Caro Alfano hai sei mesi per non fare la fine di Fini

A oltre un mese dalla scissione non si è ancora capito per quale motivo alcuni ex fedelissimi - e beneficiati - del Cavaliere abbiano fondato il Nuovo centrodestra

A oltre un mese dalla scissione avvenuta nel partito berlusconiano, non si è ancora capito per quale motivo (autentico) alcuni ex fedelissimi - e beneficiati - del Cavaliere abbiano fondato il Ncd, Nuovo centrodestra. Un mistero che la riunione organizzata dall'ex segretario del Pdl, postosi a capo della neonata formazione politica, non ha svelato. Anzi, lo ha infittito. Angelino Alfano, pur sfoggiando un'oratoria sorprendentemente vibrante, ha detto le cose di sempre, udite mille volte quando ancora non aveva abbandonato la «casa del padre»: riformare la giustizia, rilanciare l'economia, cambiare la legge elettorale eccetera. La solita predica che nessuno - né a dritta né a manca - è mai riuscito a tradurre in realtà.
Il leader siculo, imbottito di vitamine, è parso di buon umore e perfino ottimista. E questo è un secondo mistero, mica tanto gaudioso, poiché lo sdoppiamento del centrodestra, non avendo dimostrato di avere un senso, non autorizza a pensare che possa portare a risultati elettorali soddisfacenti. Almeno per il momento.

Alfano e la sua orchestrina, che i sondaggi danno al 4-6 per cento, appoggiano la maggioranza di governo dominata dal Pd e che ha fatto delle tasse il proprio cavallo di battaglia, esattamente il contrario dei programmi di Forza Italia. Per il resto, il Ncd è la fotocopia sbiadita del partito dal quale si è staccato gridando ai quattro venti che non sopportava l'estremismo degli ex amici. Quale estremismo? Quello di Raffaele Fitto? Ma se quest'uomo è più mansueto di un agnello! Quello di Daniela Santanchè, che si limita a considerare indispensabile la leadership di Silvio Berlusconi? È incredibile.

Dal Pdl uscì a suo tempo Gianfranco Fini perché si era innamorato della sinistra e ne cercava - ottenendoli - gli applausi, senza rendersi conto che essa lo blandiva per meri interessi di bottega, essendo ben lieta che il Cavaliere perdesse qualche pezzo. Ora dal medesimo schieramento sono usciti gli alfaniani, a occhio e croce per le stesse ragioni, più qualche premietto: poltrone ministeriali. Provvisorie, però, giacché Matteo Renzi ha già annunciato che cinque dicasteri per un gruppo esiguo quale è quello di Ncd sono troppi, pertanto saranno presto ridotti in base a equilibri numerici. In effetti il Pd ha un esercito di parlamentari, Alfano solo un plotoncino.

Insomma, addio sogni di gloria per i transfughi. Quindi la domanda è la seguente: chi gliel'ha fatto fare all'ex delfino del Cavaliere, a Fabrizio Cicchitto, a Gaetano Quagliariello e soci di voltare le spalle al vecchio partito nelle cui file sono stati eletti e hanno fatto carriera? Più passano i giorni e più la spiegazione diventa chiara: anzitutto, l'attaccamento alla cadrega; poi il timore che Berlusconi sia in procinto di essere giubilato e che Forza Italia, priva del timoniere, finisca in balia delle onde, ovvero di coloro i quali sono convinti che una linea dura nel centrodestra paghi più di un atteggiamento morbido nei confronti dei progressisti e del loro mentore, Giorgio Napolitano, considerato il burattinaio del teatrino politico.
Non è passato per la mente ad Angelino e soci che in un momento delicato e di sbandamento, come l'attuale, l'unica strategia fosse e sia la compattezza, cioè l'unione che, notoriamente, fa la forza, mentre la divisione lacera e indebolisce. La sensazione è che tra due partiti simili, uno doc (Forza Italia) e uno scopiazzato male dal primo, sia destinato a sopravvivere l'originale e a scomparire il clone, com'è accaduto al Fli di finiana memoria. Non ci vorrà molto tempo per verificare se la nostra ipotesi sia o no campata in aria. Tra cinque mesi si voterà per le europee e lì cascherà l'asino, se di asino si tratta.

Se il Ncd, come supponiamo, non supererà la soglia di sbarramento del 4 per cento, si affloscerà più di un palloncino bucato. E il Pd, che ha benedetto la scissione, si sbellicherà dalle risa. Il cinismo della sinistra è evidente. Pensate: dopo aver distrutto mediaticamente Roberto Formigoni, La Repubblica lo ha santificato non appena questi ha saltato il fosso. Se l'ex governatore della Lombardia non ce la farà a spingere il proprio partitino (lo stesso di Alfano) a Bruxelles, verrà rimesso alla berlina. O scaricato come un peso morto. Fini docet.

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 09/12/2013 - 08:58

La vittoria di renzi mette un punto definitivo sulla "vecchia sinistra",ma contemporaneamente suggella il lungo e faticoso percorso che proprio alcuni ex-comunisti hanno inseguito negli ultimi lustri,diventare de facto la nuova dc coronondo il sogno proibito di non essere piu' minoranza rilevante del paese,ma finalmente rappresentanti della parte maggioritaria.Renzi dopotutto e' indicato proprio per poter rappresentare la maggioranza degli italiani sbiadendo il rosso antico e mettendo d'accordo tanti,fino ai piu' delusi berlusconiani.Non ci sara' piu' lo scheletro del mammifero comunista,e' tornata una nuova balena bianca,l'operazione e' stata possibile mettendo la faccia di un giovane e capace pigliaconsensi che basa le sue formule sul nulla,pertanto piace.

pupism

Lun, 09/12/2013 - 09:17

Condivido al 100% la sua analisi. Purtroppo gli italiani hanno il brutto vizio di "Tradire".Da Bruto vs. Cesare fino a Fini & Co. E comunque NCD ha degli abili raccogli voti come Alfano/Schifani in Sicilia e Formigoni/Lupi in lombardia. Qualcosa raccatteranno come sempre.....

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 09/12/2013 - 09:27

Naturalmente il "Direttore" ha pienamente ragione in tutto. Solo un'osservazione: se il Pdl avesse fatto cadere il governo sarebbe stato un bene per il Paese? Era quello il momento giusto per andare alle elezioni nell'interesse del Paese? Io penso di no e quindi giudico al momento "salvifico" il salto della quaglia di Alfano & Co, pur se considero Ncd un movimento destinato al fallimento, essenzialmente per la nullità "politica" dei suoi fondatori.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 09/12/2013 - 09:37

Il PCI non esiste più? Certamente, ma non da ieri, tanto è vero che ha cambiato più volte nome arrivando ad assorbire parte delle truppe del vecchio nemico, la DC. Di fatto l'impressione è che il vecchio gruppo dirigente, di matrice "comunista" vecchia maniera, dopo il tonfo di Bersani sia destinato a scomparire dai vertici del partito, anche se Baffino, Bersani e lo stesso Veltroni - per non parlare di Epifani - sono poi quelli che ancora compaiono in TV e nei convegni per dare le direttive all'elettorato "vecchio" ed al partito medesimo. Renzi è il nuovo, ma il vecchio resiste tenacemente e si farà sentire.

Ritratto di centocinque

centocinque

Lun, 09/12/2013 - 15:39

Si scrive Alfano si legge Fini......

scipione

Lun, 09/12/2013 - 18:33

Scusa Feltri,ma il tempo per i TRADITORI e' gia' scaduto,altro che sei mesi.

ammazzalupi

Lun, 09/12/2013 - 18:35

Non ci interessa capire il motivo per cui l'IDIOTA abbia deciso di staccarsi da Forza Italia. La cosa importante è NON VEDERLO PIU'.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 09/12/2013 - 18:35

Sei mesi? Ma questo e già finito. Una mezza tacca in più traditore.

Ritratto di SEXYBOMB

Anonimo (non verificato)

Ritratto di SEXYBOMB

Anonimo (non verificato)

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Lun, 09/12/2013 - 18:45

Alf-ano si crede un super uomo, invece è solo un Fini-to.

Ritratto di Bertrand Russell

Bertrand Russell

Lun, 09/12/2013 - 18:51

La parola"libertà" è comprensiva del fatto che si possa cambiare idea o vale solo quando fa comodo?

Leo Vadala

Lun, 09/12/2013 - 19:01

Il vero mistero non e' perche' "alcuni ex fedelissimi - e beneficiati - del Cavaliere abbiano fondato il Ncd, Nuovo centrodestra." Il vero mistero e' perche' non lo hanno fatto anche i rimanenti fedelissimi - e beneficiati - del Cavaliere.

Ritratto di trebisonda

trebisonda

Lun, 09/12/2013 - 19:08

Analisi molto corretta,come sempre del resto,caro Feltri il plotoncino di Alfano è destinato a scomparire,e succederà molto presto io credo,no io spero.

Ettore41

Lun, 09/12/2013 - 19:15

Finalmente anche in Italia e' caduto il muro di Berlino. Ho seguito il discorso di Renzi e per me, di destra, e' un discorso che avrebbe potuto fare benissimo un qualsiasi leader di destra se avesse avuto il coraggio e le idee del Sindaco di Firenze. Dissi,un anno fa su queste righe, che se Renzi avesse vinto le primarie avrebbe avuto il mio voto. Le ha vinte quest'anno ed alle prossime elezioni avra' il mio voto. Certo non condivido tutte le idee di Renzi altrimenti o io mi trovo dalla parte politica sbagliata oppure ci si trova Renzi. Ma le idee che condivido sono sufficienti perche' abbia il mio consenso. Ho la percezione che parecchi di destra, che non votano ideologicamente, la pensano come me. Renzi non ha rottamato soltanto il vecchio PCI e la Sinistra ha anche rottamato la Destra. Sicuramente quella di Alfano.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 09/12/2013 - 19:48

non lo sai che nel DNA degli italiani è albergato il tradimento?, io lo so da 68 anni.

LAMBRO

Lun, 09/12/2013 - 19:52

VERRA' STRITOLATO DALLA GUERRA CHE SI SCATENERA' NEL PD NON PER LA POLITICA MA PER I SOLDI : IL POTERE VERO DELLA LEGA COOP,BANCHE, AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE E PARTECIPATE ..... LO USERANNO E LO GETTERANNO.... COSI' AVRA' PERSO CAPRA E CAVOLI! CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE ; SPECIALMENTE SE NON C'E' IL LIVELLO!

acam

Lun, 09/12/2013 - 20:00

perché caro vittori hai rielencaro cose che simo stanchi di sapere? non vorrai forse stendere un Ponte per il salvatggio di gente che si considerava valida e all fine si é abbrunita le mutand e quando era ora di piantare i piedi perterra. nenneno uno spago deve essere offerto a tlai mediocri, i forza silvio devono essere coltivati con con cura che di gente meglio di renzi ce n'é anche tra le nostre fila. a rnzi non rimangono che le Tasse perché qundo dovrà tagliare i costi di nemici se ne farà tanti

elpaso21

Lun, 09/12/2013 - 20:03

Il motivo della scissione del ncd è semplice: non far parte di un partito di invasati e con le idee confuse, dominato da un leader che praticamente inizia a far politica da zero in quanto nel passato ha sbagliato tutto

Dako

Lun, 09/12/2013 - 20:27

Alfano mi auguro faccia la fine di Fini così pure tutti i suoi "appostoli" un branco di traditori. Sentinelle delle loro poltrone e non sentinelle delle tasse come si sono più volte espressi pagliacci.

dondomenico

Lun, 09/12/2013 - 20:27

Visto che il procuratore di Catanzaro dice che Forza Italia è un partito di mafiosi, adesso capisco perchè alfano, lupi, schifani e compagni di merende, si sono staccati! Loro non sono mafiosi, chi è restato e chi vota e voterà ancora per Forza Italia sono dei mafiosi. Ma che cazzo dice il procuratore di catanzaro, anche lui adesso passeggia sulla passerella della annunziata per prepararsi al salto in politica? Ma che cazzo di magistrati abbiamo? Sono pagati per applicare le leggi non per fare proclami offensivi nei riguardi di milioni di cittadini! Inquilino del colle...dove sei?

levy

Lun, 09/12/2013 - 20:28

Secondo me si sono staccati da Berlusconi per motivi semplicemente materiali e per la promessa di qualche poltroncina da qualche parte e con la minaccia sempre valida, che se stai con Berlusconi potrebbero avere qualche problema con la giustizia. Fini docet.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 09/12/2013 - 21:05

Alfano e compagnia tenuti in piedi dalla sinistra governativa solamente per un becero profitto politico, sono destinati a crollare fragorosamente. !!!!!

Roberto Casnati

Lun, 09/12/2013 - 21:17

Alfano ancora non lo ha capito, ma è già morto!

fedele50

Lun, 09/12/2013 - 21:18

BUFONEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

fisis

Lun, 09/12/2013 - 21:28

Sono in parte d'accordo con lei dott Feltri, eccetto per il fatto che lei sembra trascurare una variabile, ahimè, molto importante: la magistratura ideologizzata. Questa potrebbe procedere con speditezza all'arresto di Berlusconi e con l'opera, già iniziata, di criminalizzazione di un intero partito che viene associato, come già è stato fatto da qualche magistrato, alla mafia. In questa estrema ma non improbabile ipotesi, FI potrebbe fare la fine del PSI o della DC. Certo, noi moderati non voteremmo mai sinistra, ma è indubbio che, in quella malaugurata ipotesi, avremmo bisogno di un altro leader che all'orizzonte non si vede.

Ritratto di sailor61

sailor61

Lun, 09/12/2013 - 22:41

Direttore condivido la sua analisi con un timore: Alfanoe Schifani hanno un bacino elettorale che non vota per l'idea ma per i favori che possono ritornare. La Sicilia ci ha abituati a rapidi ribaltoni elettorali in funzione del vincitore che si stagliava all'orizzonte, basta ricordarsi i fasti effimeri della Rete di tal Leoluca Orlando! Diverso forse per i nordici ciellini che possono sperare nella "spinta" di CL ma devono ricordarsi che se gli amici non vedono un ritorno saranno scaricati perchè CL si allea ( forse meglio si vende) al miglior offerente del momento! quindi temo che questi figuri riusciranno a passare alle europee non per meriti ideali ma per altri. spero di sbagliarmi ma.....

aredo

Lun, 09/12/2013 - 22:59

Alfano e la sua ciurma di traditori.. MAI PIU' ! Che Berlusconi non faccia il fesso come sempre e li riprenda ! Niente alleanze! Con Fini fece l'errore di riprenderselo.. e si sono visti i risultati. Alfano ha già tradito, chi lo ha seguito idem. Nessuno ha bisogno di loro! Berlusconi non ha bisogno di questi fecciosi! Gli elettori di centro-destra non li vogliono! C'è tanta gente in Forza Italia sicuramente più valida e più fidata di questi omuncoli!

Gius1

Mar, 10/12/2013 - 00:27

I'll pd e' formato ds , ulivo,pci,e ancor' altro.un partito fondato solo per sconfigere .sempre alla ricerca di non migliorarsi ma per "offendere".

Pedrino

Mar, 10/12/2013 - 04:57

Purtroppo non ci sono più le condizioni di quando era Fini. Oggi Silvio è a fine carriera e per niente tranquillo. Servono lider più giovani. La destra ha bisogno di nuove idee, nuove facce. Mi sa che tra 6 mesi tutti del FI cercheranno di andare in NCD. Comunque e da vedere..

Tiolino

Mar, 10/12/2013 - 07:33

Sinceramente spero che ci mettea meno di 6 mesi ad andare fuori dai piedi