E l'Anm vuole pure bloccare la protesta del Pdl

L'associazione nazionale magistrati critica la manifestazione del 23 marzo: "E' una sfida alla Costituzione"

Roma - Criticare la magistratura equivale ad attaccare la sua indipendenza? Secondo l'Associazione nazionale dei magistrati (Anm) sì, certamente. Perché scendere in piazza - come ha promesso di fare il prossimo 23 marzo il Pdl - per protestare contro la persecuzione giudiziaria subita da Berlusconi è un attacco alla nostra Carta costituzionale, laddove si sancisce il principio dell'autonomia del potere giudiziario. A sostenerlo è Rodolfo Maria Sabelli, presidente dell'Anm. «Qualsiasi attacco alla magistratura - spiega Sabelli - sotto forma di manifestazioni dirette contro di essa, costituisce una sfida ai principi che sono fondamento della nostra Costituzione e delle democrazie mature».

È proprio sulle prerogative costituzionali che il ragionamento di Sabelli farebbe acqua. Almeno secondo Daniele Capezzone e Fabrizio Cicchitto. «Qualcuno informi l'Anm - ironizza Capezzone, portavoce nazionale del Pdl - che esiste la libertà costituzionale di manifestare. O forse vogliamo stabilire una deroga e farla venire meno per Silvio Berlusconi e per il suo partito?». Cicchito, poi, fa esplicito riferimento alla visita fiscale ordinata dai pm di Milano per Silvio Berlusconi, ricoverato al San Raffaele. «Il fatto che i giudici abbiano disposto questa visita fiscale dà il segno di una persecuzione scientificamente condotta che avvicina il nostro Paese ad altre realtà dove la democrazia è assente».

Le analisi del senatore del Pdl portano anche a censurare le dichiarazioni di Sabelli. «Il ragionamento del presidente dell'Anm - spiega Cicchitto - va rovesciato. Qualsiasi intervento politico di magistrati che agiscono per modificare la libera dialettica tra le forze politiche è un attacco allo stato di diritto e alla Costituzione». Visto il clima che le dichiarazioni dell'Anm rischiano di esacerbare, Maurizio Gasparri avverte che non bisogna abbassare la guardia. E in questo senso la manifestazione del 23 non è nemmeno sufficiente. «L'aggressione a Berlusconi e alla democrazia - spiega Gasparri - impone risposte chiare ferme e che vedano coinvolti i milioni di italiani che più volte hanno espresso la loro fiducia al leader del Pdl. Già prima della manifestazione abbiamo il dovere di assumere iniziative incisive a tutela della libertà, della democrazia, della funzione rappresentativa del Parlamento».

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 10/03/2013 - 08:04

questa situazione è oramai inaccettabile e la posizione dei PM intollerabile per nessuno di noi : l' essere di destra o di sinistra non conta assolutamente più perché è evidente che quella che poggi definiamo giustizia esiste solo ad esclusivo vantaggio di una ristretta parte di elettori e di eletti che cercano di manovrare l' italia a proprio piacimento: il fatto che Napolitano non intervenga è a dir poco stupefacente

brunicione

Dom, 10/03/2013 - 08:31

Meno male che Grillo c'è...

Ritratto di Nopci

Nopci

Dom, 10/03/2013 - 08:32

REGNO MAGISTRI. REPUBBLICA SOVRANA GIUDIZIARIA COMUNISTA PARTIGIANA Magistratus

Ritratto di alex4alex

alex4alex

Dom, 10/03/2013 - 09:54

Se andiamo ad analizzare il lavoro di alcuni PM di questi ultimi anni c'è poco da stare allegri. C'è da sperare di non cadere nelle loro mani perché anche senza una prova certa, sanno fare delle ricostruzioni del reato degne dei più grandi veggenti mondiali. L'abbiamo visto nel caso Merilith, nel caso di Garlasco e altri ancora. Ricostruzioni dei fatti fantastiche e a veder bene anche convincenti, solo che vengono fatte su piccoli indizi e tanta tanta fantasia, dove questa fantasia non trova realtà davanti a magistrati che usano il cervello nel dare giudizi e non si lasciano incantare dalle trame di questi ciarlatani (metaforicamente parlando)con le loro fantasiose requisitorie. Basta vedere le attuali ricostruzioni dei PM dei casi di Sara Scazzi e di Parolisi. Ricostruzioni perfette, come se avessero visto ogni minimo movimento del delitto, facendo diventare una normale supposizione la realtà per l'opinione pubblica. Non mi stupirei se in Cassazione queste loro teorie venissero totalmente smentite. Ricordiamoci tutti di clamorosi casi di persone che dopo anni di galera qu7alcuno si accorge che sono innocenti, ricordiamoci che in galera ci sono parecchie persone che questi PM barbari e con ricostruzioni fantasiose le hanno buttate li ma successivamente verranno rilasciate per non aver commesso il fatto con tante scuse, ricordiamoci tutti che la vita in carcere va data solo quando si è sicuri del reato commesso altrimenti non si incarcera. meglio un delinquente fuori che un innocente in carcere.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 10/03/2013 - 10:07

Una delle situazioni più drammatiche del nostro disgraziato Paese è che l’interpretazione della “Costituzione” sia nelle mani della magistratura politicizzata e di sinistra. Aggiungasi che così come Monti, professore, ha dimostrato di non capire nulla di economia, si ha netta l’impressione che certa magistratura non capisca niente di costituzione. Vogliono anche sopprimere il diritto di manifestare: ormai siamo al livello dell’Unione Sovietica, siamo un Paese senza speranza. Licenziamo i politici con più di 50 anni e “pensioniamo” la magistratura ora al potere. Forse qualcosa potrà cambiare. Forse.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 10/03/2013 - 10:22

La "autonomia del potere giudiziario" disgiunta dalla responsabilità civile che incombe alla totalità dei cittadini con la sola e unica eccezione dei magistrati siamo sicuri che rientri nel dettato costituzionale??? dettato costituzionale rinforzato oltretutto dall'esito di un referendum che ha visto quasi il novanta per cento dei cittadini favorevoli???

giac2

Dom, 10/03/2013 - 10:27

Ci vuole la lampada di Aladino come nella famosa barzelletta.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Dom, 10/03/2013 - 10:38

Caro Sabelli, leggo negli statuti dei sindacati dei magistrati alcuni obiettivi come la tutela dei più degoli, degli immigrati, e di difesa della autonomia della Magistratura. Non vi è riferimento alla tutela dell'autonomia degli altri poteri dello stato, quello legislativo e l'esecutivo. Mi risponda, per favore: la Magistratura rappresentata da "Magistratura democratica" se ne sbatte altamente dell'indipendenza degli altri due poteri dello stato? Che lo stesso sindacato in difesa dei più deboli, , nel caso di un immigrato che compia un reato ,lo giudicherebbe con benevolenza? A me sembrano delle norme completamente antidemocratiche degne di censura, ma da parte di chi? Ormai se non avverrà un repulisti continuerete a essere intoccabili....

giovanni PERINCIOLO

Dom, 10/03/2013 - 10:41

x02121940."che l’interpretazione della “Costituzione” sia nelle mani della magistratura politicizzata e di sinistra". Concordo su quanto succede in molti, troppi, processi ma quando si parla di interpretazione della Costituzione e poteri della magisttratura purtroppo é la casta tutta a fare corpo unico e in quei casi non esistono magistrati di sinistra o di destra. La corporazione tutta, non vedo altro vocabolo per definirla, é sempre pronta a esibire il cartello "chi tocca i magistrati muore" se appena ci si azzarda a mettere in discussione i loro poteri e i loro indubbi e ingiustificati privilegi, a cominciare dalla non responsabilità civile. Saluti.

acesco

Dom, 10/03/2013 - 10:58

Meno male che in Italia ci sono Magistrati con gli ATTRIBUTI.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Dom, 10/03/2013 - 11:14

obittivo n°7: l'affermazione del diritto dei magistrati, come di tutti i cittadini, alle libertà di riunione e azione collettiva; Caro Sabelli, le faccio leggere l'obiettivo N°7 di Magistratura democratica, traduco: Io magistrato posso manifestare, tu cittadino no. Coerenza cari magistrati, coerenza.....

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Dom, 10/03/2013 - 11:19

Caro Sabelli, lei sa che quando porto un certificato medico sul lavoro non c'è scritta qual'è la mia malattia? Questo per ovvie questioni di privacy. Il suo giudice del cazzo commenta pubblicamente in aula ed anche in televisione, la malattia di Berlusconi. Siete proprio gentaglia senza pudore. Voi potete mandare tutte le visite fiscali che volete, ma non dovete violare la privacy.

Ritratto di Zione

Zione

Dom, 10/03/2013 - 12:31

Puah, ma che orribile tanfo di fogna ! --- Vergogna, Eccellentissimi CIALTRONI e FELLONI !! --- Che dal Cielo finalmente Qualcuno si possa muovere a Pietà, per l’immane Sofferenza di questo sventurato Popolo di Derelitti e possa lanciare subito una folgorante Saetta che incenerisca immantinente tutti questi emeriti PAZZI e terribili Scellerati, che dissacrano e Impestano ovunque ed ancor peggio di feroci BRIGANTI. ---------- Chiarissimo dottor Alfano, qui urge una RIVOLUZIONARIA Riforma della Giustizia, con immediato ferrettamento e trasferimento “ai topi” nella più putrida Cloaca, unico ambiente adatto per rieducare certi efferati Criminali di mala Genìa e capace di accoglierli come solennemente meritano, questi miserabili VERMI del turpe Giudiciume. --- Grazie dai moltissimi e tanto Offesi CiITTADINI … (e Compagni …). --- Deo gratias; amen !!!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 10/03/2013 - 12:32

@giovanni PERINCIOLO- Ho fatto solo un parallelo fra la stupefacente ignoranza di Monti, pur professore di economia, e quella di certa magistratura che vuole tarpare il diritto del popolo bue di far sentire la sua voce, l'unico diritto praticabile, dato che il voto è di fatto neutralizzato dalla insanabile spaccatura del Paese, spinta ed alimentata da tutti i gruppi politici contrapposti, che su tale spaccatura hanno prosperato e prosperano. L'unico tentativo concreto di rompere il sistema partitocratico è quello di Grillo, solo che non offre - allo stato delle cose - concrete garanzie di successo. Ergo concordo con le sue osservazioni. Cordialità.

Ritratto di Nopci

Nopci

Dom, 10/03/2013 - 13:07

acesco MA NON PER ALTRI? W IL PD W IL COMUNISMO W I PARTIGIANI DELLA COSTITUZIONE W I MARIUOLI COMPAGNI

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 10/03/2013 - 13:28

A quando le riedizione di piazzale Loreto? Questa volte con persone forse dico forse oneste.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 10/03/2013 - 13:31

Occhi questi chi parteciperà alla manifestazione li faranno fuori - politicamente.

giovannibid

Dom, 10/03/2013 - 14:02

bisognerebbe ARRESTARE questi "PSEUDO IMPIEGATI DELLO STATO" che non rispettano la libera democrazia. SI RICORDINO QUESTI "ARROGANTI" CHE E' IL POPOLO SOVRANO A GESTIRE LO STATO NON QUALCHE MAGISTRATUCOLO CHE SI CREDE DIO. VIVA L'ITALIA LIBERA

@ollel63

Dom, 10/03/2013 - 14:05

Fuori dai tribunali e dalle procure i Komunisti, fuori: "siete circondati, uscite con le mani alzate" vi già giunto qualche tempo fa l'ammonimento.

Ritratto di gtp

gtp

Dom, 10/03/2013 - 16:05

... mah!... secondo me un pò strizzano,...dici di no?...vedremo.

maubol@libero.it

Dom, 10/03/2013 - 16:32

L'anm mandi la polizia ad arrestare i oartecipanti, poi vediamo come si conclude. L'anm non la senti mai, si fanno vivi solo quando vedono che la gente è stufa, sta per ribellarsi.

silverio.cerroni

Dom, 10/03/2013 - 16:41

@- La nostra non è una democrazia matura, forse invecchierà ma non maturerà. Il suo atto di nascita,la fa vivere non più al passo con i tempi, ne si pensa a rinnovarlo. Parte del potere, nel tempo, è passato nelle mani di organismi non elettivi per cui, la Sovranità Popolare, che è il sale di ogni Democrazia, è andata a farsi friggere e con essa, la Democrazia stessa. Una Democrazia degna di tale nome è come un grande pasol dove, in armonia, ognuno produce ed inserisce la propria tessera fino ad ottenerne la figura completa. I guai iniziano, come nel caso nostro, quando, le Istituzioni, lasciano gli spazi a loro disposizione per invadere quelli altrui. La fortuna vuole che, nel nostro caso, i cittadini, onesti e pacifici, non seguano il cattivo esempio dato delle Istituzioni.

maurizio.fiorelli

Dom, 10/03/2013 - 16:50

Egregio signor Sabelli,esprimendosi in quel modo lei non fa che rinforzare la necessità di una grande manifestazione di gente che desidera una giustizia INDIPENDENTE, SERIA, RAPIDA e RAGIONEVOLE.Tutte cose che non si riscontrano attualmente.Penso che voi siate criticabili e commettiate errori come tutti senza pagare mai, un privilegio assurdo. Ben venga una manifestazione che attiri l'attenzione sulle disfunzioni e gli eccessi della vostra categoria troppo privilegiata!

Ritratto di gtp

gtp

Lun, 11/03/2013 - 10:10

...secondo me, un pò strizzano,...cosa ne dite,...mah,...vedremo.