Ecco la vera storia di «Md»: i giudici rossi che fanno politica

Così Magistratura democratica ha acquisito potere e condizionato le scelte dei partiti La regola sin dall'inizio: le toghe devono schierarsi e cercare il consenso della piazza

Cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario al palazzo della Cassazione

Sono di sinistra e hanno accompagnato la storia della sinistra italiana. I giudici di Magistratura democratica sono diventati anche uno dei più famosi brand d'Italia da quando il Cavaliere ha dichiarato loro guerra. Forse, ingenuamente, qualche anima bella penserà che chiamarle toghe rosse sia una forzatura del nostro bipolarismo muscolare, ma non è così. O meglio, la storia di questa costola del potere giudiziario è un riassunto delle ideologie, degli ideali, delle ubriacature, dei condizionamenti e delle illusioni che hanno animato il versante della magistratura che da sempre ha coltivato ambizioni progressiste. Risultato: in un sistema malato, in cui le toghe sono divise in correnti e le correnti compongono una sorta di parlamento parallelo, Md è uno degli attori del sistema politico italiano. Inutile scandalizzarsi: in Italia, come ha spiegato a suo tempo Antonio Ingroia al Giornale, «la magistratura si concepisce per metà come corporazione per metà come contropotere». Ecco, Md è o dovrebbe essere, perché poi spesso è diventata il suo esatto contrario, il contropotere che si oppone alla presunta casta, coglie le sensibilità più profonde del Paese, cattura le esigenze e le istanze sociali più avanzate, capovolgendo gli equilibri reali dentro le istituzioni.

Si può essere d'accordo o no, ma questo è un po' il senso dei tanti manifesti e proclami e documenti elaborati in questi lunghi anni dalle teste d'uovo della corrente. Citiamo, per esempio, Livio Pepino con il suo articolo Appunti per la storia di Magistratura democratica. Scrive il magistrato: «Che Magistratura democratica sia stata (sia) la sinistra della magistratura è noto e da sempre rivendicato». Questo l'incipit che toglie ogni ambiguità e fraintendimento. Certo, questo non vuol dire che i magistrati siano pedine del sistema dei partiti, dal Pci e dai suoi eredi a Rifondazione, ma indica comunque una precisa collocazione. Ma Pepino va ben oltre, verso la militanza attiva: «La rottura con il passato è radicale e gravida di conseguenze: ad una magistratura longa manus del governo, si addice, infatti, un modello di giudice burocrate e neutrale, mentre ad una magistratura radicata nella società più che nell'istituzione deve corrispondere un giudice consapevole della propria autonomia, attento alle dinamiche sociali e di esse partecipe». Eccolo qui il magistrato che si afferma come contropotere: questo giudice fugge dal Palazzo, inteso come luogo di conservazione e di stagnazione, e si mette in testa al popolo, ne guida le battaglie, lo conduce verso la liberazione, come nel celebre dipinto di Pellizza da Volpedo Il Quarto Stato. Si dirà che si tratta di suggestioni ma non è non è così. E Pepino, in quel testo, lo spiega fin troppo bene: «Il dogma dell'apoliticità si rovescia nel suo contrario». La magistratura fa politica. Appunto. Md fa politica, da sinistra. Anche se fuori dal parlamento e senza tessere.

È tutto scritto e declamato nei sacri testi. Nei comizi. Nei convegni. Nelle controinaugurazioni dell'anno giudiziario. Nei pugni alzati, come al funerale di Ottorino Pesce, anima della sezione romana di Md, morto nel gennaio '70. È quasi cinquant'anni ormai che Md cerca la sua bussola nel grande arcipelago della sinistra. Talvolta soffrendo di collateralismo, talvolta cercando di dettare la linea al Pci-Pds e alle altre sigle della sinistra, oppure ancora spaccandosi al suo interno fra ortodossi e movimentisti e fra garantisti e giustizialisti. Se un giudice, per stare ancora a Pepino, fa a pezzi il modello basato sulla neutralità, sceglie «l'opzione di sinistra», testuale, «fa la sua scelta di campo», afferma il suo «sentirsi dalla parte dei soggetti sottoprotetti», fin dove si può spingere? Siamo su un piano inclinato su cui, sin dall'atto di fondazione del 27 luglio 1964, e poi attraverso la virata del 30 novembre 1969, si sono esercitate almeno due generazioni di toghe, con risultati che è difficile riassumere. Ma certo si tratta di alcuni dei nomi più noti della magistratura italiana: da Gian Carlo Caselli a Gerardo D'Ambrosio e a Gherardo Colombo, per rimanere fra Palermo e Milano, fra i processi alla cupola, ad Andreotti e a Dell'Utri e l'epopea di Mani pulite. E poi Livio Pepino, Vittorio Borraccetti, Elena Paciotti, Giuseppe Palombarini, autore del fondamentale Giudici a sinistra. Ma l'elenco è chilometrico. E molti i tornanti, le curve, le risse, le divisioni e le ricomposizioni, le diverse sottolineature.

Qualcuno, brutalmente, ritiene che la parabola di Md sia quella di un movimento che porta aria fresca nelle ovattate stanze degli ermellini, rompe tabù, distrugge un vecchio e logoro apparato di relazioni elitarie, poi piano piano, di emergenza in emergenza, fra il terrorismo e tangentopoli, si appiattisce sulle posizioni giustizialiste. Quelli di Md, con dietro tutti gli altri, un tempo ribattezzati per la loro furia culturale gli iconoclasti, diventano i picconatori della Prima repubblica e poi del berlusconismo consegnando i santuari del potere ai postcomunisti. E così la sinistra vince in Italia passando per la scorciatoia della via giudiziaria, ma dopo essere stata sconfitta proprio sul piano delle idee, delle ideologie e degli ideali naufragati fra le macerie del Muro di Berlino. È la storia drammatica che Francesco Misiani racconta nel suo bellissimo La toga rossa. Una lunga cavalcata nelle contraddizioni dei magistrati rossi: dall'epoca dei processi popolari, cui il giovane e compiaciuto Misiani assiste in Cina, all'ubriacatura da manette ai tempi di Tangentopoli quando le tentazione di abbattere un sistema marcio entra a piedi uniti anche nelle aule di giustizia.
(1.continua)

Commenti

jakc67

Lun, 12/08/2013 - 08:29

basterebbe sottoporre i vertici della magistratura a giudizio elettivo pupulare, ma è scontato che gli "unti dal Signore" questa opzione (democratica, ma in modo differente)non acceterebbero mai e sanno essere molto convincenti, sopratutto a sx e con la lega... quindi, come non detto...

gianfran41

Lun, 12/08/2013 - 10:11

Mandiamole al museo delle cere queste mummie.

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 12/08/2013 - 10:12

Ridicoli “ la casta dei magistrati rossi “ meglio se vi occupate un po delle caste dei giornalisti come voi che non scrivono mai sui corrotti . ladri ed evasori fiscali e i tanti parassiti presenti in questo paese che sono il vero cancro di questo paese ALTRO CHE MAGISTRATI queste belle personcine non le vedete MAI o fate finta di non vederle per caso siete un po’ di PARTE ???

titina

Lun, 12/08/2013 - 10:12

Una curiosità: sono veramente addobbati così o è una sceneggiatura di film?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 12/08/2013 - 10:13

A 23 anni dalla caduta del Muro di Berlino vogliamo sovvertire in Italia l´intoccabile Stato parassita di Jagoda, Ezov e Beria sopra la pelle dei Lavoratori... Vogliamo la Fine dell´apparato burocratico mafioso che vive della violenza parassita, la Fine dell´osceno sistema autoritario che censura la Veritá e sparge l´abiezione della menzogna sopra al Paese.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 12/08/2013 - 10:13

A 23 anni dalla caduta del Muro di Berlino vogliamo sovvertire in Italia l´intoccabile Stato parassita di Jagoda, Ezov e Beria sopra la pelle dei Lavoratori... Vogliamo la Fine dell´apparato burocratico mafioso che vive della violenza parassita, la Fine dell´osceno sistema autoritario che censura la Veritá e sparge l´abiezione della menzogna sopra al Paese.

disaccordo

Lun, 12/08/2013 - 10:14

Ma questo "giornale" oltre che di giudici di cosa parla?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 12/08/2013 - 10:15

la storia comunista è fatta di errori giudiziari veramente schifosi! come il processo a tortora! vi racconto un banale anedotto che riguarda scalfaro, ex schifoso presidente della repubblica, ma magistrato fin dalla seconda guerra mondiale! negli anni 50 accadde un episodio che la dice tutta: era in un bar con una donna, la moglie. e in quel locale c'era anche totò, il famoso comico napoletano, in compagnia di una donna in abiti abbastanza provocanti (per l'epoca, una scollatura sui seni). scalfaro non apprezzò queste mode, e invitò totò a coprirla, che invece se ne fregò e la lasciò cosi com'era. scalfaro se la prese, si alzò e diede uno schiaffo a totò. questo episodio vuol significare che i magistrati possono addirittura imporre un certo modo di vestirsi, un certo modo di pensare, un certo modo di vivere. perciò è ora di dire basta allo strapotere giudiziario!!! GIUDICI MAFIOSI, VENDUTI AL PARTITO COMUNISTA DELINQUENTE!!!!!

lamwolf

Lun, 12/08/2013 - 10:15

Ogni pregiudizio, schieramento politico ecc... verrebbe meno se l'Italia fosse veramente una democrazia evoluta. In quelle vere il magistrato è eletto dal popolo, quello di giurisdizione, pagato con i soldi dei contribuenti e se è schierato, fazioso e incapace, viene CACCIATO!!!! Sveglia!!!!!!

pancito

Lun, 12/08/2013 - 10:16

E poi dicono che i figli degli operai non hanno successo nella vita. Ma quelli degli industriali cosa fanno, non penso che stiano con le mani in mano.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Lun, 12/08/2013 - 10:16

A tutti i giornalisti ed al direttore de "Il Giornale". Per favore finitela di darci in pasto questi articoli, diteci piuttosto cosa sta facendo il governo PD-PDL per la povera gente. Altrimenti si ha l'impressione che una casta autoreferenziale risponda solo ai propri interessi ed abbia come sua priorità solo i propri problemi (congressi, magistratura etc.). Alla gente di queste cosa poco interessa come si vede dalle ingenti perdite di questo giornale negli ultimi anni.

primula

Lun, 12/08/2013 - 10:18

in certi ambienti come in tutti gli ambienti settari deve per entrare fare un patto, chi dice d'onore, chi di sangue, chi fratello, ecc ecc, in magistratura dovrebbe essere proibito per legge e per costituzione, ma ve lo immaginate se un governo proponesse una cosa del genere????????????????sarebbe la guerra all'ultimo avviso di garanzia anche per la qualunque-vedi silvio marina piersilvio, poi sicuramente per i nipotini ecc ecc................ci vorrebbe un presidente della repubblica con le palle quadrate e di acciaio....................

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 12/08/2013 - 10:21

La cricca di MD è responsabile delle peggiori nefandezze che hanno rovinato l'Italia. Mi piacerebbe che usassero per il PD lo stesso zelo che hanno nei confronti di Silvio, ma chissà perché i crimini dei piddini restano sempre impuniti (basta vedere i recenti MPS e Penati).

Ritratto di benita

benita

Lun, 12/08/2013 - 10:22

grande stefano zurlo grandissimo articolo che solo delle menti raffinate come noi del pdl possiamo coglierne il significato,mentre l'elettorato comunista non è in grado di apprezzare il tuo semplice ragionamento.

micdipi

Lun, 12/08/2013 - 10:22

E' IL VERO CONFLITTO DI INTERESSI.

micdipi

Lun, 12/08/2013 - 10:22

E' IL VERO CONFLITTO DI INTERESSI.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 12/08/2013 - 10:28

ma perchè non fare un bel servizio sui loro rapporti coi servizi sEgreti dia ltri paesi?? guarda caso i loro obbiettivi collimano sempre con le politiche di controllo estere nei riguardi del paese..e dove la sinistra nostrana si fà come al solito intermediario a 90 gradi..

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 12/08/2013 - 10:31

mark 61 sempre a 90 gradi con la magistratura eee?? ma chissà cosa vi dà la "magistratura"...?? forse immunità?? visto che vi piace così tanto eee?? ps a quelle categorie che ha elencato ha dimenticato di aggiungerci proprio la casta togata..ma che strano..

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 12/08/2013 - 10:37

Non è altro che l'ennesimo esempio dei 70anni di nefasta affermazione e infiltrazione dell'ideologia rossa in ogni comparto della società italiana, ogni istituzione, ogni potere, in ogni comparto privato e pubblico delle nostre vite, in ogni più piccolo aspetto lavorativo, economico, finanziario e politico... hanno portato tutti noi alla disperazione e alla recessione, alla stagnazione, al dissanguamento e alla paralisi la nostra Nazione e ciò che avrebbe potuto e DOVREBBE essere. Distratti e concentrati sul "nostro piccolo ambito", non abbiamo prestato attenzione all'esproprio di tutto ciò che è "Italia", di tutto ciò che prima di tutto è DEGLI ITALIANI. Lo Stato (intendendo politici, Parlamento, istituzioni varie, sindacati, magistratura, pubblica amministrazione, governi nazionali e locali e un esercito di enti, ecc...) è diventato un asfissiante carceriere, un cieco e sordo tutore, un catechizzatore integralista che impone il pensiero (e soprattutto l'interesse...) di pochi contro la maggioranza dei cittadini, un parolaio aggressivo che persegue il mantenimento del potere invulnerabile e smisurato dei politici e dei loro servi/tirapiedi, una spietata "Idra" alla quale si può anche tagliare una testa ma questa viene immediatamente rimpiazzata da un'altra (se possibile) ancora più indecente! E in questo disastro, non siamo riusciti a "partorire" forze politiche liberali-liberiste di centrodestra in grado di arginare, davvero e nella sostanza, questa dittatura strisciante e vigliaccamente intimidatoria. L'avvento di Berlusconi del '94 ha portato un rallentamento e un allungamento dei tempi del "golpe rosso", ma per una serie di motivi e colpe (per i e le quali anche il centrodestra ha la sua fetta di responsabilità), le dissestanti e mortali conseguenze dei piani dementi, impresentabili e indecenti del "pensiero unico" sono arrivate a compimento e stanno eseguendo la condanna a morte della nostra Italia con dentro tutti noi. Le ultime vicende sono la fotocopia di tutte le passate politiche che siamo stati così pazzi da avallare col nostro silenzio e un insensato fatalismo. Via l'IMU anzi no; via il "porcellum" anzi forse e "non so quando"; riforma della giustizia subito ma non si sa come e quando, "ma forse è meglio non farla"; riforma del mercato del lavoro (che alla fine risulterà ancora più depressiva) "e comunque adesso non ho tempo"; riduzione delle tasse (forse) subito dopo l'aumento di IVA, TARES, IRPEF, IRAP, ecc...; pagamento dei debiti dello Stato alle imprese, aiuti al credito, semplificazione burocratica, taglio dei costi dello Stato, eliminazione di enti inutili, e mille altri eccetera... (DOPO, molto DOPO!) ma adesso le priorità massime sono lo "jus soli", i "matrimoni gay", il raccattamento di ogni possibile forma di immigrazione anche a costo di andarceli a prendere direttamente a casa loro in Africa, Asia, Medioriente, Sudamerica, ecc.. Viene dato più spazio ai vomitevoli giochetti in casa Pd (congresso-si congresso-no, segretario di partito candidato premier o magari no, Renzi leader - Renzi eliminato....) che alle aziende che chiudono, al PIL che si contrae ogni giorno, alle famiglie che non sanno più come fare a tirare fine mese e pagare i debiti, alla criminalità importata che ogni giorno rende l'Italia sempre più invivibile (stranieri ubriachi/drogati che falciano persone in ogni strada, omicidi, scippi, rapine, furti, pestaggi, violenze di ogni tipo e...picconate). Dobbiamo riprendercela la nostra Italia!!! Non c'è più tempo!!! Dobbiamo trovare (o costituire ex-novo...) qualsiasi gruppo di persone guidate da un leader "con le palle", che sia disposto a coagulare e organizzare tutta l'Italia che non ne può più e che è stata condannata a morte. Dobbiamo potere decidere delle nostre vite e assumerci le conseguenze delle nostre scelte. Deve essere ricondotto in ambiti democratici lo strapotere intoccabile della magistratura; devono essere rimossi tutti i legacci che impediscono all'economia di risollevarsi; deve essere adeguata ai tempi la Costituzione (cambiamento della forma di governo -che deve essere in grado di governare e dare risposte immediate alle necessità- e vincolo di mandato in primis); devono essere tagliati con l'accetta gli indecenti costi dello Stato; si devono ridiscutere tutte le regole europee franco/germano-centriche, e in caso di impossibilità a farlo si DEVE uscire dall'Euro (prima) e dall'Europa (poi ed eventualmente). L'immigrazione selvaggia DEVE essere completamente e con ogni mezzo fermata, così come l'islamizzazione strisciante della nostra società; la piovra rossa passata e presente deve essere finalmente denunciata, perseguita e condannata; il Popolo deve riprendersi il controllo della Nazione anche attraverso l'ammissione di referendum propositivi, deliberativi e legislativi. VIA QUESTO GOVERNO E VOTO SUBITO!!! E poi vedremo... inciucio Napolitano-Pd-M5S permettendo.

carpa1

Lun, 12/08/2013 - 10:40

L'articolo? Più o meno quanto tanti cittadini sanno ed i restanti fanno finta di non sapere. La foto, invece, sembre una festa in maschera. Il flash che ho avuto appena l'ho vista è stata di uno vestito da dalmata con le zampe incrociate sul petto e gli altri due che sa la ridono.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 12/08/2013 - 10:47

Caro Zurlo, in senato e camera vi sono circa lo stesso numero di magistrati sia di destra sia di sinistra.(lei dovrebbe saperlo meglio di me) Conosco anche la storia di un magistrato (scelga lei il colore) che si è fatto corrompere per aggiustare il cosiddetto lodo Mondadori. Lei parla di processi rossi in Cina, vi sono stati anche processi neri in altre parti del mondo; penso ovunque vi siano "dittature" di destra o di sinistra. Questa è la storia vera, non quella di parte che lei argomenta. Quello che mi spaventa è che voi tentate di legittimarne solo una parte e questo, caro Zurlo, va verso la dittatura.

Triatec

Lun, 12/08/2013 - 10:47

disaccordo @ Oltre delle malefatte dei giudici questo giornale parla dei Lusi, dei Penati, del MPSiena, del Forteto, dei NO TAV, i centri sociali, i Black Bloc, dei De Magistris, Pisapia , Marino, degli sperperi delle caste...insomma di tutto quello che i giornali " politically correct" tacciono, proni davanti al potere di politici area centrosinistra, giudici e finanzieri.

il gatto nero

Lun, 12/08/2013 - 10:47

@disaccordo. Questa non è roba per te caro ignorante sinistriota. Vai a leggere da un'altra parte.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 12/08/2013 - 10:48

A sinistra non si sono mai accorti che i giudici fanno politica? Naturalmente no, come mi è apparso chiaro dalle strampalate teorie della "filosofa" del PD, quella che in TV sproloquiava su Montesquieu mostrando di credere che il suo pensiero politico sia stato "concretamente" recepito nel nostro sistema legislativo. Però sono certo che se ne accorgeranno a tempo debito, quando farà comodo.

Cosean

Lun, 12/08/2013 - 10:49

A me sembra più questa testata che fa Politica! Non passa giorno che si cerca di delegittimare l'istituzione più pericolosa per il condannato!

paci.augusto

Lun, 12/08/2013 - 10:49

Complimenti a Stefano Zurlo per l'ottimo articolo! Questi disonesti hanno pienamente attuato il lurido principio del criminale Lenin ' infiltrare propri elementi nei gangli vitali dello stato '. E quale è il ganglo più vitale dello stato? Inoltre, la tanto decantata Carta Costituzionale fa espresso divieto ai magistrati di svolgere azione politica! Principio TOTALMENTE DISATTESO dai disonesti sinistri che, oltre a svolgere continua azione politica, essere riammessi in carica dopo aspettative politiche, si sono organizzati in sindacato di sinistra, UNICO CASO AL MONDO IN PAESI DEMOCRATICI, cioè NON COMUNISTI!!! Se si sentono offesi, si rileggano l'intervista di Tiziana Parenti, rilasciata al Corriere dopo le dimissioni perché Borrelli le aveva tolto l'indagine sui finanziamenti illeciti al PCI milanese, che stava diventando pericolosa! Dichiarò testualmente di aver studiato Legge a Pisa, PAGATA DAL PCI per entrare in magistratura ( sic???!!!)!!!SUBITO UNA RADICALE RIFORMA DELLA MAGISTRATURA!!!

cast49

Lun, 12/08/2013 - 10:50

mark 61, ti riferisci ai ladri ed evasori fiscali e i tanti parassiti presenti in questo paese che sono il vero cancro di questo paese, cioè dei komunisti che fottono e che sono culo e camicia con i magistrati rossi? spero proprio di si e spero che i + di 500 delinquenti rossi paghino per quello che hanno fatto e che fanno ancora; sindaci e presidenti di regione e di provincia hanno fottuto come non mai...

ALASTOR

Lun, 12/08/2013 - 10:52

Ormai la condanna è passata in giudicato. Continuare a parlare male dei giudici non cambia la sostanza e probabilmente turba nell'animo chi dei giudici è il referente principale: Napolitano. A questo punto sarebbe indispensabile parlare del futuro del CDX,ma vedo che al di là di quanto sono cattivi i giudici non si parla. Se Renzi vince all'interno del PD,il CDX è spacciato. Se proprio non riuscite ad andare al di là dell' invettiva contro i '' nemici'', almeno concentratevi su quello giusto... che è il sindaco di Firenze.

LAMBRO

Lun, 12/08/2013 - 10:54

E' la NEOPLASIA PRINCIPALE del NS SISTEMA PAESE!! Che viene dal Consiglio di Stalin al PCI di far studiare legge ai figli degli Agitprob Italiani.

syntronik

Lun, 12/08/2013 - 10:55

Ottimo articolo, però consiglierei al redattore, la prossima volta di scriverlo, in modo che possano anche capirlo gli intellettuali ignoranti e con la mente filtrata all'infrarosso, nonchè i volgaribus cittadini commentatori da osteria, che non superano il quoziente intellettivo dello 0,0001, quando sono nella massima concentrazione, CAPISCO, che per lei è difficile scrivere qualche cosa, per chi fatica a capire niente, ma a volte abbassarsi al livello di scrittura di questi esseri umanoidi con la mente arredata di statue di stalin, potrebbe dare a loro la possibilità di capire quello che leggono, magari usando anche qualche disegnino o icona, sempre per dare una forma o significato a quello che leggono, ma credo che anche così farebbero fatica.

vacabundo

Lun, 12/08/2013 - 10:58

Mi piacerebbe sapere perchè s'impiagllacciano così?Mi ricordano sacerdoti di feste tribali.Non si vedono troppo ridicoli?Le vere differenze stanno nel cervello e non nel vestito.Sarebbe ora di finirla con questa pagliacciata ed essere più umani e meno sacri.

comase

Lun, 12/08/2013 - 10:58

Andrebbero,ghigliottinati

epesce098

Lun, 12/08/2013 - 11:00

Come "l'abito non fa il monaco" così "l'ermellino non fa un magistrato"

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 12/08/2013 - 11:02

Sul tavolo del Presidente della Repubblica. Sul tavolo dei componenti la Corte Costituzionale. Questo articolo va inviato ad ogni elettore italiano. Della foto in appendice produrre una gigantografia e diffonderla in tutti i modi possibili. Daumier, per quanto rinomato per aver saputo immortalare nelle sue opere i vizi del mondo forense attraverso la caricatura delle anatomie di magistrati, e dintorni, non riuscirà mai a superare il volto turpe della società dominante così come ben rappresentato in questa foto, dove si vedono degli orrendi bipedi paludati di costosissimi ermellini, che al di là dello spregio verso i nobili animaletti, incidono straziantemente nelle tasche del popolo italiano sempre più povere. Invito Milena Gabbanelli a fare un'inchiesta sul costo di questo 'guardaroba', che è un'insulto oltre che per le misere finanze dello Stato, per la micidiale influenza psicologica che fanno insorgere nelle già perverse menti di questi 'intoccabili'.

syntronik

Lun, 12/08/2013 - 11:06

IlSaturato: Lei scrive delle belle cose vere e reali, tutte le persone intelligenti, sanno queste cose, ma ha dimenticato il come risolverlo, non semplicemente andando al voto, anche se andiamo al voto e si vincono le elezioni, poi siamo sempre succubi del sistema, che è talmente radicato, da soffocare ogni tentativo, pertanto, non ci rimane altro che attendere la fine, chi può cambiare aria, lo fà, lo stanno facendo in tanti, ma chi non può, ha solo quello di subire il tutto, pertanto basta aspettare, che la madre natura darà il suo seguito, solo da augurarsi, che la fine sia meno dolorosa possibile.

Ritratto di nero60

nero60

Lun, 12/08/2013 - 11:08

SOTTOSCRIVO PAROLA PER PAROLA IL POST DI IL SILURATO. PER MARK 61:SCENDI DAL BANANO

gustavodatri@vi...

Lun, 12/08/2013 - 11:10

Ed io devo essere giudicato da questi lupi, no preferisco andarmene,preferisco sedermi alla sponda del fiume ed aspettare i loro cadaveri, preferisco vederli col culo nel fuoco dell'inferno che bruciano.

nonmi2011

Lun, 12/08/2013 - 11:10

Questa volta ci vorrà molto di più di un anziano comunista per salvare il diffamatore seriale sallusti ed i suoi pennivendoli dalla galera.

luicom

Lun, 12/08/2013 - 11:11

mortimermouse...ah ah almeno te le bevi proprio tutte...totò nel ristorante insieme alla signora scollata ah ah, l'episodio è un altro e totò non c'entra assolutamente niente....dimostri sempre di non avere cervello

Cosean

Lun, 12/08/2013 - 11:14

@ ilsaturato Il popolo ha il controllo della Nazione attraverso la carta della Costituzione. Che serve ad impedire che una parte del popolo o addirittura una singola persona decida per l'intero Paese. Come stai facendo tu in questa circostanza! Democrazia si chiama! Sei "saturo" della Democrazia? Vai a Cuba che è meglio!

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 12/08/2013 - 11:15

Meglio tardi che mai ! Il comune Cittadino si era accorto da molto tempo che la Magistratura era condizionata da un gruppetto di magistrati sinistrorsi. Del resto questa é la loro strategia, infiltrarsi e, ancorché minoranza, sovvertire dall'interno e prendere possesso del potere coercendo gli altri. La Storia del XX secolo insegna che questo sistema é stato usato ovunque, dalla Russia agli stati dell'est Europa, al Vietnam, a Cuba. Solo la dove le forze veramente democratiche hanno avuto capacità di rispondere ed arginare, ovviamente tacciati da fascisti - quasi che i sinistrorsi non lo fossero anch'essi nei sistemi -, ci sono state alternanze e mai possesso duraturo di una parte o dell'altra. Già é un controsenso che la Magistratura, dovendo essere "Super Partes", fiancheggi apertamente questa o quella corrente. Non può ne deve esserci autogoverno, controllato che sia controllore di se stesso, altrimenti la vera essenza del concetto di democrazia va a farsi friggere. Riforma della Giustizia, subito, ma non asservita ai rossi bensì che possa lavorare in perfetta indipendenza

luicom

Lun, 12/08/2013 - 11:15

al di la della campagna contro la magistratura che il pdl insieme con questo giornale porta avanti da anni...quale sarebbero le colpe di questi magistrati rossi? a parte l'episodio tortora citato sempre a sproposito, quali sarebbero i gravi e palesi errori giudiziari di cui si è macchiata? il processo berlusconi...fate ridere

mioipe

Lun, 12/08/2013 - 11:15

Povero Montanelli Povero giornale: come è stato ridotto!!!

FRAGO

Lun, 12/08/2013 - 11:16

Quanto riguarda la magistratura è antidemocratica, è fuori dal controllo del popolo, una volta vinto il concorso, o aiutati a vincere il concorso, avviene in tanti ambiti pubblici, perché non qui?, le loro azioni giuste o sbagliate non sono controllate dal popolo, non pagano per i loro errori e fanno carriera comunque. x il saturato, appoggio la tua analisi forse le conclusioni le farei diverse.

eso71

Lun, 12/08/2013 - 11:16

4 anni....e son pure pochi. Inutile rosicare. Scontare la pena, grazie.

fedele50

Lun, 12/08/2013 - 11:18

E' carnevale, è proprio vero che una nazione merita chi elegge, carnevale e, carnevalate tutti i giorni , povera PATRIA MIA, E IL ROSSO DEL COLLE DORME? ,sicuro IL NOSTRO BUON DIO GLI HA INVIATO UNA RACCOMANDATA E, DI TENERSI PRONTO'', me lo lo auguro .

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Lun, 12/08/2013 - 11:21

Sono ridicoli, appaiono come dei vecchi dittatori monarchici e pontefici del 500/700. Assolutismo monarchico ancora oggi esistente in Italia.

man73

Lun, 12/08/2013 - 11:22

Uno dei più grandi guasti della nostra democrazia; notate l'ipocrisia: per la sinistra il magistrato ha diritto ad avere le proprie opinioni da cittadino (e ci mancherebbe) ma il solo fatto di indossare la toga lo renderebbe automaticamente imparziale, equilibrato e competente - come se indossare un camice rendesse chiunque un ottimo medico - peccato che MD sia un'associazione DI MAGISTRATI ("MAGISTRATURA democratica", non cittadini democratici), quindi con la toga indosso, politicamente orientata.

Libertà75

Lun, 12/08/2013 - 11:24

@rapax, forse mark61 è un magistrato, e poi in questo Paese ancora nessuno parla della loggia massonica a cui aderisce anche MD

igiulp

Lun, 12/08/2013 - 11:24

Così addobbati, gli farei fare tutto il lungomare da Rimini a Cattolica, recitando il "mea culpa". Ovviamente in agosto.

Fab73

Lun, 12/08/2013 - 11:27

Quindi Scalfaro sarebbe stato "comunista"... Mortimermouse, sei impagabile!!!!!! Mi raccomando le patiglie.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 12/08/2013 - 11:27

C'é stato un solo presidente della repubblica che ha osato combattere, meglio tentare di combattere, la magistratura deviata: Francesco Cossiga. E sappiamo tutti come ando' a finire! Sperare oggi in un presidente comunista da sempre, pur "migliorista", é sognare a occhi aperti. Sperare nella volontà popolare é altrettanto illusorio dopo cinquanta anni di lavaggio del cervello martellante e continuato da parte di una sinistra che pur di battere Berlusconi farebbe patti anche col diavolo e oggi con l'intervento di Grillo e delle sue truppe acefale imbevute solo di odio possiamo dire che il fondo é stato toccato! E quando le truppe acefale rosse e grillesche se ne renderanno conto temo che sarà troppo tardi, per tutti, perché sconfitto non sarà Berlusconi, sconfitta sarà l'Italia tutta e con lei noi tutti bianchi, rossi, verdi e a pois!

Ritratto di bussirino

bussirino

Lun, 12/08/2013 - 11:29

Questi magistrati sono tutti napoletani? Non ho ancora sentito pronunciare una sentenza in lingua italiana e quando la leggono sembra non sappiano leggere ciò che hanno scritto. Se questi sono passati con il 110 e lode io dovevo passare con 210 e doppio lode. Sicuramente non avrei vinto il concorso non essendo un politico per pura scelta personale in quanto sia magistrati che politici sono dei falsari e io non voglio far parte di queste due categorie. Enrico Letta che parte con l'annunciare la cancellazione della cancellazione dei rimborsi ai partiti e dell'IMU sulla prima casa con esclusione delle case di lusso e che fa ora? Si rimangia tutto. Se questi sono uomini di parola mi taglio le palle. cesare da fiorenzuola

Libertà75

Lun, 12/08/2013 - 11:32

@rapax, forse mark61 è un magistrato, e poi in questo Paese ancora nessuno parla della loggia massonica a cui aderisce anche MD

Fab73

Lun, 12/08/2013 - 11:32

Ma com'è che "IL Giornale" di MPS parla pochissimo? Non sarà mica perche nella storiella sono saltati fuori anche i nomi di Verdini & Co? O magari perchè MPS è da SEMPRE uno dei maggiori finanziatori di Fininvest-Mediaset, con rapporti a dir poco "un pochetto oscuri"? SYNTRONIK, lasci perdere i consigli. Legga, si informi, e poi ne parliamo. Anche se capisco che per chi si è bevuto "la nipote di Mubarak" tutto sia possibile...

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 12/08/2013 - 11:33

XBenita. Brava hai fatto un ragionamento molto profondo. Un po di tempo fa c'era uno (non era comunista) che ha detto "non c'è peggior ignorante di colui che pensa di essere intelligente".Riesci ora a ricollocarti?

guidode.zolt

Lun, 12/08/2013 - 11:35

disaccordo - ..provi a sfogliarlo e, se non le aggrada, cambi quotidiano, non sentiremo la sua mancanza!

Beaufou

Lun, 12/08/2013 - 11:36

Per titina: sono proprio così, e ci tengono pure. Basterebbe questa mise carnevalesca a levarci anche l'ultima tentazione di prenderli sul serio, cosa che ormai fanno (quella di prendersi sul serio, dico) soltanto loro stessi. Del resto, che siano tendenzialmente autoreferenziali si è chiaramente capito dalla lingua usata dal giudice Esposito nell'ultima discussa intervista... Ma noi, si sa, abbiamo il dovere di tributar loro rispetto, deferenza, fiducia e quant'altro si debba a cotali eccelse menti. Ma ci facciano il piacere!

guidode.zolt

Lun, 12/08/2013 - 11:38

Caro Zurlo, ci parli dei magistrati mantenuti agli studi dal pci per prendere il potere tramite il loro aiuto!

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 12/08/2013 - 11:40

xilsatiurato. hai fatto uno sproloquio delirante. penso che tutti gli italiani siano daccordo con te di piazzare mitragliatrici a lampedusa e se si avvicina qualcuno "fuoco".Poi andiamo nelle moschee e sterminiamo tutti i mussulmani (chissà perchè papa Francesco li ha chiamati nostri fratelli, infine reistauriamo l'inquisizione e tutti i comunisti al rogo. Degli ignoranti..non hai detto niente, cosa ne facciamo?

nino47

Lun, 12/08/2013 - 11:41

era da dire???

Sinistra al caviale

Lun, 12/08/2013 - 11:42

In qualsiasi altro paese verrebero sbattuti in galera, dove meriterebbero di passare la loro vita. ORA LA PRIMA COSA E' VOTARE TUTTI IL REFERENDUM SULLA GIUSTIZIA.

guidode.zolt

Lun, 12/08/2013 - 11:43

Ma gli ermellini sono di cdx...?

Libertà75

Lun, 12/08/2013 - 11:45

@Alastor, sentenza definitiva o passata in giudicato non vuol dire che non possa essere rivista. Per il neo leader sicuramente non sarà SB il prossimo del CDX, sicuramente come dice lei dovrebbe venire fuori ora, ma sa bene che l'effetto sorpresa vale un 10% dell'elettorato circa, un po' come con Renzi, se fosse stato lui il candidato del csx ora avrebbero maggioranze bulgare alla Camera e al Senato. Fortuna che anche nel CSX si guarda a piccoli interessi privati, di bottega e di corporazione

Sinistra al caviale

Lun, 12/08/2013 - 11:48

Forza zecche rosse, ladroni di stipendio, per gente come voi c'è sempre il Pacco quotidiano, fatto proprio per voi, dove potrete leggere sempre quello che volete sentire, senza arrabbiature e con tanta soddisfazione

moranma

Lun, 12/08/2013 - 11:49

rassegnatevi, la sentenza è DEFINITIVA, quindi è inutile insistere con le solite menate. MD è schierata politicamente così come lo sono quelle schierate a destra e comunque non credo proprio che tutti i pm coinvolti negli svariati processi ed i giudici che hanno condannato B. siano di magistratura democratica, ormai per voi è una ossessione, ma...tranquilli, ormai è tutto passato, fate un bel respiro e ricominciate da capo...se ne siete capaci senza il capo!!

@ollel63

Lun, 12/08/2013 - 11:50

ma moriranno tutti questi cialtroni affamatori d'Italia, loschi mascherati di toga con maxistipendi, komunisti di lungo corso, imbrattacarte e scalda sedie..

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 12/08/2013 - 11:51

Che Md sia tutto quello qua sopra descritto, chi ha già la mia età lo sa dalla sua costituzione. Quindi, tutto quello che oggi si crede di scoprire, per gente come me non è affatto una novità. Poiché Md l'ha vista nascere, crescere e imporsi nell'indifferenza generale di allora e, magari, anche con qualche pacca di mano sulle spalle da parte di qualche e più notabili democristiani, che manifestavano pure un sorriso smagliante per l'occasione. Mentre invece il PCI, con i suoi uomini e la sua ideologia, in questo modo iniziava l'occupazione delle Istituzioni, che comunque era già a buon punto in quegli anni. Subdolamente e con l'"io ti do questo in cambio di quello" (era il gioco usato dal PCI con i democristiani, che si convincevano così a introdurre "il cavallo di Troia" comunista all'interno delle loro mura e, quindi, delle Istituzioni democratiche), da poco prima di tangentopoli possono dire i compagni d'essere riusciti nel loro intento. Determinante è stata poi l'eliminazione dell'"immunità", di cui si sono stupidamente privati i parlamentari, tratti in inganno dal detto che "chi non aveva niente da temere, non sapeva che farsene dell'immunità". Errore! Perché si è fatto il gioco della magistratura che si è scatenata contro alcuni partiti e alcuni parlamentari, lasciando immuni altri, e facendo di loro quel che ha voluto. Avere la magistratura ai piedi del PCI-PDS-DS e altro ancora forse, con l'istituzione di Md, è stato poi il maggior colpo mortale per la Democrazia e per la società liberale. E oggi siamo al compimento di quest'accerchiamento antidemocratico e autoritario, che ha avuto inizio ai primi degli anni sessanta e che, almeno per il momento, si è concluso(?) col tentativo di abbattere l'unico vero grande baluardo (Silvio Berlusconi con FI), ostacolo alle tante malefatte rosse e alla loro continua voglia di avanzare per fare i propri comodi e per completare l'occupazione del potere.

moranma

Lun, 12/08/2013 - 11:52

x benita : a parte lo speudonimo che è tutto un programma...ti volevo dire che normalmente " chi si loda si imbroda" e tu "mente raffinata" ci stai facendo il bagno nel brodo!!!

guidode.zolt

Lun, 12/08/2013 - 11:52

filippoagostani - ...beh...degli ignoranti par suo non possiamo farci niente, purtroppo, tranne far fare loro da schiaccianoci con il cranio...altro non vedo...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 12/08/2013 - 11:52

poveracci, questi comunisti. nemmeno sanno il passato.... :-) non sanno neanche distinguere lucciole dalle lanterne, figuriamoci se sanno distinguere il coglione di sinistra da quello di destra. erano e rimarranno sempre in mezzo: cioè delle teste di cazzo....:-)

ilbarzo

Lun, 12/08/2013 - 11:53

Qusta magistratura democratica sembra assai peggiore della mafia.Solo un colpo di stato puo' liberarci da questo incubo.

luicom

Lun, 12/08/2013 - 11:56

Sinistra al caviale: per quale motivo, se è lecito chiederlo, dovrebbero essere sbattutti tutti in galera?

guidode.zolt

Lun, 12/08/2013 - 11:56

igiulp - io gli farei fare anche il bagno sperando in una sfoltitina...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 12/08/2013 - 11:57

comunque è notevole che i comunisti lobotomizzati se la pigliano con me :-) ciò vuol dire che ho colto nel segno! come aver colpito un alveare e far incazzare le api... :-) COMUNISTI fate pena! fate schifo! siete gente pietosa!!

vince50_19

Lun, 12/08/2013 - 11:58

Mark61 - «Il massimalismo che attraversa Magistratura democratica conosce tuttavia delle articolazioni e, soprattutto, resta e resterà minoritario anche al suo interno. Le divisioni e le scelte di allora finiranno infatti per pesare nei decenni successivi sulle scelte e i percorsi professionali di molti di quei giudici che in quei primi anni settanta discutevano di abbattimento dello "Stato borghese". Gli stessi che, vent'anni dopo, ritroveremo in uffici giudiziari importanti. Il Pci è infatti il soggetto politico di riferimento "naturale" dell'ala maggioritaria di Md. Salvatore Senese, Elena Paciotti, Edmondo Bruti Liberati, Nuccio Veneziano, Giancarlo Caselli, Vittorio Borraccetti, condividono non solo una sintonia politica con Botteghe Oscure, ma anche l'idea di un percorso "gradualista" che, sfuggendo a "tentazioni avventuriste", abbia quale obiettivo la riforma di un sistema capitalista». (tratto da "La toga rossa" di Misiani e Bonini a pagg 30-31).. La fregola di voler dettare la linea editoriale a questo giornale la fa innervosire ed uscire dall'argomento? Mi pare proprio di sì.. Non le bastano i soliti giornali che si occupano degli argomenti a lei così "cari"? Ho idea che sia rimasto senza benzina in materia.. Legga quel libro, legga anche "L'ultracasta dei magistrati" di Livadiotti (Gruppo Repubblica-Espresso n.d.r.), almeno allarghi le sue vedute, cerchi di comprendere che ci sono alcune categorie che NON rientrano nell'art. 3 della costituzione, fra cui certa magistratura militante politica. Lo sa che siamo al 158° posto fra i paesi dell'Onu, dietro in Gabon in materia di giustizia? Dobbiamo parlare di quello che fa comodo a lei forse? Dia un'occhiata a questo sito, se vuole - http://www.errorigiudiziari.com/ - e non faccia come il celeberrimo Luigipiso, il noto partigiano in pectore - anche ingroiano, incapace di uscire dal solito cliché..

Sapere Aude

Lun, 12/08/2013 - 12:00

È giusto averlo riproposto (meglio sarebbe stato fosse apparso anche su Repubblica, sul Corriere della Sera, sulla Stampa), ma per i lettori del Giornale l’articolo non è una notizia. È sarà tema di ilarità per gli imbecilli che continuano a negarlo, ma la verità è quella vergata da Zurlo. Vorrei fare un distinguo: chi dice di essere di sinistra è un ex-sessantottino ancora incazzato o un gramsciano assetato di giustizia terrena o più semplicemente un fideista della Costituzione che giura essere la più bella del mondo. Manco fossero le Tavole di Mosé. Questo offre il paese Italia per chi voglia stare a sinistra, altro che un ‘labour’ o un ‘demokratischen’.Pensare a una sinistra diversa per chi volesse una alternativa al berlusconismo, non se ne parla proprio. Ci sono parole nel Pd, reputate così fondanti che al solo accenno di liberarsene si scatenerebbe il finimondo degli iscritti. E così, che ci piaccia o no, siamo condannati a doverci digerire una giustizia di sinistra paladina di quegli ideali, già fallimentari altrove ma che nelle loro mani vorrebbero essere la via da seguire.

francesco-nucer...

Lun, 12/08/2013 - 12:01

Questi "Babbo Natale" sono lì perchè la politica li vuole lì,quindi abbiamo quello che ci meritiamo.Sono venti anni che parlano di farli fuori riformando la "Giustizia", ma non lo faranno mai e Loro, quelli vestiti da babbo natale lo sanno benissimo e fanno bene a fare quello che vogliono, visto che chi dovrebbe mandarli in ospizio non lo fà.Quindi non possiamo prendercela con i Giudici palesemente politici, ma con chi gli permette di fare il Giudice ;se il marito va con prostitute, la moglie non può prendersela con la prostituta, ma con il marito.Penso di essere stato chiaro!!!

francesco-nucer...

Lun, 12/08/2013 - 12:01

Questi "Babbo Natale" sono lì perchè la politica li vuole lì,quindi abbiamo quello che ci meritiamo.Sono venti anni che parlano di farli fuori riformando la "Giustizia", ma non lo faranno mai e Loro, quelli vestiti da babbo natale lo sanno benissimo e fanno bene a fare quello che vogliono, visto che chi dovrebbe mandarli in ospizio non lo fà.Quindi non possiamo prendercela con i Giudici palesemente politici, ma con chi gli permette di fare il Giudice ;se il marito va con prostitute, la moglie non può prendersela con la prostituta, ma con il marito.Penso di essere stato chiaro!!!

maxix

Lun, 12/08/2013 - 12:03

forse perchè il nano ha rovinato l'Italia?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 12/08/2013 - 12:04

"La VERA storia di MD"! Aaaahhhh.... Se siete voi a raccontarla sarà vera sicuramente!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 12/08/2013 - 12:04

"La VERA storia di MD"! Aaaahhhh.... Se siete voi a raccontarla sarà vera sicuramente!!!

disaccordo

Lun, 12/08/2013 - 12:04

Vi aspettano ancora un'altra serie di condanne per i crimini perseguiti dal vostro "caro leader", ad ogni sentenza reagirete così? Vi ricordo che tutto questo fango sul giudice Esposito è saltato fuori dai vostri tombini solo DOPO, prima era un giudice di destra che vi lasciava speranze di una (ingiusta) assoluzione. Se tutta questa roba fosse vera magari gli avvocati del pregiudicato potevano usarla e ricusare la corte, ma non è stato fatto, PERCHE'? Occhio che la grazia a sallusti questa volta non glie la rilascia nessuno questa volta.

Corrado Luciani

Lun, 12/08/2013 - 12:05

Non si riesce a capire il senso di questo articolo. Certamente la condanna di SB non può essere pensata come un complotto del centro sinistra: aveva occasioni molto ghiotte (legge sul conflitto di interessi, ineleggibilità, cessione delle frequenze di Rete 4 a Europa 7 in ossequio ad una sentenza della Corte UE) ma non ne ha approfittato, figuriamoci se è in grado di organizzare "complotti". Allora i giudici sono degli antipatici che cavalcando l'antipolitica e si sono messi in testa di dimostrare che la legge è uguale per tutti e in galera non ci vanno solo i ladri di polli. Ben vengano allora questi tipi di giudici, visto che in Italia effettivamente la corruzione dilaga e solitamente in galera ci vanno i ladri di polli. S.B. sarà pure abile ma guadagna soldi grazie ad un quasi monopolio conquistato con favori politici. Ha creato occupazione ma molta meno di quanta se ne sarebbe creata con un sistema di libera concorrenza. Cionostante si arroga il diritto di evadere perché paga troppo tasse (in realtà restituisce solo una parte del maltolto per l’anomala situazione delle TV private in Italia) danneggiando anche gli azionisti. Pochi? Sempre troppi in realtà, soprattutto perché sono convinto che siano stati scoperti solo una piccola parte di tutto il gruzzolo che SB ha all’estero. Sono questi imprenditori, che hanno rovinato il nostro Paese, perché hanno limitato la libera concorrenza, sono scesi a compromessi per mantenere i loro privilegi, e destinano i frutti dell’evasione fiscale, anche a danno dei piccoli azionisti, all’estero, aggravando la crisi di liquidità del nostro Paese. SB non è certo l’unico e allora se il PDL vuole veramente fare qualcosa di utile al Paese faccia si che molti altri vengano condannati.

Corrado Luciani

Lun, 12/08/2013 - 12:05

Non si riesce a capire il senso di questo articolo. Certamente la condanna di SB non può essere pensata come un complotto del centro sinistra: aveva occasioni molto ghiotte (legge sul conflitto di interessi, ineleggibilità, cessione delle frequenze di Rete 4 a Europa 7 in ossequio ad una sentenza della Corte UE) ma non ne ha approfittato, figuriamoci se è in grado di organizzare "complotti". Allora i giudici sono degli antipatici che cavalcando l'antipolitica e si sono messi in testa di dimostrare che la legge è uguale per tutti e in galera non ci vanno solo i ladri di polli. Ben vengano allora questi tipi di giudici, visto che in Italia effettivamente la corruzione dilaga e solitamente in galera ci vanno i ladri di polli. S.B. sarà pure abile ma guadagna soldi grazie ad un quasi monopolio conquistato con favori politici. Ha creato occupazione ma molta meno di quanta se ne sarebbe creata con un sistema di libera concorrenza. Cionostante si arroga il diritto di evadere perché paga troppo tasse (in realtà restituisce solo una parte del maltolto per l’anomala situazione delle TV private in Italia) danneggiando anche gli azionisti. Pochi? Sempre troppi in realtà, soprattutto perché sono convinto che siano stati scoperti solo una piccola parte di tutto il gruzzolo che SB ha all’estero. Sono questi imprenditori, che hanno rovinato il nostro Paese, perché hanno limitato la libera concorrenza, sono scesi a compromessi per mantenere i loro privilegi, e destinano i frutti dell’evasione fiscale, anche a danno dei piccoli azionisti, all’estero, aggravando la crisi di liquidità del nostro Paese. SB non è certo l’unico e allora se il PDL vuole veramente fare qualcosa di utile al Paese faccia si che molti altri vengano condannati.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 12/08/2013 - 12:07

Su una cosa credo si possa essere tutti d'accordo: sarebbe il caso di darci un taglio con i "vestiti di carnevale" alla cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario. Gli ermellini non potrebbero che ringraziarci oltre a ristabilire così un minimo di buon gusto.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 12/08/2013 - 12:09

Se metà di quel che dice Zurlo fosse vero e se i MD avessero ragione su tutto quel che dicono e scrivono, ebbene, anche se così fosse, sarebbe alto tradimento, andrebbero fucilati tutti alla schiena, al muro, bendati, all'alba, le loro case date alle fiamme ed i loro parenti esiliati. E sarebbe solo la speranza di una libertà e democrazia che l'Italia attende da secoli.

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 12/08/2013 - 12:09

Sono i figli del 68',allevati in quella ideologia che all'epoca era anche giustificata,ma non si sono piu' evoluti al passo con i cambiamenti epocali che seguirono.Il potere non lo molla mai nessuno di spontanea volonta'.

mzee3

Lun, 12/08/2013 - 12:11

Assolutamente interessante questo articolo!Sì perchè Stefano Zurlo, nella foga di fare un favore a chi do "dovere" e sul solco della linea padronale non si è reso conto che a ben vedere mette in luce un problema importante che dovrebbe mettere in allarme tutti i cittadini ben pensanti. Se è vero, e lo teniamo come ipotesi di discussione, che in Md ci sia questa lobby antidemocratica basata su ideologia comunista di contropotere che colpisce solo ed esclusivamente il potente di destra non per i suoi misfatti(da decenni ormai resi palesi da sentenze)ma per una propensione rivoluzionaria rimasta statica e mai evolutasi; come se il Muro di Berlino non fosse mai stato abbattuto e il liberismo non avesse fallito perchè imploso. Zurlo afferma :"La magistratura fa politica. Appunto. Md fa politica, da sinistra. Anche se fuori dal parlamento e senza tessere." Ed è a questo punto che vorrei far soffermare chi magari ha la pazienza di leggermi.Come è possibile accettare che i giudici possano essere abilitati a dirimere delle cause se "eletti dal popolo" come vorrebbe (Berlusconi) far intedere Zurlo. Quale certezza di imparzialità ci può essere in chi viene eletto da una maggiornaza relativa (una minoranza se pensiamo alla totalità dei cittadini!).Come si può essere certi che un giudice eletto da una parte sia ben disposto verso un cittadino della parte avversa?Ecco la questione IMPORTANTE che volevo e vorreo fosse dibattuta! E' giusto chiedere a squarcia gola che i giudici vengano eletti?E' giusto offendere quei giudici che hanno scoperto che hai commesso un reato e solo perchè ti hanno condannato vuoi dei giudici eletti e magari sovvenzionati dal potente di turno?Mi si potrebbe far presente che anche in America i giudici sono eletti. Vero! Ma c'è una particolarità qui da noi.Il popolo italiano da decenni ha assimilato l'idea che la furbizia è un valore positivo. Il fatto di "fregare" il prossimo è il contrario del concetto americano.Ma tornando al tema principale: Che il teorema che Md sia un contropotere per variare gli assetti politici è, a mio avviso, una falsità giornalistica messa in piedi in questi ultimi 10/15 anni e accuitasi in questi giorni, subito dopo la condanna di Berlusconi. Proprio la condanna di Berlusconi dimostra che è a Roma che sperava di essere assolto perchè da sempre Roma era stata il famoso "porto delle nebbie". Caduta questo ultimo baluardo di impunità per i politici delinquenti ecco che si scatena la guerra contro i giudici perchè non si sono adeguati al potente di turno che vorrebbe la Magistratura al servizio del potere politico.Lo ha gridato dal suo palchetto costruito davanti a casa sua proprio Berlusconi.Questo sì è un proclama di contropotere, un attacco alla Costituzione che dovrebbe essere sanzionato pesantemente.Questo non significa che i giudici non debbano essere sanzionati per i loro errori, ma GUAI PENSARE CHE I GIUDICI DEBBANO ESSERE SOGGETTI ALLA POLITICA.Cosa succederebbe ad un giudice votato dal popolo se alle elezioni successive la parte che lo ha eletto perdesse le elezioni?Dovrebbe dimettersi?Chi si sentirebbe davvero certo delle terzietà di quel giudice?Un giudice eletto nel Nord-Est leghista potrebbe essere equanime se dovesse giudicare un cittadino del sud o extracomunitario? E di converso, un giudice del sud potrebbe essere equanime a giudicare un leghista?No! quest'idea di avere dei giudici eletti dal popolo e sottoposti al potere politico non mi piace e mi auguro che non avvenga MAI.

Ritratto di limick

limick

Lun, 12/08/2013 - 12:13

I comunisti che difendono la casta sono il massimo dell'espressione del nuovo che avanza... avanza da qualche decennio... loro i compagni stavano bene all'epoca del feudallesimo, gli dicevano cosa coltivare, gliene portavano via solo la meta' e si ricominciava l'anno dopo col cervello in parcheggio e la vita da suddito assicurata.

mzee3

Lun, 12/08/2013 - 12:18

Assolutamente interessante questo articolo!Sì perchè Stefano Zurlo, nella foga di fare un favore a chi do "dovere" e sul solco della linea padronale non si è reso conto che a ben vedere mette in luce un problema importante che dovrebbe mettere in allarme tutti i cittadini ben pensanti. Se è vero, e lo teniamo come ipotesi di discussione, che in Md ci sia questa lobby antidemocratica basata su ideologia comunista di contropotere che colpisce solo ed esclusivamente il potente di destra non per i suoi misfatti(da decenni ormai resi palesi da sentenze)ma per una propensione rivoluzionaria rimasta statica e mai evolutasi; come se il Muro di Berlino non fosse mai stato abbattuto e il liberismo non avesse fallito perchè imploso. Zurlo afferma :"La magistratura fa politica. Appunto. Md fa politica, da sinistra. Anche se fuori dal parlamento e senza tessere." Ed è a questo punto che vorrei far soffermare chi magari ha la pazienza di leggermi.Come è possibile accettare che i giudici possano essere abilitati a dirimere delle cause se "eletti dal popolo" come vorrebbe (Berlusconi) far intedere Zurlo. Quale certezza di imparzialità ci può essere in chi viene eletto da una maggiornaza relativa (una minoranza se pensiamo alla totalità dei cittadini!).Come si può essere certi che un giudice eletto da una parte sia ben disposto verso un cittadino della parte avversa?Ecco la questione IMPORTANTE che volevo e vorreo fosse dibattuta! E' giusto chiedere a squarcia gola che i giudici vengano eletti?E' giusto offendere quei giudici che hanno scoperto che hai commesso un reato e solo perchè ti hanno condannato vuoi dei giudici eletti e magari sovvenzionati dal potente di turno?Mi si potrebbe far presente che anche in America i giudici sono eletti. Vero! Ma c'è una particolarità qui da noi.Il popolo italiano da decenni ha assimilato l'idea che la furbizia è un valore positivo. Il fatto di "fregare" il prossimo è il contrario del concetto americano.Ma tornando al tema principale: Che il teorema che Md sia un contropotere per variare gli assetti politici è, a mio avviso, una falsità giornalistica messa in piedi in questi ultimi 10/15 anni e accuitasi in questi giorni, subito dopo la condanna di Berlusconi. Proprio la condanna di Berlusconi dimostra che è a Roma che sperava di essere assolto perchè da sempre Roma era stata il famoso "porto delle nebbie". Caduta questo ultimo baluardo di impunità per i politici delinquenti ecco che si scatena la guerra contro i giudici perchè non si sono adeguati al potente di turno che vorrebbe la Magistratura al servizio del potere politico.Lo ha gridato dal suo palchetto costruito davanti a casa sua proprio Berlusconi.Questo sì è un proclama di contropotere, un attacco alla Costituzione che dovrebbe essere sanzionato pesantemente.Questo non significa che i giudici non debbano essere sanzionati per i loro errori, ma GUAI PENSARE CHE I GIUDICI DEBBANO ESSERE SOGGETTI ALLA POLITICA.Cosa succederebbe ad un giudice votato dal popolo se alle elezioni successive la parte che lo ha eletto perdesse le elezioni?Dovrebbe dimettersi?Chi si sentirebbe davvero certo delle terzietà di quel giudice?Un giudice eletto nel Nord-Est leghista potrebbe essere equanime se dovesse giudicare un cittadino del sud o extracomunitario? E di converso, un giudice del sud potrebbe essere equanime a giudicare un leghista?No! quest'idea di avere dei giudici eletti dal popolo e sottoposti al potere politico non mi piace e mi auguro che non avvenga MAI.

luicom

Lun, 12/08/2013 - 12:27

mortimermouse...in effetti sbagliano a prendersela con te....è come sparare sulla croce rossa

rossono

Lun, 12/08/2013 - 12:27

mark 61 Tohhh il bue che dice all'asino cornuto!! e tu da che parte stai??

Triatec

Lun, 12/08/2013 - 12:28

Ma questi a carnevale cosa indossano?

Cosean

Lun, 12/08/2013 - 12:29

@ giovanni PERINCIOLO Se asserisci che vi è stato un PdR che ha combattuto contro la Magistratura... stai asserendo che questo PdR è stato un eversore! RIPRENDITI!

guidode.zolt

Lun, 12/08/2013 - 12:35

Sono, a tutti gli effetti, dei "mantenuti"... da noi e dal pci agli studi...

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 12/08/2013 - 12:36

Non so a VOI commentatori, ma a me dispiace, che in questo paese non ci sia la GHIGLIOTTINA.

Ritratto di benita

benita

Lun, 12/08/2013 - 12:39

contro tutti questi comunisti un solo grido forza silvio forza italia e forza milan.

marco lambiase

Lun, 12/08/2013 - 12:42

X mzee3- complimenti per l'analisi fatta. Se qualcuno vuole approfondire sulle varie correnti della magistratura può farlo leggendo http://www.destradipopolo.net/?p=12466- Il giudice Esposito non è di Magistratura Democratica.

Cosean

Lun, 12/08/2013 - 12:48

@ mauriziogiuntoli "Se metà di quel che dice Zurlo fosse vero"... significa che l'altra metà potebbe essere falsa! E se parti con un'ipotesi retorica, sappi che chiunque potrebbe con la stessa forza, sostenere il contrario da te argomentato! Cerca di esprimere argomenti convincenti e più solidi! Potremmo anche riuscire a condividere qualche opinione! E' più pericoloso che un singolo individuo monopolizzi l'opinione pubblica con la metà dei media Italiani o che una buona parte di Magistrati condivino le stesse idee politiche? (Ti ricordo che anche pensare che un ladro debba espiare la sua pena, è un idea Politica della nostra società civile) Difficile negare questa banalità!

antoniopochesci

Lun, 12/08/2013 - 12:54

Nell'era ante ed antiberlusconiana, cioè qualche ventennio fa,la sinistra nella quale mi sono formato ( non quella comunista di cui comunque rispettavo la natura popolare e non ipocrita ) aveva come ragione sociale nel suo DNA la lotta contro i potentati,le caste, le corporazioni, le lobby e tutte quelle aggregazioni reazionarie di potere che impedivano e bloccavano nel nome del "quaeta non movere et mota quaetare" l'uguaglianza sociale,la giustizia e soprattutto le pari opportunità di tutti i cittadini,previste dall'art. 3 della Costituzione. Basta leggere gli articoli di fuoco non del Giornale ma dell'Unità negli anni 80 contro il sig.Esposito che in quel di Sapri si comportava come un piccolo despota ed un arrogantello signorotto borbonico; per non parlare delle tante interrogazioni presentate contro di lui non da Brunetta, Capezzone, Bondi ma da vari parlamentari comunisti, senza che in tanti anni nessun Ministro della Giustizia abbia mai riposto. Ad avvalorare la mia tesi sulla mutagenesi culturale,morale,politica del PCI-PDS-DS-PD basta leggere - oggi su questo quotidiano - l'origine, la natura, lo strapotere accumulato dalle lobbby delle toghe rosse che hanno espropriato, snaturato, stracciato pro domo sua i valori, l'autonomia,la dignità di una cosiddetta sinistra che per viltà,per codardia, per opportunismo si è calata la braghe davanti alle toghe fino a farsi eterodirigere e pilotare nella crociata contro il Diavolo di Arcore, reo di aver messo in discussione e minato il Palazzo del Potere Togato. Ma queste Toghe Intoccabili,Inamovibili,Insindacabili con i loro megastipendi dieci volte superiori a quelli dei proletari e del popolo delle Feste dell'Unità, non rappresentano esse stesse i Nuovi Padroni e quelle Oligarchie un tempo "controparte" proprio della Sinistra? E poi, c'è qualche benpensante che ancora cade dal pero se Berlusconi pesca abbondantemente tra gli ex elettori della sinistra.

Triatec

Lun, 12/08/2013 - 13:05

mzee3 @ Che il teorema che Md sia un contropotere per variare gli assetti politici è, a mio avviso, una verità storica che non parte in questi ultimi 10/15 anni, ma dal 1992 quando, escludendo il Pci-Pds, azzerarono tutti gli altri partiti e acuitasi in questi giorni, con il tentativo di azzerare il PDL. Questi sono i fatti e non elucubrazioni mentali, inoltre non mi piace pensare che sia giusto concedere poca libertà al popolo ritenendolo incapace di intendere e volere, quindi bisognoso di rieducazione. Curioso di sapere chi sarebbero gli educatori.

Mercutio

Lun, 12/08/2013 - 13:38

In un paese civile MD non sarebbe mai potuta esistere.

jakc67

Lun, 12/08/2013 - 13:47

non dimentichiamo che saviano è magistrato ad onorem, questo dovrebbe bastare... comunque mark71 noi ameremmo conoscere le intercettazioni relative al banco di siena per poterle commentare amabilmente con lei, ma qualcuno nelle alte sfere della magistratura ha pensato fossero inutili e le ha bloccate... strano, vero, in italia???

Labronico-bis

Lun, 12/08/2013 - 13:48

Sarò molto sintetico: MD da buttare nel cassonetto

Ritratto di gianluca1961

gianluca1961

Lun, 12/08/2013 - 13:48

Bravi, ma adesso non fermatevi. Continuate, che non si dica che siete fissati solo con Esposito, andate sino in fondo. La malagiustizia è endemica e tutti noi, comuni mortali, ne abbiamo fatto le spese,ed abbiamo visto i nostri diritti spartiti in base a manuali non scritti ma codificati per consuetudine e diritto acquisito. Noi siamo il popolo sovrano, ma in realtà non valiamo nulla, perchè la nostra voce è inascoltata. Come i nostri politici dovrebbero avere le nostre stesse condizioni economiche per legiferare in modo corretto i bisogni del paese, così i giudici non dovrebbero essere così intoccabili, perchè chiunque ha la pancia piena considera in modo pingue i problemi altrui. Andate sino in fondo a questa artificiale anomalia (voluta dalla sinistra italiana)perchè solo così sarà possibile dare respiro alla nostra nazione e al povero "popolo sovrano".

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 12/08/2013 - 14:09

l'ho già ripetuto in un paese serio, civile, di sana cultura democratica ed occidentale Md e l'anm sarebbero sciolte da un pezzo, sono degli abomini, delle deviazioni che minano la democrazia e la indipendenza di un'organo delicatissimo che dovrebbe essere portato sul palmo di una mano..e non intinto nella merda a proprio piacimento come stanno facendo, ora come ora la nostra giustizia è intinta nella merda..che gli alti rappresentanti istituzionali tengano cosi poco alla SERIETA', AUTOREVOLEZZA, ALL'INSCHIERABILITA' e alla apparenza DELLA MAGISTRAtURA la dice lunga sulla loro buonafede, e serietà : schifosi!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 12/08/2013 - 14:16

tutta la MAGISTRATURA DEMOCRATICA (MD) dovrebbe finire in galera!!!! anzi, dovrebbero tutti andare a lavorare con le catene ai piedi!!!

unosolo

Lun, 12/08/2013 - 14:43

ha , ma allora è vero che sono schierati.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 12/08/2013 - 14:44

-- "MD"? Ma qual'è il suo essere "democratico", dove la sua intima essenza "democratica"? Forse chiudendo gli occhi a Sinistra se ne ottiene l'imprimatur" e il blasone? Non ci raccontino che tra due identici evasori indagano prima quello collocato a Sinistra, come dovrebbero, per non essere sospettati di collusione e sputtanati. Non raccontateci nemmeno che indagano contemporaneamente entrambi, con gli stessi, identici, strumenti e con lo stesso identico zelo. Se così fosse, mezzo PCIpd sarebbe in galera, per semplice deduzione, persino matematica: Maneggiare la marmellata a tonnellate, ci si sporca, non ci risulta che i Komunisti, i sinistri, abbiano mai indossato i "guanti", nei comuni, province, regioni e in parlamento. --- Democrazia, Democratico, significa "potere del popolo". Non ci risultà di metà del Popolo. Solo per questa "anomalia" andrebbero indagati e messi sotto processo e se colpevoli, messi alla gogna sulla pubblica piazza, siffatti pseudo-democratici, così "democratici". ---------

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Lun, 12/08/2013 - 14:44

Bravo Zurlo. Articolo da rileggersi ogni tanto per non perdere contatto con la realtà. Distinti saluti. Roby

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Lun, 12/08/2013 - 14:50

@benita 12:39. Conosciamoci, spero solo tu non sia un bot

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Lun, 12/08/2013 - 14:53

...Sapete chi sono, ne conoscete i nomi, pensionateli al minimo (500,00 € al mese), salverete così il prestigio dei tantissimi colleghi e farete riacquistare fiducia nella giustizia.

jakc67

Lun, 12/08/2013 - 15:00

e i prezzolati sinistri, scrocconi, che si lamentano de "il giornale"... li ha chiamati forse qualcuno? sono d accordo che vedere quanto siano ridicoli da quelle parti rafforza ja nostra fede, ma così è troppo: mi vengono le convulsioni dal ridere... troppo ridicoli""

silvano45

Lun, 12/08/2013 - 15:19

se il contenuto dell'articolo fosse provato e vero questi signori dovrebbero essere processati per attentato allo stato democratico con tutte le conseguenze del caso, ma siccome siamo in un paese dei balocchi continueranno a infischiarsene della costituzione perchè il loro motto è io sono io e voi non siete un caz.....

bisesa dutt

Lun, 12/08/2013 - 15:26

ennesimo giornalaio innamorato del pd

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 12/08/2013 - 15:39

In Italia tutto quello che fa capo alla impresentabile sinistra è etichettato come democratico. Ma si tratta di tutt'altro. Pertanto il significato di "Md" è uno solo: "Mafia democratica". Assai peggiore di quella di Bernardo Provenzano e Totò Riina.

unosolo

Lun, 12/08/2013 - 16:31

come una grande famiglia si coprono e i panni se li lavano tra loro , peccato che esistono giornalisti seri che lavorano per dare informazioni ai lettori che vogliono sapere .

Raffaele Augello

Lun, 12/08/2013 - 16:31

Bisogna fare piazza pulita di questa magistratura corrotta e corruttrice, che ha inquinato le istituzioni della Nazione ed ha prodotto lo sfascio politico cui assistiamo ogni giorno. Non se ne può più, è ora di farla finita con questa gente incartapecorita schierata come una barriera invalicabile che ne sa ormai una più del diavolo per fregare chiunque non sia della loro risma!!! Povero Berlusconi e con lui povera Italia!!!

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 12/08/2013 - 16:39

luicom...E lei fa piangere...Capisco essere schierati o, come nel suo caso, ciechi e smemorati ma dimenticare i morti ammazzati da mani sudicie, il suicidio di Raoul Gardini, il processo Andreotti, la fuga di Toni Negri... la dice lunga sul modo di essere e di pensare dei fiancheggiatori dei magistrati rossi...Del resto gli abitanti del verminaio rosso sono identificabili immediatamente, poi quell'olezzo...E.A.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 12/08/2013 - 16:40

Non vi sembrano patetici i commenti dei sinistrorsi che, trovati con la bocca impastata di marmellata, negano l'evidenza dei fatti ? NON POTEVA NON SAPERE (2) ? Ma qui si fa il processo alle intenzioni ! Ed hanno anche il coraggio di parlare di bananas, berluscones, silvisti ecc. ? Ma fatemi il piacere, bugiardi disonesti che sono, sapendolo di essere. E se non lo sapete, allora per voi ci vuole il TSA in quanto mancanti del senso comune e quindi pericolosi, soprattutto per voi prima che per gli altri. Siete come i nostalgici degli anni 40, aggrappati ad un filo di paglia nel disperato tentativo di sopravvivere. Non si tratta di difendere o parteggiare per Berlusconi, lui ha i suoi avvocati e militanti. Qui si tratta di una questione di principio e la Storia insegna, soprattutto la vostra in quel dell' ex sedicente paradiso dei Lavoratori, che sono proprio i più esacerbati partigiani ad essere eliminati per primi. Chiedere a Josif Vissarionovic e Palmiro, detto il Migliore (assassino). Non importa essere credenti per mutuare "qui gladio ferit gladio perit" Vivete pure nell'illusione, con le vostre fobie, le vostre allucinazioni, le vostre paranoie. Fate solo pena !

cicero08

Lun, 12/08/2013 - 16:52

Ma qualcosa a partire da Mancuso per finire con Nitto Palma, no? Vefo?

doris39

Lun, 12/08/2013 - 17:54

Non tutti sanno che c'è una legge costituzionale che vieta ai magistrati in servizio di essere iscritti ai partiti politici. Ciò è stato confermato anche dalla sentenza della Corte costituzionale n. 224/2009 : il riconoscimento della legittimità del divieto d’iscrizione ai partiti politici Ecco spiegata tanta segretezza.

il nazionalista

Lun, 12/08/2013 - 18:00

Nello stato liberale e democratico-parlamentare la magistratura ha(giustamente)degli enormi poteri: come le forze armate e dell' ordine hanno il monopolio delle armi, i giudici hanno nelle loro mani la libertà dei cittadini. Questo potere amplissimo e indipendente dal controllo diretto del Popolo deve però avere dei limiti invalicabili: la magistratura deve applicare le leggi dello Stato e solo quelle, anche se non le condivide! Le leggi sono quelle decise dal Parlamento, che in uno Stato democratico rappresenta il POPOLO SOVRANO: UNICO POTERE LEGITTIMO! Dal giudice si pretende, IMPARZIALITA' ASSOLUTA e, nel suo operare, TOTALE ESTRANEITA' dalla politica e da qualsiasi condizionamento ideologico. Se i giudici contravvengono a questi principi e usano il potere che hanno a fini di lotta politica, compiono un' autentica azione eversiva; si rendono responsabili poi, se agiscono in modo collettivo, di un vero e proprio COLPO di STATO, identicamente ai militari quando usano il potere delle armi per decidere dell' assetto politico dello stato. In Italia il potere giudiziario, infiltrato in profondità(e in modo crescente) già da alcuni decenni da militanti comunisti, ha iniziato, dal 1992, un' azione mirante, prima a condizionare la vita politica e poi a instaurare un vero ' protettorato ', sul Parlamento, cercando di mandare al Governo la loro parte politica, tramite l' eliminazione per via giudiziaria dei capi della parte politica avversa(azione facilitata dal fatto che, in pratica, bastava colpire un uomo solo). Questo spiega moltissime cose e in particolare la ' guerra dei 20 anni '. Resta il rammarico di non aver fermato, al tempo giusto questo golpe strisciante, esattamente 5 anni fa, allorché c' era un ampia maggioranza di centro-destra in Parlamento e certi ' politici di ventura '(vedi gianfranco fini in tulliani) non erano in grado di brigare con i giudici militanti rossi.

doris39

Lun, 12/08/2013 - 18:07

Interessante.Nei primi decenni repubblicani un movimento di sinistra cominciò ad agitare il sospetto che la magistratura fosse al servizio del potere; e dettero, per questo, vita alla corrente di Magistratura democratica, sottolineando anche il problema di una auspicata rotazione negli incarichi direttivi (rivendicazione ora quasi scomparsa).Che ne dite?

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Lun, 12/08/2013 - 18:09

xguidode.zolt. vedo che ti sei sforzato, continua ad allenarti che fra un po riuscirai a dire qualcosa di sensato. xbenita.Avrei scommesso. Consideri la politica alla stragua di una squadra di calcio. Qualche anno fa il tuo Milan, accusato di aver comperato arbitri e partite è finito in serie B. Ora non gli è riuscito di comperare nulla per rimanere in partita ed è finito fuori gara. Questo è il suo medoto. Caso vuole che io sia interista.

Cosean

Lun, 12/08/2013 - 18:28

@ doris39 Pensa che vi sono alcuni che i Magistrati li vogliono addirittura eleggere! Vogliono eleggere il proprio partito Politico e il Magistrato, che probabilmente sia consono e di loro gradimento! Il tutto perche hanno paura che i magistrati siano Politicizzati! Una volta per fare in modo che i Magistrati non siano affini all'elettorato (Cioè Politicizzati), li si sceglieva a caso tramite il merito e la carriera! Ora sono decisi che per renderli imparziali debbano essere di parte. HaHaHa! E sono convintissimi!

Holmert

Lun, 12/08/2013 - 20:46

Caro Il Saturato, condivido appieno quello che dici che è di una verità cristallina. Ma con questa gente è impossibile cambiare. Noi abbiamo una costituzione postbellica, garantista e "parlamentarista" che non ci porterà mai da nessuna parte. Abbiamo un governo privo di ogni potere ed un parlamento, quello he ha potere, con una pletora di onorevoli e senatori, che fanno del tutto per affondare la nazione. E ci sono quasi riusciti, nonostante il grande sforzo dei cittadini italiani che gli resistono, con il duro lavoro e con l'inventiva. Troppi partitelli a gracchiare e mettersi di traverso(vedi Sel ,lega, scelta civica etc) ed un partito egemone il PD, che si porta dietro lo strascico di un ideale comunista, la tenie dei popoli. E noi ne subiamo le conseguenze. E di imbecilli che ci credono ce ne sono tanti, come questo forum dimostra. Tanti saluti, Holmert. Ci dobbiamo rassegnare.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Lun, 12/08/2013 - 23:42

Mamma mia quanti "BABBI NATALE" tutti insieme.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 13/08/2013 - 00:27

L'unica cosa che potremmo fare da cittadini di un paese democratico sarebbe di mettere fuori legge MAGISTRATURA DEMOCRATICA e qualsiasi altro che cercasse di politicizzare la gestione della giustizia. VISTI I DANNI PROVOCATI DALLE TOGHE ROSSE E' GIUNTO IL MOMENTO DI RICONDURLI AL LORO RUOLO ISTITUZIONALE CON UN'AZIONE DURA MA NECESSARIA. Solo Berlusconi ci potrebbe liberare da questa ORRENDA INVOLUZIONE DELLA MAGISTRATURA.

roberto.morici

Mar, 13/08/2013 - 07:42

Credo che un ipotetico Statuto di MD dovrebbe riportare al 1° Art. le elevate parole del Misrabile Mandolinista: "Per noi comunisti la questione delle prove è una questione che non esiste; è, anzi, una questione stupida. Chiedere le prove vorrebbe significare che ogni atto del Governo dei Soviet debba essere sottoposto al controllo pubblico".

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 13/08/2013 - 07:44

Luigipiso esprimeva, alcuni blog addietro, che a lui e a tutta la sinistra l'intelligenza gliel'ha data la Storia. Addirittura la Storia! Lui e la sinistra non hanno magari la scienza infusa, ma la Intelligenza infusa, quella ce l'hanno per davvero. E dunque, luigipiso (assieme a CarlitoBrigante, disaccordo, mark61), voi che siete così intelligenti, perché non date un contributo serio alle discussioni provocate dagli articoli de Il giornale? Perché fate sempre del "benaltrismo", perché vi ergete sempre a censori, perché vi preme così tanto di far sapere che voi appartenete alla pura razza intelligente, come farebbe un nazistello qualsiasi? Il Giornale e i suoi lettori sono di razza inferiore? Ma voi siete intelligenti per definizione, lo avete scritto voi, e quindi dovreste usare il cervello, così tanto dotato, per discussioni serie e non per inserirvi a spargere nazismo e razzismo puzzolenti. Non vorrei che la troppa intelligenza vi desse alla...testa! Sarebbe il colmo.

bret hart

Mar, 13/08/2013 - 07:50

mummie comuniste

Ritratto di limick

limick

Mar, 13/08/2013 - 08:12

I parassiti sono sempre piu' agghindati di chi lavora seriamente.

doris39

Mar, 13/08/2013 - 10:55

@Cosean . I magistrati ,se non tutti, sono politicizzati. Non vedere ciò è avere il prosciutto sugli occhi.La sinistra,con il La dato da Togliatti,è stata lungimirante e i risultati si sono visti e si vedono.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 13/08/2013 - 11:18

Cosean Da dove sbuca fuori? Dove li fabbricano quelli come lei? Sa leggere? A chi risponde? Scrive a caso? Sa cos'è un'iperbole? Sa cos'è una metafora? Non faccia i suoi piccoli esercizi di retorica sbavandosi addosso! Compagno trinariciuto, un consiglio umanitario: cambi vita, cambi medico. Credo però che la sanità italiana con lei non ce la farà mai. Ed io sto perdendo tempo...

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 13/08/2013 - 11:40

antoniopochesci Complimenti per la sua analisi sul rapporto toghe rosse e comunisti. Da ex comunista. Analisi onesta. Però, come lei saprà, le opinioni si rispettano ma i fatti si confutano. Ed il fatto è che la costituzione che ci hanno rifilato i vincitori dell'ultima guerra (compresa la Germania !!??) ha conferito alle toghe un potere dittatoriale. Dopo la caduta del muro hanno scelto lo schieramento più debole e barbaro, sono diventati tirannici e si sono scagliati contro lo schieramento liberaldemocratico, fin lì ricco ed intoccabile per gli accordi di Yalta. Hanno asfaltato la prima Repubblica ed hanno scorrazzato nella seconda, a loro piacimento. Sentenze assurde, potere illimitato, fiumi di denaro, consulenze ricche e cervellotiche, spionaggi, pratiche politiche filocomuniste palesi e strafottenti. Il suo schieramento, molto ignorante, ha lasciato fare e speculato sulla cuccagna. Contro Berlusconi che loro non sarebbero mai riusciti a sconfiggere. Qualcuno dei PCI-PDS-DS-PD comincia a capire che con queste toghe in Italia mai ci sarà libertà, democrazia e civiltà. E siamo ad oggi. Il futuro non lo conosco. Saluti.

Cosean

Gio, 15/08/2013 - 12:30

@ doris39 E se fossi tu il politicizzato? E fai le stesse affermazioni per rendere la tua politica più forte? Come vedi le fette di prosciutto sono davanti ai tuoi occhi! In qualsiasi caso i Magistrati che tu lo voglia o no sono esseri umani e non puoi esorcizzare questo! Ed il miglior modo per non Politicizzarli è non eleggerli! Solo l'eletto può essere Politicizzato. E questo, per definizione!