Fini rivendica l'omicidio della destra

Fini rimprovera i suoi ex compagni di partito di voler ripetere una storia importante riducendola a farsa

La destra ritorna a Fiuggi. Ed è l'assassino che torna sul luogo del delitto. Fratelli d'Italia, infatti, convoca il proprio congresso nella città delle acque. Giusto dove venne messo a morte il Movimento sociale italiano, il partito della nostalgia tricolore, per far nascere in suo luogo Alleanza nazionale. Fu, questa, la destra costituzionale di cui Gianfranco Fini, leader indiscusso del prima e del dopo, successore di se stesso, se ne sgravò appena possibile.
La nemesi della destra ebbe inizio a Fiuggi. Accadde come a volersi pulire una scarpa incrostata di cacca. Fini – spregiudicato e calcolatore – se ne liberò di quel mondo grattandosi la suola sul predellino offertogli da Silvio Berlusconi. Affidò a questi – la cui storia è forse popolare ma non patriottica né tradizionale – la possibilità di strozzare, al momento opportuno, qualunque possibilità di sopravvivenza della destra. Cosa puntualmente accaduta. Non esiste più una sigla credibile, un gruppo, un giornale, un mondo. Tutto è irrimediabilmente destrutto.

La destra va a Fiuggi e Fini, oggi, rivendica il delitto. Con una dichiarazione all'Huffington Post, l'ex presidente della Camera – ex terza gamba di quell'alleanza di centrodestra che lo vedeva alleato di Berlusconi assieme a Umberto Bossi – rosica e accusa. Rimprovera gli ex suoi di voler ripetere una storia importante riducendola a farsa. Con un gioco d'introspezione tutto particolare, perfino drammatico, Fini restituisce ad Alleanza nazionale un merito, quello di «aver lasciato la casa del padre per non farvi più ritorno» mentre nell'adunanza di Fratelli d'Italia – preannunciata da una domenica di primarie per la scelta del simbolo – ritrova, invece, il sapore di un reducismo macchiettistico. Come se questa dannazione non fosse già un'antica tara...
Fini, insomma, rivendica il delitto e rifiuta il castigo. Ma lo fa da sempre. Ora non gli va giù che alcuni suoi vecchi e più giovani complici – Ignazio La Russa, Giorgia Meloni e Gianni Alemanno – tornino sul luogo del misfatto (Fiuggi) per chiedere uno sconto di pena al vecchio elettorato in dismissione, a tutti quelli che non gli hanno perdonato l'espulsione del fascismo come un calcolo renale (cit. Marcello Veneziani) e che gli hanno preferito Silvio Berlusconi. Uno che una storia tutta sua, perfino nel distruggere la destra, nella sua voluttà titanica, l'ha mostrata.

Fini si lagna e ha torto, ma gli altri, fratelli e sorelline d'Italia, eccedono in scaltrezza: non basta riprendersi il padellone bianco azzurro, l'emblema di An, per svegliare la clientela. Anzi, attenzione: è probabile che lunedì arrivi una sentenza che impedisca agli entusiasti fratelli di potersene fregiare sulla scheda. Tutte le storie, quando transitano in zona farsa, finiscono in tribunale ma la destra, si sa, è più che destrutta. È stata prosciugata, appunto, da Berlusconi ma gli eredi di Fiuggi, orbi di Pinuccio Tatarella, l'unico vero artefice di una stagione alta della politica, a destra, non hanno mai dato prova di governo, di decisione, di strategia se pensano poi di risorgere chiamando al proprio fianco Giulio Terzi di Sant'Agata, che non è precisamente l'ambasciatore Filippo Anfuso, ma il ministro degli Esteri che suggeriva ai due Marò – l'orgoglio del nostro esercito – di venire meno alla parola data. La parola, ripeto: quella che distingue l'uomo da qualunque toro, individuabile solo dalle corna.
Fini è il titolare di un delitto il cui castigo, oggi, lo pagano gli italiani che non avranno mai più, a meno di accettare le caricature, una destra degna di una tradizione che pure è stata viva in Italia. Quando si dice destra, infatti, le mura dell'edificio più solido risuonano di tanti nomi nobili dei quali è opportuno sceglierne adesso uno, quello di Indro Montanelli, la cui lezione di libertà e di stile s'impose nella viva carne degli italiani di destra costringendoli ad attraversare, senza precipitare nell'obbedienza alle convenienze elettorali, l'aspra terra dell'eresia e dell'anticonformismo che, nella storia dell'Italia repubblicana, sono stati blasoni di una destra indecifrabile per l'alfabeto della politica. Come quando Montanelli consumò la sua rottura con Berlusconi ma fu sempre così ribelle ed eretico da voler salutare – nello scatto di un colpo di tacchi – le bare di Giorgio Almirante e di Pino Romualdi.

Era a Roma e fu nel giorno in cui sembrava spegnersi per sempre, con la morte dei due leader, la fiamma tricolore. Se ne sentì parte di quella storia, anche solo in un istante. E la storia della destra – caro Direttore – fosse solo per un istante è appartenuta agli italiani. Fosse solo per imparare i colori della bandiera.

Ecco, Fini ha abitato una casa non sua. Ma i suoi, gli ex suoi, oggi tutti a Fiuggi, non hanno una faccia migliore della sua da mostrare in pubblico. È soltanto - caro Direttore – una zuffa tra fantasmi che indossano la stessa coccarda, quella badogliana: Fini al dritto, con orgoglio antifascista; i suoi rivali al rovescio, credendo di camuffarsi un poco.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 08/03/2014 - 10:17

Si goda il ricchissimo trattamento di cui è beneficiario, anche se la maggioranza degli Italiani, da destra a sinistra, lo ritiene ingiusto. Si goda pure il ricco ufficio a Palazzo Montecitorio, con personale addetto, che pare che Egli non abbia rifiutato, come invece sembra che abbia fatto un suo vecchio amico-nemico, Casini. Ma ci risparmi le sue chiacchiere, che ormai non interessano più a nessuno, salvo pochi amici e parenti.

pinux3

Sab, 08/03/2014 - 11:58

Pierangelo Buttafuoco (uno dei giornalisti di destra che non hanno portato il cervello all'ammasso) ha ragione. I "killer" della destra sono Berlusconi che non si è peritato di FAGOCITARLA per propri fini personali e Fini che, sciogliendo AN nel PdL si è fatto fagocitare... Poi si è "pentito" ma era troppo tardi...

ilbarzo

Sab, 08/03/2014 - 17:35

Accadde come a volersi pulire il cervello incrostato di cacca,non una scarpa.Fini e' un delinquente ladro traditore e quant'altro.Il peggio che possa esistere e'racchiuso nella persona di questo cialtrone signor farabutto sanguisuga che purtroppo dobbiamo mantenergli gli alimenti finche' vive.

abocca55

Sab, 08/03/2014 - 17:45

Ma non sarebbe meglio ignorarlo al posto di pubblicare le sue foto che ci provocano il rigurgito? Non scrivete più del finito, per favore!

Ritratto di geode

geode

Sab, 08/03/2014 - 17:49

Peccato che lui sia sopravissuto.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Sab, 08/03/2014 - 17:50

ma sparisci una volta per tutte, infame

RAFFAELE DE FILIPPO

Sab, 08/03/2014 - 17:51

Caro Buttafuoco, non se ti rendi conto che il tuo articolo con tanto di titolo in prima pagina a caratteri cubitali è un regalo magnifico a Fini, il quale - tutto merita - fuorché gli si dia ancora la minima visibilità. Pierangelo, per questa volta ti perdono, ma non farlo più. Mi raccomando, altrimenti mi fai venire una crisi di nervi. Saluti.

angelomaria

Sab, 08/03/2014 - 17:51

disgutato non credo abbia bisogno dei nostri commenti lo fa lui per noi

Massimo Bocci

Sab, 08/03/2014 - 17:52

Purtroppo di questo INDEGNO,ZECCA!!!! 30 ennale ci rimangono ancora gli strascichi della sua nullità di PARASSITA!!!!,le prebende (pensionistiche) che gli dovremo pagare come CASTIGO per avere vergato una croce su un nome di INFAME TRADITORE, speriamo che il vero, Padre Eterno che tutto vede e provvede, provveda presto a togliecelo dai COGLIONI, comunque nel frattempo pregherei la pregiata redazione di codesto glorioso foglio, di non rimestare il coltello di una simile PIAGA PUTRIDA!!! IGNORATELO PER PIETA'!!! Divina.

Ettore41

Sab, 08/03/2014 - 17:54

Per cortesia risparmiateci le farneticazioni di questo pomposo vanaglorioso badogliano. La Storia, quella vera, sapra' aver cura di lui e collocarlo al suo giusto posto; quello riservato ai traditori senza cervello.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 08/03/2014 - 17:58

Ahahah, rieccolo il 'tesorino' , forse dovrebbe cambiare sorgente. Ci vada di notte, forse per lui non ci sara' piu l'alba.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 08/03/2014 - 17:59

Fini e' uno di quei politici che passeranno alla storia per aver dilapidato un ingente patrimonio politico (discutibile quanto si vuole nel caso degli ex-fascisti) e di voti. Viene in mente Segni, che fece svanire nel nulla la promettente stagione referendaria. Fini, sciogliendo AN, e se stesso, nell'acido del Berlusconismo, ha disintegrato e disinnescato la sponda destra della politica Italiana, con beneficio non della sinistra ma di Berlusconi stesso, togliendogli una spina nel fianco, quella delle rivendicazioni "sociali", che Berlusconi, notoriamente privo di ideali politici, non avrebbe saputo gestire. Comunque, per Fini e per la destra, e' stato meglio essere stati sdoganati dalle fogne cui li aveva relegati la Storia, dal Berlusconi in cerca di voti, altrimenti si sarebbero solo estinti piu' velocemente.

gianrico45

Sab, 08/03/2014 - 18:03

La fine della destra è iniziata il giorno dopo la sua nascita,quando scelse la politica rivoluzionaria anti sistema di piazza e nello stesso tempo quella filo istituzionale di palazzo.il resto sono chiacchiere.

Gioortu

Sab, 08/03/2014 - 18:05

Ancora a parlare di questo giuda infame.Ignoratelo !!!

vince50_19

Sab, 08/03/2014 - 18:08

Gli unici che hanno avuto il merito di sdoganare la destra a mio avviso sono stati Tatarella e anche Fisichella. Per il resto questo incapace, vanitoso, vendicativo, presuntuoso ed arrogante da strapazzo ha distrutto tutto quello che quei due di buono avevano creato. Un incapace amante del proprio ego che ha mandato la destra a remengo. Ed ora fa pure la morale. A Fini ma vai a ffa 'n bicchiere, su!

scipione

Sab, 08/03/2014 - 18:11

Non servono tante analisi: Fini e' un TRADITORE .Punto.La nuova destra tenta di recuperare gli antichi valori aggiornati di Almirante e Tatarella.Io auguro alla Meloni,Larussa e Crosetto di ricompattare la Destra perche' l'Italia ne ha bisogno.

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Sab, 08/03/2014 - 18:14

PER FAVORE!!!!!! NON FATECELO PIU' VEDERE!!!! SI SENTE IL PUZZO USCIRE DAL MONITOR!!!!!!!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 08/03/2014 - 18:20

Questo losco individuo, come tanti altri, non si fa alcuno scrupolo a rivendicare sfacciatamente i suoi ignobili misfatti. Tale comportamento dovrebbe essere sufficiente per applicare nei loro confronti la "Pena di morte" ad personam!!!

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 08/03/2014 - 18:22

Il più grande BISCARO che si vanta dei suoi FALLIMENTI.

ghorio

Sab, 08/03/2014 - 18:25

Da osservatore moderato, debbo dire che condivido l'articolo di Buttafuoco, ma le responsabilità sono di tutti coloro che non hanno saputo coltivare la tradizione di una destra battagliera e populista, con al centro i valori che contano. Non solo Fini ma tutti i suoi colonnelli, pronti a salire sul carro di un altro partito che andava per la maggiore, allora. Le responsabilità sono anche degli intellettuali che gravitano in quest'area che si guardano in cagnesco, ormai da oltre vent'anni. La stessa editoria di area , sempre battagliera, ha cessato di esserlo, nonostante a suo tempo si vantava di avere la proprietà la testata della rivista "Candido" , con riferimento a Giovannino Guareschi.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 08/03/2014 - 18:25

ANCORA NON HA TROVATO UN ULIVO PER IMPICCARSI ?

Ritratto di Scassa

Scassa

Sab, 08/03/2014 - 18:28

scassa Sabato 8 marzo Come hanno fatto tanti Italiani perbene a fidarsi di quel comunista arraffonefalso e venduto,in camicia nera ? E' proprio vero che l'appetito vien mangiando e che l'ignoranza partì a cavallo e tornò a piedi ! E' ben sporca la faccia degli affiliati di Giuda ,che per 30 denari sono pronti ad ogni bassezza ! Questo vale per tutti i politici e persone comuni che dimenticano la parola data ,anche se il mantenerla e' gravoso ,e mi riferisco a tutti i colori ,anche scoloriti dal tempo ,o sbianchettati per opportunismo e convenienza ! Silvana Sassatelli.

michele 71

Sab, 08/03/2014 - 18:34

L'idea di creare Alleanza Nazionale era giusta. Come quella di confluire in unica grande forza politica di centrodestra. L'errore è stato quello di accettare le quote di potere che hanno portato in Parlamento gente che non meritava. Oggi la riproposizione di un'Alleanza Nazionale in miniatura è fuori luogo. Occorre rafforzare Forza Italia con gente capace e facce nuove per contrastare la ventata di novità di Renzi.

maubol@libero.it

Sab, 08/03/2014 - 18:38

Parlate ancora di Fini? Per piacere parliamo di cose serie, lasciatelo perdere, per me è morto e sepolto da mooooo!

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 08/03/2014 - 18:38

TRADITORE ED "ASSASSINO".

jakc67

Sab, 08/03/2014 - 18:46

ancora a parlare del signor tulliani?

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 08/03/2014 - 19:20

oltre 70 primavere alle spalle, ho sempre avversato il comunismo , pensando che Leadfer come Almirante non ce ne´fossero molti, ho seguito la storia dalle sezioni di Bologna dove il Laido e sqaullido giuda dava ordini e consigli...si sentiva um secondo Almirante, ma poi essendo stao sempre um debole od um falso uomo, si e´venduto per 4 soldi al miglior offernte, prima Berlusconi (anima nera di CRAXI )poi ala fine ai cattocomunisti, ora e´solo um vago triste recordo di uma storia che il tempo cancellera´nella mente dei Giovani,Speiamo che qualcuno riesca a riprendre quel timone abbandonatoi ala deriva cattocomunista e possa dare ,non al sottoscritto ma lle nuove generazioni um futuro miglior, anche se dubito molto

meloni.bruno@ya...

Sab, 08/03/2014 - 19:28

Non voglio commentare oltre mi limito solo a ricordare che in matematica,0+0,farà sempre 0.

tommasoadilardi

Sab, 08/03/2014 - 19:28

Alleanza Nazionale non è mai stata un partito,solo un ammasso di oligarchi senza un progetto e senza strategia.Solo gestione (cattiva) del potere personale. E'finita come doveva finire, nel nulla.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 08/03/2014 - 19:32

Fini ha un unico grande merito: essersi smarcato dal pregiudicato e di questo milioni di italiani onesti gliene sono grati. Altrimenti il rischio sarebbe stato di vedere il frequentatore di minorenni ancora a Palazzo Chigi, impunito!!!!!!

mezzalunapiena

Sab, 08/03/2014 - 19:33

è stato presidente di alleanza nazionale,presidente della camera manca il presidente dei clowns.

lamiaterra

Sab, 08/03/2014 - 19:36

BASTA; BASTA!!! SIAMO STANCHI DI VOMITARE!

bruco52

Sab, 08/03/2014 - 19:38

non sono completamente d'accordo su quanto scrive Buttafuoco...c'è la possibilità concreta che rinasca la Destra come l'abbiamo conosciuta, alleata o no con Berlusconi o di quello che ne rimane.. infine bisogna notare che dopo tanta retorica al femminile (quote rosa, pari opportunità,festa della donna etc etc..) Fratelli d'Italia è la prima ed unica forza politica italiana che ha come leader una donna, oltretutto giovane e intelligente....

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 08/03/2014 - 19:47

quoto in toto abocca55

andrea.canevari

Sab, 08/03/2014 - 19:49

Suvvia Buttafuoco, la Meloni che indossa la coccarda di Badoglio rovina tutto il resto dell'articolo. incomprensibile.

scipione

Sab, 08/03/2014 - 20:00

pinux3,scusi quali son i " fini personali" per cui Berlusconi ha "FAGOGITATO" la destra ? . Il suo odio ideologico la spinge a continuare a dire ca....te.La smetta,coglione.

scipione

Sab, 08/03/2014 - 20:04

Buttafuoco,io la stimo molto,ma temo che lei abbia dimenticato di sottolineare una verita' storica: FINI ha ucciso la destra e ha tradito Berlusconi perche' era certo( rassicurato dal Komunista ) di farlo fuori politicamente e prenderne il posto.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 08/03/2014 - 20:11

Io i giornalisti(intellettuali) di destra non li capisco..sopratutto, poi quando vanno in televisione...troppi distinguo..troppo prolissi, poco focalizzati sui valori fondamentali..secondo me hanno contribuito alla distruzione della destra..non hanno coraggio di parlare di ius sanguinis, di nazione, interessi nazionali, annacquano, parlano di destra "moderna" di tempi "cambiati".. e vanno poi puntualmente verso un "progressismo" che non e' nulla.. Caro Buttafuoco, Veneziani, lo stesso Montanelli..forse dopo tutto siete prima intellettuali, poi di destra..eh eh, di Fini e' meglio non parlare...la destra prima di schiattare si ammalo' virando ad An..un'annacquato pieno di dc e post dc..

ammazzalupi

Sab, 08/03/2014 - 20:41

TACI, traditore dei nostri ideali! Sei stato un ladro di un sogno: quello di vedere realizzati i nostri valori sociali: la PATRIA, la FAMIGLIA, l'ONORE, il RISPETTO nei confronti delle persone. Sparisci!!! E non farti più vedere in giro perché fai schifo! Traditore, vai a Montecarlo! Anzi, VAI AFFANKULO!!!

Ritratto di sitten

sitten

Sab, 08/03/2014 - 20:51

Si parla ancora di questo cialtrone Badogliano? Un omuncolo, un utile idiota della sinistra, un ladro di donne degli altri, vi prego non pubblicate più la faccia di questo verme viscido, che solo a guardarla da il voltastomaco.

Ely Bon

Sab, 08/03/2014 - 20:55

Certa gente dovrebbe stare zitta. Mi domando come faccia a dire che Berlusconi ha distrutto la destra quando è stato proprio lui a sdoganarla dandogli così la possibilità a politici, giornalisti e intellettuali in genere di alzare la testa. Con la forza della struttura di AN e un po' di pazienza i colori della destra sarebbero prevalsi e oggi Fini sarebbe stato il capo di una forza di almeno il 30%. Sciogliere AN e Forza Italia, così come avrebbe dovuto fare l'UDC, era una grande idea tenendo conto della direzione bipolare della politica italiana. Questi signori dovrebbero capire che prima bisogna vincere se si vuole governare. Con le chiacchiere non si va da nessuna parte. Quando Fini si è fatto circuire da alte cariche dello stato e forse anche da qualcun altro per non avere grane giudiziarie avrebbe dovuto denunciare tutto pubblicamente. Subito avrebbe avuto dei problemi ma il il tempo lo avrebbe premiato e, soprattutto, oggi non saremmo stati in un merdaio come siamo.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 08/03/2014 - 21:00

Via ti caccio....ahahah, fuori dai c.....i questi saltimbanco della politica, ma che andasse a fare immersioni e magari ci restasse ahahahaha

Klotz1960

Sab, 08/03/2014 - 21:07

La Destra italiana e' morta perche' i vari colonnelli non si ribellarono all'indegno tradimento di Fini, perdendo ogni credibilita'. E'veramente incredibile che Fini si permetta di criticarli. Se avessero preso a calci Fini nel suo ignobile tradimento, oggi la Destra sarebbe ancora viva. Fini deve solo tacere, per pubblica decenza, e' stato veramente un caso vergognoso ed imbarazzante.

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 08/03/2014 - 21:21

Il più grave errore del finito non è l'appropiazione indebita di un appartamento. Ma essersi messo con una magistratura corrotta e compromessa per distruggere ( B ) col risultatato che qualsiasi riforma fu bloccata ed a pagare oggi sono gli italiani sulla loro pelle. Grazie finito coditi il tuo vitalizio per quello che hai fatto! Almeno non farti più vedere traditore!

nebokid

Sab, 08/03/2014 - 23:33

Fini trasformo il MSI in AN RAGGIUnGENDO IL 15%,Fini ha rappresentato la destra italiana per anni, Fini ha fatto vivere di rendita i vari La Russa fino alla meloni, e solo fini potrebbe tirare fuori il fuoco che che ancora arde sotto la cenere, ma sarebbe un'altra storia.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Sab, 08/03/2014 - 23:36

Fini, stattene a Montecarlo e non romperci i c****!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 09/03/2014 - 00:10

Dopo la vergognosa vicenda dell'appartamento di Montecarlo fischiato ad AN un normale imbroglione avrebbe furbescamente taciuto. Lui però, perseverando nella sua meschina faccia di bronzo, continua a cianciare come nulla fosse accaduto. GAGLIOFFI COME COSTUI SONO LA ROVINA DEL NOSTRO PAESE.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Dom, 09/03/2014 - 00:53

Niente paura:la Storia è come uno schiacciasassi,un rullo compressore che tutto livella. Tra un po' anche questa destra così malridotta e lo stesso Fini, saranno solo un pietoso ricordo. Farnno la fine che avranno meritato. Qualcuno si ricorda la fine che fece il movimento "L'uomo qualunque"????

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Dom, 09/03/2014 - 07:03

Fini si comporta come quei vecchietti degli ospizi, che vorrebbero cambiare il mondo che li circonda.Poveraccio gli sia somministrata una buona dose di tranquillante e vada ai giardinetti con l'attuale mogliettina anch'essa ex.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 09/03/2014 - 07:05

Tornerà il MSI?

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 09/03/2014 - 07:19

L'unico vero omicidio rivendicabile è quello di noi elettori che lo abbiamo escluso dalla vita politica. Mai un essere pote essere altrettanto controverso; dopo la magica mossa di rendere, almeno nelle apparenze, democratica una destra che ancora troppo soffriva dell'eredità del XXennio, ma di fatto perpetuando il piglio dittatoriale sul movimento ed i suoi militanti, questa specie di nullità volle materializzare il suo intimo sogno di essere il Grande che pensava di essere, in ciò distruggendo la speranza di una destra sociale, democratica, nazionale, insomma al passo con i tempi. Il male da lui fatto a questo tipo di ideologia sarà forse curabile, ma ci vorranno anni e personalità che ad ora non si intravedono. Non rinnegare, non restaurare !

Duka

Dom, 09/03/2014 - 07:55

Ma questo cafone si rende conto che un ladro che ruba al popolo non ha più diritto di parola???

oiramissor

Dom, 09/03/2014 - 08:08

Intanto non dovreste dare spazio a questo spregevole tenia. Ma nemmeno bla bla bla contro una destra che in qualche modo vuole rinascere, da qualche parte si dovra' pur ricominciare... o No !! O aspettiamo che rinasca il grande G.Almirante per prenderli a calci tutti incominciando dal tenia.

michetta

Dom, 09/03/2014 - 08:26

Ancora non ha capito, questo fetentissimo fetente di un traditore disgraziato, che deve andarsene dall'Italia!? Che sia maledetto per tutta la vita terrena ed oltre! Quello che ha fatto lui ed i suoi parenti, e' la cosa piu' spregevole, che un essere umano potesse fare! Calpestare in quel modo la fiducia, l'amore ed i sentimenti di un Popolo, quello di destra, giovane e vecchio, e' stato il peggior misfatto che si potesse perpetrare! Che sia maledetto ancora! E voi del Giornale! Ma la volete piantare di riportarlo sulle prime pagine del quotidiano? Ma che cosa abbiamo mai fatto, anche a voi, per dover sopportare la brutta sporca facciaccia di questo essere spregevole? CANCELLATELO! ELIMINATELO! RIMANDATELO NEL POSTO IN CUI STA' BENISSIMO: NELLE FOGNE! Ed a proposito del magnifico SCRICCIOLO VULCANICO, della Signora Meloni, aggiungo, che quando l'ho sentita dichiarare, a Fiuggi, di voler uscire dall'Euro di questa Europa che tutto e' tranne che Unita, mi e' rinata la speranza. Votero' per Lei e Fratelli d'Italia! Auguri Italia

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 09/03/2014 - 11:17

nebokid fini e' appunto quel "leone" che tira fuori il pulcino dalla "merda"..per ripulirlo..e sbaffarselo..

gianrico45

Dom, 09/03/2014 - 16:36

La fine della destra è iniziata il giorno dopo la sua nascita,quando scelse la politica rivoluzionaria anti sistema di piazza e nello stesso tempo quella filo istituzionale di palazzo. Tutti i personaggi, da Michelini, Almirante a Fini non sono altro che il frutto di questa politica ambigua,cominciata in tragedia, proseguita in commedia e finita in farsa.Questa è la verità.Gli unici che ne escono con onore sono solo quelli che ci aveva creduto e sistematicamente traditi.

tuttoilmondo

Gio, 18/02/2016 - 18:34

IL DELITTO DI FINI? LO SVUOTAMENTO DELL'ART. 68 DELLA COSTITUZIONE. TUTTO IL RESTO NE E' CONSEGUENZA.

Chrom

Gio, 18/02/2016 - 20:12

Io nella mia vita ne ho vista e conosciuta di gentaglia senza onore ma questo individuo li supera tutti, in peggio. Se non altro per il modo davvero vergognoso con il quale ha tradito e l'incredibile danno morale fatto ai milioni di elettori che avevano creduto non solo in Berlusconi ma in tutta la coalizione di cui lui fece disgraziatamente parte. Per non parlare dell'enorme danno fatto all'Italia tutta causando la caduta dell'ultimo governo eletto dal popolo, che chissà per quanto tempo ancora dovrà subirlo.

Chrom

Gio, 18/02/2016 - 20:15

Si tenga anche presente che Berlusconi non ebbe nessuna responsabilità riguardo alla triste parabola di questo individuo, dal momento che lui era il leader di AN, non Berlusconi, e che fu la stessa componente di AN ad accordargli i suoi personalistici desiderata. A Berlusconi, non rimase che prendere atto della richiesta avanzata dal suo maggiore "alleato". E non credo che il Cav. si potesse mai aspettare un comportamento del genere proprio da lui. Anzi, portato fino a quel punto nessuno se lo sarebbe aspettato; nemmeno Donna Assunta!