Forteto, dopo gli orrori svelati la sinistra tenta la retromarcia

Rosy Bindi smentisce anche se stessa, Pisapia "non sapeva", la Regione chiede i danni (dopo aver elargito milioni), Unicoop si lava la coscienza

Rosy Bindi al teatro Vittoria di Torino

L'impaccio della sinistra per l'esplodere del «caso Forteto», la comunità di accoglienza nel Mugello (che è al contempo un'affermata coop agricola e una fondazione culturale) in cui i minori in affido non venivano educati e restituiti alle famiglie d'origine ma abusati, è tutta in un piccolo particolare: un'imbarazzata smentita doppia di Rosy Bindi. Una richiesta di precisazione inviata giovedì pomeriggio al Giornale corretta un paio d'ore dopo. Fermo restando che «non so dove sia la comunità Il Forteto, non l'ho mai visitata e non ho mai avuto rapporti», l'ex presidente del Pd dapprima afferma che «è del tutto arbitrario accostare il mio nome e la mia foto alle vicende di questa comunità», poi invece ritira l'accostamento arbitrario: «Non so come mai il mio nome compare della relazione finale della Commissione d'inchiesta della Regione Toscana, ma sono intenzionata a capirlo per evitare strumentalizzazioni sulla mia persona».
La sua presenza è testimoniata da una delle vittime del Forteto (verbale 6 dell'11 luglio 2012, pagina 36), P.Z., che dichiara: «Bruno (l'ex parlamentare comunista Eduardo Bruno, ndr) era quello che manteneva i collegamenti tra il Forteto e la politica soprattutto a livello nazionale, cioè la Bindi, la Turco, Fassino... è stato Bruno a creare tutti questi legami». Un commissario chiede: «Ah, Rosy Bindi?». «Sì, è venuta da noi a mangiare le castagne, mi ricordo...». «Anche la Rosy Bindi, è venuta!». E P.Z., riferendosi alle castagne: «Le ha prese proprio un contadino». Numerosissimi articoli, pubblicati su decine di testate diverse, accennano alle visite dell'onorevole Bindi al Forteto. Non sono stati mai smentiti.
È scattata la corsa a prendere le distanze dalla comunità degli orrori. L'avvocato Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, si è affrettato a precisare che l'inserimento nel comitato scientifico della Fondazione Il Forteto è avvenuto a sua insaputa. Nelle scorse settimane, dopo che le indagini della magistratura e la Commissione regionale presieduta da Stefano Mugnai (Pdl) hanno portato alla luce gli orrendi segreti del «profeta» Rodolfo Fiesoli, anche la Regione ha fatto un passo indietro chiedendo (e ottenendo) di costituirsi nel processo di ottobre come parte civile. Dopo aver erogato per anni una pletora di contributi (almeno 1.200.000 euro), ora la Regione chiede i danni. Ancora più significativo è l'ultimatum imposto dalla Lega delle cooperative, cui aderisce la coop Il Forteto, simbolo di eccellenza produttiva coinvolta nello scandalo. I soci a «chilometro zero» cercano invano di tenersi lontani dalle vicende dei minori in affido: gli scandali della comunità sono inestricabilmente legati all'attività produttiva. Ventidue capi della coop, fedelissimi di Fiesoli, andranno con lui a processo. Campi, frutteti, stalle biologiche e caseificio del Forteto sono stati lavorati dai ragazzi sfruttati dal «profeta», parecchi già da bambini. Il ministero delle Attività produttive sta svolgendo da qualche giorno un'ispezione sull'azienda che conta un centinaio di dipendenti.
Ed ecco la retromarcia anche di Unicoop, centrale toscana della grande distribuzione mutualistica i cui scaffali traboccano di prodotti a marchio Il Forteto, che ha chiesto e ottenuto il repulisti. Via «le persone coinvolte in un'indagine dai risvolti etici». Sotto la minaccia di non vendere più yogurt, pecorino e mozzarelle mugellane (magari prodotte con il latte munto da ragazzini delle elementari), i capi del Forteto hanno passato la mano. In realtà non c'è stato un vero ricambio, perché i nuovi vertici della coop restano legati alla vecchia gestione, ma ciò garantisce comunque a Unicoop di lavarsi la coscienza.
Tutto il Mugello rosso è in imbarazzo. Il comune di Borgo San Lorenzo ha seguito l'esempio della Regione e si è costituito parte civile, non così le amministrazioni di Vicchio e Dicomano. Nei giorni scorsi il Pd di Vicchio, la patria di Giotto e Beato Angelico nel cui perimetro si trova la comunità degli orrori, ha messo sotto accusa il compagno Paolo Bambagioni, vicepresidente della commissione regionale, che non avrebbe rispettato la «consegna del silenzio» con cui larghi settori del Partito democratico vorrebbero tacitare lo scandalo. Il giudizio Bambagioni è drastico: «I fatti raccolti dalla commissione esprimono un giudizio indiscutibile. Chi ancora dubita è male informato. Che devono fare le istituzioni se non proteggere i più deboli?».
Appunto. Ma a sinistra tanti non vogliono aprire gli occhi. Nel Mugello si raccolgono firme, lettere e testimonianze in difesa del Forteto. Il presidente del Consiglio regionale, Alberto Monaci, ha cercato di limitare il campo d'azione della commissione Mugnai-Bambagioni. Il consigliere Enzo Brogi (Pd) ha parlato di «processo cinese» e la sua collega Daniela Lastri avrebbe preferito svuotare la relazione, omettendo le testimonianze delle vittime e i nomi dei politici di sinistra che facevano passerella. Obiezioni formali davanti all'orrore dei ragazzi abusati.

Annunci

Altri articoli
Commenti

roberto.morici

Sab, 18/05/2013 - 08:06

Di che genere sarebbero le strumentalizzazioni personali che la Signorina Bindi vorrebbe evitare? Del genere di quelle elargite agli ospiti ddl Signor Rodolfo?

swiller

Sab, 18/05/2013 - 08:44

Gentaglia.

linoalo1

Sab, 18/05/2013 - 09:11

Ma,l'Impresentabile Bindi,non si era dimessa?Come mai non è a casa sua dietro i fornelli?O,anche la sua Cucina,non la vuole?Lino.

Ritratto di indi

indi

Sab, 18/05/2013 - 09:13

Chissà quante altre porcherie nascondono ancora. L'inveterata abitudine dei comunisti è quella di maneggiare nell'ombra, sono invisibili nelle malefatte e in prima fila come moralizzatori. Gesù Cristo li conobbe già a quel tempo e dissee: "Rosy, Rosy, chi è senza cervello, pardon, senza peccato scagli la prima pietra!"

guidode.zolt

Sab, 18/05/2013 - 09:25

Bell angolo di paradiso ... coreano!

acam

Sab, 18/05/2013 - 09:30

Ricapitoliamo MPS il PD non centra non ne sapevo niente di ceva il candidato al governo del pd Bersani o gargamella il Forteto non ci sono mai stata non lo conoscev,o eccetto che ci ho mangiato le castagne... allora ha ragione silvio che sei molto bella, non te 'ngrugna! avemo la banca ma gli altri non lo possono dire... insomma é a questi che abbiamo dato in mano il governo?

orso bruno

Sab, 18/05/2013 - 09:33

questi sinistri sono veramente penosi.Si sffrettano a prendere le distanze, dimostrando di essere vigliacchi, oltrechè bugiardi.

External

Sab, 18/05/2013 - 09:35

Ne usciranno tutti puliti, loro, potevano non sapere.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Sab, 18/05/2013 - 09:42

Se hanno chiesto per il Cavaliere sei anni di reclusione e l'interdizione a vita dai pubblici uffici ( pazzesco)a questi,qualora venissero processati cosa andrebbe comminato,trecento ergastoli? E poi,possibile che al Mugello,territorio grande quanto un francobollo non se ne sapesse niente? E le varie ASL e co di controllo? E i compagni? Ora sono iniziati i distinguo e che nomi!

Ritratto di Zago

Zago

Sab, 18/05/2013 - 09:49

Hanno sempre lavorato sott'acqua come i pesci. Loro sono Komunisti e Komunisti rimarranno fino alla morte. I loro imbrogli, i loro misfatti, sono parabole. Solo le mancanze della destra sono reati da punire. Suora Bindi, ormai si è smascherata da sola. Doveva ritirarsi in convento dopo il misfatto dell'elezione di Prodi a Presidente e invece è ritornata sul posto del delitto e continua imperterrita a cercare di ricamare e rattoppare gli errori del partito che non finisce mai di stupire.

Ritratto di indi

indi

Sab, 18/05/2013 - 09:49

Strano ma vero! Andate a questo link http://www.ilfattoquotidiano.it/ e in cerca digitate Forteto, nessun risultato, ora digitate Ruby, fatevi portare da mangiare e organizzatevi un giaciglio, la lettura potrebbe non aver fine! Non c'è che dire, peter gomez de morale-s, il topo, si scanzi per favore, tutte le cattivissime donzelle moraliste, ecc., formano proprio una redazione che sta sulla notizia. Cavolo non per niente si chiama "Il Ftto Quotidiano"!

supermario46

Sab, 18/05/2013 - 09:57

Esiste un postulato nella sinistra italiana: noi siamo migliori a prescindere (non per niente uno lo chiamavano MIgliore) sono Dei che stabiliscono e giudicano la morale degli altri e le leggi le intepretano, beccati in castagna non abiurano, i Greganti, i Penati non li conoscono, va applicata la consegna del silenzio, perchè i migliori non possono essere sporcati. Lei non c'era sig.ra Bindi, che pochezza da questa piccola donna, dimessa, mi scuso dimissionaria.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Sab, 18/05/2013 - 09:58

Vorrei che la stampa usi lo stesso metodo usato contro il ministo Scajola, che non sapeva di aver avuto contributi alla proprieta' di una sua casa vicino al Colosseo, Cioe', si usi la stessa verba, lo stesso accanimento. Soltanto per par condicio, niente altro.

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Sab, 18/05/2013 - 10:17

La verità è che comandano loro, ormai è troppo tardi, siamo nelle loro mani e con la m.. fino al collo.

honhil

Sab, 18/05/2013 - 10:18

E’ sempre la stessa storia: i figli del fu Pci stanno costantemente a sbianchettare le loro malefatte tutte le volte che vengono fuori dall’ombra fitta del loro reticolo ideologico.

acam

Sab, 18/05/2013 - 10:24

par condicio? se la sono inventata loro, che altro si inventeranno per non affogare? al nostra stampa dovrebbe dar notizia di tutto... quale stampa non la voglio nominare tanto é ben nota... non chiama i homo per nome se no se offendono, è diventato un marasma e c'é chi si suicida in varie maniere mala tempora currunt

elio2

Sab, 18/05/2013 - 10:26

Sorpresi? Ma nemmeno per sogno. Da sempre i comunisti trafficano con ogni cosa dove ci sono soldi da maneggiare, con un unico comune denominatore, la gente comune, il cittadino, sono sempre l'ultimo, ma proprio l'ultimo dei loro interessi, compresi anche gli utili idioti che li votano e i vari troll, che passano le giornate sul web a difendere la loro strampalata ideologia.

bruna.amorosi

Sab, 18/05/2013 - 10:28

Sapete quale è la mia rabbia più grande? che ci siano giornali e televisiono assoggettate talmente a certi politici che ho il vomito .Repubblica, Fatto Quotidiano ,Messaggero,Manifesto,Unità poi le tv LA 7 RAI,3 sono giorni che riempiono pagini e trasmissioni su la solita notizia RUBY perchè loro mica sono seri ma va ! quelli pensano solo agli ascolti oppure alle vendite . perchè di serità e di verità in quelle paggine oppure servizi il 99% è falso ma chi li segue è quello che vuole sentir dire ma la VERITA' su tutti gli scandali della sinistra non avranno mai il coraggio di scriverlo finirebbo di lavorare.quelli sono vendicativi ,PRODI E D'ALEMA INSEGNANO .

cgf

Sab, 18/05/2013 - 10:35

è un classico dei komu, negare sempre l'evidenza, gridalo forte, qualcosa rimane e se proprio proprio, 'loro' possono NON sapere.

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Sab, 18/05/2013 - 10:51

Il 'non poteva non sapere' che vale per tutti è applicabile anche alla sinistra oppure , in quanto tale, ne è esente? Qui nessuno sa niente, nessuno fa niente ma vi sono porcate in giro da far rabbrividire! Qualcuno le avrà fatte. Oppure qualcuno le ha fatte dietro costrizione della solita destra allo scopo di gettare fango sull'avversario per poi strumentalizzare l'accaduto ed avere un'arma di ricatto? Boh.

Wolf

Sab, 18/05/2013 - 10:57

Delinquenti!!!!!!!!

romacentro

Sab, 18/05/2013 - 11:36

@bruna amorosi. Ha dimenticato il Corrierone, che per certi aspetti è anche peggio. Sono bravissimi: fanno finta di essere equidistanti dal CX e CD e poi ti impallinano con i loro articoli di parte, quando meno te lo aspetti, e soprattutto in clima elettorale (2006: Mieli docet).

Ritratto di IRON

IRON

Sab, 18/05/2013 - 11:44

La scia delle loro porcate e' lunga dal 1945, le loro coperture sono potentissime. Commettono, pero', l' errore fondamentale : non credono che alla fine ci sia un Giudizio e una Mala Paga, ma non di pochi anni, non di secoli, ma di piu', di piu'....

enzo1944

Sab, 18/05/2013 - 12:01

A partire dalla bindi,dal gomez del fatto e via dicendo......dalema,fassino,bersani,emiliano,svendolino etc.etc.,non avessero la protezione della magistratura rossa,sarebbero in galera da anni!..........invece continuano imperterriti a fare i moralisti ed i puri e casti della politica! Ladroni,ladroni, e niente più ( MONTE DEI PASCHI e SISTEMA PENATI DOCENT)!

onurb

Sab, 18/05/2013 - 12:31

Che in Italia la legge non sia uguale per tutti è risaputo, anche se nei tribunali, per pudicizia, si nasconde il fatto con la scritta che, invece, garantisce il contrario. Ieri, ad esempio, ho inviato un post, censurato, in cui si evidenziava il diverso trattamento riservato a Berlusconi e ai soci del Gruppo Marzotto che, quando nel 2008 vendettero il marchio Valentino Fashion Group al fondo Permira, omisero di dichiarare nella denuncia dei redditi una plusvalenza di 200 milioni, evadendo 65 milioni. Gli evasori in quella circostanza se la sono cavata con una transazione di 56 milioni. A Berlusconi per una evasione, ancora presunta fino a sentenza definitiva, di circa 6 o 7 milioni sono stati comminati per ora 4 anni di carcere e 5 anni di interdizione dai pubblici uffici, oltre a un rimborso danni di 10 milioni per l'Agenzia del Entrate. Questa è la legge uguale per tutti.

Giorgio Mandozzi

Sab, 18/05/2013 - 12:31

Le facce di costoro superano ogni forma di vergogna. E quell'essere immondo della Bindi è di un insulso che non merita ulteriori commenti. Alla faccia della loro presunta "superiorità etica e morale"

Ritratto di falso96

falso96

Sab, 18/05/2013 - 12:36

I n e l e g g i b i l i !!!!!!! Questi sono i V E R I ineleggibili, COLORO CHE HANNO A CHE FARE CON LA PEDOFILIA!!! Ma si sa ... sulla sinistra "non si può". La casta degli intoccabili, a loro i giudici ci credono, prove alla mano , i giudici diventano come agnelli , guidati dai loro pastori. Berlusconi... Lui è il LUPO cattivo!!!

squalotigre

Sab, 18/05/2013 - 12:45

Non succederà niente. I sinistri sono innocenti per principio. Ebbene io sono liberale e garantista anche nei loro confronti. Credo nella loro innocenza fino a che, prove alla mano, non mi si dimostri il contrario. E le prove devono essere consistenti, non come quelle che dice di avere la Boccassini nel processo Ruby che per quello che ha affermato potrebbe chiedere solo 5 pater-ave-gloria e non 5 anni di galera. Quello che da fastidio è che certe persone siano garantiste a corrente alternata e che ci vengano a fare la morale con la loro presunta superiorità culturale e onestà. Bisogna che sia urgentemente fatta una vera riforma della giustizia dove sia ben chiaro il concetto della responsabilità penale e civile di chi commette grossolani errori, fa trapelare ai giornali notizie che non c'entrano con l'imputazione e che servono a diffamare il cittadino che magari risulterà del tutto estraneo ai fatti contestati. La sx questo non lo intende fare perché pensa di liberarsi attraverso inchieste farlocche dell'avversario politico. Ma chi di PM ferisce, di PM perisce. Ne sa qualcosa Prodi, caduto perché un magistrato ha esiliato e messo in galera la moglie del ministro della giustizia Mastella. Riflettete sinistri, i cittadini, tutti i cittadini sono nelle mani di poche persone che non rispondono del proprio operato. So che vi viene difficile, ma almeno tentate di riflettere.

Riccardo10

Sab, 18/05/2013 - 13:06

Quando mio filgio mi chiederà cos'è la cosa più schifosa del mondo ...gli risponderò Rosy Bindi

odifrep

Sab, 18/05/2013 - 13:14

Caro FILIPPI, Ti stai accertando sul contenuto di quanto Ti ho scritto nel precedente commento che (forse per questo motivo) non vedo pubblicato?. Chiama a telefono, l'ex p.m. di Milano nonche ex capo del disciolto IdV, oggi, il contadino vero, sono sue parole. Potrebbe, ulteriormente, delucidarTi sulla vergogna Forteto. Avete il "mondo" nelle mani per aprire gli armadi della sinistra e tirare fuori "le loro ombre". A chi aspetta BERLUSCONI, l'uomo più potente del Globo, oggi, che se ne dica. Continuate a subìre, porgete sempre l'altra guancia, predicate sempre dell'amore che sconfiggerà l'odio, ed intanto, i criminali rossi, continuano a padroneggiare e sputtanare tutti coloro in disaccordo con le loro idee. Buon lavoro, Stefano. P.S. una foto della veduta del Mugello, no? Quella di Bindi, si?

odifrep

Sab, 18/05/2013 - 13:14

Caro FILIPPI, Ti stai accertando sul contenuto di quanto Ti ho scritto nel precedente commento che (forse per questo motivo) non vedo pubblicato?. Chiama a telefono, l'ex p.m. di Milano nonche ex capo del disciolto IdV, oggi, il contadino vero, sono sue parole. Potrebbe, ulteriormente, delucidarTi sulla vergogna Forteto. Avete il "mondo" nelle mani per aprire gli armadi della sinistra e tirare fuori "le loro ombre". A chi aspetta BERLUSCONI, l'uomo più potente del Globo, oggi, che se ne dica. Continuate a subìre, porgete sempre l'altra guancia, predicate sempre dell'amore che sconfiggerà l'odio, ed intanto, i criminali rossi, continuano a padroneggiare e sputtanare tutti coloro in disaccordo con le loro idee. Buon lavoro, Stefano. P.S. una foto della veduta del Mugello, no? Quella di Bindi, si?

odifrep

Sab, 18/05/2013 - 13:14

Caro FILIPPI, Ti stai accertando sul contenuto di quanto Ti ho scritto nel precedente commento che (forse per questo motivo) non vedo pubblicato?. Chiama a telefono, l'ex p.m. di Milano nonche ex capo del disciolto IdV, oggi, il contadino vero, sono sue parole. Potrebbe, ulteriormente, delucidarTi sulla vergogna Forteto. Avete il "mondo" nelle mani per aprire gli armadi della sinistra e tirare fuori "le loro ombre". A chi aspetta BERLUSCONI, l'uomo più potente del Globo, oggi, che se ne dica. Continuate a subìre, porgete sempre l'altra guancia, predicate sempre dell'amore che sconfiggerà l'odio, ed intanto, i criminali rossi, continuano a padroneggiare e sputtanare tutti coloro in disaccordo con le loro idee. Buon lavoro, Stefano. P.S. una foto della veduta del Mugello, no? Quella di Bindi, si?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 18/05/2013 - 13:15

Ma il Mugello non è stato il primo bacino elettorale del Savonarola moralizzatore dislessico?

Der Kampf

Sab, 18/05/2013 - 13:17

Il comunista É il peggio che l'uomo possa essere.il comunista é un essere abbietto,vigliacco ,arrogante,irresponsabile,borioso,altezzoso,mafioso,criminale,ecc.,ecc....se voglio offendere una persona io gli do del comunista ,un termine che racchiude il peggio ,appunto .altro che mafia!!!!!

Der Kampf

Sab, 18/05/2013 - 13:23

Gonze e tutta la banda del fatto quotidiano ,teli raccomando! Gentaglia che vive dalle teste vuote piene solo di odio che li leggono.!!

Der Kampf

Sab, 18/05/2013 - 13:25

Gonze e tutta la banda del fatto quotidiano ,teli raccomando! Gentaglia che vive dalle teste vuote piene solo di odio che li leggono.!!

laura.canu

Sab, 18/05/2013 - 13:44

non sono affatto sorpresa. dai "culturalmente e moralmente superiori" mi aspetto di tutto...anche questo purtroppo!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 18/05/2013 - 13:58

Vi siete dimenticati la frase "abbiamo la nostra banca" del fenicottero rosso Fassino, parlando del tentativo (poi fallito) di acquisire Bnl (poi omaggiata ai francesi da Prodi e dintorni) da parte di Unipol, cassa continua di Unicoop e PCI-PDS-DS-PD e SEL? Il vero "fatto quotidiano" sta nel continuare a nascondere, da parte dei sinistrodi,che i comunisti nelle loro diversi upgrade mediatici hanno mantenuto un punto fermo: la manipolazione ed il controllo della verita', la LORO verita'.

Roberto Casnati

Sab, 18/05/2013 - 14:07

E questa gente dovrebbe governare il nostro paese? Questi sì che sono ineleggibili!

rosalba cioli

Sab, 18/05/2013 - 14:19

non ho parole! non sono forse il meglio sotto ogni aspetto, etico, morale, politico e quant'altro? Forteto è una prima risposta a coloro che asseriscono che i pidiellini sono impresentabili (vero signora Annunziata?!) la storia di Ruby vera o falsa che sia fa sorridere al confronto ora attendiamo le scuse da lorsignori.

precisino54

Sab, 18/05/2013 - 15:58

Ma che diamine, sono i soliti compagni che sbagliano, loro non sapevano nulla, loro non sanno mai nulla, e cascano dal pero quando scoppia la grana. Ma come si possono proporre per amministrare quando è dimostrato da atti che non sono capaci, visto che non si accorgono mai di quelli che sbagliano? Mi ricordo la canea che scatenarono per San Patrignano e le presunte violenze. In questo caso che oltre ad elargire contributi continui quasi si fregiavano del modello proposto. Ipocriti indegni! La vergine di Sinalunga comunque sporgerà querela nei confronti di chi oserà accostare il suo nome alla vicenda. Non oso immaginare il trambusto che avremmo avuto a parti invertite.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 18/05/2013 - 17:30

pisapia NON SAPEVA! mentre berlusconi NON POTEVA NON SAPERE! vero? sinistronzi, siete ottusi, imbecilli! dovete sparire solo per la vergogna di approvare quelle scriteriate scelte comuniste! come questo centro sociale di forteto.... poveracci! 50 anni di abusi sessuali passati in silenzio grazie alle coperture della sinistra, e 20 anni di attacchi sulla ribalta solo per berlusconi! grazie sinistronzi, fate veramente schifo!!!

doris39

Sab, 18/05/2013 - 19:34

"L'avvocato Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, si è affrettato a precisare che l'inserimento nel comitato scientifico della Fondazione Il Forteto è avvenuto a sua insaputa." Questa dichiarazione fa a pugni con questo : Precisazione dell’ufficio Stampa del Comune su annuncio interrogazione di FdI Ufficio Stampa 29/04/2013 In merito all’annuncio, tramite lancio di agenzia, di un’interrogazione di rappresentanti di Fratelli d’Italia su eventuali partecipazioni di Giuliano Pisapia nella Fondazione ‘Il Forteto’ (‘…come legale nel 1985 al processo di Cassazione conclusosi con la condanna del fondatore della comunità…’ e…’nel settembre del 1998 aver accettato la nomina a membro del Comitato Scientifico della Fondazione…’), l’ufficio stampa del Comune precisa che le notizie non corrispondono al vero.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 19/05/2013 - 18:01

schifosa , e schifosi . il brutto è che di forteto ne avevo sentito parlare , ma al tempo avevano mescolato il fattaccio facendo ricadere il marcio sul sacerdote di allora . e ora il pd dice che non sapeva nulla . ma se lo si sapeva in tutta l'italia del nord di quel disgustoso marcio . !!!!!!

Ritratto di sitten

sitten

Dom, 19/05/2013 - 23:47

Insomma giri e rigiri questi personaggi sinistroidi sono degli immacolati che spesso (e volentieri) hanno vuoti di memoria.

roseg

Lun, 20/05/2013 - 14:26

NON TOCCHIAMO IL PARTITO ALTRIMENTI VI SBRANO!!!!!!!!!!!!!!!!!! VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA!!!

mbotawy'

Lun, 20/05/2013 - 17:29

Povera Italia, in mano a questa gente! Speriamo che venga presto la tanto attesa "pulizia", e si mandino nel dimenticatoio questa "armata dagnina" per la nostra patria.

Riccardo10

Mer, 22/05/2013 - 07:39

Non tocchiamo il partito altrimenti vi sbrano...un nagnello lecca culo che per per due secondi pronunciando quella frase si è sentuto un "duro", Per quello che riguarda il "Fatto" se avete pazienza di indagare un po vedrete che le firme che scrivono su questa carta igenica sono tuui personaggi scartati da altre testate sia di destra che di sinistra ...un perche ci sarà no? Non credo di sbagliare a dire che nonostante tutto questa volta fra "Forteto" e MPS la sinistra non riuscirà ad insabbiare tutto...se adesso tutto tace è perchè magari diventano armi di scambio...come sempre...niente di nuovo sul fronte occidentale...buona giornata a tutti

Libertà75

Mer, 22/05/2013 - 12:21

Insomma la Rosita nazionale "non poteva non sapere" quindi "non può non avere responsabilità oggettive" ergo non può più vantare quella "verginità morale" che sbandierava ad ogni comizio. Quando si ritira a vita privata assieme al suo amico contadino DiPietro?