"In ginocchio per leggi e tasse Stavolta blocchiamo il Paese"

Il leader degli autotrasportatori autonomi: 130mila imprese chiuse, 180mila disoccupati. "Equitalia ci strozza"

Fuori giri. Il motore dell'economia italiana, l'autotrasporto, stressato da mille ostacoli va fuori giri. I camion si mettono di traverso e bloccano quella stessa Italia da cui sono stati bloccati con leggi, ottuse, vessazioni ingiustificate, tasse insostenibili. E la protesta monta. «E monterà sempre di più - sbotta Augusto Zaccardelli, 43 anni, capo del Movimento autonomo degli autotrasportatori - perché siamo oltre il limite della sopportazione. Movimento dei Forconi o no, la gente si sta accodando a noi perché non è possibile continuare così. Lo Stato non ci consente nemmeno di sopravvivere, le aziende chiudono, i predatori di Equitalia ci inseguono come fossimo tutti disonesti. No, non ci fermeremo, non ci fermeranno».

Da quando non ne potete più, Zaccardelli?

«Da oltre dieci anni. Da quando è stata introdotta la liberalizzazione delle licenze e le piccole e medie aziende, come quella che avevo anch'io, dall'oggi al domani si sono trovate con il loro capitale azzerato. Valeva 40 milioni per ogni camion la nostra licenza e così, per esempio, uno come me che aveva sette camion poteva contare su un discreto capitale. Poi la liberalizzazione ha dato il primo colpo di piccone al nostro patrimonio e ha innescato il cannibalismo di un mercato che, da quel momento, è stato caratterizzato solo da costi e non più da ricavi. E io, come tanti altri, ho dovuto chiudere».

Dopodiché anche Equitalia ci ha messo del suo...

«Certo, e pesantemente, visto che nel 2008 gli espertoni hanno pensato bene di introdurre gli studi di settore. Una forzatura che significa imposizione a priori. Tu fai questo lavoro, quindi devi per forza guadagnare tot, quindi devi per forza pagare tot di tasse, altrimenti sei un evasore e io ti multo. È esattamente ciò che accaduto a me, quando mi è arrivato un accertamento con il quale i soloni di Equitalia sostenevano che il mio fatturato avrebbe dovuto essere di 130mila euro e che io conducevo una vita lussuosa e dispendiosa. Peccato che, nell'anno dell'accertamento, la mia committenza non mi avesse commissionato alcunché a causa di un fermo tecnico, e peccato che il mio lusso si limitasse ad una Panda 750. Sa come è finita? Che mi hanno multato per 75mila euro».

Dunque: costi aumentati, tasse insostenibili e concorrenza sleale: morale?

«Morale da 400mila piccole e medie aziende dell'autotrasporto ben 130mila hanno dovuto chiudere i battenti e i disoccupati nel nostro settore sono oltre 180 mila... E pensate all'indotto, a tutte quelle persone che hanno perso il lavoro perché con i camion ci lavoravano. Vale a dire carrozzieri, gommisti, autofficine specializzate, produttori e rivenditori di pezzi di ricambio. Ci hanno messo in ginocchio e adesso noi vogliamo far capire una buona volta che se ci fermiamo noi si ferma anche l'Italia, perché è un Paese dove quasi tutto viaggia su gomma».

E la concorrenza sleale?

«Drammatica, visto che le scellerate leggi che abbiamo e l'ancor più scellerata tassazione hanno costretto quelle aziende che sono riuscite a non fallire ad arruolare gli autisti dei camion nei Paesi dell'Est. Perché se un autista da noi costa, supponiamo 50, 55mila euro, in Romania lo paghi 15mila. Quindi ecco che sono arrivati dall'Est a guidare i nostri camion e che in molti casi sono i nostri camion e le nostre imprese che hanno deciso di traslocare a Est. Ma non è tutto perché molte aziende italiane si sono rivolte alle agenzie di lavoro interinale dell'Est per assumere autisti italiani in mobilità a patto che accettassero il trattamento economico di cui si accontentano gli autisti rumeni, bulgari eccetera. Una situazione paradossale».

Progetti per il futuro?

«Intanto non mollare. I blocchi continueranno fino a quando non ci troveremo davanti a proposte concrete. Abbiamo fatto noi da banca alla banche in questi anni. Con i nostri soldi, con i nostri risparmi. Abbiamo persino accettato di pagare interessi passivi spropositati pur di rimanere a galla. Ma quanti di noi tra l'indifferenza della gente, hanno deciso di farla finita perché non ce la facevano più? E anche se la frutta, la verdura o gli alimenti non arriveranno per colpa dei nostri blocchi siamo sicuri che la gente capirà. Perché siamo in tanti, in troppi, ad essere stanchi di pagare anche per chi non paga mai».

Commenti
Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 11/12/2013 - 08:35

Il nemico ha un nome, un cognome ed una faccia (spaventosa): ATTILIO BEFERA. Occorre immediatamente canalizzare la protesta CONTRO equitalia, perchè prima di arrivare ai politici, alle ideologie ed alle teorie occorre CAPIRE chi con i fatti, con i propri atti ha creato questa situazione: chi manovra equitalia nel modo in cui tutti sappiamo ha la RESPONSABILITA' DIRETTA dello sfacelo. Equitalia è CONTRO la gente onesta. La gente onesta è CONTRO equitalia. Lo avete voluto voi BOIARDI. Lo avete cercato voi BOIARDI. Siamo arrivati.

no beluscao

Mer, 11/12/2013 - 08:37

se siamo a queste condizioni non si puo che ringraziare il pregiudicato ... che ora cerca di cavalcare l'onda di protesta . non si ricorda pero' che è per le sue inefficienze che siamo a questo punto ?

glasnost

Mer, 11/12/2013 - 08:38

Lo stato deve smettere di spendere soldi senza ritegno aumentando di conseguenza senza ritegno la tassazione della povera gente. La gente non ce la fa più ed ,anziché ammazzarsi, SI RIBELLA per disperazione. Oltretutto ci provocate dando stipendi da 500.000EU/anno ai Magistrati ed Befera. Non tirate troppo la corda che si spezza! Ma la cosa più indegna è la tassazione su un reddito PRESUNTO da parte di Equitalia; un negozio che non vende perché la gente non ha soldi e compra sempre meno è soggetto ad una vera ESTORSIONE da parte di Equitalia. E, secondo voi dovremmo stare fermi e zitti per la stabilità del paese? Ma pensate che siamo proprio cogl...i?

edo1969

Mer, 11/12/2013 - 08:55

tutti sporchi comunisti, dai rientrate e andate al lavoro parassiti stalinisti basta lanciare molotov

lorenzo464

Mer, 11/12/2013 - 08:57

questo è il libero mercato, si invocano le liberalizzazioni e poi si piange quando vengono fatte

gigi0000

Mer, 11/12/2013 - 09:01

La protesta è non soltanto comprensibile, ma assolutamente condivisibile ed auspicabile, per smuovere la politica ad occuparsi dei problemi reali della gente e non solo alle baggianate di omofobia, femminicidio, caccia a Berlusconi e giochi di potere. Da disapprovare e da opprimere risolutamente gli abusi su chi dissente e gli intralci alle normali esigenze dei cittadini.

angelomaria

Mer, 11/12/2013 - 09:01

non gli si puo' dare torto se rimangono civili buongiorno e buontutto a voi cari lettori e aggiungo non facciamo come igreci

eolo121

Mer, 11/12/2013 - 09:05

a casa questo governo di incapaci fanno finta di non vedere le proteste in giro il popolo dev essere sempre come una pecora tosato di tasse e muto e allora dicono che son manifestazioni di destra come l altra sera a porta a porta di vespa che è ambigua vergognatevi governaccio va a casa vedremo se renzi col suo programma spaziale cosa sarà in grado di fare e gli allocchi ancora ci credono le sabbie romante tireranno sotto anche lui fiducia zeroooooo

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 11/12/2013 - 09:07

Occhio gente che se la "chiamata alle armi" dilaga, saranno kzzi amari per tanti inetti, parolai di professione, scansafatiche a tempo pieno con la puzzetta sotto il naso e col malloppo pronto per l'espatrio: Datevi una regolata politicanti e tromboni sui Colli, Viminale e Quirinale compresi, le "valanghe" cominciano da un solo fiocco di neve che "solidarizza" con altri.

tormalinaner

Mer, 11/12/2013 - 09:07

Sono con Berlusconi e sono con i forconi, non voglio fare la fine dei greci. E' meglio che questo governo e la Merkel lo sappiano subito che NOI ITALIANI NON SIAMO COME I GRECI e venderemo cara la pelle. Ho sessantanni e preferisco lottare duramente adesso per dare un futuro ai miei figli. Vado con i forconi in piazza...tanto ormai ho solo da guadagnare perchè con questo regime perderò tutto quel poco che mi rimane.

g-perri

Mer, 11/12/2013 - 09:07

Mi piacerebbe che qualcuno facesse una riflessione su un aspetto che è sotto gli occhi di tutti, ma che al governo sembrano ignorare. Proviamo a riflettere su questo: Molti cittadini non guadagnano più ed economicamente sono allo stremo, tuttavia devono sopportare continue richieste di denaro, sempre in quantità crescente, ed ai mandanti non importa nulla se hanno già raschiato il fondo del barile. I mandanti pretendono arrogantemente il pagamento di somme sempre superiori rispetto alle richieste precedenti, quando le cose andavano meglio. A questo punto qualcuno potrebbe pensare che l'argomento riguardi le pressioni della criminalità organizzata nel richiedere il pagamento del pizzo. Errore grossolano. Si tratta dell'aumento continuo ed abnorme di tasse e prelievi che sotto ogni forma il governo continua a pretendere dai cittadini, anche da coloro che hanno l'acqua alla gola. La sola differenza tra le richieste della criminalità organizzata e quelle del governo è che i primi utilizzano pizzini e sgherri, il secondo utilizza la Gazzetta Ufficiale ed Equitalia. I destinatari, però, sono sempre cittadini che non sanno più come fare a far fronte a queste situazioni assurde. Se le richieste arrivano dalla criminalità possono sempre provare a difendersi rivolgendosi alla Polizia, ma se le richieste arrivano dal governo, a chi si possono rivolgere per essere difesi? Quindi è ovvio che arrivati ad un certo punto qualcuno decide di rimboccarsi le maniche e cerca di difendersi da solo, manifestando e chiedendo le dimissioni di un governo sordo, inutile, arrogante e poco lungimirante.

aredo

Mer, 11/12/2013 - 09:10

Stessa storia come in Grecia... la sinistra criminale blocca il paese, brucia le città, lancia le molotov. Gente di destra non lancia molotov, non minaccia i commercianti, non blocca il traffico, non crea disagio all'economia!

meverix

Mer, 11/12/2013 - 09:10

I politici del menga che ci governano oggi e che ci hanno governato in questi ultimi tempi, devono stare molto attenti. La misura è colma. Molti contratti sono bloccati da anni e gli stipendi sono stati erosi dall'inflazione. Ora fanno casino gli autotrasportatori, domani se ne aggiungeranno altri.

canaletto

Mer, 11/12/2013 - 09:17

SOLO PERCHE' PROTESTANO PER UNA COSA GIUSTA SONO MESSI ALLA SBARRA. MA E' POSSIBILE CHE A ROMA NESSUNO ABBIA VOLUTO CAPIRE CHE PRIMA O POI SAREBBE SUCCESSA UNA RIVOLUZIONE?????? E QUESTA E' SOLO L'ANTICAMERA. BASTA DI PARLARE SOLO DI TASSE, EVASIONE, EWQUITALIA. BASTAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!! BASTA DI PROTEGGERE GLI INDUSTRIALI GRANDI EVASORI COME SI STA FACENDO, BASTA DI PROTEGGERE I POLITICI EVASORI BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!

liberalone

Mer, 11/12/2013 - 09:21

Bloccate il Paese? Bravi. Fatevi dare una mano dal Cav.

doctorm2

Mer, 11/12/2013 - 09:24

Parole, belle parole, ma solo parole. Ora sarebbe il caso che dalle parole si passasse ai fatti, ma quelli veri, quelli duri, che veramente mettono in ginocchio il paese. Fregarsene ampiamente di ogni forma di coercizione e resistere fino in fondo, anche a costo di provocare danni inimmaginabili. Nessuno è in grado di mettere in prigione migliaia di persone che si ribellano ai soprusi, NESSUNO, ma occorre che le persone siano MIGLIAIA e non cedano anche di fronte ai sacrifici momentanei più duri, ora o mai più. Per fare questo ci vuole il coreggio e non le parole. E le altre categorie ? Non solo gli autotrasportatori, ma tutti i lavoratori sono nelle stesse condizioni: o accetti il ricatto o muori di fame. Se non si agisce, si subisce, questa è la verità. La libertà, la democrazia, il buon governo, si ottengono solo con il coraggio e con la lotta, non sono dati come dono. Fino a quando si continuerà? tre giorni e poi tutti a casa con la coda tra le gambe, come al solito? Purtroppo, temo, è quello che accadrà, almeno fino a quando si faranno solo parole .

Libertà75

Mer, 11/12/2013 - 09:27

2 anni di larghe intese e solo disastri. Protesta la gente comune perché non si è visto neanche 1 provvedimento pro-crescita o pro-garanzia del popolo. Eppure pensatori di sinistra continuano a sostenere che bisogna aumentare le tasse per ripianare la sitauzione. Togliete pure la biada al cavallo ma poi quando sarò morto non lamentatevi con lo stalliere.

MEFEL68

Mer, 11/12/2013 - 09:28

Se il nostro stato si curasse di rendere competitivi sul mercato internazionale le nostre imprese e i nostri lavoratori, molte cose migliorerebbero. Per prima l'ocupazione. Invece, ciechi, sordi e cerebrolesi, i nostri politicastri pensano solo a tamponare le falle prodotte da loro stessi, spremendo fino all'inverosimile i loro "sudditi". Non è raro il caso in cui le tasse da pagare, sono addirittura superiori al reddito. Altro che il principio che dice che ognuno deve contribuire in proporzione alle proprie possibilità. Ma sappiano i nostri politicastri che se porteranno alla miseria chi li mantiene, finirà il foraggio anche per loro. Più stolti di così!

pedrosa

Mer, 11/12/2013 - 09:37

Proprio ieri camminando per la strada principale della mia cittadina,ho contato in meno di 200 mt. cinque negozi di abbigliamento, con ampie vetrine, prezzi tipo un maglione 250 € , vestito a partire da 800 € camicia 160€ ecc.ora con questi prezzi, il numero di negozi, ci sarà pure qualche riccone che compra, ma la stragrande maggioranza con stipendi 1400/1600 € per non dire di chi il lavoro non c'è l'ha, gira alla larga. Questi sono fallimenti annunciati, io mi sono sempre chiesto, perchè taluni commercianti con che coraggio aprano queste attività, per poi piancerci sopra, e il discorso vale non solo per l'abbiglamento.

linoalo1

Mer, 11/12/2013 - 09:37

Come non dargli ragione!!Lino.

MEFEL68

Mer, 11/12/2013 - 09:38

Ricordo che quando c'era il governo Berlusconi, la sinistra avversava il governo dicendo che questo non aveva ancora fatto le riforme necessarie. Tali riforme, aseriva, erano urgenti e non potevano essere rimandate; senza di esse l'Italia avrebbe fatto la fine dell'Argentina Portogallo o Grecia(a seconda del momento). Bene, ora sono 2 anni che non c'è Berlusconi al Governo, ma non è stata ancora fatta nessuna riforma che possa definirsi tale. Le uniche, a partire da Monti, sono state quelle che, a raffica, hanno aumentato imposte e tasse. Se qualche trinariciuto lo nega...mi dispiace per lui.

rotto

Mer, 11/12/2013 - 09:40

vediamo un po', 10 anni fa hi c'era al governo? e chi ha istituito equitalia? e ancora li votate, poveri voi

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 09:43

Proprietario di ben sette camion che gira con la Panda?!

Duka

Mer, 11/12/2013 - 09:48

Speriamo proprio che non si fermino. Altre categorie stanno organizzandosi per unirsi ai FORCONI. Adesso BASTA; lo stato è proprietà del popolo NON di 4 barlafusi incapaci fannulloni e ladri.

glasnost

Mer, 11/12/2013 - 09:51

Muoviamoci e scendiamo in piazza, senza indulgere alla violenza, a difendere il futuro delle nostre famiglie, non stiamo dietro ad un PC a scrivere perché non è più l'ora..

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mer, 11/12/2013 - 09:53

no beluscao-fancazzista lobotizzato, trema! Finira' la pacchia per te, non potrai sistemare la tua generazione di fancazzisti. Trema, e fatti un regalo pensa!

millycarlino

Mer, 11/12/2013 - 09:54

Cari ragazzi Forconi per favore andate a defenestrare uno a uno Ra Giorgetto e i suoi accoliti. Milly Carlino

Roberto Casnati

Mer, 11/12/2013 - 09:54

Spero che "omai gli Itali stiano in campo audaci" e che, finalmente, si faccia una rivoluzione!

epesce098

Mer, 11/12/2013 - 09:56

no beluscao - I tuoi prodi, monti, letta dove li mettiamo? Evita di assumere certe sostanze di primo mattino!!!

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 09:57

Mi ricorda non tanto tempo fa la protesta dei tassinari di Roma, in cui si voleva la liberarizzazione delle licenze ed il capo dei tassisti blocco Roma, per alcuni giorni e poi divenne deputato al Parlamento! Indovinate di che partito apparteneva?!

gianfran41

Mer, 11/12/2013 - 10:03

Il problema è uno solo: abbiamo una classe dirigente incapace. Io non ci vedo vie d'uscita. Bisognerebbe avere il coraggio di sbarazzarci di tutti questi politici che si propongono solo per occupare una poltrona ed avere le mani libere per rubare mentre la povera gente è costretta a cercare tra i rifiuti dei cassonetti per tirare a campare. Se non si risolvono queste nefandezze non si andrà da nessuna parte.

mares57

Mer, 11/12/2013 - 10:05

Non solo autotrasportatori.Penso anche all'edilizia in ginocchio.Chiunque abbia una piccola impresa in Italia è stato taglieggiato in ogni modo. E i privilegi? Fingono di eliminare qualcosa per tentare di infinocchiare la pubblica opinione. Pensioni e stipendi d'oro? Incostituzionale toccarle e mettere un tetto massimo, come in Svezia ad esempio. Enti inutili auto blu l'elenco delle prese in giro sono infinite. E non c'è bisogno di tempi lunghi basta un decreto. Così anche per sburocratizzare. Ma si sa chiacchiere e basta.E ora si cerca di criminalizzare chi non ce la fa più- Meglio se si ammazzano. Non rompono più le scatole a chi ha il potere e alla gente che deve sopportare i disagi nel muoversi.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 11/12/2013 - 10:11

Sul fatto che le tasse in Italia siano spropositate siamo tutti d'accordo e la protesta è ovviamente condivisibile. Il problema di questa gente è però che come molti italiani guarda ad un centimetro dal proprio naso: non è possibile infatti ridurre le tasse e lasciare inalterato lo stato sociale ed assistenziale che c'è in Italia. Quanta di questa gente che protesta ha parenti in pensione a 40 anni senza aver versato contributi o a non fare una mazza in qualche ente pubblico, a fare il forestale o ancora il lavoratore socialmente utile ? Tagliare le tasse e mantenere questo modello sociale non è possibile. O prendono posizione a riguardo o rimarrà una protesta alla Grillo senza alcuno sbocco riformatore. Personalmente non nutro alcuna fiducia in questa gente, come si legge in questo articolo, sono degli illiberali, non democratici visto che bloccano le attività economiche di chi non è d'accordo con la loro protesta, corporativi, anticapitalisti. L'Italia si deve guardare bene da questa gente, il comunismo di sinistra è stato sconfitto ma quello di destra è ancora tutto da sradicare in Italia.

mares57

Mer, 11/12/2013 - 10:11

Ho dimenticato di menzionare i giovani senza futuro. Solo una percentuale per chi ci governa che può inserirli come e dove vuole. Ma il figlio di un operaio che prospettive ha? Non ha nemmeno più il diritto allo studio. Scendano in piazza con civiltà, senza bandiere di partito, con la bandiera tricolore in testa, così falsamente osannata da chi ha trattato gli italiani col massimo disprezzo.

Ritratto di uno-nessuno

uno-nessuno

Mer, 11/12/2013 - 10:19

# Aredo - Lascia stare le etichette di destra e sinistra, qui si tratta della sopravvivenza di un popolo.Il tuo commento sembra ironico,se così fosse,sappi che anche la destra può perdere la pazienza.

Mr Blonde

Mer, 11/12/2013 - 10:21

mr.cavalcavia vorrei puntualizzarle alcune cose. Oggi equitalia passa per il mostro causa di tutti i mali come se fosse un ente che vive di vita propria. Equitalia è il braccio, la mente è a Roma. Equitalia esegue quello che roma decide, e quando dico roma non intendo una collocazione geografica ma gli ultimi 20 anni di governo, divertitevi voi tra comunisti e anticomunisti ma la sostanza non cambia. Il recupero dell'evasione tra l'altro, ed equitalia non recupera solo tax ma visto che siamo in termini di autotrasportatori anche multe (e non sono certo i più educati) tasse locali ecc. Non dimentichiamoci però che equitalia (cioè stato) è uno dei creditori più lenti e stupidi che c'è. Se io oggi salto un pagamento dell'iva di 10k, ho un anno di tempo per versare con sanzioni ridotte al 3,75% + interessi legali, con costi cioè molto più bassi di uno scoperto di banca. Se salto l'anno arriverà antro 2 anni e mezzo di media un ulteriore avviso con aggravio del 10% di sanzione (non annuo) con ulteriore possibilità di rate x 5 anni. Se infine non mi avvalgo di questa possibilità arriva equitalia, ma non prima di altri 2 anni con sanzioni e aggi vari a questo punto di circa il 40% (NON sommate alle precedenti, la più alta comprende sempre la precedente), con possibilità di rate per 6 anni e in alcuni casi anche di 10 il tutto senza nessuna istruttoria fino a 50000 di debiti e con possibilità di saltare 7 rate. Tutto ciò a dirle che ancora conviene indebitarsi con lo stato che con le banche, riassumendo il costo di un debito tributario di oggi pagato a rate fino al 2022 o al limite 2026 è di circa il 9%, non vedo il mostro, tanto che in molti si finanziano così.

Mr Blonde

Mer, 11/12/2013 - 10:23

no beluscao troppo facile, i problemi di un economia statale dove da un lato la dc e il psi hanno fatto dei posti pubblici bacino elettorale e clientelare, dall'altro il pcpdsdspd del pubblico ne ha fatto un principio proprio. Ora il cav possiamo accusarlo di non aver fatto e con ciò di aver aggravato la situazione, ma gran parte dei problemi li ha trovati

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 10:30

Mi ricorda non tanto tempo fa la protesta dei tassinari di Roma, in cui si voleva la liberarizzazione delle licenze ed il capo dei tassisti blocco Roma, per alcuni giorni e poi divenne deputato al Parlamento! Indovinate di che partito apparteneva?!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 11/12/2013 - 10:36

Occhio signori,da queste parti a capo della protesta vi sono lw famiglie della criminalita' organizzata,c'e' un aspetto che e' balzato evidente agli occhi di molti in un paese qui' vicino.Ieri ad andria sono state fatte abbassare con la "forza" le saracinesche dei negozi di alimentari in primis,dei supermercati ed infine dei negozi di vario genere.Al mercato il prezzo della merce era quadruplicato,mentre rimanevano aperti e inspiegabilmente nemmeno sfiorati i vari "comproro" e le "agenzie di scommesse sportive".Ora chi volesse approfondire faccia delle ricerche sul web sul movimento dei forconi,nato in sicilia nel 2011 e scoprira' di che si tratta,a cominciare da alcuni volantini che inneggiano esplicitamente e dichiaratamente alla mafia.Ora che vi sia una moltitudine di gente perbene,onesta e disperata non ci piove,che gli ultimi governi tutti abbiano fatto politiche impopolari ed inique e' altrettanto vero.Ma qui' c'e' gente disonesta e molto pericolosa che sta sfruttando questa situazione.

Ritratto di uno-nessuno

uno-nessuno

Mer, 11/12/2013 - 10:36

# g-perri. Il suo commento ha descritto in modo veritiero e con efficacia la nostra situazione. @rotto. Adesso che hai fatto un po' di dietrologia sei più contento?Quelli che hai votato tu cos'hanno fatto sinora?Perché non lodi monti e il tuo caro imperatore che ce l'ha imposto? Continua a votare per chi hai sempre votato,ti troverai bene,ma non provarci a commiserare gli altri più intelligenti di te.

viento2

Mer, 11/12/2013 - 10:56

xgerico-guarda chi parla di far eleggere le persone nel tempo avete portato il fior fiore in parlamento persino uno condannato x omicidio e restando ai giorni nostri persino la madre del delinquente di Genova

swiller

Mer, 11/12/2013 - 11:02

ERA ORA.

aredo

Mer, 11/12/2013 - 11:04

@uno-nessuno: ma che cavolo dici? Ironico? Tu voti Grillo.. sei un comunista. Non incanti nessuno! Siete criminali di sinistra.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 11/12/2013 - 11:08

Ancora una volta si permette a centri sociali e a parassiti di manifestare. La polizia deve solo guardare per ordini superiori. Manganellare ad alzo zero e poi tutti a lavorare altro che manifestazione. Anche Berlusconi mi delude nel volerli convocare quando prima li criminalizzava, oramai l'età l'ha definitivamente rammollito.

gneo58

Mer, 11/12/2013 - 11:14

per Mefel68 - purtroppo i sinistrati hanno il cervello lavato dal partito - non ammetteranno mai niente anzi, se ci fa caso, c'e' ancora gente che da' addosso a Berlusconi

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 11:14

@viento2 - Guarda che io non ho portato nessun delinquente in Parlamento, ne madri di assassini! IO ho votato dopo tanti anni che non votavo, per il M5S (al momento) solo e soltanto per protesta! Poi si vedrà. Perciò credo che la colpa non sia la mia ma di chi è andato ha votare (tutti) dando la possibilità, del 51% dei voti, agli assassini e delinquenti di andare a "leggiferare"! Fatti un esamino do coscienza!

Marco-G

Mer, 11/12/2013 - 11:17

i MAFIOSI filo-geovernativi e statalisti imperversano e cercano di proteggere disperatamente i loro assurdi privileggi. La gente comune, quella che si sveglia la mattina presto, ed apre una serranda, non ne può più delle continue vessazioni di uno stato parassitario, bizantino ed ignorante popolato di vecchi tromboni, sanguisughe, ciarlatani e venditori di parole. LE CHIACCHIERE STANNO A ZERO e la gente inizia a capirlo. Accadde anche in Russia intorno agli anni novanta

fer 44

Mer, 11/12/2013 - 11:23

A lorenzo 464 vorrei far presente che per "libero mercato" si intende ONESTO, non con autisti dell' est che fanno 14 - 16 ore di guida al giorno, infischiandosene di Leggi o divieti! Prova a girare un pò e vedi cosa c'è in giro!

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 11/12/2013 - 11:24

Auspico lo stesso trattamento che andrebbe somministrato a black block e notav: manganello, manganello ed ancora manganello. Che cavolo vogliono.... che li usino in campagna i forconi invece che rompere le scatole a chi lavora.

fer 44

Mer, 11/12/2013 - 11:32

scorpion 12 ma non hai ancora capito che fra la gente onesta che protesta ci sono degli infiltrati, no global, no tav, centri sociali e altra feccia sinistrorsa che vanno solo a fare casino per screditare !!!!!Apri gli occhi "Komunista di M...!

gesmund@

Mer, 11/12/2013 - 11:36

Per mantenere i 2 milioni di nuovi elettori che auspica Renzi per far vincere il PD, le tasse devono per forza aumentare ancora. O le tasse o il debito, che vuol dire tasse future.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 11/12/2013 - 11:42

@Aredo/UnoNessuno,siete la dimostrazione de facto che senza pareri critici in questo blog,che siano di sinistra o di destra ma non berlusconiani,finireste con l'insultarvi tra di voi in nome della purezza che non esiste.Rifletteteci su.

Angelo48

Mer, 11/12/2013 - 12:09

Agrippina: buongiorno a lei signora. Le scrivo quest'oggi al sol scopo di informarla su un commento a lei e a me inviato ieri sera dal lettore Gianfranco rebesani in merito a nostri commenti sull'articolo " IL Cav. tenta Renzi". Se non l'ha già fatto, vada a rileggerselo e scoprirà quanto è bello e vario il nostro mondo. Nel contempo, ho già provveduto poco fa a rispondere sempre in modo civile visto che lui - altrettanto civilmente - ci ha persino suggerito/invitato di scambiarci mail personali lasciando perdere di commentare sul forum. Per lui, i nostri commenti sono aria fritta! Buona lettura e mi faccia sapere.

gioch

Mer, 11/12/2013 - 12:23

no beluscao- Ne ho lette di stronzate ma che,alla luce dei fatti e con l'esperienza degli ultimi due anni,ci sia ancora qualcuno che dice che è colpa di Berlusconi(ed io non sono un suo elettore,e neppure mi piace)fa ridere i polli.Gli attuali governanti ed i loro boiardi ci sguazzano quando leggono simili puttanate.Si sentono giustificati .

gioch

Mer, 11/12/2013 - 12:28

Che tenerezza,la sinistra!Fassina,ala sx del PD,e la Boldrini non trovano comprensibile la rivolta dei "forconi",anzi ingiustificabile.Che sinistra! O contestano la ribellione solo perchè vi partecipano anche gruppi di destra?Questi fascisti rossi sono un cancro sociale.A noi spetta curare il male.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 11/12/2013 - 12:30

Stia attento il Governo Letta a non sotto valutare tale protesta! In Cile, nazione simile come configurazione geografica e stradale all'Italia, accadde la stessa cosa. Furono i sindacati degli autotrasportatori ad iniziare la rivolta contro Allende e sappiamo tutti quanti com'è finita.

Griscenko

Mer, 11/12/2013 - 12:32

Nessuno può tutelare l'interesse dei lupi e quello degli agnelli. Se favorisci i lupi causi la maorte di agnelli; se favorisci gli agnelli devi sopprimere lupi. Lo stesso avviene con i lavoratori e i parassiti che vivono alle loro spalle. Se si favoriscono i parassiti, si danneggiano i lavoratori che pagano tasse per mantenerli. Il parlamento italiano è formato da parassiti (percepiscono dieci volte di più rispetto al lavoro effettivamente svolto)che favoriscono altri parassiti. I parassiti formano strutture parassitarie controllate dai partiti che richiedono continui fondi allo stato. Ricordiamo: lavoratori socilamente utili, pensionati baby, falsi invalidi, forestali, associazioni di volontariato, impiegati statali, regionali, comunali, dirigenti di aziende pubbliche, sindacalisti, superpensionati, rom, richiedenti asilo, associazioni ecclesiastiche. M5S e SEL difendono parassiti appartenenti ai ceti sociali degli indigenti. Il PD ed il Centro sono i peggiori. Infatti, difendono tutti i parassiti. Non c'è alcun partio o movimento politico che difende i lavoratori. Qualsiasi governo fa aumentare le tasse ed il debito pubblico perchè il numero dei parassiti aumenta invece di diminuire (in due giorni altri 1200 parassiti richiedenti asilo sono giunti in Italia, favoriti dalla politica proparassitaria di questo governo).

edo1969

Mer, 11/12/2013 - 12:40

mr.cavalcavia, sei komunista torna in URSS

Griscenko

Mer, 11/12/2013 - 12:47

I parassiti si servono di molte armi psicologiche per opprimere i lavoratori. Alcuni invocano il diritto al lavoro (percepire stipendi senza lavorare). Altri inneggiano alla responsabilità (percepire stipendi decine di volte superiori al lavoro effettivamente svolto). Altri invocano il diritto alla casa (che ricevono gratis senza aver mai lavorato). Altri utilizzano la loro indigenza per occupare il territorio, rubare ed avere assistenza.

rokko

Mer, 11/12/2013 - 12:51

Non ho capito cosa chiedono questi. Se, come penso di aver inteso, vogliono far cadere il governo, allora è evidente che la protesta è strumentale. In caso contrario, dicano cosa vogliono senza bloccare le strade, cosa che secondo me meriterebbe la repressione .

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mer, 11/12/2013 - 13:12

Per bloccare il Paese senza alcun tipo di violenza, basta per due soli giorni non usare macchine,motorini,treni,aerei e mezzi pubblici, non acquistare alimentari(intanto tutti abbiamo almeno 2 kg di pasta in casa e un poco di olio quindi mangiamo), non acquistare niente tranne i medicinali solo se strettamente necessario e stare fermi. Poi se vogliamo continuare il fermo non violento facciamo lo sciopero fiscale : non si paga più nulla (io sono un dipendente quindi non di parte) dalla tassa sulla spazzatura al canone Rai , all'IRES, TARES, IRPEF, IMU , TUC, TIC e TAC e avanti così. Questo è l'unico modo che abbiamo per scrollarci di dosso tutto l'apparato statale e la classe politica, rasare tutto il debito pubblico e fare ripartire da zero la nostra Italia.

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 13:12

@Agrippina- Lascia perdere, poi non te lo levi più dalle "gonadi"!

agosvac

Mer, 11/12/2013 - 13:28

Egregio no berluscao, lei si sbaglia e di grosso: Berlusconi in tutto questo non c'entra per niente! Le liberalizzazioni di cui si lamentano i trasportatori li ha fatti bersani ai tempi dell'ultimo governo prodi!!!

Holmert

Mer, 11/12/2013 - 13:57

C'è qualcuno di voi che sa dirmi quanto spende lo stato per mantenere lo stato sociale? Sì perché di fatto quelli sono soldi dati senza un ritorno utile, sono soldi a perdere come dire sprecati per gli investimenti e creare lavoro. Sono soldi che potrebbe permettersi solo uno stato florido e ricco, quale noi non siamo, anzi noi siamo uno stato pezzente con una montagna di debito, ma una montagna sul serio di banconote e non tanto per dire. Sanità, cassa integrazione, sussidi di disoccupazione, mantenimento immigrati, soldi a questo ed a quello. Allora a quanto ammonta il tutto? Noi non disdegniamo di aiutare i poveri cristi, ma siamo contro coloro che nulla fanno per non esserlo o diventarlo. Ora è montata una protesta popolare, che un po' la volta sta assumendo un moto sempre più numeroso. Ed allora ecco i corifei dello status quo, sempre pronti a correre in aiuto: "sono i soliti fascisti, dicono. E' solo un movimento fascista di destra". Colei che moltiplica gli sforzi in tale direzione e la ineffabile repubblichese Concita che conciona dalla trasmissione prima pagina di Rai3,di tutto di più. E' inutile mettersi i paraocchi e cercare di metterli agli altri. Queste sono le prime avvisaglie ,come quando sta per arrivare la scossa distruttiva di un terremoto, prima piccole scosse, poi il patatrac, come successe a L'Aquila.

mbotawy'

Mer, 11/12/2013 - 14:14

Se l'attuale governo non elimina questo malessere nazionale,il popolo non si da' per vinto, succube di certe idiozie ed errori prodotti da persone incompetenti alla direzione amministrativa dello stato.La fame,la miseria e la disoccupazione,aumentate, quasi per dispetto,con gli aiuti costosi verso clandestini che hanno lasciato le loro terre per un allegro e comodo vivere qui da noi.

Angelo48

Mer, 11/12/2013 - 15:31

xgerico: 5 minuti di cazzi tuoi non te li sai fare? Parli di gonadi e non sai neanche quando scrivere la a con l'acca o senza, e la e con l'accento o senza! E tra l'altro, da ignorante qual sei, non sai che le donne sono sprovviste di gonadi. Pensa piuttosto a tutti i pesci in faccia che ricevi quotidianamente.

Ritratto di uno-nessuno

uno-nessuno

Mer, 11/12/2013 - 16:45

# Menenia Agrippa ,che vuoi dire col tuo post dell ore 11,42? Scendi dall'Olimpo e non parlare per responsi,sii meno criptica nelle tue tortuosità mentali,'de facto', ma chi vuoi stupire col tuo'latinorum', direbbe Renzo,quello manzoniano.

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 18:05

@Angelo48.- carissimo sei tu che hai "riiniziato" nel rompere i cojoni! Io stavo buono buono.

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 18:09

Gonadi:Sono le ghiandole sessuali: le ovaie nella donna ed i testicoli nell'uomo. Le prime situate nell'addome ed i secondi posti nello scroto, sotto il diretto controllo dell'ipofisi funzionano anche come ghiandole endocrine oltre che come organi in cui avviene la maturazione dei gameti. Stronzo!

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 18:14

Angelo48 Lun, 09/12/2013 - 11:43 Spesso sono stato accusato a ragione, di prendere troppo sul serio le cose politiche nostrane finendo con l'essere poco ironico. Ma se riferirsi alla "malformazione" fisica di una persona significa ironia, preferisco continuare ad esser troppo serio nei commenti. E' così che si dimostra "l'altezza" culturale degli individui! Chi vuol intendere intenda! Non sono io che ho iniziato! con i 5 minuti di cazzi propi!

xgerico

Mer, 11/12/2013 - 18:17

Gonadi:Sono le ghiandole sessuali: le ovaie nella donna ed i testicoli nell'uomo. Le prime situate nell'addome ed i secondi posti nello scroto, sotto il diretto controllo dell'ipofisi funzionano anche come ghiandole endocrine oltre che come organi in cui avviene la maturazione dei gameti. Ignorante!

Angelo48

Gio, 12/12/2013 - 12:23

xgerico: leggo solo ora i suoi ultimi interventi nella speranza che questa mia risposta le arrivi. PRIMO PUNTO: sono a chiederle pubblicamente scusa per il termine "ignorante" visto che mi ha dimostrato (almeno in questa occasione) che l'ignorante di turno sono io. Ritenevo a torto, che quelle ghiandole appartenessero solo al sesso maschile. SECONDO PUNTO: in merito ai famosi 5 minuti però, non credo di dovermi giustificare e le spiego perché. Quando lei nel commento di quel lunedì 9 alle 9.45 faceva riferimenti poco carini all'altezza del Brunetta, lei lo faceva pubblicamente per farlo leggere e commentare agli altri lettori del forum. Il mio intervento - pertanto - anche se non necessario era pertinente. Il suo invece con Agrippina, era un intervento "provocatorio" perché entrava in una discussione tra me, quella lettrice ed un altro lettore. Si trattava quindi, di un confronto tra 3 persone! Lei, cosa c'entrava in quel confronto? NULLA. Infine: il termine ignorante riferito a chi non ha la debita istruzione o a chi non conosce una cosa, non assume un significato solamente offensivo. Chi non ha avuto istruzione o chi non sa una cosa, non ha colpe specifiche. Il termine "stronzo" invece, ha natura solamente offensiva essendo di natura volgare. Io le mie scuse glie le ho fatte......

xgerico

Gio, 12/12/2013 - 13:33

@Angelo48- Anch'io le faccio le mie scuse, e come avrà constatato ci sono due uguali post con "espressioni" finali, diverse, essendomi pentito del primo post. Resta il fatto che a suo tempo eravamo rimasti d'accordo di "ignorarci" a vicenda, ricorda?! Se poi la mia persona a volte offende in modo diretto, anziché in "punta di penna" come fa lei, beh allora siamo pari! Ne conviene?

xgerico

Gio, 12/12/2013 - 13:46

@Angelo48- Aggiungo al mio primo post, se pubblicato, al riferimento di Brunetta che non ci "arriva" era una mia espressione "politichese" non riferita all'altezza, ma al personaggio. Ma siccome lei e carente di ironia e/o sarcasmo, e ragionando giustamente con il suo cervello, non ha capito il senso della battuta. Tutto qui!

Angelo48

Gio, 12/12/2013 - 16:18

xgerico: incidente chiuso e Buon Natale a lei!