I Forconi in Vaticano dal Papa, Bergoglio: "Dite no alla violenza"

La protesta dei Forconi non si ferma. Ferro: "Non siamo violenti". Il Pontefice: "Date un contributo costruttivo"

Non si ferma, neppure per le festività del Santo Natale, la protesta dei Forconi. Gli esponenti del coordinamento "9 dicembre", che hanno preso le distanze da Danilo Calvani e dalla manifestazione organizzata a Roma il 18 dicembre, si sono dati appuntamento in Vaticano per partecipare poi all’Angelus. "Oggi siamo dal papa per dire al mondo che la smetta di dipingerci come violenti e per confermare quello che lui stesso ha dichiarato qualche giorno fa e cioè che 'i poveri non possono aspettare'", ha spiegato Mariano Ferro, che guida l’ala "dialogante" del movimento. E, proprio rivolgendosi a loro, papa Francesco ha augurato di "dare un contributo costruttivo respingendo le tentazioni dello scontro e della violenza e seguendo sempre la via del dialogo".

"Non ci fermiamo - assicura Ferro - abbiamo invitato tutti i responsabili del presidi". Il coordinamento punta il dito contro Calvani e gli rinfaccia il "flop della sua manifestazione" che ha portato a un "oscuramente mediatico" sulla protesta. Secondo Ferro, quella di Calvani è stata una mobilitazione che ha penalizzato tutti i Forconi. Tuttavia il malcontento non è stato spento: "Siamo pronti a lasciare il paese in stato agitazione per tutto il 2014". Da qui la decisione di presentarsi in Vaticano, davanti a papa Francesco. "I poveri non possono aspettare il Natale così - continua Ferro - guardando gli altri che se ne vanno a Courmayeur". Una preoccupazione condivisa anche da Bergoglio che, dopo aver recitato l'Angelus davanti a una piazza San Pietro colma di fedeli, ha lanciato un appello a tutte le autorità affinché facciano "tutto il possibile" perché "ogni famiglia possa avere una casa". Pur condividendo le motivazioni della protesta, il Santo Padre ha lanciato un chiaro avvertimento ai Forconi presenti in piazza affinché le manifestazioni non degenerino mai in violenza. "A quanti dall’Italia si sono radunati oggi per manifestare il loro impegno sociale, auguro di dare un contributo costruttivo, respingendo le tentazioni dello scontro e della violenza e seguendo sempre la via del dialogo", ha detto il Pontefice invitando tutti a difendere i diritti.

Quando il Papa ha letto in diretta mondiale lo striscione I poveri non possono aspettare, una frase dello stesso pontefice, a Ferro è scesa una lacrima sulla guancia destra. "Bello, bello..." è la sola cosa che il leader dei Forconi è riuscito a dire a caldo, con gli occhi lucidi, mentre gli altri hanno sollevato i pugni in segno di vittoria, tra le grida di trionfo. Per le decine di manifestanti, perlopiù siciliani e veneti (con il portavoce locale Lucio Chiavegato), la presenza di oggi in piazza San Pietro durante l’Angelus è stata un successo. "Sottovalutare il movimento dei Forconi, sintomo di una crisi profonda, sarebbe sbagliato", ha commentato Silvio Berlusconi secondo cui l’Italia "rischia di precipitare nel caos sotto gli effetti della crisi economica, oltre a quella della credibilità della politica". Parlando telefonicamente a una platea di giovani di Area Centrodestra a Catania il Cavaliere ha messo in guardia dalla "rivolta dei Forconi che non è da prendere sotto gamba perché è un sintomo grave di un crisi vera con ragioni profonda".

Commenti

DIAPASON

Dom, 22/12/2013 - 12:47

Questi vogliono cambiare l'Italia e vanno in vaticano a chiedere l'avvallo del papa? E proprio una rivoluzione all'italiana.

Ritratto di Manieri

Manieri

Dom, 22/12/2013 - 12:55

"Respingete le tentazioni dello scontro e segute sempre la via del dialogo". Questa formula pretesca ci ha portati alla rovina perché, di dialogo in dialogo, si è finiti con il regalare tutto ai nemici del popolo e di Dio.

agosvac

Dom, 22/12/2013 - 13:01

E' più che ovvio che il Papa non possa accettare qualsiasi tipo di violenza. Ma vorrei dire al giornalista, Sergio Rame, che quando dice "Papa Bergoglio" commette una grave inesattezza. Il cardinale Bergoglio dal momento in cui è salito al soglio pontificio non esiste più, da quel momento esiste solo ed esclusivamente Papa Francesco!!! Non è un semplice vezzo quello, per chi diventa Papa, di scegliersi un "nome", è una cosa sacrosanta perchè il Papa non è più legato alle cose umane come quando era ancora cardinale ma solo a quelle divine essendo diventato il "rappresentante" di Gesù in questa terra!!! Se non si riesce a capire una cosa così semplice, allora veramente non si è capito niente del reale significato del cristianesimo e dico cristianesimo in generale perchè il Papa è il capo spirituale di tutti i cristiani non solo dei cattolici!!!

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 22/12/2013 - 13:08

ma papa bergoglio cosa ne pensa della grazia a silvio?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 22/12/2013 - 13:13

"L'appello del Papa: "Respingete le tentazioni dello scontro e seguite sempre la via del dialogo"". Caro Papa senza scontro e col dialogo non si è mai fatta nessuna rivoluzione. Se quella dei cosiddetti "forconi" ha una parvenza rivoluzionaria, la rivoluzione non si può fare come se fosse "una festa di gala". Lo diceva Mao, uno che se ne intendeva di rivoluzioni. Le rivoluzioni buoniste o del "vogliamoci bene" storicamente non sono mai esistite. Eccezion fatta per quella di Gesù Cristo, ma anche lì ci fu violenza. E poi si trattò di una rivoluzione a lunga scadenza. L'italia non può aspettare tanto, se non vuole morire di stenti e dell'altrui corruzione e dell'altrui egoismo.

scipione

Dom, 22/12/2013 - 13:15

Ha parlato il Komunista.Dio salvi l'Italia.

giottin

Dom, 22/12/2013 - 13:21

Perché siete andati in vaticano???? Cosa centra il papa con la rivoluzione dei forconi???? Cosa credevate vi dicesse il papa, forse che fate bene a fare la rivoluzione???? Non ve ne siete accorti che per entrare in piazza S.Pietro avete dovuto ammainare tutti gli striscioni???? Non è quello il luogo per protestare. Se sperate di ottenere qualcosa andando dal papa, vi state sbagliando di grosso!!!!! Il papa lasciatelo a fare il papa, perché nemmeno lui è capace di mandare a casa i ladri del palazzo, nemmeno con tante preghiere!!!!.

mv1297

Dom, 22/12/2013 - 13:53

Il modo perfetto per mandare a casa i politici e lo Stato italiano (che ritengo una dittatura), è fare una rivolta fiscale. Ricordatevi di come nacquero gli Stati Uniti o l'indipendenza dell'India dagli inglesi. Invece di lamentarvi, partecipate ai presidi ed iniziate a non pagare le tasse.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 22/12/2013 - 16:30

La chiesa sta chiedendo agli italiani di continuare a farsi schiaffeggiare, depredare, prendere in giro dai criminali che la conducono. In pratica sono complici di costoro, tradendo la protezione che dovrebbero dare ai propri fedeli e il loro stesso credo. Cristo ha diffuso la sua fede con l'intento di far rispettare l'uomo come tale e non farlo considerare un oggetto, come gli schiavi erano allora. La chiesa, invece sta attuando la cosa opposta, vuole renderci schiavi di costoro e con la sua influenza impedire la legittima reazione che si ha contro i violenti, che si mascherano dietro la forma ma violando la sostanza delle cose. Masochisti ci hanno fatto diventare e masochisti continuano a volere che restiamo.

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 22/12/2013 - 16:42

L'unica violenza permessa è quella di chi si arricchisce vuotandoti le tasche o lasciandoti senza lavoro o senza casa. Poi se tu ti suicidi, sei tu che stai usando la violenza sbagliata e non hai porto l'altra guancia... già, quella che era già gonfia di schiaffi.

Zizzigo

Dom, 22/12/2013 - 17:08

Certamente tutti comprendiamo lo spirito del Santo Padre, ma purtroppo Gandhi è morto, ed in Italia, con le buone maniere, non si è mai ottenuto nulla di buono. E poi, l'altra guancia, l'abbiamo già porta, ed anche quelle posteriori!

Anonimo (non verificato)

Agev

Dom, 22/12/2013 - 18:14

Quello che non volete comprendere è che la chiesa cristiana .. e pertanto il papa ... ( l'altro papa si è dovuto dimettere perché accusato di crimini verso l'umanità .. questa è la vera realtà ).. sono complici e responsabili del disastro Italiano e mondiale .. sono loro il potere insieme al potere delle chiese del socialismo reale che va eliminato e trasmutato .. La chiesa cristiana è sempre stata complice ed artefice dei peggiori crimini verso l'umanità . Gaetano

glasnost

Dom, 22/12/2013 - 18:25

Mi pare che la Chiesa (come i DC o ex tali) siano specialisti nel dirti di stare buono e fiducioso mentre te la mettono nel culo in modo figurato, ma anche realmente. Pensate ai francesi, cosa avrebbero ottenuto col dialogo al posto della rivoluzione? Col dialogo restano al comando sempre i più potenti.

Massimo Bocci

Dom, 22/12/2013 - 18:41

Pio??? La violenza è generata da un regime dei LADRI CRIMINALI COMUNISTI-CATTO-EURO che per le loro prebende da LADRI, affamano e portano il popolo (populista) alla disperazione è da 65 anni vessate con la vs cricca il popolo Italiano, capito Pio CATTO, prenda provvedimenti, e non con gli spot delle giratine sull'utilitaria, ma tagliando i vostri AGI DA LADRI!!! 8x100, sovvenzioni a finte Onlus che rubano in Italia per farsi proseliti da importare con PROFFERTE MENZOGNERE, Pio un immobile su tre è di proprietà ECCLESIASTICA, dunque predicatori/e al vento FATTI NON PARLE AL VENTO!!! Al popolo affamato non si possono più raccontare le favole, del paradiso post, con la fame in.

claudio faleri

Dom, 22/12/2013 - 19:41

la retorica del dialogo ci HA PORTATO ALLA ROVINA, tutte buffonate.....comanda chi è più forte il dialogo te lo puoi mettere in c....o

claudio faleri

Dom, 22/12/2013 - 19:42

il clero ci ha portato alla rovina....tanto lor problemi non ne hanno e sono degli schifosi

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 22/12/2013 - 21:09

@ Stock47.Le sue sono parole 'sacrosante',non quelle che invitano a restare vittime imbelli dei predoni di Roma e di Bruxelles.Perché non usare la violenza se questa è l'unica arma che rimane? Non siamo noi quotidianamente violentati? Ancora una volta l'altare si pone a sostegno del trono. La violenza è l'unica cosa che potrebbe ridarci un po' di dignità.

claudio faleri

Dom, 22/12/2013 - 22:43

che buffonata vanno dal papa, cosa sperano che il papa gli dia i soldi oppure risolva qualcosa.........

claudio faleri

Dom, 22/12/2013 - 22:45

la chiesa per l'italia è una cancrena c'è chi ci guadagna ma la maggioranza ci perde

marghera

Dom, 22/12/2013 - 23:09

Ficcare il Berlusca in un articolo che riguarda il papa è un gioco che più sporco non si può. E' giornalismo ?