I giudici danno torto a Tonino nella bega Idv con Tranfaglia

La Cassazione ha dato torto ad Antonio Di Pietro e ragione allo storico Nicola Tranfaglia, l'ex responsabile Cultura dell'Idv che l'ex pm di Mani pulite aveva denunciato per tentata estorsione e diffamazione

Antonio Di Pietro

Davanti alle corti di giustizia italiane vincono quasi sempre i magistrati, poco importa se in attività o in pensione. Ma ogni tanto si verifica l'eccezione che conferma la regola. Ieri la Cassazione ha dato torto ad Antonio Di Pietro (nella foto) e ragione allo storico Nicola Tranfaglia, l'ex responsabile Cultura dell'Idv che l'ex pm di Mani pulite aveva denunciato per tentata estorsione e diffamazione. La vicenda era nata quando Tranfaglia, nel marzo 2011, lasciò il partito, denunciandone la gestione clientelare, e «Tonino» reagì con la carta bollata. In seguito il gup di Roma aveva archiviato e Di Pietro si era rivolto alla Cassazione che ieri ha chiuso il caso condannando il ricorrente al pagamento delle spese processuali.

Commenti

fedele50

Gio, 12/12/2013 - 11:10

CARO IL TRATTORISTA , ALIAS maggestrate de bisacce, tutto quello che ti capiterà , sarà sempre troppo poco, confronto il male che hai procurato, le tue pene le sconterai all'inferno.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 12/12/2013 - 12:02

Il burino dissertava sull'energia atomica, sbagliando i congiuntivi.

Libertà75

Gio, 12/12/2013 - 12:16

ma come mai in ITalia i mariuoli di sinistra sembrano sempre dei santi?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 12/12/2013 - 14:16

Caro Tonino, è finito il tempo ,credo, in cui ti davano sempre ragione!Da quando,sotto processo a Brescia per concussione ed estorsione, certi PM andarono a mettere sotto attacco giudiziario il fratello del PM che ti indagava(giudice Salomone),ovviamente per renderlo ragionevole. Prova ne sia che fosti scagionato da tutte le accuse ampiamente provate. Ora non servi più alla politica odierna per cui se ha torto te lo tieni!!!!

Triatec

Gio, 12/12/2013 - 15:42

"....Ma guardi mia moglie non è mia moglie, c'ha una sua testa, una sua politica e una sua esistenza". Questo è il pensiero dell'ex magistrato Di Pietro.

apostata

Gio, 12/12/2013 - 16:00

ho ancora sgomento per il ruolo che un uomo di quella caratura ha potuto svolgere solo perché funzionale alla politica comunista, mi auguro che ora il clima possa maturare per chiarire tanti aspetti della sua "carriera"

scipione

Gio, 12/12/2013 - 18:08

Forse se si rifacessero i vecchi processi con la situazione politica di oggi,forse,andrebbe in galera.

scipione

Gio, 12/12/2013 - 18:09

Forse se si rifacessero i vecchi processi con la situazione politica di oggi,forse,andrebbe in galera.

Ritratto di SEXYBOMB

Anonimo (non verificato)

jeanlage

Gio, 12/12/2013 - 19:27

DI Pietro è finito nella cloaca della storia. E sembra che ci stia proprio bene.

bruna.amorosi

Gio, 12/12/2013 - 20:26

DIO non paga il sabato ma la domenica non gli avanza niente e nessuno e questo uomo dovrà pagare ho se pagherà , si pagherà .

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Ven, 13/12/2013 - 00:24

parlare ancora di questo individuo è inutile .

Iuchi

Ven, 13/12/2013 - 08:44

Strana una sentenza del genere! Ha perso le conoscenze buone il Tonino congiuntivo sbagliato? Lui da quando non è più PM ormai guadagna soldi querelando tutti per ogni minima ragione e offendendo, spesso, le persone forte delle sue conoscenze o del fatto che alla gente non va di passare anni nei tribunali con costi esorbitanti. Spesso i cittadini non querelano perché non hanno nè soldi ne aderenze per una vittoria certa delle giustizia. Poi....è proprio vero che in Italia la giustizie è giusta con tutti i cittadini? Per me NO assolutamente NO!! Basta una amicizia e la torta si ribalta e lo prendi in quel posto anche se avevi ragione, basta un giudice corrotto e di questi l'Italia ABBONDA!! Ciao Tonino sono felice che lo ai preso in quel posto e spero che Nicola Tranfaglia ora ti spilli qualche bel soldino così la casa questa volta la compra lui e tu la vendi!!