Gli italiani sono meglio dei pm

Berlusconi si rassicuri: potranno emettere qualunque sentenza morbosa, fondata sul nulla probatorio, ma tutto questo agli occhi del Paese sapientemente immoralista non vale un fico secco

Avevo perso ogni speranza in me stesso, nel mio gene italiano e perfino arcitaliano, nella capacità del mio popolo di discernere il vero dal falso, non dico il bene dal male (attività ad alto rischio) quanto l'ipocrisia dalla sincerità, ed ecco che torno ottimista nonostante le piogge e il freddo di giugno. Ecco che mi ritrovo a pensare che Ennio Flaiano non è morto, che Federico Fellini vive e lotta insieme a noi, che Alberto Arbasino è più rilevante della Ilda Boccassini, per non dire di Machiavelli e Guicciardini, grandi moralisti del Cinquecento; in fondo possiamo celebrare in allegria la nostra sfacciata intelligenza, magari sulla colonna sonora della Quarta sinfonia di Beethoven o con l'accompagnamento di Valentino Liberace. Farà bene Berlusconi a infischiarsene dell'assalto guardonista del pm del Ruby bis, della puerile inquisitio generalis contro le cene «orgiastiche» e dello sputazzamento moralistico sul «corpo delle donne» e sulla libertà e socievolezza dell'amicizia, perché gli italiani sono superiori alla rappresentazione meschina, procuratizia e falsamente devota, che ne offrono i media asserviti alla menzogna.

La prima notizia consolatoria me la dà nientemeno che il Fatto quotidiano, il giornale che trasforma con losca abilità la merda inquisitoria in romanzaccio popolare. Luigi Bisignani, l'uomo che sussurra ai potenti, vende in libreria tre, quattro, cinque volte di più dei libri narcisisti e convenzionali di un Matteo Renzi e di un Walter Veltroni. I politici «de sinistra» che sussurrano all'opinione pubblica, che squadernano sempre nuove idee vecchie, sono giudicati meno interessanti di questo memorialista delle mille p2 p3 p4, un concentrato chimico di bonario cinismo, di genuini rancori, di chiacchiere e sfondi da set cinematografico anni Sessanta, di questo sublime sceneggiatore del potere scambiato regolarmente per uomo nero e dato in pasto alle patrie galere, ai processi e all'orgia (qui ci vuole) del perbenismo nazionale. Bisignani sarà smentito serialmente, e come ogni memorialista potrà incappare nella disavventura del ricordo impreciso, più qualche umanissima panzana, ma il suo spirito è quello illuministico del diradare le ombre, è quello machiavelliano di sfrondare l'alloro ai regnatori e metterli un po' in mutande, ma senza rabbia, senza indignazione, rivelandoli nelle loro metamorfosi mitiche per quello che sono.
Finalmente un botteghino vendicatore si eccita per la curiosità di un racconto non malsano, non prescrittivo, non censorio, non disperato e invidioso, e si diverte a sapere quel che si è sempre saputo. Che i Woodcock e i de Magistris e tutti gli altri arrestatori dello sviluppo intellettuale e morale della nazione non sanno nulla delle cose di cui si occupano, e si occupano solo delle cose che non sanno, sia come inquirenti sia come «intellettuali generali» di un'Italia pura e nobile che non esiste, come non esiste da alcuna parte un mondo terragno puro e nobile. Dopo tante ordinanze di cattura, dopo milioni di intercettazioni pruriginose, dopo lo sfrenato pettegolismo anticasta, uno della casta, e dei più riservati e segreti, dei più capaci e ricchi di talento, ce ne rivela tra Argentina, Vaticano e Italia tutti quei dettagli che fanno la piccola storia dei poteri civili o ecclesiastici, frammisti come sempre è stato all'intrigo e alla manovra d'influenza, senza odio, senza falsa coscienza, senza ideologia.

Ma non basta alla mia gioia una vittoria editoriale così sorprendente e avvincente, conseguita da un libro che si divora in tre ore, pagine di buona fattura morale nonostante le loro malizie e le loro pecche. C'è altro su cui non abbiamo riflettuto abbastanza. Grillo ha restituito 42 milioni di euro, lanciando dall'elicottero la grande elemosina demagogica all'opinione indignata e antipartito, e ha subito dimezzato i suoi voti. Gli elettori non si comprano così a buon prezzo. L'intelligenza del popolo costa cara, come ha potuto capire un Bersani lanciatissimo verso il vuoto della serietà al governo, e ivi spiaccicato. A Siena, dove il rais di Genova pensava di fare il pieno in ragione del dubbio o falso scandalo del Montepaschi, ha a stento superato l'8 per cento dei consensi. Alleluia per la grande sottigliezza degli italiani! Applaudono e ridono e confortano il tribuno del popolo quando vuole offrire loro la testa della partitocrazia, ma poi giustamente ci riflettono su e decidono che nell'urna la verità e l'interesse ti vedono, ti controllano, ti sorvegliano occhiuti, Grillo no.

Come se non bastasse, Bisignani rivela nel suo libro, con dettagli non smentiti, che il grillismo è la solita manovretta tragicomica innescata dai conversarii d'ambasciata e di Cia con l'amiko amerikano, la stessa puzzonata che fu alle origini delle celebri inchieste sulla corruzione di Milano, inizi anni Novanta, roba da consolato di Milano. I poteri veri, ma non sempre capaci di distinguere, scommettono sull'italiano di scorta, e l'italiano di scorta, ieri un Di Pietro che è finito come è finito, oggi un Grillo che sta finendo come sta finendo, rendono loro bassi e riservati servigi. E questo Paese non la beve. Berlusconi si rassicuri, si riposi, si mobiliti e faccia il comodo suo di leader politico immarcescibile: potranno emettere qualunque sentenza morbosa, fondata sul nulla probatorio, sulla percezione laida di proiezioni guardone e origliatrici, ma tutto questo agli occhi del Paese sapientemente immoralista, mai sazio di vera intelligenza delle cose, preoccupato dell'essenziale che è la crisi della società e della capacità di governo, non vale un fico secco.

Commenti

angelomaria

Dom, 02/06/2013 - 10:18

purtroppo ha ragione

MMARTILA

Dom, 02/06/2013 - 12:07

Per fortuna ha ragione

franco@Trier -DE

Dom, 02/06/2013 - 15:27

Bella donna la Boccassini ha polso mi piace tutte così dovrebbero essere le donne italiane non banderuole.

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Dom, 02/06/2013 - 15:37

Bravissimo Giuliano Ferrara. Sono insopportabili questi moralizzatori "degli altri". mai che guardino se stessi.

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Dom, 02/06/2013 - 15:38

franco@Trier -DE Ti pice la Bocassini ? ma il tuo nik posta la Merkel. Di sicuro sei un DDR.

Ritratto di p.venturini

p.venturini

Dom, 02/06/2013 - 15:42

Comunque ha ragione!

Stefano Fontana

Dom, 02/06/2013 - 15:46

Ma che malattia avete tutti voi presunti giornalisti destri e sinistri di parlare a nome degli Italiani? Di sapere cosa vogliono gli Italiani, cosa pensano gli italiani? Se lo sapeste davvero cambiereste mestiere.

rino biricchino

Dom, 02/06/2013 - 16:19

Dott.Feltri da lei non mi sarei mai aspettato un articolo cosi banalmente sconclusionato. Mette in maldestra e raffazzonata relazione Berlusconi, i pm, Bisignani, Ruby, Grillo, il fattoquotidiano, gare editoriali, magistrati, e chi piu ne ha piu ne metta. Tutto nel pentolone dott.Feltri, condito con sterile retorica al contrario. Ma dove voleva andare a parare?

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 02/06/2013 - 16:32

E' pensabile lo dicesse riferendosi a quegli italiani che le hanno fatto guadagnare soldi visto che i anche i PM sono italiani

glendale

Dom, 02/06/2013 - 16:35

xxx Stefano Fontana Questo giornalista interprteta benissimo il sentimento degli Italiani onesti. Io sono disgustato dalla falsa morale di certi "INDIVIDUI" Questi sono gonfi di un odio congenito innaturale e cercano lo sporco dove non c'e' per puro godimento personale.Chi e' senza peccato, scagli la prima pietra!!!!!!

glendale

Dom, 02/06/2013 - 16:42

xxx pipporm Quanta misera gente la pensa come Te????? Continua a tenere gli occhi chiusi davanti ai costruttori di falsa moralita'che usano la giustizia ingiustamente.

Stefano Fontana

Dom, 02/06/2013 - 16:51

@ glendale Vedo che ha la stessa malattia di tanti giornalisti Italiani, LEI non è il prototipo di Italiano onesto, per il semplice fatto che tale prototipo non esiste, e credo che nemmeno LEI abbia l'ardire di credere che TUTTI gli Italiani onesti debbano essere d'accordo con lei o con questo articolo, poiché credo che un Italiano onesto non si permetterebbe di definire chiunque disonesto solo perché in disaccordo con lui. Allora vediamo di capirci... chi parla di cosa vogliono gli Italiani, di cosa pensano gli Italiani e via dicendo lo fa solo per dare alle proprie parole un peso ed un autorità che non hanno, spesso per sopperire alla carenza di argomenti.

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Dom, 02/06/2013 - 16:51

Condivido le argomentazioni di Giuliano sempre lucido e concreto nell'osservare l'immagine di quanto accade. Tutti pensano di poter essere a distanza di sicurezza, ma questa confusione ingovernabile produrrà molti guai. Distinti saluti. Roby

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 02/06/2013 - 17:14

i magistrati e i sinistronzi sono degli inutili idioti, imbecilli, cretini!

pansave

Dom, 02/06/2013 - 17:21

Complimenti a Ferrara per il cesello di penna, ma anche la leader ucraina diceva che le sentenza non valeva un fico secco.

Raffaele Augello

Dom, 02/06/2013 - 17:21

NEMUR1937 G.FERRARA ha centrato veramente il succo di parecchie questioni relative alla magistratura malata di moralismo anti-Berlusconiano, il giornalismo di parte che deforma ogni ragionamento sano, e i soliti "furbi" che approfittano d'ogni occasione per tirare l'acqua al proprio mulino!

J.J.R

Dom, 02/06/2013 - 18:22

mortimermouse: secondo me devi andare a farti vedere da uno bravo.

KARLO-VE

Dom, 02/06/2013 - 18:32

Caro Stefano Fontana ho paura che lei qui dentro non trovi persone all'altezza delle sue intelligenti asserzioni, giornalisita e commentatori compresi

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 02/06/2013 - 18:43

Stupenda frustata, questa di Giuliano. Io invoco sempre che ci siano più presenze qualificate sensibili in pubblico, che denuncino lo scempio della Ragione che in primis viene fatto dalla Consulta e dal CSM, mandanti scopertissimi di agguerritissimi sicari togati.

Agev

Dom, 02/06/2013 - 18:54

Egregio Giuliano Ferrara...lei con questo poetico commento sottolinea ed evidenzia delle verità ma , nel contempo non afferma tutta la verità.. pertanto lo faro personalmente .Quando in un processo c'è un accusato , un Pm accusatore ma , manca completamente chi accusa e l'accusa , e si vuole comunque e con tutti i mezzi pseudo morali e non , condannare l'accusato ... bè ..siamo di fronte ad un nuovo assassinio i "Cristo". Qui la peste emozionale e la morte regna sovrana .. qui la Legge e la Giustizia non solo ne esce sconfitta ma , timorosa .. spaventata ed impotente si fa da parte . Il nostro presidente Napolitano dall'alto della sua posizione e saggezza e come capo del CSM dovrebbe e Deve essere Suo Onore e Dovere intervenire ufficialmente per onorare e ristabilire la Legge e la Giustizia .. invece cosa fa .. se ne sta zitto .. impaurito .. terrorizzato ed impotente di fronte a tutta questa bieca violenza e miseria emozionale . Grazie , Gaetano .

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 02/06/2013 - 19:04

Personalmente il potere di questi personaggi è fuori di ogni logica di democrazia. e' evidente dove in un processo voluto da loro dove la presunta parte lesa , no è lesa, dove i testimoni NON AVVALLANO la tesi accusatoria..... e si chiedono anni di carcere??? E fra poco cosa ci chiederanno??? Ius primae noctis????

Ritratto di scappato

scappato

Dom, 02/06/2013 - 19:04

x rino biricchino: Lei e' uno di quelli che postano e conoscono le risposte ancora prima di leggere. Io vivo lontano e uno dei piaceri che posso concedermi e' leggere gli articoli di giornalisti che sarebbero tali anche qui, e non ho bisogno di leggere il nome dell'autore, perché mai confonderei Ferrara con Feltri. La Sua e' solo ignoranza o nasconde qualcosa?

Ritratto di romy

romy

Dom, 02/06/2013 - 19:12

Sono contento,che alla fine,ci sia arrivato anche Ferrara,che negli ultimi tempi era difficile da interpretare?,io gli Anti-Berlusconiani li ho sempre visti come una specie d'incaprettati,che più si agitano e più si strozzano a dare voti a Berlusconi ed al PDL.Le prossime elezioni ci ridaranno un governo di area Berlusconiano,gli Italiani hanno capito e non vogliono soffrire e morire in povertà assoluta,alla faccia dell'Euro attuale e di chi lo difende così come è adesso ....,i guai Italiani,e non solo,iniziano dalla nascita dell'Euro,con l'Euro si perpetuano e dalla riforma dell'Euro e della BCE dovrà venire la svolta positiva,adesso guardatevi intorno e ditemi chi più di Berlusconi vi potrebbe porvi rimedio?

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Dom, 02/06/2013 - 19:14

rino biricchino, è sicuro di commentare l'articolo giusto. Un bicchierino di troppo può fare questo ed altro.

HeyJo99

Dom, 02/06/2013 - 19:16

rino birichino: lei sarà anche birichino, ma la sua ottusità sinistroide la rende in totale stato confusionale, scambiare Feltri con Ferrara ce ne vuole.......

Ritratto di marystip

marystip

Dom, 02/06/2013 - 19:31

Dire che la Boccassini è una bella donna (sia dal punto puramente estetico che, massimamente, da quello politico) è da psicopatici! Chiamare d'urgenza il 118

swiller

Dom, 02/06/2013 - 19:31

Non ci vuole poi molto.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 02/06/2013 - 19:32

xrinobiricchino-Feltri con questo articolo non ha niente a che fare.

HANDY16

Dom, 02/06/2013 - 19:37

X Stefano Fontana: Sono completamente in linea con il Suo pensiero: complimenti per il commento che purtroppo si mescola con una moltitudine di sciocchezze come quelle a firma di Raffaele Augello e glendale, tanto per citarne alcuni (Non cito mortimermouse solo per senso di pietà)

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Dom, 02/06/2013 - 19:39

Stefano Fontana - hai perfettamente ragione. Fa parte della tattica berlusconiana quello di dire che tutti sono con lui, che i sondaggi lo danno vincitore; che lui è stato eletto da tutti gli italiani (42% astenuti- 24% PD -8% altri)in questo modo, i "poveri di spirito", cioè gli allocchi ci credono e lo seguono anche loro. (se tutti votano B. lo voto anch'io). Così ferrara, che lo segue per interessi, si autonomina capopopolo di tutti gli italiani dal pensiero "libero", peccato che lui non lo sia.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Dom, 02/06/2013 - 19:47

Lohengrin 08. Tu fai di tutta l'erba un fascio. Non mi sento di essere un moralista, perchè a mio modo di vedere le persone debbono essere libere di fare quello che vogliono, senza però calpestare la libertà degli altri. Pretendo però, da uno che rappresenta gli italiani, una condotta "onorevole" (tale si chiama). Se non lo è allora divento moralista. Ad un padre che abusa dei figli viene tolta la patria potestà, oppure non dovremmo perchè non siamo dei moralisti?

michetta

Dom, 02/06/2013 - 20:10

E' inutile girarci intorno e visto che i nostri politici vecchi (autentici veri autori della rovina d'Italia) e nuovi (immaturi ed incapaci ragazzini che guardano sempre il dito, invece che la luna...), non potranno mai risolvere alcunche', pensiamo sia opportuna una bella, autentica, sana guerra, che diminuisca la popolazione di un buon 50%, faccia scomparire dalle nostre terre tutti gli extracomunitari e nordafricani che ci hanno invaso, ma soprattuto dopo, ricostruendo il tutto con una bella NUOVA Costituzione, stabilisca bene, oltre le altre cosette, i doveri ed i diritti della Magistratura, siano essi Giudici o Pubblici Ministeri. Solo cosi', la mattina dopo, ci potremo mettere davanti ad uno specchio e pensare tutto il bene possibile della nuova Nazione appena nata.

Paolo Fanfani

Dom, 02/06/2013 - 20:19

Con tutta onestà mentale se i PM hanno ragione rimane lo scoramento per l'enorme prezzo pagato per una condanna relativa ad un reato del quale "in ogni caso" non arrivo ad apprezzare una pericolosità sociale che meriti le condanne richieste. Se hanno torto, occorre che siano sollevati dal loro ufficio ed utilizzati dove le responsabilità siano minori (ad es. per i soli reati punibili a querela di parte o quelli nati su denuncia sollevandoli, in buona sostanza, dall'obbligo dell'azione penale: - è vero che "il Pubblico ministero" ne ha l'obbligo; ma la Costituzione si riferisce "all'Organo" e non alle persone che lo ricoprono con la conseguenza che i Capi degli Uffici potranno ben esercitare poteri organizzativi tali nda mettere al sicuro la collettività da umane deviazioni.

Azzurro Azzurro

Dom, 02/06/2013 - 21:25

franco@Trier -DE Stefano Fontana A voi due evidentemente, la verita' raccontata dal sempre ottimo Feltri fa male. Immagino lavoravate per la STASI. E si, la verita' che dimstra che avete sbagliato tutta la vita e' dura da digerire kompagni komunisti

The lion

Dom, 02/06/2013 - 21:27

SONO COSI' NAUSEATO DI VEDERE TUTTI I GIORNI LA FOTO DELLA BOCCASSINI, DI LEGGERE LE SUE SPARATE E LE SUE ACCUSE SENZA BASI, CHE QUASI QUASI ...PREFERISCO VEDERE GRILLO CON LA SUA ESPRESSIONE DI PAZZO (CHE MI STA COME IL PEPE NEGLI OCCHI).

ferry1

Dom, 02/06/2013 - 21:49

bravo ferrara non posso sopportare coloro che pretendono di dare patenti di presentabilità e men che meno sopporto quelli che politicamente schierati abusano della loro posizione istituzionale

Giacinto49

Dom, 02/06/2013 - 21:59

La vera vergogna dell'Italia sono proprio questi magistrati. Nessun italiano onesto e in buona fede si sarebbe interessato così ossessivamente di vicende marginali e secondarie comunque lontane dai veri interessi del Paese. Più che di Berlusconi all'estero, negli ambienti che contano, si ride proprio di loro e, purtroppo, grazie a loro, anche di noi.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 02/06/2013 - 22:17

Stefano Fontana: ce lo dica Lei quello che pensano gli Italiani. Ha la stessa autorità e competenza di Ferrara in materia e quindi.. Ma Lei, è mai possibile che perde sempre una ottima occasione per tacere e in particolar modo, pontificare.La tuttologia è degli imbecilli, egregio signor sputasentenze.Dalton Russell.

ilsignorrossi

Dom, 02/06/2013 - 23:26

mi chiedo perchè non vengano processati quei quotidiani che ogni giorno pubblicano annunci che iniziano con AAA........

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 03/06/2013 - 00:39

L'evidenza di quanto sta succedendo in Italia è data dalla fiducia che i cittadini continuano LIBERAMENTE ad accordare da vent'anni a Berlusconi. LE PECORE TRINARICIUTE INVECE SEGUONO CIECAMENTE LE FANTASIE MORBOSE E GUARDONE DELLE TOGHE ROSSE. (Purtroppo a spese nostre)

Agev

Lun, 03/06/2013 - 00:43

Trovo

ANTONIO1956

Lun, 03/06/2013 - 07:29

I soliti faziosi che difendono la magistratura di sinistra in quanto fa i loro interessi. Non c'è bisogno di essere giornalisti ne professori per capire quanto sia schierata la magistratura e questo gli italiani l'hanno capito bene. Del resto la cosa NON può essere smentita visto che abbiamo Magistratura Democratica (caso unico al mondo) visto che abbiamo magistrati che fanno regolarmente politica (caso unico al mondo).

CARLINOB

Lun, 03/06/2013 - 08:12

Caro Giuliano lei è una persona intelligente , perspicace etc ... ma spesso in malafede sottile !! Lei è un furbacchione che . . .evidentemente non sputa nel piatto in cui mangia . . .abbondantemente!! Non credo che Lei sia così stupido da credere e far credere alle storielle di Berlusconi studiate e messe in piedi da quei due segugi spellacchiati ormai dei poco Onorevoli Ghedini e Longo in Parlamento mai e pagati dagli Italiani per difendere l'indifendibile.

Stefano Fontana

Lun, 03/06/2013 - 11:39

Egregio Dalton.russel... Se non è in grado di capire quel che ho detto non era obbligatorio commentarlo...libero di farlo comunque, anche se non ci fa una gran figura. Io ho detto che ne ho gli zebedei pieni di coloro che parlano "a nome degli Italiani", non ho mai detto di volermi sostituire loro, dio me ne scampi. Ma mi scusi se a questo punto le porgo una domanda: Ma lei è veramente così povero di spirito che ha per forza bisogno di qualcuno che le dica cosa vuole e cosa pensa? O forse così insucuro da sentire il bisogno che qualcuno la dica che ciò che lei pensa è ciò che pensano "gli Italiani"? Se così si accomodi e segua la serie di pifferai ambidestri che ci sono in questo Paese. Che dico... lei lo fa già da un pezzo credo.

michetta

Lun, 03/06/2013 - 11:40

per CARLINOB 08.12 - ma chi si crede di essere? Domineddio? Primo, credo proprio che in malafede sia solamente lei, in quanto non puo' certo dire, di aver visto Berlusconi, andare a letto, con le signorine, di cui la magistratura si compiace movimentare da anni, le carriere dei propri dipendenti; secondo, ce li avessero, i suoi amici di colore partitico, tutti i soldi di cui dispone Berlusconi, allora sì, che anche loro pagherebbero di tasca propria gli eventuali avvocati che dovessero servire per far fronte a tutte le cause, che in un Paese serio, dovrebbero scatenarsi contro di loro e le loro malefatte dal 1946 ad oggi! A me, per le cause di Berlusconi non e' stato mai chiesto alcunche'! Forse da lei e' venuto qualcuno a chiedere soldi? Modifichi i suoi pensieri, che sono tutto uno, con quelli che si scambiano ad alta voce, i vari D'Alema, Bersani, Renzi ed Epifani, per non parlare di quell'altro, pardon, altra, Vendola! E magari, poi, vada a disquisire con quelli della Repubblica, Unita' o Messaggero........

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 03/06/2013 - 22:16

Fontana, a proposito, ma mi non si dice.Dalton Russell.