Legge elettorale, Napolitano: "Non si discute legittimità delle Camere"

Il capo dello Stato blinda se stesso e lancia il diktat: "Superare il proporzionale". Ma Brunetta: "Il Parlamento non può fare riforme". Sfida tra Camera e Senato.

La legittimità del Parlamento non è in discussione. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ribadito da Napoli, dove si trova in visita, che la sentenza della Corte costituzionale sulla legge elettorale non è un giudizio di merito sul governo.

Ieri la Consulta ha bocciato il porcellum al termine di una lunga camera di Consiglio, accogliendo un ricorso che rilevava il profilo di incostituzionalità della legge, facendo leva su due punti: le liste bloccate e il premio di maggioranza senza soglia.

La Corte, ha spiegato il capo dello Stato, non ha messo in dubbio la legittimità delle Camere. Anzi, la sentenza la Consulta "si riferisce al Parlamento attuale dicendo che esso stesso può approvare una riforma della legge elettorale".

Napolitano ha però anche ribadito che è ora "un imperativo" mostrare volontà di cambiamento e "ribadire il già sancito, dal 1993, superamento del sistema proporzionale". Per superare il bicameralismo perfetto e ridurre il numero dei parlamentari serve soltanto la "volontà politica".

Ai microfoni del Tg2 Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, ha replicato al capo dello Stato facendogli presente che, dopo la sentenza della Consulta, il Parlamento non solo non può affrontare le grandi riforme costituzionali, ma non può nemmeno riformare la giustizia. "Non si possono affrontare i grandi impegni del nostro Paese nei confronti dell’economia, basti vedere che tipo di legge di stabilità è stata fatta - ha commentato - nulla sarà come prima".

Il presidente della Camera, Laura Boldrini, ha annunciato nel pomeriggio che sentirà il collega Pietro Grasso per trovare un'intesa sulla riforma della legge elettorale, "urgente" e per cui è "cruciale la collaborazione istituzionale".

I parlamentari del Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano hanno criticato il presidente del Senato, a cui hanno chiesto di non "piegare i propri comportamenti alle pretese di partito o di frazioni di partito", che farebbero venire meno il "ruolo istituzionale" della prima carica dello Stato. Critiche a cui ha risposto il Pd, che ha definito "irricevibili minacce" le parole degli onorevoli.

Commenti
Ritratto di bracco

bracco

Gio, 05/12/2013 - 17:14

W LA RIVOLUZIONE DLL'UNGHERIA, ALLA FACCIA DEI CPMUNISTI DELL'EPOCA CHE NON CAMBIANO MAI !!!!!!

tormalinaner

Gio, 05/12/2013 - 17:15

Leggi ad Personam. Parlamento legittimo perchè la sentenza della corte costituzionale non è retroattiva. Per Berlusconi la legge diventa retroattiva fin dalla nascita. UNA PORCATA!!!! Napolitano deve dimettersi, non mi rappresenta più.

Ritratto di MarcoG69

MarcoG69

Gio, 05/12/2013 - 17:18

E ti pareva.... Il Re Giorgio ha parlato!!! Il resoconto della Corte va bene quando non si tocca la sua poltrona o quella degli amici e company...

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 05/12/2013 - 17:19

Io non avevo dubbi sulla legittimità del Parlamento anche dopo un'eventuale sentenza di bocciatura della Corte riguardo al Porcellum (e lo avevo scritto l'altro giorno). La sentenza non può avere effetto retroattivo, ma riguarderà il futuro.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 05/12/2013 - 17:25

ma la legge è uguale per tutti oppure per i politici è diversa ? che fanno giocano con la Costituzione ? a voi popolo non frega nulla ? come sempre state aspettando che vi ordinino per chi votare ? poveri babbei

LAMBRO

Gio, 05/12/2013 - 17:39

MA NON LO SAPEVANO 7 ANNI FA? SI MA NON FACEVA COMODO PERCHE' SPERAVANO DI VINCERE..SPERAVANO! ADESSO SONO TUTTI FUORI LEGGE, COMPRESO IL COLLE CHE E' STATO ELETTO DA UN PARLAMENTO FUORI LEGGE!! MA IL COLLE RIBADISCE ..... COMANDO IO E LA LEGGE LA FACCIO IO..... GOLPE O NON GOLPE!!!

LAMBRO

Gio, 05/12/2013 - 17:41

ECCO COSA SIGNIFICA DITTATURA!! E CE LO SBATTONO PURE IN FACCIA!!

Gianca59

Gio, 05/12/2013 - 17:42

E cosa dovevano dire questi analfabeti ?

unosolo

Gio, 05/12/2013 - 17:42

blinda si , ha messo cinque senatori a vita per essere sicuro al senato di avere la maggioranza ricattabile , te pare che lo dava decaduto , questa è comandare un popolo con troppe tasse .

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 05/12/2013 - 17:42

Fuori dalle balle golpisti.

Zizzigo

Gio, 05/12/2013 - 17:43

Poiché tutto è illegittimo Sua Maestà fa e disfa ciò che vuole!

LAMBRO

Gio, 05/12/2013 - 17:47

MA SE E' INCOSTITUZIONALE LA LEGGE COME FA AD ESSERE LEGITTIMO IL PARLAMENTO VOTATO CON QUELLA LEGGE? .... LA SCLERO FA DEI BRUTTI SCHERZI...TANTO GLI ITALIANI CAPIRANNO!!! CAPIRANNO VERAMENTE??

Alessio2012

Gio, 05/12/2013 - 17:50

Gli italiani sono così: non c'é un problema? Protestiamo. C'é un vero problema? Ci giriamo dall'altra parte e facciamo finta di niente.

Franco60 Ferrara

Gio, 05/12/2013 - 17:53

tormalinaner: concordo!

EFISIOPIRAS

Gio, 05/12/2013 - 17:56

Questo bolscevico di napolistalin ci prende spesso per culo; anche oggi , con grande faccia tosta dice che l'attuale parlamento, nato da una legge incostituzionale è legittimo!!Come dire che se da una pecora nasce un lupo, quello è pur sempre suo figlio.ROBA DA MATTI ,ANZI DA BABBEO ! Ma che vada a farsi fott..ograffarre!!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 05/12/2013 - 18:06

Eh no liberopensiero77 non funziona così. La retroattività delle leggi è contemplata dalla nostra Costituzione - art. 25 comma 2 se non erro - per quella che ha fatto decadere Berlusconi e altri 37. Quell'articolo parla proprio della irretroattività di leggi del codice penale (attenzione che parla di pene appunto). In questo caso, visto che il Porcellum fu introdotto senza suffragio popolare (quindi in violazione della nostra Costituzione italiana) il CSM non ha fatto altro che confermare quello che da anni molti, incluso lo scrivente, vanno gridando. Ossia che le elezioni col Porcellum sono illegali e, se lo sono, lo sono pure quelle con le quali la legislatura corrente è stata 'eletta'. Non si può gridare alla legge ad personam solo quando piace e pare a chi fa comodo. Non funziona così. Sorry.

daniele66

Gio, 05/12/2013 - 18:07

come fa ad essere legittimo ??????????? quantomeno i 148 parlamentari del premio senza dubbio,essendo la legge incostituzionale "AB ORIGINE" come scritto dalla corte, NON SONO legittimi. Questo e' poco ma SICURO !

GENIO1946

Gio, 05/12/2013 - 18:11

Abbiamo,ADESSO, ilcoraggio di chiedere l'impichement del Presidente Napolitano?Questo credo sia il momento opportuno!

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 05/12/2013 - 18:12

PIZZAIOLO SEI DECADUTO INSIEME ALLA CLIO !!

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Gio, 05/12/2013 - 18:13

In Italia le Sentenze sono legittime a "random". L'applicazione delle stesse dipende dal Meteo, da come i Governanti hanno trascorso la nottata o se per caso hanno mangiato pesante la sera ma vengono applicate a puntino ed anche in modo retroattivo per pochi fortunati, per esempio per il Signor Berlusconi. Quindi vuol dire che la Legge non è eguale per tutti. Gli Italiani giunti a questo punto e per il loro stesso bene, vorrebbero chiarimenti....grazie.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 05/12/2013 - 18:15

ve lo dicevo io! napolitano sta ordinando! non lo sta chiedendo, sta proprio ordinando! :-) poi dicono che gli stranieri non ci vengono piu a fare affari. e ci credo!!

coccolino

Gio, 05/12/2013 - 18:18

QUESTI BUFFONI SI RENDONO CONTO CHE FANNO FARE ALL'ITALIA UNA FIGURA PEGGIORE DELLE ESCORT DI SILVIO ???????????????????????

terzino

Gio, 05/12/2013 - 18:22

Stavolta la retroattività non vale.

ammazzalupi

Gio, 05/12/2013 - 18:23

Per cortesia, qualcuno spieghi a SCORREGGIA IMPAZZITA la legge di "causa ed effetto". Nel nostro caso, se la "CAUSA (legge elettorale)" è dichiarata ILLEGGITTIMA, anche gli "EFFETTI (eletti in base a quella legge elettorale)" sono ILLEGGITTIMI. Era ripugnante quando inneggiava ai karriarmati russi in Polonia e in Ungheria... ma ora è diventato un essere vomitevole!!!!!

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 05/12/2013 - 18:26

È nato nu criaturo, è nato niro, e 'a mamma 'o chiamma Ggiro !! O GIORGIO ??

cast49

Gio, 05/12/2013 - 18:27

LAMBRO Gio, 05/12/2013 - 17:47 MA SE E' INCOSTITUZIONALE LA LEGGE COME FA AD ESSERE LEGITTIMO IL PARLAMENTO VOTATO CON QUELLA LEGGE? CHIEDIAMOLO A SQUARCIA GOLA AL PRESIDENTE NON SUPER PARTES, NON FACCIAMOCI METTERE I PIEDI ADDOSSO...DA QUANDO HA QUASI VINTO QUELLO STRONZO DI BERSANI, NON SI CAPISCE PIU' UN CAZZO...

Ritratto di trebisonda

trebisonda

Gio, 05/12/2013 - 18:29

Cosa ci si poteva attendere da napolitano,poveri illusi che siamo è questa la"democrazia" che meritiamo.

aitanhouse

Gio, 05/12/2013 - 18:36

se una legge è incostituzionale ,tutto ciò che ne discende è incostituzionale ex tunc ; la culla del diritto non può e non deve essere gettata alle ortiche per salvare il c....di una casta maleodorante ,arrogante, autoreferenziata che gli italiani guardano con il massimo disprezzo. Basta vadano fuori dalle istituzioni in punta di piedi e restituiscano al popolo quanto hanno arraffato con i rimborsi elettorali ed altro.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/12/2013 - 18:40

Certamente Napolitano dice che il Parlamento è legittimo. Belle forze! Lui attua il detto del 'Cicero pro domo sua', dato che anche lui di conseguenza è illegittimo dato che stato eletto da un organo illegittimo (il Parlamento). Per quale dannato motivo un parlamento eletto con una legge incostituzionale dovrebbe essere cosituzionale e legittimo? E così la posizione del capo dello Stato non dovrebbe seguire lo stesso ragionamento logico? Puó piacere o non piacere ma resta il fatto che LUI È UN SEMPLICE USURPATORE. O ci sono sempre due pesi e due misure? Finiamola di fare i furbastri.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/12/2013 - 18:41

Se Napolitano e il parlamento sono tutti degli usurpatori devve intervenire la Magistratura e le Forze Armate in difesa della Democrazia.

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Gio, 05/12/2013 - 18:42

Re Giorgio ha fatto il miracolo: era un NULLA prima, adesso è riuscito a valere ANCORA MENO!!! ADESSO TUTTI A CASA E TORNIAMO A VOTARE!!

Sapere Aude

Gio, 05/12/2013 - 18:43

Se il Parlamento è legittimo e la legge è illegittima, va ha finire che chi ha fatto la legge è Dudù. E se non l'ha scritta il povero cane, deve essere qualche genio laureato in legge con simile massa celebrale.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/12/2013 - 18:43

Napolitano è un Usurpatore insieme al Parlamento. O interviene la Magistratura oppure le Forze Armate e quelle dell'ordine dovranno provvedere alla difesa della Democrazia.

piertrim

Gio, 05/12/2013 - 18:44

Mai sentite affermazioni del genere, se la legge elettorale con cui è stato votato questo Parlamento è incostituzionale bisogna andare all'indietro e rifare le elezioni con l'ultima legge costituzionale che abbiamo avuto. Gli eletti con una legge incostituzionale sono abusivi.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 05/12/2013 - 18:46

sig. Napolitano (non so come altro appellarla visto che è decaduto da Presidente!) mi sa che stavolta la Corte l'abbia fatta "fuori dal vaso"! Non saprei come qualificare altrimenti questa sentenza davvero eccezionale e storica che mentre ribadisce che il vero POTERE del Paese è dei giudici, delegittima anche la figura del presidente della Rep. subordinando la promulgazione di una legge al proprio-della Corte- insindacabile ed inappellabile giudizio. Ed invero la sua statura ne esce alquanto ridimensionata, direi ridicolizzata, dal fatto che proprio lei non abbia mai fatto alcunchè , pur avendone la possibilità, per ribaltare una norma così pacchianamente incostituzionale, ed anzi abbia operato nel solco tracciato dal suo predecessore Ciampi avallando ogni atto del parlamento e suo personale compiuto in violazione dei suoi poteri e delle sue prerogative. Ora non è più tempo di "salvare il salvabile" di accalorarsi nella difesa indifendibile di un Organo dichiarato inesistente ,incostituzionale,illegittimo e finanche eversivo. Non ho commenti da fare ma mi incuriosisce un fatto che se spiegato potrebbe chiarire meandri nascosti dell' intera vicenda che ha portato alla ,ripeto ,INCREDIBILE sentenza che apre scenari cupi sul futuro del Paese: "ma è possibile far passare otto anni di silenzio nei quali si sarebbero potute fare mille leggi migliorative del "porcellum" per arrivare alla deflagrazione di ieri? che "sgarro"ha combinato per irritare a tal punto i permalosi soloni nostrani?

ilbarzo

Gio, 05/12/2013 - 18:46

Napolitano fa e disfa a suo comodo e piacimento.Tutto quello che per lui fa piacere e' costituzionale,il resto non conta.Berlusconi si puo' indagare e condannare anche se innocente,Napolitano e' diverso:Non si puo' ne' indagare tanto meno si puo' condannare,anzi le intercettazioni con Mastella tra Stato e mafia,che lo inchiodano,non si possano pubblicare,anzi dispone e da ordini alla magistratura di distruggerle,come naturalmente e' stato fatto.E' da augurarsi che quando viaggia in aereo,questo coli a picco.Morto la serpe,sperso il veleno.

Anonimo (non verificato)

pasinels

Gio, 05/12/2013 - 18:47

Eccola la vera faccia dei comunisti ! Non riconosco costui come presidente, fa solo i cavoli suoi ed inoltre sperpera denaro pubblico, cioè nostro, come nessun presidente al mondo !!!

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

jambo.0783

Gio, 05/12/2013 - 18:58

Tutti abusivi e illeggittimi ma non vogliono smettere di affamare il popolo.Non c'è più tempo da perdere ! TUTTI IN PIAZZA per chiedere l'immediata elezione di 100 membri di una assemblea costituente e riscrivere la costituzione per la rifond azione di questo stato sgangherato.

Ritratto di scriba

scriba

Gio, 05/12/2013 - 19:00

SE... La legge elettorale è illegittima lo sono anche i suoi derivati istituzionali quali il Parlamento, il governo da questo espresso e il Presidente della Repubblica nominato sempre dal medesimo Parlamente illegittimo. Negarlo è negare l'evidenza storica, sport preferito dei comunisti

Ritratto di pipporm

Anonimo (non verificato)

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 05/12/2013 - 19:06

Ma chi te cride d'essere...nu ddio? Ccà dinto,'o vvuo capi,ca simmo eguale?....Muorto si'tu , SPERIAMO PRESTO !!

almaalma

Gio, 05/12/2013 - 19:08

Porcellum BOCCIATO: Scommetto che andrà così: Sino a quando non verranno pubblicate le motivazioni della Sentenza della Consulta, la legge elettorale rimarrà in vigore e pertanto sarà applicata nel suo intero così come è, compreso la convalida degli eletti grazie al premio di maggioranza. Dopo la pubblicazione delle motivazioni della consulta (l'equivalente della pubblicazione di una legge sul bollettino ufficiale), si potranno applicare solo le norme non dichiarate illegittime, e chi è rimasto fuori, resterà fuori. Poiché la legge non è "retroattiva" (unica eccezione la legge Severino), gli effetti che ha prodotto rimarranno pienamente legittimi (non moralmente) sino a nuove elezioni o alla naturale scadenza della Legislatura. Se invece la SENTENZA della Corte fosse RETROATTIVA, cosa succederebbe? Giuseppe Miscali

honhil

Gio, 05/12/2013 - 19:10

E’ successo un terremoto istituzionale, certamente voluto, anche se le motivazioni ancora non ci sono, ma, fatalmente, quando si potranno leggere, non potranno che confermare l’atto tellurico in atto. Perche, in punta di diritto e di buonsenso, tra il bianco e il nero, aldilà e al di qua delle possibili sfumature che ciascun singolo colore può avere, non ci possono essere dubbi di sorta: la pece è nera e la neve è bianca. E su questo non ci piove. Potrà non piacere al Presidente Napolitano, ma questa è la nuova realtà italica. Lui è un illegittimo e a scendere tutti gli altri delle istituzioni. La nuda verità è questa. Né poteva essere diversamente, del resto. Non è una cosa piovuta dal cielo. L’alieno non c’entra proprio. Per niente. E’ stata una “cosa” costruita in casa e ardentemente voluta. Era nell’ordine delle cose. Nata e cresciuta in quell’ordito antiberlusconiano a lungo tessuto. Hanno, le istituzioni e le toghe con il torcicollo a sinistra, così tanto e per così lungo tempo, giocato con i sofismi, tutti in verità coniugati sulla pelle di Berlusconi, che alla fine vi si ci sono impiccati, senza se e senza ma. Ineluttabilmente. Ogni rammendo sullo strappo, non fa che evidenziarne ancor di più il danno. Che di per se stesso è di un’ilarità mortale. Ma nessuno scriverà mai che la stampa mondiale ride di noi. Che peccato e quante copie perse! Davvero una rottura di palle! Ma davvero non si può dare la paternità di tutto questo a Berlusconi? Su, che qualcuno ci pensi. Così che le rotative si possano mettere di nuovo in moto.

Mr Blonde

Gio, 05/12/2013 - 19:16

ma che volete? volevo vedere se il pdl prendeva quei 20000 voti in più, la legge è sbagliata e preoccupatevi di rifarla, ci avete vinto come ci avete perso, in democrazia è cosi, ma tanto poveri fascistelli è difficile la parola da capire?

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 05/12/2013 - 19:18

Ci sono voluti sette anno per decretare che questa legge elettorale è incostituzionale. Ora mi domando: ma la Corte Costituzionale non poteva "d'uffico" esaminare detta legge all'atto della promulgazione? Tutto ciò che avvenuto in sette anni è quindi incostituzionale ed allora come la mettiamo? Il Presidente della Repubblica dice che ora va tutto bene e chi legifera è legittimato. Meno male che Berlusconi è stato l'unico a far ridere il mondo. Sento odore di fogna.

manente

Gio, 05/12/2013 - 19:29

Ora l'apprendista stregone ha paura per la sua stessa poltrona e per quella di Letta nepote e si affretta a dare la "corretta intepetrazione" della sentenza della Consulta che però uscirà fra qualche settimana. In questo lasso di tempo bisogna tenere d'occhio il monitore napolitano per quanto dirà pubblicamente o per "altre vie", in quanto è certo che, pur di restare dove si trova, farà di tutto per "dare l'indirizzo", il suo, ai supremi giudici.

Ritratto di mortimermouse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 05/12/2013 - 19:38

MA CHI C....CREDE DI ESSERE QUESTO CAPOBANDA; CREDE DAVVERO CHE SIAMO TUTTI DEMENTI COME I CORTIGIANI LECCACULO CHE GLI STANNO INTORNO? FUORI NON SOLO DAL QUIRINALE MA ANCHE, SOPRATTUTTO, DALLE PALLE.

enzo1944

Gio, 05/12/2013 - 19:43

Questo napoletano che sta al Colle,ha sempre e solo lavorato per il suo PCI-PD e mai per l'Italia e gli Italiani!....Ed ora,con quest'ultima dichiarazione,conferma che è uno sporco comunista che non ha mai cambiato opinione contro la democrazia,è stato contro il Popolo(mai stato super partes)e contro le volontà degli Italiani!....Capo della massoneria internazionale,esercita il potere assoluto contro le leggi democratiche vigenti,sempre ad uso e consumo personale,per favorire il PCI-PD!....e,guarda caso,le decisioni della Consulta,valgono in modo retroattivo per il suo avversario politico Berlusconi,ma non valgono per tutti gli altri(compresi i suoi amici rossi,eletti o nominati)!.....Complimenti presidente!.....Credo che lei oramai sia semplicemente DIVENTATO RIDICOLO,e non si rende conto che sta sputtanando l'Italia e gli Italiani,oltre ogni limite!!

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Gio, 05/12/2013 - 19:45

Se Napolitano è un coniglio, Sallusti è un culattone, così come Napolitano caldeggia un Parlamento che lo ha eletto, Sallusti lecca il suo padrone e signore che lo mantiene. L'unica differenza e che il primo è un Presidente, mentre il secondo è culattone e lecchino.

angelomaria

Gio, 05/12/2013 - 19:47

ARRESTATELO

ireago

Gio, 05/12/2013 - 19:50

Che strano: gli illegittimi che legittimano. Astro

rocco antonio artuso

Gio, 05/12/2013 - 19:51

Quando la consulta bocciava le leggi che faceva il governo Berlusconi, perchè incostituzionali, allora per Napoletano e Kompagni andava bene, dicevano che la stessa garantisce la carta costituzionale ed è garanzia di democrazia,adesso per Napoletano la decisione della consulta non vale niente, perciò il parlamento e lui sono legittimi. Non conoscono il senso del pudore e delle vergogna

ireago

Gio, 05/12/2013 - 20:04

Immaginate se alle ultime elezioni avesse vinto Berlusconi. Adesso ci sarebbe stata la rivoluzione per fare applicare la sentenza della consulta. Astro

Giovanni Alvaro

Gio, 05/12/2013 - 20:04

Napolitano dice una cosa giusta ed una sbagliata. La giusta ė che la Consulta ha invitato il Parlamento a legiferare tenendo conto dei rilievi che hanno dato vita alla sentenza di incostituzionalità. Ma la legittimità del Parlamento si ferma solo a questo. Tutto quello che é stato prodotto in PASSATO é legittimo, ma tutto ciò che si produce da OGGI IN POI (ad eccezione della legge elettorale) non é più legittimo, perché ora i parlamentari sanno che sono stati eletti con una legge incostituzionale. Infatti il Senato che ha proceduto alla convalida dei propri membri non é sottoposto ad alcun vincolo e potrà legiferare come e quando vuole e non dovrebbe essere sciolto. La Camera invece non ha convalidato i propri membri e non potrà più farlo. Può SOLO riformare la legge elettorale e NIENT'ALTRO. SE DOVESSE FARE ALTRO SI METTE LETTERALMENTE FUORI LEGGE.

Giovanni Alvaro

Gio, 05/12/2013 - 20:04

Napolitano dice una cosa giusta ed una sbagliata. La giusta ė che la Consulta ha invitato il Parlamento a legiferare tenendo conto dei rilievi che hanno dato vita alla sentenza di incostituzionalità. Ma la legittimità del Parlamento si ferma solo a questo. Tutto quello che é stato prodotto in PASSATO é legittimo, ma tutto ciò che si produce da OGGI IN POI (ad eccezione della legge elettorale) non é più legittimo, perché ora i parlamentari sanno che sono stati eletti con una legge incostituzionale. Infatti il Senato che ha proceduto alla convalida dei propri membri non é sottoposto ad alcun vincolo e potrà legiferare come e quando vuole e non dovrebbe essere sciolto. La Camera invece non ha convalidato i propri membri e non potrà più farlo. Può SOLO riformare la legge elettorale e NIENT'ALTRO. SE DOVESSE FARE ALTRO SI METTE LETTERALMENTE FUORI LEGGE.

squalotigre

Gio, 05/12/2013 - 20:06

liberopensiero77- non avevo dubbi che una sentenza non potesse avere effetto retroattivo, tranne quando riguarda Silvio Berlusconi, che deve farsi carico anche di una legge emessa 20 anni dopo. Vale per il futuro? Benissimo, da ora in poi il Parlamento deve ritenersi decaduto perché la nullità è assoluta. Sarebbe come se dopo avere sentenziato che l'Università che mi ha conferito la laurea fosse illegale e poi mi si consentisse ancora di operare? Ma credete che tutti gli italiani abbiano portato il cervello all'ammasso? Quando sento i grillini parlare in Parlamento mi vengono i conati di vomito, ma questa volta hanno perfettamente ragione. Come si può affermare che dopo la sentenza i parlamentari abbiano una qualche legittimità? Lo sa soltanto Napolitano e la Boldrini.

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 05/12/2013 - 20:09

GLI ILLUSIONISTI hanno colpito ancora.

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 05/12/2013 - 21:01

Riassumendo: come prevedibile hanno fregato Renzi e campa cavallo che facciano in tempi brevissimi una nuova legge elettorale! Questo è uno scandalo di portata mondiale, altro che bunga bunga. Che figura l’Italia! Questo è il vero sputtanamento globale! Un Paese che ha votato 4 volte con questa legge, un Parlamento delegittimato un presidente capobanda eletto da delegittimati. Siamo stati governati da un Monti non eletto (e nemmeno nominato, neanche in lista) siamo governati da un Letta, mentre l’eletto per governare era Bersani. Siamo al paradosso del paradosso: l’unico il cui nome compariva sul simbolo da votare era Berlusconi il Grande... quindi l’unico... il più legittimato di ogni altro; solo LUI il “decaduto”!!!!! DA MORIRE DALLA VERGOGNA! Comunque possiamo ben dire che non siamo più un Paese libero e democratico! Altro che Bulgaria, l'Italia è peggio!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 05/12/2013 - 21:35

...A mio modesto avviso, tutto il "derivato" di una legge di cui è stata sentenziata l'illegittimità costituzionale, dovrebbe essere considerato illegittimo e quindi andrebbe cancellato così come andrebbe distrutto un prodotto alimentare preparato con un procedimento che risulterà non in regola con le norme igieniche in quanto, il prodotto stesso, potrebbe essere nocivo alla salute.

gian paolo cardelli

Gio, 05/12/2013 - 21:40

Il pastrocchio continua: ora il Presidente della Repubblica ha il potere di sostituirsi alla Magistratura per stabilire se un soggetto giuridicamente rilevante e' legittimo oppure no, e nessun commentatore se ne scandalizza...

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 05/12/2013 - 21:42

GENIO1946, non è possibile adesso chiedere l'impeacment di Napolitano. Lei dimentica che tale decisione è solo del Parlamento in seduta comune. Peccato che il Parlamento non sia legittimo e perciò non in grado di dare nessun impeachment!

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 05/12/2013 - 21:42

Due vecchi professori di concertino un giorno non avevano niente da fare presero la chitarra ed il mandolino , IL PRIMO SI CHIAMAVA togliatti e il suo portaborse tale napolitano !!

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Gio, 05/12/2013 - 21:44

il Golpe strisciato e infame. Questo signore dovrebbe andare in pensione sulle panchine del parco Lambro.

Apophis

Gio, 05/12/2013 - 21:46

Una legge anticostituzionale può eleggere un parlamento costituzionale? Secondo me no. Un parlamento eletto da una legge anticostituzionale può fare un riforma della costituzione? Secondo me a maggior ragione no.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 05/12/2013 - 21:47

Napolitano deve restituirci i soldi che ha percepito come PdR e la corona che si è posta in testa, non dimenticando che dovrà pagare l'affitto del Quirinale che ha occupato abusivamente finora.

v duchodu

Gio, 05/12/2013 - 21:49

In un tempo lontano i Despoti venivano eliminati.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 05/12/2013 - 21:49

Avete notato che i sinistri del forum parlano poco sull'affaire? Si vede che ancora non hanno ricevuto le direttive dal Politburo di via delle Frattocchie.

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 05/12/2013 - 21:53

l'ultimo SERVO dei savoia !!

Ritratto di pippo48

pippo48

Gio, 05/12/2013 - 21:54

Napolitano...... sei tu illegale ed illegittino. Vecio e pien de schei, ma te li lase quà tutti. Nell'al di la non i serve per comprarse il perdono.

scipione

Gio, 05/12/2013 - 22:01

Un'altra prova che l'Italia e la democrazia italiana sono nelle mani dei giudici e il popolo e il parlamento non contano un c...o.

Ritratto di pippo48

pippo48

Gio, 05/12/2013 - 22:04

Napolitano....comunista scomunicato dai preti saggi di una volta....ora il Vaticano, per interesse economico, gli concede il perdono senza che si sia confessato. Dove stà l'ipocrisia? in chiesa o........a voi l'ardua sentenza,

Angel7827

Gio, 05/12/2013 - 22:09

brunetta dove era quando questa legge elettorale è stata approvata? restituisca tutto quello che ha preso dal 2005 ad oggi, visto che è tutto illegittimo.

scipione

Gio, 05/12/2013 - 22:10

Adesso basta.Lo si arresti e si ridia la democrazia all'Italia.

Silviovimangiatutti

Gio, 05/12/2013 - 22:14

Non avrebbe avuto più senso conoscere prima le motivazione della sentenza da parte della Corte Costituzionale ? O si vuole condizionare la motivazione che devono ancora dare ? Troppo facile che ognuno dia la sua interpretazione "pro domo sua". E' così - del resto - che lavorano i giudici in Italia. Quindi perché aspettarsi un atteggiamento diverso da un Capo dello Stato con radici fermamente ancorate alla falce e al martello ?

432hz

Gio, 05/12/2013 - 22:29

Se i Parlamenti dal 2006 ad oggi vengono considerati illegittimi allora lo è anche la Corte Costituzionale in quanto i suoi membri sono stati in larga parte eletti dalle camere o nominati dal Presidente della Repubblica illegittimi. Dunque la stessa sentenza della Corte sul percellum sarebbe illegittima, e i Parlamenti in questione non sono mai stati legittimamente dichiarati illegittimi.

Mobius

Gio, 05/12/2013 - 22:46

Tutto bellissimo: i partiti pataccari, un parlamento taroccato, un governo-bidone e un presidente abusivo. Ora aspettiamo che entrino in scena Arlecchino e Balanzone.

Ritratto di Markos

Markos

Gio, 05/12/2013 - 23:00

Ma possibile che in italia non esista un generale prossimo alla pensione che ormai non ha nulla da perdere e porti i carri armati a Roma davanti ai palazzi del potere e li faccia prendere a cannonate ovviamente con i parassiti dentro

diego_piego

Gio, 05/12/2013 - 23:06

ma chi è Brunetta per parlare? e lui è stato eletto legittimamente? se non ci fossero state le liste bloccate qualcuno dei berluschini l'avrebbe votato?

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Gio, 05/12/2013 - 23:13

Altro colpo di Stato. I sinistrati le poltrone non le lasciano, devono ridurci in miseria, terrore, povertà. E gli utili idioti continuano a votarli.

papik40

Gio, 05/12/2013 - 23:44

Poiché la Giunta per la Convalida dei Parlamentari NON ha ancora deliberato chi è stato legittimamente eletto, mi sembrerebbe logico dedurre che per effetto del pronunciamento della Corte Costituzionale, c'è bisogno che le camere siano formate SOLTANTO da parlamentari NON eletti con il premio di maggioranza e con i listini bloccati. Pertanto solo dopo questo adeguamento le Camere potranno svolgere legittimamente le loro funzioni. Pertanto Re Giorgio ed il PD in primis dovranno (dovrebbero?) adeguarsi per non creare ILLEGITTIMITA' ad ILLEGITTIMITA'! Lex sed lex oppure dovremmo assistere all'ennesima violazione?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 06/12/2013 - 00:01

Da bravo comunista incallito ci viene a dire che il parlamento è "COSA NOSTRA" e nessuno deve metterlo in discussione. Crede di essere nella vecchia URSS alla DUMA DOVE TUTTI APPROVAVANO IN CORO I DIKTAT DEL CAPO con degli applausi interminabili. (SE NON APPLAUDIVI TI FUCILAVANO)

Roberto Casnati

Ven, 06/12/2013 - 00:17

Uela! Questa è bella Pulcinella sui crede Dio!

Sbenanex

Ven, 06/12/2013 - 00:54

stock 84 sei grande

Giovanni Evolani

Ven, 06/12/2013 - 01:03

Il Presidebnte della Repubblica é mendace. Mente sapendo di mentire. Di questa incostituzionalitá lui sapeva tutto. Sapeva tutto perché non poteva non sapere. Copevole!!! Sia processato dal popolo, condannato e cacciato fuori del paese. L'indignato.

Baloo

Ven, 06/12/2013 - 02:09

Napolitano ci sta provando.Invocherà anche un principio di conservazione degli atti,stiracchiandolo. La verità è che bisogna immediatamente ricostruire lo stato.Parlamento,governo,Presidente della Repubblica,corte Costituzionale, etc sono decaduti ex tunc e con essi i provvedimenti emanati,leggi d'imposta compresi.Che fare? Elezioni subito con la legge preesistente e poi con il Parlamento legittimo,riforma della legge elettorale,elezioni del parlamento,nomina del Presidente della repubblica e di un terzo dei membri della Corte Costituzionale.L'è tutto alla Bartali,l'è tutto da rifare ! I costituzionalisti abbracciano la ragion di Stato,come la Corte,come il Presidente della Repubblica e raccomandano al parlamento che non c'è più,per effetto della sentenza dichiarativa di illeggittimità costituzionale di parti decisive della legge elettorale, di agire per il bene del paese e della democrazia,colpita in modo durissimo dal dentista della Brianza,secessionista e nemico leghista del nostro paese assunto a Demiurgo della Repubblica e non corretto in modo efficace dal Quirinale.(per inciso adoro la mia dentista come professionista. Ma a ciascuno il suo mestiere!Mattarella,padre del Mattarellum, ad esempio,era professore di diritto parlamentare all'Università di Palermo e del funzionamento dello stato se ne intendeva)

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 06/12/2013 - 03:22

Ma Napolitano e' legittimo?

Miraflores

Ven, 06/12/2013 - 03:23

Stimatissimpo presinte della REPUBLICA ITALIANA DOTTR GIORGIO NAPOLITANO, sono un 'italiano che vive all'estero e vorrei mi spiegasse con quale criterio si applicano le sentenze dei giudici, una settimana fá in molti gridavano su rai international che la decadenza di Berlusconi era solo dovuta ad una sentenza dei giudici, gli stessi giudici sostengono che il parlamemnto é illeggittimo come mai non decade????? scusi la mia ignoranza non essendo uno di sinistra ma, lei non sará mica di parte?????? l'italia ha 60.000.000 di abitanti e solo il 20% rappresenta le sue idee politiche, sarebbe un grave errore dimenticarsi del resto, lei dovrebbe essere il presitente di tutti e per tanto vigliare affinche non si violino i prncipi della democrazi dove secondo la costituzione il popolo é sovrano x tanto deve governare, SR PRESIDENTE il 20%m non é la maggioranza ci rifletta su x cortesía, il nostro meraviglioso paese é un `po sulla bocca di tutti in giro x il mondo. ma, pexccato che non x le cose belle.

Ritratto di fpagane

fpagane

Ven, 06/12/2013 - 06:05

ma quand'e che ti ritiri? Non ne possiamo piu delle tue esternazioni, sono sicuro che da buon comunista, devolverai l'intera pensione al partito

Ritratto di Antonosofiro

Antonosofiro

Ven, 06/12/2013 - 07:46

Napolitano ha parlato !... Il PdR sancisce che STAVOLTA la Corte ha sparato una balla. Prendiamo atto di questa capacità di diktat del postcomunista eletto da un Parlamento Sovrano ed assolutamente legittimo. Ora aspettiamo con la stessa determinazione e medesimi risultati che dica "SIA LA PIOGGIA" nei giorni torridi e " SCALDACI SOLE" nelle lunghe fredde giornate invernali. P.S. in un ottica ampia della spending review si potrebbe ipotizzare, oltre ad una sola Camera rappresentativa (?) anche una sola figura da scegliersi tra PdR e Papa (il secondo sicuramente piu modesto, e assai migliore del primo)

umberto nordio

Ven, 06/12/2013 - 08:00

Parlamento legittimo? Lo afferma uno eletto da due parlamenti illegali.

CARLINOB

Ven, 06/12/2013 - 08:07

Ma chi è Brunetta se non il giullare di Corte!! Dopo il porcellum finalmente quelli come te non danneggeranno più il Paese perch dovranno lavorare da un'altra parte . Non avrai più il Mecenate , chiamalo mecenate , che ti terrà a acorte , tu che non hai mai vinto un concorso politico , neanche da capoclasse in quarta elementare!!

Holmert

Ven, 06/12/2013 - 08:17

Ammettiamo che uno faccia un concorso ed alla fine si scopre che la commissione era illegittima o per mancanza di commissari durante le prove o per irregolarità . Chiaramente dopo il ricorso di alcuni concorrenti, il magistrato dichiara il concorso nullo e da rifare. Va da sé che i vincitori decadono e tornano a concorrere. Lo stesso non avviene dopo che la sentenza della corte costituzionale ha dichiarato illegittime le elezioni, in quanto effettuate con una legge anticostituzionale. Ed allora come la mettiamo? Non si era sempre detto che le sentenze vanno rispettate? In che modo si rispetta questa sentenza secondo Napolitano? Riscrivendo una nuova legge, ma lasciando tutto come sta ora? E' come se i vincitori di quel concorso di cui sopra ,dopo la sentenza, restassero al loro posto ed i commissari decidessero che per i successivi staranno più attenti. Un modo un po' strano di procedere, non vi pare? Che logica c'è in tutto questo? La logica di Cicero pro domo sua, come al solito usano i sinistrati-sinistratori, che riducono le nazioni a pezze nel sedere.

a.zoin

Ven, 06/12/2013 - 08:21

Il verdetto dei Giudici,è valevole solamente se il Cavaliere Berlusconi è sotto accusa. Per quella massa di MANGIAPANE A TRADIMENTO che ci governa, tutto è possibile e le leggi le fanno solamente per il loro interesse.

vince50_19

Ven, 06/12/2013 - 09:54

Esatto: il parlamento attuale DEVE fare una riforma elettorale, che rientra nelle sue peculiarità istituzionali, sanando quel vulnus, altrimenti si crea un pericoloso vuoto di potere. E poi si vota (non alle calende greche, ok?). Quindi "egregio" Presidente, il parlamento, RIPETO, è legittimato a modificare in parte o in toto la legge elettorale. E basta!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 06/12/2013 - 10:18

Faccio osservare a tutti gli "esperti" giuristi che scrivono su questo sito, che le sentenze della Consulta di incostituzionalità di una legge o di un atto avente forza di legge, che rendono la norma inefficace ex tunc e quindi estendono la sua invalidità a tutti i rapporti giuridici ancora pendenti al momento della decisione (ma che tuttavia non si applica ai cosiddetti «rapporti esauriti»), è un orientamento "rigido" che è stato abbandonato fin dal 1986. Tale orientamento rigido iniziale, come rilevato dalla stessa Corte, può produrre effetti profondamente sconvolgenti sul piano sociale, ovvero oneri economici insopportabili, e darebbe luogo ad un grave turbamento della convivenza sociale, e potrebbe indurre la stessa Corte a non riconoscere il vizio di illegittimità costituzionale. La Corte stessa ha assunto quindi un atteggiamento più prudente e realistico, cominciando a emanare sentenze di illegittimità costituzionale non retroattive, ma valevoli per il futuro. Ora, non v'è dubbio alcuno che dichiarare incostituzionale la legge elettorale "Porcellum" ab origine estendendone gli effetti a tutti i rapporti giuridici derivati è semplicemente INSENSATO perchè avrebbe effetti devastanti sulle istituzioni e sul quadro normativo esistente, dal quale sono già derivati innumerevoli rapporti giuridici, anche di natura privatistica. Va da sè quindi che la sentenza della Corte non potrà che avere un'efficacia valevole per il futuro, come lascia anche presupporre l'osservazione della stessa Corte che il Parlamento deve approvare una nuova legge elettorale, e pertanto risulta ancora essere nella pienezza delle sue facoltà legislative. Per chi volesse approfondire: www.cortecostituzionale.it/ActionPagina_1034.do - 2) Efficacia retroattiva delle sentenze di accoglimento.

Holmert

Ven, 06/12/2013 - 11:12

liberopensiero77. La filosofia dei sofisti, ottima per tutte le stagioni. Vi sono sentenze da discutere ed interpretare con arzigogoli azzecagarbuglieschi (non mi riferisco a lei, lei ha solo interpretato)e vi sono leggi Severino da applicare ex tunc perché il "meschino calunniato" è il famigerato Dillinger il bandito, pardon il Cavaliere. Una commedia delle parti e degli equivoci, cui aderiscono solo gli utili idioti. Di solito suol dirsi dura lex sed lex. Ma a volte la lex può essere anche "mollis lex sed amica lex". Ed ogni bizantinismo vale ad usum dephini, dei sinistratori , naturalmente.

ilbarzo

Ven, 06/12/2013 - 16:49

Sara' dal popolo ricordato come il peggior presidente della Repubblica Italiana,dalla seconda guerra mondiale in poi.Finora il primato lo deteneva Oscare Luigi Scalfaro,dopo la sua scomparsa subentro' Ciampi e adesso Napolitano si e' preso il primato.I primati peggiori,guarda caso appartengono tutti ai komunisti di razza.Che il diavolo vi incenerisca.

comase

Sab, 07/12/2013 - 10:35

Taci vecchio ipocrita golpista complice dei massacri in Ungheria! Taci e sparisci

angelomaria

Lun, 15/09/2014 - 19:49

QUELLE DA LETTO???