"Marino cancella i Viaggi della Memoria per le foibe", accusa Fratelli d'Italia

Eliminati i fondi per il Viaggio della Memoria in Istria e Dalmazia, dimezzati quelli per Auschwitz: il sindaco nel vortice delle polemiche

Il sindaco di Roma Ignazio Marino

Eliminati i fondi per il Viaggio della Memoria in Istria e Dalmazia, dimezzati quelli per Auschwitz. Con quest'accusa Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d'Italia in Campidoglio, ha attaccato una nota il sindaco di Roma Ignazio Marino.

A distanza di pochi mesi dalle polemiche che avevano travolto il vicesindaco Luigi Nieri ("Le foibe le ricorderanno altre città, non Roma"), una nuova bufera si scatena sull'amministrazione della capitale. Il consigliere di Fratelli d'Italia ha infatti denunciato in queste ore la presentazione in Commissione scuole di un documento che prevede il dimezzamento del viaggio ai campi di concentramento nazisti, e la cancellazione di quello in Istria e Dalmazia. Una decisione che fa rumore soprattutto se posta a confronto con l'attenzione dedicata dall'amministrazione Alemanno al tema del ricordo della tragedia delle foibe, e che suona ancora più clamorosa dopo le polemiche di agosto seguite alle frasi del vicesindaco Nieri.

"Marino ignora che Roma non solo accolse i profughi istriani, giuliano e dalmati in fuga dal dramma delle foibe ma esiste anche una legge dello Stato, numero 92 del 2004, che dispone l'obbligo per le scuole e le istituzioni di onorare e far conoscere la tragedia italiana degli infoibati per decenni nascosta e mistificata dalla storiografia di sinistra", prosegue Ghera, che rammenta come la legge sulla Giornata del Ricordo - che viene celebrata il 10 febbraio, anniversario del giorno del 1947 in cui l'Italia cedette alla Iugoslavia l'Istria e la Venezia Giulia - sia stata votata nel 2004 da tutto il parlamento. Fratelli d'Italia ha chiesto il ripristino immediato di tutti i fondi per i Viaggi della Memoria.

Solo pochi giorni fa Achille Occhetto aveva ammesso in un'intervista a Il Tempo di essere venuto a conoscenza del martirio degli italiani di Istria, Dalmazia e Venezia Giulia solo nel 1989, all'epoca della svolta della Bolognina.

Commenti

Holmert

Lun, 20/01/2014 - 16:52

Secondo la vulgata comunista: l'Italia fu liberata dai partigiani, a precipitare nelle foibe gli istriani di origine italiana, furono i nazisti, a vincere la guerra contro Hitler, furono i russi. E tante altre amenità del genere.

belmonte

Lun, 20/01/2014 - 17:11

Il PD, prima caccerà Marino dal Campidoglio e meglio sarà per tutti.

killkoms

Lun, 20/01/2014 - 17:31

in conpenso,su desiderata europea vorrebbe aumentare l'accettazione degli zingari dell'est del 2000 per 100!

bezzecca

Lun, 20/01/2014 - 17:52

Dovrebbero tagliare TUTTE le spese di questo tipo , chi vuole viaggiare lo faccia con i soldi suoi non con i nostri !

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 20/01/2014 - 17:55

Viva l'uomo che ha salvato Roma dal disastro, i romani sono informati di che cosa, economicamente parlando avevano combinato 20 anni di ammistrazioni comuniste?, non credo, comunque adesso si reapira un'aria nuova, peccato che puzzi di merda

Giorgio5819

Lun, 20/01/2014 - 18:13

Ma certo! Con tutto quello che spendono per feste gay, rom e porcherie varie...e poi cosa è successo, cosa sono le foibe, un sinistro non deve nemmeno nominarle se vuole continuare a galleggiare nel brodo del partito più squallido del mondo...

Franco60 Ferrara

Lun, 20/01/2014 - 18:34

marino tu meriti una morte peggiore di quegli innocenti.

Franco60 Ferrara

Lun, 20/01/2014 - 18:37

dimenticavo nei campi rom autorizzati, acqua e luce gratis, e ci sono italiani che muoiono di fame, marino, tu sei ........

Mario-64

Lun, 20/01/2014 - 18:45

Holmert ,che a vincere Hitler siano stati i russi direi che non e' un'amenita' ,e' la storia nuda e cruda. I tedeschi schieravano in Normandia (1944) una trentina di divisioni ,mentre sul fronte orientale due anni prima ne avevano schierate 150 ,che unite a quelle degli alleati arrivavano quasi a 200. Se i tedeschi avessero piazzato 200 divisioni fra il nord della Francia e il sud Italia gli americani starebbero ancora aspettando di sbarcare.

FRAGO

Lun, 20/01/2014 - 18:46

Caro testa di c+++o di Marino, se c'è una legge la devi rispettare! Poi con dati storici devi sapere che i cari comunisti titini hanno ucciso e infoibato un numero di italiani simile a tutte le stragi nazifasciste in Italia, hanno proseguito la pulizia etnica degli italiani che Stalin ha compiuto con gli italiani della Crimea. Non sei degno di chiamarti italiano, comunista si! ma italiano no! Figurati se puoi rappresentare la capitale d'Italia.

Giuseppe Borroni

Lun, 20/01/2014 - 18:51

Bravo Marino, tieni duro contro sti sciacalli che si nascondono dietro il dovere di onorare e ricordare. Ci sono ben altre priorita' per sti soldi! Se dovessero pagare di tasca loro la trasferta o almeno contribuire, visti I tempi, nemmeno alla Garbatella andrebbero

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 20/01/2014 - 18:55

bezzecca: giusto, togliamo anche le regalie all'ANPI e regaliamo un bel libro sulle foibe a Occhetto che fino all'89 non sapeva cos'erano.

maurizio50

Lun, 20/01/2014 - 18:57

L'avesse fatto il precedente Sindaco, ci sarebbe stato un milione di bandiere rosse in piazza a protestare, contro la rinascita fascista!!!Poichè la scelta invece è del Sindaco dei Compagni, nessuno fiata, ed anzi, costituirà pure una nota di merito per il Compagno Sindaco!!!!

Ritratto di monique

monique

Lun, 20/01/2014 - 19:28

Bravo pelobici alza il finestrino

bleumoon

Lun, 20/01/2014 - 19:51

Ma no dai povero Marino taglia viaggi aper le foibe ma si può andare nei gulag sovietici..o o no?

blues188

Lun, 20/01/2014 - 20:00

Coi soldi risparmiati comprerà mille bandiere rosse.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 10/02/2014 - 14:17

un altro che vorrebbe "scordare" ma che difende chi assassinò fratelli italiani. Nessun commento ma faremo i conti.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 10/02/2014 - 14:21

Holmert, lascia stare chi fu a vincere la guerra! Qui si tratta di italiani che sapevano e tuttora tacciono sull' assassinio di fratelli italiani. La vergogna non si cancella

LAMBRO

Lun, 10/02/2014 - 16:26

NON SI SMENTISCONO MAI..... E NON SI VERGOGNANO!!

bleumoon

Mer, 12/02/2014 - 18:59

Marino,cje brutto individuo che sei, ipocrita e falso. Avevo capito tutto durante le votazioni.Infatti non t'ho votato