Monti umilia tutta l'Italia "I marò tornano in India"

I fucilieri sono partiti ieri sera. I familiari: "È troppo, morale zero"

Incredibile, ma vero: il governo rimanda in India i marò. Prima aveva deciso di tenerli in Italia, dove erano rientrati grazie a un permesso elettorale di quattro settimane concesso dagli indiani. E ora, che Delhi ha mostrato i muscoli, cambia idea rispedendoli nelle fauci del leone. Una linea assurda e schizofrenica sulla pelle dei due marò.

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono partiti ieri sera per Delhi, dopo essere tornati nelle rispettive case per un breve saluto. «Maledetti, maledetti», è stato l'urlo disperato di una donna che ha accompagnato l'uscita da casa, a Bari, del marò Salvatore Girone. I due militari sono stati accompagnati dal sottosegretario agli Esteri, Staffan De Mistura. «La parola data per un italiano è cosa sacra» ha esordito De Mistura, dopo che per un anno gli indiani ci hanno presi a pesci in faccia. «La decisione di sospendere il ritorno era basata sul silenzio indiano a una nostra richiesta chiara: la corte non può nemmeno contemplare una pena capitale. Abbiamo ricevuto oggi una dichiarazione scritta, sia sul trattamento dei marò, che su questa questione», ha continuato il sottosegretario. In pratica l'India ci assicura che non manderà Latorre e Girone sul patibolo e noi ringraziamo rimandandoli indietro: «Manteniamo la parola, ma restiamo fermi sulla posizione che vanno giudicati in Italia e che chiediamo un arbitrato internazionale. Tornano a Delhi, ma in ambasciata come uomini liberi di circolare. Una decisione difficile ma onorevole». E forse un po' folle rispetto a quella dell'11 marzo, quando è stata annunciata con tanto di note ufficiali al governo indiano, che i marò restavano in Italia.

L'incredibile svolta a U è stata definita ieri mattina nella riunione del Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica, con i vertici della Difesa, Esteri, Interno e Giustizia. Qualche ora dopo Palazzo Chigi ha dato il via libera definitivo. Il premier Monti, insieme al Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola e al Sottosegretario agli Esteri Steffan de Mistura, hanno incontrato i fucilieri di Marina. Latorre e Girone devono aver fatto buon viso a cattivo gioco. I fucilieri del San Marco obbediscono, anche se gli ordini sono assurdi. Il capo dello stato ha telefonato a Latorre, che una settimana fa lo aveva ringraziato per l'impegno. Napolitano aveva premuto per far restare i marò restare in Italia. In una nota Palazzo Chigi spiega che «alla luce delle ampie assicurazioni ricevute il Governo ha ritenuto l'opportunità, anche nell'interesse dei fucilieri - si legge nella nota - di mantenere l'impegno del ritorno in India entro il 22 marzo». A Delhi tirerà un respiro di sollievo l'ambasciatore Daniele Mancini, che la Corte suprema aveva bloccato e voleva punire per l'affidavit firmato sul rientro dei marò. Le famiglie dei marò hanno spiccicato poche parole, frastornate: «Una cosa troppo grande» e «morale a zero». I messaggi che giungono al Giornale dai militari in servizio non lasciano spazi a dubbi. Questo è il tenore: «Siamo davvero dei pagliacci».


Commenti

Requiem sharmutta

Ven, 22/03/2013 - 08:33

Vi invito a leggeer i commenti sulla stampa indiana: ridicolizzano l'Italia. "former top diplomat Kanwal Sibal, believe the decision to return the marines is actually a sorry commentary on the ineptness of Italian diplomacy", TRADUZIONE: La decisione di far tornare i marò in India è l'evidenza di una diplomazia italiana inetta. Mi chiedo il nostro Min Esteri (Terzi) si è già dimesso o non ancora?

tuccir

Ven, 22/03/2013 - 08:34

Devono essere processati, hanno ucciso due pescatori. Siete proprio allergici alle regole.

giuseppe.galiano

Ven, 22/03/2013 - 08:37

Che il nostro fosse un governo di merda, sopportato dal popolo bue italico, lo sapevamo, ma che fosse un governo vigliacco e disonesto guidato da un piccolo nano servo dei poteri forti, insignificante nello spirito e nel fisico, no pensavamo che alla fine un pò do orgoglio sarebbe venuto fuori. E' la storia delle nostre disgrazie, ci meritiamo amministratori del nulla.

canaletto

Ven, 22/03/2013 - 08:38

come al solito monti si fida della malafede degli esteri, vedasi merkel e adesso indiani. ma ci rendiamo conto che quei poveri ragazzi rischiano la pena di morte solamente per una mestruazione indiana di reato non commesso???? non è che qui in Italia vada meglio visto le ipotesi di reato che stann mettendo in piedi. Poveracci e le loro famiglie. speriamo bene

Ritratto di sergio la terza

sergio la terza

Ven, 22/03/2013 - 08:40

I VERI PAGLIACCI SONO QUEI QUATTRO COGLIONI DI TECNICI CHE,BONTA' DEL RE GIORGIO,ANCORA SPORCANO PALAZZO CHIGI.-DUE MARO'CHE PORTANO SULLE MOSTRINE LE STELLETTE D'ITALIA VENGONO TRATTATI COME CARNE DA MACELLO PERCHE'NON ABBIAMO LA FORZA DI DIFENDERE I NS.DIRITTI.-DI COSA ABBIAMO PAURA CHE CI MANDINO QUATTRO VACCHE PASCOLATE NEL "GANGE".-IL MINISTRO DELLA DIFESA,L'AMMIRAGLIO DI PAOLA HA SALVATO LA POLTRONA(ANCORA PER POCO)MA NON LA FACCIA.-QUANDO I NOSTRI MARO'RITORNERANNO SI RISPARMINO IL BENVENUTO ALL'AEROPORTO.-

Ritratto di Davide.davide

Davide.davide

Ven, 22/03/2013 - 08:40

Sono senza parole. Mi vergogno di essere italiano.

janry 45

Ven, 22/03/2013 - 08:40

La Monti si fida della promessa di garanzia,fatta da chi gli ha arrestato l'ambasciatore,non c'è niente da fare sono tutti della stessa razza di Prodi.

meverix

Ven, 22/03/2013 - 08:41

Il governo dei tecnici è stato un governo di m...a sotto tutti i punti di vista. Mi fa specie, poi, che uno come monti abbia preso il 13% alle ultime elezioni. Se un paese ci fa bau, noi ci cachiamo subito sotto. Ci vuole gente con le palle. Basta con questi burattini del piffero. Se gli indiani ci hanno minacciato dicendo che toglievano l'immunità diplomatica al nostro ambasciatore, noi dovevamo fare altrettanto con loro. Basta farsi mettere i piedi in testa da tutti!

Ritratto di Idiris

Idiris

Ven, 22/03/2013 - 08:41

Bravi, finalmente ce qualcuno che rispetta le parole date.

csciara

Ven, 22/03/2013 - 08:42

Dimissioni immediate del Ministro della Difesa, degli Esteri e di tutto lo Stato maggiore difesa. Vergogna!

benedettocroce

Ven, 22/03/2013 - 08:43

Altro che Bunga Bunga,il disonore di una nazione si misura nella incapacita'di farsi valere nella politica estera;tutti ci mettono i piedi in testa perche'siamo noi per primi a farci denigrare, tramite politici da quattro soldi che antepongono la lotta politica interna all'interesse nazionale.Si devono vergognare.

killkoms

Ven, 22/03/2013 - 08:48

è uno schifo!monti,terzi e qualcun altro vanno denunciati perchè la NOSTRA strabusata(dagli altri)costituzione vieta l'estradizione di chiunque,verso paesi in cui c'è il rischio(anche remoto)della condanna a morte!l'ho già detto,ma lo ribadisco,se in Italia veniva arrestato,qualcuno degli stupratori assassini indiani delle recenti cronache,ma lo sai quanti radicalchic compagni,italiani e non,si sarebbero posti il problema della loro estradizione verso un paese con la pena di morte che non rispetta i più basiliari diritti!

roberto leone

Ven, 22/03/2013 - 08:49

la notizia si commenta da sola: questo sarebbe il prestigio internazionale di cui godrebbe il bocconiano che è stato chiamato al governo per "salvare l'Italia"!!!!! Vergogna!!!!!!!!

elalca

Ven, 22/03/2013 - 08:50

monti è in assoluto il peggior presidente del consiglio che questa nazione abbia mai avuto. Ha ridotto l'italia a brandelli con la scusa di risanare i conti e ora se ne va impunito. ma questa bestia le sue lauree le ha prese con i punti della liebig???? e'un ignorante, miope, arrogante, presuntuoso e massone. vai via dall'italia tu e non i due marò. monti fai schifo

GilbertoVR

Ven, 22/03/2013 - 08:50

In realtà la decisione è legittima, seria ed opportuna. Evidentemente oramai è chiaro che i nostri due militari possono essere colpevoli, ma la colpa non è loro ma del Ministro La Russa che , amante delle divise, ha messo i nostri giovani nei guai con una insensta difesa degli interessi privati a costo pubblico.

miu67

Ven, 22/03/2013 - 08:51

CHIUNQUE PUÒ RIDERE DI NOI, ALZARE LA VOCE E OTTENERE CIÒ CHE VUOLE, PERCHÈ SIAMO IN MANO A DEGLI INETTI, INCAPACI CHE NON SANNO DIFENDERE IL NOSTRO POPOLO DAVANTI AL MONDO; COME ITALIANA MI SENTO UMILIATA E MI VERGOGNO PROFONDAMENTE. TUTTO QUESTO NON SAREBBE MAI ACCADUTO SE CI FOSSE STATO SILVIO BERLUSCONI, L'UNICO AD AVERE GLI ATTRIBUTI.

-cavecanem-

Ven, 22/03/2013 - 08:52

Non credevo si potesse scendere a questi livelli. Orribile storia per chi deve indossare la divisa ed esser rappresentato da questa banda di pagliacci.

Abia68

Ven, 22/03/2013 - 08:53

Quanta mediocrità nel "tecnico" Monti... Si era spacciato come l'unica opzione per recuperare credibilità agli occhi del mondo e alla prova dei fatti ha mostrato la stessa autorevolezza internazionale del domestico di casa Merkel per non parlare di quest'ultima giravolta con cui si è inchinato a un paese di stupratori!

stenmor

Ven, 22/03/2013 - 08:55

Io mi chiedo il perchè non ci sia qualche Magistrato con la M maiuscola che inquisisca e chieda l'arresto di questi quattro cialtroni al governo per alto tradimento ad un organo dello stato. Sono certo che se questo avvenisse il popolo italiano si riverserebbe per le strade e piazze a festeggiare. Ma come si fa a credere alle assicurazioni di uno stato che ha mentito sempre, ha nascosto prove ed è contravvenuto a tutti gli accordi internazionalisulle leggi del mare.Mhhhh a pensare male si potrebbe dire che i CIALTRONI hanno usato i nostri Marò per fini elettorali (schifosamente) ed ora che non servono più li hanno traditi e consegnati nelle mani di un governo colluso con i pirati. Mi disgusta che il presidente Napolitano abbia avvallato tale comportamento! Povero uomo, povera Italia. Non meritiamo gente così!

Ritratto di david hume

david hume

Ven, 22/03/2013 - 08:55

Queste sono le cose che mi fanno vergognare di essere italiano, grazie Monti, meglio di te ha fatto soltanto Pilato, anche se con minor spocchia! Tuttavia bisogna dire che pure stavolta il governo Monti è stato coerente con se stesso, perchè il salvataggio dei due marò dalla cieca vendetta indiana è perfettamente paragonabile all'assistenza data agli italiani contro l'altrettanto cieca - vendetta europea.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 22/03/2013 - 08:56

Volendo, nolendo era un atto dovuto e sicuramente lo avrebbe fatto anche Berlusconi. Soltanto che in quel caso I commenti qui sarebbero stati tipo: È stato un grande ed intelligente gesto di responsabilità da parte di un grande statista.

krgferr

Ven, 22/03/2013 - 08:56

EPITAFFIO: Qui Giace (Non Rimpianto) Il Fu Governo Monti – Nacque Fra Le Lacrime - Generò Lutti, Miseria E Rabbia – Spirò Nella Vergogna – Non Trovi La Pace Chi Per Odio Lo Volle, Per Ambizione Vi Operò, Per Opportunismo Non Si Oppose - Amen

mariopalloni

Ven, 22/03/2013 - 08:56

non ci sono parole soltanto VERGOGNA!!!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 22/03/2013 - 08:57

I tecnici??? Buffoni allo sbaraglio, con un po' di buona volontà riescono pure a far peggio dei politici ed é tutto dire!

Carlo Ferrari

Ven, 22/03/2013 - 08:59

Che figura! Non ne ricordo, e non ho pochi anni, altre peggiori. Un governo che ha umiliato l'Italia e gli italiani. Se i membri del governo fossero stati veri uomini di governo, in India ci sarebbe dovuto andare qualcuno di loro al posto dei Marò.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 22/03/2013 - 09:01

Ho appreso la decisione del governo ieri sera guardando il TG2. Non avrei mai creduto che si potesse cadere cosi' in basso. Facciamo ridere il mondo. l'Italia deve ri-educarsi ad avere rispetto per se stessa prima di pretendere rispetto dalle altre nazioni.

GAP51

Ven, 22/03/2013 - 09:01

E questo sarebbe un grande tecnico ed un senatore a vita? E' una sottospecie di aborto mal riuscito che provoca solo ribrezzo e profondo schifo! E con lui quell'essere immondo che dovrebbe essere un ministro degli esteri! Neanche nel Burkina Fasu si sarebbero abbassati ad una tale figura di m...a! Povera Italia! E quello sarebbe il Monti che voleva continuare a governarci, dopo un anno di disastri! Rottamiamo questi esseri schifosi! GAP

m.m.f

Ven, 22/03/2013 - 09:02

NON POTEVAMO FARE ALTRO IL NOSTRO PAESE NON CONTA NULLA NEL MONDO BASTA TORNARE INDIETRO E GUARDARE ALLA STORIA DI CESARE BATTISTI. IL PAESE E' FINITO!!! E ENTRO SETTEMBRE/OTTOBRE SARA' FINITO E FALLITO!!!

Ritratto di Manieri

Manieri

Ven, 22/03/2013 - 09:04

1) Garantiscono che non verranno uccisi? Chi crede ad un paese cialtrone che cattura con l'inganno persone innocenti e ne fa un capro espiatorio per fini politici? 2) Meglio la morte che marcire per il resto della vita nelle galere sporche e malsane di un pesese corrotto e sottosviluppato. 3) Chi difenderà più le nostre navi dai pirati? 4) Chi svolgerà più un servizio militare all'estero con una divisa italiana? 5) Chi si arruolerà più in un esercito che sacrifica la vita dei suoi uomini migliori a logiche politiche ed economiche? 6) Continueranno le commedie sull'onore che si recitano nelle scuole d'addestramento dei corpi operativi dell'esercito? 7) Militari, disertate in massa. Abbandonate l'Italia ai pacifisti e ai politicanti. Ci pensino loro a difenderla dai tanti nemici che la circondano e che ospita già nel proprio territorio. La nazione non merita il vostro sacrificio.

MMARTILA

Ven, 22/03/2013 - 09:05

E questo sarebbe uno statista? Per me è solo un cacasotto leccaposteriori ... che il diavolo se lo porti presto all'inferno!

Nebbiafitta

Ven, 22/03/2013 - 09:05

Forte con i deboli e debole con i forti..... Che umiliazione!!!

Ritratto di limick

limick

Ven, 22/03/2013 - 09:06

Inutile stupirsi. SIAMO SEMPRE STATI COSI'. Socmel che du maro'!!!

Paul Vara

Ven, 22/03/2013 - 09:06

Saggia decisione, la parola data resta parola data. Se Berlusconi ha abituato gli Italiani a furbizie e vigliaccherie ciò non vuol dire che sia

Paul Vara

Ven, 22/03/2013 - 09:08

La parola data resta parola data, se Berlusconi ha abituato gli Italiani a furbizie e vigliaccheria ciò non vuol dire che sia un comportamento accettabile a livello internazionale (e nazionale).

steali

Ven, 22/03/2013 - 09:10

Tutta l'italia? Ma chi vi da il permesso......

spoleto1949

Ven, 22/03/2013 - 09:13

L'ennesimo e speriamo ultimo flop del governo dei prof.,che ha terremotato l'Italia. E dire che ci volevano far intendere (sinistra in primis) che avevano ricostruito la credibilità del nostro Paese e che il mondo intero aspettava il verbo di Messer Monti.Purtroppo su quello che i professori hanno combinato non si può ridere;tantomeno su questa vicenda,una delle più vergognose della nostra storia.Chissà perchè,mi ricorda l'8 settembre

paolonardi

Ven, 22/03/2013 - 09:15

questo e' la dimostrazione della pochezza dei tecnici (di che?) nella considerazione internazionale, dell'assoluta mancanza di attributi e della faccia di m.... loro e di chi gli ha posti in quelle funzioni accreditandoli come la soluzione di tutti i problemi italiani. Bel lavoro Presidente!!

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 22/03/2013 - 09:16

TALIA PAESE DI MEZZI PRETI CALABRAGHE CHECCHE..ma dove cazzo vogliamo andare?? cari fucilieri vi dò un consiglio toglietevi la divisa sputateci sopra e insultate qualche pubblico ufficiale..così rimanete in Italia. ESSERE SOLDATI PER QUESTO PAESACCIO DI VILI NON VALE LA PENA!!!

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 22/03/2013 - 09:17

TALIA PAESE DI MEZZI PRETI CALABRAGHE CHECCHE..ma dove cazzo vogliamo andare?? cari fucilieri vi dò un consiglio toglietevi la divisa sputateci sopra e insultate qualche pubblico ufficiale..così rimanete in Italia. ESSERE SOLDATI PER QUESTO PAESACCIO DI VILI NON VALE LA PENA!!!

steffff

Ven, 22/03/2013 - 09:17

Dopo aver affossato economicamente l'italia, come ciliegina sul gelato il governo ci regala anche questa bella figura. Che bello sarebbe se Monti si offrisse volontario per andare lui in India come ostaggio al posto di LaTorre e Girone!!!

angelomaria

Ven, 22/03/2013 - 09:19

e qui'parte la tristezza colpa di monti etecnici dovrebbeessere lui ad andare no i nostri valorosi maro'

m.m.f

Ven, 22/03/2013 - 09:20

l'esecutivo monti è un dichiarato fallimento su ogni tema.

Ritratto di Luigi XX

Luigi XX

Ven, 22/03/2013 - 09:20

Buffoni,buffoni e ancora buffoni. E criticavate Mussolini, uno dei pochi Uomini con le palle che l'Italia ha avuto.

stenmor

Ven, 22/03/2013 - 09:20

tuccir tu sei un cialtrone che crede di avere la verità in tasca. Come fai a sapere che i nostri Marò sono colpevoli? da dove trai tutte queste certezze di colpevolezza.Vergognati , hai solo dei pregiudizi e li confondi con la verità! P.di.M.

Paolissimoooo

Ven, 22/03/2013 - 09:21

Or che vadano in buon ora... Ma non ci sono Machiavelli a giustificare o spiegare, c'è solo una pessima figura.

Hannes

Ven, 22/03/2013 - 09:21

Mi viene da piangere. Tutto qui. D'ora in poi possiamo solo metterci a scavare perchè abbiamo toccato il fondo del fondo del fondo. Io non mi vergogno di essere italiano, mi vergogno che lo siano questi infami di politici spocchiosi di m... e mi vergogno profondamente di essere rappresentato da loro. PS: TUCCIR, sei una m... più m... della m.... Sciacquati la bocca con l'acido solforico prima di parlare dei nostri militari.

MMARTILA

Ven, 22/03/2013 - 09:22

tuccir: Siete chi? Credo che lei non abbia capito come stanno le cose. Nessuno dice che non debbano essere processati, ma il fatto è avvenuto in acque internazionali...l'India non territorialità, vi sono organi preposti alla giustizia internazionale che si occupano di casi come questi...la vuole capire o no? Oppure vuole fare il komunista a tutti i costi? E poi che c'entra col cambio di rotta del governo che siano o meno colpevoli?...qui si parla d'altro, della inaffidabilità di un esecutivo che ci espone al ridicolo giorno dopo giorno.

mauro2110

Ven, 22/03/2013 - 09:23

...............che figura di M... direbbe Fede!è questo è il governo che ci ha fatto guadagnare il rispetto all'estero?e l'europa dove sta quando ci hanno sequestrato il console?Vaffa all'europa e all'india

Mario-64

Ven, 22/03/2013 - 09:23

In trent'anni che seguo la politica una figura del genere non la ricordo. Il N.H. Terzi vada a giocare a bridge ,che e' meglio.

antonio11964

Ven, 22/03/2013 - 09:23

tuccir compagno coglionazzo...tu li hai gia' condannati ?? "hanno ucciso" ..tu c'eri compagno ??? e, si, vanno processati, ma in Italia, non in un paese di me**a che falsifica le perizie, che affonda il peschereccio (una prova) che sequesra un ambasciatore e che ci tratta come pezze da piedi. e tu...posso dirti una cosa, mi fai schifo, la gentaglia come te ce la manderei a vivere per sempre in india.

dante72

Ven, 22/03/2013 - 09:26

E meno male che hanno voluto tanto sciagura Monti al posto di Berlusconi per il presunto prestigio internazionale del borioso professorucolo. Governo tecnico di comici falliti, altro che Grillo. Mi chiedo chi veste una divisa con quale spirito possa affrontare d'ora in poi il proprio lavoro.

Triatec

Ven, 22/03/2013 - 09:27

Ci dovevamo vergognare per Berlusconi? Monti aveva ridato credibilità all'Italia e con lui tutto il mondo ci rispettava? Tutte colossali balle, Monti ha impoverito, ridicolizzato e umiliato l'Italia. Fosse un uomo oltre a vergognarsi e lasciare l'Italia dovrebbe dimettersi per manifesta incapacità dalla carica di Senatore a vita (Stipendiato a Vita)

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 22/03/2013 - 09:27

abbiamo compreso che dopo la caduta del muro di berlino la parte data all'italia è quella dello scemo del villaggio..preso per il culo da tutti, il paese che DEVE dare migliaia di soldati che muoiono in missioni (la terza nazione) e si deve cacare addosso non appena fà qualcosa per il uso interesse..poichè immigrati, terrorismo, controversie internazionali, viene subito accerchiata e menata stile "schiaffo del soldato"..non c'è che dire un "grande" ruolo "strategico": che schifo

Ritratto di Arween10

Arween10

Ven, 22/03/2013 - 09:28

Non ho parole sufficienti per esprimere quello che provo.... Solo parolacce, ma sono una signora. Non vedo l'ora che questi saccenti professori vadano TUTTI a zappare l'orto! VIA! INCOMPETENTI! FARABUTTI! Qui non è questione di destra o di sinistra; ma della vita di due poveri diavoli che hanno obbedito a degli ordini....

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Ven, 22/03/2013 - 09:28

Veramente questo è la netta affermazione di persone che dovrebbero governare i polli, anche se questi protesterebbero. Poveri ragazzi vittime del loro dovere verso uno stato che non è stato (sempre minuscolo). Sarò a Roma il 23 anche per questi ragazzi, fregati dalla mummia Monti.

Ritratto di Manieri

Manieri

Ven, 22/03/2013 - 09:29

@GilbertoVR, voi comunisti ragionate sempre da idioti. L'esercito di una nazione difende sempre un interesse privato. Quello di esistere come nazione, di non essere sottomessi ad una potenza straniera, di non essere schiavi dell'arroganza del più forte, di non vedere le proprie figlie in un harem o i propri figli arruolati a forza nell'esercito del paese che ti ha vinto e che con le tue armi difenderà i suoi e non i tuoi interessi privati. Imbecilli!

antonio11964

Ven, 22/03/2013 - 09:30

GilbertoVR non dire cazzate. tutti i paesi hanno militari di scorta antipirateria. sono accordi internazionali non decisioni di La Russa. basta di aprir bocca solo per dargli aria. poi l'aria ti arriva al cervello e ti disturba. taci che e' meglio.

claudio faleri

Ven, 22/03/2013 - 09:30

abbiamo sempre leccato il c......o a qualcuno c'è da vergognarsi ad essere italiani ed io ho provato all'estero la considerazione che hanno di noi: cialtroni-succubi

MASMAZ1960

Ven, 22/03/2013 - 09:31

tuccir ... Che abbiano ucciso loro i due pescatori non è stato dimostrato da nessuna prova certa e delle prove dell'India non c'è da fidarsi ... Del fatto che tu sia un anti-italiano per il quale le regole son giuste solo in base al tuo credo si capisce dalle tue parole ... Studia un po' di diritto internazionale prima di scrivere che di cultura non è mai morto nessuno

claudio faleri

Ven, 22/03/2013 - 09:32

gli unici felici saranno i comunisti che odiano l'italia, però i soldi li incassano

Ritratto di enkidu

enkidu

Ven, 22/03/2013 - 09:32

x TUCCIR: quello allergico alle regole è lei. La Costituzione italiana proibisce di mandare chicchessia in un paese il cui ordinamento preveda la pena di morte per il reato contestato anche a fronte di un impegno a non richiederla. Questo perchè in genere e credo anche in India, i PM sono indipendenti dal governo, ovvero il governo non può prendere impegni sulla azione dei PM. Se viceversa può farlo e quindi si dimostra che il magistrato dipende dal governo, allora non sarebbe garantito un giusto processo. In ambedue i casi la estradizione è vietata dalla norma costituzionale. Per questo la invito a imparare le regole invece di giudicare gli altri. L'invio dei Marò in India a mio avviso potrebbe configurare addirittura il reato di attentato alla Costituzione da parte dei governanti implicati e quello di omissione di atti di ufficio per le procure competenti che avrebbero dovuto fermare i Marò all'aeroporto.

46gianni

Ven, 22/03/2013 - 09:32

MA DA TERZI MINISTRO DEGLI ESTERI. COSA VI SARESTE ASPETTATO!E' UN AMICO DI fini.PER AVER VOTI DURANTE LE ELEZIONI AVEVANO DETTO CHE SAREBBERO RIMASTI IN ITALIA,MERDA IN FACCIA A CHI LI HA VOTATI.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Ven, 22/03/2013 - 09:32

Con la riconsegna all'India, che li aveva catturata con l'inganno, di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone si è fatto platealmente carta straccia della Costituzione, estradando due cittadini in uniforme violando la Costituzione italiana che tratta della materia agli articoli 10 e 26 e, nello specifico, all’articolo 27 che nella versione attuale vieta la pena di morte persino come legge militare... di guerra. A prescindere dal fatto che non siamo in guerra e in particolare non lo siamo con l’India, la nota 5 al 4° comma dell’articolo 27, che compare sul sito del Quirinale, spiega e puntualizza che la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali - “Protocollo n. 6 sull’abolizione della pena di morte” (adottato a Strasburgo il 28 aprile 1983), reso esecutivo con legge 2 gennaio 1989, n. 8 (G.U. 16 gennaio 1989, n. 12, suppl. ord.), nonché legge 13 ottobre 1994, n. 589 su “Abolizione della pena di morte nel codice militare di guerra” (G.U. 25 ottobre 1994, 250) la pena di morte non è più in nessun caso ed in assoluto prevista dal nostro Ordinamento». Inoltre la materia è regolata dall’articolo 698 del codice di procedura penale, che vieta l’estradizione quando la persona verrà sottoposta ad un procedimento che non assicura il rispetto dei diritti fondamentali, nello specifico quello della difesa con un processo basato su prove, quali quelli derivanti da esame autoptico e prova balistica. Inoltre la Corte Costituzionale con Sentenza n. 223 del 27 giugno 1996 ha ritenuto che la semplice garanzia formale che non verrà applicata la pena di morte è insufficiente alla concessione dell’estradizione. Più nello specifico la Suprema Corte si è espressa attraverso la Sezione VI, Sentenza n. 45253 del 22/11/2005 Cc. - dep. 13/12/2005, Rv. 232633; da ultimo, sez. VI, 10 ottobre 2008, n. 40283 dep.28 ottobre 2008, affermando che “ai fini della pronunzia favorevole all'estradizione, è richiesta la documentata sussistenza e la valutazione dei gravi indizi di colpevolezza a carico dell'estradando (...) che essa espressamente condizioni l'estradizione alla sussistenza dei gravi indizi: in regime convenzionale, invero, la sussistenza dei gravi indizi di reità va incontrovertibilmente presunta dai documenti che la Convenzione indica”. Di conseguenza l’accordo di riconsegna all’India di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone era nullo, in quanto in aperto contrasto con il Dettato costituzionale, consolidato dalla prassi. Chi se ne assunto la responsabilità potrebbe essere incorso reati di Attentato alla Costituzione e/o Alto tradimento. Mi lascia perplesso l'agire della Magistratura che persegue la pubblicazione di una notizia vera condannando una personalità legata al giornale che la ha pubblicata, mentre non solo non ravvisa il pericolo di sottrarsi alla sua giurisdizione di due incriminati per omicidio volontario in partenza per un "civilissimo" paese e sorvola su ipotesi di reato quali quelle relative all'alto tradimento e/o attentato alla Costituzione.

claudio faleri

Ven, 22/03/2013 - 09:33

MONTI BUFFONE E SERVO, oppure furbo e figlio di p,,,,,,,,,,,,a

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 22/03/2013 - 09:33

Desidero solo una cosa, poter sputare in faccia a questa gente e a tutti i loro familiari e infine farli cacciare via dall'Italia, togliendo loro la cittadinanza italiana a loro e a tutta la loro famiglia. Meriterebbero di peggio ma è solo per umanità che ripiego sul minimo.

antonio11964

Ven, 22/03/2013 - 09:33

Paul Vara e' grazie a gentaglia come te che l'Italia e' lo zimbello d'europa. gente come te senza palle.

fedele50

Ven, 22/03/2013 - 09:33

DECISIONE VOMITEVOLE, CHE NAZIONE DIMMM.... QUESTA E' L'ULTIMA PORCATA DEL BOCCONIANO E DEI SUOI TIRAPIEDI, MALEDETTI ANTI ITALIANI.

fedele50

Ven, 22/03/2013 - 09:33

DECISIONE VOMITEVOLE, CHE NAZIONE DIMMM.... QUESTA E' L'ULTIMA PORCATA DEL BOCCONIANO E DEI SUOI TIRAPIEDI, MALEDETTI ANTI ITALIANI.

Dario40

Ven, 22/03/2013 - 09:34

Terzi di sant'Agata, un incapace cosi' non si era mai visto ! Invece di pretendere copia dell'esame balistico, che scagionerebbe i nostri maro' e di accusare la giustizia Indiana dico portamento illegale, li rimanda in galera a vita ! La mia piena solidarieta' alle famiglie dei valorosi maro' del San Marco !

Ritratto di Pdorrrr

Pdorrrr

Ven, 22/03/2013 - 09:35

Che figura di me....!!!! E non mi riferisco al ritorno in India. Mai così ridicoli nella storia d' Italia.

antonio11964

Ven, 22/03/2013 - 09:36

e adesso abbiamo pure la compagna boldrini, l'amicona degli extracomunitari che ci riempira' di merda. speriamo la caccino velocemente....

Riccardo P

Ven, 22/03/2013 - 09:36

Qualcuno fermi questi cialtroni maledetti che siamo stati costretti ad accettare come rappresentanti!! Monti che è lì, ma anche i governanti tutti, che non hanno preso a bastonate chi stava prendendo questa decisione, dopo averci tolto possibilità e futuro rendendo l'Italia un paese da terzo mondo ci stanno provando della dignità che a loro non costerebbe niente lasciarci. Oggi in 43 anni di vita per la prima volta mi vergogno di essere italiano.

wainer

Ven, 22/03/2013 - 09:37

Paul Vara: fai un favore a te stesso e a tutti noi, vai in india anche tu ma restaci... W.

soldellavvenire

Ven, 22/03/2013 - 09:39

che figura! tanto schiaccianti sono le prove di colpevolezza che non ve lo possono neanche dire, tanto poco contiamo all'onu che ci hanno detto: arrangiatevi! certo silvio si sarebbe offerto al posto degli eroici molto-ben-pagati per fare "tiro al pescatore"

mborrielli

Ven, 22/03/2013 - 09:42

tuccir... Si vergogni, sembra che abbia già emesso la sentenza. Ma è proprio questo il punto: sono stati loro o qualcuno di quella nave spagnola che poi se l'è data a gambe ? Come mai la barca crivellata è stata poi fatta sparire ? Come mai le perizie balistiche dicono che non sono state le armi italiane a sparare ? Ed in ogni caso, questo sono dei militari Italiani, non dei comuni cittadini e come militari italiani hanno agito. Il responsabile eventuale non è l'uomo in sè ma la Marina Militare Italiana. Arrestare i due militari, con l'inganno, è un preciso atto contro il governo italiano, che ssendo presieduto da conigli, li rispedisce indietro.

Roberto C

Ven, 22/03/2013 - 09:43

Goldglimmer è vero che si può sempre fare peggio, a cui non c'è mai fine, ma credo che nessun governo, neppure uno a guida Berlusconi, ma neppure uno a guida Paperino o Pippo, avrebbe prima dato la sua parola che i due sarebbero tornati in India, poi annunciato in pompa magna che aveva cambiato idea, si rimangiava la parola e non li mandava più, e una settimana dopo convocato i due per dire loro di preparare i bagagli e salutare le loro famiglie che era già pronto l'aereo per riportarli indietro. Se lo avesse fatto si sarebbe meritato tutti gli improperi di cui ormai quasi tutti gli italiani - salvo pochissimi irriducibili (o nel sostenere il governo Monti o nel dare sempre e comunque addosso ai militari senza se e senza ma o in tutte e due le cose) - stanno oggi ricoprendo questo governo.

APG

Ven, 22/03/2013 - 09:43

Il nostro governo, una Vergogna unica dall'inizio alla fine. Che schifo. Altro che "l'Italia ha riguadagnato considerazione nel mondo, grazie a questo governo", follia pura. Ora questi due poveretti ritornano nelle mani di quegli straccioni che però hanno la bomba atomica ma fanno morire il popolo di fame. Non esistono prove a loro carico, se non quelle false prodotte dalle autorità indiane, mentre le prove vere che dimostravano la loro estraneità a quanto successo sono state immediatamente distrutte. E noi li aiutiamo portando miliardi e industrie, dando lavoro in quel paese a milioni e lasciando entrare da noi migliaia di quei morti di fame, che vengono a delinquere e vendere fiori ai semafori e riempiono i pronto soccorso dei nostri ospedali e noi dobbiamo stare zitti. Altro che "non mi vergogno di essere italiano, mi vergogno di questo governo!", beh, io invece mi vergogno di essere italiano, di essere parte del popolo di una nazione che viene regolarmente sbeffeggiata e insultata, grazie soprattutto a una larga parte di gente che spara sempre a zero su tutto credendosi illuminata e detentrice della verità, catto-comunista e becera, che si mette sempre supina ed in atteggiamento di vigliacca difesa e giustificazione, basta, come popolo facciamo schifo, non abbiamo unità nazionale, non sappiamo cosa voglia dire tenere alta la testa e difendere a spada tratta i nostri diritti, il nostro popolo, la nostra dignità. Pure l'India ci dà lezioni, fa la voce grossa e noi, per paura, abdichiamo ai nostri sacrosanti diritti. Questa decisione di rimandare indietro i due fucilieri è di una vigliaccheria inaudita dopo che si era deciso di non lasciarli più partire e rimettere la questione ad un arbitrato internazionale. C'è poi il solito popolo dei quaquaraqua che per conveniente menefreghismo ed interesse ideologico sostiene la tesi del "non si cancella la parola data"! Ma data a chi, a quelli che da oltre un anno trattengono i nostri due militari con false accuse e prove farlocche preparate ad hoc? Addirittura, ci sequestrano l’ambasciatore! Solo ad un paese come il nostro si può fare un affronto simile e restare impuniti. Non riusciamo neppure a farci prendere sul serio dai nostri partner europei e americani, non siamo riusciti a coinvolgerli nè a farci appoggiare in maniera ferma e seria. Siamo un popolo di perdenti di un paese che non conta nulla a nessun livello, meno che mai a livello internazionale, un popolo che cerca di annegare le proprie frustrazioni autocastrandosi, dando fiducia al comico o all’ideologo di turno che si ergono a paladini dei suoi diritti ma non si accorge che così facendo sta invece decretando la propria totale sconfitta.

MASMAZ1960

Ven, 22/03/2013 - 09:44

L'ultimo ammiraglio con le palle fu un certo Birindelli quelli successivi che Dio ci salvi ... Vorrei sapere chi non è stato capace di imporre alla nave italiana di continuare la sua rotta, magari affiancandole appena possibile una nave militare sulla quale trasferire in elicottero tutto il team e poi avrei voluto vedere cosa avrebbe fatto quel paese di trogloditi col turbante ! Comunque la soluzione sarebbe di dargli Terzi, De Paola e De Mistura in cambio dei due militari. Risparmieremmo tre stipendi d'oro a fronte di due bloccati per 4 anni e recupereremmo in Italia qualcuno che ha dimostrato professionalità e onore rinunciando a mezze cartucce strapagate e senza meriti

Pelican 49

Ven, 22/03/2013 - 09:44

Provate a fare una panoramica dei giornali sinistroidi/montiani, ne vedrete delle belle: ci sono titoli cui neanche Totò sarebbe potuto arrivare! Per dire, l'(im)parziale Corriere dela Sera tratta la notizia al 9° (nono) posto! Ma di Grillo e Bersani sappiamo anche cosa hanno ordinato per colazione. Un paese di vigliacchi governato da conigli, ecco cosa siamo, buoni per farci spernacchiare, persino dai vaccari indiani.

ernestocolnago

Ven, 22/03/2013 - 09:45

Ma che c'entra Monti!? Questi due hanno sbagliato ed è giusto che tornino in India come concordato. Le regole sono regole, lunga vita a Monti

conenna

Ven, 22/03/2013 - 09:47

Siamo riusciti nell'intento di fare la figura dei peracottari prima - quando abbiamo insozzato la parola d'onore (capisco che di questi tempi questa parola sia piuttosto obsoleta) data in nome del popolo italiano, quindi anche mia - non facendoli tornare, come promesso, in India e, adesso, con un escamotage diplomatico. Comunque già meglio di prima. Chi difende l'italianità difendendo chi non rispetta la parola data si qualifica da sé. E' proprio vero che, in questi casi, il patriottismo è l'ultimo rifugio dei mascalzoni.

baio57

Ven, 22/03/2013 - 09:48

Come al solito i "contestatori abituali" del forum ,tirano fuori Berlusconi . Fate pena!!!!!!!!

pinocchioudine

Ven, 22/03/2013 - 09:48

...E TERZI NEPPURE SI DIMETTE...

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 22/03/2013 - 09:48

MONTI.: E questa sarebbe la persona scelta ed imposta dal Presidente Napolitano per guidare il Governo Italiano. Bisognerebbe tagliare la testa ad entrambi. No other comments.

Stefan Alm

Ven, 22/03/2013 - 09:48

"La parola data da un italiano è sacra" Haahahaha ma non mi fate ridere, lo sa tutta la terra che gli italiani sono di natura i campioni del mondo di voltagabbanismo.

Ausonio

Ven, 22/03/2013 - 09:49

Rispettare la parola data....... già giusto ma il punto è che non si doveva darla affatto.

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 22/03/2013 - 09:50

Una vergogna assoluta, uno scorno indicibile! Il nostro orgoglio nazionale ridotto in polpette. Questo governo di inetti non ne ha azzeccata una da quando si è insediato. Siamo alle comiche finali, e tutto accade in un quadro di azzeramento di ogni credibilitá internazionale. C'è chi in un recente passato si è lavato la bocca con questa parola, soprattutto quando a governare c'era uno Statista vero come Berlusconi. Oggi abbiamo la conferma che tutto quanto tocca la sinistra, o chi per essa, riduce la dignitá nazionale ai minimi termini. Il comunista Napolitano il perno arrugginito attorno cui ha vorticosamente piroettato l'ultimo anno di lacrime e sangue di una disperata Italia. Il comunista Napolitano, colui che ha coperto le vergogne indicibili di un governo d'incapaci, mai eletto da nessun italiano, il massimo responsabile insieme ai poteri forti e finanziari italiani ed europei. Sotto l' "alto patronato" di una magistratura eversiva, di matrice rossa, che più rossa non si può.

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Ven, 22/03/2013 - 09:50

MONTI TU DEVI RISPEDIRE TUTTI NESSUNO ESCLUSO GLI INDIANI ESISTENTI SUL TERRITORIO ITALIANO........ORA!...SUBITO! LI DEVI ESPELLERE IN UN GRUPPO SOLO, ANZI AVRESTI DOVUTO IMBARCARLI ASSIEME AI DUE MARO', SENZA ESITAZIONE! SENZA SE E SENZA MA... E TU BOLDRINA NON METTERE IL BECCO IN QUESTA SITUAZIONE.

dlux

Ven, 22/03/2013 - 09:50

Ormai ci siamo. Si sta toccando il fondo. Gli apprendisti stregoni, lungi dall'essere esperti tecnici-taumaturghi, continuano a fare danni incalcolabili...

Ausonio

Ven, 22/03/2013 - 09:51

ma che vi aspettavate da un Monti e un Terzi, rispettivamente camerieri dei poteri della finanza e degli USA-Sion ???? Sono lì appunto per servire. Non conoscono indipendenza, competenza, né dignità

Luchy

Ven, 22/03/2013 - 09:52

Ma Terzi, è "normale" ? Oltre ad averli TRADITI, gli basterà una condanna ad anni di reclusione ? Ma si rende conto dell'imbecillità di questo atto che stoppa persino la Magistratura italiana che aveva aperto un fascicolo ? E dove sta la cosiddetta "indipendenza" ? Tutto bene, Severino ?

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Ven, 22/03/2013 - 09:52

FUORI TUTTI GLI INDIANI DAL TERRITORIO ITALIANO, ITALIANI DENUNCIATE E PROTESTATE COME ORGOGLIOSAMENTE HANNO FATTO GLI INDIANI PER AVERE INDIETRO I DUE MARO', FUORI FUORI FUORI O PRIGIONIERI A RISCATTO.

Ausonio

Ven, 22/03/2013 - 09:53

Il diritto internazionale è solo una utopia. Non esiste altro diritto se non la forza. Può non piacere ma è così. Nessun criminale di guerra sovietico o americano ha mai pagato per i suoi crimini. Gli USA vengono dallo sterminio di 100.000 iracheni e 4 milioni di Vietnamiti. Avete visto processi? L' India è più forte di una colonia USA come noi, tutto qui.

Ritratto di indi

indi

Ven, 22/03/2013 - 09:53

Chissà quante commesse indiane sarebbero state sopese se i fucilieri non fossero tornati. LIndia avrebbe perso la faccia, quindi il ricatto economico indiano ha ottenuto i suoi effetti. Ora ricomincerà il balletto dei rinvii e altre buffonate della magistratura di quel paese. Quando Berlusconi disse che la civiltà era in Europa, apriti cielo, ora capite a cosa si riferiva?

Ritratto di unviandante

unviandante

Ven, 22/03/2013 - 09:53

Quando ho letto che i nostri 2 soldati tornavano in india non ci volevo credere, pensavo di aver letto male. è pazzesco calare le braghe in questo modo davanti a un paese come l'india che se ne frega del diritto internazionale ma pretende che lo rispettiamo noi.

blackeagle

Ven, 22/03/2013 - 09:53

Ma cosa volete?! Questa è l'italia ereditata dai savoiardi, truffaldina, ipocrita, corrotta, vigliacca, bugiarda etc etc. Ma quale stato al mondo ha una colonia interna e pretende di comportarsi come se fosse un unico stato? Ma che peso può avere uno stato del genere? Ma che c.... ci meravigliamo ancora?!?!

silviob2

Ven, 22/03/2013 - 09:54

E' questo il governo che ha restituito autorevolezza nel mondo all'Italia? Vende la vita dei due militari Italiani, che avevano pure ringraziato questo governo per averli tirati fuori da questo imbroglio, per quattro contratti con l'India! Con che faccia di bronzo il ministro Terzi e il presidente Monti sono andati a dirglielo?

-cavecanem-

Ven, 22/03/2013 - 09:54

Luigi XX, Mussolini ha fatto brutta fine qui in Italia. Monti invece se la spassera' fino all'ultimo...Purtroppo l'Italia e' paese da abbandonare. L'Italiano si fa valere piu' all'estero, in patria viene strozzato dalla burocrazia, tasse e un sistema politico e di giustizia formato da parassiti e raccomandati.

Ritratto di ilmax

ilmax

Ven, 22/03/2013 - 09:54

finita la campagna elettorale e presa la coscienza, che non gli ha portato il risultato sperato e non glielo porterà, dopo essere andato lui ad accoglierli all'aeroporto, li rimanda indietro lasciando la patata bollente a chi verrà al suo posto! uomo piccolo piccolo, con lo stipendio a vita!

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Ven, 22/03/2013 - 09:55

OCCORRE RENDERE PAN PER FOCACCIA, PRENDIAMO IN OSTAGGIO DUECENTO INDIANI, PER UNO SCAMBIO ALLA PARI.

silviob2

Ven, 22/03/2013 - 09:57

Devono essere processati, ma le regole internazionali prevedono che il processo sia fatto in Italia! Le regole vanno rispettate tutte! E il fatto che l'India debba istituire un tribunale "speciale" ad hoc per questo caso è una palese ammissione che le regole non le assegnano la competenza sul caso!

enzo1944

Ven, 22/03/2013 - 09:57

Caro presidente Napolitano.......purtroppo lo hai chiamato tu questo somaro bocconiano,che lascia sempre giù i pantaloni davanti ai "potenti e furbi"di questo mondo!....anche se il monti è un massonaccio e dovrebbe avere le palle,in realtà è un inetto e povero leccapiedi dei Poteri Forti,ai quali si inchina e si prostra normalmente!...Altro che Berlusconi con il bunga bunga!.....questo imbecille,disonora l'Italia e gli Italiani,perchè di noi non importa nulla!....al monti interessa sempre e solo SERVIRE LE SUE AMICHE BANCHE,secondo la logica della massoneria internazionale(da cui è pagato)!!

jnrr.ab

Ven, 22/03/2013 - 09:58

Monti e Terzi, due figuri ceh definire uomini sarebbe un insulto, due persone che speriamo escano di scena presto, che schifo, ci hanno ridicolizzato di fronte al mondo, devono s-p-a-r-i-r-e !!!!!!!!

Ritratto di nontelomandoadiretelodico

nontelomandoadi...

Ven, 22/03/2013 - 10:01

soldati all' estero........occhio alla penne, in caso di reati presunti non siete sotto la giurisdizione dello stato italiano almeno fino a quando monti non ci avrà fatto la cortesia di sparire.

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 22/03/2013 - 10:02

Una vergogna assoluta, uno scorno indicibile! Il nostro orgoglio nazionale ridotto in polpette. Questo governo di inetti non ne ha azzeccata una da quando si è insediato. Siamo alle comiche finali, e tutto accade in un quadro di azzeramento di ogni credibilitá internazionale. C'è chi in un recente passato si è lavato la bocca con questa parola, soprattutto quando a governare c'era uno Statista vero come Berlusconi. Oggi abbiamo la conferma che tutto quanto tocca la sinistra, o chi per essa, riduce la dignitá nazionale ai minimi termini. Il comunista Napolitano il perno arrugginito attorno cui ha vorticosamente piroettato l'ultimo anno di lacrime e sangue di una disperata Italia. Il comunista Napolitano, colui che ha coperto le vergogne indicibili di un governo d'incapaci, mai eletto da nessun italiano, il massimo responsabile insieme ai poteri forti e finanziari italiani ed europei. Sotto l' "alto patronato" di una magistratura eversiva, di matrice rossa, che più rossa non si può.

Ilgenerale

Ven, 22/03/2013 - 10:02

GOLPE!!!! Ma cosa aspettano i militari a fare un bel golpe! Monti, la Fornero, Terzi ecc , tutti in gabbia, sono solo un branco di incapaci e nemici del loro stesso popolo!!!

dunamis

Ven, 22/03/2013 - 10:03

Voglio chiedere scusa ai nostri Marò ed alle loro famiglie per il comportamento dei nostri inqualificati governanti del tutto coerente con l'etica di provenienza,elastica e mercantile,caratteristica di banchieri senza scrupoli al soldo dei gruppi di potere internazionale.Chiedo scusa sopratutto per la miseria dei commenti Di TUCCIR e GOLDGLIMMER che rivela una straordinaria pochezza culturale motivata da un inusuale analfabetismo mentale. A ciò si aggiunga una maligna e ricercata disinformazione finalizzata a sproloquiare giudizi etici approssimativi degni di una ideologia maligna disumana e rancorosa che per appagarsi ha bisogno anche di vittime innocenti e generose. Scusateli e scusateci se non sappiamo come proteggervi dagli indiani e dalla ingratitudine della imbecillità militante.Questa vicenda mette a nudo l'Italia di oggi: senza onore nè cuore.Altro che celebrare 150° c'è solo da metabolizzare la vergogna di avere connazionali così meschini!!!! Speriamo nei nostri Marò ed a loro un caloroso in Bocca al Lupo.

Ilgenerale

Ven, 22/03/2013 - 10:06

MONTI, TERZI : servi , buffoni, incapaci, solo qualche decennio fa, quando c'èra un'altro mondo, sareste stati impiccati per alto tradimento!!!

Ritratto di stegalas

stegalas

Ven, 22/03/2013 - 10:06

Berlusconi ci rende ridicoli nel mondo! Riferisca subito in Parlamento e poi si dimetta! Ci vuole un governo di tecnici per ridare credito all'Italia, almeno finché Bersani non abbia finito di mettersi il costume da clown...

Giorgio Rubiu

Ven, 22/03/2013 - 10:08

Il primo errore è stato quello di dichiarare di volerli tenere in Italia a dispetto della parola data all'India. Il secondo è quello di essersela fatta sotto e di essere venuti meno alla dichiarazione di volerli tenere qui finendo, poi, col rimandarli in India. Una inutile sceneggiata che ci scredita due volte. Alla faccia di tutti quelli (e sono tanti!) che si riempiono la bocca con espressioni del tipo: "L'Italia è un grande Paese!" L'italia NON è un grande paese e gode del disprezzo o dell'indifferenza del resto del mondo. Smettiamo di darci delle arie e guardiamo in faccia la triste realtà.

vfangelo

Ven, 22/03/2013 - 10:10

Di questa triste storia dei due marosi deve interessare il nostro cavaliere, sembra assurdo ma e' cosi' sarebbe cosa molto gradita a popolo italiano. Non mi chiedete come ma il cav sa' a chi telefonare. Mi auguro che faccia questo per il nostro popolo e le famiglie dei maro'.

opzionemib0

Ven, 22/03/2013 - 10:10

L'itagliaaa e' questa. che caz...o vi lamentate.

fisis

Ven, 22/03/2013 - 10:14

Che governo insipiente. Si prostra davanti all'India fidandosi della loro parola. Ma come si fa, a priori, a prevedere una sentenza di un tribunale straniero che certo, almeno in uno stato di diritto, non è soggetto alla politica, ma solo alle leggi le quali prevedono, nel loro ordinamento, la pena di morte?

Togo

Ven, 22/03/2013 - 10:15

GOVERNO DI PAVIDI E VILI!!!!!!!!!!!!!!!! COSì COME LO SONO TUTTI GLI PSEUDO ITALIOTTI CHE DIFENDONO L'OPERATO DI CHI CI GOVERNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!! PAVIDI E SENZA ONORE!

IlGrilloParlante9

Ven, 22/03/2013 - 10:15

tuccir -Sei un imbecille e per fortuna quelli come te sono una minoranza. Se ci fosse stato un Mussolini o Un Bettino Craxi, i Marò sarebbero tornati a casa e quel merdoso paese non avrebbe fiatato. Invece ci ritroviamo un governo che ci ha dissanguato rovinato, disastrato, incasinato e umiliato e che ci ha dato un ministro degli esteri coglione che pensa solo a cotonarsi i capelli. E mi fermo qui.

Ritratto di Y93

Y93

Ven, 22/03/2013 - 10:16

è una vergogna...abbiamo dimostrato che i nostri politici sono delle BALLERINE...mi dispiace solo per i nostri MARINAI che non sono abituati a queste "PORCATE", loro eseguono solo gli ordini,loro sono cresciuti con il motto " PATRIA e ONORE ". Purtroppo in questa Patria l'ONORE sta mancando !!!! Mi viene da piangere !!!

libertade

Ven, 22/03/2013 - 10:16

riflessione x tuccir... siamo sicuri che fossero pescatori? ci siamo scordati cosa e' successo con gli americani quando tanti anni fá quando un pilota distratto ha tranciato i cavi di una funivia provocando la morte di turisti nel Cermis..... furono subito rispediti in Usa. la verita vera è che gli italiani non hanno peso all estero e ci pieghiamo sempre. la risposta sarebbe dovuta essere pesante FUORI TUTTI GLI INDIANI DALL ITALIA COMPRESI I DIPLOMATICI , forse si ragionava meglio con questa gente che vuole arrogarsi diritti anche sulle navi che battono bandiera italiana in navigazione in acque internazionali.

libertade

Ven, 22/03/2013 - 10:16

riflessione x tuccir... siamo sicuri che fossero pescatori? ci siamo scordati cosa e' successo con gli americani quando tanti anni fá quando un pilota distratto ha tranciato i cavi di una funivia provocando la morte di turisti nel Cermis..... furono subito rispediti in Usa. la verita vera è che gli italiani non hanno peso all estero e ci pieghiamo sempre. la risposta sarebbe dovuta essere pesante FUORI TUTTI GLI INDIANI DALL ITALIA COMPRESI I DIPLOMATICI , forse si ragionava meglio con questa gente che vuole arrogarsi diritti anche sulle navi che battono bandiera italiana in navigazione in acque internazionali.

paolo1944

Ven, 22/03/2013 - 10:17

Non c'è fine al peggio. Maledetto governo di Vigliacchi, fate schifo. Dovete pagare per questa demenziale umiliazione nazionale: Alto tradimento!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Ven, 22/03/2013 - 10:18

Pena capitale! Quindi lo sgoverno mortimer ha già accettato la sentenza indiana "COLPEVOLI"!!!!! Agli indiani vanno bene due ITALIANI da condannare, quindi dovevano presentarsi i due pagliacci, MORTIMER E TERZI.

Ritratto di GRANDE BEPPE

GRANDE BEPPE

Ven, 22/03/2013 - 10:19

IN INDIA CON UN BIGLIETTO DI SOLA ANDATA CI DEVONO ANDARE TERZI E MORTIMER NON I MARO'

APG

Ven, 22/03/2013 - 10:20

Il nostro governo, una Vergogna unica dall'inizio alla fine. Che schifo. Altro che "l'Italia ha riguadagnato considerazione nel mondo, grazie a questo governo", follia pura. Ora questi due poveretti ritornano nelle mani di quegli straccioni che però hanno la bomba atomica ma fanno morire il popolo di fame. Non esistono prove a loro carico, se non quelle false prodotte dalle autorità indiane, mentre le prove vere che dimostravano la loro estraneità a quanto successo sono state immediatamente distrutte. E noi li aiutiamo portando miliardi e industrie, dando lavoro in quel paese a milioni e lasciando entrare da noi migliaia di quei morti di fame, che vengono a delinquere e vendere fiori ai semafori e riempiono i pronto soccorso dei nostri ospedali e noi dobbiamo stare zitti. Altro che "non mi vergogno di essere italiano, mi vergogno di questo governo!", beh, io invece mi vergogno di essere italiano, di essere parte del popolo di una nazione che viene regolarmente sbeffeggiata e insultata, grazie soprattutto a una larga parte di gente che spara sempre a zero su tutto credendosi illuminata e detentrice della verità, catto-comunista e becera, che si mette sempre supina ed in atteggiamento di vigliacca difesa e giustificazione, basta, come popolo facciamo schifo, non abbiamo unità nazionale, non sappiamo cosa voglia dire tenere alta la testa e difendere a spada tratta i nostri diritti, il nostro popolo, la nostra dignità. Pure l'India ci dà lezioni, fa la voce grossa e noi, per paura, abdichiamo ai nostri sacrosanti diritti. Questa decisione di rimandare indietro i due fucilieri è di una vigliaccheria inaudita dopo che si era deciso di non lasciarli più partire e rimettere la questione ad un arbitrato internazionale. C'è poi il solito popolo dei quaquaraqua che per conveniente menefreghismo ed interesse ideologico sostiene la tesi del "non si cancella la parola data"! Ma data a chi, a quelli che da oltre un anno trattengono i nostri due militari con false accuse e prove farlocche preparate ad hoc? Addirittura, ci sequestrano l’ambasciatore! Solo ad un paese come il nostro si può fare un affronto simile e restare impuniti. Non riusciamo neppure a farci prendere sul serio dai nostri partner europei e americani, non siamo riusciti a coinvolgerli nè a farci appoggiare in maniera ferma e seria. Siamo un popolo di perdenti di un paese che non conta nulla a nessun livello, meno che mai a livello internazionale, un popolo che cerca di annegare le proprie frustrazioni autocastrandosi, dando fiducia al comico o all’ideologo di turno che si ergono a paladini dei suoi diritti ma non si accorge che così facendo sta invece decretando la propria totale sconfitta.

nalegior63

Ven, 22/03/2013 - 10:23

tucir scommetto che se toccava a te o a un tuo famigliare dicevi le stesse cose..e evidente che sei un anti ITALIANO e quindi di sInIsTrA e non sai niente ...cultura = 0 capisco che ce liberta di parola ma fai la cortesia di andare a postare sui giornali dei tuoi amici..qui dai fastidio e basta vai a rompere le scatole da un altra parte..grazie

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 22/03/2013 - 10:24

tuccir. Sei un indiano ? Fai il furbo ? Se non sei indiano sei scemo.

Antimafioso

Ven, 22/03/2013 - 10:26

Quindi a nessuno dispiace per i pescatori uccisi. Tutti pero' pronti a sputare veleno sugli utenti come Tuccir e Paul Vara che dicono che le regole vanno rispettate.

dbeilis

Ven, 22/03/2013 - 10:27

E davvero impressionante tutta la storia dei due Maro . L'indegnita' del governo italiano e' arrivata a livelli impressionanti . Come zuccherino di consolazione ci propinano la notizia che i due Maro non saranno giustiziati ma il signor ministro dei miei stivati ha mai provato ad immaginare cos'e' un carcere indiano ? Stiamo mica confondendo un carcere indiano con un residence in Costa Azzurra ? Stia almeno zitto .

honhil

Ven, 22/03/2013 - 10:28

Oramai è chiarissimo, il governo tecnico è tecnicamente incapace di intendere e di volere. Non si può parlare neppure di dilettanti allo sbaraglio. Semplicemente ciascuno di loro è al servizio di se stesso. Da Monti all’ultima ruota del suo carro. Un’altra gioiosa macchina da guerra che in pochissimo tempo si riduce in ferro vecchio. Intossicando con la sua ruggine tutt’intorno. Annichilente le dichiarazioni del sottosegretario agli Esteri, Staffan De Mistura. Da psichiatra. Che significa “la corte non può nemmeno contemplare una pena capitale”. Ma Napolitano che fa? Se il sottosegretario fumoso, al servizio di Monti e non dello Stato Italiano, non sa che salendo il patibolo si muore una e una volta sola mentre nelle carceri indiane si muore mille e una volta al giorno, l’inquilino del Quirinale questo almeno dovrebbe saperlo? Ma il Capo di Stato Maggiore della Difesa possibile che non riesca a capire che due uomini in divisa si stanno immolando sull’altare di un’ inefficiente politica estera? L’Esercito doveva intervenire. Non pacificamente ma in armi. Ma come è stato possibile ciò? Si mandano in giro per il mondo migliaia di militari sotto la bandiera italiana per salvaguardare i diritti calpestati di popolazioni a volte sconosciute alla maggioranza del Popolo italiano, con costi enormi di vite umane e di risorse finanziarie, e nessuno tra le istituzioni (sic) con divisa e senza divisa, sta muovendo un dito per salvaguardare due di quei militari? E’ inammissibile. Obbrobrioso. Ingannevole. Tuttavia il passo è stato fatto. Se c’era un motivo per marciare contro il Parlamento, questo appena consumato era un sacrosanto motivo.

Ritratto di enkidu

enkidu

Ven, 22/03/2013 - 10:28

I Tecnici al Governo, la Sobrietà, il Loden blu, la famiglia per bene, la credibilità internazionale riacquisita. Quanto so' bravi e quanto so' fighi i combattenti dello spread. E poi l'Unione Europea, l'unione dei popoli che non dice mai un cavolo e che ci costa un botto, dove ognuno pensa solo ai fatti suoi; dove per il petrolio libico "sono state fatte valere le ragioni universali dei diritti dell'uomo" mentre i siriani possono crepare tranquilli. Ecco, abbiamo stabilito che gli Indiani possono processare gli italiani per fatti commessi al di fuori dell'India. Le accuse sono tutte da provare e dato il comportamento sprezzante, illegale tenuto verso l'ambasciatore è chiaro che le autorità indiane attuali non hanno un briciolo di credibilità. La stessa illegalità commessa verso l'ambasciatore sta alla base delle accuse. Comunque finchè in Italia ci sarà gente che dice " è giusto così"....

Alex1948

Ven, 22/03/2013 - 10:28

Molti che scrivono questi commenti allucinanti, dimenticano molte cose: i fatti sono stati inventati dalle autorità indiane del Kerala, per motivi di elezioni imminenti in quello stato, il fatto è avvenuto in acque internazionali e l'india e tantomeno il kerala che è una regione potevano far trornare indietro la nave, non hanno voluto che i nostri periti assistessero all'autopsia dei pescatori e alla prova balistica sulla barca perchè sapevano benissimo che ne sarebbero usciti con le ossa rotte. per questo motivo i tati chiacchieronifarebbero bene ad informarsi prima di sparlare a sproposito solo perchè hanno il cervello che va in tuttaltra direzione

Ritratto di MAURI

MAURI

Ven, 22/03/2013 - 10:29

Siamo proprio governati da un manipolo di pagliacci con capocomico in cima al colle stretto in un abbraccio di morfeo, tanto non c'è più Berlusconi a disturbargli il sonno. Non credo che l'Italia anzi gli Italiani, meritino queste umiliazioni, ci sarebbe da apostrofarli in altra maniera, ma mi trattengo, solo SDEGNO, VERGOGNATEVI PARASSITI e INCAPACI!

paolo1944

Ven, 22/03/2013 - 10:29

Un precedente di vigliaccheria simile? 1943, Badoglio. Monti va processato per alto tradimento. I capi di stato maggiore si devono dimettere subito. E poi non meravigliamoci più quando gli inglesi ci scherniscono con disprezzo.

crudelio

Ven, 22/03/2013 - 10:30

Quando non era sceso/salito in politica, i marò non è andato nemmeno ad accoglierli. Poi ci ha detto che in politica non scendeva e invece ci è sceso, prendendo tutti per il c°°o, e a quel punto, guarda un po', è andato ad accoglierli in piena campagna elettorale. Per poi trattenerli facendo infuocare il clima in India, e adesso che il clima è infuocato, ce li rimanda! "Però, tranquilli, non gli applicheranno la pena di morte" Mario Monti, un vero co***one, però tecnicamente, eh.

LUCIO DECIO

Ven, 22/03/2013 - 10:30

non ho parole,e quello che c'e di peggio che su questo blog si debbano leggere cose ,tipo quelle scritte dal compagno tuccir e l'altro debosciato di paul vara adesso riusciremo a capire perche ci prendono tutti a calci nei coglioni,sinistri di merda pagherete prima o poi la vostra vigliaccheria ,come la pagheranno monti a soci ,non ho ancora letto perle di saggezza di piso pisello ma me le aspetto piu avanti w S.MARCO

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Ven, 22/03/2013 - 10:31

Noi siamo un popolo con la p minuscola, perché abbiamo perduto la dignità di Patria dietro miserabili interessi di partiti democratici, si fa per dire, composti nella quasi totalità da cialtroni senza coraggio, senza moralità, senza fede, morigeratezza, come si può vedere ogni giorno in questo " forum " che civilmente, forse troppo, ne ospita i commenti, che più che espressioni di intelligente razionalità o critica costruttiva nei confronti della linea di questo Giornale, sono espressione di un odio barbaro e rozzo, privo della più minima impronta culturale e senso di rispetto. I tanti loro nomi sono vergognosamente noti, ed è ormai inutile rispondere loro.

smiley1081

Ven, 22/03/2013 - 10:32

@tuccir, checche' ne dicano gli Indiani, i nostri militari non sono dei cowboy. Se e' vero che La Torre e Girone hanno ucciso i pescatori, allora perche' il tribunale indiano ha sempre impedito agli esperti di parte (italiani) di accedere alle prove fisiche, e perche' gli esperti del tribunale hanno detto che a sparare e' stato un fucile Beretta che e' ancora allo stato di prototipo?

dario68

Ven, 22/03/2013 - 10:33

Ho appena letto la versione del "sedicente" Ministro Terzi, il quale rivela che era tutto calcolato: non li avevamo fatti tornare - Udite, Udite - per costringire l'India a "contrattare le condizioni attuali, che prevedono per loro condizioni di vivibilità quotidiana nel Paese e la garanzia che non verrà applicata la pena massima prevista per il reato di cui sono accusati". Ok, alla luce di questa altra dichiarazione ridicola che va ad aggiungersi a tutto il resto, mi chiedo se tra quelli che leggono questi commenti C'E' QUALCHE MAGISTRATO DISPOSTO A VALUTARE DI APRIRE UN'INCHIESTA PER ALTO TRADIMENTO E ATTENTATO ALLA COSTITUZIONE? sarebbe auspicabile...

paolodb

Ven, 22/03/2013 - 10:33

Come Italiano (con la I maiuscola) mi sento umiliato dalle giravolte di questi pseudo-governanti vigliacchi e massoni. E demoralizzato dai soliti commenti degli anti-italiani di professione; spero che molti di questi siano solo provocazioni contro i lettori di questo quotidiano ma temo che ci sia dietro proprio una carenza cerebrale, oltre alla solita ideologia corrotta.

CALISESI MAURO

Ven, 22/03/2013 - 10:33

Che cialtrone questo personaggio con i suoi accoliti incapaci ministri. che vergogna per la nazione e che disperazione vedere un popolo rappresentato da tali figuri. Hanno gestito male tutto dall'inizio alla fine. Gente senza onore e capacita'. Se prima pensavo che avessimo avuto un ben misero 5% di soppravvivenza adesso ho capito che non ne abbiamo proprio.

supermario46

Ven, 22/03/2013 - 10:33

Ma vi rendete conto in che mani abbiamo affidato i nostri destini di italiani. Siamo la patria del Macchiavelli; vuoi fare una prova di forza, organizzala, chiama in italia l'ambasciatore per consultazioni e poi fai l'atto di forza, poi manda fuori a calci nel culo gli indiani dal notro paese e chiudi i nostri call center in india. Così avrebbe fatto quansiasi deficente, mentre i professori vendono la pelle dei nostri sodati per quattro elicotteri! A proposito Monti non era quello che era ben voluto dall'Europa? E quando ha chesto aiuto all'Europa, cosa ha risposto la barosessa: l'ha mandato a ca..gare!!!!

fabio tincati

Ven, 22/03/2013 - 10:34

sarà,ma a me viene in mente un'altra cosa.Vediamo i fatti: gli indiani fanno tornare indietro da acque internazionali una petroliera e quando arriva in porto la sequestrano ed arrestano due marò,con l'accusa di aver sparato ed ucciso dei pescatori scambiati per pirati.Li tengono in stato di semi fermo ,non li processano,li rimandano addirritura a casa,ma poi li rivogliono indietro...Gli elicotteri o qualcos'altro sono stati dati all'India dopo il pagamento di una tangente a qualcuno del governo,non sarà che tutta sta pantomina sia stata messa in piedi da chi non ha ricevuto i soldi o tutti od in parte?!Poco dopo il fatto ci hanno provato con una petroliera americana(che non si è neanche fermata)

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Ven, 22/03/2013 - 10:35

Schifoso giornaletto da quattro soldi, che grida l'onore perso, senza averlo mai posseduto. Se fosse stato il vostro padrone a dover mantenere la "parola" di Stato, avreste titolato il magnificant di uomo serio e capace di mantener fede alle promesse fatte. Siete VOI a coprire di vergogna l'Italia, Brutte Mezze Pugnette!.

Pregadio13

Ven, 22/03/2013 - 10:36

Ma perchè siamo noi mai stati presi sul serio? È una vita che tutti ridono su di noi. E la cosa più drammatica è che gli italiani non se ne accorgono e credono di essere presi sul serio. L’italia è all’estero una barzelletta. Il Paese di Pulcinella- Fiducia quasi 0- Sono un “esodato” da 42 anni in Germania , avrei voluto un’Italia diversa, avrei voluto essere fiero del mio Paese, nel passato luce di civiltà.

CALISESI MAURO

Ven, 22/03/2013 - 10:37

Paul vara che ca...o dici, cosa c'entra il berlusca in tutto questo? Un commento da malato di mente il tuo.

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 22/03/2013 - 10:37

Gli scambi commerciali, praticamente i soldi, hanno preso il posto dell'onore. Uno stato senza onore, che non rispetta i propri figli, si fa scudo di essi per un pò di soldi, non è uno stato. E i responsabili dovrebbero essere puniti severamente per avete fatto un affronto grave alla Costituzione. Che ne dice la cariatide comunista alla Presidenza della Repubblica Italiana, " Grande Protettore della Costituzione "?. Invece di salutarli "amorevolmente" sulla via del ritorno in India, prenda dei provvedimenti su chi non ha rispettato la Costituzione ( vedi post di Giorgio Prinzi su cui sono totalmente d'accordo ).

21v3

Ven, 22/03/2013 - 10:38

Io sono un uomo di parola e rispetto le regole. Come italiano sono stato umiliato quando si è deciso di non rispettare gli accordi mantenendo i Marò in Italia. Oggi invece sono contento. "Umiliata" non è certo l'Italia ma la gente senza onore e rispetto. In tre lettere? PDL. E' questo "Giornale" (finanziato con i soldi delle persone oneste) che UMILIA L'ITALIA.

21v3

Ven, 22/03/2013 - 10:38

Io sono un uomo di parola e rispetto le regole. Come italiano sono stato umiliato quando si è deciso di non rispettare gli accordi mantenendo i Marò in Italia. Oggi invece sono contento. "Umiliata" non è certo l'Italia ma la gente senza onore e rispetto. In tre lettere? PDL. E' questo "Giornale" (finanziato con i soldi delle persone oneste) che UMILIA L'ITALIA.

enoch6

Ven, 22/03/2013 - 10:38

Ulteriore conferma che l'unica persona che avrebbe gestito al meglio questa situazione e Silvio Berlusconi

adelauro

Ven, 22/03/2013 - 10:39

Tutta la faccenda è molto nebulosa, è inutile appellarsi al patriottismo per coprire decisioni sbagliate delle gerarchie politiche e militari. A chi rispondevano i due? Chi ha dat l'ordine di sparare ai pescatori? Quali erano i patti per permettere ai soldati di tornare in Italia? Non è che tutto può passare in cavalleria perché dei nobili soldati italiani hanno ucciso (speriamo involotariamente) umili pescatori indiani. Una soluzione onorevole sarebbe che Monti o Di Paola o Napolitano si offrissero di andare in prigione in India al posto dei soldati. Questa sì sarebbe una soluzione patriottica.

Myk3

Ven, 22/03/2013 - 10:41

X tuccir@ .... Visto che fai il gradasso e auspichi il rispetto delle regole, perché non ci vai tu coi pirati del caxxo che ti ritrovi dappertutto??!!! Si sentivano minacciati, erano pazzi che sparavano al primo che capitava?!?? È poi il modo di fare giustizia in quel paese è tutto un punto interrogativo in quanto nn hanno fatto prove balistiche e cose varie!!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 22/03/2013 - 10:42

Persino nel paese dei carri armati con doppia retromarcia e dei corpi cavernosi perennemente flaccidi era difficilmente ipotizzabile che un esecutivo attingesse a simili livelli di tradimento e codardia. 67 anni di vacua retorica resistenziale, democratica ed antifascista non sono trascorsi invano . E si vede.

Duke_Samedi

Ven, 22/03/2013 - 10:42

Continuo a mantenere salda la mia opinione a riguardo: RITORSIONE IMMEDIATA contro gli interessi econimici indiani in Italia ! Blocco di TUTTE le rimesse dei cittadini indiani verso il loro Paese e sequestro preventivo di ogni bene posseduto; congelamento dei crediti con l'India; chiusura dello spazio aereo e marittimo nazionale ai velivoli e natanti indiani; espulsione di tutto il personale diplomatico non necessario e richiamo del nostro; pressioni sugli enti non governativi e su quelli ecclesiastici a sospendere ogni aiuto umanitario ed ogni operazione, in segno di protesta; ordine ai nostri europarlamentari di ogni gruppo politico -cosa sono pagati a fare, altrimenti, se non riescono a tutelare la loro Nazione ? - a votare CONTRO l'imminente accordo commerciale UE-India, esercitando, di fatto, un vero e proprio veto; denuncia all'ONU ed al Tribunale Penale Internazionale dei responsabili del Governo Federale indiano, oltre a quelli del Governo locale; appoggio, anche non ufficiale, a tutti i Paesi ostili all'India. Tutto questo fino a quando i nostri Marò non siano correttamente giudicati, se necessario, da un Tribunale italiano!

no b.

Ven, 22/03/2013 - 10:42

quanti espertoni di diritto internazionale vedo fra i commentatori!

fraktal

Ven, 22/03/2013 - 10:42

Non avrei mai osato chiedere ai due marò di rientrare in India ed io, aloro posto, mi sarei rifiutato di farlo. Ritengo anche che il ministro Terzi ha gestito la cosa con i piedi e dovrebbe dimettersi, non solo da ministro, ma anche da diplomatico. Resta però il fatto che nei rapporti tra nazioni la regola numero uno è "Pacta sunt servanda" (affermazione non mia, ma di Edward Luttwak, opinionista molto apprezzato in Italia). l'Italia deve battersi in tutte le sedi per veder rispettati i suoi diritti, ma non può ricorrere a trucchetti da azzeccagarbugli di quarta categoria.

LUCIO DECIO

Ven, 22/03/2013 - 10:44

ernesto colnago spero che ogni giorno in piu di monti ,sia un giorno in meno per la tua inutile vita da vigliacco,bastardo comunista di merda

vince50

Ven, 22/03/2013 - 10:45

Un ulteriore commento sarebbe inutile,è già stato più che giustamente detto di tutto.Soltanto un appunto,ritengo che i due Marò prima ancora che vengano condannati dagli Indiani(e lo saranno!!),sono stati vigliaccamente oltre che abbandonati,condannati dal governo italiano(minuscolo voluto dalla rabbia e dallo schifo).Tripla figura mmmmerda,prima da imbecilli(e non solo) hanno causato la loro cattura,poi hanno alzato la voce dicendo che non sarebbero ritornati in India.Ulteriore cambio di fronte rimettendoli nelle grinfie degli Indiani,con la grande soddisfazione che non saranno condannati a morte.Insomma abbiamo fatto la figura che ci si addice,vigliaccheria dignità zero,opportunismo e altro ancora perchè "lievemente" incommentabile.

pierogrott

Ven, 22/03/2013 - 10:45

Bravo Carlo Ferrari ma se questi quattro cialtroni che abbiamo al governo tecnico non hanno i coglioni , pensa tu se qualcuno di loro andava in India anziché i maro' ci fanno prendere a pesci in faccia anche dall'ultima nazione della terra. Ma che andassero a fare in culo sti quattro tecnici ma io vorrei sapere le mogli dei tecnici quando vanno a casa senza coglioni come fanno? O se li tengono solo per i soldi?

marcs

Ven, 22/03/2013 - 10:46

I patti vanno sempre rispettati e in questo caso erano moto chiari: ai due erano state concesse 4 settimane di rientro in Italia per poi rientrare in Inddia. Ovvio che ha sbaglito il ministro dicendo che non sarebbero tornati. Ma parlare di regole e rispetto delle leggi (e dei patti) con gente che non ne conosce il significato, è solo tempo perso.

salvogi

Ven, 22/03/2013 - 10:48

V E R G O G N A ! ! ! per riparare la nefandezza come minimo Terzi, Monti e de Mistura dovrebbero andare anch'essi in India, sempre con la garanzia di non applicazione della pena di morte, e rimanerci...

Palermitano

Ven, 22/03/2013 - 10:48

ricapitolando, e' giusto che i maro' tornino in india per 3 ragioni, per salvaguardare l'onore e l'immagine, per non danneggiare le relazioni economiche e per rispetto alle povere vittime: 1) L'ITALIA DEVE MANTENERE LA PAROLA DATA, PENA LO SPUTTANAMENTO IN TUTTA ITALIA. SE NON FOSSERO STATI RESTITUITI I DUE IMPUTATI ALL'INDIA, TUTTO IL MONDO AVREBBE DETTO CHE L'ITALIA E' SINONIMO DI CHIACCHIERONI CHE NON MANTENGONO LA PAROLA DATA. NE ANDAVA DELL'ONORE DELL'ITALIA NEL MONDO. 2) L'INDIA E' UN OTTIMO PARTNER COMMERCIALE. IN TEMPI DI CRISI DANNEGGIARE LE RELAZIONI PER UN CASO DIPLOMATICO SAREBBE UN SUICIDIO. 3) L'ITALIA E' FONDATA SULLA GIUSTIZIA E SULLO STATO DI DIRITTO, NON SULL'IMPUNITA'. QUINDI DEVE SCHIERARSI CON LE VITTIME, CON I POVERI PESCATORI INGIUSTAMENTE SCAMBIATI PER PIRATI. GIUSTIZIA PER LE VITTIME INDIANE!

andrea bar

Ven, 22/03/2013 - 10:50

2 semplici concetti. Inorridirsi per il comportamento del nostro Governo non significa non tenere bene a mente che 2 uomini sono satti uccisi. I marò vanno processati e SE ritenuti colpevoli condannati ma dalla Repubblica Italiana. Molto bene che ci sia questo sentimento di rabbia e sconcerto però questa sera ci rimboccheremo le lenzuola profumate e domani sarà tutto come prima?

antonio11964

Ven, 22/03/2013 - 10:51

soldellavvenire BENVENUTO ALL'ENNESIMO IMBECILLE.

gesmund@

Ven, 22/03/2013 - 10:53

A parte la doppia figura di m. (la furbata di trattenerli in Italia e poi l'umiliazione di riportarli in India - la famosa riacquistata rispettabilità montiana dell' Italia), credo che abbiano maggiori probabilità di un processo giusto laggiù che non, ad esempio, da parte della nostra democratica magistratura.

Ritratto di MAURI

MAURI

Ven, 22/03/2013 - 10:53

Paul Vara, Tuccir, ernestocolnago, Monti, Terzi e compagnucci della parrocchietta vari, stop! Inclassificabili, quindi nessun commento, il già nominarvi è di per se troppo.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 22/03/2013 - 10:53

PORCI!!! BASTARDI!!! VERMI!!! TRADITORI!!! CONDANNARVI A MORTE PER IMPICCAGIONE SULLA PUBBLICA PIAZZA SAREBBE FARVI QUASI UN ONORE! AVETE BUTTATO SECOLI DI STORIA GLORIOSA E DI GRANDI INDIVIDUALITA' NEL CESSO IN UN ATTIMO SOLO! CON QUALE FACCIA ADESSO GLI ITALIANI ANDRANNO ALL'ESTERO MOSTRANDO IL LORO PASSAPORTO E LA LORO NAZIONALITA'! SE PRIMA ERAVAMO TRATTATI COME DEGLI APPESTATI ADESSO CI TRATTERANNO COME DEI BUFFONI DA MALTRATTARE COME GLI PARE E PIACE.

liibalaaba

Ven, 22/03/2013 - 10:54

Ma di cosa vi meravigliate? Il nostro è sempre stato un paese di merda! La storia è piena di esempi! Uno per tutti: vi ricordate quando dal carcere di Gaeta fuggì il supercriminale nazista Kappler? Cosa fece l'allora Ministro Lattanzio per farselo restituire? Un cazzo di niente.C'era da mandare un commando in Germania per riprenderlo,ed invece......nisba! Kappler fu lasciato libero di finire in casa sua il resto dei suoi giorni. Non c'è nulla da fare:non abbiamo le palle! Siamo sempre governati da gente di quattro soldi.Se qualcuno prova a rimettere le cose a posto,cozzando contro i poteri forti,viene fatto fuori!Ultimamente chi ne ha fatto le spese é stato Antonio di Pietro,che era l'unico che poteva rimettere in piedi il nostro paese! Ebbene? Salta fuori un'opportunissima trasmissione di rete tre,tirando fuori stronzate galattiche a carico dell'ex PM...et voilà,il gioco è fatto.Non c'è nulla da fare! da noi mai nulla cambierà! Avrei voluto vedere se lo stesso succedeva con gli Israeliani! Sarebbe subito partita una portaerei con gli F16,ed un commando via terra,e tutto sarebbe andato a posto in un battibaleno! Ci vogliono le palle, e noi non le abbiamo. Avremmo dovuto mandare il Battaglione S.MArco e gli Incursori a liberare in nostro ambasciatore,e prendere in ostaggio il loro a Roma.Ho vergogna di essere italiano.Voglio cambiare passaporto e nazionalità.

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 10:54

PER TUCCIR- hanno ucciso due pescatori che non si sono fermati all'alt imposto in acque internazionali su una nave italiana, nall'ambito di un servizio di scorta, pertanto la giurisdizione per instaurare un eventuale processo è italiana e non indiana! Ah se prima di aprire bocca e sputare sentenze, studiasse un po' di diritto internazionale, non le farebbe male

GIANGIANPV

Ven, 22/03/2013 - 10:56

DEFINIRE I NOSTRI POLITICI DEI PAQGLIACCI E' TROPPO CARITATEVOLE, IN REALTA' DAI TEMPI DI BADOGLIO ABBIAMO SEMPRE AVUTO UN GOVERNO SENZA ATTRIBUTI E PRONTO A CHINARSI A 90 GRADI. UNICA ECCEZIONE E' STATO CRAXI CHE HA AVUTO IL CORAGGIO DI OPPORSI AGLI USA A SIGONELLA! PER IL RESTO SIAMO RAPPRESENTATI DA UOMINI SEMPRE PRONTI AD INCHINARSI DAVANTI AL PIU' FORTE E PRONTI A FAR FARE A QUESTA POVERA ITAL, CHE DI CERTO NON LO MERITA, LA FIGURA DEI GIULLARI.

salvogi

Ven, 22/03/2013 - 10:56

A titolo informativo TERZI si fregia dei seguenti riconoscimenti: - Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana - Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana - Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana Cosa valgono di più i titoli o chi se ne fregia?

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 22/03/2013 - 10:58

I tanti che gongolavano per il primo TRADIMENTO della parola data dall'ambasciacane saranno "contenti",IGNAVI del fatto che uno che tradisce una volta,tradisce anche la, seconda,la terza e cosi' di seguito.MERITATE un governo cosi', non avete da lamentarvi, siete UGUALI e non ve ne rendete conto,

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 10:59

x csciara- non capisco perchè dovrebbero dimettersi il ministro della difesa e tutto lo stato maggiore, quando è una questione di diritto internazionale! Ma che vai cianciando?

Ritratto di danie

danie

Ven, 22/03/2013 - 11:00

Un governo di cacasotto, senza palle, senza cervello. Hanno venduto al diavolo i marò.

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 11:01

x tuccir- Ah! dimenticavo, oltre che studiare un po' di diritto internazionale, si vada anche a rileggere la storia che ha dato origine a tale situazione, così, tanto per documentarsi!!!!

HAKWERSIDDELEY

Ven, 22/03/2013 - 11:02

a parte il fatto che la colpevolezza e la competenza giuridica sono ancora tutte da dimostrare ( ammesso che sia ancora possibile farlo .. visto quello che è successo ) provate ad immaginare se al posto degli italiani ci fossero stati dei soldati Inglesi , Statunitensi od Israeliani ..... parafrasando quello che diceva il Marchese Del Grillo : " loro sono loro e noi non siamo un c@zzo ... " noi invece siamo molto capaci ad essere rispettosi della parola data .. soprattutto quando sono altri a rischiare le chi@ppe .. e poco importa che il fatto ( come ha detto giustamente qualcuno ) sia avvenuto in acque internazionali ..motivo di per sè sufficiente a non riconoscere la competenza e/o le decisioni delle autorità/tribumali Indiani... non dimentichiamoci poi di quanto è successo dopo la morte di Quattrocchi..... history is repeating once more.

antonio11964

Ven, 22/03/2013 - 11:02

no b. tranquillo, ci sono anche diversi imbecilli...come te. non sei solo. purtroppo.

Cesare71

Ven, 22/03/2013 - 11:03

Bellissime parole. D'accordo con tutti o quasi. Io sono incazzato nero. Ma NERO!!! La rabbia sta per prendere il sopravvento. Scrivo da Milano. Il consolato indiano e' in Via Larga 16 Milano. Sono pronto ad andare sotto il consolato. Chi è' con me? Lasciò il mio recapito telefonico : 335 6363671

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 22/03/2013 - 11:03

Interessante, ma io rimango della mia idea: Monti - Terzi e Napolitano vanno messi a tacere e in condizione di non fare piu' danni. L’INDIA, L’ITALIA E I DUE MARÒ Antonio Menniti Ippolito Cosa pensano in India della improvvisa e da molti definita a dir poco incauta decisione del ministro degli esteri Terzi e del governo di trattenere i due marò in Italia alla scadenza della peraltro inusuale e generosa licenza elettorale loro concessa dalla Corte Suprema di Delhi? Inutile dire della stampa più nazionalista, che tuona contro l’Italia e altrettanto fa contro il 13 governo in carica in India, accusato di debolezza, ingenuità, complicità col nostro paese. Il settimanale Outlook è un magazine laico e moderatamente progressista, espressione di quello che da noi è stato chiamato “ceto medio riflessivo”. Il suo ultimo numero ( http://www.outlookindia.com/content10992.asp ) titola “Basta!” su una foto dove i due marò sono riprodotti in una copertina che vira ad una forte tinta di rosso. Il sottotitolo fa riferimento ad un vecchio scandalo di presunte tangenti che aveva coinvolto un italiano, Ottavio Quattrocchi, nella vendita all’India di armamenti svedesi e alla inchiesta sulle tangenti che avrebbe recentemente versato Finmeccanica per favorire la vendita di costosissimi elicotteri. Ne abbiamo abbastanza, si dice. Il titolo del principale articolo interno ( http://www.outlookindia.com/article.aspx?284381 ) dedicato alla questione (ve ne sono poi altri, assai più critici) è, sempre in italiano, “Abuso di fiducia”, con un sottotitolo che allude ad una possibile intesa nascosta tra i governi delle due nazioni. Vediamo cosa dice Pranay Sharma, in un pezzo vibrante ma equilibrato. Anzitutto nota che un paese come l’Italia ha una strana abilità nel trovarsi sistematicamente al centro di controversie con l’India. La scelta di rompere il patto siglato dall’ambasciatore italiano con la Corte Suprema viene definita un oltraggio, le cui conseguenze sono destinate ad incidere però soprattutto sul fronte interno, in un anno cruciale che vede l’indebolito governo a guida Congress impegnato a prepararsi per la difficile tornata elettorale del 2014. La scelta del governo Monti mortifica l’ambizione indiana di accreditarsi come superpotenza mondiale e, oltre a mettere in discussione le scelte adottate del Governo quanto alla crisi dei marò, rischia di screditare definitivamente l’immagine dell’italiana Sonia Gandhi, che è ancora una delle personalità più importanti della scena politica del subcontinente, impegnata per di più nel tentativo di garantire la leadership del Congress Party al figlio Rahul. L’articolo prende in considerazione la possibilità che l’iniziale forte reazione del Congress subito dopo l’uccisione dei due pescatori, dovuta allo sforzo di respingere gli attacchi che sarebbero potuti piovere dalle opposizioni sull’italiana Sonia, abbia potuto rendere più difficile la soluzione rapida della questione portando all’impasse diplomatica. Un caso simile che aveva portato lo scorso anno all’uccisione di un pescatore indiano da parte di marines Usa al largo di Dubai, non aveva provocato analoghe polemiche ed era stato risolto favorendo una indagine congiunta condotta da investigatori statunitensi e indiani. L’affare italiano è esploso invece in modo virulento, ma allora perché, si chiede Outlook, le autorità hanno concesso le due generosissime licenze premio e perché se l’Italia contestava la giurisdizione indiana sul caso, ha fatto tornare indietro i marò la prima volta? Non c’è una logica in tutto questo: le decisioni del governo e della Corte Suprema indiani e il suicidio italiano non trovano spiegazioni razionali, politiche e neppure giuridiche. Si formula allora un’ipotesi, legata allo scandalo delle tangenti che Finmeccanica avrebbe pagato per la vendita degli elicotteri. Una questione dirompente, in India e in Italia, nata da un’inchiesta della nostra magistratura. L’India ha bloccato l’affare dopo la rivelazione delle improprie contribuzioni e sospeso così il pagamento di centinaia di milioni di euro, ma sembra poco credibile che l’Italia abbia cercato di rivalersi con la ritorsione del blocco del ritorno dei militari imputati di omicidio. Un ex ministro degli esteri indiano, Yashwant Sinha, personaggio di un certo rilievo del BJP, partito ora d’opposizione, ha sostenuto di aver appreso della posizione italiana con una decina di giorni di anticipo e d’essere certo che la stessa sarebbe stata concordata tra i due governi: la creazione di una crisi artificiale avrebbe infatti la conseguenza di bloccare la collaborazione tra magistratura italiana e indiana sul caso degli elicotteri, con gran sollievo di molti politici del subcontinente coinvolti nella corruzione. Fantapolitica forse, anzi, probabilmente. Outlook presenta, con singolare analogia ad analoghe iniziative della stampa italiana, una lista di 10 domande che non trovano risposta: 1) l’arresto dei marò è stato a suo tempo condizionato dalla campagna elettorale locale nello stato del Kerala?; 2) la polizia di quello stato era al corrente della leggi internazionali e marittime?; 3) perché l’India ha rifiutato un’inchiesta congiunta?; 4) perché l’India ha rallentato l’iter giudiziario e ha esitato a dar vita al tribunale che avrebbe dovuto giudicare sulla questione?; 5) perché la Corte Suprema indiana è stata così generosa nel concedere già la prima licenza a Natale; 6) perché ai marò non è stato chiesto di votare per posta?; 7) il governo si è mai opposto al rilascio dei marò in occasione della prima o della seconda concessione?; 8) la decisione del governo italiano è legata al caos politico della penisola?; 9) perché l’Italia, paese del G8, mette così a rischio le proprie relazioni economiche con l’India?; 10) la scelta di non rispedire in India i marò è collegata in alcun modo alla questione degli elicotteri? Come si vede, l’articolo, più che equilibrato, ripeto, avrebbe potuto essere pubblicato anche sulla nostra stampa, che avrebbe potuto aggiungere qualche domanda in più: ad esempio sul tempo della comunicazione del rifiuto della consegna dei marò, avvenuto a Camere ancora non riunite e in una situazione di disorientamento della nostra politica. E invece da noi tutto tace, o quasi, e sarebbe forse il tempo che le nostre autorità ci dicessero un po’ di più, o che fossero chiamate a dirci un po’ di più. Sarebbe dovuto a tutti i cittadini italiani e anche a quelli indiani, e sarei loro personalmente grato se mi convincessero che non si è trattato del gesto autolesionista, pericolosissimo e scorretto che al momento mi sembra sia stato. E non si tratta, per quanto riguarda chi scrive, solo di un disagio morale. Chi ci governa, i nostri politici in generale, dovrebbero riuscire a comprendere finalmente che il mondo è mutato, decisamente, e in modo accelerato. Ci vuole molto per comprendere che per l’Italia è sì importante avere buona corrispondenza con Parigi e Berlino, ma che lo è altrettanto, e probabilmente ancora di più guardando non solo al futuro, averla con Pechino e Delhi? Come si può fare a ricucire il rapporto con l’India? È una emergenza seria, questa. Bisogna cercare di riparare, e in fretta.

steluc

Ven, 22/03/2013 - 11:03

Qui l'unico aspetto che andava valutato in tutti questi mesi è il rispetto delle regole d'ingaggio.Se questo è stato, nessun tribunale può giudicare e men che meno condannare i due marò.Altro è la coercizione nei loro confronti ,perpetrata con l'imbroglio,da parte delle autorità indiane, l'atto di guerra vs. l'ambasciatore, lo scaricabarile dei nostri "alleati", l'inettitudine del governo in carica con la sua presunta credibilità internazionale, figlia anche della disatrosa e controproducente guerra libica. Perciò ritiro immediato da tutte le missioni e stop ai finanziamenti a quel caravanserraglio che è l'Onu.Ma ovviamente coi badogliani che ci governano e ci governeranno resterà utopia.

Rossana Rossi

Ven, 22/03/2013 - 11:04

Quel babbeo che si firma 'tuccir' parla a vanvera e non ha capito niente, questi vanno si processati MA IN ITALIA, la nave è TERRITORIO ITALIANO ed era in ACQUE INTERNAZIONALI......altro che rispettare le regole, studiale anche tu prima di gracchiare idiozie........

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Ven, 22/03/2013 - 11:06

tuccir, c....e simili le scrive lei ed i cerebrolesi sinistroidi come lei. Vada a Fan................................

bosco43

Ven, 22/03/2013 - 11:07

Borioso incompetente di un monti,cento ne fa ed una ne pensa!!! Peste lo colga,assieme al suo complice/amico napoletano!

romanodolce

Ven, 22/03/2013 - 11:07

. Ma è concepibile, per un esaltato e credibile governo tecnicamente professorale, immaginare l'inimmaginabile ed operare come se i DUE MARO' AVESSERO MANCATO ( DI TRE GIORNI ) LA CONSEGNA di ritornare in INDIA ED ACCETTARE DALLA SUPREMA GIUSTIZIA INDIANA L'ATECNICO ED ILLEGALE "fermo" dell'Ambasciatore italiano,PRIMA CHE FOSSE SCADUTO IL TERMINE CONCORDATO DI RIENTRO IN INDIA DEI DUE NOSTRI SOLDATI? Evidentemente,anche il Governo italiano , alla Giustizia reale, preferisce discettare sull'esistenza dei presupposti inesistenti,per un sacro furore della legalita' ..anticipata e FUTURISTA..... Sul tema,l'India può giustificare la sua condotta pseudo processuale ,accampando la consolidata prassi genetica che la costringe A SEGUIRE LA CULTURA INDIANA ( in chiara antitesi con quella degli indiani di AMERICA) . GIURISTI DI TUTTO IL MONDO,E' ORA DI FARE GLI INDIANI ,RIMETTENDO A "TRIBUNALI SPECIALI INESISTENTI" L'APPLICAZIONE DI UNA MISTICA E SUPERIORE GIUSTIZIA MARONITA..........

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 22/03/2013 - 11:08

"Il governo venga in aula a riferire..." Ricordate il refrain della sinistra? Che cosa si aspetta ad intraprendere un'indagine parlamentare sul comportamento di questo esecutivo?

Perlina

Ven, 22/03/2013 - 11:08

Pagliacci. Se ci danno dei pagliacci ci fanno un complimento. Ma di sicuro non sono gli italiani pagliacci, lo sono quei signori che si sono seduti sullo scranno parlamentare senza essere stati scelti dal popolo. Quelle poltrone sonostate usurpate e sappiamo la ragione. Ora noi ne stiamo pagando le conseguenze: Questa mattina in una intervista, di un eletto di scelta civica (mi pare fosse un magistrato) ha sostenuto che la colpa non è di monti, ma di coloro che hanno condotto le trattative, per la loro poca competenza. Di male in peggio cari miei: Monti che se ne lava le mani. Però ad uua domanda dovrebbe rispondermi il prof., chi li ha fatti sedere sulle poltrone che occupano quegli incompetenti. A me risulta sia stato lui. Può smentirlo? Ogni giorno che passa si rende sempre più ridicolo, e visto che ci sono un'altra domanda. Quando sono tornati, il suddetto era tutto impettito ad aspettrli. Sarà andato a sulutarli anche per la partenza? Che vigliaccate. Sparisci dall'Italia

dlux

Ven, 22/03/2013 - 11:08

Arrestiamo l'ambasciatore indiano in Italia, come volevano fare loro con il nostro laggiù...

carlo 1962

Ven, 22/03/2013 - 11:08

ASPETTIAMOCI IL PEGGIO. APPENA ARRIVERANNO IN INDIA LI ARRESTERANNO E LI SBATTERANNO IN GALERA E DI LORO NON SAPREMO PIU' NIENTE. TANTO CHE COSA POSSIAMO FARE ALLA GRANDE INDIA PATRIA DI TUTTI QUEI MERDOSI ITALIANI DROGATI FIGLI DI PAPA' CHE NEGLI ANNI 70 ANDAVNO A PASSARE LE VACANZE FACENDOSELO METTERE IN CULO DAL SANTONE DI TURNO.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Ven, 22/03/2013 - 11:10

Goldglimmer, il suo commento, o piuttosto le sue parole sconclusionate, non meritano nemmeno un commento.

Palermitano

Ven, 22/03/2013 - 11:12

GIUSTIZIA PER I PESCATORI INDIANI MORTI. IO STO CON I PESCATORI INDIANI E CON LE LORO FAMIGLIE!

Cobra71

Ven, 22/03/2013 - 11:12

Mi fanno sempre più ridere i commenti dei 4 straccioni comunisti che si ostinano con il loro falso buonismo a sparare cazzate su cazzate! Se avete in cervello che non funziona bene e non riuscite ad accenderlo neppure in piccola parte, non vi dovete sentire obbligati a scrivere stronzate, visto che vi rendete solo più ridicoli di quanto già non lo siate! Ci prendono per il culo anche i paesi del terzo mondo e di certo non è colpa di Berlusconi!

paperoga1952

Ven, 22/03/2013 - 11:13

Prossimo è il tempo del più spregevole degli uomini, che non sa più disprezzare se stesso. Nietzsche

Ritratto di depil

depil

Ven, 22/03/2013 - 11:14

Italiani inforcate scaponi chiodati e ringrasziate tutti i farabutti del governo dei grembiulini montiani, iniziando doverosamente dai terzi

ben39

Ven, 22/03/2013 - 11:14

Garantito che se c'era Berlusconi in carica loro sarebbero rimasti a casa... in rapporti internazionali Silvio non lo batte nessuno...

oreste__

Ven, 22/03/2013 - 11:15

Pagliacci e basta Ma che caxxo di ragionamento fanno questi pagliaccioni del governo ancora in carica, hanno garantito no la pena di morte. Quelli in India pur di dare in pasto al popolo qualcosa per accucciarli, sono capaci di condannarli a 30 anni di carcere, in un carcere indiano, altro che pena di morte. Alla faccia di tutti i ministri terzi e ultimi, a cominciare dal famoso professorone che vale sotto il 10%, che sino ad ora hanno giocato con la pelle di questi due Italiani. Pagliaccioni!

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 11:15

per gilbertoVR- guardi che il fatto di scortare le navi è derivato da accordi internazionali. Certamente la legge l'avrà firmata La Russa in quanto all'epoca governava un governo di destra e lui era ministro della difesa, ma se al suo posto ci fosse stato un governo di sinistra, il suo equivalente avrebbe dovuto fare la stessa identica cosa. Ah, dimenticavo, la circostanza di aver avuto la necessità di dover scortare le navi è nata dal fenomeno della pirateria messa in atto, per ,lo più, da terroristi molto vicini alla vostra ideologia! Ah, beata ignoranza!!! Perchè aprite bocca e date fiato, senza prima documentarvi!

Mercurio_09

Ven, 22/03/2013 - 11:16

@tuccir non siamo allergici alle regole siamo allergici a chi fornisce teoremi da complotto internauta... ci sono fortissimi dubbi sulle perizie, fortissimi dubbi sulle procedure indiane adottate per il caso... la sicurezza che il diritto internazionale è stato violato per i metodi e modi utilizzati dalle autorità indiane in questo caso. a furia di riempirvi la bocca con la parola "regole" e "leggi" vi sentite super partes in tutto, anche quando venite pizzicati a violarle! molti hanno parlato del Governo Berlusconi come di una perdita di credibilità internazionale dell'Italia: con le ciance chiassose di Bersani & Co. nei coviti internazionali e con i "signorsì" del Governo Monti, avete sputtanato l'Italia a destra e manca... il casò dei marò è solo la cicgliegina sulla montagna di merda che avete spalato sul Paese!

paperoga1952

Ven, 22/03/2013 - 11:16

Prossimo è il tempo del più spegevole degli uomini, che non sa più disprezzare se stesso. Nietzsche

plaunad

Ven, 22/03/2013 - 11:16

Incredibile. Incredibile e indecente. Trattati peggio che pacchi postali. E c'è ancora qualcuno che esalti il (per fortuna) defunto Governo Monti?

plaunad

Ven, 22/03/2013 - 11:17

Tucci, tu non hai capito una mazza. A proposito come fai a sapere che hanno ucciso? Eri presente? Non ti vergogni?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 22/03/2013 - 11:17

«Esclusa la pena di morte». Quindi possiamo dormire su dieci guanciali. Al massimo verrà irrogata la pena dell'ergastolo. L'ipocrisia di questo esecutivo ha raggiunto livelli inimmaginabili. Ovvero: quando la vergogna si erge ad istituzione.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Ven, 22/03/2013 - 11:19

abbiamo fatto una tripla figura di merda

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 22/03/2013 - 11:21

tuccir mi pareva impossibile che non ci fosse il solito comunista del cavolo che dicesse la sua cretinata giornaliera, ora mi sento sollevato, ho la conferma che i comunisti non capiscono nulla, altrimenti come farebbero ad esserlo

antonio11964

Ven, 22/03/2013 - 11:22

Palermitano e poi dicono che il sud Italia e' da terzomondo. e lo e', basta vedere come ragiona un coglione come te. ci credo che dai ragione sgli indiani, tu, un africano e gli indiani, stesso terzo mondo. ma sparisci coglione.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 22/03/2013 - 11:22

Le loro Autorità,non ammetteranno mai di avere,gestito la cosa più con l'evidente disposizione a considerare il fatto,come "attacco",che come "difesa".....perchè non vengano a dire che i ns Marò,hanno sparato IN ACQUE INTERNAZIONALI,da una petroliera,solo per il gusto di accoppare dei pescatori Indiani,che si erano affiancati alla nave,per offrire del pesce fresco!I ns politicanti da strapazzo,l'armatore,che per motivi di "comodo",si siano prestati a questo teatrino,poi...

Roberto C

Ven, 22/03/2013 - 11:23

tuccir vogliamo parlare di regole? Gliene cito alcune (credo che valgano anche in India): 1) Nessuno può essere reputato colpevole fino ad una sentenza definitiva (è nella costituzione, in Italia. Ma è un principio valido in tutti gli stati di diritto) 2) Nella zona contigua gli stati possono solo esercitare un controllo limitato a questioni di natura fiscale, doganale e sanitaria. Non certo procedere all'arresto di due militari in servizio 3) La persona degli ambasciatori è inviolabile (Convenzione di Vienna, sottoscritta dall'India nel 1965) 4) Nei processi per omicidio alla difesa degli imputati si deve consentire di presentare tutte le loro prove, e di prendere parte a perizie balistiche, rilevamenti autoptici ecc., cosa che alla difesa dei due militari è stata negata. Solo dopo una battaglia diplomatica hanno accettato - bontà loro - la presenza alla perizia balistica di due esperti italiani ma esclusivamente in qualità di muti osservatori 5) Va da sè che le prove vanno sigillate e tenute a disposizione, loro hanno quasi subito dissequestrato il peschereccio e cremato i corpi dei pescatori uccisi 6) alle rogatorie internazionali di solito si risponde. L'Italia ne ha fatte due per chiedere di visionare le prove e l'India ad oggi non ha risposto nulla... Mi pare che sulle regole, non è che loro siano stati proprio ineccepibili, anzi mi pare che sono più allergici di noi (e ce ne vuole), e soprattutto sono allergici quelli che scrivono "hanno ucciso" - senza nemmeno sapere quale sarà l'esito del processo, ignorando che potrebbe anche essere stato uno solo e non tutti e due il colpevole (ammesso che non sia da cercarsi in una delle altre navi di altre nazioni che si trovavano da quelle parti), e fra l'altro senza distinguere troppo fra un assassino che uccide per uccidere e un militare che se lo fa non lo fa certo con l'intento di uccidere o per divertimento...

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 22/03/2013 - 11:23

marcs, tu sei un altro fissato con regole inesistenti per giustificare l'ingiustificabile. Ti rendi conto che quei due marò non sono individui qualsiasi o no? Sono parte integrante delle nostre istituzioni! Quando li hanno arrestato è come se avessero arrestato le nostre istituzioni, l'Italia e tutti gli italiani! Lo capisci questo o non lo capisci? E tu parli di "patti" con chi vuole decidere sulla tua sovranità e diritto? Quei patti erano già un errore dei nostri incapaci governanti, un disconoscimento della nostra stessa sovranità e diritto nazionale. A suo tempo ne avevo scritto ma non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirlo, a chi dovrebbe avere un minimo di buon senso e un minimo di senso dello Stato come italiano facente parte di una nazione. Qui non si parla di singoli individui sotto il nome di La Torre e Girone ma di parte integrante dello Stato italiano arrestato e sequestrato e su cui, invece di rimarcare la cosa e mettere in chiaro la cosa fin dall'inizio con l'India, ci siamo messi a disquisire di tribunali, di colpe, di diritti a giudicare. QUESTA E' SOLO CHE FOLLIA! ALTRO CHE "PATTI" NON RISPETTATI!

GUGLIELMO.DONATONE

Ven, 22/03/2013 - 11:25

"dario68" - ...che qualche magistrato si muova per....Ma per favore, caro amico, stia certo che se al governo ci fosse stato il Cavaliere mezza magistratura - con in testa il duo woodcock e pescetiello - avrebbe già aperto una ventina di ridicoli fascicoli!

Giunone

Ven, 22/03/2013 - 11:25

VERGOGGGGGGGGGGGGGGNNNNNNNNNNNNNNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA! VENDE PATRIA TRADITORI OPPORTUNISTI VOLTAGABBANA IRRESPONSABILI INCAPACI E FIFONI i veri risponsabili di questa tragi-commedia gestita male da tempo facendoci fare una figura di M. nel intero Globo.

BIASINI

Ven, 22/03/2013 - 11:26

Poveri noi. Siamo governati da una manica di pirla! Vorrà dire che i marò saranno condannati all'ergastolo con la nostra benedizione. Monti sarebbe un premier? Terzi un ministro degli esteri? Ma per favore. Due marionette prive di cervello e- questo si sapeva da tempo- di spina dorsale

G_Gavelli

Ven, 22/03/2013 - 11:27

Mi sembra lapalissiano dover ammetere che l'Italia non avrebbe potuto permettersi nella maniera più assoluta di perdere il mercato indiano ed una buona fetta dei massicci investimenti decisi dal governo di New Dehli per l'immediato futuro. Mi sembra anche che sarebbe ora, in generale, di smetterla in questo paese di gettare fumo negli occhi di 60 milioni di cittadini, tutti per un verso o per l'altro in difficoltà in questo momento, sotto forma di singoli Italiani che, in un modo o nella'ltro, sono protagonisti nel mondo. Non si può continuare a sentir parlare di La Torre e Girone, di Del Piero, di Bargnani, Bellinelli e Gallinari, di Forti; parliamo, appunto e solo di quei 60 milioni meno 7 (sette) di cui sopra! Siamo seriamente patriottici!!!

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Ven, 22/03/2013 - 11:28

Che doppia vergogna, prima vanno contro tutte le regole internazionali e illudono due persone per rimanere nel paese, poi fanno marcia indietro rispedendoli al mittente. Che tipo di politica estera è, nemmeno i cani sanno fare una politica del genere che mette l'Italia in classifica non credibile e da scartare COME NAZIONE SERIA NEL MONDO

Triatec

Ven, 22/03/2013 - 11:29

Ci dovevamo vergognare per Berlusconi? Monti aveva ridato credibilità all'Italia e con lui tutto il mondo ci rispettava? Tutte colossali balle, Monti ha impoverito, ridicolizzato e umiliato l'Italia. Fosse un uomo oltre a vergognarsi e lasciare l'Italia dovrebbe dimettersi per manifesta incapacità dalla carica di Senatore a vita (Stipendiato a Vita)

Paul Vara

Ven, 22/03/2013 - 11:29

Invece di insultare beceramente nascondendosi dietro pseudonimi vari, fareste meglio a chiedervi se l'affare dei marò non nasconde altri affari (come une bella tangente Finmeccanica) andati a male. La soluzione diplomatica si impone in questi casi e la parola data ad un governo dal Presidente della Repubblica non può non esser mantenuta. Rifiutando di far tornare tornare in India i due marò, indipendentemente dal fatto che il governo indiano abbia ragione o meno, l'Italia si sarebbe esposta a gravi conseguenze. Prendetevela piuttosto con l'ambasciatore ed il governo per la mancanza di fermezza in questa brutta faccenda, invece di insultare i lettori che esprimono il loro pensiero, ma a quanto pare è più facile l'uso dell'insulto che quello dell'intelligenza.

Soldato

Ven, 22/03/2013 - 11:30

Non c'è dubbio, col governo Monti il prestigio internazionale dell'Italia è risalito! Una figura così vergognosa non l'ho mai vista!! E meno male che era Berlusconi che screditava l'Italia!

nino47

Ven, 22/03/2013 - 11:30

Monti, non finisci di stupirci.Fino all'ultimo! Fai verammente schifo. TU E TUTTI QUEI MISERABILI LECCHINI CHE HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI DARTI IL VOTO!!!!

luigi.celozzi

Ven, 22/03/2013 - 11:31

Perchè, te lo dico io Danie, perchè il diritto internazionale si basa sulla consuetudine, e sul rispetto reciproco tra Stati, l'India ha commesso gravi mancanze, violando ogni legge di diritto internazionale, tra le più gravi l'irruzione a bordo della nave battente Bandiera Italiana, Il sequestro di armi italiane, il sequestro di militari italiani, la distruzione di ogni prova acquisita, ctra cui: Corpi Cremati, Peschereccio btuciato, divieto di far presiedere le indagini da nostri peiti, il fermo di un ambasciatore, vuoi sapere altro? credo che neanche Hitler abbia mai fatto arrestare degli ambasciatori. I nostri rappresentanti avrebbero dovuto PRETENDERE senza trattare, che i due Marò rientrassero immediatamente e senza mezze misure in Italia, così come avrebbero preteso i Ministri di qualunque paese del Mondo.

unosolo

Ven, 22/03/2013 - 11:32

ma da un tecnico cosa ci si doveva aspettare , questo disastro e mancanza di sicurezza dello stato che non è intervenuto . Nessun politico si è prestato a tutelare questi ragazzi , lo stato assente quando serve ma sempre in prima fila quando ci sono feste o ricorrenze o quando maledettamente colpiti in lutto con la morte dei nostri militari in missione di pace , allora si mettono in fila ad aspettare il rientro . lo stato deve intervenire con tutti i responsabili politici e riportarli subito a casa con un processo velocissimo.

folga82

Ven, 22/03/2013 - 11:32

Che vergogna .. il nostro paese e ancora peggio i nostri governanti (alcuni si fanno chiamare onore-voli ..) non meritano di avere Uomini come Voi! Forza, testa alta, milioni di veri Italiani sono con voi ..

nino47

Ven, 22/03/2013 - 11:33

@TUC@Tuccir: allergico sei tu. E alla realtà.E hai reso allergici anche noi nel leggere le tue coglionate!!!

stef1600

Ven, 22/03/2013 - 11:35

Ricapitoliamo: prima abbiamo consentito all'India di prendersi i nostri Marò con un'inchiesta dubbia e facendo strame del diritto internazionale. Poi con la classica decisione all'italiana ci siamo rimangiati la parola data sul rientro dei Marò dopo la licenza. Infine, di fronte alle minacce dell'India, che ci ha sequestrato l'ambasciatore, ci siamo rimessi a cuccia e abbiamo rimandato i marò indietro. Senza contare che non abbiamo detto nulla all'UE che ha detto che la questione non la riguarda. A questo punto non è sufficiente del Terzi si dimetta, si organizzi una manifestazione sotto le finestre del suo ufficio alla farnesina. Terzi deve dimettersi a furor di popolo.

G+Max

Ven, 22/03/2013 - 11:37

Il solito Governo Monti pavido e meschino coi forti e opprimente coi deboli ei cittadini. Un’altra vergogna italiana di un governo assetato di soldi per i propri lussi e di Casta, senza sapere costruire niente di buono. Inetti e incapaci e avidi. Terzi e Monti poveri zimbelli a spese degli Italiani onesti Fare rispettare gli accordi internazionali!! Governo Monti il peggiore di sempre, solo tasse e sprechi!

ambrogione

Ven, 22/03/2013 - 11:37

Questo succede quando si mette al Quirinale un comunista che ha passato la vita ed e' diventato ricchissimo con un'ideologia schiaffeggiata dalla Storia e dal Buon Senso. Solo un personaggio simile poteva imbastire un governo di inetti (pur di far fuori Berlusconi) che hanno rovinato l'Italia in tutti i sensi. Ma il nostro sovieticone non ha mai vergogna e non si dimette mai assieme ai suoi inutili comprimari. Dopo una vita spesa nell'errore piu' bieco e pacchiano chiunque altro si nasconderebbe per sempre. Il nostro furbone invece insiste e persiste.

massimo arrighi

Ven, 22/03/2013 - 11:37

Ha ragione Giorgia Meloni, promoviamo una raccolta di firme per costringere Monti a consegnarsi agli Indiani al posto dei nostri Marò.

Duka

Ven, 22/03/2013 - 11:38

Monti con tutta la cricca ci hanno regalato danni incalcolabili sia dal punto di vista economico, la situazione è sotto gli occhi di tutti eccetto che sotto quelli del sig. Monti, e danni incalcolabili alla nostra dignità di popolo. La faccenda risolta egregiamente, dobbiamo onestamente dirlo, dal Presidente Napolitano durante la visita di stato in germania è il frutto del lavoro sporco del sig. Monti. Ora tocca all'India. Lo scorso anno si fecero un bel viaggetto a nostre spese in Dubai doveva ritornare con una valanga di ordinativi. Qualcuno ne ha saputo più niente? E' successo che l'emiro ripresentò lo stesso identico progetto di cementificazione di una nota zona turistica della Sardegna, progetto al quale la sardegna aveva già risposto no grazie almeno altre 3 volte. Questo il risultato del farlocco per antonomasia che noi paghiamo ORO-

senseigodan

Ven, 22/03/2013 - 11:39

Una vergogna nazionale cari Monti e Terzi...siete la vergogna di un paese che vi ha pure dato dei voti. I samurai che disonorano la parola data fanno suppuku noto come hara kiri e voi avee disonorato parola e nazione! In pubblica piazza lo dovreste fare. Quei soldati sono la nostra bandiera e li trattate come poveri criminali mentre hanno difeso all'esetro la nostra bandiera! Al posto vostro avrei interrotto ogni trattativa con l'india a costo di di una rottura diplomatica definitiva! E poi gli rimandiamo a casa i loro bei clandestini che vivono qui e magari sono pure delinquenti! Non ci sono parole per definire uomini senza palle come voi!

stef1600

Ven, 22/03/2013 - 11:39

Volevo aggiungere una cosa al mio commento di prima...a questo punto temo che i Marò possano essere condannati a morte. A quel punto mi aspetto le "vibrate proteste" della Farnesina, per mezza giornata, pubblicate in seconda pagina.

ontario

Ven, 22/03/2013 - 11:39

1 considerazione: Chi è quel poco assennato che ha autorizzato di mandare i nostri soldati a fare la scorta a navi private? 2 considerazione: I due Maro sono accusati di reato in territorio indiano comunque contro il popolo indiano. se sono innocenti sicuramente saranno riconosciuti tali se sono colpevooli saranno conndannati. Si spera in questo caso di far sc otare la pena in Italia. 3 considerazione: Che figura di MERDA ha fatto l'Italia a livello internazionale. Speriamo che si fa subito il governo cosi sti 4 pagliacci che ci sono oggi se ne vanno. Se non c'erano sti pagliacci io non avrei mai votato per i 5 stella.

Ritratto di pascariello

pascariello

Ven, 22/03/2013 - 11:41

@tuccir, gran pezzo di m@erda, CHI LO DICE CHE SONO COLPEVOLI, TU ESSERE SCHIFOSO, leggi un po' qua: Gli indiani la spacciano per la prova regina, la vendono come la pistola fumante capace d’inchiodare i marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. In verità le risultanze della perizia balistica passate ai giornali indiani e documentate il 4 aprile dai servizi del TgUno e del TgDue sono un banalissimo falso. Un falso confezionato alterando i risultati di una perizia capace forse di scagionare i nostri due militari. Una bufala data in pasto a giornali e televisioni per minare le certezze dei nostri diplomatici e convincere l’opinione pubblica indiana e italiana della colpevolezza dei nostri militari. A dimostrarlo è l’ingegner Luigi De Stefano, un perito giudiziario 60enne famoso per aver cercato di far luce sui misteri dell’aereo dell’Itavia abbattuto nei cieli di Ustica.«Guardando il documento messo in onda il 4 aprile dal Tg1 e dal Tg2 –spiega a Il Giornale il perito giudiziario – balza immediatamente agli occhi che si tratta di un documento chiaramente contraffatto, realizzato con due macchine da scrivere diverse. In quel documento notiamo delle alterazioni evidenti. Ci sono delle cancellazioni, dei testi sottotraccia e dei timbri che non quadrano. Abbiamo davanti una perizia passata da più mani dopo la sua stesura originale e alterata per dimostrare conclusioni diverse epiù favorevoli alla versione sostenuta dalla parte indiana».Andiamo con ordine. La ricerca dell’ingegner De Stefano parte dalle riprese televisive del documento di 36 pagine trasmesso al magistrato di Kollam dal direttore del laboratorio di Thiruvananthapuram, l’istituto dove si è svolta la perizia balistica sui proiettili trovati nello scafo del peschereccio e nei cadaveri dei due pescatori. Il documento è redatto usando non un computer, ma una vecchia macchina da scrivere meccanica. Una macchina antiquata maneggiata da un dattilografo esperto che elenca minuziosamente i vari reperti andando a capo di volta in volta. Quando si arriva ai reperti 1.4 e 2.3. - ovvero quelli cruciali perchè relativi ai proiettili ritrovati sul peschereccio e nel cadavere del pescatore Valentine Jalestine - la meccanica precisione del dattilografo scompare. Gli «a capo» non sono più allineati, sul foglio s’intravvede l’ombra di righe cancellate, persino i caratteri appaiono assolutamente diversi.«Confrontando anche ad occhio nudo i numeri di protocollo e il nome del pescatore Mr. Ajeesh Pink- spiega il perito - appare evidente che sono stati aggiunti successivamente usando un’altra macchina da scrivere con caratteri diversi. Sono parti posticce aggiunte dopo aver cancellato un testo preesistente. Il testo originale è ancora evidente sotto traccia sul lato sinistro del foglio».Gli ingrandimenti delle righe artefatte, aggiunte in zone dove il testo originale è stato chiaramente cancellato o sbianchettato, fanno capire che la maldestra falsificazione serve a far sparire conclusioni diverse da quelle inserite.Un altro elemento assai sospetto è il timbro rosato che appare sul frontespizio del documento e sembra convalidare ogni foglio della perizia. Sopra il punto 2.3, quello con il nome del pescatore Valentine Jalestine, il timbro sembra aggiunto successivamente alle correzioni.«Un perito - spiega De Stefano parte sempre dall’analisi dell’originalità di un documento. In questo caso mi sembra evidente che gli indiani hanno venduto prima ai propri giornalisti e poi al corrispondente della Rai una perizia alterata in diversi punti cruciali. Partendo da queste premesse tutte le risultanze e le conclusioni appaiono irrilevanti perché si tratta con molta probabilità di un falso».Un falso che dimostra una volta di più come la vicenda dei due marò sia solo una partita truccata e che ora gli indiani vorrebbero chiudere con una perizia fasulla

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Ven, 22/03/2013 - 11:42

Bisogna stoppare al 100% l'immigrazione e rimandare in India gli immigrati indiani, altrimenti ci incolpano che l'Italia li tiene prigionieri! Gli aiuti dati all'India dagli italiani sono ripagati con odio, disprezzo e con prepotenze dallo Stato indiano, che si é fabbricato le atomiche invece di aiutare i suoi poveri! Anche l'India deve essere obblogata a rispettare le leggi internazionali! In Europa anche in Francia ed in Italia esistono delle organizzazioni criminali internazionali, di cui fanno parte anche indiani, specializzate nel rapimento di giovani donne, ragazze, ragazzine e bambini! Queste reti criminali ultraviolenti praticano lo stupro in branchi, torture e torture con somministrazione forzata di droghe, il matrimonio forzato, prostituzione forzata, pedofilia, pedopornografia, pornografia, la tratta di esseri umani, il traffico di organi e tessuti umani, traffico di droga, estorsioni, eccetera! C’é in giuoco molto denaro, che convince gente di tutte le etnie ad aiutare queste reti di stupratori, pedofili, schiavisti, le mafie del sesso ed anche terroristi islamisti del crimine organizzato! La colpa é sempre delle vittime! Queste organizzazioni criminali sono anche internazionali e possono corrompere quasi chiunque! La corruzione si annida dappertutto ingarbugliando, sviando, aiutando e assicurando l’impunità! Dovrei essere io il Presidente dell’Unione Europea!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 22/03/2013 - 11:42

Democrazia, antifascismo, resistenza...? Dopo questo episodio non voglio più sentire critiche ai regimi dittatoriali. Gli unici, spiace dirlo, con le palle.

massimo arrighi

Ven, 22/03/2013 - 11:44

Monti e Terzi vadano in India come ostaggi al posto dei nostri Marò

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Ven, 22/03/2013 - 11:45

Qui c'è poco da fare i buffoni con i commenti del cazzo. questi due riskiano 20 anni di galera (si giocano la loro vita) perkè qualkuno gli ha detto di comportarsi in un certo modo, nn dico ke abbiano ragione piena e mi dispiaccio x i morti; ma dei militari eseguono ordini, kiuso. Il più imbecille è komunque il comandante della nave ke è rientrato dandoli in pasto agli indiani: mente noi "per ragion di stato" nn li consideriamo. Stringiamo un pò i cordoni e "ingabbiamo" una 40na o + dei loro provenienti da quello stato indiano, magari qualcosa tiriamo fuori. Pieno sostegno ai due militi e alle famiglie. Come al solito comunque guerra dei poveri, infatti: i vari caponi come il nostro ambasciatore, colonnelli, ministri esteri ecc. nn ci vanno mai di mezzo!!!

Aam31

Ven, 22/03/2013 - 11:46

VERGOGNA!!!!!

giorgio.peire

Ven, 22/03/2013 - 11:47

Fosse capitato agli inglesi con cavolo che ritornavano in India, trovavano mille cavilli, noi invece troviamo pidocchi. Solita figura di m.. all'italiana. Scommetto che in Brasile rifanno il Carnevale dalle risate alle ns. spalle

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Ven, 22/03/2013 - 11:48

che sia per caso ... una commessa da 15 miliardi di euro che l'india ha paventato di ritirare se non riaveva indietro i due maro'ni.... chissà

G+Max

Ven, 22/03/2013 - 11:48

Gli Italiani? Badoglio, Schettino, M. Monti, Terzi, ... che creano martiri, eroi o vittime (suicidi)con le loro vergognose colpe.

moranma

Ven, 22/03/2013 - 11:48

Monti aveva umiliato l'Italia quando aveva deciso di non far ritornare i marò in India, non ora...ora abbiamo fatto la figura dei peracottari!

NickCarter1900

Ven, 22/03/2013 - 11:48

Non ho parole, ho giurato ben due volte fedeltà alla Bandiera, ma ho paura che con oggi la nostra Patria sia morta! Ogni militare non può che essere a fianco dei nostri due commilitoni che ora avranno, probabilmente, un trattamento pari ai prigionieri USA in Viet Nam! UNA ACIES!

gumbo

Ven, 22/03/2013 - 11:48

paul vara, almeno Berlusconi non ha abituato l'italia a passare per un paese di vigliacchi come fa il tuo caro monti

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 22/03/2013 - 11:48

Parafrasando il titolo di un un celebre film interpretato da un ottimo Tony Musante:Italia 2013,l'ora dei vigliacchi. Ogni paese ha il governo che si merita.

Ritratto di depil

depil

Ven, 22/03/2013 - 11:49

indagare se Terzi ha fatto questa porcata solo per portare dei voti in più a quel farabutto del suo capo Monti!!!

Ausonio

Ven, 22/03/2013 - 11:50

e pensare che il ministro per Conto Terzi di Sant' Agata Vien dal Mare va tronfio di onorificenze..... nel giro di poche settimane ha: 1) tradito una parola data, quella della Nazione, (anche se era sbagliato darla); 2) si è rimangiato tutto, con ennesimo scorno. Il bello è che non ha consultato nessuno né avvertito nessuno.

Roberto C

Ven, 22/03/2013 - 11:50

Antimafioso guardi che con la frase "le regole vanno rispettate" si può chiudere ogni discussione da ambo le parti. A parte il fatto che io affermo - e ne sono orgoglioso che "le regole vanno rispettate quando sono giuste" (altrimenti che dire di quanti si ribellarono alle regole imposte dal nazifascismo, campi di concentramento inclusi?); bisogna vedere nel fatto in questione chi è che ha rispettato le regole e chi è che le ha infrante. Personalmente credo che nè l'Italia nè l'India hanno agito nel rispetto totale di tutte le regole (a proposito, sa che spesso le regole capita che sono in contraddizione fra loro, anche perchè si parla di due nazioni diverse ognuna delle quali ha le sue regole che non coincidono necessariamente con quelle dell'altra?), ma credo che se l'Italia ha violato forse due regole, l'India ne ha violate almeno una decina. Che poi non dispiaccia per i pescatori morti è una sua affermazione del tutto gratuita. Mi spiace per loro, mi creda, bisogna però stabilire se la loro morte è da reputarsi accidentale, frutto di un omicidio colposo o preterintetnzionale, o frutto di un omicidio volontario e in questi ultimi due casi stabilire al di là di ogni ragionevole dubbio chi ne è l'autore. E a quel punto, l'autore (o gli autori) è giusto che sconti(no) la giusta pena. Questo dicono le "regole". La regola italiana dice anche che in ogni caso la "giusta pena" non potrà mai essere quella di morte e deve avere in vista la riabilitazione del reo (e non essere solo punitiva). Come da costituzione. Su questo credo che le regole indiane sono abbastanza diverse. Se poi si vuole invece trovare uno o due capri espiatori per soddisfare la sete di vendetta di chi resta è un discorso diverso che però nulla ha a che fare nè con le regole, nè con la pietà verso i pescatori morti. E' umano e comprensibile, per carità, ma ci sono apposta governi, tribunali e anche - in questo caso - rappresentanze diplomatiche per trovare la giusta mediazione fra la legittima sete di vendetta delle vittime e/o dei loro cari e i legittimi diritti - alla difesa, a un giusto processo e anche comunque a una pena proporzionata - dei (per ora) presunti colpevoli. Saluti.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 22/03/2013 - 11:51

Trovo vergognoso che un Governo tecnico non eletto dai cittadini e dimissionario possa prendere decisioni di questo genere. Tutto il mondo sta prendendo in giro l'Italia! Ieri un mio amico Americano mi ha scritto " ma quando andate a prendere i vostri uomini?" Per degli stupidi accordi COMMERCIALI mettiamo a rischio la vita dei nostri soldati: ma siamo impazziti??? Dobbiamo noi prendere lezioni dall'India dove la gente vive come nel Medioevo con le vacche per strda?? Facciamo un po' alla rovescia: o i nostri soldati e tutto il personale dell'Ambasciata rientrano in Italia entro due giorni, oppure buttiamo fuori dall'Italia senza possibilità di rientro tutti gli stranieri provenienti dall'India.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 22/03/2013 - 11:52

Ridicolo prima bloccarli per poi rimandarli. Al loro posto avrei spedito in India la senatrice Paola Pelino. Avremmo avuto un cancro in meno in Parlamento

Joe

Ven, 22/03/2013 - 11:54

C'è da meravigliarsi che un bersani non voglia fare un governo con il PDL perchè Alfano ha tolto la fiducia a Monti? bersani che cerca ancora l'appoggio di monti , dopo questo spettacolo e figura(barbina) offerta a tutto il mondo? A questo punto sarà un onore NON mescolarsi con simili persone che hanno annullato completamente la credibilità dell'Italia a livello mondiale!!!!!!

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 22/03/2013 - 11:57

E questa sarebbe la stima e il rispetto per l'Italia che Monti aveva riportato in auge(ma al prezzo di imprese che chiudono,disoccupazione go-go famiglie alla canna del gas ecc)e come la mettiamo con l'umiliazione di inginocchiarsi davanti alle pretese Indiane e rimandare lì i nostri marò con la possibilità che vengano giustiziati.Un gran bel gesto farli ritornare in Patria annullato dall'umiliazione,dalla vergogna di calarsi le braghe e rispedirglieli .Pensate alla delusione e alla rabbia di quei ragazzi.

Antimafioso

Ven, 22/03/2013 - 11:57

SONO MORTE DELLE PERSONE. LO VOLETE CAPIRE O NO? Certo che per voi non e' per niente comodo prendere questo fatto in considerazione, perche' i morti sarebbero solo dei "sporchi indiani" che non meritano la vostra attenzione. Siete capaci solo di insultare chi non la pensa come voi. Avreste sicuramente paura di dire tutte queste cose in faccia ai parenti dei morti, siete coraggiosi solo davanti al computer.

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 11:57

paulvara- te l'ho detto un miliardo di volte, perchè non vai a sparare le tue stronzate sui forum del Fatto e della Repubblica? E' per gente come te che siamo in questa situazione (Bertinotti docet!)

Fiamosa

Ven, 22/03/2013 - 11:59

Io non mi vergogno di essere italiano, mi vergogno di chi governa gli italiani.... Monti e i suoi ministri stanno dimostrando tutta l'inconsistenza del governo dei tecnici...Altro che riguadagnare credibilità internazionale.... Questo manipolo di dilettanti ci ha fatto perdere la faccia prima in europa e poi nel mondo intero.... CHE SCHIFO.....

Reginaldo Danese

Ven, 22/03/2013 - 11:59

Meno male. Chi spara a dei pescatori merita di essere punito!!!!!!!!!!!!!!!!!

maurizio50

Ven, 22/03/2013 - 12:00

A casa questo Governo di imbecilli, cialtroni e fedifraghi. Pensano a salvare gli africani che arrivano a nuoto, non a garantire la libertà di due soldati mandati in un posto del ...a difendere una nave italiana!

dlux

Ven, 22/03/2013 - 12:00

Napolitano, Monti e tutti i finti tecnici al governo andrebbero processati per direttissima per alto tradimento. SIETE LA VERGOGNA DELL'ITALIA!!!

gattomannaro

Ven, 22/03/2013 - 12:00

Nessuna meraviglia. E' da sempre il comportamento tipico della nobiltà Italiana, che ci costringe tutti alla vergogna. Bravissimo, Sua Nobiltà.....

Stratocaster

Ven, 22/03/2013 - 12:01

Questa vicenda è assurda, ed è stata gestita in modo assurdo, dal picchetto d' onore al loro primo ritorno (ma onore a cosa!??!) al prezzo pagato (una specie di fidejussione). Poi i ricatti economici che l' India è in grado di fare, elicotteri Augusta, Piaggio, Fiat e che noi invece, fin dagli accordi Tremontiani non siamo in grado di controbattere. Un finale pressochè ovvio, dove di vero ci sono i morti e ad oggi non sappiamo se i nostri connazionali sono persone che hanno rispettato il loro compito o sono 2 bucciotti che non sono in grado di distinguere un peschereccio da una nave "d' assalto"

Ritratto di stegalas

stegalas

Ven, 22/03/2013 - 12:01

Finalmente un esempio pratico del ricorrente concetto giurisprudenziale di "responsabilità di terzi"...

Antimafioso

Ven, 22/03/2013 - 12:02

Roberto C, il mio ultimo messaggio (se verra' pubblicato) non era rivolto a Lei, ma a quelli che lanciano insulti, io La ringrazio per essere uno dei pochi a rispondere in modo educato.

biricc

Ven, 22/03/2013 - 12:03

Ma stiamo scherzando? Gli accordi erano per trenta giorni di permesso. Dovevano rientrare in India senza esitazioni. Semmai il problema sta nel fatto che l'Italia doveva pretendere un processo veloce e con le massime garanzie di equità e giustizia. Purtroppo a livello politico siamo considerati per quel che valiamo. NULLA.

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 12:04

per antimafioso- se i pescatori indiani si fossero fermati, non sarebbe successo nulla! e poi sei sicuro che fossero davvero pescatori? Tu c'eri? e se avessero sparato loro? al tuo nome, leva la parola "anti" che è meglio!

MARCO MAFFEO

Ven, 22/03/2013 - 12:08

Siamo sempre cosi' come gia' allora di noi diceva Churcill

maga_pa

Ven, 22/03/2013 - 12:11

BRUTTO INFAME ....CHE MORISSE

gumbo

Ven, 22/03/2013 - 12:12

Ontario, quello che scrivi e il fatto che hai votato 5stelle sono una prova del livello della tua intelligenza. e' possibile che non capisci la differenza tra un fatto avvenuto in acque internazionali e uno avvenuto in acque nazionali?

labrador

Ven, 22/03/2013 - 12:12

a tutte quelle persone che proprio non possono farne a meno di usare il nome Berlusconi anche in questo caso, dico, prendetevi un pò di valium, e prima di picchiare le vostre dita sulla tastiera contate fino a dieci, e mettete in moto i neuroni, sempre che ce ne siano in giro. Comunque anche quelli che hanno la verità assoluta sulla colpevolezza dei due poveri marò dico che fino a prova contraria nessuno di loro era sulla nave, quindi un ragionevole dubbio sussiste, considerato poi che gli indiani sono conosciuti come i mistificatori migliori della terra, e l'hanno dimostrato in questo anno.

maga_pa

Ven, 22/03/2013 - 12:12

CHE PAESE DI MMMERDA

chiara 22

Ven, 22/03/2013 - 12:12

Espellere dal Paese tutti coloro che sono d'accordo che questa penosa e vergognosa decisione. BASTA IDIOTI COMUNISTI, NON VI VOGLIAMO PIU'

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 12:13

per grande peppe- sbaglio o ieri eri colui che elogiava grillo e tutti i grillini, scagliandosi contro la casta! Oggi che fai hai già cambiato idea? Guarda che grillo la pensa esattamente come quei coglioni ( e mi scuso per i coglioni) di Tuccir e Paul Vara! Fai pace col cervello, o con grillo o contro! deciditi!!!!!

ceschina gricmais

Ven, 22/03/2013 - 12:14

se questi sono i professori delle migliori universita italiane si capisce perche siamo nella merda. gli stupidi al governo sono infinitamente piu indegni e pericolosi dei ladri al governo. mi piange il cuore per l'Italia , e per tutti i suoi uomini in divisa, dentro e fuori dai suoi confini.

steali

Ven, 22/03/2013 - 12:14

x Memphis35.. perchè la commissione non la fa la destra?

Roberto C

Ven, 22/03/2013 - 12:16

Io comunque la comunicazione scritta del governo indiano che assicura che non verrà data la pena di morte voglio che la mettano on line. Ad oggi da parte dell'India ho sentito solo sbraitare, figuriamoci se si sottoponevano a una specie di ricatto (tale sarebbe stato dal loro punto di vista, ovviamente se nel loro ordinamento giuridico la pena di morte c'è è chiaro che non la considerano una bestemmia), se dicevano: "Sì voi rimandateceli e noi vi promettiamo che non li condanniamo a morte" - ma non ci credo nemmeno un po', questa era la scusa del nostro governo per non perdere completamente la faccia davanti all'opinione pubblica. Sui giornali indiani vari commentatori danno una lettura diversa: l'Italia con questo proclama (inspiegabilmente fatto 10 giorni prima della scadenza del permesso) ha sperato di forzare la mano alla Nato, alla UE, all'ONU, - tutti organismi di cui fa parte - e magari anche all'America, e che questi organismi e nazioni, di fronte al fatto compiuto, le avrebbero fatto quadrato intorno. Questi invece nel periodo in cui il permesso restava valido se ne sono lavati le mani, e hanno probabilmente fatto sapere che, scaduti i termini, avrebbero invitato semplicemente l'Italia a rimandare i due militari in India senza condizioni. E l'Italia ha dovuto fare buon viso a cattivo gioco... Ecco, mi pare una spiegazione molto più credibile. Se il prossimo governo non comincerà seriamente a sbattere i pugni sul tavolo davanti a tutti questi inutili - ma costosi - organismi internazionali (ovviamente in senso metaforico, sbattere i pugni vuol dire ritirare i soldati dalle missioni di pace, non concedere più l'uso delle nostre basi, minacciare l'uscita dall'euro e rifiutare ulteriori "sacrifici" che sicuramente non mancheranno di provare a imporci come ora stanno facendo con Cipro ecc.) ci sarebbe veramente da indignarsi come italiani e da scendere in piazza. Capirai quanto mi importa di vedere Monti che si fa riprendere e si pavoneggia in TV in consessi internazionali vari dove tutti gli sorridono e gli danno la mano... quei sorrisi e quelle strette di mano direi che sono un prezzo per loro più che accettabile...

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Ven, 22/03/2013 - 12:17

La soluzione per i Marò andava trovata per i canali diplomatici. Il governo ha gestito molto male la faccenda dando ascolto a testate giornalistiche come questa ed altre che spingevano a non rispettare la parola data ed a trattenere in Italia i Marò. E' stata una imbecillità totale, soprattutto considerando che in India è periodo di elezioni e che il fatto avrebbe creato un vespaio. Siamo passati dalla probabile ragione al torto marcio facendo fare al governo una figura di m.... ed agli italiani la solita di voltagabbana. E' veramente penoso.

cicero08

Ven, 22/03/2013 - 12:18

Nessun rispetto per chi continua a confermarsi forte con i deboli e debole con i forti. Che fine ingloriosa per un governo da non augurare non solo ai "Terzi" ma, addirittura agli ultimi...

fra971

Ven, 22/03/2013 - 12:18

tuccir mi faccia ben capire...pescatori???? Non pirati? Perché li i pirati non ci sono vero??? Noi allergici alle regole? Si certo il bue che dice cornuto all'asino...

geremialettiga

Ven, 22/03/2013 - 12:18

Riporto dall'articolo "Maledetti, maledetti», è stato l'urlo disperato di una donna..." Forse è stato anche l'urlo delle mogli dei pescatori uccisi. Ma qui i commenti sono solo di propaganda.

steali

Ven, 22/03/2013 - 12:19

x NickCarter1900... Cosa c'entra il VietNam..... Lì gli americani hanno massacrato donne e bambini con il Napalm... La guerra fu provocata dagli stessi americani e nonostante la superiorità americana la persero....

viento2

Ven, 22/03/2013 - 12:20

tuccir#e chi dice il contrario mà devono essere processati in patria xchè il fatto è successo in acque internazionali chi non rispetta le regole è il governo indiano forte del silenzio dell'ONU che aveva dato mandato ai Marò di fare il servizio antipirateria

DANI1991

Ven, 22/03/2013 - 12:20

UNA VERGOGNA!! BISOGNAVA MANDARE IN INDIA TUTTO IL GOVERNO MONTI, NON SIAMO TUTELATI DA NESSUNO, SIAMO GLI ZIMBELLI DI TUTTO IL MONDO. CHE SCHIFO.

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 12:21

per paulvara- chi è causa del suo mal pianga se stesso! E' normale che se spari stupidaggini senza nemmeno pensare o quantomeno documentarti, ti siano tutti contro! Quello che mi chiedo è, ma sei italiano o vieni da marte?

noinciucio

Ven, 22/03/2013 - 12:23

per soldell'avvenir- sentivamo la tua mancanza in questo forum, con te abbiamo finito (almeno spero) l'album dei cretini!

gian carlo galli

Ven, 22/03/2013 - 12:23

AI ' TUCCIR ' di turno ma sei proprio fuori di testa, almeno vatti a leggere tutta la storia. tu hai a che fare con gente bastarda, falsa e bugiarda, tipica degli indiani (INDIA)capaci di negare l'evidenza e quindi a loro delle regole non glie n'e' mai fregato nulla !!

steali

Ven, 22/03/2013 - 12:24

x Joe... Alfano e tutto il pdl prima hanno firmato tutte le leggi ammazza italiani poi ormai morti, sempre gli italiani, gli ha tolto la fiducia... Bravo veramente bravo....

Cesare71

Ven, 22/03/2013 - 12:24

Bene, visto che ho fatto un appello ed è rimasto, almeno fino ad ora inascoltato, sono disposto come ex ufficiale di carriera di una forza di polizia italiana ( Guardia di Finanza) ad essere trasferito come ostaggio in India in cambio dei due Maro' . Sono pronto a farlo.

vigpi

Ven, 22/03/2013 - 12:25

UN APPELLO A CHI HA LE PALLE:Abbiamo visto le manifestazioni degli indiani che bruciavano le bandiere italiane e le foto dei Marò. In italia abbiamo circa 150 mila lavoratori indiani ebbene ci sarà un datore di lavoro ITALIANO che li sbatta fuori a calci nel culo.!!!!!!!!!!! P.S. per i soliti rompic..... terzomondisti a cui l'idea farà orrore... Andate a cagare già da adesso!!!

ceschina gricmais

Ven, 22/03/2013 - 12:26

...Mi sorge persino il dubbio che abbiano salvato l'amico politico-diplomatico (praticamente agli arresti dagli Indiani che in quanto a stato di diritto sono peggio di noi)sacrificando i due militari. a pensare male si commette peccato ma ....! con Berlusconi al governo NEMMENO PER SOGNO SUCCEDEVA UNA VERGOGNA SIMILE. a costo di pagare oro (magari di tasca sua!)_la fornitura di vacche sacre indiane ma i nostri militari italiani sarebbero stati processati secondo le regole del diritto internazionale!

Ritratto di mirosky

mirosky

Ven, 22/03/2013 - 12:26

finalmente monti ne ha fatta una delle buone. speriamo di non vederli più

maga_pa

Ven, 22/03/2013 - 12:27

MONTI SEI UN INFAME .....

nonnoaldo

Ven, 22/03/2013 - 12:28

Per GilbertoVR e tuccir è chiaro che i marò sono colpevoli. Una sola cosa è chiara, GilbertoVR e tuccir o sono indiani sfegatati del Kerala, o dei poveri incapaci di intendere. Neppure gli indiani, che brigano per condannanre i due marò, hanno saputo produrre prove della loro colpevolezza, anzi, hanno falsificato le prove balistiche, oltre a mentire sia sulla posizione della nave, sia sulle motivazioni della richiesta di rientro nelle loro acque. a questo per GilbertoVR e tuccir evidentemente conferm che furono i marò ad uccidere i pescatori. Buffoni e idioti.

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 22/03/2013 - 12:29

E' incredibile come un deficiente qualsiasi, questo tal "tuccir" si meriti l'attenzione dei partecipanti a questo sito. Va bene che provoca reazioni, ma provengono da una fonte che definire deficiente e mentecatta è il minimo. Quindi lasciatelo perdere per favore.

Ettore41

Ven, 22/03/2013 - 12:30

Certo la Diplomazia Italiana ha conseguito un ottimo risultato: La pena di morte non verra' presa in considerazione. E l'ergastolo? L'ergastolo si? Ma Monti la dignita' dove l'ha persa? Dimenticata a casa della C U L O N A? Bisogna dire che anche gli USA li avrebbe rimandati in India. Si a bordo di una portaerei con 140 cacciabombardieri pronti al decollo. Monti e' un mediocre non solo in economia ma anche in politica estera.

Palermitano

Ven, 22/03/2013 - 12:30

MEGLIO INDIANI E AFRICANI CHE RAZZISTI PADANI! ad antonio: sciacquati la bocca quando nomini sud, sicilia, africa e india. abbiamo molto piu' noi da insegnare a te in termini di etica, rispetto, civilta', tolleranza, integrazione, solidarieta', umanita' che tu, chiuso nel tuo bieco e ottuso razzismo! mi meraviglio come non abbiano censurato il tuo messaggio razzista contro sud italia, africa e india. W LA SICILIA MULTIETNICA E ANTIRAZZISTA!

nonnoaldo

Ven, 22/03/2013 - 12:32

Grande l'immagine internazionale dei vari Monti e Terzi. L'India li ha presi a schiaffi e li definisce inetti, l'UE si è defilata, la Nato ignora il caso e loro, eroicamente, calano le brache con scuse meschine. Un ministro degli esteri dovrebbe dimettersi per molto meno, per non parlare del premier.

conte edmond dantes

Ven, 22/03/2013 - 12:34

Gli inglesi avevano capito come prevalere su quella massa di sporchi sottosviluppati indiani: al primo sentore di crisi l' ordine perentorio era: " Mandate le cannoniere!"

luwasa

Ven, 22/03/2013 - 12:36

Monti coniglio

Palermitano

Ven, 22/03/2013 - 12:36

x paolodeg: informati e leggi prima di scrivere. cosi' apprenderai che: 1) gli indiani immigrati in italia sono onesti e laboriosi. oltre a leggerlo nelle statistiche ufficiali, chiedilo alle imprese e alle famiglie, che parlano benissimo dei loro dipendenti indiani.inoltre e' irrilevante e irrisoria la percentuale di criminali tra le fila degli immigrati indiani in italia. 2) gli indiani sono indu' non sono "islamisti". 3) in italia comandano le mafie italiane. il problema e' la criminalita' italiana che inquina la vita pubblica, la politica, l'imprenditoria, l'economia. 4) la stragrande maggioranza degli stupri in italia e' commessa da italiani, in gran parte conoscenti, parenti, amici, compagni e mariti delle vittime.

Stefano Pitzalis

Ven, 22/03/2013 - 12:36

Mi sono iscritto qualche minuto fa, per il semplice fatto che ogni mattina quando mi sveglio la prima cosa che faccio è leggere Il Giornale online. E ogni mattina leggo qualche articolo e molti commenti agli articoli. Ogni mattina mi viene voglia di rispondere e provare a spiegare che quello di questo "giornale" è uno dei tanti modi in cui vengono spiegati i fatti, gli avvenimenti, i processi politici, economici e sociali. Probabilmente è il più semplicistico e sbagliato (insieme a Libero), se l'obiettivo del Giornale è l'informazione e non la propaganda, con ampio uso dell'attacco personale che molte volte è pura diffamazione (non per niente Sallusti è stato arrestato). Nel senso che certi avvenimenti e certi processi non possono essere spiegati con titoli scritti in carattere gigantesco tendenti a diffamare, offendere e togliere credibilità a una persona sul piano personale e caratteriale, senza prendere in considerazione il contesto in cui si svolgono i suddetti fatti. Se per esempio si prende in considerazione questo articolo e i vari commenti, mi sembra di capire che i marò dovrebbero senza alcun dubbio o tentennamento restare in Italia, altrimenti l'Italia e noi italiani ci perdiamo la faccia per colpa del governo in carica, davanti a quelli che qualcuno di voi ha definito quasi come uomini primitivi. Ecco, questi commenti tanto semplicistici e oserei dire esaltati sono in linea col tono usato dal Giornale. Ieri notte c'era il titolo scritto in gigantesco "Governo Coniglio", con correlato articolo che definisce il governo appunto vigliacco, che si fa mettere i piedi in testa dall'India, un paese del Terzo Mondo. Qui, signori lettori, nel commentare con approvazione quanto scritto dal giornalista, si rischia di cadere non solo in un grosso errore per quanto riguarda il singolo caso del ritorno dei marò in India, ma più generalmente si perpetua e si alimenta una distorsione che affligge la mentalità e la psicologia di noi italiani e che invece dovremo imparare a considerare come nociva e controproducente: il rispetto delle regole e della parola data, che tradotto significa civiltà. La normalità è che le regole si rispettino. Quindi se ci sono delle regole secondo cui chi ha commesso un reato deve essere processato, perché si mantenga l'ordine e non si crei il caos, o problemi come questo del ritorno dei marò in India, chi ha commesso il reato deve permettere che il processo si svolga, in modo che sia accertata la sua innocenza. Diversamente ci sono buoni motivi per credere che sia colpevole e che non voglia sottoporsi a processo per evitare che la sua colpevolezza sia accertata. Semplicemente tutte queste polemiche con relativo braccio di ferro non ci sarebbero dovute essere, perché si esasperano gli animi. L'errore non è quello di farli tornare, l'errore semmai è stato quello di non farli ripartire. Perché se qui in Italia ci sentiamo presi a pesci in faccia dall'India perché ci impone di fare tornare i marò, immagino che gli indiani non siano felicissimi di vedere che, dopo avere ricevuto delle assicurazioni sul fatto che i marò sarebbero tornati indietro, invece poi...scherzetto... Nell'affermazione "Monti umilia tutta l'Italia" cedendo alle pretese dell'India ci sono due errori. Prima di tutto mi sembra impossibile che Monti da solo abbia preso questa decisione, perché è una questione delicata e probabilmente in gioco ci sono delle considerazioni di tipo economico che hanno consigliato non solo a Monti ma a molti partner commerciali italiani dell'India a ritenere un braccio di ferro con quella che prima o poi diventerà la seconda potenza economica dopo la Cina come imprudente e controproducente. Dunque, dire che Monti umilia l'Italia è un'affermazione errata perché sembrerebbe che lo ha fatto apposta di sua iniziativa, mentre invece non è ne può essere stato così. Secondo, io non mi sento umiliato dal fatto che i marò tornino in India, e come me tanti altri. Semmai mi sento umiliato dal fatto che io con 28 anni rischio di andare in carcere per andare con una minorenne, magari pure consenziente, mentre Berlusconi no. Quello si, mi umilia. Ma se la mia nazione permette che due imputati di omicidio vengano sottoposti a un processo mi sembra abbastanza giusto. Perché la giustizia funziona così: reato, accertamento del reato, processo, condanna o assoluzione, conseguenze della condanna o dell'assoluzione. Prima di concludere vorrei invitare tutti quelli che minacciano ritorsioni contro l'India di lucidare i fucili e prepararsi a fare la guerra a uno stato che ha quasi un miliardo e duecento milioni di persone e la bomba atomica, per difendere due soldati di cui ancora non è accertata la colpevolezza. Avanti, io vi guardo da qui. Scusate, io non me la sento. Scusate per avervi annoiato, ma mi sembra giusto che ogni tanto vi venga esposto un pensiero diverso e un po' più articolato della semplice e semplicistica affermazione diffamatoria o distorcente una realtà che può essere guardata da altri punti di vista meno faziosi e interessati al discredito dell'avversario politico. Spero di poter partecipare ancora alle vostre discussioni e dire la mia. E spero anche, nel caso in cui il mio commento non sia censurato, di non ricevere insulti o offese per il solo fatto di avere esposto una opinione diversa dalla maggior parte di voi, perché sopratutto in questo consiste la libertà. Stefano Pitzalis

AnPa

Ven, 22/03/2013 - 12:36

Gent.mo Ministro Terzi faccia un gesto dignitoso e si dimetta in quanto , come cittadino Italiano, mi mette in imbarazzo!

DANI1991

Ven, 22/03/2013 - 12:36

TUCCIR VAI A STUDIARE E POI COMMENTI. IL FATTO E' AVVENUTO IN ACQUE INTERNAZIONALI ( SAI COSA SIGNIFICA?) I MARO' HANNO SPARATO DOPO AVER INTIMATO L'ALT ALLE IMBARCAZIONI, NON HANNO RISPETTATO L' ALT E HANNO SPARATO GIUSTAMENTE. LA NAVE SULLA QUALE PRESTAVANO SERVIZIO E' TERRITORIO ITALIANO( SAI COSA SIGNIFICA ITALIANO??). I SOGGETTI COME TE SONO CONTENTI DI VEDERE ASSASSINI COME BATTISTI LIBERI E SOLDATI ITALIANI CHE PER AVER RISPETTATO LE REGOLE RISCHIANO DI ESSERE CONDANNATI DA UNA SPECIE DI PAESE COME L' INDIA.

Marroz

Ven, 22/03/2013 - 12:36

Paul Vara sei un mentecatto antitaliano. La parola data a chi? Ad una manica di cialtroni che se ne frega altamente del diritto internazionale e dei diritti umani? Gli indiani, secondo te, invece, possono fare quello che vogliono?

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 22/03/2013 - 12:36

Inconcludenti disorganizzati.

agosvac

Ven, 22/03/2013 - 12:37

Il signor monti( chiamarlo professore o senatore a vita sarebbe un'offesa sia per i professori, quelli veri, sia per i senatori a vita, quelli che se lo sono realmente meritato)continua nella sua completa nullità!!! Ormai non si può più dimettere in quanto già dimissionario, la speranza è che esca fuori dai...quelli là definitivamente. Però sarebbe giusto e doveroso che si dimettessero , anche loro definitivamente, i ministri della difesa e degli esteri, visto il danno enorme che hanno fatto all'Italia ed agli italiani tutti. Che vergogna!!!!!!!!!!!

ulisse56

Ven, 22/03/2013 - 12:38

se c'era Craxi,i marò in India non ritornavano,siamo diventati un Paese di ridicoli e senza attributi

Freeindependent...

Ven, 22/03/2013 - 12:38

Vista che si parla di tagli di costi inutili propongo che nel prossimo esecutivo vengano cancellati i ministeri degli esteri e della difesa con tutte le loro appendici. Non solo risparmieremo un sacco di soldi ma eviteremo disastri come mai neppure nella nostra disastrata situazione si sarebbero potuti immaginare. Se poi qualche Stato ci invaderà e farà sparire di nuovo dalla carta delle nazioni questa non-entità che è l'Italia si riprenderà semplicemente il naturale corso storico di lungo periodo. La vicenda dei marò è lo specchio della miseria economica, etica e politica in cui siamo precipitati. Il presidente della repubblica e quello del consiglio dovrebbero essere messi immediatamente sotto processo per aver calpestato i diritti costituzionali di due propri cittadini, per di più militari in servizio all'estero per conto dello stato. La scelta di non mantenere la parola data sul rientro in India era sicuramente discutibile, ma una volta fatta quella scelta non poteva certo essere ritrattata! Siamo lo zimbello del mondo! GOVERNO DI PAVIDI, INETTI e VIGLIACCHI!!! SPARITE DALLA NOSTRA VISTA!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Ven, 22/03/2013 - 12:38

Monti umilia l'Italia ? Ma siete fuori di testa ? Terzi ha umiliato gli italiani onesti facendo cose che neppure il più osceno magliaro avrebbe fatto e che ha indignato tutte le nazioni del mondo. CHE SCHIFO ! MANCO LA MAFIA !

Pagine