Napolitano apre a Berlusconi: "Non ho ricevuto domanda di grazia"

Napolitano rompe il silenzio: "La sentenza va rispettata". Ma esclude il carcere e promette: "In caso di richiesta di grazia valuterò". E lancia la riforma della giustizia

Giorgio Napolitano apre a Silvio Berlusconi. Un'apertura che deve passare, inevitabilmente, attraverso una richiesta di grazia che ancora non è arrivata sul tavolo della presidenza della Repubblica. Solo in questo modo, infatti, il capo dello Stato potrà valutare se sussistono condizioni che, "senza toccare la legittimità della sentenza, possono motivare un eventuale atto di clemenza".

In un crescendo di tensione, con la sinistra radicale e i grillini che attaccavano a testa bassa il Quirinale nel tentativo di influenzare la decisione sull'agibilità politica del Cavaliere, la nota di Napolitano arriva a tarda serata. E, sin dalle prime battute, tutte tese a preservare la stabilità di governo per il bene del Paese, quella che emerge è un'apertura. Il capo dello Stato ci tiene, infatti, a sottolineare nessuna domanda gli è stata ancora sottoposta. Una precisazione non da poco. Fatta seguire, come se non bastasse, da un'ulteriore sottolineatura. E cioè che, "negli ultimi anni, nel considerare" sollecitazioni alla grazia la presidenza della Repubblica "si è sempre ritenuta essenziale la presentazione di una domanda". Napolitano fa, infatti, notare che tocca al capo dello Stato "far corrispondere un esame obbiettivo e rigoroso per verificare se emergano valutazioni e sussistano condizioni che senza toccare la sostanza e la legittimità della sentenza, possono motivare un eventuale atto di clemenza individuale". E non a caso cita l'articolo 681 del codice di procedura penale che, regolando i provvedimenti di clemenza, indica le modalità di presentazione della relativa domanda.

Napolitano punta il dito contro le tensioni politiche che sono state alimentate dopo la sentenza della Cassazione al processo Mediaset al fine di agitare "ipotesi arbitrarie e impraticabili di scioglimento delle Camere". E qui passa la palla al Cavaliere a cui tocca decidere come andare avanti, tenendo ben presente "la considerazione della prospettiva di cui l’Italia ha bisogno". In base alla normativa vigente, infatti, il leader del Pdl non dovrà espiare la pena in carcere, ma potrà scegliere tra una rosa di pene alternative che potranno "essere modulate tenendo conto delle esigenze del caso concreto". Tenendo aperta la porta della "clemenza individuale", Napolitano cerca di evitare che la crisi di governo arrivi in un vicolo cieco da cui non è più possibile tornare indietro.

Anche sul futuro del governo Letta, Napolitano è stato piuttosto preciso. Il voto anticipato deve essere scongiurato. Per il bene del Paese. Questo, in sintesi, l'obiettivo del capo dello Stato che, però, ripone nelle mani dei partiti che compongono la maggioranza la responsabilità di evitare la crisi di governo. Crisi che il Colle non fatica a definire "fatale". "Il ricadere del paese nell’instabilità e nell’incertezza - avverte - ci impedirebbe di cogliere e consolidare le possibilità di ripresa economica". Proprio per questo sottolinea ripetutamente l'apprezzamento per il sostegno all'esecutivo e al suo programma da parte di tutte le forze di maggioranza, al di là delle "polemiche politiche a volte sterili e dannose" e delle "divergenze specifiche peraltro superabili". E così dovrà andare avanti. Perché il tavolo non salti, molto dipende dalle mosse che verranno messe in campo nelle prossime settimane. Se dovesse essere mantenuto un clima di serenità, si potrebbe aprire anche la strada alla riforma della giustizia invocata nelle scorse settimane dal Cavaliere.

Commenti

adp

Mar, 13/08/2013 - 20:11

fatevene una ragione... è stato condannato, punto e basta!

J.J.R

Mar, 13/08/2013 - 20:12

Ecco adesso i berluschini lecchini cominceranno a rivalutare il comunista vero?

Atlantico

Mar, 13/08/2013 - 20:12

"L'ottimismo è il sale della vita !"

Daniele8

Mar, 13/08/2013 - 20:12

Ma si può sapere cosa vi inventate ? Napolitano ha dette che delle sentenze bisogna prendere atto e vanno applicate. Sulla grazia ha solo ripetuto quali sono i suoi poteri. Il Presidente ha fatto un ottimo intervento; Berlusconi a Ottobre sarà ai domiciliari.

battistafesta

Mar, 13/08/2013 - 20:17

E questa sarebbe un'apertura? Contenti voi....

enrysaviotti

Mar, 13/08/2013 - 20:20

ahahha..siete dei miti..come riuscite a mistificare voi non ci riesce nessuno..volete "interpretare" le parole di Napolitano nel modo in cui piu' vi piace?..va' bene..sognate pure..ma almeno pensate che con la grazia non si torna puliti come angeli..non si sconta la pena..per cui in questo caso B. non dovrebbe fare i domiciliari o i servizi sociali..detto questo..sognate pure..prima o poi vi sveglierete..

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Mar, 13/08/2013 - 20:22

Veramente tutti gli altri organi di stampa dicono che Napolitano ha dato una sbadilata sui denti al pregiudicato.

Censore71

Mar, 13/08/2013 - 20:22

Chiarissimo il messaggio del capo dello stato: "...senza toccare la sostanza e la legittimità della sentenza...". Questo significa che il pregiudicato è tale anche per la presidenza della repubblica e che eventualmente si potrà considerare la grazia. Ma a cosa serve? Resta sempre il problema che abbiamo avuto a che fare con un pregiudicato per 20 anni e che tuttora invece di curarci degli italiani abbiamo a che fare ancora con lui.

odifrep

Mar, 13/08/2013 - 20:23

Aspetta e spera che già l'ora s'avvicina, FACCETTA ROSSA noi ti darem, un calcio in faccia Silvio nostro ti darààààààà

Luigi Fassone

Mar, 13/08/2013 - 20:24

Sarà,ma io non vedo,come fa l'estensore di questo articolo,l ' "APERTURA" a Berlusconi.La grazia,se la vuole,deve ABBASSARSI a chiederla. E io,se fossi Silvio,NON mi abbasserei. Perchè se lo farà,sarà ridicolizzato per Omnia Saecula Saeculorum,in particolar modo dal suo collega PREGIUDICATO,non-Onorevole Giuseppe Grillo detto Beppe.

Anonimo (non verificato)

Censore71

Mar, 13/08/2013 - 20:28

La sostanza e la legittimità della sentenza non si tocca. Discorso chiarissimo perché non siamo nell'Africa nera ma nella culla del diritto ed esiste la separazione dei poteri. Siamo in uno stato di diritto e la magistratura (almeno 15 magistrati nei tre processi) dopo tre gradi di giudizio (tutti conformi) ha confermato che il nano di Arcore è un delinquente pregiudicato per reati gravissimi (frode fiscale).

Anonimo (non verificato)

Fortebraccio

Mar, 13/08/2013 - 20:31

AGIBILITA' POLITICA ? - NON ESISTE ALCUNA STRADA POSSIBILE - Ma di cosa continuate a parlare ??? La Grazia (evebtuale), come il condono, estingue la pena, ma non la condanna e quindi potrebbe eliminare gli arresti per un anno e anche la pena accessoria dell'eventuale interdizione. Ma non potrebbe annullare la condanna e quindi non eliminerebbe né l'automatica decadenza, né la successiva automatica incandidabilità per sei anni. Ci sarebbero solo e unicamente due vie: L'amnistia (che estingue il reato), o l'abolizione della legge Severino che prevede l'incandidabilità automatica. Vie entrambe difficilotte. Molto difficilotte, impossibili direi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 20:32

napolitano, stia MOLTO attento! noi ancora non ci fidiamo di lei. è stato capace di comportarsi in modo bastardo. ora stia MOLTO attento a quello che dice e a quello che fa!!!! stia attento, delinquente di stato!!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mar, 13/08/2013 - 20:32

Dovrebbe solo vergognarsi di presiedere il CSM coacervo di gerontologi deviati.La giustizia a titolo personale per eliminare un rappresentante politico ricorda tanto Beria e la DDR.Basta presidente,questo paese non ha bisogno di bizantinismi ma serietà.La finisca di menare il can per l'aia-Una sentenza di questa natura non avviene neanche nello Zimbabwe regno di mugabe.

Censore71

Mar, 13/08/2013 - 20:32

Io mi chiedo come fa un uomo/donna di destra a farsi rappresentare da un delinquente pregiudicato riconosciuto colpevole dopo tre gradi di giudizio tutti conformi. Almeno 15 magistrati di diversa estrazione politica hanno confermato che Berlusconi è un delinquente matricolato. Povera destra....rappresentata per 20 anni da un pregiudicato

meloni.bruno@ya...

Mar, 13/08/2013 - 20:33

Ci sono molte persone saggie nel popolo Italiano,e una di queste è il presidente Napolitano,l'età gli ha insegnato molte cose nella vita visto che da giovane è stato un pò biricchino! Ma se dovesse dare la grazia a Berlusconi sarebbe per lui un gesto NOBILE che gli farebbe onore riscattando la mediocrità di valutazione di una parte della magistratura incapace.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 13/08/2013 - 20:34

Senza voler ripetere le motivazioni, varie volte ormai rese evidenti dal sottoscritto e da altri commentatori seri, che rendono chiaramente illegittime le varie sentenze della magistratura rossa italiana su Silvio Berlusconi, soprattutto le ultime tre, si fa notare al nostro grande leader del centro-destra che quella di Napolitano non è un'apertura, ma l'ennesima trappola per Berlusconi. Chiedendo la grazia riconoscerebbe la legittimità delle sentenze ricevute, soprattutto l'ultima; riconoscerebbe la legittimità della persecuzione, durata ormai più di 20 anni; riconoscerebbe legali e legittime le azioni di questa magistratura rossa e riconoscerebbe, "dulcis in fundo", che tutti gli schiaffi e le pugnalate, ricevuti in questi oltre 20 anni dai sinistri a tutti i livelli, erano giusti, legali e democratici. Se Silvio Berlusconi vuole tutto questo, chieda pure la grazia. Solo che in questo modo distruggerà, oltre che se stesso, anche la neonata FI e tutto il popolo del PDL.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 13/08/2013 - 20:35

Continua la telenovela di una sinistra che fa finta di fare la guerra al pregiudicato di Arcore e in realtà non perde l'occasione di tirarlo fuori da guai ogni volta che se ne presenta la necessità. Ma tranquilli che prima o poi alle urne si torna ......

comase

Mar, 13/08/2013 - 20:38

Napolitano mi fa vomitare

FabrizioLUM

Mar, 13/08/2013 - 20:40

Napolitano: "PRENDERE ATTO DELLE SENTENZE" OVVERO BERLUSCONI E' E SARA' PER SEMPRE UN PREGIUDICATO!!!!!!!!!!

FabrizioLUM

Mar, 13/08/2013 - 20:41

Napolitano: "PRENDERE ATTO DELLE SENTENZE" OVVERO BERLUSCONI E' E SARA' PER SEMPRE UN PREGIUDICATO!!!!!!!!!!

hotmilk73

Mar, 13/08/2013 - 20:41

siete senza vergogna...difensori d un DELINQUENTE CERTIFICATO con lettura della CONDANNA DEFINITIVA IN DIRETTA MONDIALE......senza VERGOGNA....povere pecore del PDL,siete allo sbando...è ora che la dstra pensi seriamente al proprio futuro,sganciandosi da questo turpe,indegno individuo

hotmilk73

Mar, 13/08/2013 - 20:43

mortimermouse...PRRRRRRRRRRRRR....ahahahahhahaah...rilassati,hai un solo fegato....t esce la bile,poveraccio,ahahahahahaha

tuccir

Mar, 13/08/2013 - 20:44

La grazia non è ricevibile perché vi sono altri processi in corso quindi andiamocene in vacanza e Silvio si prepari ai domociliari.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 13/08/2013 - 20:45

La nota del Quirinale non dichiara "in caso di domanda di grazia valuterò" come fosse un invito a presentarla. Che poi debba prenderla in considerazione qualora presentata è altra cosa.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 13/08/2013 - 20:46

La nota del Quirinale non dichiara "in caso di domanda di grazia valuterò" come fosse un invito a presentarla. Che poi debba prenderla in considerazione qualora presentata è altra cosa.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 13/08/2013 - 20:46

La nota del Quirinale non dichiara "in caso di domanda di grazia valuterò" come fosse un invito a presentarla. Che poi debba prenderla in considerazione qualora presentata è altra cosa.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 13/08/2013 - 20:46

La nota del Quirinale non dichiara "in caso di domanda di grazia valuterò" come fosse un invito a presentarla. Che poi debba prenderla in considerazione qualora presentata è altra cosa.

luigi civelli

Mar, 13/08/2013 - 20:47

Egregio A.Indini,rilegga con attenzione la nota integrale del Quirinale,in particolare i seguenti passi: - di qualsiasi sentenza definitiva non si può che prendere atto - ma nell'esercizio della libertà di opinione e del diritto di critica,non deve mai violarsi il limite del riconoscimento del principio della divisione dei poteri e della funzione essenziale di controllo della legalità che spetta alla Magistratura nella sua indipendenza. Non mi sembra che la vostra forsennata campagna di stampa contro il giudice A.Esposito sia in sintonia con le parole di Napolitano.Arrampicarsi sugli specchi con le mani unte non è facile.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 20:48

HOTMILK73

tuccir

Mar, 13/08/2013 - 20:49

mortimermouse che minaccia il PdR : ah, ah, ah ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 20:51

HOTMILK73 lei ride, in modo stolto e insulso. e ride incoscientemente del fatto che questa situazione porterà del veleno mortale ai comunisti. se Berlusconi sarà condannato, la sinistra scoppierà, se Berlusconi sarà assolto, la sinistra sopravivrà, male, ma continuerà a sopravvivere (renzi permettendo...) :-) la logica politica è tutta qui. capirà? ne dubito: la lobotomizzazione di massa fa stupefacenti effetti....

xanthorion

Mar, 13/08/2013 - 20:52

che palle con 'sto Berlusconi! Possibile che non ci siano notizie più importanti da comunicare?

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 13/08/2013 - 20:52

in parole povere,abbassa la cresta e presentati con il cappello in mano davanti alla legge rimangiandoti quanto detto per 20anni

Totonno58

Mar, 13/08/2013 - 20:53

MORTIMERMOUSE...speriamo che Napolitano non legga il tuo commento, altrimenti tremerebbe di paura...

moranma

Mar, 13/08/2013 - 20:54

ma non lo sapete anche voi che la grazia, per legge, non può essere data a chi è coinvolto contemporaneamente in altri processi?? Rilassatevi, non c'è via di scampo per il vostro amato, iniziate a pensare al successore che a quanto pare non è Marina!

benny.manocchia

Mar, 13/08/2013 - 20:56

Quanti pensieri vengono alla mente:la richiesta di grazia e' chiaramente una ammissione di piena colpa.Esiste la possibilita' che la ottenga.Ma cosa significa in realta? Che sara' sempre senatore e potra' agire nel campo politico?Che,invece,non dovra' fare i domiciliari? La parola "grazia" e' cosi' secca e crudele.Eppure Napolitano e' stato fin troppo chiaro:chiedi la grazia e la riceverai,cosi' non cadra' il governo e si pensera' alle elezioni dopo avere cambiato il sistema elettorale. Ma c'e' anche un altro pensiero,cioe' di mandare al diavolo la "grazia",vado ai domiciliari e cade il governo,i senatori di cd si dimettono,le Camere si vuotano. C'e' anche l'ultimo,forse il piu' umano anche se il piu' arido:al diavolo tutto e chiedo subito la grazia. Un italiano in usa

hotmilk73

Mar, 13/08/2013 - 20:56

mortimermouse AHAHAHAHAAHAHAH...sei il migliore...inarrivabile...gl altri si rassegnino...AHAHAHAAHAHAHAHAAHAH

moichiodi

Mar, 13/08/2013 - 20:56

elementare watson, napolitano non può dire che non esaminerà una eventuale richiesta di grazia. sarebbe un atto discriminatorio verso un cittadino. dunque non è una porta aperta: è ciò che prevede la legge. solo dopo la domanda ( che significa, finalmente accettare la sentenza!) sarà fatta il dovuto esame della pratica.

tudai53

Mar, 13/08/2013 - 20:57

@mortimermausestia attento di cosa? perchè cosa farai? ma se te la fai nelle mutande!! stare dietro ad un computer ti da tanta boria? meglio che vai al ce@@o e tiri l'acque, magari gallegerai sul Naviglio!!! è proprio vero!! la madre degli idioti è sempre incinta, anche dei delinquenti!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 13/08/2013 - 20:57

Non è una porta aperta, ma un'ennesima trappola per il Cavaliere e tutto il centro-destra. Dignità e orgoglio, Silvio! Siamo tutti con te!

hotmilk73

Mar, 13/08/2013 - 20:58

mortimermouse...sei uno dei pochi che ancora non ha capito che destra e sinistra..son tali "a convenienza"....rinnovo,rilassati,fatti una risata che di fegato ne hai uno......AHAHAAHAHAHHAAHHAH

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 20:59

comunisti mafiosi, fate pena, vi attaccate alla magistratura visto che non sapete vincere alle elezioni! questo dalle mie parti significa solo una cosa: MAFIA! una mafia capeggiata dal vostro delinquente mafioso, napolitano!!! una banda di schifosi delinquenti che dirigono una massa di lobotomizzati come questi cretini che commentano acidamente :-)

James Cook

Mar, 13/08/2013 - 21:01

Napolitano apre a Berlusconi!Si,la porta degli arresti domiciliari! ma veramente ci credete degli ingnoranti! Non censuratemi,non è giusto pubblicare solo quelli che scrivono con escrementi.

Ritratto di bergat

bergat

Mar, 13/08/2013 - 21:02

Penso che le sentenze giuste vadano rispettate e quelle sbagliate corrette. Napolitano dovrebbe correggere la sentenza e dare honoris causa il consiglio di votare Berlusconi come prossimo presidente della repubblica

tudai53

Mar, 13/08/2013 - 21:02

@mortimermouse un giorno di un comunista vale 1000 giorni di uno di destra! siete voi che senza berlusconi non site capaci nemmeno di fare una o con un bicchiere, tenetevi quei capezzoni santanche brunetta scillipoti razzi e tutto l'altro gregge di pecore che siete! pecore senza lana!!!

Ritratto di _alb_

_alb_

Mar, 13/08/2013 - 21:05

Aspetta la richiesta per potergli fare una pernacchia?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 21:08

a convenienza lo fanno solo il partito delinquenti e il movimento dei segaioli :-) ma vista la lobotomizzazione dei soggetti comunisti.... sarà meglio spargere della segatura, visto che fanno acqua ovuqnue. e puzzano ovunque vadano....:-)

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 13/08/2013 - 21:09

Napolitano apre a Berlusconi: si quella di rebibbia

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 13/08/2013 - 21:10

: è stato condannato in cassazione punto e a capo rispettare le leggi è anche questo un segnale di libertà da certe personcine

Ritratto di bergat

bergat

Mar, 13/08/2013 - 21:11

Ma quale grazia? quella per Esposito, la cui vita penso sia sicuramente segnata. A Berlusconi, Napolitano deve dare una medaglia come padre della patria, annullare la sentenza della cassazione e prendere provvedimenti disciplinari nei confronti dei giudici di I, II e III grado che hanno condannato Berlusconi

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 13/08/2013 - 21:13

Come mistificate bene le cose come al solito ? Napolitano ha dette che delle sentenze bisogna prendere atto e vanno applicate E questa sarebbe un'apertura? Contenti voi....

ABU NAWAS

Mar, 13/08/2013 - 21:14

CON CARATTERE DI ASSOLUTA PRIORITA', ANDREBBE URGENTEMENTE INTRODOTTO ANCHE IN ITALIA L'ISTITUTO DELL'IMPEACHMENT!!!

sberlusca

Mar, 13/08/2013 - 21:14

Ma quale porta aperta ,come al solito egregi prezzolati del giornale, date una vostra interpretazione alle parole di Napolitano,che tutto voleva dire ma non quello che volete far apparire voi, l'unica porta aperta che gli ha lasciato è quella del cesso, dove deve andare a buttarsi il bel Silvio.

Amelia Tersigni

Mar, 13/08/2013 - 21:17

Presidente, se fossi in Lei rinuncerei alla domanda di grazia. L'ineffabile Napolitano non vuole aiutarlo, ma solo denigrarlo. Resti il nostro eroe che si sacrifica per il suo Popolo, oh Capitano, mio Capitano !!. E votare Forza Italia sarà come votare la sua persona, con buona pace di tutte le sentenze di condanna delle quali...."non ce ne pò importà de meno" !!!!.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mar, 13/08/2013 - 21:20

....MMMM... C'HO I MIEI DUBBI... SE SI VUOL TESTARE GIORGIO ... AL MASSIMO LA CHIEDA IL PARTITO ....E VEDIAMOLA TUTTA STA FARSA

ALASTOR

Mar, 13/08/2013 - 21:20

Per quanto l'italiano sia una lingua flessibile, io non vedo spiragli nelle parole di Napolitano. Chi ne vede ha preso un colpo di sole. La verità è che Berlusconi è ormai in trappola. Qualche idea per il futuro, però seria, sarebbe opportuna.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Mar, 13/08/2013 - 21:21

I precedenti di una forma di amnistia individuale potrebbero essere molto pesanti per qualsiasi situazione analoga in futuro... Nel caso specifico, quindi politico, spero che il Presidente Napolitano, che è sempre stato un perfetto garante della legalità abbia una posizione che salvaguardi la rappresentatività che qualsiasi partito o movimento ha il dritto esprimere. Distinguendo quindi se non vi possa essere ALTRA FORMA per garantirla, come qualsiasi cittadino attento ai diritti si possa spettare.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 13/08/2013 - 21:21

Anche voi del Giornale fate ridere i polli però. 1) La domanda di grazie presuppone che uno riconosca di essere praticamente colpevole; 2) Chiedere la grazia al nemico sarebbe una grande cazzata; 3) Berlusconi ha ancora qualche processo dove potrebbe essere di nuovo condannato definitivamente; 4) Berlusconi con i suoi guardi se ha munizioni, mine, bombe da usare. Se non ha armi e non vuol fare Guerra di guerriglia, si adegui e vada in prigione, come ci ando Pertini e Mandela. Niente arresti domiciliari o servizi sociali buoni per i drogati e i rubagalline. Se va in prigion farà la figura del martire perseguitato e alle prossimissime elezioni Forza Italia potrà vincere alla grande. Poi la grazia o meglio il colpo di grazia potrà spararlo lui. Contmporaneamente mandi a casa Letta e queszo governicchio di handicappati per handicappati.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Mar, 13/08/2013 - 21:22

Esatto, ogni volte che viene condannato va a chiedere la grazia. Frode fiscale? Grazia. Prostituzione minorile? Grazia. Corruzione di parlamentari? Grazia. Corruzione di testimoni al processo? Grazia. E cosi' via. Neanche in Africa succederebbe, con tutto il rispetto per l'Africa.

cast49

Mar, 13/08/2013 - 21:24

Napolitano dovrebbe leggere non la sentenza, ma cosa è avvenuto perchè ci fosse quella sentenza; non ha capito che è stata una sentenza politica? che il pd, partito dei coglioni, sicuramente l'avrà tirato per la giacchetta assieme ai giornalacci di sinistra perchè mandasse B. a casa, o forse Napolitano ha sentito la sua coscienza...

WSINGSING

Mar, 13/08/2013 - 21:28

Mi chiedo una cosa: la "grazia" evita il carcere, non le pene accessorie. Ragion per cui, Berlusconi non potrà andare il galera, ma dovrebbe rimanere comunque interdetto dai pubblici uffici. In primis la decadenza dalal carica di senatore, la futura inelegibilità e, ciò che gli farebbe più male, la perdita della immunità parlamentare. In altre parole, il Capo dello Stato può evitare la prigione, ma non può "riabilitare" una persona condannato ad una pena accessoria. Vedremo il seguito.....

Alessio2012

Mar, 13/08/2013 - 21:36

Ma quale grazia!!! La grazia si da' ai colpevoli... Qui non c'é nessuna colpa!

pitomaz

Mar, 13/08/2013 - 21:39

Come dev'esser difficile arrampicarsi su specchi verticali insaponati! Napolitano ha solo detto che non gli è pervenuta nessuna richiesta di grazia e che se gli perverrà, come dovuto, la esaminerà. Punto. E cosa doveva dire? Se Berlusconi mi chiede la grazia non gli rispondo nemmeno? E invece, ma forse non ve ne siete accorti, ha detto che le sentenze vanno eseguite... capito m hai?

Accademico

Mar, 13/08/2013 - 22:05

fossi io Berlusconi, pagherei una specie di cauzione e me ne fotterei di tutto e di tutti. Grazia di che?

BeppeZak

Mar, 13/08/2013 - 22:06

Non avrei avuto alcun dubbio. Lui si è salvato dalla pubblicazione dell'intercettazione telefonica quindi deve ricambiare la cortesia. Che si può aspettare da persone che hanno sempre negato le Foibe? Persone che hanno giustificato gli eccidi di rom, ebrei ad opera dell'Unione sovietica il paradiso degli operai? Vorrei che un magistrato apolitico li mettesse sotto torchio per 20 anni con intercettazioni senza nessuna indagine obiettiva. Vorrei vedere quanti politici ne uscirebbero puliti. Vergogna,

Lu

Mar, 13/08/2013 - 22:09

Ma se dei magistrati, giornalisti, politici, intellettuali avessero fatto ad un capo politico del PD solo un decimo di quello che in Italia è stato fatto a Berlusconi, cosa sarebbe successo? Se solo lo avessero intercettato per più di un anno, e i motivi per farlo non sono mancati, con le intercettazioni sulla sua sfera intima e privata sbandierate su tutti i quotidiani, cosa sarebbe successo? Se lo avessero privato della libertà e dei diritti politici? Se lo avessero insultato con tutti gli appellativi infamanti che hanno usato contro Berlusconi, senza uno straccio di prova? Perché il popolo di centro destra deve accettare tutto ciò in nome del bene comune? E se non fossimo disposti a farlo? Perché dobbiamo volere salvare uno stato privato della democrazia? Per me la si finisca con questa farsa. Facciamo saltare il banco, se questo deve essere il nostro futuro! Meglio perdere tutto e ricominciare da capo, dalla speranza di un mondo migliore!

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mar, 13/08/2013 - 22:09

SPERARE su Napolitano è meglio sperare sul popolo italiano. Una "SENTENZA" Emessa anche da un "grande" Giudice di Cassazione MA CHIRAMENTE DI OPINIONE POLITICA DIVERSA, E' CARTA STRACCIA ;una sentenza voluta solo ed esclusivamente da un comportamento personale NON PUO'avere EFFETTI ed andrebbe subito ANNULLATA perchè si correrebbe il GOSSO RISCHIO CERTO di condannare un innocente. E' il giudizio della grande maggioranza del popolo sovrano che indica a questi POTENTI che anche la Giustizia talvolta SBAGLIA in modo eclatante. E così anche il CAPO della Magistratura Italiana dovrebbe avere il grande coraggio di far trionfare la VERITA'checchè ne pensino tutti quelli contro.

BeppeZak

Mar, 13/08/2013 - 22:14

Censore71. Ma in quale culla del diritto ti dondoli? La culla del diritto e' morta con l'Italia. Quando ci sono giudici con la tessera non puoi parlare di culla del diritto. La magistratura e' divisa tra politicizzati e non. Solo che i non hanno paura di aprir bocca e contrastare quelli legati ad una certa classe politica. Vorrei che ti intercettassero per 20 anni vedrai che ti farebbero vedere i sorci verdi. Se non conti in cazzo, come penso che sia tu penso comunque che qualcosa pagheresti.

Ritratto di lizzy2004

lizzy2004

Mar, 13/08/2013 - 22:14

Scusate, ma questa mattina tutti a dire che "SILVIO NON DEVE ASSOLUTAMENTE CHIEDERE LA GRAZIA A QUEL COMUNISTA DI NAPOLITANO" Evidentemente i margini di manovra si stringono. Comunque tranquilli: se Berlusca chiederà la Grazia, dopo poche ore arriverà anche la smentita (....sono stato frainteso!!!). O No??

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Mar, 13/08/2013 - 22:23

E' tutta una farsa kafkiana: l'imputato condannato, con la prova schiacciante che "non poteva non sapere", bollato come evasore nonostante sia il più grande contribuente d'Italia che dà lavoro a 60000 persone, ora dovrebbe umiliarsi a chiedere la grazia...ma che paese siamo? E poi: scagli la prima pietra chi non ha mai aggiustato qualcosa nella dichiarazione dei redditi!!

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Mar, 13/08/2013 - 22:47

Bisogna accettare la sentenza anche se ingiusta e senza prove? Non sono d'accordo con questo tipo di giustizia. Silvio sarò sempre con te. Forza Italia vera.

m.nanni

Mar, 13/08/2013 - 22:48

Il trucco c’è: Silvio fa la domanda di grazia, il suo popolo(di silvio) prende le distanze, cerca una rete di wc perchè preso da vomiti irrefrenabili come avesse assunto cicuta a dosi massicce, insorgono i grillini ed anche gli epifanini con i vendolini e Napolitano (mica è scemo) non firma. Davanti all'insurrezione popolare Napolitano non se la sente di apporre la firma. Oggettivamente non può firmare. Allora a Berlusconi non gli resta che accettare i domiciliari o i servizi sociali. A questo punto gli oppositori brinderanno e canteranno, felici come una Pasqua Bella Ciao. E Berlusconi risponderà alla sfida, salirà su un predellino d'occasione, afferrerà il microfono, urlerà "Io Non Mollo", ma la piazza sarà vuota; in un cantuccio vi è rimasta una persona ad assistere all'insolito spettacolo; è Gianni Letta, la linea di trasmissione, il filo conduttore con il Quirinale. Però ti avvicini e ti assale lo sconforto; no, non è nemmeno lui, e neppure un passante occasionale. E’ l'assistente sociale che deve accompagnare Silvio a casa. CHE DELUSIONE!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 13/08/2013 - 23:02

Riguardo al precedente di "Gemisto" Moranino vorrei far presente che lo stesso ottenne la grazia (mai chiesta) nove anni dopo la condanna, e tornò in Italia 13 anni dopo il suo esilio volontario in Cecoslovacchia. Se ragioniamo su queste premesse penso se ne potrebbe parlare... però non prima del 2022 e dopo che il pregiudicato ci avrà deliziato con la sua assenza fino al 2026!

guidode.zolt

Mar, 13/08/2013 - 23:03

Ehi sinistronzi...! la vostra stupidità mi affascina però preferisco la mia...!

janry 45

Mar, 13/08/2013 - 23:12

Attenzione questa è una richiesta di resa senza condizioni.

Pegasus310

Mar, 13/08/2013 - 23:27

Napolitano e' un comunista e quindi per definizione inaffidabile e truffaldino. In ogni caso,l'Italia vira sempre piu a sinistra e quindi si avvicina sempre piu ad una nazione del terzo mondo. Ormai e' solo una questione di tempo. Suggerisco ai cittadini italiani con idee liberali di emigrare al piu presto.

EasyRider

Mar, 13/08/2013 - 23:35

Compagni, frenate il vostro fanciullesco entusiasmo. Non è affatto vero che Berlusconi è stato condannato in tre gradi di giudizio, perchè sono condanne fasulle, ottenute senza prove. L'unica "prova" è questa: Non poteva non sapere; capirete che roba... Quindi non è vero che le sentenze vanno sempre rispettate, quando sono sentenze farlocche come questa. Tanto è vero che la sentenza della Cassazione può venire, toh, cassata; a maggior ragione, se si pensa che è stata emessa da un giudice alquanto balengo e prevenuto, come pare che sia Antonio Esposito. Inoltre, compagni, visto che vi degnate di seguire il Giornale, leggetevi l'inchiesta del medesimo (13 agosto) su Magistratura Democratica. Sentirete che musica...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 13/08/2013 - 23:42

Siamo nelle mani dei comunisti. Dopo che ci hanno tolto il nostro leader politico, con manovre vigliacche di una magistratura impazzita, ora siamo arrivati al punto di chiedere la grazia al capo dello stato. IL QUALE, SE FOSSE VERAMENTE DEMOCRATICO E RISPETTOSO DELLA COSTITUZIONE, AVREBBE DOVUTO FERMARE SUL NASCERE LE FOLLI PRETESE DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA. IL CANCRO COMUNISTA CHE HA INVASO LA GIUSTIZIA.

Triatec

Mer, 14/08/2013 - 00:04

I trinariciuti non hanno capito che Napolitano lavora per loro. Se non aprisse uno spiraglio a Berlusconi i parlamentari del PDL, con le loro dimissioni massa, potrebbero far cadere il governo. A questo punto Napolitano potrebbe fare un tentativo per far nascere un nuovo governo. Con quali alleanze? Ammesso si riuscisse a farlo, da chi sarebbe guidato, quanto durerebbe? Se il tentativo fallisse, le elezioni sarebbero dietro l'angolo. Il PD, non è pronto. Organizzazione del congresso, per l' elezione del candidato premier, oggi con quale candidato si presenterebbe? Epifani? Renzi, Bersani oppure Tizio, Caio, Sempronio. All'interno di quel partito c'è una lotta senza esclusione di colpi per la poltrona. Sul fronte PDL, Berlusconi potrebbe guidare la nuova campagna elettorale, recuperare una parte di quei 6 milioni di voti persi per l'alta astensione dal voto, e stravincere ancora una volta. Cari compagni, ancora una volta ringraziate Napolitano.

ritardo53

Mer, 14/08/2013 - 00:05

IL comunismo ha fallito perchè ed è solo una truffa facendosi apparire come salvatori dell`umanità, nel nome dell´uguaglianza dei diritti, come Erick Önecker come nella ex ( e dico ex )DDR, dove lui gongolava non solo nell`oro ma anche tra le donne sotto ricatto vedesi la Wittner, tutto ciò lo si vorrebbe in Italia, ma diciamoci la verità il passato di RE GIORGIO non è limpido ne politicamente ne tanto meno moralmente e cosi tra tutti i capi comunisti che si sono succeduti in Italia, vedesi Togliatti che si scopava la Nilde Jotti che moralmente in Italia non era accettabile, eppure questa troia ne é divenuta presidente della camera. Riflettiamo su ciò che è giusto e non.

vecchiocontadino

Mer, 14/08/2013 - 00:06

Quanti bloggatori sul sito: tifosi o prezzolati? Mio caro presidente...(non mi sento italiano) mi manca poco per chiedere la cittadinanza albanese. Loro almeno hanno il senso del bene comune: cosa buona per i miei figli.

Prameri

Mer, 14/08/2013 - 00:11

Napolitano non salva solo l'uomo Berlusconi ma la libertà di un partito di avere il suo capo e così grazia il governo. Non ha altro modo di salvare il governo 'delle larghe intese'. Siamo oltre l'orlo del baratro, focalizzati ad abbattere il nemico Berlusconi con qualunque mezzo preferibilmente ignobile. Per prendere il potere di redistribuire la ricchezza contro il consenso di chi la produce. Pur non disponendo dei mezzi di Stalin contro i Kulaki. Anteponiamo le leggi sul sesso degli omo, come i Bizantini discettavano sul sesso degli angeli mentre stavano per essere espugnati e distrutti dai Turchi di Maometto II, anziché legiferare sulla legge elettorale a scelta nominativa compensata dal maggior potere del premier, che governi a tempo definito né maggiore né minore. Legiferare così che lo stato abbia uscite mai, in alcun modo, superiori alle entrate. Diminuire costantemente il debito è un'operazione di potatura molto dolorosa, mai compiuta in passato perché fa perdere voti in quantità. Quindi per i tagli dolorosi è richiesta grande mediazione e diplomazia fra le diverse forze politiche. I tagli devono essere compensati da libertà d'impresa che dia ampie possibilità di assunzioni libere che offrano maggiori opportunità di lavoro, non sfruttamento di alcun lavoratore. Giustizia con più soldi, più entrate.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 14/08/2013 - 00:27

Se Napolitano grazia il Pregiudicato Berlusconi, allora tutti i condannati hanno diritto a uscire dalle carceri e all'amnistia. Berlusconi libera tutti! Ma che senso ha, signor Presidente Napoletano? Arriveranno altre condanne, ancora piu' vergognose. Caso escort, caso Ruby (chiesti 7 anni), caso Antonveneta, ... Napolitano continuera' a graziare un pluri-condannato??? NON HA SENSO, diventeremo lo zimbello del mondo intero!

vecchiocontadino

Mer, 14/08/2013 - 00:28

È estate: la cicala frinisce anche di notte (coi soldi della UE) ed il grillo rompe 24 ore al giorno... Arriverà l'autunno delle foglie morte?

Prameri

Mer, 14/08/2013 - 01:36

Napolitano, l'amato o vituperato Presidente comunista, il peggiore o il migliore presidente della Repubblica italiana, l'unico che ha avuto l'onore della rielezione può in un colpo solo salvare il partito di Berlusconi con suo capo, il governo, in una fase storica drammatica poco meno d'una guerra, e soprattutto può salvare la magistratura da dove si è andata a infognare. La magistratura esorbitante dalla prima costituzione vede se stessa come un corpo sacerdotale e si dà una reale immunità (quella negata agli altri poteri dello stato) e l'autorità di assolvere o condannare, motu proprio, chiunque. Per questa esorbitante, arbitraria, azione dovrebbe però essere immacolata, senza peccato. Invece a imitazione della classe sacerdotale religiosa insozzata gravemente dalla pedofilia causata da discordanti fattori, quella della magistratura esorbitante ha elementi umani che hanno commesso errori ben più gravi che Berlusconi. E' probabile che i cittadini, con diversi mezzi, indaghino sempre più nella vita dei singoli giudici. Nei primi anni duemila erano state a più riprese richieste le liste nominative di magistrati appartenenti a gruppi politicizzati. I nomi sono stati negati perché quei magistrati avevano diritto alla privacy. Poiché i magistrati indagano preventivamente su tutto e tutti e non è pensabile che sedi di Tv, e giornali e giornalisti personalmente e non solo, siano controllati con i mezzi elettronici e umani disponibili, anche i controllati approfondiranno ogni possibile notizia sui controllori, con guerre sotterranee o fatti emersi e pubblicati. Il Presidente Napolitano, nell'interesse di tutti, troverà una formula per garantire che la lotta politica sia per quanto possibile basata sulla giustizia e sull'onore e non sul tradimento che alla lunga non paga mai.

mark1210

Mer, 14/08/2013 - 01:54

Che gli Ignoranti Italiani tacciano! Silvio è stato condannato politicamente ! perchè sia contrario si faccia un TUTORIAL sulla legge e faccia una dovuta riflessione ... Processo politico da ex uonione sovietica, questa è la giusta definizione!

Demy

Mer, 14/08/2013 - 01:58

Qualcuno di voi che scrive in questo giornale ha mai avuto a che fare con la giustizia, magari per una causa civile? Da oltre 20 anni, ancor prima di Berlusconi, la Magistratura ha incominciato l'okkupazione del Paese e, non potendolo fare con libere elezioni, applica dei teoremi (non giuridici ma personali!!)per distruggere tutti gli avversari che ostacolano questa loro marcia trionafale per l'acquisizione del potere Nazionale.Non è solo Berlusconi ad essere un perseguitato dalla Giustizia, ci sono milioni di persone che aspettano una sentenza per porre fine ad una causa, sia civile che penale ma loro, i giudici,blokkano la giurisprudenza per fini politici e di potere assoluto, sfruttando la loro grande arma che si chiama IMPUNITA', e questo con la complicità del loro capo del CSM.Al posto di Berlusconi non chiederei la grazia, e questo perchè la sentenza è illegittima,incostituzionale,pretestuosa e falsa perchè si applica un "teorema" non la giurisprudenza.La legge italiana non prevede l'applicazione ma l'interpretazione del giudice, e questo è dimostrato perchè, a parità di gravità per lo stesso reato alcuni imputati vanno in galera, e molti altri vengono non perseguiti e/o assolti(vedasi penati,vendola & Kompany).Personalmente aspetto dal 1991 una sentenza definitiva relativa al mio divorzio e, ancora oggi aspetto che la giustizia dica la parola fine, qualunque ne sia l'esito finale!!Se fossi amico di Putin, mi farei dare l'elenco dei Magistrati Italiani che furono indottrinati dal KGB, unitamente alle ricevute dei versamenti che riceveva il PCI. Cosa direbbero i komunisti e magistrati Italiani?.......Tutto falso,Putin è amico.....!! Vergogna tutta Italiana, e vergogna ancora maggiore nel vedere il Grande Capo giocare con la giustizia giustizialista, dimenticando che il confino in Siberia è finito da molti anni, ma la loro mentalità Komunista è rimasta ferma alla dottrina Gramsciana.

papik40

Mer, 14/08/2013 - 03:59

Caro Presidente ha avuto bisogno di così tanto tempo per questa esternazione? Al punto 4 dell'art. 681 è anche previsto che la grazia - se è ciò a cui lei pensa, ma non credo!- "può essere concessa anche in assenza di richiesta o proposta"! So bene che per lei è difficile fare quello che dovrebbe fare: RICHIEDERE UNA NUOVA SENTENZA DELLA CASSAZIONE per evidente "incompatibilità" del Presidente e di 2 degli altri membri del collegio (hanno aderito a MD) che innanzitutto non è ammissibile in un paese civile che qualcuno possa essere condannato perché "NON POTEVA NON SAPERE" quando gli autori del reato sono stati assolti o neppure indagati! Sarebbe la rivoluzione dei Kompagni e dei giustizialisti che, quando vedono condannato Berlusconi, osannano la magistratura fregandosene della logica e della Giustizia! Credo che abbia veramente una bella gatta da pelare ma nei suoi messaggi ha dimenticato che Berlusconi, per violazione dei diritti della difesa, può sempre rivolgersi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e non escludo che non possa essere accolto! Allora sì che la magistratura italiana perderebbe anche quel poco più del 20% di credibilità che gli italiani gli attribuiscono! Caro Presidente fossi Berlusconi non le chiederei la grazia! Vorrei che una volta per tutte denunciasse il disegno politico e l'uso politico delle sentenze contro di lui fatte da magistrati politicizzati! Piuttosto andrei in galera!

cgf

Mer, 14/08/2013 - 04:58

Attenzione e una fregatura, condannato perché non poteva non sapere? Bindi e Bersani allora?

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 14/08/2013 - 07:35

Ognuno se la canta e se la suona. Di fatto: condanna da rispettare, no a elezioni, grazia non presentata da valutare se lo sarà. Qualcuo vede spiragli, ma l'avvertimenro è di non rompere i cog....

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 14/08/2013 - 08:13

"VITTORIA COMPLETA": Questa è, la Vs. richiesta di "Grazia". Ma per "LORO", se venisse "graziosamente" concessa. - Ovvero, resa completa e senza condizioni! - Con quale faccia, dopo, attaccare gli epigoni dei "Komunisti" e la loro "barbarie"!? Proprio una bella idea, la "Grazia", da solleone! -- "Ringraziaci e taci per sempre. Sei libero berluscò, libero anche di "attaccarci" grazie all'ultimo dei "Bolsceviki", come vedi, affatto cospirazionisti, bensì misericordiosi". -- E' questo che vuol sentirsi ripetere per il resto dei suoi giorni, Berlusconi? Una grandissima idea questa della "Grazia", bravi, complimenti. Fate un po' vobis, me ne resterò alla finestra, ad osservare, imperturbabile, "il tramonto". Ineluttabile! ( già la semplice idea che si sta valutando la richiesta di Grazia, ci fa venire l'orticaria. )))))) ----------

Felice48

Mer, 14/08/2013 - 08:17

Il cerchio si è chiuso. Opera di pregiatissimo cesello che solo la sinistra sa fare. Ora Berlusconi è in un "cul de sac". Chiedendo la grazia è come avvalorare la sentenza malata di una giustizia malata. Non chiederla va incontro all'idiota affermazione "le sentenze vanno rispettate" anche se fortemente, ripeto, viziata, roba da inquisizione e non da democrazia, rischiando di finire in carcere come i peggiori delinquenti. La sinistra ha ben saputo operare dal colle fino all'ultimo sfalzino. Quanti danni hanno fatto loro non si contano a cominciare dalla messa in campo di monti che ha portato un vero dissesto al popolo debole che loro tanto amano e sono paladini a parole. E continuano oggi con l'imu o con altri balzelli. Vedi il diktat di letta. Credo che essi avranno hottenuto ciò che per tanti anni hanno anelato.

Antares46

Mer, 14/08/2013 - 08:37

Chiedere la grazia? Sarebbe come ammettere di avere delle colpe!!!! E poi chi si fida del PdR!!! Già mi immagino i commenti dei sinistri e guarda bene tutti a loro vantaggio nell'opinione pubblica!!! Quindi se qualcuno deve valutare questi è Berlusconi e solamente lui!!!!

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 14/08/2013 - 08:41

Alenovelli , non ti viene il dubbio che ci sia un accanimento politico, quindi? Se la magistratura voleva dimostrare che la giustizia non esiste, doveva solo fare quello che ha fatto nei confronti di Berlusconi. Ed ora è evidente anche ai ciechi e ai sordi.

soldellavvenire

Mer, 14/08/2013 - 08:41

Amelia Tersigni - perSilvio46, beccato

soldellavvenire

Mer, 14/08/2013 - 08:52

alenovelli - "Neanche in Africa succederebbe..." scusa se ti cito, ma questo argomento va abbandonato: in effetti il nostro povero paese è all'avanguardia, nell'ASSURDO

soldellavvenire

Mer, 14/08/2013 - 08:59

eh ragazzi per voi ci vuole un po' di sano COMUNISMO, tanto per raddrizzarvi un poco: una 50anni senza partiti politici che non siano il pc, così invece di ragliare imparate e tirare il carretto, e vedrete che l'economia vola, solo di votazioni inutili si risparmiano 2 punti di pio

comase

Mer, 14/08/2013 - 09:02

la sentenza va rispettata e applicata?? No caro presidente queste sentenze sono carta straccia perche frutto di azioni politiche di magistrati corrotti e golpisti. Quindi lotta dura in parlamento e fuoria processo devono andare i magistrati per alto tradimento!

ciannosecco

Mer, 14/08/2013 - 09:06

"Censore71"Il suo commento,pur rientrando nella sfera della libertà di opinione,conferma purtroppo che molti parlano sul tema a vanvera,senza conoscere minimamente di cosa si sta parlando, e citano dati per sentito dire invece di avere cognizione di causa.Lei potrebbe sbugiardarmi,magari spiegandomi come è arrivato alla cifra di 15 Magistrati giudicanti.Saluti.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 14/08/2013 - 09:36

Tutti sono obbligati a prendere atto delle sentenze definitive della magistratura persino quando passate da giudici di cassazione con un passato pieno di punti interrogativi, quindi senza i necessari titoli per giudicare il prossimo e che si esprimono in maniera intelligibile e che sono inconfutabilmente pregiudizievoli nei confronti dell'accusato. Tutta una questione di giustizia all'italiana!

tonipier

Mer, 14/08/2013 - 09:47

SIG. PRESIDENTE LEI DEVE APRIRE DIVERSI SPIRAGLI" La riforma sulla giustizia tanto ricercata dagli ITALIANI dovrebbe aprire la porta a pr ocessi giusti,non, processi ingiusti pagati...Danneggiando gente onesta. Il dolo del giudice rappresenterebbe, pertanto, una mera ipotesi teorica insuscettibile di trovare inveramento nella pratica della realtà, codificata come previsione astratta o per esclusivo tecnicismo normativo. Tale erronea concezione e la supina acquiescenza riverenziale alla quale preferiscono accedere od accostarsi i difensori anche nei casi di maggiore evidenza della intenzionalità perversa di alcuni rappresentanti della magistratura, hanno alimentato un focolaio di contagio in progressiva espansione nella deleterietà e nella antisocialità dei suoi effetti.

mallmfp

Mer, 14/08/2013 - 09:57

Scusi presidente Napolitano. La gente pensa che esista un organo chiamato magistratura. Come è possibile che esista un gruppo con tanto di iscritti che si fa chiamare magistratura democratica? come è possibile che anche se a fin di bene sia stato possibile far nascere questo organo o sottoorgano capace di dettare delle linee guida o indirizzare menti e percezioni tanto da sostituirsi all'organo madre magistratura? dove era il controllo per garantire la "pulizia" e la "trasparenza" di quanto indicato dalla costituzione?

EasyRider

Mer, 14/08/2013 - 10:02

@Carlo Rovelli - Spiacente, Berlusconi non è affatto un "pregiudicato", sono stati i giudici politicizzati di sinistra a farlo apparire tale giocando sporco, molto sporco. Se lei cerca pregiudicati, ora sa dove guardare.

giuly dx

Mer, 14/08/2013 - 10:30

Non ci si può aspettare NIENTE di moralmente rilevante e onesto da Giorgione "appoggia invasione", fidarsi di un comunista è come mettere tra le lenzuola una vipera: devi solo sperare che non ti morda. UNO CHE (mai smentito) nel 1956 affermò che i carriarmati sovietici intervenuti in Ungheria (anche per consiglio di quell’ ANTIITALIANO di Togliatti) , che affogarono la controrivoluzione nel sangue di decine di migliaia di giovani ungheresi morti, HA DICHIARATO al riguardo che contribuirono al progresso e alla libertà, per me non potrà mai essere una persona degna di rappresentare il MIO paese, non lo ho è mai stato e mai sarà il mio "Presidente ideale". Rappresenta invece, “il vero cancro” (il P.C.I. ora P.D. !) quel bubbone insano e fetente che ha distrutto quel poco di democrazia che avevamo conquistato a fatica, in questa povera Italia. La giustizia potrebbe forse iniziare a diventare più GIUSTA se iniziasse a mandare in galera i “LADRI E VIGLIACCHI” responsabili del Monte dei Paschi di Siena, i presidenti di regione (Puglia) ladri e collusi e pedofili dichiarati, i galoppini “SERVI E LADRI” come Penati NON GLI ANTAGONISTI POLITICI, perché quelli dovrebbero essere sconfitti dalle urne e non dai Tribunali Politici Stalinisti.

pastrito

Mer, 14/08/2013 - 10:52

Adesso non lo chiamate più "Re Giorgio" e addirittura lo difendete dall'assalto dei grillini...ridicoli!!!!

pastello

Mer, 14/08/2013 - 10:52

Il Quirinale apre uno spiraglio. Sufficiente per intravedere l'interno del loculo.

fabiou

Mer, 14/08/2013 - 10:58

come nessuno l 'ha chiesta? ? ?? sono settimane che non si parla di altro?? non serve una fottuta richiesta formale. il quirinale la può concedere ex motu proprio. quindi se napolitano dice che non gli hanno chiesto la grazia, sta facendo il finto ingenuo...

pinux3

Mer, 14/08/2013 - 11:08

@bergat...Ma tu pensi veramente che il PdR abbia il potere di annullare le sentenze? Provare a informarsi (e magari a STUDIARE...) prima di scrivere, no eh?

battistafesta

Mer, 14/08/2013 - 11:13

@Pegasus310 scrive: "Suggerisco ai cittadini italiani con idee liberali di emigrare al piu presto. " Ecco, bravi, fate presto, ma presto per davvero......

battistafesta

Mer, 14/08/2013 - 11:17

@Pegasus310 scrive: "Suggerisco ai cittadini italiani con idee liberali di emigrare al piu presto. " Ecco, bravi, fate presto, ma presto per davvero......

Libertà75

Mer, 14/08/2013 - 11:17

Faccio presente ai mille possessori di verità (di destra e di sinistra), che nel nostro sistema, colui che è legittimato a dire cosa è "reale" e "puntuale" è il P.d.R., in quanto egli incarna nel sistema democratico la figura che spettava al "re" nei sistemi monarchici. Quindi la parola va presa per come è. Essenzialmente il P.d.R. scongiura nuove elezioni (che il csx vorrebbe perché ora SB non potrebbe essere presente sulle liste elettorali). Buona chiacchierata a voi

Giangi2

Mer, 14/08/2013 - 11:28

Napolitano abbia il coraggio di far rispettare la costituzione, prenda posizione contro le associazioni della magistratura. La magistratura deve essere unica e al di fuori di giochi politici e sopratutto deve essere controllata non da se stessa.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 14/08/2013 - 11:45

Odo uno starnazzare sinistro di chi vuol farsi agnello per mascherare le fauci del lupo. Ora son tutti contenti che i "loro" magistrati hanno inferto un colpo al nemico berlusconi. Certo che la falsità di cui sono portatori non li aiuta a capire che, pur di opporsi alla pazzia criminale della sinistra, il popolo di CDX voterà ancora e fino a che possibile qualsiasi movimento ideato e condotto dal meno impresentabile dell'emiciclo. Certo che i sinistri possono gioire per avere dei protettori partigiani come il vecchio del colle alto che, per natura ed a meno di eventi eccezionali, ci dovrà lasciare prima dell'altro. Ai militanti e votanti del CDX dico una cosa però, sperare che l'aspirante zar conceda un qualsiasi beneficio all'odiato nemico sarebbe come sentire il Papa bestemmiare. Certo che il ruolo gli impone di fare e dire quello che ha detto e sta facendo ma, qualora fosse presentata una domanda di grazia (io non lo farei perchè sarebbe come riconoscere l'equità del giudizio e della condanna) troverà certo altri cavilli per negarla, aggiungendo ulteriore danno alla beffa. Ed infine una risposta a quel commentatore che indica come minime le personalità del CDX. Certo che a sinistra hanno un bersanov, un veltronix, un al Ema, una finocchiona (anzi due una di nome ed una di fatto) più due galletti, scusate un galletto ed una gallina, starnazzanti per emergere, uno in Toscana l'altra in Friuli. Poveretti, ed hanno anche il coraggio di chiamare gli avversari (scusate, loro dicono nemici) dei bananas ? Ma per favore !!!!!

tambo

Mer, 14/08/2013 - 11:51

macchè grazie o domiciliari ,è una sentenza politica ,se è un leader vero và in galera , affronta il martirio ..e poi muoia sansone e tutti i filistei...è ora che qualcuno tiri fuori le palle in questo paese senza spina dorsale

giosafat

Mer, 14/08/2013 - 11:51

Berlusconi sta per finire in pasto ai coccodrilli: ancora una volta si farà persuadere (le colombe che lo affiancano saranno i suoi carnefici) a mollare il pappafico in cambio di promesse che, a tempo debito, non saranno mantenute perchè contrarie alle leggi, perchè inopportune etc etc etc. E lui farà l'ennesima figura da pollo. Se vuole portare avanti la battaglia finale deve farlo ora, senza indugi o tentennamenti...o sparirà dalla scena assieme alle illusioni di tutti quelli che avevavo creduto in lui.

gianchi0655

Mer, 14/08/2013 - 11:59

spiegatemi una cosa: quando l'economia va male non si può andare alle urne perchè si rischia di peggiorare la situazione. Quando l'economia è in ripresina come ora non si può andare alle urne perchè si rischia di vanificare la stessa. Se poi ci sarà la ripresa piena allora a maggior ragione non si potrà andare alle urne per non tornare alla recessione. Domanda: ma siamo ancora uan democrazia occidentale o una satrapia orientale?

cwo11

Mer, 14/08/2013 - 12:02

Nessuna grazia può esser accordata ad un pregiudicato che diffama i giudici e non mostra segni di pentimento per i reati commessi.

Nik88nk

Mer, 14/08/2013 - 12:10

Quindi è questo il messaggio che passa: se sei l'esponente di un grande partito politico non puoi essere arrestato per non minare la "democrazia". Quindi d'ora in avanti anche gli esponenti degli altri partiti possono delinquere in tranquillità, anche loro hanno preso milioni di voti...(vi rendete conto della follia che ne viene fuori?). Cari elettori di B. ,invece di prendere per buono tutto quello che vi viene detto in tv o su questo giornale, fate uno sforzo e leggetevi su internet perchè il vostro leader è stato imputato tante volte e condannato solo una. Magari vi convincerete ancora di più della storia della persecuzione, ma almeno saprete di quel che si parla, perchè è troppo comodo rispondere sempre "è un complotto".

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 14/08/2013 - 12:25

A pinux3 qui ci vuole un colpo di stato. La costituzione va abolita e rifatta copiandola da quella americana per esempio. Tu non riesci a vedere oltre, come invece faccio io. Non serve solo studiare ma bisogna anche agire. Ho 62 anni e di cose ne ho viste nella vita. Dopo queste ultime, mi vergogno di essere italiano.

Stella

Mer, 14/08/2013 - 12:42

La sentenza "va rispettata" se è una sentenza giusta, cioè fondata su evidenti prove, ma se non fosse così giusta, ovvero non supportata da prove evidenti e provate come afferma l'Avv. Prof. Coppi allora non si avrebbe il dovere di indagare e processare gli eventuali responsabili di un tale crimine? Abbiamo imparato che anche i Magistrati possono essere di parte e corrotti. Mi aspetterei che il Presidente della Repubblica risolvesse questa anomalia nel modo più consono alla Sua carica come Capo del CSM, ovvero promuovendo un'indagine seria e onesta su questa sentenza e pure sugli altri processi ancora aperti, perchè puzzano di " sporca politica" e ciò non è ammissibile in uno Stato Democratico dove vige il Diritto. Solo dopo un tale esame le sentenze andrebbero rispettate, non prima!

aquiladellanotte55

Mer, 14/08/2013 - 12:54

Berlusconi paga 20 anni di inattività a fronte delle promesse non mantenute di una modifica del sistema giudiziario, ha creduto di poter cavalcare la tigre e ora la tigre se lo mangia. Ha avuto possibilità e numeri per poter fare le riforme, non le ha fatte accusando sempre gli altri (prima bossi poi casini poi fini)e non assumendosi mai la responsabilità delle proprie inadempienze. Dove gli interessi personali però erano stringenti guarda caso le leggi passavano. Ecco nonostante sia stato un suo sostenitore per anni, ora non sento pena per le sue disavventure giudiziarie, disavventure che lui ha creduto di poter gestire con un uso perlomeno disinvolto del parlamento. Vorrei dire ancora una cosa, quando quella mezza calzetta fini gli si mise di traverso pensai il giorno stesso che Silvio avrebbe chiesto di andare alle urne fece tutt'altro (sicuramente per accordi fatti con i sinistresi))e da quel momento SB divenne uomo sotto ricatto. Chi è colpa del suo male pianga se stesso.

rotezecke

Mer, 14/08/2013 - 14:01

chiedere la grazia é assolutamente fuori luogo é fitta di rischi.A mio parere e meglio starsene 12 mesi nella sua Villa.

rafleone

Mer, 14/08/2013 - 14:04

berlusca vincera' ancora

benny.manocchia

Mer, 14/08/2013 - 14:25

Napolitano,che cosa occorre perche' tu ammetta che Esposito e' stato messo li' perche' odia Berlusocni e vuole vederlo fuori dalla politica? Anche se a te non frega niente,la storia si ricordera' di te come il presidente cieco,comunista e cieco. Peccato. Un italiano in usa

precisino54

Mer, 14/08/2013 - 14:55

“In base alla normativa vigente, il leader del Pdl non dovrà espiare la pena in carcere”, sicuro? e ora chi lo dice al fastidioso insetto e alle schegge impazzite di qualche partito di sinistra?

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Mer, 14/08/2013 - 16:07

Cari Dr. Berlusconi ed Avv. Coppi : fossi in Voi non chiederei la grazia, ammettendo così l'assurda validità della sentenza! Mi attiverei, invece e con urgenza, a farla invalidare dalla Corte europea esponendo chiaramente la parzialità e malafede dei giudici politicizzati che l'hanno emessa senza accettare i testimoni a favore della difesa e facendo così rifare da capo il processo a Brescia!

@ollel63

Mer, 14/08/2013 - 17:46

lì al quirinale c'è un manovratore occulto (ma non troppo) di tutto questo caos..

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 14/08/2013 - 18:13

certo certo per i tifosi il mondo e' semplice,giudici cattivi contro l'eroe silvio,eppoi vuoi mettere tutta la propaganda farlocca e post sentenza di questo giornale,che solo ora scopre le millantate malefatte del giudice Esposito che fino al giorno prima era un msgistrato moderato ed esperto sempre stando agli articoli del giornale eh....certo potete anche non riconoscere sentenze e sbraitare per la rivolta di piazza,la verita e' che tutto e' finito e nemmeno chi avete rimesso sul Colle puo' arci nulla.Del resto se foste liberali per davvero non saremmo a sto punto

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Gio, 15/08/2013 - 04:27

Se chiedere la grazia può anche significare che si ammette implicitamente la propria colpevolezza, e visto che si è intuito perfettamente il giro del fumo, sarebbe come fornire agli "integerrimi" la strabiliante occasione di servire al nostro Silvio un servizio di PELO & CONTROPELO. La zavorra staliniana che ci affligge, grazie al colpo di spugna che si prospetterebbe, avrebbe un comodo pretesto per uscire indenne da un campo minato che essa stessa ha "intessuto" con alto rischio di autotravolgimento. SILVIO TIENI DURO!!!

andrea da grosseto

Gio, 15/08/2013 - 04:32

Il presidente Napolitano non è legittimato a fare niente visto che è la persona più protetta del mondo. La magistratura cancella le sue intercettazioni invece di renderle pubbliche. E quei buffoni del M5S ancora l'empeachment non l'hanno chiesto.

oscaiola82

Gio, 15/08/2013 - 07:29

Napolitano: "Finora non mi è pervenuta alcuna domanda di grazia, quando, e se arriverà, provvederò ad applicare la legge". Ma fammi il piacere: vatti a rileggere l'art. 681 codice di procedura penale e vi leggerai che lo stesso prevede che la grazia può essere concessa anche in mancanza di formale domanda. La verità che sei subcomandato dalle sinistre e dai magistrati e non puoi permetterti di deviare da quanto da loro deciso.

Alessio2012

Gio, 15/08/2013 - 07:43

Purtroppo Berlusconi è talmente nazionalista che preferisce non chiedere l'intervento di forze esterne! Bisogna ammettere che è anche un po' esagerato con le sue fisime...

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 15/08/2013 - 12:45

Cari sinistroidi, voi siete la feccia che vorrebbe governare questo paese. Vediamo tutti i paesi governati da voi che sono un fallimento totale. Anche la Francia governada da Holland che tutti credevano un supremo si è dimostrato di essere un mediocre cretino. DECINE E DECINE di Francesi si imbarcano ogni giorno per andare a lavorare in Germania, perchè le ditte Francesi fanno l fine di quelle Italiane. voi sinistroidi sapete solo stringere il collo a chi lavora tassandolo e formando COOPERATIVE per PAGARE TASSE AGEVOLATE E EVADERE COBN LE ESPORTAZIONI.