Sbarchi, è allarme infezioni. Ma i medici: "È solo varicella"

Dopo la tragedia dei trenta immigrati morti ieri, scoperti due stranieri infetti. Il Sap denuncia: "Si tratta di vaiolo". Ma si tratta di varicella

Alla tragedia dei trenta immigrati morti per asfissia nella stiva del vecchio peschereccio adesso si aggiunge l'allarme vaiolo. Un allarme che, sebbene isolato e tenuto sotto controllo dalla Marina Militare, ha subito messo in allerta i poliziotti che lavorano a stretto contatto con i clandestini che ogni giorno sbarcano sulle nostre coste. Al termine delle analisi di laboratorio svolte dall’Istituto Nazionale per le malattie infettive "Spallanzani" di Roma, il ministero della Salute ha prontamente assicurato che il paziente è affetto da varicella. Una notizia che rassicura ma che non sposta di un millimetro il problema infezioni.

Ieri sera la nave "Orione" destinata ad arrivare al porto di Catania ha registrato, tra i circa 400 immigrati che sono a bordo, due possibili casi di vaiolo. Una malattia, come è noto, molto contagiosa e letale. Probabilmente per questo motivo, all'ultimo momento, la "Orione" non è stata fatta entrare nel porto etneo. Un primo paziente è stato subito "isolato a bordo" ieri pomeriggio e, come ha prontamente assicurato il ministero della Salute, "sono state attivate le procedure necessarie di routine previste per giungere alla diagnosi del caso". L'allarme scattato ieri sera riguardava il protocollo seguito per patologie che vanno da una semplice influenza aviaria a una febbre emorragica come l’Ebola. In questo caso, però, i medici temevano si trattasse di vaiolo. E i casi, nel corso delle ore, sono diventati due. Tanto che da Catania è arrivato un elicottero attrezzato per il trasporto di malati infettivi.

Lo stato di allerta è durato meno di 24 ore l’allarme. Al termine delle analisi di laboratorio, che hanno determinato l'infezione da varicella, il paziente è stato trasferito allo Spallanzani per essere curato. Il ministero della Salute ha, quindi, tolto le misure quarantenarie adottate ieri sui contatti stretti del paziente. Il regolamento, varato nel 2005 dall’Oms, comprende una serie di misure a gravità crescente, che possono andare dal rifiuto di ingresso del soggetto nel paese alla quarantena per tutte le persone che sono state in contatto con la fonte di infezione in caso di virus mortali. Nei giorni scorsi, dopo i primi casi di poliziotti contagiati dalla tbc, si è spesso parlato della possibilità di arrivo di casi di virus Ebola, ma tutti gli esperti internazionali, a partire dall’Oms, sono stati sempre concordi nel ritenere improbabile l’eventualita, perché questo tipo di febbre emorragica si manifesta in poche ore, mentre chi arriva sui barconi ha viaggiato in genere per diversi giorni. "La nostra recente denuncia sui casi di Tbc di cui sono state vittime le forze dell’ordine, assurdamente minimizzata dal Viminale, trova quindi oggi altre clamorose conferme - tuona Gianni Tonelli, segretario generale del sindacato di polizia Sap - la situazione è gravissima per le forze di polizia e anche per i cittadini. Non accetteremo - conclude - come poliziotti, di essere sacrificati".

Commenti

angelomaria

Mar, 01/07/2014 - 08:59

NO COMMENT!!!!!!!!!!

claudio faleri

Mar, 01/07/2014 - 09:17

ne vedremo delle belle, questo è solo l'inizio........grazie ai lecca-culo

claudio faleri

Mar, 01/07/2014 - 09:20

mandiamoci i prelati a soccorrere i clandestini, a loro piace soffrire e allora soffrano e si sacrifichino come dicono di fare al prossimo..........arriverà anche l'ebola e sarà come la peste, i comunisti saranno contenti

buri

Mar, 01/07/2014 - 09:27

Ed ora dove sono quei deficienti che predicavano l'accoglienza indiscriminata ed illimitata, fautori dell'abolizione del reato di clandestinità, che predicavano che gli immigrati erano una risorsa, finora hanno portato, in linea di massima, solo spacciatori, prostitute e relativi sfruttatori, rapinatori e nella migliore delle ipotesi venditori ambulanti abusivi, ma ora miglioria la qualità, arrivano i portatori di malattie infettive, TBC e VAIOLO, cose delle quali sentivamo proprio la mancanza

Abia68

Mar, 01/07/2014 - 09:35

Attendiamo anche Ebola e la SARS e poi abbiamo fatto il "pieno" !!!

gigetto50

Mar, 01/07/2014 - 09:35

.......FI e Matteo Salvini, per spiegare meglio le cose e non apparire quasi xenofobi, secondo me nei loro interventi dovrebbero parlare di numeri globali (come credo che senz'altro facciano gli altri paesi europei, meno "passionali ed emotivi di noi" che spaventano molto di piu' di quelli puntuali di ogni giorno. Occorre fare ragionamento tipo: la popolazione totale dei paesi toccati da emergenza guerre e fame etc. é di X milioni circa. Stimando che come minimo un 10% pensano di venire via, fanno Y milioni. Ma visto che quei paesi hanno un tasso di natalita' altissimo, significa che ogni anno e chissa' per quanti anni ancora saranno sempre piu' o meno questi Y milioni a tentare di venire via. Io i conti li ho gia' fatti e mi risulta un circa 15 (quindici) milioni/anno. Se per i cattocomunisti italiani va bene (non credo asolutamente per resto Europa.. loro questi conti se li sono gia' fatti e per questo girano la testa dall'altra parte...), per me non va bene.

Abia68

Mar, 01/07/2014 - 09:37

Delresto per la Kyebge sono "risorse"... non per noi ma per i ricercatori di virus !!!

pastello

Mar, 01/07/2014 - 09:39

Ennesima dimostrazione di xenofobia. Gli italiani, ingrati, si lamentano per un po' di vaiolo.

Raoul Pontalti

Mar, 01/07/2014 - 09:40

Vaiolo? Ma se il virus del vaiolo in natura non esiste più ufficialmente dal 1980 (praticamente invece dal 1977) sussistendo solo in laboratorio...Non è che lo hanno riesumato quelli del SAP per marcare visita? E se di vaiolo si trattasse verrebbe posto in isolamento solo l'ammalato? Ho il sospetto che qualche zucca vuota che paghiamo con le nostre tasse abbia letto il Regolamento Sanitario Internazionale ma senza capirci un beatissimo cazzo: in effetti la prima malattia che apre l'elenco di quelle per le quali si devono assumere provvedimenti drastici di polizia sanitaria è proprio il vaiolo ma solo perché il RSI non ha avuto la prima redazione un mese fa.... Se fosse vaiolo l'intera nave sarebbe posta in quarantena e sarebbe dato l'allarme mondiale. E probabile che i somari del SAP che conoscono l'inglese come il mio cane abbiano mal tradotto il termine che si riferisce ad una malattia dei roditori causata da Orthopoxvirus trasmissibile anche ai Primati (scimmie e uomo) e detta volgarmente monkeypox ossia vaiolo delle scimmie. Ma il "vaiolo delle scimmie" che poi delle scimmie non è se non accidentalmente, perché è una malattia delle pantegane, rileva solo in quanto zoonosi ossia malattia che si trasmette all'uomo dagli animali (e per la sua relativa gravità: 10% di letalità nella specie umana)che non per la sua diffusività interumana anche se fu accertato in Congo un focolaio con contagio interumano. Ma questi pelandroni in divisa tutto si inventano per marcare visita o farsi dare aumenti di stipendio anche di riesumare il vaiolo, l'unica malattia eradicata a livello mondiale grazie alla vaccinazione.

vince50_19

Mar, 01/07/2014 - 09:47

Ve l'ho detto e ve lo ripeto, "cari" governanti: prendete accordi, in Libia, con AL QAEDA che "dirige" questo traffico di carne umana a 2 o 3 mila dollari al "pezzo", poi mandate MSC a prelevare i migranti (mi raccomando a nostre spese, non chiedete nulla alla Ue), possibilmente divisi per etnia e zona di provenienza, un gruppo di sindacalisti che spieghi loro i diritti (così il governo non potrà ciurlare nel manico) e, vista questa "nuova" possibile esigenza per tutelare la salute pubblica, un cospicuo gruppo di medici altamente specializzati, naturalmente pagati da noi popolo (bue) italiano, per evitare possibili contagi. Aspetto sempre con "ansia" la discesa sul suolo italico del primo migrante portatore di virus ebola. Dulcis in fundo: governo fai tacere sti.. gufi del Sap. Oibò!

labrador

Mar, 01/07/2014 - 09:50

chi non ci dice che queste persone subsahariane tra loro non ci sia anche qualche portatore di ebola? il virus ha un'incubazione che va dai 2, quando è altamente agressivo, ai 21 giorni. Se per arrivare ci impiegano poco, visto anche la celerità con cui li andiamo a prendere, la certezza che tra loro non ci sia qualche contaggiato, non ce la può dare nessuno. Inoltre molti di loro come sbarcano scappano, quindi siamo a rischio. Le rassicurazioni che arrivano dall'OMS lasciano il tempo che trovano, in quanto i cari signori se ne stanno ben alla larga, non sono a contatto tutti i giorni nelle città con i questuanti che chiedono anche con arroganza dei soldi , a dir loro, per mangiare!!Ciò che ho scritto non è razzismo, come sicuramente quanche buonista dei miei stivali mi taccerà, ma è solo voler vivere in pace e con sicurezza x i nostri figli e nipoti in una nazione che abbiamo costruito con morti e sacrifici.

NON RASSEGNATO

Mar, 01/07/2014 - 09:51

"chi arriva sui barconi ha viaggiato in genere per diversi giorni" ma chi volete prendere in giro, li vanno a traghettare praticamente sulle sponde, al massimo poche ore, il resto del tempo è sulle nostre navi fino all'Italia.

PaK8.8

Mar, 01/07/2014 - 09:58

Le mie idee a proposito sono chiarissime, ma proprio vaiolo mi sembra strano, essendo l'unica malattia al mondo a essere stata dichiarata completamente estinta decenni fa. Magari sifilide o qualche altra schifezza.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 01/07/2014 - 09:59

vabbè però il ricupero dei clandestini deve proseguire , in Italia c'è molto posto, i poliziotti infetti possono essere curati negli ospedali italiani che sono così... efficientissimi.Quasi sicuramente ci sarà chi ha l'ebola, importante che la Germania e altri paesi chiudano l'ingresso agli italiani dai loro paesi.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 01/07/2014 - 09:59

No vaiolo, abbiamo bisogno di EBOLA. A pacchi. Rimane la nostra ultima speranza...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 01/07/2014 - 10:01

l'Italia è un pericolo pubblico per tutta la Europa intera.Importante diate il voto alla sinistra poi tutto il resto non conta.

rickard

Mar, 01/07/2014 - 10:02

Stupidaggini! Il periodo di incubazione del virus Ebola Reston può superare tranquillamente la settimana, quindi chi sbarca può esserne affetto e non mostrare i sintomi, tranne ammalarsi e contagiare tutti una volta sbarcato. Attenzione! Qui rischiamo di lasciarci tutti le penne. L'Italia è una Nazione densamente popolata e il rischio di una epidemia mortale è elevatissimo.

honhil

Mar, 01/07/2014 - 10:04

“Un caso clinico”. Dietro a queste tre parole ci può essere di tutto, eppure i nostri ministri da Paese dei Campanelli ed il Primo Ministro di Campanella munito, non sembrano per niente preoccupati e la campagna importazione dall’Africa va avanti. Va, tuttavia, ricordato a questi signori che nell’ultimo quarto di secolo, per le malattie infettive prima sconosciute: HIV, Ebola, febbre di Lassa, l’Africa, appunto, anche a causa di quelle condizioni igieniche inadeguate, è stata più di una volta fonte di enorme preoccupazione per l'Organizzazione mondiale della sanità. Per l’Italia, il Governo, il Servizio Sanitario nazionale e la Presidenza della Repubblica, sempre pronta a fare precisazioni e a dire la sua su tutto, invece, ogni caso (ma i casi oramai sono numerosissimi), ad arte, resta un caso isolato. E ci si affida alla Provvidenza. Si può essere così struzzi?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 01/07/2014 - 10:25

rickard ma cosa dici, i vostri politici di sinistra vi garantiscono che non c'è pericolo, state tranquilli, non vedi a che punto vi ha portati la sinistra italiana?Dopo tutto voi li avete votati mica io quindi vuole dire che state pene pardon bene,ha portato l'Italia quasi come prima nazione in Europa, fidati di loro.Se ascolti i politici della sinistra italiana (io aggiungo sempre italiana, perchè quella sinistra estera non è infame come quella italiana) diranno che la crisi è un miraggio.

Rossana Rossi

Mar, 01/07/2014 - 10:28

E siamo solo all'inizio....quando quegli imbecilli dei nostri governanti si sveglieranno sarà già troppo tardi e la pseudo-europa oltre a non darci una lira ci tratterà pure come appestati........italiani svegliatevi........

Raoul Pontalti

Mar, 01/07/2014 - 10:34

honhil le malattie infettive prima sconosciute che Tu citi non dipendono dalla mancanza di igiene bensì dalla rottura di millenari rapporti ecologici, trattandosi tutte di zoonosi ossia di malattie ordinariamente circolanti negli animali (dove spesso non danno luogo nemmeno alla malattia, ma solo all'infezione). Una di queste purtroppo è divenuta persistente nella specie umana con effetti devastanti (HIV). Dietro alla recente epidemia di Ebola nell'Africa occidentale pare ci sia ad esempio il tentativo di sfruttamento di alcune zone interne a fini minerari (petrolio e non solo) e con la messa a contatto di operai poco accorti con gli animali della savana portatori del virus Ebola.

carlopriori

Mar, 01/07/2014 - 10:49

la kienge saprà sicuramente prendere il controllo della situazione.

DAVIDE456

Mar, 01/07/2014 - 10:53

....e' uno schifo assoluto...Renzi..Alfano..siete dei buffoni...mettere a rischio la sanita' pubblica..e' un reato...maledetti...oltre ad aver affamato L'Italia...la state portando incontro a qualche tragedia sanitaria.... Siete alla stregua di ASSASSINI.

ninito

Mar, 01/07/2014 - 10:53

Scusate ma per la Costituzione il governo non deve proteggere i suoi cittadini? Corte Costituzionale, cosa aspettate per intervenire?

Ritratto di indi

indi

Mar, 01/07/2014 - 11:01

Il terzo mondo che sbarca nel quarto con una classe dirigente da quinto mondo. Quando il sesto mondo, cioè il popolo italiano, si sveglierà sarà troppo tardi!

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Mar, 01/07/2014 - 11:02

colera, tubercolosi, rogna, scabbia, tutte malattie che da noi sono state debellate e gli ipocriti di coffee break su LA7 dicono che queste malattie si sviluppano solo perche' mettendo assieme cinque, sei, settecento persone, questo e' normalissimo. CHE BALLA! Quindi, chi va allo stadio, a un concerto, in un teatro, corre il pericolo di beccarsi il colera? Il fatto e' che in questa italia cialtrona dire che queste malattie sono portate dagli extracomunitari, e' razzismo!Riapriamo i manicomi e rinchiudiamoci i sinistri!

MateDe

Mar, 01/07/2014 - 11:03

Poveri commentatori de Il Giornale...fate sempre pessime figure: era una semplice varicella! Purtroppo non imparate mai dagli errori e sputate sempre veleno senza riflettere: brutta cosa l'ignoranza!

spectre

Mar, 01/07/2014 - 11:05

Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. ...Gli Italiani sono concettualmente un popolo stupido, governato da degli imbecilli fuori misura!!! e di solito gli stupidi sono quelli che muoiono prima degli altri!!! se non ci siamo estinti prima ora ci estingueremo per il buonismo di irresponsabili che stanno al governo e vogliono il male di una nazione e del popolo (loro simili) BASTARDI!!!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 01/07/2014 - 11:15

Di chi la colpa di tutto ciò, non solo del ritorno in Italia di malattie scomparse da tempo ma anche della morte orribile di trenta disgraziati? Degli scafisti, certo, ma anche di chi indirettamente, attraverso l'operazione Mare Nostrum, incoraggia questi scafisti. Mi immagino il ragionamento: carichiamo pure i barconi all'inverosimile, tanto appena al largo verranno gli italiani a rimorchiarci al sicuro. E così, grazie al ministro Alfano, alla lobby delle onlus (mai come in questo affare la definizione "non a scopo di lucro" è stata menzognera) e ai pretacci ipocriti (che si guardano bene dal mettere a disposizione dei migranti le loro immense proprietà immobiliari: preferiscono tenerle vuote, o farne dei lucrosi bed and breakfast, sempre senza pagarci l'Imu, ovviamente) le cose vanno di male in peggio, e il numero dei morti, paradossalmente ma non tanto, è destinato a crescere ancora.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 01/07/2014 - 11:16

Vaiolo? Ma il virus del vaiolo non era estinto? Così almeno proclamava l'OMS alcuni anni fa...

Raoul Pontalti

Mar, 01/07/2014 - 11:17

Varicella? da sospetto vaiolo a vaiolo delle scimmie a semplice varicella....Però che perfidi questi extracomunitari, ci portano anche malattie che da tempo avevamo debellate, come la varicella...Dove andremo a finire se non si pone rimedio a questa immigrazione selvaggia, magari ci portano anche il diabete...e l'Alzheimer....

laura

Mar, 01/07/2014 - 11:30

Siamo nella mani di un branco di dilettanti allo sbaraglio. Hanno fatto sbarcare tutti quelli che erano sul barcone con il clandestino infetto. Roba da pazzi da legare. E la quarantena? Cosa ne pensano gli abitanti di Catania? E poi la piantino di chiamarli profughi, come se arrivassero tutti dalla Siria e dall'Eritrea. Sono clandestini e basta.

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Mar, 01/07/2014 - 11:35

Naturalmente c'è un'enorme differenza tra vaiolo e varicella. Tuttavia non va dimenticato che la varicella è una malattia che spesso può rivelarsi di gravità non trascurabile se contratta in età adulta. Ho conosciuto persone che, essendosi ammalate di varicella da adulte, sono andate incontro a serie complicanze tali da richiedere il ricovero, e una di loro è addirittura deceduta.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 01/07/2014 - 11:41

Ok Pontalti, si prende atto. Ma rimane inevaso il solito, dannato, dettaglio. Ste malattie sempre dall'Africa e/o Medioriente arrivano. Mai dalla Svezia o Scandinavia. Sfiga?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 01/07/2014 - 11:41

Più che dalle malattie infettive, magistralmente illustrate dal Dr. Prof. Pontalti (che, quanto prima, provvederò ad invitare presso l'Ordine dei medici della mia città per illustrare i più recenti progressi dell'Infettivologia tridentina), l'Africa è affetta da patologia riproduttiva parossistica. La fame, evidentemente, rappresenta un potentissimo stimolante della libido. E, non potendo perderlo nei pasti, il tempo lo si impiega più proficuamente nelle conoscenze (nel senso biblico della parola) non "protette". Il risultato pratico: fuga dalla carestia e rifugio nella ricchissima Italia i cui abitanti saranno ben felici di pagare tasse sempre più esose per soddisfare le esigenze esistenziali di questo continente.

steluc

Mar, 01/07/2014 - 11:42

Questa storia della varicella mi ricorda tanto il raffreddore di Breznev..... sveglia , se fosse vaiolo ( ma non era debellato?) o Ebola , pensate che verrebbero a dircelo? e da quando i malati di varicella sono trasportati con l'elisoccorso?

berserker2

Mar, 01/07/2014 - 11:47

Ma vabbè.....che sarà mai un pò di vaiolo! Ma vuoi mettere la felicità delle risorse, gli occhioni sgranati, le manine tese, la commozione dei sottanati, gli occhi lucidi e i lacrimoni dei soccorritori, la gioia di permettere a milioni di afro-sottanati di campare alle spalle degli italiani, senza mai fare un cazzo, senza sapere fare un cazzo, mantenuti a vita, assistiti a vita, col ricongiungimento famigliare esteso ai vicini di casa e al portiere. Solo un egoista occidentale può pensare di essere preoccupato per epidemie, pandemie, stupri, spaccio, rapine, prostituzione, violenze....!

Ritratto di deep purple

deep purple

Mar, 01/07/2014 - 11:54

Per il momento Alfano non corre rischio di infezioni. Questo dice tutto (e non dite che non avete capito).

bruno49

Mar, 01/07/2014 - 12:03

Quanti commentatori ignoranti su questo blog! Parlano di malattie infettive senza sapere di cosa parlano. Sarebbe troppo lungo spiegare scientificamente punto per punto, malattia per malattia. Il vaiolo poi ... che fesseria gigantesca! Sapete quali sono le malattie "infettive" più pericolose e contagiose? La paura, la nevrosi d'ansia, i pregiudizi, gli odi preconcetti. Ma questo non c'entra con il gravissimo problema della gestione dei flussi migratori, in Italia più acuto che altrove. Un infettivologo

Mr Blonde

Mar, 01/07/2014 - 12:08

buri&co non voglio negare il problema dell'immigrazione, anzi, ma continuare a difendere il vecchio reato di immigrazione clandestina è fuori dal mondo, se solo considera che a conti fatti si trattava di una pratica burocratica che intasava tribunali ed impegnava forze di polizia solo per rimpatriare a nostre spese gli immigrati dietro il pagamento (promesso) di una oblazione monetaria. All'epoca non c'erano quei flussi che abbiamo oggi grazie alla sconsiderata politica nel nord africa. Saluti

labrador

Mar, 01/07/2014 - 12:10

raoul pontaldi, sempre più saccente e onnipresente, ma se a te stà bene questa situazione, lascia il tuo bel paesello e vai a prestare soccorso, tanto tutte le malattie sono estinte!!!

Palermitano

Mar, 01/07/2014 - 12:17

RIDO DA ORE A CREPAPELLE. CESSATO ALLARME, L'IMMIGRATO AVEVA UN PRINCIPIO DI BANALISSIMA VARICELLA E NON DI VAIOLO O ALTRE GRAVI MALATTIE! IERI PER ORE I LEGHISTI, UTENTI E CERTI GIORNALI DELLA DESTRA HANNO INONDATO IL WEB SU UNA FANTOMATICA MALATTIA PERICOLOSISSIMA CHE AVREBBE AVUTO UN IMMIGRATO (VAIOLO DELLE SCIMMIE O ALTRO) E CHE AVREBBE CONTAGIATO GLI IMMIGRATI E GLI ITALIANI. EBBENE ERA LA BANALISSIMA E INFANTILE VARICELLA! E PER ORE I LEGHISTI CI HANNO FATTO PURE I COMUNICATI! ah ah ah ah ah

Palermitano

Mar, 01/07/2014 - 12:21

L'ALLARMISMO SULLA FALSA LEGGENDA DEGLI IMMIGRATI CHE PORTANO MALATTIE E' QUALCOSA DI ESECRABILE. LA TBC NON L'HANNO PORTATA GLI IMMIGRATI. E' LATENTE IN TUTTE LE PERSONE ITALIANE DALLA MEZZA ETA' IN POI, SOPRATTUTO ANZIANI. LA SCABBIA NON E' PORTATA DA IMMIGRATI. L'EBOLA E' LEGATO AD ACQUA SPORCA E IN OGNI CASO UN MALATO DI EBOLA NON PUO' ARRIVARE IN ITALIA PERCHE' MORIREBBE LUNGO LA TRAVERSATA. AL VAIOLO GLI ITALIANI SONO VACCINATI E IN OGNI CASO NON ESISTE PIU' AL MONDO, E' STATO DEBELLATO NEL 1977, ERA UNA BUFALA CLAMOROSA QUELLA DEL VAIOLO PORTATO DAGLI IMMIGRATI!

Palermitano

Mar, 01/07/2014 - 12:24

dal televideo rai: IMMIGRATI E SANI "Sono sani, forti e giovani. Quando gli immigrati approdano in Italia, sono stremati dal viaggio ma di solito non hanno problemi seri di salute: stando ai dati più recenti sui migranti sbarcati a Lampedusa da marzo a settembre, su 24.000 persone solo 7 sono risultate positive alla Tbc.... Le malattie infettive, così come le altre patologie, risultano comunque meno comuni nei migranti che nella popolazione italiana: gli immigrati non portano malattie e non contagiano quasi mai i nostri connazionali, in alcuni casi è vero il contrario. Lo segnalano i massimi infettivologi italiani riuniti per il X Congresso Nazionale della Società di Malattie Infettive e Tropicali, all'Arsenale Porto della Maddalena". http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/articolo.jsp?id=10344

bruno49

Mar, 01/07/2014 - 12:30

#Deluso_da_tutto: giusto quello che dice sulla varicella e sulle sue complicanze. Ma allora dovremmo dire che le epidemie di tale malattia che da sempre colpiscono i nostri bambini sono un pericolo per il popolo italiano? Un infettivologo

Ritratto di danutaki

danutaki

Mar, 01/07/2014 - 12:34

@ Raoul Pontalti....ci parli anche della meningite e della lebbra !! È sempre piacevole e divertente leggerla....ancor più che ridere di Sarkozy !!!

claudio faleri

Mar, 01/07/2014 - 12:47

è solo varicella....lo dicono loro ma il vero non si saprà mai, intando tbc, vaiolo e menengite sono ritornate....applausi

claudio faleri

Mar, 01/07/2014 - 12:49

galaverna quando apri la bocca, accendi il cervello, ci guadagni

canaletto

Mar, 01/07/2014 - 12:50

ORMAI SIAMO LA COACA DELL'AFRICA E SIAMO PURE DERISI DALLA UE CHE CI PIGLIA PER IL KULO. CON MARONI ERA CESSATO CIO'. ABBIAMO UN GOVERNO E DEI MINISTRI CAGA MOLLA, RENZI, ALFANO & SOCI E QUALCUNO LI CHIAMA SALVATORI?????? IO DI SALVATORE CONOSCO SOLO IL PARRUCCHIERE SICILIANO. E DEI MARO'??????? DI NUOVO SILENZIO COMPLETO E QUEL FANFARONE DI RENZIE FA TANTE PROMESSE E PAROLE E NESSUN PASSO AVANTI, SOLO NUOVE TASSE E NIENTE RIDUZIONI DI SPESA MA AUMENTO DELLA DISOCCUPAZIONE. MA VOI CHE LO AVETE VOTATO VE NE RENDETE CONTO CHE VI HA PRESO PER IL CULO?????

bruno49

Mar, 01/07/2014 - 12:57

AIDS: si è sviluppato prima negli Stati Uniti e ad Haiti e poi si è diffuso in tutto il mondo. Colera: endemico nel mare prospiciente la Louisiana e il Texas, e nel mar Giallo SARS e Coronavirus: nati in Estremo Oriente e diffusi per primi in Canadà e Stati Uniti Peste: ultimi focolai nelle sperdute regioni interne degli Stati Uniti Poliomielite: focolai in Israele, Est Europa e Finlandia Tubercolosi: tipica ai nostri tempi dei paesi industrializzati affetti dall'epidemia di HIV Ebola, Marburg e Lassa originata da animali delle foreste africane. Altre Febbri Emorragiche Virali: diffuse in tutto il mondo e anche in Toscana Epatiti A, B e C, tifo addominale: molto diffuse anche nell'Italia Meridionale Malaria e Dengue: Sud America, Africa Tropicale e Subtropicale (non nell'Africa settentrionale) Estremo Oriente Sifilide ed Herpes Genitale: tipiche dei Paesi evoluti, ma dai costumi sessuali discutibili Eccetera, eccetera. Un infettivologo

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 01/07/2014 - 13:01

raoul pontalti il 1° della classe colle sue elucubrazioni copiate onnipresente.Tornando ai vari problemi di malattie non vorrei che i nostri bravi portavoce del governo scambiassero per semplice raffreddore anche le più terribili malattie infettive per tranquillizzare il popolo bue.

lisanna

Mar, 01/07/2014 - 13:10

QUESTE SONO LE LORO GUERRE, QUESTI (POVERACCI) SONO I LORO PROFUGHI. SE CI FOSSERO I MUSULMANI MODERATI (tanto cari ai politici ) QUESTI SI SAREBBERO RIBELLATI AD AL QAEDA, ALL'ISIS, AD HAMAS ecc

gigetto50

Mar, 01/07/2014 - 13:14

.....malattie infettive non sono il vero problema....sono comunque curabili e poi basta introdurre la quarantena Il vero problema sono i numeri, le centinaia di migliaia/milioni pronti a venire qui. Ammettendo che siano tutti sani ma poi? Lavoro etc..etc.. Sapendo che gli altri paesei europei non li vogliono perché hanno i flussi migratori rigorosamente controllati numericamente in base alle necessita' d'impiego, la maggioranza di questi rimarra' in Italia. A fare cosa? Lavorare? E dove? Sappiamo come va a finire: andranno vagabondondando per il paese (trasporti non pagano di certo....) elemosinando e in certi casi e per forza maggiore dettata dalla necessita', delinquendo. Grazie cattocomunisti.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 01/07/2014 - 13:14

Fatemi capire, geniacci berluscones, ma se ci fosse Berlusconi al Governo cosa farebbe? O meglio cosa faceva visto che c'e' stato un bel po' di vedetta?

obiettore

Mar, 01/07/2014 - 13:19

Vajuolo, no, varicella. Colera ? Ma và, dispepsia. Tifo ? E' solo indigestione. Kobobo ? Colpa nostra che lo abbiamo emarginato. Avanti tutta, nel mare nostrum.....

claudio faleri

Mar, 01/07/2014 - 13:35

il punto di forza di rifondazione è l'ebola, loro sperano che annienti la popolazione italiana, sempre odiata ma buona per puppare

Raoul Pontalti

Mar, 01/07/2014 - 13:38

steluc e gianni verde un infettivologo di professione (bruno49) vi ha già dato praticamente dei bananas e io confermo la diagnosi: qui il governo non c'entra un beatissimo cazzo perché gli stipendiati con le nostre tasse della sanità marittima, militare, etc nonché quelli degli Istituti e laboratori che presiedono alle diagnosi sierologiche, colturali, etc. sono soggetti alla legge e pertanto una malattia espressamente contemplata dal Regolamento Sanitario Internazionale e dal Regolamento di Polizia sanitaria deve essere immediatamente denunciata anche al livello internazionale (OMS) e si devono immediatamente assumere i provvedimenti normativamente prescritti che in taluni casi sono davvero drastici e che non possono proprio per la loro natura e imponenza (quarantena di navi o di intere strutture a terra ad es.) passare inosservati. Il vaiolo poi sarebbe impossibile nasconderlo perché occorrerebbe procedere alla soppressione e alla distruzione con il fuoco di tutti gli occupanti della nave al fine di evitare che sfugga il virus ma questo è un provvedimento che si attua solo sulle bestie...Non sapete di cosa parlate e allora state zitti...però potete sempre insultami, così almeno vi sfogate.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 01/07/2014 - 14:04

Iil vaiolo è scomparso come malattia già da qualche anno!

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mar, 01/07/2014 - 14:13

Perché pensate che in questa pletora di ipocriti bugiardi qualcuno ci direbbe se hanno la lebbra,il vaiolo o l'ebola ??? Dato che questi clandestini si muovono liberamente in Italia (prova ne sono i famosi "pedoni" segnalati in autostrada ed i treni invasi da gente di tutte le razze )vedrete che prima o poi scoppierà una bella epidemia ed allora i nostri governanti forse si renderanno conto del disastro che hanno provocato al nostro Paese ed a tutti gli Italiani.

egi

Mar, 01/07/2014 - 14:14

bruno49, Vale per tutte le teste bacate che non possono capire per mancanza di neuroni, a casa mia quando ci si ammala di influenza, non ci proteggiamo con tute da laboratorio e mascherine, visto che non è carnevale non dico di capire ma almeno un piccolo dubbio anche nelle teste vuote dovrebbe sorgere.

rickard

Mar, 01/07/2014 - 14:16

@Raoul Pontalti: ma si rende conto di quello che dice o parla tanto per parlare?! Come sarebbe a dire che il governo non c'entra niente? Se il governo varasse una legge per impedire gli sbarchi il rischio di importare malattie infettive dall'Africa sarebbe molto ridotto o addirittura assente. Non mi sembra che servano geni per capirlo.

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 01/07/2014 - 14:32

Tranquilli!! è solo un raffreddore...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 01/07/2014 - 14:35

Una cosa è certa. Qui i soliti supporter pro invasione negherebbero perfino l'avvelenamento da piombo cinetico. Darebbero la colpa alle tubature dell'acqua.

NoSantoro

Mar, 01/07/2014 - 14:36

Ma è una prassi standard che tutti i malati di varicella siano inviati in elicottero all'ospedale Spallanzani di Roma (Istituto Nazionale per le Malattie Infettive)?

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Mar, 01/07/2014 - 14:43

Tranquilli, ecco la "ricetta" di matteo & co. contro questa ed altre emergenze: 80 euri per tutti e per sempre! Una vera e propria panacea che dissiperà ogni forma di malcontento e di malessere sociale, un po' come il bromuro somministrato ai soldati per tenerli tranquilli. Del resto, i numeri gli danno sempre più ragione e premiano a gran voce la sua "ricetta": 40% alle europee di un mese fa, 43% nel sondaggio swg dell'altro ieri, e, di questo passo, un bel 50% a breve!

bruno49

Mar, 01/07/2014 - 14:46

#egi: Lo Spallanzani, dove io lavoro da tanti anni, è una struttura di eccellenza ed è stato identificato come centro di riferimento per gli allarmi infettivologici e per il bioterrorismo. Se c'è un allarme, è obbligatorio che scatti un procedimento che prevede anche le tute da laboratorio e le mascherine. Poi quando l'allarme è cessato, tute, mascherine ed altro vengono dismesse. Si lasci servire: il virus vaiolo non circola più in natura da 40 anni; è presente solo in alcuni selettivi laboratori statunitensi e russi (ex Unione Sovietica). Si lasci servire e dia retta a chi lavora sul campo.

pastello

Mar, 01/07/2014 - 14:46

X mrblonde = Meglio rimpatriarli a nostre spese un volta che mantenerli a vita. Tralasciando il resto....

spectre

Mar, 01/07/2014 - 14:48

vedo che sono tutti scienziati i sinistronzi presenti qui.... bravi ...però adesso andate ad aiutare e soccorrere i vostri beneamati negri

Raoul Pontalti

Mar, 01/07/2014 - 14:57

Mario Galaverna la scabies norvegica (scabbia crostosa: la forma più grave) si chiama così perché viene dal Sahara....In realtà l'Africa , così come l'Asia e le Americhe alle latitudini subtropicali, presenta il problema delle malattie tropicali e subtropicali legate al clima che a sua volta condiziona gli agenti eziologici di malattie infettive e parassitarie e soprattutto i loro vettori biologici. Ma queste malattie ci interessano solo se si va in Africa oppure se, a causa dei mutamenti climatici e all'importazione incauta di vettori compatibili con certi agenti eziologici magari dall'Estremo Oriente (zanzara tigre!), i vettori biologici si installano sul territorio europeo consentendo la endemizzazione della malattia. E' ciò che si teme ad es. per la febbre chikungunyia malattia virale veicolata da zanzare, mentre per la West Nile Disease in cui l'uomo con il cavallo è ospite accidentale a fondo cieco (serbatori naturali i volatili, vettori le zanzare) si è già assistito all'insediamento sul territorio nazionale. Ma le malattie che ci interessano per le conseguenze e che non siano zoonosi e quindi massimo responsabile della diffusione e del contagio è l'uomo stesso non sono originarie dell'Africa e gli Africani eventualmente le buscano qui, dall'influenza alla TBC, dalle salmonellosi alle campilobatteriosi e alle tossinfezioni alimentari, etc. Anche la sifilide non viene dall'Africa (ma dalle Americhe a partire dal XVI sec.). La meningite meningococcica evocata da qualcuno è ubiquitaria e per la verità meno frequente nel meridione d'Europa e in Africa che altrove e sempre in Italia viene ben trattata, sì che i casi secondari sono rari a differenza che ad es. negli USA. Non arrampichiamoci quindi sugli specchi per cercare untori che comunque non sono quelli che i bananas si aspettano: con 60.000 persone arrivate in sei mesi sino ad ora tre casi clinici per malattia infettiva grave? Ma ci faccio subito la firma per la mia Trento...

spectre

Mar, 01/07/2014 - 15:10

RAUL PONTALTI BANANAS SEI TU CHE AMI I TUOI FRATELLI NEGRI!!!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 01/07/2014 - 15:28

Uno .......spectre..........si aggira per l'Europa! Ma vattelapiainsaccoccia !

horus53

Mar, 01/07/2014 - 15:35

dopo essere stato colpito da quella che è stata diagnosticaca come "herpes zoster"(il fuoco di sant'Antonio), una patologia virale derivata di chi ha già avuto la varicella; ho avuto la precauzione di far mettere in cultura da mio figlio biologo, il siero delle pustole....questo perchè il mio medico mi ha detto che, nel mio paese, moltissime persone soffrivano della stessa patologia che, come risaputo, è una derivazione del virus della varicella che si ripresenta quando il sistema immunitario riduce la sua capacità di interdizione del virus. visto che io, professore universitario, sono una persona molto curiosa ho mandato la cultura virale ad un laboratorio fuori Italia ed è risultato che è un virus tipico della Africa con alta capacità di contagio e che non esistono farmaci o forme di cura ..... ho chiamato molti amici sanitari che mi hanno confermato che moltissime persone soffrono di quello che viene diagnosticato come "fuoco di sant'Antonio" ma ...... mi chiedo se a qualcuno del ministero della sanità ineressi oppure tutto viene messo a tacere perche a nessuno fa comodo far sapere di questa epidemia!!!!

Raoul Pontalti

Mar, 01/07/2014 - 15:45

camerata rickard benvenuto a dire cazzate....il riferimento al governo nel mio commento era dovuto al fatto che degli spiriti ameni avevano ipotizzato una secretazione governativa di un caso di...vaiolo! Sulla legge per impedire gli sbarchi: ma l'hai pensata tutta la notte questa cagata pazzesca? Si potessero impedire gli sbarchi non occorrerebbe una legge, bastando quelle che già esistono, solo che materialmente non si riesce ad impedire gli sbarchi perché non si può sparare contro i barconi (per norme nazionali ed internazionali) e i profughi vanno non solo soccorsi ma anche accolti (specifica norma internazionale anche qui).

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 01/07/2014 - 15:57

Sani od infetti l'inc*lata economica e sociale è garantita. Atteso che a costoro verrà impedito, alla faccia di Schengen, l'ingresso negli altri stati europei. Tra infettivologi autentici ed improvvisati stiamo perdendo...la strada di casa. L'unica profilassi dotata di una qualche efficacia resta il blocco navale davanti alle coste libiche. Quello cui pare non essere interessato nessuno. Tantomeno l'Italia democratica ed antifascista.

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 01/07/2014 - 16:02

Quello che piuttosto mi meraviglia è che non si abbia mai avuta ancora alcuna epidemia di alcun tipo, nonostante le disumane condizioni di promiscuità nei loro viaggi disperati. Neanche un'influenzina, niente di niente. Che anticorpi !

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 01/07/2014 - 16:14

TRANQUILLIIII Il Prof SUDTIROL-MARXISTA (che riceve gli ordini di minimizzare dal Bottegone )ci spiega che praticamente nessun tipo di contagio è possibile. Finora però abbiamo visto gli autobus provenienti dal sud, scaricare "RISORSE" alla stazione di Rogoredo Milano (che non è Rovereto)ma nessuno nel suo bel Verde Trentino (per il quale ci mette la mano)chissa perche hanno scaricato risorse in tutta l'Italia Meno che li!!!! MI RACCOMANDO PROFESSORE stia attento a non prendersi un raffreddore di quelli incurabili!!! HAHAHA Saludos

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 01/07/2014 - 16:18

Va bene saccenti rossi e professori vari. Il Jihad islamico NON è un problema. Le enclavi etnico culturali NON esistono o, se esitono è colpa nostra. Le malattie virali NON vengono trasmesse ma siamo NOI a infettarli. I costi NON sono importanti. C'è posto per tutti purché rimangano fuori dai VOSTRI quaglioni ( grosse quaglie). Diciamo che la NON realtà rossa è la VERA realtà che NOI NON VEDIAMO perché ottenebrati dall'odio razzista. Quindi, che futuro disegnate per i NOSTRI FIGLI ITALIANI SFIGATI perché AUTOCTONI?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 01/07/2014 - 16:52

Leggo che Il PROF SUDTIROL-MARXISTA è ritornato a menzionare le leggi nazionali ed internazionali che (secondo Lui) ci obbligano ad andare a (soccorrere dice Lui).Solo che c'è una bella differenza tra il soccorrere e l'andare a recuperare caro Prof. Soccorrere in Italiano vuol dire fermarsi di fronte a d un qualsiasi incidente per prestare le prime cure (DEVOTO OLI)Andare a recuperare vuol dire, mettetevi pure in mare a cavallo di un tronco che vengono gli Italiani a recuperarvi!!!! Solamente dei MENTECATTI come quelli che ci stanno S/governando non riescono(o fanno finta di non riuscire) a capire che quello che loro hanno messo in piedi (mare nostrum) altro non è che una ISTIGAZIONE al TRAFFICO DI SCHIAVI, schiavi che una volta in Italia vanno accuditi curati e mantenuti a nostre spese. Prof a Lei hanno già tolto l'adeguamento al costo della vita della sua pensione???? Al sottoscritto siiii da 3 anni!!!!! Se un qualsiasi governo di un qualsiasi paese si preoccupa più degli STRANIERI che dei suoi cittadini sa come si chiama per me, GOVERNO RAZZISTA!!! E proprio Lei parla di solidarieta!!! Lei che sta in una regione autonoma che riceve da Roma più di quello che paga in tasse!!! Tanto i soldi sono quelle delle tasse pagate dai Leghisti,razzisti, ubriaconi e ruttatori!!!! Que este mejor cada dìa.

Raoul Pontalti

Mar, 01/07/2014 - 17:08

horus53 visto che sei un professore unversitario sei Tu che insegni a me che le cose hanno un nome, gli esseri viventi latinamente anche un cognome (denominazione binomia linneana) e spesso dei soprannomi (indicanti stipiti, ceppi, sierotipi, etc.)..La denominazione dei virus in genere però è data dal nome della malattia causata seguita dal termine virus, talvolta si specifica il sierotipo (il VZV ha però un solo sierotipo) oppure l'origine geografica. Non risultando denominazioni diverse (unico sierotipo) per il virus della varicella-zoster in base alle origini geografiche (tra l'altro il virus è ubiquitario) è da ritenere che il visus in qustione identificato dal fantomatico laboratorio di virologia estero sia di specie diversa: è possibile consocerne il nome con cui è stato identificato? Grazie professore.

horus53

Mar, 01/07/2014 - 19:32

Raoul ti faroò sapere da mio figlio che è biologo e specializzato (io sono un semplice antropologo ), se mi fornisci l'uso specifico e la finalità concreta perchè da quello che vedo qui non frega niente di ciò che accade agli italiani con gli sbarchi forzati moralmente, soprattutto da qualcuno vestito di bianco....

Palermitano

Mer, 02/07/2014 - 01:30

COMPLIMENTI A RAOUL PONTALTI E AL SUO COLLEGA. COME VEDETE C'E' UN ABISSO. LA SUPERIORITA' MORALE, ETICA, CULTURALE, SCIENTIFICA, ANTROPOLOGICA, INTELLETTIVA E INTELLETTUALE DEGLI ANTIRAZZISTI E' PROVATA SCIENTIFICAMENTE. I RAZZISTI INVECE SONO UNA RAZZA INFERIORE E IGNORANTE! FUORI I RAZZISTI DALL'ITALIA!