Scatta l'allarme rom: assalto ai treni estivi da Milano a Napoli

Aggrediscono pendolari e turisti nelle stazioni col pretesto di aiutarli a portare i bagagli . "Il Giornale" ha già raccontato il problema ma siamo stati denucniati per "razzismo"

Il racconto della nostra lettrice è in presa diretta: «Stazione Termini di Roma. Salgo sul treno che deve portarmi a Venezia. È invaso dagli zingari. Sono decine. Ci assediano, ci minacciano. Un signore coreano rifiuta di farsi portare la valigia. Gli sputano in faccia. Interviene una dipendente delle Fs. La minacciano morte. Chiamo il 113. Arrivano gli agenti della Polfer. Fuggi fuggi generale. Negli uffici della polizia ferroviaria sono almeno 50 i rom in stato di fermo. Ma i poliziotti allargano le braccia e mi dicono: “Domani saranno tutti di nuovo liberi, a fare quello che facevano oggi...”».

La nostra lettrice ancora non lo sa, ma con questo testimonianza rischia di essere denunciata per «istigazione all'odio razziale». Non è una battuta, parliamo per esperienza diretta.
Diciassette maggio 2014. Il Giornale titola a piena pagina: «Firenze, se vuoi prendere il treno devi pagare il pizzo ai rom». Nel giro di poche ore, il reportage viene ripreso da decine di siti ottenendo migliaia di «mi piace» e centinaia di commenti che confermano la veridicità del problema. Pochi giorni dopo ci troviamo denunciati all'Ordine dei giornalisti per «istigazione all'odio razziale». Abbiamo raccontato ciò che abbiamo visto, ma a una associazione fiorentina per la difesa dei rom, la nostra cronaca non è piaciuta. L'associazione pro-rom ci accusa di aver impiegato il termine «zingari» in modo «dispregiativo» e di aver «calunniato» degli «onesti lavoratori» impegnati solo ad «aiutare» i viaggiatori alle prese con bagagli e biglietterie elettroniche. Ieri sul sito del Corriere della sera un collega ha ripreso con una telecamera nascosta quanto accade nella stazione Santa Maria Novella, ben nota al premier Renzi nonché ex sindaco del capoluogo toscano.

Titolo del video choc del Corriere.it: «L'assedio ai turisti in stazione: in 50 attorno al treno». Le immagini «rubate» sono esattamente la trasposizione in versione video, di quanto pubblicato due mesi fa dal Giornale. Si vedono uomini e donne di «etnia rom» (guai a chiamarli «zingari», diventi subito razzially scorrect) che con fare minaccioso si avvicinano ai passeggeri chiedendo denaro per i loro servigi. Altro che «onesti lavoratori» che «aiutano» a portare i bagagli o a fare i biglietti. Chi si rifiuta, come minimo si becca una parolaccia o, peggio, uno sputo in faccia (come scritto dal Giornale e ora documentato in maniera cruda anche dal «filmino» del corriere.it). Scene di (stra)ordinario degrado che però non sono solo una prerogativa della stazione fiorentine. Scene più o meno simili si ripetono quotidianamente anche negli altri principali scali ferroviari: Milano, Venezia, Bologna, Roma, Napoli, Bari, Palermo. Dal Viminale arrivano conferme: gli interventi da parte degli agenti della Polfer sono aumentati negli ultimi tre anni di almeno il 20%.

Una situazione che preoccupa non poco i sindacati di polizia: «Il nostro organico è rimasto lo stesso, anzi in alcuni casi è diminuito. Ma purtroppo ma le stazioni in cui operiamo diventano giorno dopo giorno sempre più a rischio». Borseggi, scippi, rapine, aggressioni risultano in costante aumento perché gli scali ferroviari rappresentano, «tradizionalmente», luoghi di ritrovo per sbandati di ogni genere: camere iperbariche in cui la decompressione delinquenziale rischia di esplodere ogni minuto. Una corte dei miracoli che, oltre alla componente nomade, contempla anche comunità «stanziali» formate da tossicodipendenti, barboni e disperati vari. Alcuni sono innocui, altri violenti. E spesso sono proprio gli inoffensivi a essere le prime vittime di organizzatissimi racket che sovrintendono a qualsiasi attività: dall'invalido che chiede l'elemosina al facchino abusivo, tutti sono schierati in rispettive aree di «competenza» e tutti a fine giornata devono versare il pizzo al racket, compresi i clochard per poter dormire «tranquillamente» nei loro cartoni.
In mezzo a tutta questa «bella gente» ci siamo noi passeggeri. Prima di salire in treno, d'obbligo farsi il segno della croce.

Commenti

eureka

Mar, 08/07/2014 - 08:55

Aggiungiamo pure che a Milano, alle macchinette della Stazione Centrale, quando vai a farti il biglietto sei subito molestato da 'estranei' che ti vogliono insegnare o fare il biglietto per conto tuo dietro mancia finale.....obbligatoria.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 08/07/2014 - 10:43

se capitasse a me, farei causa al capo stazione. E' lui il responsabile dell'impianto ferroviario.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 08/07/2014 - 11:04

L'allarme è in corso ormai da un decennio. Ma rimane inascoltato da chi, per mandato istituzionale, dovrebbe provvedere alla nostra sicurezza. Molto più importante raccattare feccia senza arte nè parte (e poi mantenerla, vita natural durante, a nostre spese)per i quattro angoli del mediterraneo. Le industrie chiudono per fallimento o delocalizzazione, la cassa integrazione è alla canna del gas...ma nulla turba la serenità dei nostri governanti e la loro determinazione a trasformare questo paese in un immondiziaio.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 08/07/2014 - 11:59

...Non conosco il contenuto della lettera della signora alla quale la Redazione si riferisce ma, a "scatola chiusa", la condivido pienamente. I responsabili delle istituzione, ma che responsabili non lo sono affatto, continuano a tenere gli occhi chiusi per non vedere, anche perché non hanno strumenti per agire. Sappiano i cittadini che, i numeri forniti dall'ISTAT sull'andamento dei fenomeni delittuosi, furti, scippi, rapine, estorsioni, ecc, non sono che la decima parte di quello che avviene in realtà; Tantissimi reati non vengono nemmeno denunciato dai cittadini in quanto finisce solo con l'essere una perdita di tempo. Chi è per dovere tenuto alla ricezione delle denunce, rende noto solo i fatti più eclatanti, in quanto, nessuno ha interesse a rendere nota la situazione carente ma veritiera della pubblica sicurezza nella propria giurisdizione. Gli autori di un'altissima % di delitti di cui sopra, sono riconducibili alle categorie "protette" da voi nominate e da me non indicate.

giolio

Mar, 08/07/2014 - 15:07

perché ? non ci organizziamo noi italiani, armiamoci con mazze da baseball.facciamo una bella ronda .Invece di chiacchierare.Alla faccia delle autorità: e di tutte le persone che li difendono???????

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 08/07/2014 - 17:12

CARO GIOLIO!!! Ma cosa scrive??? Vuole per caso essere condannato per RAZZISMO???? Qualcuno si ricorda delle RONDE PADANE???? Ormai l'Italia non è piu degli Italiani!!! I CATTOCOMUNISTI sono riusciti nell'intento di sottraerla ai legittimi "PROPRIETARI" per metterla nelle mani dei DELINQUENTI delinquenti come LORO!! Perchè solo dei delinquenti possono lasciare che tutto ciò avvenga a danno dei loro S/governati. Quando nel 1994 l'Umberto decise di far cadere il primo governo Berlusconi, dissi in un'intervista telefonica a Giancarlo Santalmassi nella trasmissione RADIO ANCH'IO, che questo fu un grosso errore che avrebbe consegnato il paese nelle mani dei CATTOCOMUNISTI che l'avrebbero ridotto come ora si trova,e quindi quando nel 1999 si INSEDIÒ (senza che si tenessero le elezioni come sta succedendo tutt'ora) un certo Dalema,alla PDC ho deciso di andarmene dal belpaese. Allora agli occhi dei miei amici e conoscenti ero sembrato un pessimista, ora se ne stanno rendendo conto che avevo ragione!!! Saludos

rennox60

Mar, 08/07/2014 - 17:58

una idea che condivido. un aiuto alla polizia ferroviaria che impastoiata com'è non può neanche sfiorarli con un dito. Un servizio civile da affidare a prestati ed allenati volontari, anche a mani vuote ma grandi come badili. Anziché allenamenti virtuali in palestre, un allenamento reale nelle stazioni!!! Accetto proposte.

rennox60

Mar, 08/07/2014 - 17:58

una idea che condivido. un aiuto alla polizia ferroviaria che impastoiata com'è non può neanche sfiorarli con un dito. Un servizio civile da affidare a prestati ed allenati volontari, anche a mani vuote ma grandi come badili. Anziché allenamenti virtuali in palestre, un allenamento reale nelle stazioni!!! Accetto proposte.

Anonimo (non verificato)

rennox60

Mar, 08/07/2014 - 18:05

si dovrebbe smettere solo e sempre con le lagne: è ora di agire a palme aperte per ripulire stazioni e posti pubblici dal liquame di scarto sociale, e chi non è d'accordo, lo si invita a collaborare, pur sapendo che di teste di cazzo buoniste e sboldrinesche ne siamo pieni. Provate a chiedere anche ad un solo qualsiasi tutore dell'ordine un suo pensiero, e ve ne farete una ragione: ma ora basta!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 08/07/2014 - 19:31

QUELL'INCAPACE DI ALFANO COSA FA ? SI CHIUDE GLI OCCHI NASO E BOCCA COME LE TRE SCIMMIETTE ??

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 08/07/2014 - 19:38

e il governo dei PSICOSINISTRONZI che fa? finge di non vedere? se ne frega? tanto chi paga sono i contribuenti che, oltre ad essere tartassati, devono viaggiare anche con zingari e rom.... PSICOSINISTRONZI ma vergognatevi di aver votato il vostro partito di MERDA!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Roberto di Bruno

Roberto di Bruno

Mar, 08/07/2014 - 19:42

Se non siamo protetti da chi avrebbe il dovere di proteggerci, non si potrebbe, tutti insieme, fare causa a tutti costoro per omissione d'atti d'ufficio? (Intanto continuiamo pure tranquilli e beati a votare a sinistra oppure, a destra, per quanti credono di guadagnar voti proclamandosi "moderati").

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 08/07/2014 - 19:42

DEPORTIAMOLI IN SIBERIA! PARASSITI !

filder

Mar, 08/07/2014 - 19:51

La nostra povera Italia in mano a questi delinquenti protetti da una certa magistratura ed uomini politici che li spalleggiano per i propri interessi e poi la definizione tra zingari e nomadi o rom, cambia poco o niente il risultato rimane invariato ed andando di questo passo la gente onesta dovrà pur cominciare a farsi giustizia da soli e poi sarà quel che sarà.

Ritratto di CaptainHaddock

Anonimo (non verificato)

Linucs

Mar, 08/07/2014 - 20:00

Ma se la società è multiculturale, dove sono le svedesi?

Linucs

Mar, 08/07/2014 - 20:08

Per carità del Signore Iddio lasciate stare i rom, altrimenti si svegliano Pacifici e soci e comincia un'altra piazzata.

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 08/07/2014 - 20:23

La nostra povera Italia in mano a questi delinquenti e pure protetti...

antowen

Mar, 08/07/2014 - 20:38

povera Italia, che finaccia, ditelo ai buonisti che li difendono ancora..ditelo, perchè solo in Italia ci sono questi problemi che potrebbero essere risolti in meno di una settimana applicando la giusta punizione contro questi soggetti?

lamwolf

Mar, 08/07/2014 - 21:19

Questo è un altro dei motivi per cui stiamo vivendo in un paese di merda. Denunciati per razzismo??? Che vergogna, tartassati 365 giorni all'anno, derubati e abbandonati e questi la devono fare franca e guai parlarne!!! Ma un vaffa a chi di dovere noo!!!

Massimo Bocci

Mar, 08/07/2014 - 21:29

Questi sono veri ospiti (ZECCHE) IMPOSTI DAI PADRONI UE,......PERCIÒ COME TALI, SI FANNO I CAZZI PROPRI, non vorrete fare i maleducati e impedirglielo poi vi chiamano razzisti, e vi sanzionano perché IDIOTI vi opponete che qualcuno vi cachi in casa e poi noi ITALIOTI ABBIAMO GIÀ un nome certificato con un superlativo COGLIONAZZI super pagatori servi UE più, non vorrete che vi degradino a COGLIONI SEMPLICI, il titolo di super pagatori e' IRREVERSIBILE.

antonio54

Mar, 08/07/2014 - 21:55

Come si può ridurre un paese in queste condizioni, c'è da sprofondare dalla vergogna. Ormai l'Italia è diventato il paese più insicuro del Pianeta. Uno Stato che non difende i propri cittadini permettendo a questi delinquenti di agire indisturbati, non può definirsi tale. E' un'emerita schifezza...

leserin

Mar, 08/07/2014 - 22:39

Bene le ronde, e contestualmente servizi giornalistici comparativi che mettano in evidenza come si stava bene in Italia quando questa schifezza di Schengen con la sua libera circolazione non esisteva.

Keyser.soze

Mar, 08/07/2014 - 23:31

e mi associo all'esperienza della lettrice con qualcosa di simile. Sono un pendolare, prendo regolarmente il roma-nettuno. La mattina, non di rado vedo scendere i suddetti dal mio treno (i suddetti fanno i pendolari arrivando da Aprilia, orma residenza per molti di loro) e prendere servizio davanti ai vari freccia rossa/bianca/giallognola e via disquisendo. Qualche giorno fa ho fotografato alcuni di questi personaggi che se la sono presa a male. Le foto le avrei inviate a qualche quotidiano locale per continuare a denunciare quello che avviene nella Stazione Termini. Ho dovuto promettere al poliziotto di turno, una agente gentile e forse rassegnato per alcuni degli aspetti del suo lavoro, che non avrei inviato quelle foto a nessuno in quanto sarei passato dalla ragione al torto. E nel frattempo, io nell'ufficio con l'agente e i tizi fuori tenuto a bada da altri agenti che continuavano con le minacce. Nonostante i cumuli di fogli di divieto di accesso a Roma e le tante e continue denunce, quelli continuano a venire in stazione senza che molto si possa fare tanto non si trova un giudice che possa fare un processo in tempi decenti - non 4/5 anni - e comminare pene adeguate. Le foto le ho ancora e penso che altre ne faro'. Un vantaggio almeno, piccolo, insignificante c'e' stato: per tutto il tempo che sono rimasto nel gabbiotto con l'agente, i due tizi sono rimasti fuori la porta. E in quell'ora, almeno loro due non hanno fatto altri danni davanti al Roma-Venezia che era il treno preso di mira quel giorno.

battintesta

Mar, 08/07/2014 - 23:31

Se ci organizzassimo in " ronde" verremmo denunciati perseguiti condannati da qualche magistratucolo premuroso di farsi paladino di questi furbi parassiti prepotenti organizzati.

thelonesomewolf97

Mer, 09/07/2014 - 01:24

NON SI PUÒ CHIAMARE CON IL TERMINE GIUSTO PERCHÉ È RAZZISMO; DI QUESTO PASSO UN ASSASSINO NON LO SI POTRÀ CHIAMARE PIÙ COSÌ MA "UNO CHE HA ELIMINATO UN SUO NEMICO(?!); UN LADRO DIVENTERÀ UN ROBIN HOOD; UNA PUTTANA UNA DONNA CHE ARROTONDA PER VIVERE E COSÌ VIA.MA DOVE STIAMO ANDANDO? E IL MINISTRO DEGLI INTERNI CHE FA? PERCHÉ NON SI DIMETTE? PERCHÉ NON SI POTENZIA PIÙ POLIZIA E CARABINIERI, SPECIALMENTE IN AREE CRITICHE COME STAZIONI, PIAZZE E LUOGHI DI RIUNIONI PUBBLICI? LEGGENDO ALCUNI COMMENTI, TEMO PROPRIO CHE LA GENTE, STANCA, ALLA FINE SI ORGANIZZERÀ IN RONDE...E ALLORA, DI CHI SARÀ LA COLPA?

taxidriver63

Mer, 09/07/2014 - 06:38

basterebbe lasciare fare la ronda alle stazioni per un'oretta ai bravi ragazzi di Forza Nuova. Sono convinto che tornerebbe la tranquillità...

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Mer, 09/07/2014 - 07:48

E' questo, è proprio questo che tiene il nostro paese immobile da oltre venti anni. Le questioni non vengono affrontate tenendo conto del bene comune, ma solo dal punto di vista ideologico. Se il Giornale fa una denuncia va ignorata e ridicolizzata dai mezzi di informazione contrari. Si da sostegno ai ladri pur di non riconoscere una emergenza. Così come si da sostegno agli scafisti, anche se sfruttati dalla malavita organizzata. In nome della guerra ideologica di casa nostra abbiamo ceduto la sovranità nazionale. E poi dicono che diventiamo razzisti.

atlantide23

Mer, 09/07/2014 - 08:00

ma scusate, perche' non denunciate voi, l'ordine dei giornalisti, PER ISTIGAZIONE A DELINQUERE ?E santiddio, cosi' e' troppo! A questo punto penso davvero che troppa gente sia complice della delinquenza. Cavolo, ce l'abbiamo davanti agli occhi, la realta' e ci ostiniamo a non vederla ?

lakos29

Mer, 09/07/2014 - 08:19

auguro ai membri di questa associazione pro-rom di incontrare i loro protetti e di vedere le reazioni di questi onesti lavoratori al loro rifiuto.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 09/07/2014 - 08:52

Se questi Zingari hanno la Nazionalità Italiana ,che stiano alle regole, come tutti i cittadini, e si imponga loro le leggi Italiane, su tutti i fronti. La polizzia, DEVE USARE I BASTONI e NON FARSI INTIMIDIRE VE DA PAPA FRANCESCO NE DA QUEGLI IPOCRITI CHE STANNO ALLE ALTE CARICHE DEL GOVERNO.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 09/07/2014 - 09:43

Aggiungiamo pure Bologna stazione centrale! Mentre stavo salendo sul freccia rossa si è avvicinato un deliquente che GENTILMENTE si offriva a prendermi la valigia e aiutarmi a salire......dopo due secondi avete visto che si allontanato alla velocità della luce perchè gli stava arrivando in testa la borsa del computer. Giustizia fatta!... se il delinquente trova sette /otto tipi come il sottoscritto le prossime volte per offrire il suo 'disinteressato aiuto' ci pensa su due volte. Conclusione : oramai ognuno si difende come può..... e poi non venitemi a raccontae che non è vero che c'è insicurezza e che è solo percezione...non me la menate...la realtà è quella che io vedo con i miei occhi.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 09/07/2014 - 12:58

associazione pro rom??? papponi dell'accatto, complici di malaffare ma di che parliamo? è uno stato civile questo?? chiudete queste pseudoassociazioni, punto, "Ma i poliziotti allargano le braccia e mi dicono: “Domani saranno tutti di nuovo liberi, a fare quello che facevano oggi...”»." se lo stato VOLESSE(ma in realtà fa a mezzi coi rom e con i loro flussi) avrebbe già adottato quello CHE FANNO NEGLI ALTRI PAESI..gli alibi stanno a zero!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 10/07/2014 - 23:45

Anziché ricorrere a misure estreme, come quella delle mazze da baseball, bisognerebbe fare delle denunce. Associarsi in gruppi di cittadini contro tutti quei ciarlatani che si permettono di imporci l'uso di termini "corretti" secondo la loro distorta opinione. La Costituzione sancisce la libertà di parola e di opinione. Nessuno ci può imporre come dobbiamo parlare. SE UN GIUDICE PRETENDE DI FARLO ALLORA DENUNCIAMO ANCHE LUI. IMPARIAMO A TUTELARE I NOSTRI DIRITTI E NON PERMETTIAMO A NESSUNO DI PREVARICARLI.

Fede_ve

Dom, 13/07/2014 - 13:21

Messaggio a hernando45: Caro Hernando, quale paese ha scelto e da quanti anni vive lì? Si trova meglio che in italia ("i" minuscola) e c'è più sicurezza dove vive? Sto anch'io cercando di andare via da questo paese, ma non è facile per diverse ragioni...

gisto

Dom, 10/08/2014 - 13:35

Ho un sacco di amici di sx con cui condivido molte cose,tra cui i furti e le molestie dei Rom,i clandestini che spacciano,gli omosessuali che ostentano sconciamente fino a infastidirti,l'adozione dei bambini alle coppie omo,i marò,ecc.Domando,ma allora cosa voti alle prossime elezioni? risposta: a sinistra naturalmente!

Marcolux

Mar, 19/08/2014 - 02:52

Ma da chi siamo governati? Da delinquenti comunisti. Vorrei usare parole più dure, più offensive, ma dovrei inventarne di nuove per esprimere il disprezzo nei confronti di questa classe dirigente. Ma non risparmio neanche il popolo italiano, stupido buonista, cieco e sordo alla realtà, che continua a votare questa razzaccia maledetta e non si accorge di quello che sta succedendo. Forse ogni popolo ha il governo che si merita, e allora non c'è più alcuna speranza!