Spendiamo altri 133 milioni per le auto della P.A.

Sul sito della Consip viene indetta una gara per l'acquisto di un massimo di 6.450 di vetture, dalle berline ai pick-up. Va bene rinnovare il parco auto obsoleto, ma non è esagerato spendere 133 milioni di euro?

Seimilaquattrocentocinquanta auto. Nuove di zecca. Per un valore massimale stimato, Iva esclusa, pari a 133.294.819,00 di euro. Una cifra che, in tempi di crisi economica e di tagli alle spese annunciati in pompa magna, fa quantomeno storcere il naso. A indire la gara per "l'acquisto di autoveicoli e dei servizi connessi ed opzionali per le Pubbliche Amministrazioni" è stata la Consip S.p.A, società per azioni del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) - che ne è l'azionista unico - che lavora al servizio esclusivo delle P.A.

La data di pubblicazione del bando è del 22 maggio. La gara invece è suddivisa in undici lotti. C'è la richiesta di 650 City Car Compatte, di 2.200 City Car, di 550 Berline piccole, di 300 Berline medie, di 250 City car GPL; di 250 City car Metano; di 450 autovetture 4x4 piccole; di 450 autovetture 4x4 medie per usi di pubblica sicurezza; di altre 450 Autovetture 4x4 grandi per usi di pubblica sicurezza; di 750 furgoni Medi, Autocarri e Minibus e Veicoli Multifunzione Trasporto Persone e/o Merci e persino di 150 pick up 4x4. Il tutto, appunto, per una spesa potenziale (quella effettiva dipenderà dall'offerta economica più vantaggiosa che verrà presentata e dal numero effettivo di autovetture acquistate e richieste dalle Pubbliche Amministrazioni locali) di circa 133 milioni di euro, quale è la base d'asta.

Con una nota, la Consip ha tenuto a precisare che "la gara non contempla auto blu, ma si tratta delle auto grigie, cioè vetture senza autista destinate agli uffici delle amministrazioni territoriali e funzioni che hanno esigenze di spostamento sul territorio" e che "le gare in questione servono anche a fissare un prezzo di riferimento che secondo le rilevazioni del MEF e dell’Istat è mediamente del 15% più basso di quello normalmente praticato alle amministrazioni".

E in effetti la Consip nasce proprio per questo: razionalizzare e ottimizzare i costi della P.A. Per carità, la cifra di cui parliamo è di poco rilievo se rapportata alla spesa complessiva per le auto di servizio che, solo nel 2011, ammontava a circa 1.100 milioni di euro, di cui il 19% (209 milioni di euro), a carico delle amministrazioni centrali e 890 milioni di euro (81,0%) della Pubblica Amministrazione locale. Ed è ancora meno rilevante se inserita nel contesto del parco auto complessivo in dotazione alla P.A. che alla fine del 2012 ammontava a 59.202 vetture, di cui il 92,3% detenuto dalle P.A. locali (Comuni e Asl). Certo, laddove ce ne fosse la necessità, rinnovare il parco auto è sicuramente un'opera doverosa e necessaria. Tuttavia, la domanda è lecita: non sono tante seimila auto? E c'è davvero bisogno di acquistarne altre, spendendo centinaia di milioni che potrebbero venire usati diversamente, per esempio per sburocratizzare o per digitalizzare il macchinoso sistema statale?

Commenti

acam

Ven, 24/05/2013 - 08:30

io comprendo l'indignazione ma quando si ignora la morale allora... POPOLO DELLA LIBERTA, per aiutare La giustizia bisogna riempire a breve piazza della SIGNORIA e chiedere il rinvio a giudizio di tutti i membri PieDini del PD che si sono dichiarati inconsapevoli dei fatti de IL FORTETO, che non sto qui a rivangare, tanto mi viene il voltastomaco. Questo Modello di civiltà PieDina tanto caro ad alcuni tribunali italiani, tanto nascosto e protetto per non suscitare disgusto o dissensi, anche tra i PieDini medesimi va comunicato alla grande massa con i nostri metodi pacifici senza bandiere ma con fischi sonori e chi ha permesso per 30 anni ciò, va rimosso dalle poltrone che occupa. Dopo piazza della signoria VIENE ROMA VIA CRISTOFORO COLOMBO e li davanti a quel foglietto chiedere a SCALFARI, MAURO e GIANNINI perche non abbiano detto o fatto dire una parola in 30 anni su quella immane porcheria del Mugello. Viale Mazzini è anche responsabile e complice, della mancata divulgazione dei fatti che continuano a essere trattati sotto tono non sia mai il popolo se ne accorga vero ORFEO? Forse con due eventi di questo genere i corresponsabili di questo sovvertimento di principi, capiranno che i cadaveri non si nascondono, che le teste piene di principi farlocchi prima o poi si riempiranno di vergogna. I ROMANI NON PERDONAVANO CHI IMBRATTAVA QUELLA ROMA. Per aiutare la giustizia, solo cosi può agire il POPOLO DELLA LIBERTÀ.

gabriel maria

Ven, 24/05/2013 - 08:31

Le auto sono uno spreco grandioso nella pubblica amministrazione,non solo..l'acquisto a volte,ripeto a volte ,può nascondere un giro di bustarelle non da ridere...è qui che la finanza dovrebbe mettere il naso,non scocciare quelli che alla mattina alle quattro vanno a lavorare per guadagnarsi il pane.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 24/05/2013 - 08:33

Poi dicono che non ci sono i soldi per togliere l'IMU... Spero almeno che non si comprino auto crucche... C'è quella faccenda della bilancia dei pagamenti.

CARLINOB

Ven, 24/05/2013 - 08:35

I soldi per certe operazioni allora ci sono !! Perchè non li mettiamo nel finanziamento delle ristrutturazioni con sgravio al 50% in scadenza? Non è sproporzionato spendere 133 milioni per scarozzare la Casta e 80 Milioni dico 80 Milioni per gli interventi Energetici sgravio 55 % e lasciar cadere il 50 % delle ristrutturazioni?? Ma che logica c'è , mi chiedo e chiedo alla nuova Dittatura dei Letta??

guidode.zolt

Ven, 24/05/2013 - 08:38

Si se si rischia di spenderne di più dal meccanico o qualora si fermi una macchina dei carabinieri durante un inseguimento, se si tratta di pubblica utilità sono d'accordo, obtorto collo... però applichiamo l'autarchia di vecchia memoria...quella di Trilussa, per intenderci, che diceva in un sonetto: Quanno er droghiere mise in mostra - er vero insetticida nazzionale - la mosca disse: "me farà più male - ma perlomeno è produzzione nostra".

Roulen

Ven, 24/05/2013 - 08:40

aah aah bella vita aah? bicicletta e pedalare!

Ritratto di indi

indi

Ven, 24/05/2013 - 08:41

Li spendano per le forze dell'ordine piuttosto! In tempo di crisi nessuno si sogna di cambiar auto, ma stiamo scherzando? Si spostino con i mezzi pubblici per viaggi lunghi e per quelli brevi riparino quella che hanno. Ve li darei io 133 milioni, di calci in culo.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 24/05/2013 - 08:42

In un periodo di crisi ecco cosa la casta sta pensando.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 24/05/2013 - 08:49

LI COMPRANO CON I SOLDI TRATTENUTI DALLE BUSTE PAGA DEI MATALMECCANICI CHE LAVORANO 7 ORE AL GIORNO IN FABBRICA CHE GLI IMPORTA AI POLITICI CHE CONTINUATE A VOTARE DI QUANTO SPENDONO ? BASTA AUMENTARE L'IVA O L'IMU O UN ACCISA ED I SOLDI SON DI NUOVO PRONTI PER ESSERE GETTATI VIA. PER QUESTO ITALIA = BABBEOPOLI

acam

Ven, 24/05/2013 - 08:58

italiani 133 milione che sono difronte a IL FORTETO?

Ritratto di _alb_

_alb_

Ven, 24/05/2013 - 08:58

E proviamo ad aggiungere anche gli autisti... E le multe che PAGHIAMO NOI (quando non le tolgono).

soldellavvenire

Ven, 24/05/2013 - 08:59

storcetevi pure il naso e quant'altro: lo stato aiuta le case automobilistiche in crisi nera con un modesto stanziamento la legge per privatizzare lo stato non è ancora passata, vostro malgrado

soldellavvenire

Ven, 24/05/2013 - 09:05

ehi bambini, siete al governo! non ve ne eravate accorti? montate polemiche giusto per aprire bocca? ok fateci vedere con che auto girano i vostri boss, che le hanno acquistate coi soldi SUOI(come del resto i loro scranni in parlamento)

elalca

Ven, 24/05/2013 - 09:54

la rivoluzione si fa con le pance vuote e ora.....sono vuote.

xgerico

Ven, 24/05/2013 - 09:54

@mortimermouse- Morti se la mattina hai tutto questo veleno in corpo, cerca di fare a meno del caffè. Forse ti giova.

reisau41

Ven, 24/05/2013 - 11:00

senza un minimo di vergogna......

Dario40

Ven, 24/05/2013 - 11:59

mandiamoli a piedi o con i mezzi pubblici tutti questi cialtroni. Siamo stufi di mantenere sanguisughe !!!!!!!!!!!!

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Ven, 24/05/2013 - 12:01

Ma non basta con questa schifezza?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 24/05/2013 - 12:32

è sempre colpa dei comunisti! solo i comunisti hanno voglia di vivere da padroni con i soldi degli altri :-)

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 24/05/2013 - 13:32

Noto che cominciate a dfare ragione a grillo quando dice che su 630 000 auto blu,bastano 30 000 e una doverosamente data alla finocchiaro per farsi accompagnare a comprare le pentole

aldopastore

Ven, 24/05/2013 - 13:35

Et voilà.......senza parole? in verità ne vorrei dire tante di parol..acce! Io voglio sapere perchè non vanno con i mezzi pubblici.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 24/05/2013 - 13:39

Non capisco proprio l'esistenza delle auto blu.Assolutamente non devono esistere,i nostri politici dall'assessore più scrauso al capo del governo,dal magistrato più o meno importante al Presidente della Repubblica.Se è indispensabile (8 e lo è) ridurre i costi della politica,tre cose da fare:dimezzamento degli stipendi a tutti dall'assessore al capo dello Stato e niente rimborsi a nessun titolo e riduzione del numero dei politici e tutti si muovano con la l,oro auto personale.Quanto sarebbero comodi oggi,quei 133 milioni di euro.

Ritratto di ...TuttiACCASAtour..

...TuttiACCASAtour..

Ven, 24/05/2013 - 13:47

i cittadini fanno i sacrifici e la CASTA se la ride dall'alto dei suoi INACCETTABILI ED INTOCCATI PRIVILEGI...E' UN VERO SCHIFO, FORZA M5S

Duka

Ven, 24/05/2013 - 13:49

AVANTI COSI' c'è posto per tutti tanto questo popolo di pecoroni non si ribellerà mai.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 24/05/2013 - 13:50

Rip1- Si parla e si sproloquia di ridurre il costo dello stato, ma la casta imperante vuole nuove auto spendendo altri 133 milioni dei soldi nostri. Spero che almeno una parte sia destinata alle forze di polizia.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 24/05/2013 - 13:51

Rip1- Sarei curioso di conoscere quale sia la "casa" che fornirà le 6.150 (dicesi seimilacentocinquanta) vetture, nonché il modello prescelto. Così il parco macchine dello Stato salirà alla cifra record di oltre 62mila auto. Sarei curioso di sapere anche a chi ed a quale uso siano destinate.

precisino54

Ven, 24/05/2013 - 13:56

In linea puramente generale chiunque rimarrebbe basito da simili numeri, specie in questi momenti; ma se confrontiamo con il complessivo totale, il discorso comincia a cambiare aspetto. Aggiungiamo pure che da una sommaria lettura della richiesta, pare si tratti in gran parte di mezzi medio piccoli, e non di auto di rappresentanza. A questo punto c'è da chiedersi cosa accadrà alle auto dismesse? Andranno ad rinfoltire gli interessi dei soliti noti delle IVG (istituti vendite giudiziarie) o andranno seriamente all'asta? In passato credo che ci sia stato chi da queste acquisti-dismissioni abbia tratto vantaggio, ecco mi auguro che se ci sarà qualcuno a trarne vantaggio questo sia il pubblico. Purtroppo tante di queste dismissioni sono dovute alla mancanza di fondi per la manutenzione, per cui si bypassa il problema dismettendo per acquistare, forse perché trattasi di capitolo di spesa differente. Ma se una buona volta si valutassero i costi degli appalti di fornitura, servizi, alla PA? è ovvio che se per procedere ad una banale manutenzione il costo è gonfiato per la necessità di mollare la bustarella, meglio procedere con l'acquisto che tra l'altro vuol dire riparazioni in garanzia per qualche anno!

mares57

Ven, 24/05/2013 - 14:20

Come gli inutili tram di Palermo. Sempre sprechi.... serve uno e magari si compra 10 perchè .....Quando i tagli alla vorace Bestia?Io aspetto.....Ricordatevi i suicidi, gli anziani con pensioni da fame, chi ha perso il lavoro.....

secchione

Ven, 24/05/2013 - 14:41

Per amore di chiarezza e ridimensionare la caccia-alla-pubblica-amministrazione, sport di cui tutti paghiamo le conseguenze: 1) CONSIP (che è pubblica) è una centrale acquisti: concorda cioè coi fornitori dei beni dei prezzi che, grazie alle economie di scala, sono vantaggiosi (per noi), cui le PP.AA. possono attingere secondo necessità. Non è l'Ente X a Palermo e l'Università Y a Milano che comprano una singola auto, ma entrambi l'acquistano (configurandola al bisogno) a un prezzo in cui tutto è stabilito a monte grazie al gioco della concorrenza, anche i prezzi degli optional e i contratti di manutenzione. Le singole PP.AA. risparmiano anche tempo sulle procedure di gara; pochi click, e l'auto è acquistata. Paga la singola amministrazione acquirente (Università, Ministeri, enti locali, ASL, ecc.) certo non CONSIP né "lo Stato". Quindi i soldi indicati non sono stati ancora spesi, e potrebbero non esserlo al 100%: è il controvalore di una data quantità di beni di cui le singole PP.AA. potranno approvvigionarsi. 2) scorrendo l'articolo è evidente che i lotti tutto riguardano meno che le famigerate auto blu: su seimila e rotti auto "virtuali", solo 300 sono berline medie che potrebbero astrattamente divenire "auto blu". Il resto sono piccole utilitarie, quasi tutte ecologiche, per fare servizi; o auto di pubblica sicurezza (di qui, i pick-up 4x4). 3) quanto alle Case che vinceranno...in ogni lotto potrebbe essere una Casa diversa. Negli ultimi anni c'é stato un po' di tutto, dalla Fiat alle BMW.

il gotico

Ven, 24/05/2013 - 14:46

non sapete più come aiutare la fiat, provate a tagliare il numero delle auto blu, vedrete quante ne saltano fuori di nuove o poco usate

alberto.rossattini

Ven, 24/05/2013 - 15:09

Questi politici mi fanno sempre più vomitare!!!

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 24/05/2013 - 15:38

Qualcuno chiama chi dice cose giuste"bananas"di rimando per questi che non fanno una grinza sui soldi spesi per i nostri nababbi,li definisco"pappones"

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 24/05/2013 - 15:39

i"pappones"sanno come spendere i nostri risparmi

precisino54

Ven, 24/05/2013 - 15:41

X –secchione- questo è un modo corretto di intervenire in una discussione, portando argomenti interessanti e non invettive gratuite fondate su pregiudizio e qualunquismo; il tentativo di far capire è sempre ben venuto per quanto mi riguarda. Come puoi vedere anch’io avevo notato che non trattavasi di vere auto blu, ma forse al più auto grigie, la cilindrata deponeva in tal senso, anche se in effetti una legge recente dispone che le vituperate auto blu non debbano avere cilindrata superiore ai 1600 cc, per cui il dubbio può sussistere per le 300 “berline”. X il gotico - 14:46; forse non te ne sei accorto, ma ormai da tempo le vere auto blu sono di marca estera tedesca in particolare; per le forze dell’ordine abbiamo pure una certa varietà che spazia sino alle giapponesi; tra i modelli recenti del gruppo torinese solo le medio piccole e rari esempi di super lussuose auto di rappresentanza: Maserati e Lancia-Chrysler! Il rimanente è costituito da mezzi datati.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 24/05/2013 - 16:12

X Secchione: mi associo a precisino54, grazie di avere fatto chiarezza, anch'io avevo molti dubbi sull'articolo ...

LoCu

Ven, 24/05/2013 - 16:21

quoto secchione aggiungendo che nel bando è previsto che il vincitore si faccia carico , se richiesto dall'ente, di rottamare vecchie vetture.Inoltre negli optional sono previsti lampeggianti colori di istituto predisposizione per apparati ricetrasmittenti ecc ecc quindi ( vista anche la tipologia di veicoli) si tratta essenzialmente di auto di servizio di istituto per vfdccpsgdfpm e anche ei.

linoalo1

Ven, 24/05/2013 - 16:33

Forse,chi protesta,non sa da quando esistono i Politici ed i loro privilegi!Però,prima di oggi,nessuno ha mai avuto il coraggio di protestare!Non è che ,oggi,le proteste montano a causa dell'anonimato della rete?Mi sembra di vedere i coraggiosi nelle dimostrazioni di piazza!Tutti coperti con passamontagna per non farsi riconoscere!Comunque,il problema,non è il costo della Politica ma bensì sono i risultati positivi che ci dovrebbero essere a fronte di tanta remunerazione!Se in una squadra di calcio,un giocatore pagato profumatamente,non fa quanto dovrebbe,viene eliminato!Così dovrebbe essere anche nel Governo!Non parole,ma fatti!Allora si che pagheremmo,tanto e anche volentieri,i nostri Amministratori!Lino.

mbotawy'

Ven, 24/05/2013 - 16:42

E questo "parco macchine di lusso" non e' incluso nel programma del sig.Letta sull'abolizione del Finanziamento ai Partiti?

swiller

Ven, 24/05/2013 - 17:35

Maledetti incoscienti.

Settimio.De.Lillo

Ven, 24/05/2013 - 18:17

A leggere l'articolo mi viene l'orticaria. Queste sono cose da PAZZI.Di questo passo la nave oltre a non salpare, AFFONDERA', ma naturalmente a rimetterci saremo sempre e solo noi poveri TAPINI.Da ora in avanti NON andrò più a votare. I solleoni mi hanno abbagliato FIN TROPPO, ora BASTA.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 24/05/2013 - 18:21

Se facciamo un piccolo conto ogni auto dovrebbe costare in media circa 20.650 euro. Certo non Fiat 500 ma neanche BMW o Mercedes o Audi o Lancia o Alfa. Se pensiamo che un pandino costa mediamente 13/15.000 euro sappiamo, più o meno, quali auto "dovrebbero" essere, un' utilitaria media di max 1600cc.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Sab, 25/05/2013 - 07:17

Grazie al Giornale per questa notizia. E' veramente vergognoso, un insulto, uno schiaffo in faccia alla parte del Paese che tira la cinghia a causa della crisi, mentre tutti questi funzionari del piffero pensano solo ai loro benefici e privilegi. Ma non possono andare a piedi o in autobus, questi facinorosi nominati dai partiti, come avviene nei paesi del Nord? Forza Grillo, forza M5S e speriamo la fine della partitocrazia sia vicina!