Tornano i tassatori

Ci risiamo, dopo Monti anche il governo Letta non mantiene le promesse: cede ai diktat europei e aumenta l'Iva. Ecco perché il Pdl non può permetterlo

Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni

Tasse, tasse, tasse. Non c'è niente da fare. Non si riesce a fuggire da questa gabbia, che sta togliendo respiro e futuro all'Italia. Nessuno, nel chiacchiericcio mediatico della politica, in apparenza le vuole, poi restano lì come un macigno. Il governo Letta a parole ci sta provando, ma ogni volta che tenta una mossa, neppure decisiva, tipo rinviare il problema più in là, compare l'ombra dell'Europa. Un'immagine minacciosa e ricorrente che con il dito ti ricorda che non si può. È peccato. L'Europa che ormai sembra un'ossessione psicanalitica, come la madre nei film di Woody Allen che compare ovunque per alimentare i sensi di colpa. È un mostro virtuale che getta sull'economia malefici molto concreti.
I partiti che sorreggono il governo si ritrovano di nuovo incastrati. Il Pdl, più del Pd, può ancora sostenere questa situazione? È questa la domanda politica fondamentale. Non abbassare le tasse per il partito di Berlusconi è una politica contronatura. Non è nel suo Dna. Non rispecchia il suo profilo liberale e liberista. Non rispetta la campagna elettorale e, oltretutto, ha un costo altissimo. È già successo. È la maledizione del governo in loden. È l'incubo Monti che ritorna. È la ricetta dei tecnici che avrebbe dovuto portarci fuori dalla crisi e ci ha fatto affogare ancora di più. Non è il caso di ripetere l'esperienza. Fa male all'Italia e cancella il Pdl. La politica delle tasse ha fatto perdere consensi al partito. Ha seppellito i sogni di gloria di Monti e rende impossibile qualsiasi accordo positivo tra le forze politiche. Alla fine ci rimettono tutti.
È, oltretutto, un messaggio di sfiducia. Cosa devono pensare gli italiani? Possibile che chi ci governa come unica strategia anti crisi sappia solo tassare? Questo è il pensiero corrente. Il ministro dello Sviluppo, Zanonato, dice che l'Iva non può non aumentare. Il titolare dell'Economia, Saccomanni, riptete che non si può fare altro. Non è una buona scusa. È lì per trovare una soluzione. È un economista bravo, esperto e autorevole. È il suo lavoro. Si ingegni. Oppure alzi bandiera bianca. Tassare, tassare, tassare non è e non può essere la soluzione. Così sono capaci tutti. Non serve un governo e neppure un Parlamento. Basta dare un mandato all'Agenzia delle entrate di razziare l'intero Paese e poi spargere il sale. A quel punto resterà solo il deserto.

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 14/06/2013 - 08:54

Siamo al record mondiale delle tasse e si vuole aggravare la situazione. Ma di cominciare a sforbiciare la spesa pubblica non se ne parla proprio? Cominciamo con il dimezzare i 150 mila eletti, aboliamo il senato inutile e soprattutto mettiamo le manette ai ladri di stato, non solo a Batman.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 14/06/2013 - 08:58

Nuove tasse? Intanto, invece di fare nuove leggi truffa, in stile DC (Letta mostra di essere un esperto), a 20 anni di distanza si rispetti finalmente la volontà popolare: si abolisca il finanziamento pubblico dei partiti: solo briciole? Tanto facciamo quello che ha detto il POPOLO, il 90,3%, gli altri erano politici o legati alla politica

buri

Ven, 14/06/2013 - 11:54

l'erba cattiva non muore mai!

Ritratto di gli.onorevoli...

gli.onorevoli...

Ven, 14/06/2013 - 14:59

questo governo è il prosieguo del famigerato governo ☠ ☠ ☠mortimer pdpdl☠ ☠ ☠ stessi attori stesso copione, tutto chiacchiere e tasse

Lucaferro

Ven, 14/06/2013 - 15:02

Se le entrate tributarie aumentano e' segno evidente che c'e' sncora ricchezza da prelevare. Quindi e' consentito tassare e tassare sempre di piu' . I moralisti dicono che bisogna pagare le tasse, tutte le tasse, giudte e ingiuste, morali ed immorali: non conta la situazione econica che qualche giornale oscurantista vuole oroporci come dusastrosa: eppure le entrate tributarie, inspiegabilmente, crescono!! Allora e' hiusto tassare tutto e tutti. Dobbiamo essere obbedienti all'Europa. In alto i cuori e giu' i pantaloni.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 14/06/2013 - 15:28

Continuando a derubare i cittadini e i lavoratori autonomi, mandano l'economia a ramengo. Magra consolazione è che mi divertirò un mondo quando l'Europa imporrà una cura greca per quei fannulloni dei dipendenti pubblici.

beale

Ven, 14/06/2013 - 15:35

Il ragioniere bancario Saccomanni! Cosa vi aspettavate?

Azzurro Azzurro

Ven, 14/06/2013 - 15:39

Lucaferro mi spiace interrompere il tuo delirio kompagno, ma le entrate tributarie con monti sono calate. Si lo so in sezione pci-pd ti hanno detto l'opposto. A proposito, W Stalin il liberatore dei popoli!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 14/06/2013 - 15:44

sinistra = più tasse, destra = meno tasse quale dei due preferite? :-)

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 14/06/2013 - 16:01

poveri servi della BCE e Nuovo Ordine Mondiale, sempre a 90 gradi a prenderla con l'Euro gli italiani si sono venduti ed han venduto anche i loro figli.

Ritratto di antoni55

antoni55

Ven, 14/06/2013 - 16:05

Con un'altro bancario all'economia che ti volevi aspettare?? Stanno facendo soltanto i caxxi suoi come al solito,non riescono a capire che sono all'ultimo giro di boa,un paio di mesi il massimo consentito,poi ci vedremo tutti a filippi.

morghj

Ven, 14/06/2013 - 16:08

Fino a quando rimarremo nell'euro, dove sciaguratamenti ci ha condotti prodi e ciampi, di crescita non se ne parlerà proprio.Anzi, come un cane che si morde la coda saremo costretti ad impoverirci sempre più e ad avere una disoccupazione esagerata.Tasse a camionate e nessuna prospettiva concreta per il futuro, sia per gli adulti che specialmente per i giovani.Neppure da qui a dieci anni.Non si capisce perchè le forze politiche che la pensano giustamente in questo modo, non indicano un referendum per ottenere il parere vincolante dei cittadini . Av salut.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 14/06/2013 - 16:11

Ancora nessun taglio alla politica? Mi sa che alle prossime elezioni contate i voti sulle mani.

Libertà75

Ven, 14/06/2013 - 16:24

16 giorni per capire se questo Governo è un coacerbo di burattini o un insieme di uomini, incrociamo le dita.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 14/06/2013 - 16:34

E' dal 25 aprile del 45 con non mantengono nessuna promessa e l'idiota di turno per risolvere i problemi alza le tasse.

Zizzigo

Ven, 14/06/2013 - 16:57

Questi signori non sono andati a scuola perciò non ricordano la storiella di Menenio Agrippa e del corpo umano. FORZA! andate pure avanti così... molto prima di quanto possiate credere questo stomaco vuoto, della povera gente, farà morire anche voi!

Ritratto di romy

romy

Ven, 14/06/2013 - 16:58

Ministri Zanonato e Saccomanni dateci i vostri redditi e poi mettiamo tutte le tasse che volete.Forse non l'avete ancora capito bene?,l'esperienza Monti è terminata,chiuso per fallimento,capitoooooooo,altrimenti a rischio anche restare nell'Euro?,eventualmente non pagare il nostro debito?,con tutto quello che ne conseguirebbe,comunque fateci sapere quanti soldi incassa ed ha incassato l'erario,anno per anno a tutt'oggi, questa Italia spendacciona,dove è finita la volontà di tagliare le spese inutili?,improduttive?,dei privilegi alle Caste?,ecc.ecc.siete solo chiacchiere e distintivi,basta,Berlusconi e Alfano,senza rimpianti alcuno,altrimenti sarete finiti anche Voi ed il PDL,staccate la spina a questo governo se vi renderete conto che vogliono fare i furbi e che non possono dire no..........se si deve soffrire,almeno facciamolo da persone intelligenti,o pensano che siamo tutti diventati schiavi di 4 Tecnocrati nominati e non eletti?.

Klotz1960

Ven, 14/06/2013 - 16:58

Se su 800 mlliardi di bilancio pubblico, Saccomanni e company non sono capaci di tagliarne 8, che diano le dimissioni per incompetenza tecnica.

Rossana Rossi

Ven, 14/06/2013 - 17:13

Noi ci lamentiamo ma non facciamo altro. E se provassimo un po' a non pagarne più di tasse cosa succederebbe? Siamo arcistufi di stare a 90 gradi........

Lucaferro

Ven, 14/06/2013 - 17:33

Ancora nessuno, pero', ha risposto alla mia considerazione: se l'economia va cosi' male come si dice da piu' parti, se la gente non spende come dice Sangalli, se il mercato immobilare e' pressoche' fermo, se quello dell'auto crolla.....allora com'e' che le entrate tributarie crescono cosi' tanto ?(e non lo fice un partito o un giornale di sinistra,a la Baca d'Italia). E qualcuno non replichi che e' frutto della lotta all'evasione fiscale....perche' molti sorriderebbero. Il lavoro autonomo e professionale e' gra i piu' coinvolti nella crisi....certo,a i Consigli Nazionali, i sindacsti di categoria, il corpo professionale.... fino a ieri dove erano? e dove sono oggi, se non appiattiti e tremanti davanti allo strapotere? Ancora: in alto i cuori e giu' le braghe.

Ritratto di romy

romy

Ven, 14/06/2013 - 17:47

Il processo alla Bce in corso a Karlsruhe dimostra che le regole non sono uguali per tutti: l'euro serve solo agli interessi di Berlino.Ma non ci avevano raccontato che la Bce era indipendente da tutto e da tutti? Ma non ci avevano fatto lezioni sulla «necessaria» perdita di sovranità? E allora che cosa si sta decidendo a Karlsruhe? Come mai Bce e Bundesbank sfilano davanti a giudici in toga rossa sperando in un via libera ad operazioni di acquisto titoli peraltro finora solo annunciate, facendo tremare i mercati e salire lo spread? Semplice: la legge europea non è uguale per tutti. La costruzione dell'euro e dell'Unione europea è stata funzionale a servire esclusivamente (...) (...) gli interessi tedeschi. E di questi noi, come molti altri europei, siamo costretti a vivere in ostaggio. A maggior ragione adesso che, in Germania, è tempo di campagna elettorale. http://www.ilgiornale.it/news/interni/i-commercianti-non-ce-fanno-pi-fischiato-ministroiva-su-926669.html

Ritratto di romy

romy

Ven, 14/06/2013 - 18:09

Volete fermare le tasse in Italia e costi quel che costi?c'è un solo modo,maggioranza assoluta a Berlusconi alle prossime elezioni,altrimenti non ci resta che rassegnarci alla volontà dell'Eu,detto cio',mi resta una piccola speranza,legata al comportamento del Premier Letta,che punti a stravolgere la nostra dipendenza dall'Europa,mostrando,così,la schiena dritta da Italiano Doc,al di là di quanti lo criticherebbero nel suo partito ed ovunque in Italia ed all'Estero,facendolo passare per Berlusconiano o quasi.

giovannibid

Ven, 14/06/2013 - 21:24

il governo dovrebbe mettere una "MASSAIA" all'economia; sicuramente sarebbe più brava di questi titolati IGNORANTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!