Violante zittisce ancora il Pd: "Rinviare il caso alla Consulta? La Giunta lo fece già nel 2009"

Il giurista apre un varco verso l'esame di costituzionalità della legge Severino: "Allora lo permisero anche la stessa Consulta e il Pd". Ma ribadisce: "Nessun lodo"

Nonostante ripeta da giorni che la sua non è un'apertura a Berlusconi e al Pdl, Luciano Violante ribadisce quello che dice da giorni: bisogna dare al Cavaliere la possibilità di difendersi. E sottolinea come, a livello giuridico, la vera questione è "se la Giunta possa sollevare eccezioni di costituzionalità sulla legge Severino o fare ricorso alla Corte di Lussemburgo".

È questa quindi la prima pregiudiziale su cui l'organo è chiamato a votare. Ma, ricorda lo stesso giurista, c'è un precedente: "La Consulta e lo stesso Pd nel luglio del 2009 decisero che la Giunta poteva sollevare eccezioni di questo tipo". Parlando a Radio 24, Violante ha quindi concluso: "Oggi vedremo. Chiaramente se si decide che non si possono sollevare questioni, la vicenda è chiusa. Se invece, come molti costituzionalisti anche recentemente hanno sostenuto, si può agire in quel senso e bisogna passare alle altre due questioni sollevate dal relatore".

Ma, tiene a precisare, nessun lodo per salvare Silvio Berlusconi: "È solo una proposta banale, e cioè che tutti hanno diritto di difendersi", ha chiarito, "A parte che lodo è una parola infelice per i suoi precedenti io non ho avanzato lodi o vie d’uscita per Berlusconi. Da magistrato mi son sempre battuto per i diritti delle persone in difficoltà. Chi si trova davanti a un procedimento deve potersi difendere. Ma ormai noto che anche tutti i dirigenti del Pd dicono la stessa cosa". Violante comunque ha definito un ricatto politico la posizione del Pdl: "Dire se si vota in Giunta c’è la crisi di governo mi sembra un ricatto politico. Il Pdl a parti invertite non accetterebbe mai un ricatto di questo genere, è una pressione inaccettabile nel modo più assoluto".

Commenti

agosvac

Mar, 10/09/2013 - 13:40

Egregio Violante, a me sembra che più che un ricatto sia un invito a ragionare con mente serena. Se poi di ricatto si vuole parlare credo che sia tutto dalla sua stessa parte. Infatti il Pd sta cercando di ricattare il Pdl mettendo alla gogna il suo leader. Senza peraltro ottenere niente. Infatti non è che Berlusconi decadendo da senatore di fatto sarebbe al di fuori dalla politica, sarebbe solo al di fuori dal Parlamento ma potrebbe, allegramente, continuare a guidare il Cdx nei passi futuri. E, mi creda, con questa persecuzione, Berlusconi avrebbe un consenso di voti che neanche vi immaginate. La lotta che sta sostenendo Berlusconi è verso una posizione del tutto ingiusta ed ingiustificabile da parte di un alleato politico. Ma Berlusconi lo sa benissimo che pur non essendo parlamentare sarebbe lo stesso il leader del Cdx. Lui vorrebbe restare senatore ma se non sarà possibile continuerà lo stesso a fare quello che ha sempre fatto: lottare per un'Italia più giusta in cui la politica non debba essere umiliata dalla magistratura. La cosa comica è che questa battaglia di Berlusconi potrebbe anche salvare alcuni di voi del Pd, perchè , statene certi, un giorno o l'altro questo mostro che voi avete creato si rivolgerà contro voi stessi, ed allora saranno grossi guai.

gigi0000

Mar, 10/09/2013 - 13:56

Dunque, per non "accettare un ricatto" i SINISTRI BUFFONI sarebbero decisi a violare legge e costituzione? Mi pare scarsa, decisamente scarsa. troppo scarsa la scusa. Inventatene un'altra perché questa non regge. Idem dicesi pell'accollo della responsabilità della caduta del governo: il CDX dovrebbe subire il vostro ricatto senza fiatare, altrimenti sarebbe responsabile? Anche questa scusa non funziona, forse nemmeno per i pover'ignoranti ed ubriaconi delle feste dell'unità.

BeppeZak

Mar, 10/09/2013 - 14:05

Dovrebbe spiegare, Violante, di quale ricatto politico parla. Il pd giustizialista senza si ne ma, procede imperterrito nella sua azione contro il suo avversario politico usando tutti gli strumenti leciti o no. Lui è un magistrato sa benissimo come possono andare le cose in tribunale. Secondo lui il centro destra dovrebbe collaborare con un partito come questo? Si fanno la guerra anche tra loro pronti a salire sul carrozzone di Renzi nonostante su di lui ne hanno dette di tutti i colori. Purtroppo questa e' la mentalità politica dei comunisti.

angelomaria

Mar, 10/09/2013 - 14:11

oh finalmente vedo che potro' continuare nel dire la mia senza dovere subire conseguenae ha livello salute ieri sono stato male per colpa di certi indescrivibili personaggi ma' spero yutto finito buongiorno anche se in ritardo stamano non ho avuto il coraggio di entrare e buona giornata ha voi cari lettori

st.it

Mar, 10/09/2013 - 14:32

Consentire a ogn'uno di portare le proprie ragioni non significa concedere chissà quali aperture, ma nel rispetto della democrazia è solo il dare libero corso allo svolgersi di una discussione che prevede il contenzioso se ciò non avesse a succedere si piomberebbe nell 'autoritarismo, cosa già vista nell'unione sovietica degli anni cinquanta o nell' america latina degli anni settanta, tutti esempi edificanti, da prendere ad esempio.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 10/09/2013 - 14:33

...Violante! Non posso credere che in tanti anni di militanza Lei non si sia accorto che nella sinistra non vi è spazio per la logica!

giunchi catia

Mar, 10/09/2013 - 14:45

ANGELOMARIA...ma la grammatica non è il forte eh!!

poitelodico

Mar, 10/09/2013 - 14:47

A pensare che l'Italia sia l'unico paese in Europa occidentale in mano ai comunisti vengano i brividi. W l'Italia, paese in via di sottosviluppo!

Libertà75

Mar, 10/09/2013 - 14:56

Condivido il pensiero di Violante

giovanni PERINCIOLO

Mar, 10/09/2013 - 15:02

Prendiamo atto che a Berlusconi viene tolto il diritto a difendersi. Ora Violante invece di parlare di ricatti dovrebbe dirci se quello del PD e soci é un comportamento normale oppure se viene negato un diritto riconosciuto dalla costituzione. Il resto sono chiacchiere!

Ritratto di apasque

apasque

Mar, 10/09/2013 - 15:23

Non so dove postare il mio commento, ma credo che qui possa stare ugualmente bene. Mi sono sempre stupito che le sinistre si fossero infoiate per abbattere Berlusconi. Un moto irrazionale, un interesse spasmodico, una fissazione demenziale. Ma ora lo capisco: il "sinistro" coltivato col concime della superiorità, non ha mai pensato che da fuori (cioè fuori dalla sinistra) potesse venire qualcosa di meglio di lui; quando si é visto sonoramente battuto da Berlusconi ad ogni elezione, fu come assistesse ad un sacrilegio. Tutte le volte che Berlusconi dimostrava la sua eccezionale vitalità e fantasia, non poteva credere ai suoi occhi. Occorreva abbattere Berlusconi. Ed ora, che dopo vent'anni di trucchi ci stanno riuscendo, vi immaginate che accadrebbe se Berlusconi resuscitasse da vero? Suicidi in massa!!

82masso

Mar, 10/09/2013 - 15:25

giovanni PERINCIOLO... 11 anni di processo, tre gradi di giudizio, leggi ad personam, i migliori avvocati sulla piazza (Longo, Ghedini ecc ecc...) e per Lei B. non ha avuto il diritto di difendersi?

Ritratto di albauno

albauno

Mar, 10/09/2013 - 15:33

C'è un adagio che dice "non v'è nessun sordo peggiore di chi non vuol sentire: Ma perchè si affanna Violante? Non ha capito che il PD è disposto a tutto pur di far fuori Berlusconi?

giovanni PERINCIOLO

Mar, 10/09/2013 - 15:35

82masso. Perché secondo te Tortora non aveva avuto fior di avvocati nella sua difesa???

Ritratto di apasque

apasque

Mar, 10/09/2013 - 15:41

@angelomaria: carissimo, la sua logica é stringente. La farei adottare come linguaggio universale dei politici. Tanto, di quel che dicono e fanno oramai, chissenefrega? La democrazia é diventata, pure lei, un affare privato: per Napolitano e pochi adepti.

st.it

Mar, 10/09/2013 - 15:43

@82masso mi vorrebbe bontà sua elencare le leggi ad personam di cui afferma l'esistenza? guardi le frettolose cancellazioni dei reati e truffe compiuti dai suoi amici sinistri e se ne vergogni non basta un giudice ottuso a cancellare le malefatte, chi le ha subite non è sempre disposto a tacere e non tutti i silenzi hanno un prezzo.

Rooster69

Mar, 10/09/2013 - 16:17

Lo conosciamo tutti Violante. Adesso è diventato un paladino.

odifrep

Mar, 10/09/2013 - 16:32

Epifani, in qualità di segretario del PD, dice:"Voteremo per la decadenza di BERLUSCONI". Replica del PdL che, gli ricorda :"se ciò avviene, gioco-forza, ne subirebbe le conseguenze il governo Letta". Io, più di ricatto, parlerei di avviso alla riflessione. La decadenza di BERLUSCONI -a ogni costo- significherebbe che il Partito di Epifani, sia stato oggetto di ricatto.

Ritratto di cristianomorelli

cristianomorelli

Mar, 10/09/2013 - 16:52

Nel gennaio 2006 Il Giornale titolava: «È triste vivere in un Paese popolato da uomini politici come Violante» (aveva detto: "Berlusconi mente e continua a mentire all’'Italia" . Oggi invece pendete dalle sue labbra. Coerenza?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 10/09/2013 - 17:00

A prescindere, a Violante sia assegnata la tessera onoraria del Popolo della Libertà, per onestà intellettuale.

antoniociotto

Mar, 10/09/2013 - 17:37

violante ha il cervello fine molto fine. lui è un magistrato e sa volare alto molto in alto.

82masso

Mar, 10/09/2013 - 18:43

st.it... io non sono amico di nessuno, e se non sono allineato con il pensiero unico belusconiano non mi fà un "sinistro" mettitelo bene il testa, leggi a personam? ex cirielli, depenalizzazione del falso in bilancio. giovanni PERINCIOLO, non mi pare che Tortora sia stato Presidente del Consiglio con il potere di legiferare per il proprio interesse, lui si è difeso nel processo e non fuori, piccolissima differenza.

LAMBRO

Ven, 27/09/2013 - 10:26

VIOLANTE HA CAPITO CHE DALLA CORTE EUROPEA USCIRA' LA DIFESA DEI DIRITTI DELLA PERSONA COSI' COME E' USCITA LA CONDANNA PER L'ITALIA CIRCA LA RESPONSABILITA' CIVILE DEI GIUDICI!! EUROPEISMO A CHIACCHIERE E' GRATUITO MA POI RISPETTARLO SCOTTA.