Capelli in forma in estate: cosa evitare per non rovinarli

L’alimentazione può aiutare nella prevenzione dei principali problemi che rischiano di colpire i capelli durante la stagione estiva. Ecco qualche utile consiglio da seguire a tavola in preparazione delle vacanze al mare

L’estate è la stagione più amata perché per molti coincide con l’arrivo delle tante agogniate vacanze. L’esposizione prolungata al sole e, in particolare ai raggi ultravioletti, unita all’azione del sale contenuto nell’acqua del mare può però rovinare i capelli, rendendoli secchi e spenti. Ecco allora qualche utile consiglio da seguire a tavola per non rinunciare alla bellezza della chioma anche sotto l’ombrellone.

Sono numerose le donne che per prepararsi alla fatidica prova costume decidono di seguire diete ipocaloriche povere di grassi. Tra le possibili controindicazioni di queste cure dimagranti, specie se improvvisate ed estreme, c’è però quella di non assumere la giusta quantità di proteine e grassi.In assenza di queste sostanze nutrienti, altrettanto necessarie per il fabbisogno quotidiano dell’organismo, il cuoio capelluto rischia di indebolirsi e, per effetto di ciò, aumenta il rischio caduta. Per questo motivo è fondamentale assicurarsi di assumere la giusta quantità di grassi durante ciascun pasto della giornata, certezza che solo un bravo dietologo può garantire. In aggiunta, si può integrare la dieta perdi-peso con multivitaminici e integratori minerali in grado di colmare le carenze di un’alimentazione troppo rigida.

Sempre a proposito di alimentazione, gli esperti consigliano di limitare il consumo degli zuccheri – l’alternativa light, più salutare, è il miele che tra l’altro può essere utilizzato all’occorrenza per preparare degli ottimi rimedi di bellezza fai-da-te per la pelle del viso – e dei carboidrati raffinati, contenuti per esempio nel pane, nella pasta e nel riso. Il consiglio è di sostituire questi alimenti con una porzione di frutta di stagione o con delle noci, piuttosto che uno snack ad alto contenuto di proteine.

Oltre alle noci, le proteine si trovano in cibi come la carne, il pesce, le uova, i fagioli e le lenticchie solamente per fare qualche esempio. Le buone abitudini a tavola cominciano proprio dalla colazione, considerato da molti nutrizionisti come il pasto principale della giornata proprio perché fornisce l’apporto necessario per affrontare al meglio la giornata. Lo stesso vale per i capelli, ragion per cui è bene non saltare mai la colazione o ridurla a un caffè al volo.

Infine, se i capelli appaiono secchi, sfibrati e poco luminosi, la ragione potrebbe essere la mancanza di acidi grassi nella dieta di tutti i giorni. Non tutti i grassi infatti sono nocivi per la salute e, specie quelli di origine vegetale possono aiutare a risolvere alcuni dei problemi più diffusi come la forfora. Anche in questo caso si può fortunatamente correre ai ripari e, previa consultazione del medico curante o meglio ancora del nutrizionista, introdurre alcuni piccoli ritocchi all’alimentazione per l’estate. Tra gli alimenti alleati ci sono per esempio i semi grezzi e i pesci grassi come il salmone, ma anche l’avocado che può essere gustato su una fetta di pane tostato con l’aggiunta di qualche goccia di limone e un pizzico di pepe nero.