La sedentarietà uccide: 70.000 morti all'anno

La vita sedentaria può causare la morte: ecco cosa dice uno studio britannico, che analizza anche quanto la sedentarietà possa pesare sulle tasche dei contribuenti

Il fatto che la sedentarietà non facesse bene alla salute non è una novità. Ma ora si aggiunge un tassello inquietante: la vita sedentaria causa la morte.

Secondo quanto riportato da Adnkronos Salute, restare seduti per oltre 6 ore al giorno è la causa di morte per 70.000 persone ogni anno nel Regno Unito - e costa ai contribuenti 700 milioni di sterline. Lo studio che ne parla è stato pubblicato di recente sul Journal of Epidemiology and Community Health ed evidenzia come le abitudini sedentarie dei cittadini britannici nel 2016-17 si siano concretizzate in una spesa di 424 milioni di sterline per malattie cardiovascolari, 281 milioni per diabete di tipo 2 e 30 milioni per cancro del colon.

A realizzare lo studio sono stati i ricercatori della Queen's University di Belfast e dell'Ulster University. Stando alle loro scoperte, l'11,6% dei decessi nel Regno Unito nel 2016 - oltre 69.000 persone - si sarebbe potuto evitare se le persone non fossero rimaste sedute per periodi prolungati durante la loro vita.

Ma come si fa a evitare la sedentarietà, in particolare se si fa un lavoro d’ufficio? Il segreto è nel ritagliarsi del tempo per fare una lieve attività fisica - anche le passeggiate all’aria aperta, se le condizioni lo permettono, possono rivelarsi ottimali allo scopo. Ridurre l’utilizzo dell’automobile e optare per la bicicletta, come avviene in molti Paesi del nord Europa, può aiutare a ridurre le problematiche di salute che finiscono per insorgere a causa delle abitudini sedentarie. Naturalmente, aggiungere un’alimentazione sana al proprio stile di vita non guasta mai.