Allarme sicurezza a Milano: come è entrato in tribunale un uomo armato di pistola?

Proprio oggi Alfano aveva riunito il comitato di sicurezza per Expo. Renzi ammette: "Evidenti falle nel sistema". E Orlando: "Sono stati fatti degli errori"

Ai varchi d'ingresso del tribunale ci sono i metal detector. Uno di questi, però, non funziona. Ma non è da lì che, questa mattina, è entrato un uomo armato di pistola. Lo ha fatto esibendo un tesserino falso ed evitando, in questo modo qualsiasi controllo. Nella Milano che fra un mese aprirà a Expo 2015 torna alto l'allarme sicurezza. Mentre il killer freddava tre , si riuniva il comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal ministro dell’Interno Angelino Alfano, per fare il punto sugli aspetti connessi alla pianificazione del sistema sicurezza in vista dell’inaugurazione di Expo 2015. Incontro che, appena sono arrivate le prime notizie dal Palazzo di Giustizia, è stato immediatamente interrotto.

"È sconvolgente che una persona qualunque possa entrare armata a Palazzo di Giustizia". Dopo la sospensione del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni esprime le preoccupazioni e i timori che hanno assalito tutti i milanesi e gli italiani quando hanno saputo della sparatoria. Come è riuscito a entrare in tribunale un uomo amarato di pistola? Che fine hanno fatto i controlli? E ancora: come è riuscito a uscire e raggiungere Vimercate in moto senza che nessuno se ne accorgesse? "Non si è trattato di una organizzazione che ha compiuto dei sopralluoghi - ha commentato Maroni - e questo e ancor più sconvolgente". Anche il presidente Anac Raffaele Cantone si è dimostrato seriamente allarmato per quanto accaduto: "È una cosa sconvolgente... dovrebbe essere impossibile entrare in un Tribunale e sparare...". Invece, è possibile. Soprattutto se uno dei metal detector non funziona, soprattutto se basta esibire un tesserino falso per evitare i controlli. Come ha riferito il procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati, Giardiello è infatti riuscito a entrare dalla porta riservata all'accesso di magistrati, avvocati e cronisti.

Il primo ad ammettere che il sistema Italia non è sicuro è stato proprio Matteo Renzi: "Qualcosa non ha funzionato...". "Il controllo - ha avvertito - non può permettersi di avere buchi e falle come quelli che ci sono stati nel tribunale di Milano". Nonostante l'ammissione di colpa, il premier ha invitato la politica a non "strumentalizzare gli eventi" dubitando dei controlli che sono stati messi a punto per Expo 2015. "Il Paese - ha assicurato - non è in uno stato di terrore". Dopo di lui anche Andrea Orlando e Alfano hanno ammesso il fallimento. "Il sistema - ha detto il Guardasigilli - ha visto compiersi un insieme di errori gravi che le indagini dovranno chiarire". Restano, purtroppo, troppi quesiti: come è possibile che un imputato entri in un tribunale con una pistola in tasca? Come è possibile un buco nella sicurezza di un tribunale così importante come quello di Milano? Se un killer da solo è riuscito a violare il Palazzo di Giustizia di Milano cosa riuscirebbe a fare una cellula terroristica?

Commenti
Ritratto di fullac

fullac

Gio, 09/04/2015 - 12:34

che senso ha fare riunioni sulla sicurezza quando i luoghi che sono da sempre presidiati si dimostrano presidiati da dilettanti???

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/04/2015 - 12:40

io non so come sia entrato con l'arma dentro. però io so benissimo che TUTTI i giudici hanno diritto ad essere armati ed andare in giro senza porto d'armi, di più, possono addirittura possedere armi da guerra (M12, credo...), e persino senza neppure aver fatto un corso, basta il tesserino del magistrato, e magicamente ti danno tutto, pure se sei sordo o mezzo cieco... ma curiosamente, nessuno dei magistrati va in giro realmente con le armi (e ti credo! quasi tutti vanno in giro con una scorta!!)

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 09/04/2015 - 12:42

Tutto è molto semplice da capire, """quando chi hà la responsabilità, se ne frega delle regole""".

GMfederal

Gio, 09/04/2015 - 12:50

a striscia la notizia da anni fanno vedere come è facile entrare in tribunale armati...

Razdecaz

Gio, 09/04/2015 - 13:08

State sempre a criminalizzare le forze dell’ordine. Mi sa che ne vedremo delle belle all’Expo di Milano.

GVO

Gio, 09/04/2015 - 13:49

Alfano dimettitiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

agosvac

Gio, 09/04/2015 - 13:53

Mi sembra che qui si stia sbagliando. Poco importa come abbia fatto questo povero disgraziato ad entrare armato in un tribunale, la questione è: perché è entrato armato e perché ha cominciato a sparare??? Non si diventa folli da un momento all'altro. Se questa persona è impazzita ci devono essere dei motivi precisi che lo hanno portato all'esasperazione e poi alla follia. Si deve indagare sulla vita di questa persona e cercare di capire cosa sia realmente successo e questo per evitare che possa succedere di nuovo.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 09/04/2015 - 14:10

>agosvac< Purtroppo la pazzia egocentrica ("mi faccio giustizia da solo"!!) non dà sintomi visibili prima di manifestarsi con atti simili. Anche le traversie più tragiche in una persona equilibrata e intelligente non sfociano in atti omicidi, tutt'al più in azioni suicide. C'è da sperare che questo matto non abbia emuli in futuro.

Marcolux

Gio, 09/04/2015 - 14:17

Certo, a Milano è molto più importante bruciare centinaia di migliaia di euro per gli zingari e gli integralisti islamici, invece di spenderne qualche centinaio per la sicurezza vera! Italia comunsta allo sbando.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 09/04/2015 - 14:23

ALFANO DIMETTITI!

Mechwarrior

Gio, 09/04/2015 - 15:17

Solo gli illusi delegano la loro sicurezza personale ad uno stato incompetente come quello italiota

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 09/04/2015 - 15:44

Qualche anno fa striscia la notizia trasmise un filmato che mostrava come era facile entrare in alcuni tribunali italiani, indisturbati e senza essere controllati da nessuna guardia. Possibile che non sia cambiato niente? Per quale motivo poi un giudice o un avvocato possono entrare senza controlli adeguati? La pazzia può colpire all'improvviso anche uno della casta o un avvocato come dimostrato dal pilota tedesco che ha ammazzato 147 persone.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 09/04/2015 - 15:49

#centocinque Concordo. Lo vedrei bene agli angoli della strada a vendere castagnaccio.

magnum357

Gio, 09/04/2015 - 15:55

Si dimettano subito per manifesta incapacità i ministri della giustizia e degli Interni !!!! Pdioti

Blueray

Gio, 09/04/2015 - 15:59

Ci diranno che mancano i soldi per riparare i metal detector con la stessa faccia tosta con cui ci dicono che le volanti non possono uscire più di una o due perché non ci sono quattrini per fare benzina o mancano pezzi di ricambio. Repubblica delle banane.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 09/04/2015 - 16:02

CHISSA' SE QUELL'INTELLIGENTONE DI ORFINI CHE VUOLE FAR RIMUOVERE DE GENNARO AVRA' LA STESSA IDEA DI RIMUOVERE ALFANO E ORLANDO DOPO QUELLO CHE E' SUCCESSO AL TRIBUNALE DI MILANO.

Ritratto di aperfectworld

aperfectworld

Gio, 09/04/2015 - 16:40

La sicurezza in Italia ha dimostrato per l'ennesima volta di essere un colabrodo. Situazioni simili sono paragonabili solo a quelle che abbiamo visto durante l'attacco al museo turco.

orione43

Gio, 09/04/2015 - 16:54

Per favore smettiamola una volta per tutte di cadere sempre dalle nuvole quando succedono fatti del genere. "Striscia la notizia" ha denunciato numerose volte il fatto che in un qualsiasi tribunale, aeroporto o ente pubblico possono accedere cani e porci senza nessun controllo. Quindi cerchiamo di scendere dalla pianta e vivere la vita terrena.

Italianoinpanama

Gio, 09/04/2015 - 17:03

povera itaglietta

Anonimo (non verificato)

marinaio

Gio, 09/04/2015 - 18:23

Il problema non è solo nei Tribunali. Un pazzo che si sente danneggiato da un qualsiasi dipendente può sparare in un Comune, in una Camera di Commercio, alle Poste, in banca, in ospedale, all'esattoria, e perchè no anche dal macellaio o in un museo. E non è neanche un problema di porto d'armi perchè chi vuole una pistola riesce a procurarsela più o meno facilmente. Non vedo una soluzione se non accendere ogni mattina un cero in chiesa e sperare che ti vada bene.

VittorioMar

Gio, 09/04/2015 - 18:40

Il re travicello Alfano non è il solo responsabile dell'organizzazione degli apparati di sicurezza.E' necessario un capillare controllo del territorio e poi speriamo bene!

Identitaria

Gio, 09/04/2015 - 18:42

Solo a Milano ci sono i Metal Detector!!! In tutto il resto d'Italia, i Tribunali sono aperti a chiunque, senza nessun poliziotto o carabiniere, senza nessuna vigilanza esterna. Qui a Venezia ogni giorno c'è un allarme bomba, poi passata la solita mezzora e si rientra in tribunale! Vergogna ad Alfano, vergogna a Renzi e vergogna a tutti i soldi che sputtanate per frigobar, lampade e scanner da 70 mila euro!!! Tutti in miniera vi metterei io

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 09/04/2015 - 18:45

Ma la Boccassini no ?!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 09/04/2015 - 18:54

La sicurezza in itaglia non c'è, non esiste. Gli unici sicuri, sono i politicanti con la scorta h24.

Ritratto di Sniper

Sniper

Gio, 09/04/2015 - 19:41

Mi fanno pena quelli che danno addosso ad Alfano e Renzi...Non per difendere due mediocri assoluti, ma se al Governo ci fosse stato Berlusconi, Alfano avrebbe lo stesso incarico, e questa cosa sarebbe successa esattamente nella stessa maniera. Fate pieta`, ma tanta tanta. Curatevi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 09/04/2015 - 19:59

però con l'isis staremo più attenti.hahaha

Tuvok

Gio, 09/04/2015 - 20:25

In Italia una media di 130 persone all'anno si suicida per motivi economici, per la maggior parte piccoli imprenditori, e circa 80 tentano il suicidio ma vengono salvati. Questo signore ha deciso invece di uccidere. Detto questo non voglio certo assolvere, ma neppure condannare, questo gesto disperato, non e' mio compito dare giudizi. Quello che vorrei mettere in luce e' l'aspetto oggettivo dell'accaduto. Tanta gente e' arrivata all'esasperazione, ha raggiunto il punto di non ritorno, il punto in cui non si ha piu' nulla da perdere. D'altronde, se in un paese cosiddetto democratico, non si puo' dire che tutti i cittadini hanno gli stessi diritti e doveri senza essere accusati di razzismo, credo che siano state ormai demolite tutte le certezze che costituiscono la base su cui si costruisce una societa' civile. Cerchiamo almeno di risalire la china, sperando di essere ancora in tempo.

Seawolf1

Gio, 09/04/2015 - 23:26

chiedetelo a striscia la notizia come si fa...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 09/04/2015 - 23:48

Semplice. In Italia ci sono i privilegiati amici degli amici che hanno libero accesso dappertutto. Poi ci sono gli "altri". I CITTADINI COMUNI CHE MANTENGONO E SI FANNO STOLTAMENTE GOVERNARE DAI PRIVILEGIATI. Per fare quello che vuoi basta fingere di essere un qualsiasi privilegiato.

Pisslam

Ven, 10/04/2015 - 04:12

incredibile come si parli di sicurezza da parte dei magistrati solo dopo che hanno colpito uno del loro regime. Mai sentiti aprire bocca in tv, come hanno fatto tutto il giorno ieri, per chiedere più sicurezza per i cittadini dopo i vari Kabobo, le irruzioni in villa degli albanesi o dei rumeni, dopo l'assalto del rom che è stato poi abbattuto (come più che gisto) da Stacchio! Parlare di sicurezza SOLO quando viene colpita la propria categoria E' VOMITEVOLE! Facile per loro che sono abituati a girare con la scorta a spese dei contribuenti....ora almeno sapete cosa si prova ad evere paura come i cittadini italiani hanno.

Marcoulpiotraiano

Ven, 10/04/2015 - 07:52

Da sempre al tribunale penale di Roma a piazzale Clodio si entra dal varco avvocati facendo "vedere" ( o intravvedere) nel portafoglio un qualche tesserino. E pensare che ci sono SEMPRE al minimo quattro, ma spesso di più, secondini che chiaccherano tra loro di calcio, donne, ovvietà.... Bisogna PRIVATIZZARE tutto e CONTROLLARE che i servizi appaltati funzionino: ormai in Italia tutto ció che è "statale" non funziona più!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 10/04/2015 - 19:04

Dalla porta principale.Con una persona cordiale come Alf-ano non potrebbe essere altrimenti.