Berlino, "La taglia da 100mila euro datela ai due poliziotti eroi"

La richesta sui social. La Germania aveva messo una taglia sulla testa di Amri Anis ucciso oggi a Milano da due poliziotti

La polizia tedesca nei giorni scorsi aveva diffuso un comunicato con cui metteva una taglia sulla testa di Anis Amri, il jihadista che alla guida di un camion ha falciato la vita di 12 persone a Berlino. Ben 100mila euro in premio a chi avesse fornito ai poliziotti informazioni utili alla cattura del terrorista.

"Il premio ai poliziotti"

Beh, qualcuno -in effetti - non solo ha trovato informazioni corrette, ma Anis Amri l'ha proprio ucciso con un colpo di pistola. Sono i due agenti di polizia in servizio a Sesto San Giovanni che questa notte hanno chiesto i documenti ad un tunisino che camminava in strada per poi scoprire si trattasse del jihadista sul cui capo pendeva un mandato di cattura internazionale.

Ora sui social network più di un utente chiede che la taglia venga consegnata ai due agenti italiani. "Sarebbe un bel riconoscimento per il loro lavoro", scrive Michele. "Dovremmo ringraziarli per quello che hanno fatto - continua Paola - date a loro i 100mila euro". Non è ancora chiaro se effettivamente i poliziotti potranno "godere" del premio in denaro. Per ora, probabilmente, sono contenti di essere usciti indenni dalla sparatoria. E di essere stati "utili al nostro paese", come hanno fatto sapere dall'ospedale.