BikeMi, cresce la mobilità su due ruote

A quasi un anno dalla sua inaugurazione, il servizio di bike-sharing milanese ha dato risultati sorprendenti e il Comune stanzia 6 milioni e mezzo per nuove piste ciclabili.

Sono 140.711 i milanesi che nel 2009 hanno scelto di spostarsi ogni giorno in bicicletta, rispetto ai 100 mila nel 1995. Il crescente bisogno di mobilità “veloce e pulita” da parte dei milanesi stimolata forse anche dalla crisi economica che sta portando un numero sempre maggiore di cittadini ad abbandonare le quattro ruote per la due ruote, trova risposta nel servizio di bikesharing BikeMi. Oltre 12mila abbonamenti annuali, circa 10mila quelli giornalieri, 4.332 prelevamenti giornalieri e 545mila totali: con queste cifre, il servizio di bike-sharing avviato da Comune di Milano a dicembre dello scorso anno si conferma un grande successo. Nato per favorire la mobilità dei cittadini, BikeMi non è un semplice servizio di noleggio bici, ma un vero e proprio sistema di trasporto pubblico da utilizzare per i brevi spostamenti (al massimo 2 ore) insieme ai tradizionali mezzi di trasporto ATM.

Visto l’enorme successo di BikeMi a neanche un anno di vita dal suo avvio il Comune ha deciso di estendere ulteriormente il servizio: lo scorso settembre il Sindaco Letizia Moratti ha inaugurato infatti la centesima stazione in via Borgogna. Nel corso dell’inaugurazione il Sindaco ha anche ricordato la nuova promozione del servizio di bikesharing milanese: tutti gli abbonati ATM – oltre 50.000 – potranno sottoscrivere l’abbonamento annuale a BikeMi a soli 25 € anziché a 36 €. La promozione nasce con l’obiettivo di integrare sempre di più tutti i servizi di trasporto pubblico di Milano, offrendo a chi sceglie di muoversi in modo sostenibile, non solo più servizi ma anche vantaggi economici.

Intanto il Comune fa il censimento delle piste ciclabili a Milano: sono 98 i km di percorsi, di cui 12,45 quelli realizzati tra il 2007 e il 2009. In considerazione dell’amore dei milanesi per la due ruote, evidente dai dati di BikeMi, il Comune ha deciso lo stanziamento di 6 milioni e mezzo di euro per realizzare nuovi percorsi ciclabili; l’obiettivo è di estendere la rete ciclabile milanese a 22,7 km nuovi, con 3 km di percorsi riqualificati, almeno 3,2 km degli attesi raggi verdi. I lavori, che partiranno all’inizio del 2010, si concentreranno prima di tutto sull’anello della cerchia interna, da Cadorna e piazza Cavour, e l’itinerario da Cadorna a Lotto, passando per il parco Sempione e la Triennale.