Chiude le oche in auto: egiziano denunciato

Messe in salvo dai residenti dopo due giorni di abbandono e il rischio di morire disidratate

Un egiziano di 63 anni è stato denunciato per abbandono di animali dalla polizia. È accusato infatti di aver lasciato due oche per due giorni a bordo di un'automobile, una vecchia Mercedes, parcheggiata e chiusa a chiave in zona Vittoria, precisamente all'angolo tra viale Molise e via Ugo Tommei.

Ad avvertire la questura, intorno alle 20 di giovedì, è stato un barista che, aiutato da dei passanti, per due giorni ha dato da bere alle oche attraverso una fessura dei vetri dei finestrini, temendo il peggio per gli animali a causa della calura primaverile di quiesti giorni.

I quattro finestrini, fortunatamente per le povere oche, erano stati lasciati aperti per un paio di centimetri dal proprietario, che aveva anche abbassato i sedili posteriori della vettura sistemando un cartone nell'abitacolo per raccogliere gli escrementi. Il 53enne, regolare in Italia e meccanico a Pavia, dove è residente, ha raccontato alla polizia di aver parcheggiato l'automobile in viale Molise in attesa di portare le oche a casa sua dove, a suo dire, le avrebbe curate con premura.

È intervenuta l'Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Milano per portare in una delle sue sedi le due bestiole.