Circuito ok e treni speciali, tutto pronto per il GpFiniti i lavori per adeguare l'autodromo alle nuove norme

È tutto pronto, Milano si appresta a ospitare il Gran Premio d'Italia di Formula Uno. Il leggendario Autodromo di Monza è da tempo al lavoro per accogliere i migliori piloti del mondo che gareggeranno a più di trecento chilometri orari su quello che rimane, da anni, il tracciato più veloce di tutto il Mondiale. Gli interventi che si sono svolti sulla pista per settimane e che hanno riguardato prevalentemente la sicurezza sono finalmente terminati. Le rigide richieste della Fia, la Federazione Internazionale dell'Automobile organizzatrice del campionato del Mondo, hanno costretto ad apportare numerose migliorie sul circuito. In particolare il muretto di sinistra della Prima Variante è stato completamente rifatto, la via di fuga della Seconda Variante è stata notevolmente allargata e i cordoli e la Techpro, il nuovo sistema di barriere, sono stati allungati alle due curve di Lesmo e all'uscita della Variante Ascari. È stato previsto, inoltre, un potenziamento delle ambulanze operative nei giorni interessati dalla manifestazione motoristica. Una parte di queste autolettighe dovranno far fronte alle problematiche inerenti alla viabilità, che rimane modificata a causa dei lavori di superficie, e quelle relative all'aumento del traffico causato dall'afflusso e dal deflusso dei tifosi dall'Autodromo che si sommerà al normale traffico del fine settimana. Altre ambulanze verranno posizionate all'interno del Parco di Monza e sui viali pedonali di accesso all'impianto per consentire un rapido intervento di soccorso. Il Gran Premio di Monza smobilita tutti e anche Trenord ha voluto partecipare, infatti sono stati organizzati treni speciali per servire al meglio a questo evento mondiale. Le corse istituite da e per l'Autodromo sono 21, al prezzo speciale di 4 euro andata e ritorno. Dalle 7 alle 12.30 di domenica, dai binari 6 e 7 della stazione Centrale di Milano partiranno 12 treni in direzione della stazione di Biassono-Lesmo, attigua all'ingresso del circuito. Nove, invece, le corse di ritorno, dalle 15.30 alle 18.45, senza nessuna fermata intermedia. Inoltre Trenord, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, per assistere a prove libere, qualifiche e gara, ha messo a disposizione un bus-navetta per i fan che volessero recarsi alla pista utilizzando i treni ordinari provenienti da una qualsiasi stazione milanese. Solo per domenica non sarà disponibile il servizio verso Lecco da Porta Garibaldi.