La Giunta vuole la moschea La Zona: no allo Scalo Farini

Il vicesindaco a un incontro pubblico: "C'è un bisogno reale". Ma l'assessore municipale boccia l'idea di Boeri

Una moschea a Milano? La risposta è no per il Municipio 9. Ed è sì per l'amministrazione comunale che regge la città. La conferma si è avuta nel corso di un evento organizzato ieri dal municipio 3. La presidente della Zona, Caterina Antola (Pd) e il suo assessore (alla felicità) Luca Costamagna, hanno invitato a un incontro a Crescenzago. Ospiti Paolo Gonzaga (traduttore e giornalista), monsignor PierGiacomo Grampa (vescovo emerito di Lugano e autore della lettera «L'iniziativa contro la costruzione dei minareti», con cui la Conferenza dei vescovi svizzeri ha tentato di respingere la battaglia, tutta architettonica, contro la costruzione dei minareti) e soprattutto il vicesindaco Anna Scavuzzo, delegata dal sindaco ai rapporti con le comunità religiose e dunque titolare - da poco meno di un anno - della «grana» politicamente più difficile da affrontare: la costruzione (o no) di centri islamici in città. «Ci sono decine di luoghi in cui si trovano a pregare - ha detto - ma moschee che abbiano un'autorizzazione nessuna. E' onesto rendersi conto che ci troviamo di fronte alla necessità esplicita di una comunità che vive nella nostra città e che oggi si arrangia costruendo soluzioni di fortuna». Il tema-moschea è incandescente. E lo è da anni. Ai tempi dell'ultima giunta di centrodestra, il sindaco Letizia Moratti aveva posto una condizione (poi ripresa anche dal candidato Stefano Parisi nel 2016): una legge nazionale sul tema. Con la giunta di Giuliano Pisapia il percorso per soddisfare le richieste sempre più pressanti delle comunità islamiche ha subito un'accelerazione, ed è stato tradotto in un bando per l'assegnazione di tre aree comunali destinate alla costruzione di nuovi luoghi di culto. Questa soluzione, immaginata dall'assessore Pierfrancesco Majorino, si è pero arenata sotto i veti e i ricorsi incrociati delle comunità islamiche. E con l'inizio dell'era Sala, fra i primissimi atti della nuova amministrazione comunale nata dopo le elezioni del 2016, il bando per le tre aree è stato archiviato, definitivamente (salvo «ripescaggi» a opera della giustizia amministrativa). Nonostante lo stop al piano delle tre aree, il sindaco ha sempre confermato di voler arrivare alla moschea. Lo ha confermato anche pochi giorni, quando in occasione della visita in città del Papa, l'imam del centro islamico di via Padova ha fatto appello anche a Bergoglio affinché sostenga la causa della moschea milanese. L'ultima comparsa della moschea è nei rendering elaborati per gli scali ferroviari dall'architetto, ed ex assessore Pd, Stefano Boeri, che ha disegnato cupola e minareto in zona Farini: «Credo che i milanesi abbiano in mente molte altre priorità ben più pregnanti e necessarie - gli risponde l'assessore all'Urbanistica di zona 9, Raffaele Todaro (Fi), che a Farini vorrebbe verde attrezzato, parco dei bambini, museo delle Fs, edilizia convenzionata a canone calmierato e un centro polisportivo: «Lo so che Boeri sta già pensando alla Moschea Verticale - ironizza - ma la costruzione di Edilizia residenziale pubblica è più importante data la grande richiesta di alloggi per meno abbienti».

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Gio, 06/04/2017 - 11:16

La moschea??? si, quando in arabia saudita sarà permesso di costruire non dico una cattedrale ma almeno una piccolissima cappella!

il sorpasso

Gio, 06/04/2017 - 11:40

Molti milanesi sono contrari alla costruzione di una moschea ed hanno ragione: facciamo per i milanesi che hanno bisogno di case e di lavoro e attenzione però milanesi alle prossime elezioni non fate i pirla!

maurizio50

Gio, 06/04/2017 - 11:52

Cari Milanesi, avete voluto al governo della città i Compagni sedicenti Democratici del P. (sed.)D.?? Ora godetevi tutti i benefit delle vostre scelte. Moschee per mosche e moschini a volontà!!

vince50

Gio, 06/04/2017 - 11:58

nessuna moschea ne mosconi attorno,vadano a "moscheare" da altri parti e mooooolto lontani.

ziobeppe1951

Gio, 06/04/2017 - 12:06

A Milano in zona9 i radical chic hanno vinto con il si all'ultimo referendum,mentre nelle periferie ha prevalso il no.....ora, sanno bene che se verrà costruita la moschea, il valore degli appartamenti crollerà..quindi, in questo caso WW LA MOSCHEA!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 06/04/2017 - 12:13

come è bella milano ; sembra samarcanda ! quando costruirete un bel cupolone sul tetto del duomo sarà ancora più bella .

montenotte

Gio, 06/04/2017 - 12:49

In questo caso può essere applicata la regola "to ut des". Costruisci pure la moschea a Milano a patto che mi fai costruire chiese in Arabia Saudita,Emirati Arabi, Marocco, ecc.O anche a casa nostra gli facciamo fare quello che vogliono loro?

Trinky

Gio, 06/04/2017 - 12:52

Bravo Sala.......tra le moschee e gli scioperi dei tuoi compagni riesci a far parlare (male) di Milano nel mondo: basta leggere i commenti dei giornali stranieri sullo sciopero dei parassiti ATM di ieri.... E per fortuna questo viene a parlare di Olimpiadi e di Agenzia del farmaco: risparmiatevi altre figuracce che Milano non le merita!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 06/04/2017 - 13:15

Visto che si sono votati i pidioti adesso si ciuccino la moschea. Italioti idioti.

agosvac

Gio, 06/04/2017 - 13:21

Sembra che i milanesi stiano pagando a caro prezzo l'aver votato per questo sindaco. Però l'hanno votato loro ed è più che giusto che ne paghino le conseguenze. Si spera che la prossima volta voteranno meglio! Per quanto riguarda moschee SI' o moschee NO, perché non fare decidere ai cittadini tramite referendum????? Siamo oppure no in democrazia???

zucca100

Gio, 06/04/2017 - 13:23

Lo sciopero ATM è colpa di sala?

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 06/04/2017 - 13:51

Avete voluto sto' sindaco che vi andava bene ? Milanesi non avete capito allora una mazza ma è troppo tardi. Speriamo si potrà recuperare il malfatto.

Tuthankamon

Gio, 06/04/2017 - 14:18

Mi verrebbe da dire, facciamo un referendum. Purtroppo altrove i referendum sono stati disattesi nonostante le percentuali bulgare! Quanto al fatto che la moschea sarebbe "più controllabile"a fronte di strutture provvisorie, è una chiacchiera politica e una presa per i fondelli dei cittadini.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 06/04/2017 - 15:14

I milanesi che hanno votato PD mi sembrano come quel tale della barzelletta che per godere si pestava i testicoli con il martello e alla domanda: "Ma quando godi?" rispondeva: "Quando sbaglio il colpo!"

Divoll

Gio, 06/04/2017 - 15:17

Se fosse per me, sarebbero demolite anche quelle esistenti, figurarsi le nuove.

Giorgio Colomba

Gio, 06/04/2017 - 15:36

Noi italiani siamo furbi a tal punto che a chi ci vuole impiccare regaliamo pure la corda...

RAGE4EVER

Gio, 06/04/2017 - 16:19

Pidioti esseri inutili, anzi dannosi

carlottacharlie

Ven, 07/04/2017 - 03:01

Nessuna moschea, che preghino in casa propria. Poi mi fa sghignazzare l'assessore alla felicita'. Non si accorgono delle figure barbine che fanno, poveri mentecatti ignoranti. Proibiamo l'essere mentecatti ignoranti cretini e di sinistra, vivremmo alla grande.