Auto rotte e minacce continue. Il racket dei parcheggiatori abusivi africani

Nel parcheggio di via Benedetto Marcello, a poche centinaia di metri dalla zona commerciale milanese, gli abusivi africani continuano ad operare nonostante le lamentele

I parcheggiatori abusivi africani continuano a fare il bello e il cattivo tempo nell'area di via Benedetto Marcello a Milano e, nonostante una buona parte dell’area sia chiusa per lavori, da sei mesi a questa parte la situazione non è cambiata e gli abusivi continuano ad operare ammassando auto nelle poche centinaia di metri che restano aperte alla sosta.

Una prima perlustrazione da noi effettuata a fine marzo 2019 mostrava una situazione ben più strutturata, con una batteria di almeno quattro parcheggiatori che coprivano l’area di via Benedetto Marcello compresa tra via Scarlatti e via Vitruvio, sostando nei pressi degli accessi, invitando le auto a entrare nel parcheggio e rincorrendole per mostrare dove lasciare la macchina, ovviamente in cambio di un’“offerta” per il servizio reso.

L'assurda situazione, a due passi dalla zona commerciale di corso Buenos Aires, era stata illustrata anche da Paola Fucilieri, minacciata dagli abusivi, come riportato in un pezzo dello scorso 17 marzo, ma sette mesi dopo la situazione non è cambiata.

I soggetti in questione sanno muoversi tra le auto, sono consapevoli che l'automobilista medio va spesso di fretta ma soprattutto vuole evitare di ritrovare l'auto "strisciata" o ammaccata e preferisce lasciare un euro all'abusivo di turno, soprattutto se usufruisce frequentemente del parcheggio, dinamica confermata anche da un commerciante della zona, piuttosto che rischiare di vedersi insultare o danneggiare l'auto, al punto che già nell'aprile del 2018 era stata richiesta maggior presenza di agenti.

In seguito a un'ulteriore perlustrazione effettuata nella mattinata dello scorso mercoledì 2 ottobre è stato possibile constatare che la situazione non è cambiata granchè e nonostante, come già inizialmente accennato, una buona metà dell'area parcheggio sia attualmente chiusa per lavori, l'attività degli abusivi africani continua, seppur con numero ridotto, con soltanto due soggetti individuati nel solito giro di auto e pagamenti.

Avvicinando e chiedendo al parcheggiatore di turno (lo stesso che nella foto viene immortalato mentre prende qualcosa attraverso il finiestrino di un'auto in partenza) se la sosta sia a pagamento ci vediamo rispondere: "No no no, solo in strada paga". Dinamica che conferma come i soggetti in questione siano ben preparati alla risposta.

La costante e sistematica presenza dei parcheggiatori abusivi è confermata anche da residenti e commercianti della zona, tra lamentele e passiva accettazione del fenomeno: "Tante volte abbiamo chiamato la polizia, i residenti hanno provato a fare qualcosa, ma quando arrivano i controlli scappano e dopo cinque minuti sono di nuovo lì".

Estremamente preoccupato un commerciante italiano che, dopo essersi lamentato del degrado generale della zona, ha anche illustrato come alcuni dei suoi clienti abbiano ritrovato le auto danneggiate dopo ad essersi rifiutati di pagare la "mancia" ai parcheggiatori abusivi.

C'è poi il comitato "Salviamo Benedetto Marcello", particolarmente attivo in relazione alla ristrutturazione urbanistica della zona, con tanto di pagina Facebook, che cita alcune aggressioni avvenute attorno all'area parcheggio e la svalutazione della zona a causa dell'evidente degrado.

Di diverso avviso invece il titolare del ristorante indiano di via Benedetto Marcello e un albergatore della via; entrambi hanno infatti dichiarato di non essere a conoscenza di episodi violenti perpetrati dai parcheggiatori.

Nemmeno presso la farmacia poco distante sono al corrente di danneggiamenti ad auto, anche se confermano la costante presenza degli abusivi. Non hanno invece voluto rispondere i gestori del ristorante cinese sempre su via Benedetto Marcello e l'edicolante bengalese che sembrava non capire l'italiano.

Nel complesso la situazione appare ancora di difficile soluzione, tra foto eloquenti, testimonianze contrastanti e una risposta istituzionale inadeguata, del resto controlli e sanzioni non sembrano scoraggiare in alcun modo gli abusivi che persistono indisturbati con la loro attività.

Commenti

Renee59

Ven, 18/10/2019 - 08:24

Questo è lo schifo che piace alla Sinistra.

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 18/10/2019 - 08:56

Tutto questo è una VERGOGNA!

FD06

Ven, 18/10/2019 - 09:00

Il comune e le forze dell’ordine non vogliono intervenire, tutti sanno ! Ogni intervento è vanificato dall’impunita degli attori, la magistratura non ha ne la volontà ne i mezzi ! Si devono trovare situazioni posticce per far diminuire il fenomeno per qualche tempo Inutile lamentarsi É al voto che bisogna reagire e per ora i milanesi credono ancora nel sindaco !!!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 18/10/2019 - 09:03

Queste sono le risorse boldriniane e i protetti di franceschiello con il bene placido del sindaco

ValdoValdese

Ven, 18/10/2019 - 09:13

Anche nei parcheggi di Pesaro la situazione è purtroppo la stessa e ormai da parecchi anni; dovunque ci siano amministrazioni di sinistra c'è il favoreggiamento del pizzo sui parcheggi pubblici e su quelli privati di supermercati e centri commerciali...

danatroia

Ven, 18/10/2019 - 09:24

...sommerso che sfugge a Giuseppi...ma adesso ci pensa lui...carta elettronica e lotteria!!!

Algenor

Ven, 18/10/2019 - 09:31

Se vi fossero leggi che li rinchiudano in galera prima in custodia cautelare e dopo per anni condannati per estorsione, ovviamente senza una magistratura che interpreta le leggi a loro favore ed una corte costituzionale che le abroga (sempre a loro favore), basterebbero pattuglie in borghese che si fingano automobilisti per poi amanettarli al momento di pagarli. Il fenomeno calerebbe drasticamente.

cabass

Ven, 18/10/2019 - 09:38

L'unico caso in cui parcheggio nelle aree infestate dai posteggiatori abusivi, è quando uso il car sharing... Gli piazzo la macchina sotto il naso e gli faccio maramao! :-))))

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Ven, 18/10/2019 - 09:44

i delinquenti fanno il loro comodo se le istituzioni li lasciano fare, maiorino hai niente da dire?

bernardo47

Ven, 18/10/2019 - 09:50

Succede in moltissime città italiane. Grazie Renzi dei 600000 in mille giorni. complimenti!

Ritratto di tox-23

tox-23

Ven, 18/10/2019 - 09:51

Mah, visto che la maggioranza dei cittadini di Milano è di sinistra immagino che questo fenomeno venga visto come un avvenimento culturale. Se poi ti rigano la macchina perché non paghi sono cose che succedono, soprattutto agli egoisti che non sanno essere generosi con chi fugge da morte guerra e disperazione (anche se dovessero venire dal Nord Africa, non importa, fuggono comunque sempre dalla guerra anche se non c'è quindi bisogna essere accoglienti e comprensivi, se non paghi sei fascista).

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 18/10/2019 - 09:53

Purtroppo i milanesi si sono politicamente addormentati. La giunta Sala lascia la città in mano a questa gente. Vedremo alle prossime elezioni amministrative.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Ven, 18/10/2019 - 09:58

Stessa identica storia nel parcheggio vicino all'ospedale di Piacenza. O dai l'obolo (cartaceo perchè se dai la moneta si offendono) o i danni alla macchina ammontano ad una cifra decisamente superiore.

Rixga

Ven, 18/10/2019 - 09:59

In tutte le città di Italia mettete delle macchinette per il pagamento della sosta che rilasciano un biglietto non cedibile comprensivo di numero di targa... Il problema dei parcheggiatori abusivi nasce quando il biglietto per la sosta non è personalizzato e quindi diventa cedibile con il parcheggiatore di turno che lo ricicla e lo rivende in cambio di denaro. Organizzate ronde di cittadini volontari a monitorare le zone calde con telecamere e telefonini nelle ore di sosta. Non devono fare nulla d'altro se non filmare e segnalare alle forze dell'ordine. Sono certo che la loro presenza darà fastidio agli abusivi.

savonarola.it

Ven, 18/10/2019 - 10:04

Non puoi rifiutare una mancia a chi si sacrifica x pagarci le pensioni. PAESE ALLO SBANDO.

moichiodi

Ven, 18/10/2019 - 10:14

Ovviamente tutto ciò dal 16 agosto. Ai tempi di salvini degrado e illegalità eran sotto il tappeto. Ora il giornale martella. Articolo per polli.

Ritratto di Artù007

Artù007

Ven, 18/10/2019 - 10:14

Questa è un'altra TASSA IN NERO.. che gli italiani devono pagare!!!!

cabass

Ven, 18/10/2019 - 10:18

Segnalo un fenomeno simile: i benzinai abusivi che si piazzano ai distributori nelle ore di chiusura e, appena una macchina si ferma, saltano fuori "offrendo" (meglio dire "imponendo") il servizio, occupandosi loro di self service e pompa... In questi casi è divertente notare come spariscano subito appena gli mostri la carta prepagata della compagnia petrolifera e gli dici che hai solo quella...

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 18/10/2019 - 10:30

@Rixga... ma dove vivi?? Al posteggiatore non frega nulla di cosa chiede, o come lo chiede l'amministrazione. Lui pretende che gli dai qualcosa per aver lasciato l'auto, altrimenti te la riga; altrove ci sono stati casi (verso donne o anziani) dove al rifiuto corrispondeva una vera intimidazione al cui rifiuto avveniva una vera e propria aggressione. Forze dell'Ordine, sempre encomiabili, arrivano, procedono, a volte arrestano e il giorno dopo il criminale è di nuovo lì a reiterare il reato. Il problema è solo l'ideologia di sinistra ormai radicata nei punti stratergici che controllano la società.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/10/2019 - 10:34

Ci troviamo di fronte ad una vera e propria estorsione:anche se non viene ufficialmente detto, è sottinteso,in modo simile alle intimidazioni mafiose,ossia se non paghi almeno un euro ti rigo la macchina. E così il milanese,piegatosi per mancanza di capacità di intendere e volere, al dettame ROSSO,si trova a piegarsi una seconda volta al volere degli abusivi AFRO che lui stesso ha contribuito a fare entrare. Si può essere più stolti? No,peggio di così non si può.

ST6

Ven, 18/10/2019 - 12:35

I famisi "600.000 REIMPATRI" di Salvini. E i cittadini ne pagano le conseguenze ovunque: Grazie ASSalvini!

routier

Ven, 18/10/2019 - 13:04

Quanto descritto si configura come vera e propria estorsione punibile a norma di Codice Penale, ed il fenomeno non è circoscritto solo a Milano ma è presente in tutte le città grandi o piccole che siano. La magistratura che fa?

DRAGONI

Ven, 18/10/2019 - 13:35

E PERCHE' NON DOVREBBERO FARLO VISTA L'ASSENZA DEL CONTROLLO DEL TERRITORIO IN CUI OPERANO?

lisanna

Ven, 18/10/2019 - 13:37

ed e' meglio che la polizia non intervenga : il giudice di turno li lascerebbe subito liberi, reati lievi, devono pur guadagnare,ecc cosi' si sentono sempre piu' liberi ed impuniti. se un commerciante mette una pianta fuori dal negozio allora subito si' che si fionderebbero i vigili x una bella multa. siamo conciati proprio male, ww questo governo.

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 18/10/2019 - 14:43

Credo che questo sia niente, il peggio dovrà venire. Sono le dieci e trentasei odierne e mia moglie si è sintonizzata su Euronews Rossia24 dove gli Africani vengono addestrati dai RUSSI a SPARARE con i Kalaschnikov. Questo deve essere un motivo di paura, perché non sappiamo se questi colorati, cosi bene addestrati un giorno arriveranno a trovarci con questi GINGILLI. Dal momento che mesi fa un Presidente Africano, a colloquio con il Putin disse, basta essere COLONIZZATI.

ettore10

Ven, 18/10/2019 - 14:53

ST6: Quanti rimpatri sono progettati dal governo attuale? cioè quello dei traditori. Mi sembra il contrario, meno ripatri e più accoglienza

ziobeppe1951

Ven, 18/10/2019 - 15:50

ST6...12.35...i famosi 600000..che i kattokomunisti col loro buonismo peloso hanno fatto entrare, inventandosi che scappano dalla guerra (per fare business)..e che ora più nessuno vuole riprenderseli..ora però ci siete voi kompagni e la situazione non potrà che peggiorare

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 18/10/2019 - 16:32

@moichiodi: Mi risulta che a Milano la giunta sia dei PDioti, cosa centra Salvini? Capisco che tu sei ossessionato da Salvini, ma ti ricordo che il sindaco è Beppeh el Salah! Sono stato residente a Milano dal 1961 al 1981...Via ferrante Aporti, se sai dov'è.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 18/10/2019 - 17:05

Fanno i "lavori" che gli Italiani NON vogliono piu fare ,per pagarci le PENSIONI!!!!! Cosi dicevano Salah e Majorino jajajajajajaja

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 18/10/2019 - 17:10

Caro Tomari 16e32, cosa vuoi che sappia il mieichiodi, di dove sia via Ferrante Aporti, se non sa neanche che la polizia municipale dipende dal Sindaco e NON dal ministro degli Interni.!!! Saludos.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 18/10/2019 - 17:13

....."Tante volte abbiamo chiamato la polizia, i residenti hanno provato a fare qualcosa, ma quando arrivano i controlli scappano e dopo cinque minuti sono di nuovo lì" Non c'è la volontà di stroncare il fenomeno che peraltro non è solo appannaggio dei diversamente colorati, se andiamo in molte città del meridione, Napoli, Palermo ecc. ecc. è prassi comune anche tra i "bianchi". E allora per prima cosa ci vogliono Leggi più adeguate e severe e sicuramente con risvolto penale poi, per quanto riguarda il fatto che all'arrivo delle Forze dell'ordine questi "signori" se la diano a gambe, beh se li vedono arrivare in divisa e con le auto istituzionali è logico che non li stanno ad aspettare. Si cominciasse a mandare auto anonime, con agenti in borghese, appostati ad ogni angolo e poi vediamo quanti ne scappano. BASTA VOLERE!!!

Zingarettibacia...

Ven, 18/10/2019 - 18:02

St.6...un disonesto... Ancora a far credere (ai fessi) che la colpa è di Salvini. Chi li ha "accolti" con tanto fervore quasi fosse indispensabile per l'universo, Salvini? O mio nonno? Il tuo PD non ti dice nulla? I tentativi di cambiare la verità da parte tua sono ridicoli. La gente, tolto quel 20% risicatissimo, non è stupida. Potresti fare a gara con Renzi.

moichiodi

Sab, 19/10/2019 - 00:39

@tomari &hernando. Non fate i furbetti. Io ho detto che il giornale prima le situazioni di degrado non le curava. Ora si. Prima faceva sembrare che tutto era a posto. Quanto ai sindaci lo so. Per questo non capivo perché salvini saliva sulla ruspa del comune di Roma per prendersi la medaglia della distruzione della villa dei casamonica che aveva fatto la raggi. Se poi vi va di fare un giro troverete "angoli" di degrado anche in città governate da sindaci leghisti. Ogni comune ha un suo bronx. Anche New York. È inevitabile.