Isola, una notte a tutto jazz: in arrivo Frisell e Garbarek

In zona Garibaldi oggi dalle 19 alle 24 i concerti in club e ristoranti. Domani altri big sulla scena

Per il «popolo del jazz», Milano in questi giorni è un po' come il Paese del Bengodi. Complice JazzMi atto secondo, in settimana non si contano i concerti di qualità. Nemmeno fossimo a New York e non, invece, all'ombra della Madonnina. La varietà di proposte è la cifra stilistica coltivata dalla rassegna ideata e prodotta dalla Triennale assieme a Ponderosa Music&Art e in collaborazione con il Blue Note. Ed è un bene che sia così. Altrimenti non succederebbe, come nel caso di stasera, di assistere sul palco della Teatro dell'Arte all'incontro nel segno del jazz d'avanguardia tra il trombettista Rob Mazurek con il chitarrista dei rocker sperimentali Tortoise Jeff Parker, su quello del Bonaventura Music Club alla rentrèe in grande stile di Emilio Soana, 74enne campione della tromba tricolore, accompagnato dal suo quintetto, e su quello dell'Alcatraz alla prima volta in città della cantautrice gospel Laura Mvula, considerata l'erede artistica di Nina Simone. Sempre oggi, dalle 19 alle 24, si terrà anche «Isola Jazz Club», una serata speciale di concerti che coinvolgerà locali, ristoranti e centri culturali del quartiere Isola.

Tanta roba anche nel menù di domani, dove spicca la presenza di due giganti del jazz americano: da un lato, il sassofonista Joe Lovano, al Blue Note per un doppio live alla testa del suo Classic Quartet; e dall'altro, il chitarrista Bill Frisell, di scena al Teatro dell'Arte. Quest'ultimo, accompagnato dal trio d'archi composto da Jenny Scheinman, Eyvind Kang e Hank Roberts, con il nuovo progetto «Music for Strings» prova omaggiare la musica degli Stati Uniti sa 360 gradi (aprono il promettentissimi italiani Guano Padano). Occhi e orecchi puntati, sempre domani e sempre in Triennale, a Gavino Murgia, il jazzista nuorese di fama internazionale (il suo strumento principale è il sax alto), apprezzato anche per la sua inesauribile ricerca alle radici delle sonorità della Sardegna. Qualche altra dritta per il weekend? L'abbinata inedita tra Xamvolo e il nostro trombonista Gianluca Petrella (venerdì 10 al Teatro dell'Arte); i curiosi tributi a Frank Sinatra e Buster Keaten, rispettivamente dal soulman francese Ben L'Oncle Soul e dall'estroso trombonista Mauro Ottolini, entrambi attesi in Triennale sabato 11 novembre; e, per finire, domenica 12 novembre, gran chiusura con il quartetto del sassofonista norvegese Jan Garbarek.