Milano, Maran: "M4 pronta in 7 anni"

Maran gongola: "Servono 88 mesi per inaugurare la linea blu". Ma all'estero i tempi sono ben diversi

Sette anni. Sarà questo il tempo necessario per completare la linea M4 di Milano. Tempi lunghi, lunghissimi, se si considera il fatto che, per realizzare la prima linea metropolitana di Parigi, composta da ben 18 fermate, ci vollero solamente due anni (1898 - 1900) e che ci vollero nove anni per realizzare la prima metropolitana londinese (ma a metà dell'Ottocento).

Sette anni, ovvero due anni in più persino rispetto a quanto pronosticato sul suo sito da Metropolitana Milanese, che identifica in cinque anni il tempo di realizzazione di una linea metropolitana, specificando anche che "tali tempi non variano molto in funzione della lunghezza della tratta, a patto che per realizzare le tratte più lunghe si aprano contemporaneamente più cantieri, mantenendo più o meno simile il rapporto tra lunghezza della linea numero di uomini e mezzi coinvolti". 

L'assessore Pierfrancesco Maran, tra l'altro, ha candidamente ammesso che il Comune di Milano deve ancora trovare la quadra con i finanziatori: "A questo punto attendiamo che i soci privati chiudanno e formalizzino l'accordo con le banche". Il che equivale ad affermare che sì ci vorranno "solamente" 88 mesi per ampliare la tratta, ma a patto che si trovi un accordo finanziario. Ovvero si rischia che si aspetti ben più del previsto.

Commenti

CarloDei

Lun, 01/12/2014 - 19:50

Non riesco proprio a capire perché le linee ferroviarie che attraversano la città (per es i treni che partono da Cadorna) non vengono trasformate in metropolitane leggere. Come? Semplicemente istituendo delle banchine per le fermate. Facile no? A Londra tutti i treni che entrano ed escono dalla città in pratica sono delle metropolitane a cielo aperto. Facciamolo anche a Milano!!!!!!!

Gianca59

Lun, 01/12/2014 - 19:52

Solo quella ? I cinesi si sono aggiudicati le olimpoiadi, sono state fatte le olimpiadi in Cina, ma nel frattempo la metrotranvia non si muoveva, anzi lavori pure sospesi....facciamo pena, anche perchè ogni lavoro, o quasi, è così.

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Lun, 01/12/2014 - 20:48

L'italia e' il paese dei gongolatori. Trent'anni per fare il passante di Mestre e Berlusconi gongolava per l'impresa, 12 per il Mose (piu' tangenti) e Galan gongolava, 7 anni per la metro a Milano e Pisapia gongola... quando (se) finiranno la Salerno-Reggio Calabria di sicuro troveremo qualcuno che avra' il coraggio di gongoloare. La terra dei gongolatori.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 01/12/2014 - 21:01

Non dimentichiamoci, che la MAFIA, LA CAMORRA, LA N`DRAGHETA E I PARLAMENTARI, DEVONO PUR DIVIDERSI QUALCOSA, E DEVONO FAR LAVORARE??? LA GENTE!!!

Gabriele184

Lun, 01/12/2014 - 23:34

Tutto questo è disarmante! Oltre 10 anni fa, chiedemmo a gran voce di inserire la fermata "Forlanini" nel progetto del passante ferroviario di Milano per creare interscambio tra la linea S9 e le S5+S6. Nulla di fatto. Ora tale fermata è una priorità Expo, ed è in corso di realizzazione tra mille problemi su binari ormai molto trafficati.. La M4 farà interscambio con questa fermata, ma su una tratta per la quale sarebbe stato più ovvio un servizio tramviario, o anche un bus.. Mah! Poco più a Nord, la Seregno-Saronno, riaperta meno di 2 anni fa per circa 80 milioni di Euro su 16Km, con 68 treni al giorno arriva a poco più di 2.000 passeggeri al giorno, con ritardi medi di 11'... niente male, vero? La chiamano "cultura del fare", aggiungerei "con poco sale in zucca" (e forse, con qualche soldo in tasca!).

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 02/12/2014 - 01:06

Due soli anni per la metropolitana di Parigi che aveva anche il problema tecnico di passare sotto la Senna. Oggi con una tecnologia più evoluta in Italia ci mettiamo più del doppio. È LA NUOVA TENDENZA DEL NOSTRO PAESE. CANTIERI INFINITI CHE COSTANO DI PIÙ E CHE FANNO "MANGIARE" POLITICI, TRAFFICONI, MAFIOSI E FARABUTTI VARI.

Beaufou

Mar, 02/12/2014 - 08:18

Verrà buona per i nostri nipoti, la limea M4.