Parte da Milano l'automobile del futuro

Ecologica e intelligente: ecco la vettura che potrebbe risolvere i problemi di mobilità e smog

Il Quattroruote Day di ieri ha acceso i riflettori sul futuro della mobilità, provando a immaginare come cambieranno l'automobile, il modo di spostarsi e come la tecnologia modificherà le abitudini dei grandi centri urbani. E il futuro pare sia già qui. In una concept car che si chiamerà «Shiwa», un'auto a guida autonoma che Quattroruote esporrà nel proprio stand al prossimo Salone di Ginevra a marzo. «Lo studio nasce dalla collaborazione con lo Ied, l'Istituto Europeo di Design di Torino in linea con l'innovazione e la capacità di rottura presenti nel codice genetico del nostro giornale- ha detto il direttore Pellegrini- per dimostrare che l'auto è ancora un simbolo di indipendenza e di progresso». «Abbiamo sfidato gli studenti del master nell'immaginare un'auto partendo dal design- ha spiegato Riccardo Balbo, direttore dello Ied- È un'auto che riconosce l'utente, che avrà quattro motori elettrici, con batterie sul pianale e un abitacolo dove non ci sono più le gerarchie guidatore passeggero».