Preghiera musulmana anche davanti al Castello

Moschee a cielo aperto

Un altro simbolo di Milano diventa moschea a cielo aperto. Dopo il sagrato del Duomo, e dopo piazza Scala, ecco il Castello. Anche il giardinetto davanti al Forte degli Sforza è stato dunque trasformato in un luogo di preghiera da un gruppetto di musulmani.

Una scena non inedita a Milano, anzi sempre più frequente, a partire da quel 3 gennaio 2009, quando migliaia di persone - dopo un corteo formalmente «politico» convocato «per la Palestina» - invasero lo spazio di fronte alla cattedrale simbolo della città. Fu un momento cruciale per la storia recente di Milano, un giorno troppo presto dimenticato, come sottovalutato fu un particolare di quell'evento: a guidare quel corteo (destinato a concludersi con la preghiera al tramonto davanti al Duomo, fra grida, slogan e bandiere bruciate) era stato un imam condannato per terrorismo.

Scene simili, senza troppo clamore e senza presenze altrettanto imbarazzanti, si sono ripetute altre volte: anche poco più di un anno fa, il 16 dicembre, quando un corteo «per Gerusalemme capitale», cioè di nuovo contro Israele, si era concluso in piazza Duomo. Era il bis di un sit-in nel corso del quale, una settimana prima, erano stati scanditi slogan antisemiti. Stavolta era solo un gruppetto di quattro musulmani, probabilmente ignari di tutto.

Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Lun, 04/02/2019 - 09:06

La giunta di sinistra tollera questo ed altro! Poi qui da noi non rischiano certo di essere ammazzati come succede ai cristiani nei paesi islamici.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Lun, 04/02/2019 - 09:16

I mussulmani pretendono ciò che mai hanno dato e mai darebbero a casa loro agli "infedeli". Senza la "Reciprocità", queste sono persone affatto gradite. Se ne tornino nelle loro tende, stiano coi dromedari.

venco

Lun, 04/02/2019 - 09:19

Senza vergogna, che preghino a casa loro, queste sono provocazioni.

DRAGONI

Lun, 04/02/2019 - 09:38

SONO ASSEMBLAMENTI NON AUTORIZZATI CON FINALITA' POLITICA , IN CONSIDERAZIONE DEL CONNUBIO POLITICO-RELIGIOSO PROPRIO DELLA RELIGIONE MUSSULMANA. E QUINDI DOVREBBERO ESSERE VIETATI CHE SI TENESSERO IN LUOGHI PUBBLICI. MA GLI IMBELLI E GIA' "SOTTOMESSI" CATTO COMUNISTI HANNO NEL LORO BAGAGLIO SOLO E SOLTANTO LA POLITICA CHE DA ANNI HANNO MESSO IN ATTO CON I ROM!!

GeoGio

Lun, 04/02/2019 - 09:40

Adesso si scatenano gli ottusi commenti. Massimo rispetto per gente che professa altre fedi. Il problema e' che dovremmo permettere ingresso ad un numero limitato di extra-culturali per una ragione di logica. Perche' come dice Salvini giustamente voglio sapere chi entra a casa mia, e se rispetti le leggi e se sei utile alla mia societa'.Salvini e' vincente perche' dice cose sensate, senza beceri e xenofobi ragionamenti ottusi.

maxxena

Lun, 04/02/2019 - 09:44

Il problema non sono le persone in preghiera, tutti devono avere il diritto di pregare se non offendono il prossimo, con decoro e ricevendo il massimo rispetto dagli altri. I problemi nascono quando una amministrazione cittadina in concerto con la questura, non blocca sul nascere ogni manifestazione che assuma connotati violenti o dai simboli e slogan che inneggino all'aggressione. (vale anche per la politica con pupazzi impiccati o logan che inneggino alla soppressione dell'avversario politico, alla discriminazione razziale, ecc ecc). Le preghiere non uccidono nessuno, sono i criminali che si nascondono dietro i simboli e le bandiere che lo fanno.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Lun, 04/02/2019 - 09:49

Guardiamo l'aspetto tecnico. Questo dimostra in pratica quello che si dovrebbe già sapere in teoria: per l'islam le moschee sono solo luoghi di raduno "puri" per pregare, ma in realtà si può pregare ovunque, sopra un tappetino pulito. Le moschee servono in reltà non per le preghiere ma per le successive prediche e gli indottrinamenti, e questo ci dovrebbe rasserenare nel mettere paletti grandi come sequoie. Per quanto riguarda il parco del castello, se io fossi un milanese ci porterei semplicemente più spesso a spasso un cane o un maialino da compagnia, lasciando che marchino il territorio, poi vedi che gli passa

Davons

Lun, 04/02/2019 - 10:15

L'impatto mediatico di quella foto del sagrato di Milano coperto da fedeli oranti è trionfante quanto una battaglia vinta! Conservata nei telefonini, appesa sui muri, riproposta in ogni dove, segna l'inizio della conquista dell'inespugnabile -da 14 secoli- dar al-harb europea. Poter disporre in un breve futuro delle ricchezze dei kāfir - politeisti o apostati - e dei kitābī -cristiani ed ebrei è il vero motore che spinge le migliaia di musulmani nei nostri Paesi. Lo sentono come diritto divino e poichè il grido delle nostre Cassandre è inascoltato, sono e saranno i boia nostri e dei nostri figli.

SpellStone

Lun, 04/02/2019 - 10:17

più' di tutto la pigrizia... dietro al castello c'e' un parco discretamente grande con tante zone alcune più' o meno appartate e discretamente spaziose. ma no. nella foto eccoli in un fazzoletto di verde davanti alla strada...

Oraculus

Lun, 04/02/2019 - 10:24

Parole...parole...parole ma nessun fatto!! , l'inettitudine dell'italiano e' semplicemente scandalosa , uguale a quella del resto degli europei...che non si capisce per quale motivo siano indulgenti al nemico di sempre , ormai sono 40/50milioni gli islamici presenti nella nostra Comunita'...islamici , cinesi e afrorientali sono ormai presenze accertate...anche con le loro...prolificita' familiari...e' dunque in loro il futuro dei vostri (io non ne ho!)...figli?? , che schifo di padri , madri e nonni siete!!...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 04/02/2019 - 10:25

@Candidoecurioso Guardiamo anche all'aspetto tecnico ma bisognerebbe avere un minimo di conoscenza del suddetto ... Il musulmano è chiamato a pregare, privatamente, 5 volte al giorno e solo al venerdì è prevista la preghiera pubblica in moschea. Il tutto è assolutamente identico alla tradizione cattolica che prevede privatamente, al minimo, Lodi al mattino e Vespri alla sera (ma possono essere anche di più tra Ore Medie e Compieta) e la Messa della domenica.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 04/02/2019 - 10:28

@Davons E la foto del Papa che dice messa ad Abu Dhabi invece?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 04/02/2019 - 10:36

Davons: boia vostri e dei vostri figli? Ma sai quanto poco ci vuole per ritornare a quell'Islam nel quale sei nato e nel quale nasce ogni uomo? Recita convintamente la Shahada e sei a posto!

G_B

Lun, 04/02/2019 - 10:48

Tolleranza zero!! Bisogna subito mettere i paletti! La via dell’islam per per arrivare alla sharia si manifesta sempre allo stesso modo. 1. Stabilire moschee nel territorio dove si stabiliscono (in Italia ce ne sono già tantissime) 2. Creare un enclave 3. Far crescere la loro popolazione 4. Rivendicare il vittimismo 5. Resistenza alle autorità locali 6. Sfruttare le leggi per proprio tornaconto 7. Istituire la sharia 8. Prendere il controllo del territorio L’Afghanistan una volta era buddista, il Pakistan era induista, oggi sono di religione islamica. Per non parlare degli stati africani. Se continuiamo su questa strada, l’Europa sarà la prossima a cadere. SVEGLIA!!

titina

Lun, 04/02/2019 - 10:56

Se pregando si comportano bene, cioè non fanno male a nessuno che preghino pure.

Amazzone999

Lun, 04/02/2019 - 10:58

Certo. Ai musulmani osservanti basta uno spazio circoscritto dal tappetino per pregare. Farlo pubblicamente, in spazi pubblici, frequentati dagli autoctoni, nelle piazze, lungo le vie, davanti a chiese e cattedrali cristiane, è un atto deliberatamente provocatorio con più scopi e funzioni: esibire la presenza e identità islamica, dichiarare il possesso del territorio, ostentare il disprezzo e la propria superiorità nei confronti dei luoghi dei "miscredenti" a cui vogliono imporre le loro norme e consuetudini. Non ultimo lo scopo di premere per ottenere ulteriori moschee, centri, spazi. Dispiace che ancora molti proprio non riescano a comprenderlo, a concepire che l'Islam non è una religione come le altre, ma un sistema autoreferenziale di norme giuridiche, politiche e religiose inscindibili con intenti assolutistici e aspirazioni imperialistiche. Comunque, dovrebbero essere le autorità locali a impedire manifestazioni di questo tipo.

G_B

Lun, 04/02/2019 - 11:14

@Omar El Mukhtar L'islam non e una religione e una ideologia satanica per sottomettere i popoli, come il nazismo. Nessuno uomo nasce musulmano, e una teoria del vostro profeta senza scrupoli che fece uccidere e uccise migliaia di cristiani e ebrei che non la pensavano come lui. Oggi sta succedendo la stessa cosa. I cristiani sono perseguitati in tutto il mondo dai musulmani. Cerca Gesù e sarai libero da tutte le bugie dell'islam e maometto. L'islam deve essere messo fuorilegge!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 04/02/2019 - 11:14

Ma il pamperobiancovestito non c'è? Non partecipa anche lui? Mi piacerebbe tanto vederlo piegato a 90 in direzione della Mecca. Tanto ormai ha gettato la maschera dopo il viaggio negli Emirati.

Davons

Lun, 04/02/2019 - 11:22

@el Presidente; i media locali danno grande risalto alla visita con ottimi servizi. In Vaticano ne sono compiaciuti; non capiscono la mentalità locale che si riassume ne: siamo Noi che ti permettiamo di farlo, è una nostra concessione e dunque sei un dhimmi. Oggi qui e domani a Roma, come vuole Dio. @omar;Ho imparato la shahada oltre 50 anni fa; non è la prima formalità che mi preoccupa, ma la seconda, quando mi chiederanno di ʿAlī ibn Abī Ṭālib :-))

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Lun, 04/02/2019 - 11:48

Si chiama "Realpolitik". Gli Emiri vedono in Bergoglio semplicemente un Capo di Stato "illuminato". La Cristianità nulla c'entra. La Messa, una graziosa concessione degli Emiri al "folclore" dell'illustre ospite. La Cristianità ormai è quasi sottomessa, ad ogni latitudine. Bergoglio non lo considerano un ostacolo al "profeta", ma solo un utile mezzo per la affermazione finale, definitiva dell'Islam. - Bergoglio, religiosamente, al più lo considerano un altro Giuda Iscariota.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 04/02/2019 - 14:49

non vi preoccupata tra poco pregheranno, nel castello, riadattato a moschea!

Mobius

Lun, 04/02/2019 - 15:16

@Omar, non penserai davvero che un occidentale con la testa a posto si converta ad una religione beota come l'islam?