Rapina al sushi bar, il giudice: "Indagare le vittime"

La lotta era stata feroce. Le immagini delle telecamere di sorveglianza avevano mostrato coltellate, spari e sangue. Ieri sono arrivate le condanne, al termine del processo con rito abbreviato, dei due pregiudicati italiani di 38 e 41 anni accusati della rapina al sushi bar «Fuel» di Segrate del 4 febbraio 2018. Le pene decise dal gup Alessandra Cecchelli: sei anni e otto mesi e quattro anni e otto mesi. Ma c'è stato anche un risvolto imprevisto. Il giudice ha trasmesso gli atti al pm Giovanni Polizzi che avrà il compito di indagare sulle vittime della rapina. Dovrà verificare se la loro reazione sia stata proporzionata al reato subito o se ci sia stato un eccesso colposo di legittima difesa. Quella sera infatti i rapinatori sono entrati nel locale travisati e armati. Hanno preso il cassetto con circa 3mila euro. All'improvviso il titolare cinese, imitato da un dipendente, si è scagliato contro i banditi armato di due lunghi e affilatissimi coltelli da sushi.

Ad avere la peggio sono stati i pregiudicati, che per riuscire a scappare hanno sparato. Il più anziano, assistito dall'avvocato Niccolò Vecchioni, è stato raggiunto da quattro coltellate al torace. Una gli ha perforato il polmone, mettendone a rischio la vita. È stato operato d'urgenza. Nei suoi confronti è caduta l'accusa di tentato omicidio, ridefinita in lesioni. La penna-pistola persa durante il colpo ha portato la Procura di Monza a indagarlo anche per l'omicidio di un trans avvenuto a Cinisello Balsamo lo stesso giorno. Meno grave, ma ferito, il complice. Il titolare del bar è stato raggiunto dai colpi sparati dal 38enne al volto e ai glutei, ma è rimasto ferito in modo lieve. Il gup ha trasmesso gli atti al pm anche in relazione alla divulgazione alla stampa da parte dei carabinieri del video della rapina, prima che entrasse nel fascicolo dell'inchiesta.

Commenti

Giorgio5819

Gio, 31/01/2019 - 09:32

importante é difendere i criminali, i delinquenti, l'illegalità...che lerciume !

il_Caravaggio63

Gio, 31/01/2019 - 11:02

pistole dei rapinatori, coltelli degli assaliti? eccesso di difesa? questa minimo è matta......

mariod6

Gio, 31/01/2019 - 12:11

Evidentemente la Sig.ra Cecchelli, Magistrato di chiara fama, si sta preparando per una carica politica nel PD o Leu o +Europa. La difesa dei delinquenti è d'obbligo e l'eccesso di legittima difesa è altrettanto evidente e va inquisito. Prima bisogna aspettare che il delinquente ti ferisca, misurare la lunghezza e la profondità della ferita, munirsi di un certificato medico in quattro copie e poi, se il ladro è ancora sul posto ad aspettarti, puoi tornare e cercare di fargli una lesione meno grave di quella che lui ti ha inferto. E Mattarella si meraviglia che la gente non abbia fiducia nella magistratura.....!!!!

giovanni951

Gio, 31/01/2019 - 16:38

che vergogna....ma questi giudici da che parte stanno? si metta mano urgentemente alla legge sulla legittima difesa che deve sempre essere legittima.

ruggerobarretti

Gio, 31/01/2019 - 16:51

Tanto di cappello, ancora una volta, ai sigg. cinesi.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 31/01/2019 - 17:21

Ah ah ah... Che ridere... Quasi a crepapelle... Ah ah ah... Inutile scrivere ancora contro questa maleodorante sottospecie di giudici o magistrati che siano. Oramai non sono nemmeno più giudici. Sono solo scellerati fomentatori di caos. Parafrasando un grande: “C’è del marcio nella magistratura”. Ah ah ah... Che risate... Quasi a crepapelle... Ah ah ah...

agosvac

Gio, 31/01/2019 - 17:35

Fino a quando certi magistrati continueranno a protegger3 chi delinque invece di protegger chi è oggetto della delinquenza??? Possibile che non riescano a capire che si stanno rendendo ridicoli di fronte all'opinione pubblica? Questo Governo non ha né la forza politica né la volontà di agire riformando la magistratura, ma il prossimo Governo , si presume più forte e coeso, non potrà non farla perché sarebbe voluta dalla stragrande maggioranza degli italiani.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 31/01/2019 - 17:38

E' certo la legge si è girata. I delinquenti ora sono chi viene rapinato e si azzarda a difendersi. Me l'avesser odetto 50 anni fa non ci avrei creduto. Il nostro paese è andato allo sbando, si può dire buona parte di magistratura pure?

gneo58

Gio, 31/01/2019 - 17:44

dovevano "far finire i rapinatori nel sushi" - entrati e spariti !

routier

Gio, 31/01/2019 - 17:50

E' d'obbligo che la solidarietà venga data alle vittime dei rapinatori e questo al di la delle varie etnie (o razze) coinvolte o delle ferite inferte o subite. La cosiddetta "giustizia" dei magistrati appare come una variabile moralmente ininfluente.

rossini

Gio, 31/01/2019 - 20:03

Pazzesco! E questi sono i magistrati ai quali noi dovremmo affidare la nostra libertà e i nostri beni più preziosi? Per gente come loro ci vuole la camicia di forza. Alle prossime elezioni diamo la maggioranza assoluta a Salvini. Solo così ci potremo liberare di questa supercasta di magistrati irresponsabili e nemici della gente comune.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 31/01/2019 - 20:03

grazie dell'ennesima censura,la ricorderò nelle mie preghiere!

dagoleo

Ven, 01/02/2019 - 09:09

Che bello. Come mi sento tutelato con questa magistratura equilibrata e saggia. Ma da dove li prendono? Dai centri sociali?

g-perri

Ven, 01/02/2019 - 16:41

Proprio così, italiani, di questa tipologia di magistrati in Italia ce ne sono diversi (purtroppo), e visti da vicino sono ancora peggio di quanto si possa immaginarere.