«Ma se non riescono a tagliare l'erba...»

La consigliera paladina del quartiere: «Solo annunci che fanno ridere»

Alberto Giannoni

Silvia Sardone, ex consigliera di zona 2 oggi eletta in Comune, paladina del quartiere Adriano, è soddisfatta dell'annuncio del Comune?

«Sono infuriata. Continuano a fare annunci, vendono fumo. E non riescono neanche a fare cose elementari come il taglio dell'erba o la disinfestazione. Intanto perché non votano la variante?».

Quale variante?

«Ci sono due piani di intervento integrato, Cascina San Giuseppe e Marelli. Insistono sulla stessa area. La prima è l'area degli elettrodotti. Hanno negato il problema fino a ieri. Due Comuni ci hanno messo quasi 2 anni per tirare fuori neanche 10mila euro per finanziare lo studio di fattibilità sull'interramento. Poi l'indagine epidemiologica per capire le cause. Fanno ridere».

Pare che lei non sia (mai) contenta.

«Parlano di opere in Cascina San Giuseppe ma il tetto è crollato per le piogge. E il verde? Hanno tagliato l'erba una volta l'anno e lo vendono come un grande successo. E l'urbanizzazione primaria? Qualcuno venga a farmi vedere dov'è questa piazza. Ci sono pozze d'acqua stagnante. Il verde di cui parlano è un lavoro contestato, non è fruibile».

Passiamo alla Rsa, stabile di cui purtroppo si è parlato molto di recente.

«Neanche dopo quel caso di stupro hanno un'idea di cosa fare lì. Dato che parlano di fare una scuola in Adriano 60, da zero, io faccio questa proposta: espropriamo l'Rsa e ci facciano una scuola, in un anno. I tecnici dicono che costerebbe meno di un terzo. Un operatore privato che si interessi all'area non arriverà mai. E intanto gli accessi sono ancora aperti. Di notte gli abusivi dormono ancora lì. E i lavori per il mega parco lavori a settembre? Avevano detto maggio, febbraio e entro fine 2015. Ogni volta ci danno una nuova data. E ora ci sono le caprette ce pascolano. Anche se pare che il terreno sia anche tossico. Mentre l'area del parco Franca Rame è una giungla».

Il progetto per la tranvia?

«Quando i cittadini hanno comprato casa in teoria c'era già. Sul prolungamento del tram 7 è stato approvato grazie al centrodestra un emendamento per destinare soldi da A2a. Intanto in via Tremelloni c'era una fermata e l'hanno tolta. E nelle altre vie dopo 4 anni non sono stati in grado di mettere le banchine e siamo ancora al provvisorio».