"Amici delle Stelline", nasce la community delle idee e dei progetti

L'iniziativa presentata dalla presidente della Fondazione Stelline, PierCarla Delpiano: "Una comunità per far incontrare e confrontare persone e culture su idee e proposte per Milano". Cinque le aree: accoglienza per Expo 2015, welfare, giovani e arte, Leonardo e città metropolitana. A settembre parte l'attività del Comitato fondatore. Le Stelline non solo contenitore culturale ma divulgatore di progetti concreti

La Fondazione Stelline diventa una community davvero speciale e apre a idee, progetti, incontro di intelligenze e culture per essere sempre più presente nel cuore di Milano, contando sulla forza della cultura del fare che contraddistingue da sempre la città. Nasce così il progetto "Amici delle Stelline" che sarà il motore della community, presentato dal presidente della Fondazione, Piercarla Delpiano che ha chiamato a raccolta chi, animato da voglia di fare e amore per Milano, vuol entrare a far parte del Comitato fondatore. "La community che nascerà metterà a frutto il percorso della Fondazione Stelline per Milano, un percorso di aggregazione di una comunità che fonda le proprie radici nell’incontro umano e nello scambio di conoscenze, incontro e conoscenze che si tradurranno in progetti e iniziative", dice PierCarla Delpiano.

Base di partenza dell'attività cinque aree sulle quali dovrebbe inncentrarsi il contributo degli "Amici delle Stelline": Expo 2015, welfare, giovani e arte, Leonardo e città metropolitana. Rappresentano il "grande cantiere" da cui partire in linea con la storia della Fondazione, per valorizzare passato, presente e futuro della città. In vista della Esposizione Universale che porterà il mondo a Milano, la community si concentrerà in modo particolare sulla cultura dell’accoglienza per la città di Milano, con proposte e "costruzione" di sinergie esportabili nel mondo. La storia di Leonardo (che è uno dei simboli di Expo) si collega poi in modo diretto con i luoghi della Fondazione (nell'area storica degli Orti di Leonardo) e con il "Cenacolo". Gli "Amici delle Stelline" svilupperanno temi di collegamento tra il Cenacolo e gli spazi della Fondazione e dovranno individuare nuovi modi di comunicare la "storia e i luoghi di Leonardo". Le Stelline rappresentano poi uno dei più grandi esempi di welfare ambrosiano, da qui nasce la volontà di promuovere attraverso forme innovative il passato della Fondazione e di individuare nuove forme di welfare cittadino. La Fondazione, da sempre veicolo di promozione artistica, attraverso la community, si propone come laboratorio creativo al servizio di giovani talenti da valorizzare. L'ultimo tema riguarda il futuro di Milano e della città metropolitana, un tema di grande importanza al centro di un dibattito al quale un'istituzione storica come la Fondazione Stelline vuol partecipare offrendo il proprio contributo.

Il Comitato fondatore individuerà i pilastri su cui costruire i dibattiti e i momenti di confronto da divulgare all'esterno e i forum saranno coordinati dai soci fondatori, anime della discussione capaci di individuare contenuti e nuove tendenze nei diversi gruppi di lavoro. La community prenderà forma attraverso momenti di condivisione e divulgazione della crescita culturale, dibattiti, confronti e approfondimenti cui sarà chiamata a partecipare e a dar vita. Le attività degli "Amici delle Stelline" inizieranno a settembre e chi ha aderito al progetto sarà chiamato a proporre nei gruppi di lavoro le prime idee di progettualità concreta. Durante l'anno sarà fissato un calendario di incontri fra i membri della comunità che potranno stabilire ulteriori appuntamenti di diffusione al pubblico: workshop, presentazioni, video o nuove forme di divulgazione dei contenuti. La Fondazione metterà a disposizione spazi, servizi e canali di comunicazione.

"La community si inserisce nel percorso di apertura verso la città e il mondo, che la Fondazione intende portare avanti anche in vista di Expo 2015. Anche il logo si richiama al grande evento e a sottolinearlo ci sono le stelline che hanno la novità dei colori di Expo – spiega PierCarla Delpiano –. Questo luogo è simbolo di Milano e grazie a questo progetto vuole essere ancora di più un concreto laboratorio di idee e proposte, da contenitore culturale a divulgatore di progetti concreti. La speranza è che nascano idee progettuali vincenti che promuoveremo in tutte le sedi perché possano essere realizzate. Crediamo che l’incontro sia una parte fondamentale per la crescita, e vogliamo offrire questo spazio affinché sia possibile generare uno sviluppo concreto della città e della Lombardia".

Durante la serata di presentazione, alla quale erano presenti personalità del mondo accademico, istituzionale, manageriale, professionale, dell’associazionismo e della comunicazione è intervenuto anche Filippo Del Corno, assessore alla Cultura del Comune di Milano: "L'idea della Community delle Stelline mette in luce la fertilità culturale della nostra città. Milano, storicamente, è il luogo dove chiunque avesse idee e progetti è riuscito a realizzarli e a svilupparli. Sono felice che sia proprio la Fondazione a farsi promotrice di un'iniziativa che mi auguro permetta di irradiare e contagiare l'intera città con la vitalità delle proprie proposte. Questa Community lancia e sottolinea anche un concetto di forte alleanza tra tutti gli attori coinvolti e i cittadini - gli amici delle stelline - un messaggio teso a mettere efficacemente a sistema le migliori risorse culturali milanesi in ottica Expo 2015, appuntamento che non deve rappresentare un punto d'arrivo, ma l'inizio del rilancio di Milano e del nostro Paese".

Commenti
Ritratto di genovasempre

genovasempre

Dom, 21/07/2013 - 17:13

A milano non c'è più una lira da ventanni,ci sono solo progetti per farla che si ammucchiano su altri progetti, e su altri ancora.SE milano dessero cento euro ogni progetta fatto , e un po anche a genova ,torino etc, diventeremmo tutti ricchi