Tenta di strangolare la moglie, marocchino finisce in manetteIn Brianza

Continuano senza sosta gli arresti e le denunce per maltrattamenti in famiglia. Nella tarda serata di sabato, nel comune di Ornago (Monza e Brianza), i carabinieri della compagnia di Vimercate hanno arrestato con l'accusa di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia un marocchino di 37 anni.
L'uomo, che è un operaio, con un regolare permesso di soggiorno e finora non aveva mai avuto problemi con la giustizia, all'interno della sua abitazione, ha aggredito la moglie 38enne, colpendola violentemente al volto e tentando poi di strangolarla. La poveretta si è rifugiata nel bagno, da dove ha chiamato i Carabinieri, immediatamente intervenuti.
La vittima, prontamente soccorsa, ha riportato gravi ecchimosi all'altezza della giugulare, causate proprio dal tentato strangolamento. Il marito è stato portato in carcere a Monza.
Per fortuna, nonostante questo tipo di reato sia molto diffuso insieme allo stalking, l'anno scorso il Tar Lombardia con una sentenza storica ha rigettato il rinnovo del permesso di soggiorno allo straniero condannato a 2 anni di reclusione per i reati di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale.