Tragedia in Valchiavenna: muore escursionista 83enne

L’uomo, che si trovava insieme ad alcuni amici a 650 metri d’altitudine, sarebbe precipitato in un dirupo

Tragedia in Valchiavenna nel pomeriggio di ieri, domenica 13 ottobre. Un escursionista di 83 anni ha infatti perso la vita dopo essere caduto in un dirupo, a circa 650 metri di altezza. Secondo quanto emerso, Giancarlo Zucchi, residente a Milano, ieri sarebbe andato insieme ad alcuni amici in montagna.

Il gruppo, una ventina di compagni del Cai di Milano, aveva deciso di intraprendere un’escursione fino a Torre del Signame di Gordona, per poi scendere a valle verso Samolaco. La via del ritorno è stata presa dopo pranzo, ma quando il gruppetto è giunto in prossimità delle auto parcheggiate, si è accorto che mancava Zucchi. La comitiva ha così lanciato l’allarme allertando i soccorritori.

Sul luogo delle tragedia è quindi giunto il Soccorso Alpino della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna oltre ai Vigili del fuoco, i militari del Sagf della Guardia di finanza e i carabinieri della caserma di Novate Mezzola, coordinati dal comandante Raffaele Baruta. Le ricerche sono terminate nella tarda serata di ieri, quando a circa 650 metri di altezza è stato recuperato il corpo senza vita dell’anziano escursionista. Ancora da accertare la causa della morte. La Procura di Sondrio ha avviato un’indagine e disposto l’autopsia sul cadavere.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

Commenti

Giorgio5819

Lun, 14/10/2019 - 19:02

Riposi in pace.