Catalogna, la sfida di Puigdemont: "Sono pronto al carcere"

Vuole fare ricorso alle corti internazionali e intanto si appella all'Europa

"Sono preparato a finire nelle carceri spagnole". C'è un gesto di sfida nella parole di Carles Puigdemont, l'ex presidente della regione catalana, che dopo il mandato di cattura europeo emesso dai giudici di Madrid aspetta di sapere se il Belgio concederà l'estradizione che potrebbe rispedire in patria lui e quattro ministri, per rispondere delle accuse di ribellione, sedizione, malversazione e disobbedienza.

Parlando a Catalunya Radio, ha annunciato di avere pronto un ricorso da portare nelle sedi internazionali, chiedendo all'Unione Europea di reagire davanti a "una causa dei diritti umani".

Dal canto suo Bruxelles non ha invece mai esitato nel sostenere apertamente la Spagna durante tutto il processo referendario che ha portato la Catalogna a proclamare l'indipendenza e Madrid a sciogliere le autorità locali, mettendo in galera gli uomini del governo. "Non credo - ha ribattuto il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker - che la Spagna violi lo stato di diritto: è chi non rispetta la Costituzione che infrange la legge".

In vista delle elezioni, che si terranno il prossimo 21 dicembre, Puigdemont continua a spingere per una lista unitaria dell'indipendentismo catalano per "recuperare la democazia". Nelle sue parole il richiamo alla Assemblea della Catalunya, l'organismo che in clandestinità coordinava le formazioni catalane durante il franchismo.

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 07/11/2017 - 12:24

"Sono preparato a finire nelle carceri spagnole". Va bene: accontentate piripicchio, su!

il corsaro nero

Mar, 07/11/2017 - 13:56

se sei preparato perchè anzichè fare ricorso non te ne torni in Spagna unitamente ai tuoi ministri?

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 07/11/2017 - 13:58

No, che lo mantengano i belgi nelle loro carceri. Ha voluto la bicicletta?...

ilpensatorelibero

Mar, 07/11/2017 - 14:05

Certo che se la batte con Alfano per lo scettro del Ciuccio dell'Anno

baronemanfredri...

Mar, 07/11/2017 - 14:06

DEVI DIRCI QUANDO POSSIAMO PORTARTI LE ARANCE

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 07/11/2017 - 15:41

Errore arrestarlo. Lo trasformerá in un eroe, e non solo in Catalunya.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 07/11/2017 - 15:45

Errore arrestarlo. Lo trasformerebbe in un eroe. Non solo in Catalunya. Rajoi s'é cacciato in cul de sac, e lo sa bene.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 07/11/2017 - 16:04

Credo piuttosto che in una strada senza uscita indenne si stia trovando il Belgio.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 07/11/2017 - 16:13

CATALOGNA LIBERA DALLA SPAGNA !

tosco1

Mar, 07/11/2017 - 16:25

La tendenza al martirio per divenire da nullita'a qualcuno, denota una personalita' inadatta al ruolo che si era scelto. Verra' ricordato solo come uno dei due leader europei che si e' inchiappettato da solo.E non e' facile. L'altro campione indiscusso e' certamente Renzi, che tra poco strappera' tutte le pagine del calendario per far svanire i ricordi delle clamorose mazzolate.Intanto, dicembre e novembre. E primavera scalpita.

cir

Mar, 07/11/2017 - 16:33

che strana questa europa , da accoglienza a tutti i rifugiati politi del mondo ed incarcera chi chiede la liberta' nel proprio paese.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 07/11/2017 - 16:51

Caro Puigdemont, questa Europa non la capisce la esigenza di Libertá del Popolo Catalano, é una Europa di "politici", di "giudici", "intellettuali" e "giornalisti" senza principi, é una Europa governata da brutta gente che per ingrassare la panza vive imponendo la prepotenza e la menzogna, come vuoi che quella che é solo arrogante marmaglia possa capire che il popolo catalano é aggredito e umiliato da una España "fascista" che vuole imporgli la sua "cultura" della corruzione e della bassezza? ... Per questi sudicioni il sudiciume ottuso, ignorante e prepotente, in una parola autoritario della "España profunda" é un obbiettivo da raggiungere per ingrassare ancora di piú la trippa.

Fire_3

Mar, 07/11/2017 - 17:00

Finalmente si è accorto di avere les pelotas, adesso ingabbiatelo subito prima che cambi nuovamente idea e si rimetta a fare il coniglio....

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 07/11/2017 - 17:06

Koerentia, solo una domanda, posso? ... In quale lurido porcile sei cresciuto?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 07/11/2017 - 17:20

Fire_3, ma quale coniglio? ... Perché apri bocca se non sai niente? ... Solo per vomitare la tua ignorante violenza? ... I colleghi di governo di Puigdemont rimasti in Spagna sono in carcere per essere stati leali con il popolo che li hanno eletti e aver dato a questo popolo la Libertá della consulta referendaria ... Il 21 dicembre ci saranno elezioni in Catalunya ... Quelli che sono dentro non potranno parlare al loro Popolo ... Puigdemont si, perché é a piede libero in Belgio.

cir

Mar, 07/11/2017 - 18:45

Cadaques , non solo la liberta' del popolo Catalano ma di tutti i popoli . Anche se molti a quanto pare dai commenti non saprebbero cosa farsene, e sono anche agguerriti , pensano che la liberta' sia una malattia da debellare !!