I tagliagole battuti da una battuta

Dopo la fase del terrore, la psicosi dell'Isis alle porte di Roma sta ripiegando su una catena di esorcismi

Dopo la fase del terrore, la psicosi dell'Isis alle porte di Roma sta ripiegando su una catena di esorcismi. Il primo esorcismo si è diffuso con la notizia, peraltro prevedibile, che l'orribile strage dei 21 cristiani in riva al mare, vista e rivista in tutte le salse in tv, sarebbe in realtà un fotomontaggio. Troppa differenza di statura tra vittime e carnefici, c'è sproporzione tra le figure e lo sfondo, pare finto il mare di sangue nella risacca. Che ci sia una regia televisiva con ampi ritocchi è verosimile; però, visti i precedenti, è liberatorio ma illusorio pensare che sia tutta una messinscena. Non è un fiction.

L'annuncio minaccioso che l'Isis è a sud di Roma ha prodotto, insieme col terrore, la voglia di esorcizzarlo con la risata. Giungono grottesche segnalazioni di avvistamenti a Roma sud, l'Isis imbottigliato nel traffico tra la Tuscolana e la Casilina, all'altezza della Ciociaria. C'è confusione di notizie, c'è chi dice che l'Isis è arrivato a Roma con una barcaccia fin dentro piazza di Spagna, tifando per il Feyesuud e ingabbiando sindaco e assessori. Circola poi la foto di uno che chiede agli amici «Ma poi 'sta Isis entro quando si deve pagare?»; gente già duramente colpita dall'Irap, dalla Tares e dall'Imu. E in una funesta gag un marito regala un abito arancione alla moglie, poi lui, vestito di nero, le propone due passi in riva al mare... Quel rito atroce di sangue - quei volti inermi e scoperti davanti all'oscenità della morte occulta e nera - ci ha sconvolto; perciò ci rifugiamo nel riso.

Commenti

Stregatta

Mar, 24/02/2015 - 16:26

"La fantasia distruggerà il potere e una risata vi seppellirà" (Michail Aleksandrovic Bakunin) Shalom

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 24/02/2015 - 16:28

Non so con certezza quanto di vero ci sia nei video macabri postati; avverto, però, tutto il pericolo che stiamo correndo.Sento la stupidità di una classe politica kogliona che ha la velleità di risolvere il tutto in sede diplomatica senza conoscere né le rappresentanze dell'interlocutore, né la sua capacità di applicare in pratica eventuali accordi,né la reale situazione di un fenomeno non territoriale,dilagante e diramato anche a livelli capillari ed autonomi,incontrollabile,imprevedibile. Aspetto, quest'ultimo,estremamente il più pericoloso.Adiremo le vie diplomatiche anche con i delinquenti alcolizzati che invaderanno Roma ai giochi olimpiadi e ne faranno il sacco?Cagasotto. Meglio il morto che la distruzione di tutto.O il questore cambi mestiere.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 24/02/2015 - 16:47

Finalmente!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 24/02/2015 - 17:10

@Stregatta - Provi a ripeterlo davanti ad un kalashnicov puntato su di lei.'Ride bene chi ride ultimo'(tratto dalla patchonkiana raccolta di proverbi).

Gianni Cinarelli

Mar, 24/02/2015 - 17:13

Nella zona di Venafro, caro Marcello, lo spettro era già stato avvistato. Ma no. "Scin. er proprie is,is!" Riflettevo sulla similitudine di assonanza "es" "SS" "Isis" aventi in comune il buio, il nero, il male quando mi sono ricordato dell'incubo di Patanjali(sushupti). La sua successiva risata significherà - anche per noi- la soglia del risveglio? siamo sulla soglia del risveglio?

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mar, 24/02/2015 - 17:41

Qui c'è poco da ridere, noi siamo abituati a dircele di tutt i colori, con o senza proverbi, ma non ci verrebbe mai in mente, almeno per me è così e penso anche per gli altri, di eliminare fisicamente ll'avversario! Questae popolazioni dovrebbero mettere il calendario avanti di almeno 400 anni! Vi prego non datemi del razzista!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 24/02/2015 - 17:47

Cinarelli, a Venafro dicono 'iss, iss'.L'incubo di Patanjali si riferisce ad un viaggio interiore,il nostro risveglio dovrebbe consistere nel prendere atto che le risate non saranno sufficienti contro i barbari neri?

tzilighelta

Mar, 24/02/2015 - 18:23

Se anche il professor Lamacchia ha deciso di imbracciare le armi allora la faccenda è seria, significa che la propaganda dell'isis ha colpito nel segno, anche il Giornale con un bombardamento mediatico quotidiano contribuisce a seminare panico e infondere paura, io per non sapere ne leggere e ne scrivere ogni tanto guardo in fondo all'orizzonte e scruto il mare, niente, non si vede neanche un barbone vestito di nero, il pericolo viene dagli Orange soprattutto quando bevono, hanno ammaccato la barcaccia e poi se la sono svignata, la nostra polizia ha fatto l'ennesima figura di melma, tutto nella norma, per ora!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 24/02/2015 - 18:38

Infatti i fanatici sghignazzano solo davanti al massacri che compiono e alle sofferenze che infliggono. Non ridono mai ed io delle persone che non ridono mai non mi fido affatto. Fanno pietà per il fatto che non usano più il loro cervello, ma come automi seguono i dettami di cervelli astuti e crudeli, i veri colpevoli. Sono solo macchine da guerra prive di ogni sentimento di pietà, anche verso sé stessi, pur di ammazzare il nemico che i cervelli astuti e crudeli, che vigliaccamente stanno al riparo e non si fanno mancare nulla, hanno loro inculcato nelle testa. I classici “armiamoci e partite”. SEGUE

Gianni Cinarelli

Mar, 24/02/2015 - 18:40

Cara Euterpe, (is, iss) quando si dice il bello della pignoleria. Patanjali dice: “Chi non ha ferite alle mani può maneggiare il veleno” Diventa consapevole. Sii consapevole dei pericoli della malvagità. Quando sei consapevole, cosciente e presente sei simile a una mano senza ferite: puoi maneggiare il veleno. Lascia che ti ricordi Gesù che prese una frusta ed entrò nel tempio. Certo Gesù può maneggiare una frusta, essa non può impossessarsi di lui. Egli resta sveglio, la sua consapevolezza non può essere sopraffatta. Pur nella collera Gesù non è violento, distruttivo, dimostra compassione. Perchè il suo gesto è frutto del suo amore.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 24/02/2015 - 18:43

SEGUITO - Non illudiamoci, gente simile non si sconfigge con qualche risata. Guardate i nostri sinistri comici, che spargono le loro battute su qualsiasi religione, come si guardano bene dal fare qualche battuta sull’Islam. Ci vuole un pugno di ferro in un guanto di ferro altro che di velluto. Continuiamo pure con il nostro sorridente buonismo, teniamo al caldo la serpe e le generazioni future ci malediranno fino alla fine dei secoli. Tempo fa mi chiedevo chi sarebbe arrivato per primo a prendersi quello che resta della Nazione, se la Germania o l’Islam. Penso che una Lepanto non si ripeta più, La Germania é talmente presa a germanizzare l’Europa, che non vede altro, per cui sarà l’Islam e quando si sarà preso la nostra penisola, avrà preso anche l’Europa. Eurabia avanti tutta!!!

xbando

Mar, 24/02/2015 - 19:06

ritengo che, come tante cose ormai, i giornali ci sguazzano aumentando il senso di pericolo per poter vendere notizie. Ricordate che l'Italia ha un esercito, una aviazione ed una marina. Forze organizzate modernamente. Checchè se ne dica, le forze isis hanno armamenti leggeri e sono solo poche migliaia...le loro vittorie sono causa dei nemici, messi peggio di loro, ed arabi come loro, individualisti da sempre. Anche se fossero a Roma non durerebbero molto. Figuriamoci poi se sono ancora al di là del mare. Quindi non facciamoci distrarre.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 24/02/2015 - 21:30

Una tagliagole l'abbiamo già in casa: leggo che vuole lo ius soli approvato al più presto.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 24/02/2015 - 21:34

Di fronte ai delinquenti due sono le strade: o con loro o contro di loro. Qualcuno riesce a scappare. Dove? Questo il problema. Loro scappano e vengono qui. Noi dove scappiamo?

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Mer, 25/02/2015 - 06:47

I tagliagole, di tutti i tempi e di tutte le nazionalità, anche indigene.....vanno "bombardati" (metaforicamente o no, a seconda dei casi...ma, attenzione, non quando è troppo tardi perchè altrimenti è inutile e nocivo. Buona giornata

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Mer, 25/02/2015 - 07:45

Quando si agisce in nome di una religione i guai sono stati , sono e saanno enormi! Tra le religioni io metterei quella del denaro., tutte queste armi auto ecc ecc qualcuno le vende ........senza scrupoli !

rigadritto

Mer, 25/02/2015 - 09:09

Ho letto su un sito francese che l’isis avrebbe promesso di issare la loro bandiera nera sulla "Torre di Pizza" (sic). Si può ridere di tutto oggigiorno, è vero caro Veneziani. Quante barzellette sulla Mafia vengono raccontate. Quei 21 cristiani copti però sono morti, non dimentichiamolo, anche se il video forse è stato ritoccato.

salvatore40

Mer, 25/02/2015 - 09:14

Se fosse per l'Isis, Renzi già ce l'avrebbe fatta pagare.ISIS : IMPOSTA SOCIALE IMBECILLITA' SOSTENIBILE !

emigrante

Mer, 25/02/2015 - 10:10

Si può ridere di tutto, ma alla fine c'è il rischio di piangere. Una manciata di pirati giunti dal mare alla guida di Cortez fu accolta dall'ingenuo Montezuma. Così si crearono le premesse per la caduta e la distruzione delle tecnicamente progredite, affascinanti Civiltà precolombiane. Ma gli esempi sono infiniti. La Storia dovrebbe insegnare che le Civiltà corrotte (e la nostra lo è) sottovalutano sempre il pericolo, impegnate nei propri traffici, e contribuiscono con la loro colpevole inerzia ad essere spazzate via da quelli che definiscono "barbari". I nostri governanti continuano a poltrire negli ozi e vizi capuani, a dilettarsi in sfide verbali, non curandosi delle sofferenze del Popolo, mentre il nemico ha già varcato le frontiere. Quando finalmente si sveglieranno, il coltello sarà già alla loro gola, e non vi sarà più tempo né di ridere, né di piangere. Cassandra era una spiacevole presenza, ma era l'unica a vedere bene nel futuro.

odifrep

Mer, 25/02/2015 - 12:27

Dunque, iss, iss, detto dalla gente di Venafro, in Campania -mia Regione di nascita- vuol significare in dialetto : lui, lui,.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 25/02/2015 - 12:44

Signor Cinarelli, yes, sono un po'pignola,ne sono consapevole e e non me ne dispiace,mi ha fatto piacere ritrovare conservato in un dialetto meridionale l'is' latino, pronunciato con doppia esse sorda, non conosco però il pronome corrispondente in sanscrito o tedesco. Attualmente non mi preoccuperei di una nostra eventuale malvagità , se così vogliamo chiamarla,fuori controllo,pericolo che lei teme,semmai della falsa e opportunistica bontà, miope, gelatinosa, vigliacca,interessata.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 25/02/2015 - 12:45

@Emigrante, secondo me dovrebbe studiarsi meglio la storia della conquista del Messico da parte degli spagnoli. Quando Cortés arrivò in Messico non aveva con sé 4 gatti di pirati, bensì 11 navi, 100 marinai e 508 soldati, con cavalli, armature ed armi da fuoco, quindi tecnologicamente era sicuramente lui superiore agli aztechi. Riuscì anche ad allearsi con le popolazioni rese schiave dagli aztechi, mentre fra questi ultimi si diffusero le malattie infettive portate dall’Europa. Quando Cortés assediò la capitale Tenochtitlàn, essendo arrivati altri aiuti dalla Spagna, disponeva di 700 fanti spagnoli, 86 cavalieri, 118 archibugieri e il supporto di 50.000 guerrieri Tlaxcala. La conquista del Messico, sostengono molti storici, è stata una enorme operazione politica che permise alla Spagna e al Portogallo di dividersi il Sud America, sotto l’egida del Vaticano. Quelli dell’ISIS sono solo dei poveracci destinati al fallimento, non faccia paragoni storici ridicoli.

odifrep

Mer, 25/02/2015 - 12:58

@ ARTEMISIA2015 (07:45) - per la fabbricazione delle armi, occorre la collaborazione di più di qualche miliardo di persone. Cosa intendiamo fare, creare ulteriore disoccupazione pensando ad un eventuale disarmo universale? E, quelle 7/8 persone al Mondo che si divertono a fare le guerre con quali altre "armi" dovrebbero sollazzarsi? Saluti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 25/02/2015 - 13:43

@Liberopensiero77-Quelli dell'ISIS saranno pure dei poveracci,forse si sente tranquillo perché gli Scud hanno una gittata massima di 280 Km,quindi a Bari non arriverebbero?

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 25/02/2015 - 13:48

Che il filmato sia autentico o manipolato non me ne cale una beata fava. Quello che mi consola di più in questa faccenda è che il Presidente egiziano nonché Generale Abdel Fattah al-Sisi (ce l'avessimo noi) ha aspettato solo qualche ora prima di mandare l'aviazione a scaricare una corroborante e tonica dose di bombe sulla testa di questi sxxxxxi. Ed ha fatto bene a bombardarli anche se si trattasse di una finzione, così imparano a dire bugie. Detto un tanto, sarebbe ora di interrompere l'idiota pubblicità che si continua a diffondere per queste teste di m1nk1a.

fisis

Mer, 25/02/2015 - 14:04

C'è poco da ridere. Per l'Occidente si sta preparando una tempesta perfetta. Da una parte l'America, guidata da un ottuso, debole, incompetente, dall'altra un'Europa politicamente e militarmente insignificante. Infine, un Vaticano che ha imboccato la strada del politicamente corretto e che sembra votato letteralmente al suicidio.

Gianni Cinarelli

Mer, 25/02/2015 - 14:07

Cara Euterpe, il freudiano "es" non è altro, in tedesco, che il pronome personale maschile neutro. Ricordo,poi, che il grande tempio di Gerusalemme era diventato un ricettacolo di ladri, vi si erano insediati gli usurai, i cambiavalute e costoro stavando sfruttando l'intero paese. Gesù rovesciò i loro tavoli, fece volare ovunque il loro denaro e creò, da solo, un tale scompiglio che quella gente scappò via. Gesù infuriato!Il Messia: un vulcano in eruzione! " E impazzito" gridavano. Come spiegarlo ai cristiani che vedono in lui soltanto una colomba, un simbolo di pace?. A Venafro qualcuno risponderebbe (più o meno):"Quand ce vo, ce vo"

Gianni Cinarelli

Mer, 25/02/2015 - 14:14

Signor odifrep, per rispetto nei confronti dell'euterpiana precisione: Venafro non si trova nella sua regione ma nel Molise.Cordialità.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 25/02/2015 - 14:42

Signor Cinarelli,'Sciin, quann c' vo, c' vo'( ho tenuto conto del parlato, l'esatta grafia mi sfugge).

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 25/02/2015 - 15:32

Signor Cinarelli, tanto per non smentirmi, le faccio notare che nel post del signor odifrep tra Venafro e Campania vi è una virgola, pertanto la Campania è citata come sua regione di origine,non come regione comprendente la cittadina molisana.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 25/02/2015 - 15:58

@Euterpe, no mi sento più tranquillo per il semplice fatto che le forze armate italiane, unite a quelle della NATO (e magari a quelle di una vasta coalizione ONU anti ISIS), i guerriglieri dell'ISIS non li vedono proprio, volendo, si possono eliminare nel giro di poche settimane.

Gianni Cinarelli

Mer, 25/02/2015 - 16:16

Mea culpa(virgola)insuperabile Euterpe. Converrai tuttavia che con quel "dunque" la forma può ingannare. Non vi è comunque l'immediata chiarezza della virgola con cui O. von Bismark causò una guerra... E nemmeno quella dell'esempio canonico: "Euterpe dice Cinarelli si sbaglia" Inserisci/sposta la virgola e chi si sbaglia?

Agev

Mer, 25/02/2015 - 16:20

La cosiddetta isis è una favola mediatica .. Più se ne parla più crea divisione e paura .. Questa è la sua reale funzione. Sono quattro idioti pagati e creato dal FMI .. Mossad Israeliano ed intelligence Saudita . Opera su menti deboli e disperate . Basta non dargli voce mediatica e scomparirà nel nulla. Le vere nazioni arabe non sono allineate con questa idiota realtà/mondo. Se per loro disgrazia dovessero venire a Roma .. Si scioglierebbero come neve al sole. Sono come le Bolle di sapone. Gaetano

odifrep

Mer, 25/02/2015 - 16:27

Signor Cinarelli, intanto mi lasci ringraziare l'attenta ed acuta osservatrice della signora Euterpe, in fatti : nell'indecisione ho messo la virgola al posto della (provincia) per separare l'appartenenza territoriale che fino al 1863 (mi sono appena aggiornato) Venafro era compreso nel territorio della Terra di Lavoro della provincia di Caserta ricadendo dapprima nel Distretto di Sora e poi dal 1811 con la nascita del Distretto di Piedimonte d'Alife fu annesso a quest'ultimo. Era capoluogo di circondario prima e di mandamento dopo. Il 10 maggio 1863 ci fu l'annessione alla provincia di Campobasso, nonostante le polemiche e le proteste della cittadinanza e del consiglio comunale dell'epoca, favorevole invece a rimanere a far parte della provincia di Caserta. Comunque, Le fa onore ammettere di essere sotto la visione della "grande sorella", in arte Euterpe. Con ricambiata Cortesia.

odifrep

Mer, 25/02/2015 - 16:57

Signor Cinarelli, mi corre l'obbligo di precisare che, il sottoscritto, con la Vostra cultura non ha nulla a che spartire, avendo lasciato (per ovvi motivi) la biro sui banchi delle medie inferiori. Anno 1968, Le ricorda niente? Detto questo, per non far scoppiare la 3^ guerra mondiale, Le spiego il perché di quel "Dunque," : nient'altro che la mia entrata in discussione tra Voi acculturati. Cordialità.

tzilighelta

Mer, 25/02/2015 - 17:14

I soliti idioti se la stanno facendo sotto per questo fantomatico quanto improbabile attacco minacciato dall'isis, la colpa è della propaganda demenziale di alcuni media incluso questo giornale, e siccome i nostri seguono la linea editoriale che fa riferimento al grande timoniere innominato (e senza colpa alcuna) ecco che si bevono tutte le minchiate sullo sbarco imminente!

Gianni Cinarelli

Mer, 25/02/2015 - 17:59

Signor odifrep, mi congratulo per la sua modestia: chiarissimo nella sua semplicità. E scritto: "beati i poveri di spirito"

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 25/02/2015 - 18:21

Cinarelli ,voglio superarmi e diventare antipatica (anche se amolti lo sono già);l'Es equivarrebbe all'id' latino, ed essendo pronome neutro non può essere maschile; comunque Freud fu geniale, anche se non il primo,nell'indicare con l'indistinto del neutro il groviglio pulsionale di piacere e di morte che è in noi. @odifrep- Non pecchi di modestia ,importante non è ciò che si sa, ma ciò che si è.Comunque non alluda anche a me parlando di 'acculturati', perché sono consapevole del fatto che ciò che non so supera in modo esponenziale ciò che so.

odifrep

Mer, 25/02/2015 - 19:28

Euterpe, non è la prima volta che me lo dice ed io l'accetto come complimento. Almeno, posso essere consapevole quanto lei? Buona serata.

odifrep

Mer, 25/02/2015 - 20:05

Signor Cinarelli, mi cita la più nota beatitudine di Gesù ma anche la più bistrattata. Devo dedurre che il virgolettato, così come scritto, serva per gettare un'ombra di sottile sarcasmo verso coloro che lei ritiene "poveri di spirito"? Buona serata.

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Mer, 25/02/2015 - 21:20

Odifrep scusi il ritardo ma ritengo che la disoccupazione non sarebbe un problema così devastante se a quei popoli invece di armi inviassimo tecnologia! Dalla fabbrica di armi potrebbero uscire trattori!

Gianni Cinarelli

Gio, 26/02/2015 - 00:19

Cara Euterpe hai ragione. "Maschile" è di troppo, mi è sfuggito (lapsus freudiano o meglio junghiano?) Per odifrep: tutt'altro. Per "poveri in spirito" intendo gli umili, i quali, sono beati perchè -come lei sa- "di essi è il regno dei cieli"

Joe Larius

Gio, 26/02/2015 - 10:25

Sig. tzilighelta: noi bananas constatiamo che stanno sbarcando da tempo e secondo le consuetudini in uso dalla notte dei tempi, non tarderanno molto ad entrare in azione. Riflettendo sempre sulle antiche consuetudini, io a 10 anni, sapevo come funzionava il moschetto 91 e all'occorrenza avrei saputo anche usarlo per difendere la mia Patria. Oggi, da ciò che sovrasta il mio modesto commento, disponiamo di gente di elevata capacità grammaticale che discute sul corretto uso di vocaboli e pronomi anche di arcaica provenienza. Mi scusi se anch’io ricorro a qualcosa di arcaico:”dum ea Romani parant consultantque, iam Saguntum summa vi oppugnabatur.”

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 26/02/2015 - 10:38

Il mondo islamico dal Marocco all'Indonesia è molto variegato e l'incidenza della religione sulla vita di queste nazioni è certamente diversificata. Mi sembra che alla fine dell'impero britannico la sistemazione del medio oriente sia stata effettuata con qualche smagliatura! Come mai è proprio da queste smagliature arrivano i problemi più rilevanti per l'Occidente?

odifrep

Gio, 26/02/2015 - 10:58

@ Cinarelli (00:19) - è stato quel "di" al posto di "in" nel mezzo tra "poveri.....spirito" a farmi sorgere l'interrogativo. Buona giornata.

odifrep

Gio, 26/02/2015 - 11:19

@ ARTEMISIA2015 (21:20) - Gentile signora, è la seconda volta che si scusa per "il ritardo" ma sappi che (anche se Ella è una Madame) non intendo più tollerarLe un ulteriore secondo di ritardo dopo i 20 minuti previsti dal Galateo. Premesso ciò, sono d'accordo con Lei sul mio primo interrogativo e Le chiedo, quando sarà più disponibile, di risolvermi anche il secondo. La ringrazio anticipatamente e La Saluto.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 26/02/2015 - 12:54

Leggo due commenti che pizzicano la mia logica più o meno condivisibile. Uno é di libero pensiero77 che dice: “No mi sento più tranquillo per il semplice fatto che le forze armate italiane, unite a quelle della NATO (e magari a quelle di una vasta coalizione ONU anti ISIS), i guerriglieri dell'ISIS non li vedono proprio, volendo, si possono eliminare nel giro di poche settimane”. L’altro é di Patchonki che dice: “Mi sembra che alla fine dell'impero britannico la sistemazione del medio oriente sia stata effettuata con qualche smagliatura! Come mai è proprio da queste smagliature arrivano i problemi più rilevanti per l'Occidente?” Al primo rispondo: “E perché non vogliono spegnere l’incendio appena appiccato e ben visibile da tutti? Bisogna proprio aspettare che diventi un’emergenza tale con vittime incorporate, poi difficile da spegnere? E al secondo: se le va a fuoco la casa cosa fa, chiama subito i pompieri o si mette alla ricerca delle cause dell’incendio.

tzilighelta

Gio, 26/02/2015 - 13:13

Joe Larius, egregio, ho telefonato poco fa ad un mio amico che risiede a Sagunto!! Mi ha detto che va tutto bene, anzi si stanno annoiando, passano il tempo a giocare a morra! Le cose bisogna guardarle per quello che sono, come Alice nel paese delle meraviglie, sembrano in un modo ma sono al contrario! Lei è molto simpatico e di cultura superiore alla media di questo blog, riguardo il moschetto 91 mi raccomando controlli la canna, con il tempo si usura! Saluti

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 26/02/2015 - 13:44

Rosella Meneghini, la sua affermazione non fa una grinza ma è la logica che porta inesorabilmente alle guerre! È come la pena di morte, io sono assolutamente contrario, ma di fronte all'assassino di un mio caro penso che sarei disposto sul momento a dargli io stesso la morte!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 26/02/2015 - 13:50

Se gli umani utilizzassero la loro intelligenza per migliorare la vita sul pianeta invece di concentrarsi sui modi per peggiorarla credo che ne guadagneremmo tutti! Non penso che .l'uso delle armi non abbia alternative ! Certo se parliamo hic et nunc di quello che sta succedendo potrei apparire un utopista senza speranza, ma alimento come fine dovremmo cominciare a pensare al'idiozia delle guerre! Oppure accettiamo che gli uomini sono fondamento idioti e allora c'è poco da discutere.

Gianni Cinarelli

Gio, 26/02/2015 - 15:31

Armi...Tecnologia...progresso scientifico...condizioni psico/logiche...Si, ma - dice il Buddha- "non c'è luogo dove puoi nasconderti da due cose: la morte e il risultato delle proprie azioni" Ebbene, tralasciamo pure il mistero della prima, ma come la mettiamo con la coscienza? Io sostengo: si può/deve diventare consapevoli che siamo dove siamo per evolvere, per realizzare la nostra divinità ( personalmente seguo Gesù). 1

Gianni Cinarelli

Gio, 26/02/2015 - 15:32

2. L'illuminismo in realtà, per alcuni ha fatto poca luce e per altri ha causato abbaglio.Il cartesiano "cogito ergo sum", sotto diversi aspetti, ne è stato l'origine e la causa. Il pensiero, le emozioni, la materia sono soltanto una (piccola) parte del nostro mondo. Il vero illuminato, l'uomo coscente, presente (il risvegliato) caso mai, sente/sa: "IO SONO perciò penso" La consapevolezza di tutto ciò, (ri)attiva l'energia spirituale("in voi é il regno di Dio") trasforma il tuo mondo trasformando la tua vita interiore e, di conseguenza, il tuo modo di essere ed agire nella sua integrità.("diventerete integri come Lui")

Agev

Gio, 26/02/2015 - 16:10

Egregio Gianni Cinarelli .. Tutti Noi siamo qua per superare noi stessi ed andare oltre e divenire Ciò che siamo.I reali Creatori della realtà/mondo. Questo noi siamo ed anche molto.. molto di più . Lei deve andare oltre .. è sulla buona strada. Deve divenire/essere semplicemente -Io Sono Noi siamo . Io/noi siamo Uno nel Tutto Uno ...Tutto il resto è in più . Io sono perciò penso è una pura idiozia . Gaetano

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 26/02/2015 - 16:21

@Patchonki Non é la logica che porta alla guerra, é il lato oscuro dell’uomo. Lato che non é ancora riuscito a dominare. Finché ci saranno guerre e pena di morte, l’uomo potrà anche andare a spasso per l’universo, ma rimarrà sempre l’uomo delle caverne. Ribadisco, gli incendi si devono spegnere subito, altrimenti, come dimostra la situazione attuale, non si controllano più.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 26/02/2015 - 16:49

Rosella Meneghini, questo lato oscuro di cui parla io penso che sia possibile dominarlo altrimenti dobbiamo rassegnarci alle idiozie umane! Non mi convince il "finchè" ci saranno guerre, io direi finché rimarremo cavernicoli ci saranno guerre!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 26/02/2015 - 17:04

Accidenti, quanto sono ignorante. Cinarelli ritiene pernicioso il cartesiano 'cogito ergo sum' e lo capovolge in 'sum ergo cogito',Agev dice no, ciò è pura idiozia. Poiché tentar non nuoce,che vada bene il 'dubito ergo sum'?

Agev

Gio, 26/02/2015 - 17:15

Egregio G.C. Dimenticavo .. Noi Tutti Siamo esseri/entità infinite racchiusi in una realtà finita .. Questa realtà finita è la reale illusione in cui viviamo .. E' l'ombra proiettata del nostro reale-Se- Si tratta di tradurre nel Qui ed Ora in questa ombra della realtà la nostra vera/reale identità e trasmutarla in realtà/mondo . Questo è Già stato .. Un Uomo .. Un Meraviglioso Uomo ha Già per sempre ancorato questa realtà/mondo nel Qui ed Ora sul nostro meraviglioso pianeta chiamato Terra e tutto diverrà realtà/mondo nel breve tempo di un millennio. Gli uomini che verranno/vivranno lo vedranno/vivranno e trasmuteranno tutta la realtà/mondo e- Ciò che è -vivrà in eterno sulla terra in un eterno presente evolutivo . Sappia che Al Di La della Sua attuale comprensione .. Questo E' Già . Gaetano. Segue

Agev

Gio, 26/02/2015 - 17:16

In riferimento al Suo pensare- Io sono dunque penso -Le suggerisco di studiare me soprattutto di esperire Wilhelm Reich . La Sua scienza/conoscenza porta ad essere/divenire un Unità di mente/corpo/vita o spirito Al Di La della realtà mondo che si è definita realtà .. Vale a dire Al Di La dell'ombra proiettata che Noi chiamiamo realtà/mondo e pertanto divenire/essere le reali entità infinite che Noi siamo e tradurle nel Qui ed Ora come realtà . Con affetto. Gaetano

Agev

Gio, 26/02/2015 - 17:34

Dimenticavo .. Tutto ciò che ho scritto è semplicemente un modo di tradurre con parole nel Qui ed Ora Ciò che comunque è intraducibile con le parole .. - Tutte le parole mentono- .. La realtà/mondo che è Già in essere/divenire è intraducibile con le parole .. Ha semplicemente a che fare con l'Abbandono/espansione con il movimento con la danza e con l'unità del sentire/vedere . Tutto ciò e Al Di La di tutto ciò che è stato chiamato realtà/mondo fino ad oggi .. Solo la Luce può misurare questa realtà/mondo . E' l'Essere/Entità infinita di Luce che tutti noi Siamo che diviene ed E'. Semplicemente E'. Gaetano

Gianni Cinarelli

Gio, 26/02/2015 - 18:07

x Agev: Caro Gaetano, parlavo di evoluzione dell'ESSERE e fortuna che tu mi confermi di ESSERE sulla buona strada.Parlavo del VERBO e, sarà che qualcUNO ha notato nel mio ESSERE lacune grammaticali, tu mi SEI d'aiuto nello spiegarmi(semplicemente) che Io SONO/Noi SIAMO UNO e il resto E (in più). Concludi poi annotando UNA, sia chiaro mia, idiozia.Gaetano, non vorrei cominciare a preoccuparmi! Vedi, in Germania il tuo nome fa pensare dai tempi di Lutero, a Tommaso De Vio, detto appunto "il Gaetano", un eminente cardinale nativo di Gaeta che inviato per restringere la riforma, si allargò troppo.E, forse, finì come finì.

Gianni Cinarelli

Gio, 26/02/2015 - 18:15

Caro Gaetano, parlavo di evoluzione dell'ESSERE e fortuna che tu mi confermi di ESSERE sulla buona strada.Parlavo del VERBO e, sarà che qualcUNO ha notato nel mio ESSERE lacune grammaticali, tu mi SEI d'aiuto nello spiegarmi(semplicemente) che Io SONO/Noi SIAMO UNO e il resto E (in più). Concludi poi annotando UNA, sia chiaro mia, idiozia.Gaetano, non vorrei cominciare a preoccuparmi! Vedi, in Germania il tuo nome fa pensare dai tempi di Lutero, a Tommaso De Vio, detto appunto "il Gaetano", un eminente cardinale nativo di Gaeta che inviato per restringere la riforma, si allargò troppo.E, forse, finì come finì.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 26/02/2015 - 18:17

Ritento. Andrebbe bene 'Si fallor sum'? Tra sant'Agostino e Cartesio poi sbrigatevela voi.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 26/02/2015 - 18:22

Gent. @Patchonki, ma noi siamo 'irrimediabilmente' cavernicoli! Possiamo solo 'tenere a bada' il lato oscuro' ma mai reprimerlo! Ricorda la mitica scena iniziale di "2001, Odissea nello spazio" dove l'osso brandito dall''uomo-scimmia' diventa una sofisticatissima navicella spaziale?

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 26/02/2015 - 18:37

@Patchonki O.K. Avrei dovuto scrivere: "Finché l’uomo farà guerre e sosterrà la pena di morte, potrà anche andare a spasso per l’universo, ma rimarrà sempre l’uomo delle caverne". Grazie per la precisazione. Cordiali saluti. Rosella

Nadia Vouch

Gio, 26/02/2015 - 22:29

La tecnologia ci offre ormai sempre più possibilità di evadere il reale: su questa nostra tecnologica ottusità possono far conto a loro favore questi soggetti che definire crudeli è insufficiente. Continuiamo pure così: ce li troveremo dentro casa, mentre come beoti staremo con cuffie e occhiali supertecnologici a guardare uno schermo e a smanettare su una tastiera. Noi così e loro, semplicemente, armati di micidiali e primordiali affilatissime armi di metallo, e con nella testa nessuna Arte, che distruggono. Chi è capace, come vediamo, di distruggere l'Arte, dalle radici della nostra umana memoria in poi, può compiere qualunque atrocità. E può pure passare sopra a qualunque nostra, patetica, ironia.

Agev

Ven, 27/02/2015 - 00:29

Egregio Gianni Cinarelli.. Non si preoccupi l'idiozia non è mai riferito alla persona .. E' il pensiero che diventa "idiota" .. Si può andare oltre. Con affetto .Gaetano

Joe Larius

Ven, 27/02/2015 - 10:20

Caro tzilighelta: il vecchio 91 oggi può essere paragonato ad un archibugio e poi a 90 anni considerato un oggetto da parete. Speriamo che per difenderci dalla prorompente modernità mezzalunica, non dobbiamo in extremis rimpiangere di non avercene a suo tempo messo uno.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 27/02/2015 - 10:40

@Nadia Vouch, sono completamente d'accordo! Purtroppo questo è il paradosso delle armi al loro più alto grado di sofisticazione: diventa un impegno etico il loro utilizzo. Si può avere la bomba più atomica del mondo, ma proprio la 'facilità' del suo utilizzo. la possibilità di distruggere, appunto, con immensa facilità diventa il suo più importante deterrente (il problema è che non siamo i soli ad averla). Di contro la rozzezza di una lama, se in mano a questa gente, sparsa per il mondo, senza etica, con l'odio per l'arte, accolta come serpi in seno da questa società demotivata, diventa un'arma ancora più pericolosa. Ma dovrebbe essere la civiltà cristiana a darci sostegno e motivazione, facendoci intrevedere un mondo al di là di un'arma nucleare o di un pugnale!

Mariacarla

Ven, 27/02/2015 - 12:08

Dopo la mia imperdonabile gaffe, mi ero astenuta dall' intervenire anche per non correre il rischio di una ripetizione, cosa facile quando si usa il computer altrui. Da oggi, grazie a qualcuno, ne ho uno tutto mio, usato garantito, e potrò riprendere a dire pure la mia. E tanto per cominciare, posso confessare di essere tra quelli che sentono molto vicino il pericolo che corre l' occidente e sprezzantemente vengono chiamati idioti paurosi dagli idioti temerari. E spero vivamente che i fatti dei giorni a venire mi smentiscano.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 27/02/2015 - 18:08

Non me la prendo con lei, ma con quel qualcuno che le ha regalato il computer.

tzilighelta

Ven, 27/02/2015 - 19:17

".....E spero vivamente che i fatti dei giorni a venire mi smentiscano" troppo comodo, bisogna avere il coraggio di chiedere scusa, cara signora, il procurato allarme di questi giorni su un imminente sbarco di talebani alla conquista di Roma sta mettendo in serio pericolo la vita di arzilli anziani che, per amor di patria, rischiano seriamente di spararsi a un piede con l'archibugio del nonno!

LETEMPSPERDU

Sab, 28/02/2015 - 07:02

.....e pensare che a me non fanno meanche la grazia di poter tornare a battere I tasti del mio computer per fare la mia figura su "il Giornale" senza Perdere il Tempo su questa irritante Tavoletta; nisba! un regalo anche a me, che sono pure gentile e volenterosa, e sempre rispondo ad una domanda. Salut!

coriandola

Sab, 28/02/2015 - 07:03

MARIACARLA carissima, bentornata! Sono lieta di poter riprendere a leggere le sue intelligenti osservazioni delle quali avevo notato l' assenza da qualche tempo. Del tutto irrilevanti le stupidaggini - da ignorare del tutto - al suo indirizzo provenienti,guarda caso, da qualche ben definito modello di rozza cafonaggine che nella considerazione dei lettori hanno già trovato meritata selezione e collocazione tra i soliti infiltrati patetici mestatori già isolati o quasi. La saluto con stima.

coriandola

Sab, 28/02/2015 - 08:58

MARIACARLA carissima, bentornata! Sono davvero lieta di poter riprendere a leggere le sue intelligenti osservazioni delle quali avevo notato l' assenza da qualche tempo. Del tutto irrilevanti le stupidaggini - da ignorare del tutto - al suo indirizzo provenienti,guarda caso, da qualche ben definito modello di rozza cafonaggine che nella considerazione dei lettori hanno già trovato meritata selezione e collocazione tra i soliti infiltrati patetici mestatori già isolati o quasi. La saluto con stima.

EL AMOR BRUJO

Sab, 28/02/2015 - 11:15

Mariacarla o.k.!Dal tono e dal contenuto di certi particolari interventi diretti a irridere, con la solita aggressività, le legittime ansie e preoccupazioni di alcuni lettori, occorre prendere atto della ipotesi, da ritenere ragionevolmente non del tutto infondata, che tra i commentatori si annidi ben altro che rozzi svillaneggianti delle idee altrui. Secondo costoro dovremmo vergognarci e addirittura chiedere scusa dei nostri timori: il che è talmente paradossale e chiaramente diretto ad intimidirci da far immaginare almeno surrettizie posizioni di fiancheggiamento, se non di condivisione attiva di questi movimenti sanguinari. Il che, con i tempi che corrono, è ipotesi da non sottovalutare, anzi da tenere in buona osservazione attraverso i loro messaggi più o meno subliminali di certi soggetti.

Olvida

Sab, 28/02/2015 - 11:38

Certamente, in certi contesti come quello che stiamo vivendo,verso qualcuno che ti deride per farti abbassare la guardia non si può che guardare con circospezione. Può darsi che non si tratti di vera idiozia, come semplicisticamente potrebbe apparire a prima vista, ma di qualcosa di più subdolo. Dovremo seguire con molta attenzione critica questi tentativi di sdrammatizzare e di renderci inermi e sprovveduti, accusando persino questo giornale che ci ospita di mistificare la situazione che non è una montatura come qualcuno, presente ad hoc, invece vuol farci credere chissà perché. Considerato che è poco credibile che dietro questi attacchi al libero pensiero non si nasconda qualcosa di molto turpe, tra interessi e fanatismo.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/02/2015 - 12:28

Prego pubblicare, trattasi di poesia amorosa. - LETEMPSPERDU, i tuoi languidi 'lamenti' suscitano in me sensibili slanci amorosi. Mettiamola così, mi sei 'coinvolgente'. Ti stringo con più o meno tenerezza. r.r.- 9,37 - 28.2.2015

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 28/02/2015 - 12:33

Gesù, è il nome più facilmente speso dalla società occidentale, ma il più difficile da interpretare. E qui scopro essere anche la password che mi connette con Gianni.26.2--h.15,31-- Benvenuto nel mio cuore, carissimo. Soltanto tu, in quest'arena pagana ed amareggiata, sei in grado di capirmi. Ho avuto così ulteriore conferma della mia opinione espressa su di te al tuo primo apparire. Credo che non ci sia un consiglio da dare a chi volesse 'entrarvi'. Ci si arriva soltanto con le proprie gambe, e con dei 'soprannaturali riflessi'. -ripr.ris.- 9,29 - 27.2.2015

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 28/02/2015 - 12:36

C'è chi riceve in regalo computer, c'è chi ha bisogno di ricevere in regalo un cervello nuovo. @Maria Carla, Olvida,EL AMOR BRUJO,coriandola- Sono d'accordo con voi.

Mariacarla

Dom, 01/03/2015 - 06:39

In barba agli elementari principi democratici, si incontra spesso qualcuno che vede di cattivo occhio il fatto che tu abbia la possibilità di esprimerti o tenta di condizionarti o di colpevolizzarti per le tue idee, e delle tue sensazioni/emozioni, persino, nei casi più gravi di grettezza mentale. Ma non è solo in questi termini, per fortuna, che ho ricevuto il bentornato, perché sono stata onorata da ben altri saluti e sono compiaciuta per il consenso ricevuto da commentatori che contano e che spiccano per acutezza, ampiezza culturale e serietà. A questi ultimi una parola di ringraziamento, ai primi un silenzio su misura, un niente per niente.

Mariacarla

Dom, 01/03/2015 - 09:03

In barba agli elementari principi democratici, si incontra spesso qualcuno che vede di cattivo occhio il fatto che tu abbia la possibilità di esprimerti o tenta di condizionarti o di colpevolizzarti per le tue idee, e delle tue sensazioni/emozioni, persino, nei casi più gravi di grettezza mentale. Ma non è solo in questi termini, per fortuna, che ho ricevuto il bentornato, perché sono stata onorata da ben altri saluti e sono compiaciuta per il consenso ricevuto da commentatori che contano e che spiccano per acutezza, ampiezza culturale e serietà. A questi ultimi una parola di ringraziamento, ai primi un silenzio su misura, un niente per niente. Ciao di cuore.

tzilighelta

Dom, 01/03/2015 - 13:30

Aveva ragione Hazlitt, le persone più ignoranti? Di solito sono le più colte! La capa di questa congrega, che sembra aver rubato il nome a un film di Almodovar insinua addirittura che dietro certi commenti si nasconde un fiancheggiatore dell'is! Chissà a chi si riferiva. Eppure in questi giorni gli italiani, dopo una serie di figuracce meschine, hanno ricevuto il plauso da tutto il mondo per aver accolto in modo ironico la fantomatica minaccia di invasione da parte degli uomini neri! Veneziani parla proprio di questo! L'ignoranza manifesta su certi argomenti dovrebbe indurre semmai a documentarsi prima di scrivere cavolate sesquipedali, sarebbe stato meglio dare un computer a Letempsperdu!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 01/03/2015 - 16:59

@tzilighelta- Hazlitt dice anche "Il principale svantaggio di sapere di più e di vedere più lontano degli altri in genere è di non essere compresi".Forse lei interpreta Hazlitt in modo alquanto semplicistico, bisognerebbe intendere prima a quale tipo di 'colti' egli si riferiva. E poi lei crede che solo le persone colte non riconoscano e sappiano accettare i propri limiti? Ma, io mi domando, perché lei fa suoi, ritenendoli giusti, i giudizi di Hazlitt, che certo ignorante non era?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 01/03/2015 - 17:08

Ecco, la rivolta delle scimmie in cattività ha fatto pure declassare il Cucù di Veneziani facendolo sparire dalla prima pagina del Giornale. Speriamo non del tutto. -r.r.- 17,08 - 1.3.2015

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 01/03/2015 - 18:43

@tzilighelta, la Sua frase ripresa da Hazlitt (non sono riuscito a trovarla, ma sarà per mia mancanza) sembrerebbe avere punti in comune con quella di Von Shirach, capo della 'Hitlerjugend': "Se sento parlare di cultura metto mano alla pistola", anche se, a volte, avere cultura o essere colti non è proprio la stessa cosa! Se, infatti, penso a tipi come Fo, Eco, Asor Rosa (o Augias e Pennacchi 'tra cotanto senno'!), che passano per 'teste pensanti', mi viene un brivido di raccapriccio per l''odio sociale' che diffondono! Comunque, di Hazlitt ne ho trovata un'altra: "Il vero barbaro è colui che pensa che tutto sia barbaro tranne i propri gusti e pregiudizi". Frase che si adatterebbe molto bene all'ISIS, ma che è anche molto 'trasversale': infatti vi è anche sulle nostre sponde chi si crede 'antropologicamente superiore'!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 01/03/2015 - 19:16

Meglio essere scimmie in cattività che un King Kong che si aggira nel buio della sua inettitudine.

tzilighelta

Lun, 02/03/2015 - 10:38

Euterpe, infatti si riferiva solo ad alcuni, non includeva tutte le persone colte, ci sono individui riconosciuti come intellettuali che in quanto tali si sentono autorizzati a sentenziare su tutto, e, trovandosi in contraddittorio con altri anziché confutare le tesi avverse pretendono di avere ragione solo perché bravi con i congiuntivi e la punteggiatura!

tzilighelta

Lun, 02/03/2015 - 11:28

Rosario Francalanza, io pensavo fosse di Ribbentrop ma probabilmente ha ragione lei, è una mia mancanza, non credo che le due cose si possano collegare, l'inglese si riferiva ad alcuni uomini di cultura, il tedesco invece alla cultura in quanto tale! Dall'elenco che lei ha steso salverei solo Eco, ha scritto "il nome...." ci sono affezionato! Per il resto lei ha posto il dubbio, la frase "trasversale" è un arma a doppio taglio, o Voltaire o Emo! "La presunzione dello sciocco è la punizione che egli infligge a se stesso; perché senza questa presunzione, potrebbe essere consapevole della propria sciocchezza e perciò divenire nell'atto stesso, intelligente." Saluti

Nadia Vouch

Lun, 02/03/2015 - 14:28

@rosario.francalanza. Grazie per la Sua riflessione. Purtroppo, anche i Cristiani usarono ed usano e armi, e questo è una delle rivendicazioni, di dire voi avete colpito noi e noi ora colpiamo voi, da parte di quello che è ormai un esercito di invasati, che colpiscono l'Umanità, aldilà di qualunque credo o religione. Cordiali saluti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/03/2015 - 16:20

@tzilighelta-Il post di Rosario è molto interessante, perché indirettamente esso apre una riflessione sul ruolo dell'intellettuale ai nostri giorni e forse Veneziani potrebbe aprire questo discorso. Anch'io ho apprezzato Eco sino a 'Il nome della rosa',poi è stato una delusione continua e come lui tanti altri intellettuali. Si potrebbe dire che la senilità è stata per loro deleteria, ma sarebbe un approccio estremamente superficiale al problema, che invece è molto complesso. segue...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/03/2015 - 16:21

@tzilighelta-Nella nostra società l'informatica ha ormai un ruolo predominante ed essa tende a far cadere i valori culturali tradizionali, ma soprattutto determina la formazione di gruppi economici padroni dell'informazione che esercitano un'influenza decisiva sul potere politico.Fra la tecnica e la politica c'è lo spazio critico della ragione? In questo spazio si dovrebbe collocare l'intellettuale. Invece a cosa assistiamo? Egli è diventato organico al potere politico, pertanto è lecito ipotizzare che ,abbandonata la 'letteratura dello stato di povertà', secondo la definizione di Calvino, egli non sia mosso più da ragioni morali e ideali, ma da interesse personale con lo sguardo rivolto solo al denaro e al successo, facilmente accessibili solo se l'intellettuale riduce il suo ruolo a quello di giullare, di megafono delle idee che il Potere gli suggerisce.Lei crede che non sia così?

Nadia Vouch

Lun, 02/03/2015 - 16:47

@Euterpe. Carissima, dopo tanto tempo, innanzitutto un grande abbraccio. Tu dici che l'informatica ha ormai un ruolo predominante: ma come ci poniamo noi difronte ad essa? Se inizi a studiarla, ti assicuro, siccome è un qualcosa basato sulla logica, ne resti affascinata. Se riesci a capire quei due o tre passaaggi, non è troppo difficile. Anzi, se riesci a farti quel minimo di cultura di base informatica, che ovunque ormai si reperisce, poi è persino divertente usare tastiera e CD e compagnia avanti. Tutto sta provare. Parlo per esperienza personale. Troppo interessante! Ma noi, che proveniamo da un'epoca troppo interessante, di sicuro non ci fermiamo difronte a quanto la tecnologia ci propone. Stiamo uniti e vogliamoci bene, con gli occhi (sinceri) sempre aperti. Ti abbraccio forte.

Agev

Lun, 02/03/2015 - 17:43

Eco-Il nome della Rosa- Considerare dotto un libro così idiota che esprime esattamente l'impotenza/impossibilità di un uomo e di una realtà/mondo. Considerare intellettuale tutto ciò .. Questa è la miseria e l'illusione in cui vivete e di cui siete schiavi e che continuamente volete pertrare. Un bel respiro quantico e tutto passa . Gaetano

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Lun, 02/03/2015 - 18:03

Ritengo che la propensione a 'definire' tenda molte trappole a coloro che assumono ed evocano le 'definizioni' come componenti dialogiche e che le evocano magari per via del lustro che queste ricevono dalla levatura del loro autore,dal prestigio di una firma che le accompagna e le accredita presso i contemporanei e i posteri.Eppure, persino nelle cosiddette scienze 'esatte',una definizione trova molto spesso delle antagoniste altrettanto 'pregiate' quanto a provenienza.Forse una definizione serve soltanto a sostenere una tesi,un' opinione,un punto di vista,più che a farci conoscere la realtà o a garantire giustezza?E per tornare alla figura/funzione dell' intellettuale: definito in molteplici modi interessanti,accattivanti, edificanti,demolitori, etc.In proposito,ognuno si scelga la definizione che più ha metabolizzato ma,razionalmente,ricordi che è solo una possibile scelta.Che direste se prendessi come oscurato modello il poeta/filosofo Francesco d'Assisi?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/03/2015 - 18:23

Cara Nadia, ho accolto con grande piacere il tuo ritorno dopo un'assenza che, anche se da te annunciata,ho sentito come troppo lunga. Quanto tu dici è vero,solo che in campo informatico io devo fare i conti con la mia pigrizia.Noi impariamo il linguaggio della macchina-computer e ormai adattiamo ad essa le nostre abitudini, la formazione culturale,persino i nostri atteggiamenti psicologici; siamo in una fase di passaggio aperta a diversi sbocchi, che gli dei ci aiutino affinché gli esiti siano quelli giusti. Un caro abbraccio anche a te.

Gianni Cinarelli

Lun, 02/03/2015 - 19:23

Scriveva Margherita Porete, donna coltissima e grande mistica etichettata a lungo come eretica appartenente alla setta del "Libero Spirito", che la completezza umana si raggiunge soltanto se ci si lascia guidare dalla Ragione e dalla Virtù. (dalla voce dell'intelletto e del cuore). Se tuttavia non si supera la "conoscenza dogmatica" non si gusterà mai il "SAPORE del SAPERE dell'anima e la sua capacità di comprensione" (l'integrità di Cristo): uno stadio irraggiungibile per la sola ragione. L'anima non subisce il potere del pensiero ed irradia il potere divino liberando, tra l'altro, da ogni forma di ego. Ad essa si ha facile accesso tramite "la forza dell'amore" e della "beata ignoranza" (gli umili in spirito). Margherita,(maestra di Meister Eckart?) finì sul rogo assieme al suo capolavoro "Lo specchio delle anime semplici".

Nadia Vouch

Lun, 02/03/2015 - 19:37

Cara Euterpe, grazie. Sai cos'è? Che la tenologia non è democratica. Essa si distribuisce solo a coloro che possono, se vogliono o se ne sono messi nelle condizioni. Discorso enorme, questo, che coinvolge non solo le singole capacità, bens^ anche quanto abbiamo a disposizione di tecnologico per potercene servire. Inoltre, è discorso che contempla il confronto tra differenti età della persona. Insomma: oggi, qualunque cosa facciamo è informtica. Questa rubrica, fino a quando durerà, è qualcosa di ancora a parte. Chissà, forse, i posteri, ci ricorderanno, un domani, come noi facciamo con i movimenti del passato? Abbraccio.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 02/03/2015 - 20:23

@tzilihgelta, sono d'accordo, e lo avevo accennato nel post, sulla profonda differenza tra 'cultura' e 'uomini di cultura': forse avremmo bisogno di uomini di 'sapienza', che adoperino il manzoniano 'buon senso'! Comunque il dilemma non è tra Voltaire o Emo (su un''arma a doppio taglio' possono convivere entrambi, basta saperli usare!), ma tra l''ideologia' della tolleranza e la tolleranza stessa. Per cui, scrutando lo stesso sito dal quale Lei, probabilmente, ha preso la frase di Emo, ne traggo due frasi interessanti: "Ci sono due specie di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto" (C. J. De Ligne) e quella: "E vi garantisco che uno sciocco colto è più sciocco di uno sciocco ignorante " (Moliere): anch'esse 'trasversalissime'!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/03/2015 - 21:39

Caro Rosario, ma uno sciocco può essere colto? Al massimo può essere un erudito o un arido specialista settoriale. Ancora una volta ci si pone il problema di che cosa si debba intendere per 'cultura'.Tra quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto io preferisco i secondi, anche se poi si rischia di perdersi nel pelago dell'eterna incertezza, privi di un'ancora.Ma non dubitare di niente, non tentare un'esplorazione conoscitiva, può condurre all'intolleranza e non solo, si resta sempre in un porto come una barca con le vele ammainate (l'immagine è tratta dall'"Epigrafe di George Gray", di Edgar Lee Masters, che tu senz'altro conoscerai,anche se la poesia parla del senso da dare alla vita) .

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 02/03/2015 - 22:11

Cara Nadia,pur riconoscendo gli innumerevoli vantaggi dello sviluppo della tecnologia in ogni settore,pur permettendo facilitazione nella comunicazione reciproca,per cui individui e gruppi sociali hanno la possibilità di entrare nei circuiti informativi,riducendo le disuguaglianze legate alla cultura e alla formazione intellettuale, essa rappresenta un pericolo per la democrazia, perché, come ho già detto, vi è la concentrazione di potere nella mani di coloro che controllano le informazioni, e ,determinando così le correnti di opinione, condizionano anche la politica.E' nello spazio che intercorre tra informazione e politica che dovrebbe inserirsi l'azione dell'intellettuale,ma ,ricordando Julien Benda, ormai il 'tradimento dei chierici' si è compiuto.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 02/03/2015 - 23:48

@Euterpe, oso dare una mia definizione di cultura: credo che la cultura sia ciò che migliora l'uomo. E bada che non ho detto 'migliora la società', perchè le società non esistono! Le società sono 'proiezioni' di un modello di persona, di un modello di diritto, di economia, di visione politica, di 'ordine' e, direi, di pratica del 'compromesso. Ti confesso che, se veramente trovassi qualcuno che dubita di tutto e qualcuno che non dubita di niente penserei di aver trovato Dio! Solo lui avrebbe talmente tanta pietà da accettare tutto quello che accade (ma tutto!) senza farsi domande e ascoltare ognuno (ma ognuno!) senza darsi risposte! Sarebbe lo sguardo di Dio dalla parte che noi non possiamo sapere! Riguardo alla lapide di George Gray, cara Euterpe, non esagero se ti dico che ha qualcosa, per me, di autobiografico!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 03/03/2015 - 10:46

NON PUBBLICATO - Signore, Signori, è una notizia molto triste quella che sto per darvi. Cucù è morto. E così, pure i nostri incontri. Il nostro Marcello cessa la sua collaborazione con il Giornale, per i soliti giochi sporchi del Potere. Io, noi tutti, non lo abbandoneremo mai. Presto sapremo dove ritrovarci, con Lui. -22,45 - 2.3.2015

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 03/03/2015 - 11:00

Euterpe,Francalanza,un grazie dalla mia memoria ingottata;sono andato a rileggere e ho ricordato,in altri versi, queste “VELE-Il tempo già colsi delle sortite/impavida la prua verso il largo/dell' andare lontano,del tornare e misurare poi a lunghi palmi/tele tessute d'attese pazienti/E furono percorsi tra uomini/e tornare era soltanto pretesto/di soste brevi comunque forzate/per riposi,recuperi di scorte/e d'altri progetti di nuove rotte./Le domande che facevano l'incetta/di stive cariche di più risposte,/gli accenti tenaci del racconto/all'ascolto di chi non era andato/erano linfa d'un coro in libertà/.Oggi,nel fragore di questa città/che sorda a commiati rifiuta il porto/s'intrecciano mille solitudini,/e mute e vane domande d'aiuto/cadono per terra lungo i marciapiedi;/sì che rifiuti tra i vuoti a perdere/costringono a bordeggi sottocosta/e premono a casa veloci approdi/poi che furono le vele strappate/salpar negati e fatali disarmi/”.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 03/03/2015 - 12:02

MAGGULLI??!!: Marcello Veneziani ci lascia!? Ecco una ipotesi, di scuola, di una partita a tre, con tre perdenti: il giornalista, il giornale, i lettori. Ferito anche il buon senso, ca va sans dire. Spero vivamente (per lui) che si sia trattato di una sua iniziativa ragionata. Nel mio piccolo, dopo circa 20 anni di collaborazione ad un quindicinale, lasciai perché non sopportai il peso di una ipocrita censura redazionale. So che vuol dire. Spero di rileggerlo quanto prima nelle sue vesti oltremodo calzanti di osservatore coraggiosamente libero, autoironico, sarcastisco, acuto lettore della realtà quotidiana e suo interprete leale anche quando non condiviso.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 03/03/2015 - 12:09

Marcello Veneziani ci lascia? Ecco una ipotesi, di scuola, di una partita a tre, con tre perdenti: il giornalista, il giornale, i lettori. Ferito anche il buon senso, ca va sans dire. Spero vivamente (per lui) che si sia trattato di una sua iniziativa ragionata. Nel mio piccolo, dopo circa 20 anni di collaborazione ad un quindicinale, lasciai perché non sopportai il peso di una ipocrita censura redazionale. So che vuol dire. Spero di rileggerlo quanto prima nelle sue vesti oltremodo calzanti di osservatore coraggiosamente libero, autoironico, sarcastisco, acuto lettore della realtà quotidiana e suo interprete leale anche quando non condiviso.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 03/03/2015 - 14:54

@Gianni Cinarelli- Purtroppo, o meno male, sono una donna del mio tempo, non mi ci ritrovo nel misticismo medievale. Meister Eckhart è un'altra cosa. Riferendomi al discorso sull'anima e sulla ragione dell'illustre Margherita, non si potrebbe più semplicemente parlare della necessità di avere un'armoniosa personalità da adulto, in cui l'esercizio della razionalità non escluda la compassione per se stessi e per gli altri? (la 'pietas', che ha sì un'origine religiosa, ma anche Enea, eroe pagano, è definito 'pius') Il discorso della mistica sarebbe valido, comprensibile per un selvaggio, cioè per un individuo che non abbia subito il processo d'incivilimento reso possibile proprio grazie alla ragione, alla così spesso bistrattata ragione?

Gianni Cinarelli

Mar, 03/03/2015 - 15:52

Caro Dario, sono con te. Tienici informati, per favore. Cara Euterpe, non me l'aspettavo. La mistica, definita dal maestro della psicologia umanistica Scardovelli (e da tanti altri filosofi e teologi)"la più alta espressione dell'intelligenza... al di sopra della ragione" è considerata da te come un discorso valido e comprensibile per selvaggi, per chi non ha subito il processo d'incivilimento della ragione. Guarda che chi arriva alla mistica di solito ha esperimentato i limiti della sola ragione non solo nella ricerca del divino ma anche per trovare risposte alla fondamentale domanda esistenziale "Gnothi seauton".

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 03/03/2015 - 16:24

@Gianni Cinarelli- Lei ha equivocato la mia domanda, perché io ho voluto affermare riguardo al selvaggio esattamente il contrario di ciò che lei ha inteso, cioè solo l'uomo civilizzato, di sviluppata razionalità, può non dico comprendere, ma avvicinarsi alla mistica,un selvaggio non ne capirebbe neanche il linguaggio.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 03/03/2015 - 16:41

Veneziani chiude il Cucù. I motivi si possono leggere su www.marcelloveneziani.com/chiude-cucu-lascio-il-giornale.E' veramente uno schifo, Berlusconi pratica la censura. Voglio proprio vedere se questo post verrà pubblicato.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 03/03/2015 - 16:48

VENEZIANI LA LETTERA DI ADDIO AI SUOI LETTORI: http://www.qelsi.it/2015/chiude-cucu-lascio-il-giornale-di-marcello-veneziani/

Gianni Cinarelli

Mar, 03/03/2015 - 17:12

Cara Euterpe, mi ravvedo (con piacere). La lunghezza del periodo e soprattutto il non aver notato il punto interrogativo(determinante evidentemente almeno quanto la virgola)mi ha confuso. Per quanto riguarda Veneziani, ringrazio e sono d'accordo.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 03/03/2015 - 17:17

La lettera di commiato di Marcello Veneziani (leggibile in http://www.qelsi.it/2015/chiude-cucu-lascio-il-giornale-di-marcello-veneziani/)è,di questi tempi,un raro esempio di linearità e di dignità.L'esposizione delle circostanze determinanti il distacco da Il Giornale è quanto mai chiara, trasparente.Le sue valutazioni del contesto politico e sullo status del berlusconismo,tuttavia, è oggettivamente confliggente con quelle del suo editore;e a noi non resta che prenderne atto e chiederci se-in un contesto politico dove si è deposto il fioretto e si brandiscono colpi di scimitarre e draghinasse–sia ancora realistico attendersi scelte non opportunistiche,sino a quelle di tenersi in casa un validissimo critico antagonista/contraddittore.Opzione che,forse,in fin dei conti,avrebbe deposto a favore della libertà propugnata dal grande uomo politico e della sua credibilità.Sarebbe stata una scelta coraggiosa,difficile ma lungimirante,da sfoggiare.Peccato.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 03/03/2015 - 17:21

Il commiato di Marcello Veneziani (in http://www.qelsi.it/2015/chiude-cucu-lascio-il-giornale-di-marcello-veneziani/)è,di questi tempi,un raro esempio di linearità e di dignità.L'esposizione delle circostanze determinanti il distacco da Il Giornale è quanto mai chiara, trasparente.Le sue valutazioni del contesto politico e sullo status del berlusconismo,tuttavia, è oggettivamente confliggente con quelle del suo editore;e a noi non resta che prenderne atto e chiederci se-in un contesto politico dove si è deposto il fioretto e si brandiscono colpi di scimitarre e draghinasse–sia ancora realistico attendersi scelte non opportunistiche,sino a quelle di tenersi in casa un validissimo critico antagonista/contraddittore.Opzione che,forse,in fin dei conti,avrebbe deposto a favore della libertà propugnata dal grande uomo politico e della sua credibilità.Sarebbe stata una scelta coraggiosa,difficile ma lungimirante,da sfoggiare.Peccato.

Agev

Mar, 03/03/2015 - 17:38

Onore al reale Principe/Signore Italiano/mondiale .. Vale a dire colui che afferma/unisce/separa il vecchio mondo dal nuovo mondo che è Già . Si Caro Marcello Tu sei parte essenziale di quest'Onda inarrestabile che trasmuterà tutta la realtà/mondo. Il Tuo Cucù sarà immortale . Il primo portale è Già stato abbattuto e ancorato per sempre sulla Terra .Tu ne hai permesso la divulgazione ed in parte la comprensione . Il grande portale(velo) sarà definitivamente sciolto/abbattuto entro 70/80 anni dalle prossime tre generazioni che uniranno scienza/arte/medicina/filosofia/fisica quantica/cosmologia in un unica scienza/conoscenza e trasmuteranno tutta la realtà/mondo. Caro Marcello Tu sei stato e sei parte essenziale di questo progetto e scopo . Hai compreso e permesso la divulgazione. Onore a Te Grandissimo/infinito Marcello. Con affetto. Gaetano

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mar, 03/03/2015 - 17:52

E' lecito temere che questo strappo editoriale da un lato ha privato il Giornale di un bel numero di attivi lettori/estimatori, dall' altro potrà essere usato dalla controparte politica che non mancherà di evidenziare il fatto traendone conclusioni sulla sempre sbandierata libertà di stampa dei giornalisti del gruppo berlusconi. Termine che ci rievoca le scelte di Montanelli. Ed lecito anche supporre una reazione negativa sull' elettorato già disorientato per altri versi. E questa non potrà che sottrarre consistenza numerica ad un partito in evidente crisi.Sarebbe stata preferibile una pulizia interna e non una epurazione. Penso che il Giornale dovrebbe esprimere correttamente, francamente e compiutamente il suo punto ai lettori,agli elettori e persino agli avversari.

Agev

Mar, 03/03/2015 - 17:54

Dimenticavo .. Tutte le religioni organizzate non faranno parte di questa nuova e potentissima realtà , anzi nei vostri termini agiranno come l'Anti-Cristo . Nella nuova realtà mondo non ci sarà posto per loro per il semplice motivo che non si avrà più bisogno della loro distorsione/mistificazione della realtà mondo e soprattutto perché -Tutto ciò che E'- vivrà il/nel mondo come realtà e reale comprensione/consapevolezza/saggezza infinita . Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 03/03/2015 - 18:08

Caro dottor Lamacchia, come sempre lei ha esposto in modo inappuntabile le conseguenze della decisione di Veneziani, 'costretto' a lasciare il Giornale.Certo che ci sarà una reazione negativa dell'elettorato, ma i consiglieri di Berlusconi non terranno conto di questa eventualità, io credo che mirino ad affossarlo, o i suoi interessi personali vanno salvaguardati a tutti i costi.Cosa dire a questo punto? Che lui segua la sua strada e noi seguiremo la nostra.

tzilighelta

Mar, 03/03/2015 - 18:36

La propaganda uccide! L'epurazione è un modo di fare propaganda!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 03/03/2015 - 20:31

@tzilighelta- Non ho ben compreso il suo ultimo post.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 04/03/2015 - 09:51

Presidente Silvio Berlusconi, mi rifiuto di credere che nell'operazione Veneziani ci sia il Suo 'zampino'. Impossibile accettare l'idea che Veneziani nascondesse una tale grave colpa da meritare l'epurazione. Nel suo circolo socratico si sono affinate alcune interpretazioni della grandezza del fondatore di Forza Italia, come in nessun altro ambito accademico o intellettuale mediatico è potuto lontanamente succedere. Merito, questo, di Marcello Veneziani, che ha saputo accendere lo spirito nobile di quanti accorrevano al suo 'Discorso della Montagna', illuminandoli di Buona Volontà. A nessuno, Veneziani, è mai apparso come un 'sabotatore' del popolo di Berlusconi. E' stato considerato come un raffinato critico, assolutamente innocuo, e senza malizia professionale. Segue

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 04/03/2015 - 09:52

2° - Un idealista senza armi addosso. Il solo riflesso umano e intellettuale di Veneziani, lo rendevano di 'nobile casato'. Arricchente Silvio Berlusconi, aduso invece ad un inquinatissimo suo personale 'cerchio magico'. Questa rimozione è decisamente scellerata, assolutamente dannosa in ogni direzione. Marcello Veneziani è sempre stato il grande nemico degli avversari della Famiglia Berlusconi. Io credo che un Anticristo occulto abbia influenzato questa decisione. -riproduzione riservata- 21,20 - 3.3.2015

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 04/03/2015 - 12:54

Vedo pochi messaggi di solidarietà per Veneziani:o siamo abituati alle infamità e passivamente le accettiamo o i commenti non passano, confermando la 'nuova linea' editoriale de Il Giornale, appiattito sulla fedele esecuzione degli ordini di scuderia. Montanelli disse che Berlusconi avrebbe distrutto la Destra per i prossimi cinquant'anni, che sia stato un buon profeta? Stiamo a vedere se questo mio post supererà la linea Maginot della censura.

tzilighelta

Mer, 04/03/2015 - 14:30

Euterpe, avevo risposto ma sono stato censurato, inutile insistere, purtroppo avevo visto giusto anche questa volta, mi dispiace per Veneziani e questa stanza ormai in fase terminale, era troppo diversa dalle altre dove i trogloditi sgomitano e la propaganda più becera dilaga! Speriamo di ritrovarci da qualche altra parte!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 04/03/2015 - 14:42

Gianni Cinarelli, mio fratello in Cristo, ti prego di non farti coinvolgere da strati 'plebei' nell'odio verso Berlusconi. Abbi una visione di ogni evento molto più elevata di quanto il 'neorivoluzionario' non è in grado di fare. Prudenza. Non conosciamo appieno come sono andate le cose. Leggimi attentamente nel mio appello a Silvio. La verità non la conosce nemmeno Marcello che dobbiamo amare incondizionatamente. E, non cessiamo mai di amare Silvio. -ripr.ris.- 14,41 - 4.3.2015

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 04/03/2015 - 15:37

Cara Euterpe, forse quelli che non scrivono non lo sanno e stanno aspettando il prossimo cucù. Anch’io ho appena letto la notizia proprio da questo cucù. La lascio augurandole ogni bene e passo ad esprimere la mia stima al grande Marcello. Rosella.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 04/03/2015 - 15:39

Da un giorno all’ altro, questo Cucù verrà archiviato definitivamente assieme agli altri e poi diventerà lettera morta, perderà ogni interattività con i commentatori/lettori. Noi che spesso ci siamo ritrovati qui scambiandoci…di tutto o quasi, ci disperderemo; e anche questa sarà una perdita per la libertà di dialogo. Qualcuno può lanciare un’idea per rincontraci in qualche altra rubrica che possa accoglierci tutti e continuare i nostri confronti? Lo faccia subito, per favore.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 04/03/2015 - 15:44

Mi mancheranno molto i salaci cucù di Marcello Veneziani che ho sempre apprezzato per quel suo modo di esprimersi così chiaro e nello stesso tempo scanzonato, ma mai offensivo o volgare, quando il soggetto dell’articolo si prestava ad essere condito con un pizzico di peperoncino di saggia ironia. Non so fino a che punto Berlusconi avrebbe potuto intervenire, é già tanto che gli permettano di dire qualcosa ogni tanto. SEGUE

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 04/03/2015 - 16:02

ATTENZIONE!!!Da un giorno all’ altro, questo Cucù verrà archiviato definitivamente assieme agli altri e poi diventerà lettera morta, perderà ogni interattività con i commentatori/lettori. Noi che spesso ci siamo ritrovati qui scambiandoci…di tutto o quasi, ci disperderemo; e anche questa sarà una perdita per la libertà di dialogo. Qualcuno può lanciare un’idea per rincontraci in qualche altra rubrica che possa accoglierci tutti e continuare i nostri confronti? Lo faccia subito, per favore.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 04/03/2015 - 16:02

SEGUITO - Comunque caro Marcello, per quel che mi riguarda, grazie per aver messo in moto i miei neuroni, aver riesumato dalla mia memoria cose che aveva sepolto nelle sue celle, aver fatto venire a galla valori e sentimenti antichi, ma fondanti della nostra civiltà che purtroppo sta subendo una vergognosa decadenza voluta e sostenuta, proprio da chi, tale civiltà, dovrebbe promuoverla e sostenerla in armonia con i tempi che cambiano alla velocità della luce. Grazie per i sorrisi che ci hai regalato, anche in momenti in cui erano lecite le lacrime. Ma siccome la speranza é l’ultima a morire, posso solo pronunciare un “Arrivederci a presto con la seconda puntata dei tuoi irresistibili cucù”.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 04/03/2015 - 16:04

Quelli che viaggiano sulla nuvola dell''aristocratica' presunzione, da buoni cristiani, considerano 'plebei' coloro che ragionano in termini di realismo, che vivono sulla propria pelle le conseguenze degli errori berlusconiani, che non sono portatori di fasulle e ostentate idealizzazioni.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 04/03/2015 - 17:00

Caro dottor Lamacchia, io lancio la mia idea: pubblichiamo la nostra email, così almeno potremo scambiarci informazioni su Veneziani.So che si corre qualche rischio,si potrebbe essere importunati, ma non credo che tutti noi abbiamo segreti da nascondere.Cestinate il mio post, se ritenete la proposta 'mission impossible'.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 04/03/2015 - 17:13

Per la serie 'schermaglie salutari' - Impossibile ragionare in termini di realismo con gli occhi intrisi di sangue giustizialista. Silvio Berlusconi è il più grande protagonista della Seconda Repubblica, che ha inondato il Paese di un faraonico spirito di ottimismo pacifista. Da Gran Nocchiere ha tenuto la barra sempre nella direzione del Bene Supremo. Per TUTTI TUTTI. Ma la Plebe, in maggioranza nel Paese, preda di insane pulsioni, lo ha combattuto danneggiando i propri interessi, per sfogare l'insopprimibile invidia che la divora. Gli errori letali per l'Italia sono quelli commessi da quanti hanno impedito che il Grande Berlusconi imperasse trionfante per il Bene collettivo. -ripr-ris- 17,13 - 4.3.2015

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 04/03/2015 - 17:23

@Egregio Signor Michele Lamacchia@ Se manca la pietra angolare o la colonna portante, c’é solo da sperare in un prossimo non troppo lontano ripensamento. Il cucù é stato una cosa unica, mitica e irripetibile. L’unica cosa che mi viene in mente é sollecitare il “il Giornale” per una raccolta di firme per la seconda puntata del cucù. Ma tra la crisi e l’abulia che sembra la nuova epidemia italiana, c’é poco da sperare. Comunque tentar non nuoce. Condividendo quanto da lei espresso, sia in questo cucù che negli altri, la saluto con immutata stima. Rosella

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 04/03/2015 - 17:33

Per la serie 'gli orrori, pardon, gli errori non finiscono mai' - O Popolo allo sbando, ma dove credi di andare se Veneziani non ce l'hai. ?! Le frittelle delle personali mail valgono quanto un soldo bucato, senza Socrate vivente. Capisco che il mio appello a Berlusconi sia stato troppo difficile da decriptare, faccio ammenda. In realtà era diretto a livelli più alti. -ripr. ris.- 17,32 - 4.3.2015

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 04/03/2015 - 17:50

EUTERPE gentile, la proposta è fattibile ma la mail non potrebbe supplire alla tavola rotonda dove contemporaneamente assieme ci leggiamo(e ci facciamo leggere) e ci scriviamo più volte e a più voci partendo dal tema. Penso che sia da trovare un altro blog, o un altro autore/giornalista come punto di riferimento comune, una bottega delle idee, che sia il Giornale (che ha peccato anche di tatto nei confronti dei lettori privandoci della benché minima spiegazione) o qualche altro quotidiano serio. Quanto alla e.mail io sono pronto a dare la mia a chi me la chiederà

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 04/03/2015 - 17:52

Ovviamente, fino a quando non ritroveremo da qualche altra parte e fisso il nostro Marcello.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 04/03/2015 - 18:00

Rosella, ci faccia caso: Berlusconi è capace di riprendersi di tutto, specialmente traditori, cattivi consiglieri, fessacchiotti e ciarpame vario; se non ho capito male, Veneziani no. Se no, che Veneziani sarebbe?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 04/03/2015 - 18:30

SI, Si, Si, Una petizione collettiva a Paolo o a Silvio, affinché rinnovino il Contratto con raddoppio del cachet vita natural durante, senza sobbalzi da cardiopalma, al mitico Marcello Veneziani, Signore Del Pensiero e di 'Casa' Berlusconi. -18,30 - 4.3.2015

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 04/03/2015 - 18:38

Come volevasi dimostrare, Berlusconi non è antidemocratico è un padrone, neanche nel sens negativo del termine, che è fuori dalla democrazia . Come padrone preferisce gli yes man a persone come Veneziani in grado di esprimere opinioni. Un saluto a tutti. patchonki@gmail.com

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 04/03/2015 - 19:01

Dottor Lamacchia, io non intendevo una comunicazione fra noi sostitutiva della partecipazione collettiva, ma l'indirizzo email sarebbe utile per scambiarci notizie su un eventuale approdo di Veneziani e luogo in cui ritrovarci.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 04/03/2015 - 19:01

Dottor Lamacchia, io non intendevo una comunicazione fra noi sostitutiva della partecipazione collettiva, ma l'indirizzo email sarebbe utile per scambiarci notizie su un eventuale approdo di Veneziani e luogo in cui ritrovarci.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 04/03/2015 - 19:06

Sì, figuriamoci se abbiamo voglia e tempo da perdere con le decriptazioni.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 04/03/2015 - 19:30

@Egregio Signor Lamacchia@ Infatti é stato il suo più grande errore. Quando é nata Forza Italia i tempi erano molto stretti e non ha certo avuto il tempo di scegliere. Poi pur avendo capito di che razza di “amici” si era circondato, penso non abbia avuto né il sostegno del veri amici che cominciavano a provare l’ebbrezza del potere e facevano finta di non vedere, né la fermezza necessaria per allontanarli. Non ha ancora capito che se facesse una pulizia come si deve la destra rialzerebbe la testa. Perché la vera destra fondalmentalmente é onesta come il nostro Veneziani. Per questo non va a votare.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 04/03/2015 - 21:23

@tzilighelta- Anch'io lo spero.

LETEMPSPERDU

Gio, 05/03/2015 - 05:08

Insieme a tutti gli altri ti aspetto, Marcello Veneziani,a rileggere molto presto il tuo pensiero in liberta'. " Bisogna che tu sia forte; bisogna che tu non pensi alle cattive cose...Se noi andiamo verso quelle rose, io parlo piano, l'anima tua sogna ". (da Consolazione).

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 05/03/2015 - 07:37

Capisco tzilighelta che spera di ritrovarsi con eu da qualche altra parte, non avendo mai fatto mistero della sua personale posizione avversa a quella dei forzisti, in questo con lei concorde. Ma non capisco Rosella, così tanto coerente e giusta nella sua stima, e di più, verso l'Amato Silvio, rivolgersi ad eu con tanta cordialità malgrado l'accertata sua velenosa ostilità verso il Migliore degli Italiani. Come pure non riesco a trangugiare lo sperticato uso di -gentile- che lo stimato (comunque) nostro Michele, fa nel rivolgersi a questa scombiccherata somministratrice di veleni. E, suppongo anche di oppiacei, visti i risultati 'a la carte' -ripr.ris.- 7,37 - 5.3.2015

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 05/03/2015 - 10:17

IL GRANDE ASSENTE - ! - Pregiato Alessandro SALLUSTI, impossibile tenerla fuori dalla querelle Veneziani. Lei è il Direttore. Dal tormentatissimo vissuto di Ingiustizia Umana. Che CI ha visto tutti solidarizzare con lei. Non è il caso che lei depositi (quantomeno) il suo pensiero sulla vicenda? Io direi -la sua difesa-? E' assolutamente inaccettabile questo suo silenzio. Lei è il più palpitante testimone del nitore deontologico di Marcello Veneziani. La gravità della sua 'decapitazione' diffonde sonorità laceranti. Il tonfo è da rappresentazione horror. Hannibal Cannibal ritorna. - Siamo 'tutt'orecchie'. -riproduzione riservata- 10,15 - 5.3.2015

Gianni Cinarelli

Gio, 05/03/2015 - 11:10

Caro Dario, conosci di certo il vecchio detto" non far del bene se non sai sopportare l'ingratitudine". Tu ne fai particolare riferimento, all'amato "Signore" Berlusconi. Probabilmente, almeno in parte, hai ragione. Se poi ho ben capito uno che non lo riconosce come tale, significa che non ha capito e comunque non è degno di stima. Ma con Veneziani come la mettiamo? Ora, io penso che qualsiasi esagerazione nasconda qualcosa di non autentico. Esagero nel sostenere che nel caso si sia esagerato? La vittima (Berlusconi e la sua "casa") diventano di fatto carnefici (autori dell'epurazione) senza alcun rispetto della dignità di Marcello e degli elettori e lettori.Del resto, io amo soltanto il Signore Gesù e non odio nessuno.

Gianni Cinarelli

Gio, 05/03/2015 - 11:11

Sono entrato da poco a far parte dei postisti del cucù ma leggo e stimo Veneziani da tempo. Ho avuto qualche scaramuccia con qualcuno ma tra di voi "veneziariani" ho trovato quasi mai volgarità e spesso arricchimento. Ringrazio pertanto e mi auguro per tutti noi "pace e bene".E ricordiamoci:"Date e vi sarà dato...con la stessa misura con cui misurate, sarà misurato anche a voi"

tzilighelta

Gio, 05/03/2015 - 11:41

Stabiliamo qui il punto di incontro, fintanto che la pagina resta attiva, invitiamo Veneziani a una partecipazione diretta cosi che anche lui possa esprimersi liberamente, una riunione in stile carbonaro, l'unico problema è il censore, potrebbe fare la spia a Sallusti, mi raccomando tutti pronti a scappare dalla finestra sul retro!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 05/03/2015 - 12:36

Gianni carissimo, mi confermi che ho fatto bene a richiamare la tua attenzione sul mio appello a Berlusconi, dove ho disseminato definizioni della peculiarità della posizione 'intellettuale-politica' manifestata dalla 'condotta professionale' di Veneziani, nel tempo, del tutto 'sguarnita' di ogni cattiveria o subdola intenzione verso 'il titolare'. Tutt'altro, attraverso il nobile profilo dell'indipendente MV, ha potuto lievitare quella aristocratica ambientazione liberale che tu stesso qui riconosci di aver trovato. Arricchendoti. Come pure sensibilmente rimarcato anche dalla qualificata presenza della nostra apprezzatissima Rosella. SEGUE

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 05/03/2015 - 12:36

"Simia semper simia, etsi aurea gestet insignia", anche se si illude di essere qualcos'altro.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 05/03/2015 - 12:39

2° Inoltre. Veneziani non ha mai detto o alluso che Silvio non sia meritevole di stima. Ha semplicemente, da buon giornalista, 'eccepito', nello spirito della 'real politik', al quale la sua rigorosa formazione etica lo richiama, che, sul tappeto, abbiamo un certo 'fallimento' del grande sogno forzista 'novantaquattrino', con accenni molto pudichi riguardanti quelli che sono gli stereotipi molto spesi dalla canea nemica, le vicende giudiziarie, i 'festini', e compagnia cantando. Real Politik. Che lui non sposa. Ma che raccoglie quali sintomi della 'malattia'. Ovviamente Marcello, vinto dal tragico del momento, ha gettato il sospetto che... Ma, lo ha detto tra virgolette. Questo non autorizza alcuno a colpire nel petto Silvio, in quanto, senza riscontro. Segue

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 05/03/2015 - 12:42

3° - E poi, io proprio non credo che Silvio se ne sia occupato personalmente. Quanto suppongo sia opera di uno Jago fiancheggiatore del 'disattento' Paolo. --- Fuoricampo. Il mio invito alla Prudenza, estesissimo, non va gettato alle ortiche. Di massime colte sono piene le fosse. E' maggiormente importante evitare di rimanere plagiati da trappole psicologiche facilmente riscontrabili dalla marcata doppiezza dell'esposizione di nature pericolosissime. Che 'il buon cuore' spesso non lascia percepire. Ma che irretiscono quanti sono fragili causando una corrente di pensiero contro l'Eroe. Questo il mio punto di vista, che non intacca minimamente il mio sentimento di stima che nutro per te. -riproduzione riservata- 12,38 - 5.3.2015

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 05/03/2015 - 13:06

Caro Dario, La Signora Euterpe é solo logicamente realista. Non odia Berlusconi, anzi penso che nel suo cerchio magico, insieme a Rosario Francalanza e Michela Lamacchia, sarebbe un’ottima consigliera dato che rimanendo sempre nell’ambito dell’educazione, non le manda a dire. E’ una persona chiara e diretta come hai potuto constatare e Berlusconi avrebbe veramente bisogno di persone simili che lo affianchino. Quando si fanno delle critiche al proprio leader non si odia anzi, si ama ancor di più. SEGUE

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 05/03/2015 - 13:10

SEGUITO - Anch’io, pur riconoscendo tante sue grandi doti, non ho mancato di criticarlo, sia nel passato che nel presente come con il mio post di ieri delle 19,30. Non riesco a capire perché tu, così intelligente e colto, sia così inviperito verso Euterpe. Lei ha le sue opinioni, tu hai le tue, gli altri hanno le loro e se si ama veramente la libertà, sicuramente si ha il diritto a controbattere anche con fermezza, ma con educazione e soprattutto, dobbiamo rispettarle. Buona giornata. Rosella

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 05/03/2015 - 13:40

Cara e ammirevole signora Rosella,il suo spirito veramente libero sa riconoscere e respingere le adulazioni vischiose e interessate, le sue notevoli capacità psicologiche le permettono di capire a fondo anche certi nostre posizioni in campo politico che nascono non da ostilità, ma da delusione. Un abbraccio.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 05/03/2015 - 14:08

Credevo che il tuo pregio maggiore cara Rosella fosse la mancanza della 'viltà' femminile (spero tu mi capisca), la tua 'raggiunta' superba razionalità, quando mi rendo conto che in te la più grande virtù è l'ingenuità, che ti fa essere tenera. -r.r.- 14,07 - 5.3.2015

Agev

Gio, 05/03/2015 - 17:00

Marcello è andato oltre .. Non vive più nella dualità si è avvicinato alla sua reale essenza che è Unità di mente/corpo/vita o spirito . In questa realtà/mondo tutto E'/diviene Uno. Eraclito/Talete/Akhenaton/Budda ed in parte Cristo hanno cercato di portare in questa realtà/mondo questa vibrazione/conoscenza/consapevolezza. Questa è la reale distanza incolmabile che lo separa da tutto il resto e pertanto non poteva più seguire o essere allineato con il Giornale ,indipendentemente da Berlusconi , che esprime con ottusità/ignoranza/distorsione/mistificazione della realtà/mondo la politica della Dualità . Nella Dualità vivono tutti quei concetti/pensieri di bassissima vibrazione e che creano necessariamente ,indipendentemente da, miseria su ulteriore miseria . Gaetano

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 05/03/2015 - 17:42

Cara Euterpe, l’unica parola che mi viene in mente é un grazie per le sue parole, quella sì. Contraccambio l’abbraccio. Rosella

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 05/03/2015 - 17:47

Caro Dario, Dato che scrivo quello che penso, sarò anche ingenua, ma per me la viltà é solo viltà; é asessuata. Di conseguenza non capisco cosa tu voglia dire. E poi essere teneri ha i suoi vantaggi; come le canne si piegano, ma non si spezzano. Le cose rigide e dure con un colpo ben assestato vanno in mille pezzi. Ormai é pomeriggio e non mi resta che augurarti una buona serata. Rosella

Agev

Gio, 05/03/2015 - 18:17

Nella storia degli ultimi 76.000 anni fra il 2008/2010 Un Uomo ha viaggiato per la prima volta fra i mondi.. Nessun uomo o Avatar venuto su questa Terra ha mai fatto questo in tutta la storia umana .. I più hanno viaggiato nell'eterico che è ancora parte dell'illusione/inganno/schiavitù umana . Quest'uomo dicevo ha aperto il primo portale ed ha ancorato per l'eternità questa evoluzione/realtà in divenire sulla Terra. Saranno gli uomini in divenire delle prossime tra generazioni che opereranno il crollo del grande portale e questo avverrà certamente intorno al 2080. Tutto sarà trasmutato e l'uomo vivrà per la prima volta l'essere infinito che E'. Sarà il reale inizio dell'età dell'oro dell'infinita abbondanza . Sappiate che Tutto è Già . Gaetano

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Gio, 05/03/2015 - 19:22

Ormai vengono pubblicati solo alcuni post...........

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 05/03/2015 - 20:47

ARTEMISIA2015 Non demorda, capita a tutti. E’ capitato anche a me tempo fa. Mi permetta un suggerimento. Sono certa che lei lo farà, ma non si sa mai. Scriva i sui commenti su una pagina word, poi fa un bel copia incolla e se il primo invio non viene pubblicato, può ripetere il copia incolla tutte le volte che desidera, senza bisogno di riscrivere tutto il testo. Cari saluti. Rosella

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 05/03/2015 - 22:13

No, non può finire così. Il ruolo intellettuale di Veneziani è fondamentale nella costruzione di una Destra seria, cioè 'scomoda'. Una Destra, perchè no, 'impresentabile', se per impresentabile intendiamo amante del rigore, della provocazione, di un certo senso dell'inafferrabile'. Quindi una destra 'eccentrica' più che 'integralista', impresentabile in quanto 'impolitica'. Ma una Destra che si compone di tanti voci; 'varia' e 'disunita' per vocazione; alla quale, forse presuntuosamente, ci illudiamo di dare anche noi, popolo del 'Cucù, un contributo alla sua costruzione! Che non chiuda il 'Cucù'! Non faccia 'Il Giornale' questo imperdonabile errore! Pensano davvero che possa portare qualche vantaggio l'eliminazione di Veneziani dalle colonne del quotidiano? Sicuramente lo comprerò molto meno frequentemente!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 06/03/2015 - 10:29

Rosario, Euterpe, Era lecito attendersi almeno un cenno dall' editore, dalla redazione del Giornale e qualcosina di più dai colleghi giornalisti evidentemente consenzienti o inclini al conveniente silenzio. Questione di un minimo di eleganza, doverosa nei confronti dei lettori. Non c' è stato nulla e si è notata la defaillance. Una caduta di stile che non può passare inosservata e che suggerisce qualche serio ripensamento sull' idea che ci si era fatta sul Giornale e sull'autenticità dei pensieri sbandierati da chi vi scrive. Qualche furbastro conta sulla dabbenaggine dei lettori e sulla provvidenziale amnesia degli italiani brava gente. O gente alla buona.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 06/03/2015 - 10:45

Rosella, le chiedo scusa: era mia intenzione rivolgermi anche a Lei. Lapsus calami.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 06/03/2015 - 10:48

Mi perdoni, Rosella, intendevo rivolgermi anche a Lei. Lapsus calami.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Ven, 06/03/2015 - 12:36

#Egregio Signor Lamacchia, lei non ha proprio nulla di cui scusarsi. Dopo aver letto il suo post delle 10,29 e quello di Rosario delle 22,13 di ieri, non posso fare altro che condividerne anche le virgole per la ferma chiarezza delle vostre idee espresse in parole più che vere. Che la vita vi sia abbondante di ogni bene. Rosella

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 06/03/2015 - 20:00

@Rosella, ti ringrazio senza limitazioni! Anche a Te la vita possa 'esagerare' nel darti quello che ti più ti rende felice e nel dare felicità a chi ami!

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Sab, 07/03/2015 - 10:11

Ho capito che le pubblicazioni avvengono a caso, penso faccia parte del boicottaggio , ritengo che il padrone di questo giornale non sia antidemocratico ma completamente fuori della democrazia! Ultima cosa ma ha fatto da padrino alla figlia di Noemi? Aspetto commento di Francesco......un ultimo saluto a tutti.

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Sab, 07/03/2015 - 10:14

Ultimo tentativo, un saluto a tutti non credo che questo giornale, cioè il suo padrone sia degno di questo spazio di libertà di pensiero!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Sab, 07/03/2015 - 10:23

Noto che Artemisia insiste con tentativi di invio e guarda caso adesso vengono pubblicati! Sono perfettamente d'accordo con lei! Ho inviato sul sito di veneziani la mia solidarietà personale! Non credo sia un problema di destra centro o sinistra è così il padrone cura solo ed esclusivamente gli affari ci suoi! Del resto è nell'ordine delle cose .....umane! Mi dispiace per qualcuno ma io non ho mai abboccato alle chiacchiere del ghe pensi mi!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Sab, 07/03/2015 - 10:47

Adesso viene pubblicato tutto in tempo reale, vediamo se continua! Il mio ultimo post non voleva essere polemico con nessuno in particolare, purtroppo però troppi hanno creduto nella novità politica del cav. Probabilmente vedendolo come unica possibilità per battere la sinistra sorvolando sulla vera natura imprenditoriale-affaristica-populista del su citato pseudo-politico! A presto....spero su altri lidi!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 07/03/2015 - 12:29

@Artemisia 2015 - 'In cauda venenum' nel suo post.Che Berlusconi abbia fatto o no da padrino alla figlia di Noemi rientra negli argomenti delle chiacchiere da cortile, credo che su ben altri aspetti, di carattere politico e non privato, si debba appuntare l'attenzione dei cittadini.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Sab, 07/03/2015 - 12:33

Quante storie! Sempre pronti a sputare fangose sentenze. Non vi passa per la testa che forse proprio perché la rubrica é in chiusura, l’addetto alla pubblicazione dei post forse non c’é e probabilmente il lavoro viene distribuito agli addetti rimanenti. Infatti quelli di ieri sono stati pubblicati oggi. Provate a scrivere sui giornali di sinistra, così democratici, quello che avete scritto sul “padrone” del “il Giornale”, su De Benedetti che ha fatto la sua fortuna sulla pelle di cittadini che lavoravano per lui; che ha “rubato” con avvallo di una parte di magistratura marcia, quasi 600 milioni di euro al nostro “padrone” e che ora se la gode impunito in Svizzzera; o Renzi, o Bersani così zitti sugli ammanchi del Monte dei Paschi, ovviamente coperti dalle nostre tasse, tanto per fare qualche nome a caso, se ve lo pubblicano.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 07/03/2015 - 14:14

Brava signora Rosella!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Sab, 07/03/2015 - 15:15

@Cara Signora Euterpe, perdindirindina, quando ci vuole ci vuole!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 07/03/2015 - 15:50

@Patchonki- Quando prenderà in considerazione e additerà anche la vera natura non imprenditoriale, ma solo affaristica e populista dell'attuale premier a lei così caro?

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Sab, 07/03/2015 - 16:05

Un saluto alla gentile Rosella, vorrei però ricordarle che non ho padroni, ad Euterpe oltre ai saluti vorrei ricordare che l'attuale premier non mi è poi così tanto caro!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 08/03/2015 - 12:32

8 marzo, auguri a tutti i bisognosi che celebrano la festa della donna; auguri che la smettano col carrozzone in maschera gialla d' ipocrisia più che di mimose, auguri che capiscano che è bastata la bella pensata delle quote rosa a svilire il valore e l' importanza del ruolo della donna nella società. Auguri a quella massa di patetiche esemplari al femminile che, a partire dai modelli delle più retrive e resistenti, ambiscono a vacue declinazioni al femminile del lessico e impongono stupidamente una nuova lingua edittale, così remando contro il serio e consapevole riconoscimento della donna, concreto, naturale, senza necessità di protesi di sostegno delle forzature normative, di zone di riserva come si fa per i portatori di handicap, orfani di guerra, categorie svantaggiate. Auguri che la smettano di pensare che gli uomini debbano dare affinché le donne possano avere.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 08/03/2015 - 16:53

@Patchonki@ egregio, non ho mai detto che lei abbia un padrone e nemmeno l’ho mai pensato. Forse non ha letto bene. Contraccambio i graditi saluti. Rosella

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 08/03/2015 - 17:00

@ Michele Lamacchia- Io che sono donna considero il suo commento condivisibile ed indirettamente un intelligente ed obiettivo omaggio che dovrebbe essere gradito da tutte coloro che non reclamano le quote rosa, che attualmente sono da considerarsi discriminatorie nei confronti degli uomini e che ledono la dignità femminile.Grazie, dottor Lamacchia.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 08/03/2015 - 17:48

@Egregio Signor Lamacchia@ Che bel chiaro, fresco e “dolce” 8 marzo ci ha regalato! Lei é un mito!

Agev

Dom, 08/03/2015 - 19:49

Vedo scritto - I titoli di stato e le verità nascoste che fanno tramare la repubblica - Vedi Caro Marcello tutte queste verità nascoste in realtà non erano cosi nascoste - Bastava chiedere più di dieci anni or sono ad un bimbo di tre anni sano di mente/corpo/vita o spirito per dirvi tutta la verità . Solo gli utili idioti .. Giudici .. imprenditori .. alti prelati .. economisti .. presidenti .. stato criminale ed ottuso .. Tutte le chiese .. intellettuali .. Tutti parte chi più o meno consapevolmente parte dell'illusione/inganno/criminale in essere. Il loro tempo è terminato per sempre . Con affetto. Gaetano

Agev

Dom, 08/03/2015 - 20:12

Noi uomini senza età/tempo .. Noi uomini meravigliosamente belli e sani .. Noi siamo quelli della Legge dell'Uno . Ci siamo incarnati qui per onorare vivere far vivere -Ciò che E'- e tradurlo in realtà . Questa realtà/mondo che voi lo vogliate o meno , che lo comprendiate o meno sappiate che è Già . Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 10/03/2015 - 13:27

@tzilighelta- L'articolo 'La follia dei giochi gender' pubblicato stamane mi ha fatto pensare a lei e al suo dileggiare in passato i commenti del signor Farinelli quando prevedeva ciò che sta ora avverandosi.Ma non voglio assolutamente polemizzare, solo mi piacerebbe sentire il suo parere riguardo al contenuto dell'articolo citato.Ormai su questo Cucù in fase terminale possiamo scrivere di qualsiasi argomento.

tzilighelta

Mar, 10/03/2015 - 18:31

Euterpe, mi dispiace non ho letto l'articolo, mi sono connesso solo ora e non lo vedo nella pagina web, non che l'argomento sia tra i miei preferiti, ma immagino di sapere in che termini sia stato trattato, questo è un giornale di destra, bacchettone e conservatore, ipocrita e catastrofista, Farinelli poi se non sbaglio è una specie di Savonarola che parla di complotti pluto massonici per farci diventare tutti gay comunisti e non so cos'altro, inoltre è un fautore della teoria creazionista e pensa che Darwin sia stato smentito con prove matematiche, insomma Euterpe, una sola totale! Più o meno come l'invasione dell'Isis! Un caro saluto!

LETEMPSPERDU

Mar, 10/03/2015 - 19:46

@tzilighelta -L'articolo menzionato da Euterpe si trova in 'Politica' ed ho visto, ma non letto, ben 114 commenti, compreso uno di Farinelli. pero' mancano, almeno per ora, i Grandi Nomi del Cucu' , percio' vedi tu, intelligenti pauca,. Salut !

LETEMPSPERDU

Mar, 10/03/2015 - 20:20

Chiedo scusa per il lapsus calami di cui sopra, io sono ancora alla Tavoletta che tanto mi fa innervosire, caro tzilighelta, comunque non sono I computer., quelli che mi mancano, ma e' l'impossibilita' di poterli usare per la misteriosa sparizione della parolina "commenta". I tuoi post sono simpaticissimi, assai piccanti, ma non privi di garbo. Grazie per l'attenzione. Salut !

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 10/03/2015 - 21:34

@tzilighelta- Ti mando 2 link: http://www.ilgiornale.it/news/politica/follia-dei-giochi-gender-bimbi-travestiti-bimbe-1103363.html---http://www.ilgiornale.it/news/politica/bruxelles-approva-laborto-veloce-e-pd-si-divide-durante-voto-1103615.html. A proposito di quest'ultimo troverai nei commenti quello di lettore , il quale afferma che il provvedimento sull'"accesso agevolato" è stato reso necessario dalla presenza di troppi medici obiettori di coscienza. Non è assolutamente vero:in determinati giorni in molti ospedali si eseguono solo aborti, c'è una fila lunghissima di donne in attesa.Ora ti prego di valutare queste notizie per se stesse, non in relazione a chi le pubblica, che d'altra parte non dà giudizi, ma si limita a riportare i fatti.Cari saluti anche a te.

coriandola

Mer, 11/03/2015 - 11:56

Tzilighelta scrive “…questo è un giornale di destra, bacchettone e conservatore, ipocrita e catastrofista…”. Allora trovo ragionevole chiedersi perché, a fronte di così ferma e draconiana convinzione (che non discuto), egli si ostina a leggerlo, a meno che non abbia un preciso progetto depauperativo, in proprio o per conto terzi. E così si torna alla ipotesi dell’ infiltrato, già più volte e da più parti sollevata.

tzilighelta

Mer, 11/03/2015 - 12:34

LETEMPSPERDU, e qui c'è un gomplotto, e non si spiega diversamente, ma tu non sai quanto mi da fastidio non aver risolto la misteriosa scomparsa della "parolina", forse la versione per tablet è diversa, giù in fondo alla pagina c'è scritto "versione desktop" che poi è la versione classica, prova a entrare li! Grazie per le tue parole, saluti e baci!

tzilighelta

Mer, 11/03/2015 - 12:56

Euterpe, non riesco a entrare nel link, il giornale mi risponde dicendo che non è possibile accedere perché stanno ristrutturando il sito!!! Anche qui grande gomplotto! Mi dispiace Euterpe, io posso solo dire, sperando di non uscire fuori tema, che in materia sessuale meno si legifera meglio è! Imporre o vietare di fare o non fare una cosa di carattere personale che investe direttamente il corpo è una roba che mi disturba assai, lasciamo questa usanza all'islam, l'aborto poi, ne parlano sempre chi non ha "competenza tecnica adeguata" le Binetti le Bindi e i maschi, le donne quasi non contano, per quanto riguarda il futuro dell'umanità, non credo sia in pericolo, non per questo almeno! Ciao

tzilighelta

Mer, 11/03/2015 - 13:21

coriandola, mi ostino a leggerlo perché mi piace, leggo tutto e pure il contrario di quello che mi interessa, non capisco dove sia la stranezza, anzi lo trovo anche molto salutare, è una cosa che fa bene al cervello, altrimenti se uno insiste a leggere solo cose che condivide finisce per convincersi che solo quella sia la versione giusta, ignorando il resto. Si convince, in virtù della condivisione multipla auto-approvata, tutto quello che non corrisponde al pensiero auto-prodotto provenga da elementi depauperanti, magari prezzolati e infiltrati dal nemico. Si chiama paranoia, e invece è solo uno scambio di idee non condivise! Parliamone coriandola, esca dal compartimento stagno, si stacchi dalla "matrix" quella dei fratelli Wachowski! La saluto e spero di parlare ancora con lei, le chiedo scusa se altre volte (credo, forse) sono stato sgarbato con lei, nessuno è perfetto! Saluti

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 11/03/2015 - 13:52

@tzilighelta- Anch'io sono convinta che in campo sessuale le restrizioni che riguardano il singolo individuo siano da evitare, ma nel caso dell'aborto credo che il problema sia più complesso, esso investe anche un'altra vita, per cui non è accettabile che serva come metodo anticoncezionale ,soprattutto oggi che il concepimento potrebbe essere evitato con altri mezzi facilmente accessibili.Non voglio qui entrare in una faticosa discussione riguardo a come considerare il feto,certo l'umanità non si estinguerà per gli aborti,ma non si estinguerebbe neanche per altri atti moralmente inaccettabili.E allora cosa si fa? Ammettiamo tutto?

tzilighelta

Mer, 11/03/2015 - 14:52

Euterpe, non generalizziamo troppo, e poi non credo che l'aborto sia usato come contraccettivo, non è una cosa che puoi ripetere tante volte, e non credo neanche che chi lo fa agisca con superficialità senza dare importanza alla cosa, è una scelta evidentemente difficile, con delle conseguenze, ma sono cose personali, nessuno può obbligare nessuno a fare o non fare una certa cosa nel suo corpo! Non riesco a pensarla in modo diverso! Sarà un mio limite!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 11/03/2015 - 16:12

@tzilighelta- Va bene, sono le tue idee ed io le rispetto,però credo che dovresti approfondire l'argomento,fra te e te.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 11/03/2015 - 20:28

"Un giornale di destra, bacchettone e conservatore, ipocrita e catastrofista".@tzilighelta, cominciamo dalla fine. Catastrofista significa 'disfattista'. Ipocrita è la 'detestata' borghesia, pigra e decadente. Un conservatore è legato ai valori 'deprecati' dell'italietta provinciale amante della 'vita comoda'. Un bacchettone è un bigotto che non si gode la vita, anche nei suoi 'gagliardi' aspetti sessuali, giovanili e non vede il corpo come espressione di forza e vitalità. La 'Destra' migliore è qualcosa di anticonformista, di anarchico. Qual è la conclusione sulla base di quanto riscontrato? Che @tzilighelta accusa noi, che passiamo per essere di 'destra', di essere: disfattisti, borghesi, amanti della vita comoda, poco cultori dall'attività sportiva e sessuale, anarchici e antigerarchici: ma chi lo diceva, un tempo?

coriandola

Gio, 12/03/2015 - 07:58

Tzilighelta; strano?Io non l’ ho detto.Anzi,alla luce anche della sua risposta all’insegna del “…mi ostino a leggerlo perché mi piace…” “è solo uno scambio di idee non condivise!”una risposta strumentale e artificiosa che simula un’apertura liberale di pensiero smentito a priori dalla sua secca pregiudiziale affermazione di partenza“…questo è un giornale di destra, bacchettone e conservatore, ipocrita e catastrofista…”,che trovano conferme certe supposizioni.Per il resto, il riferimento alla “paranoia” e l’ invito “Parliamone coriandola,esca dal compartimento stagno,si stacchi dalla "matrix"…”, (!?)Lasci perdere,è una recita trita e ritrita.Lei non la racconta giusta.

LETEMPSPERDU

Gio, 12/03/2015 - 09:12

₪rosario.francalanza₪- grazie infinite, non c'e' nesuno che non sia utile ad alleviare le difficolta' ddel vivere quotidiano. Sei davvero un amico. Con simpatia.

tzilighelta

Gio, 12/03/2015 - 17:28

Rosario Francalanza, catastrofista significa anche amplificare situazioni potenzialmente pericolose, diffondendo e creando uno stato di paura che a sua volta sposta il gradimento politico facendo leva su sensazioni e sentimenti che non trovano riscontro alcuno! (Vedi sbarco Isis, cucù ultimo e attuale parla di questo, ignorato da quasi tutti). Ipocrita significa andare di mattina al family day e a sera fare cene eleganti con escort, peggio se contestualmente si approva (Prestigiacomo Carfagna) una legge che inasprisce le pene contro la prostituzione. (sto con Silvio per le cene, ma io non vado al family day). Bacchettone significa aver sfruttato il caso di E. Englaro per non dare fastidio al vaticano! La destra anarchica e anticonformista io non l'ho vista, altrimenti mi iscriverei subito!

tzilighelta

Gio, 12/03/2015 - 17:47

coriandola, dall'elenco delle mie priorità di scelta che spiegano la mia presenza qui ne manca una, forse la più importante, e cioè che io in realtà mi diverto molto a leggere boiate assolutamente divertenti, poi però mi chiedo anche come è possibile che persone adulte e acculturate, padri e madri di famiglia, persone oneste e rispettabili sembrano ragionare con la pancia e non con la testa, i luoghi comuni e i pregiudizi prevalgono sopra ogni cosa.Un mistero! Ma anche no, forse sono io che non riesco ad accordarmi a questi suoni per me fuori tempo, e mi viene in mente la "matrix" da lei sottovalutata, eppure è una metafora bellissima!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 12/03/2015 - 18:08

@tzilighelta- Non dimenticare che esiste anche il conformismo dell'anticonformismo. Ciò che può sembrare conformismo 'tout court' spesso consiste in scelte di semplice buonsenso, un rifiutare le mode,un opporsi al pensiero dominante; le scelte positive non devono necessariamente porsi fuori dell'alveo della tradizione,dei costumi consolidati.Non sei d'accordo?

Agev

Ven, 13/03/2015 - 00:33

tzlighelta visto che ti ritengo Al Di La delle parole persona intelligente e come tu stesso affermi che ragiona con la testa.. Sarebbe bene che tu iniziassi ad allinearti alla vera/reale intelligenza la cui sede anche nell'antichità era la pancia. In merito ti segnalo la meravigliosa filosofia -Principi di vita della Sovranità Integrale- dai WingMakers . I WingMakers vibrano della mia stessa vibrazione.. Noi siamo voi nel Qui ed Ora nel vostro futuro. Ti suggerisco di studiare questo meraviglioso sito che usa una nuova terminologia ma l'essenza è la stessa e soprattutto di leggere le interviste al Dr. Neruda . Nel sito italiano ne sono state tradotte solo due ma in quello inglese è già stata rilasciata la quinta che trovo meravigliosa . Apre mondi su mondi.. nuove realtà/mondi in armonia con la Legge del Uno . Mi dirai. Con affetto.Gaetano

tzilighelta

Ven, 13/03/2015 - 15:46

Euterpe, tradizione e costumi consolidati dalle mie parti sono il pane quotidiano, nessuno può estraniarsi da questo, negli ambienti agro pastorali si respira e si vive come in un arcadia, rimasta immutata almeno nei rapporti umani, poi certamente la tecnologia ha in qualche modo cambiato il modus, ma sostanzialmente le tradizioni anche quelle religiose mi trovano quasi sempre presente, il prete lo sa, anche quando c'è il santo di mezzo, che quella è una festa pagana, da me le tradizioni sono millenarie, esistenti da prima di qualsisi altra forma di religione, ma i tempi cambiano, "sa femina accabadora" non esercita più la sua funzione, una sorta di eutanasia praticata si dice fine a quasi un secolo indietro!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 13/03/2015 - 17:39

@tzilighelta, la destra anarchica e anticonformista, riflessiva e 'inviolenta', è sempre stata rappresentata da uomini (come p.es. Veneziani), da idee, da opere d'arte e letterarie; non ha mai avuto una rappresentanza 'visibile'; non gli è mai stata concessa una 'riconoscibilità'. Non avrebbe mai potuto costituire un partito. Men che meno qualcuno vi si sarebbe mai potuto iscrivere! @Agev, mi stai facendo pensare che la 'pancia' non sia una cosa così istintiva come potrebbe sembrare: una cosa sono i pensieri 'istintivi', un'altra è 'la prima cosa che mi viene in mente'!

tzilighelta

Ven, 13/03/2015 - 18:48

Rosario Francalanza, quando ho fatto il militare (una delle ultime leve obbligatorie) ci piaceva a tutti noi, fregiarci dei brevetti e dei simboli che identificavano il corpo di appartenenza, un corpo d'élite, il basco, il fregio con il gladio, gli stivaletti da lancio con l'allacciatura in verticale e il brevetto sul petto. Un giorno ci passa davanti un nostro commilitone tutto bardato e spillato come mai si era visto, non aveva ancora conseguito il brevetto, non poteva vestirsi così ma poi ci ha spiegato che doveva incontrare la fidanzata e voleva fare bella figura! Tutto questo per dire che non basta appiccicarsi etichette per evidenziare il proprio ideale, poi bisogna viverlo, essere anarchico e anticonformista è cosa ben diversa e non è per tutti, l'iscrizione si fa al momento della nascita, automatica e gratuita, senza padrini!

LETEMPSPERDU

Sab, 14/03/2015 - 00:52

€tzilighelta€ -ti avevo appena risposto, ma proprio ai saluti il testo e' volato via, altro che "gomplotto"! Per non annoiare troppo nessuno sara' l'ultima volta che ne parlo: in fondo alla pagina, sia dal computer che dal tablet, si legge 'versione mobile' con accanto lo stilizzato aggeggio. Dopo aver digitato il Login dal computer non mi da' poi lo spazio del 'Testo messaggio'. Per il momento non mi resta che tornare ai problemi delle mie parti dove tra pochi giorni ci saranno le elezioni per il governo. Sei generoso, ti pare poco! Merci beaucoup!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 14/03/2015 - 11:38

tzilighelta, ma sei determinista, cioè si nasce già possessori di ideali o pronti da neonati ad abbracciarli, almeno così mi sembra di aver inteso l' "iscrizione". E poi siamo benevoli nel giudicare quel tuo ex-quasi-collega: se vi era di mezzo una fidanzata... 'l'amour c'est l'amour!'. Sorriso.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 14/03/2015 - 12:19

Caro @tzilighelta, ha ragione: quel Suo amico così 'agghindato' non era certo un campione di anticonformismo anche se mi sarebbe stato, in fondo, simpatico! Ma l'autentico anticonformismo e il vero animo anarchico non inseguono divise e stendardi; e, soprattutto, non si 'autoinsigniscono' di patenti di ribellione alle gerarchie (specie quelle culturali) e di genuino anticonformismo! Per loro parlano i fatti ma anche, e soprattutto, la capacità di sorprendere e far riflettere! Che anticonformisti sarebbero se quello che dicono fosse banalmente prevedibile?

Agev

Sab, 14/03/2015 - 16:52

Il cosiddetto anticonformismo è parte del gioco .. Vive sempre e comunque nella dualità .. Non porta da nessuna parte.Gaetano

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 14/03/2015 - 18:15

#Agev, sono d'accordo sulla prima riga; non riesco a capire la seconda ("Non porta da nessuna parte"). Lei crede che la nostra esistenza finisca nella "reale essenza che è Unità di mente/corpo/vita o spirito; In questa realtà/mondo tutto E'/diviene Uno".(post del 05/03/ h 17:00). Ebbene, qualora esista questa possibilità, Lei ammette almeno che, visto che quello umano non ha rilevanza (essendo comunque un aspetto del dualismo), esista almeno "l'anticonformismo" del Padreterno che, da quell'altra parte ci stupirà? Comunque mi piacerebbe sapere qual è questa 'dualità' che è 'parte del gioco'! Non è che rischiamo di dare soddisfazione ai conformisti, ammettendo che una delle due parti in gioco, su questa Terra, possa essere appunto una sorta di conformismo al quale diamo, così, una dignità immeritata?

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Agev

Dom, 15/03/2015 - 17:57

Anonimo non verificato , Gaetano

tzilighelta

Lun, 16/03/2015 - 12:59

Si Euterpe, se ci pensi bene è proprio così, certi tratti caratteristici ce li portiamo fin dalla nascita, si evolvono si trasformano ma in buona sostanza si rimane sempre se stessi, anche gli errori, almeno per quello che mi riguarda, commetto sempre gli stessi errori! Però ha ragione Agev le dualità si bilanciano!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 16/03/2015 - 13:50

Tzilighelta,forse siamo affezionati ai nostri errori, ma sono sicura che con un po' di buona volontà tu riusciresti a modificare i tuoi comportamenti.Vuoi provarci?

Agev

Mar, 17/03/2015 - 16:11

tzlighelta ..Siamo proprio qui per superare se stessi .. Gli errori .. Ciò che chiami errori in realtà non sono errori .. Sono le situazioni che ti si presenteranno sempre e comunque finche non le hai comprese e trasmutate/superate . Ecco che ciò che tu chiami i tratti caratteristici che ci portiamo fin dalla nascita /la vera natura della mente è il carattere/personalità) vengono trasmutati/trasformati .. Ti vieni a trovare in una realtà/mondo più libera e viva. Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 17/03/2015 - 16:36

No, caro Agev, gli errori sono errori, è inutile girarci intorno. Poi sono evitabili se se ne prende coscienza, ma è un processo lungo e non tutti ne sono capaci, credo sia ciò che lei chiama 'trasmutazione/superamento'. Io le domando a quale strumento bisogna ricorrere affinché avvenga la comprensione dell'errore.

Agev

Mar, 17/03/2015 - 17:05

Dimenticavo .. In realtà non c'è nessun nemico .. L'unico reale nemico è in noi che proiettiamo nella realtà esterna.. Pura idiozia illusione della realtà/mondo . Anzi si fa di peggio .. si proietta nel nemico tutto ciò che in realtà noi siamo. Guarda l'idiozia/idiota delle chiese del socialismo reale .. Figlia dell'idiozia delle chiese cristiane .. Ha proiettato nel nemico da distruggere a tutti i costi (Berlusconi ) tutto ciò che in realtà lei era .. Perdendo di vista la reale realtà/mondo e per soddisfare la propria miseria e poterino ha portato l'Italia insieme alla idiozia della chiesa cristiana alla reale miseria . Tutto il resto è ciò che vediamo come menzogna che ci viene propinata giornalmente. Gaetano

Agev

Mar, 17/03/2015 - 17:35

Cara Euterpe .. Immagino ti sia capitato di vivere una situazione e pensare consapevolmente di averla già vissuta .. Non necessariamente in questa vita .. Queste sono le reali realtà/mondi più sottili che si ripetono e che continuamente si presentano nella realtà/fisica per essere comprese e trasmutate e superate .. Superare noi stessi e divenire ciò che in realtà siamo .. I reali Creatori dalle infinite possibilità . Persistere nell'errore significa rimanere sempre e comunque ignoranti . Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 17/03/2015 - 18:49

@Agev- Alcuni considerano il 'déjà vu' come un fenomeno paranormale, ma la neuropsicologia lo spiega come un falso ricordo, causato dalla memoria che s'inganna, uno dei tanti processi neurochimici che ancora la scienza non è riuscita a ben analizzare, data la complessità del nostro cervello.

Agev

Mar, 17/03/2015 - 19:59

Cara Euterpe .. Lasci perdere l'ignoranza della cosiddetta neuropsicologia e la Sua di Lei concettualizzazione/razionalizzazione/intellettualizzazione della realtà/mondo .. Respiri in modo quantico e focalizzi il suo Se più alto/profondo/ampio sulla situazione senza rimuovere.. Vedrà che sicuramente comprenderà e diverrà consapevole che sciogliendo ed andando oltre si troverà perché trasmutando se stessa in una nuova realtà/mondo .. il mondo si trasforma trasformando se stessa . Lei e solo Lei .. Noi e solo Noi diveniamo consapevoli di essere i reali Potentissimi ed infiniti Creatori della realtà/mondo . Cara Euterpe che lei lo voglia o meno che sia consapevole o meno questa è la nostra più vera Natura .. Questo è il reale meraviglioso processo evolutivo in essere . Se non ora nel suo/nostro divenire questo è Già . Con affetto .Gaetano

Agev

Mar, 17/03/2015 - 21:03

Dimenticavo .. L'ho Già scritto tempo fa ma lo ripeto ..- Alla medicina - l'Uomo guarirà da se tutte le cosiddette malattie .. Sono solo effetti della propria impotenza/impossibilità .. Alla filosofia .. Ciò che E' vivrà in/nel mondo e diverrà sempre più realtà/mondo che è la stessa cosa . Solo l'Unità nel/del Uomo saprà tradurre in realtà le reali Leggi naturali e cosmiche che lo governano ed alle quali appartiene e con le quali e armoniosamente coerente ed allineato. Questo è Già e si tradurrà in realtà nel breve tempo di un millennio . I salti quantici sono Già stati e so per certo che le prossime tre generazioni ... entro 80 anni .. tireranno giù per sempre il velo dell'obblio/illusione e per la prima volta nella storia dell'umanità Terra vedremo/vivremo nel qui ed ora -CIO CHE E'- Vivremo in una realtà/mondo dalle infinite possibilità e infinite ricchezze . Questo è ciò che vi/ci aspetta . Gaetano

Agev

Mar, 17/03/2015 - 21:08

Dimenticavo .. L'ho Già scritto tempo fa ma lo ripeto ..- Alla medicina - l'Uomo guarirà da se tutte le cosiddette malattie . Sono solo effetti della propria impotenza/impossibilità .. Alla filosofia .. Ciò che E' vivrà il/nel mondo e diverrà sempre più realtà/mondo che è la stessa cosa . Solo l'Unità nel/del Uomo saprà tradurre in realtà le reali Leggi naturali e cosmiche che lo governano ed alle quali appartiene . Questo è Già e si tradurrà in realtà nel breve tempo di un millennio. I salti quantici sono Già stati e so per certo che le prossime tre generazioni( entro 80 anni)tireranno giù per sempre il velo dell'obblio/illusione e per la prima volta nella storia dell'umanità Terra vedremo/vivremo nel qui ed ora -CIO CHE E'- Vivremo in una realtà/mondo dalle infinite possibilità e infinite ricchezze . Questo è ciò che vi/ci aspetta . Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 17/03/2015 - 22:15

Caro Agev, nutro per lei grande rispetto e simpatia, però ,dal profondo della mia ignoranza/non consapevolezza , mi permetta qualche obiezione che non nasce da volontà polemica. Lei dice che l'uomo guarirà da sé le malattie, ma in migliaia di anni ciò non è accaduto, ora gran parte delle malattie che in passato hanno mietuto migliaia , se non milioni, di vittime, sono state sconfitte solo grazie al progresso della scienza e della tecnologia.Come non aver fiducia allora nella razionalità, che certo non potrà spiegare e risolvere tutto, ma almeno ci aiuta nel nostro breve transito terreno?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 18/03/2015 - 11:54

Caro #Agev, permettimi di pensare questo: se io supero me stesso e mi rendo conto dell'errore e se quelli che mi hanno sempre avversato sono contenti che io sia cambiato, beh, allora più che altro, crederei proprio di essere diventato cxxxxxo! S. Francesco, piuttosto, quando iniziò la sua nuova vita, angosciò il padre, sgomentò gli amici, lasciò perplesso il vescovo, affascinò il mondo. La Storia non ha mai parlato di qualcuno che ne fu contento! Perchè tutti i discorsi che oggi si fanno su accoglienza e carità, tutti i discorsi spacciati per 'teneri' sono, in verità discorsi ipocriti, conformisti e vagamente violenti! Il futuro ha un solo scopo: stupirci! E per quel po' di tempo che permaniamo in questa valle di lacrime, come dice @Euterpe, fidiamoci di quel barlume di razionalità che ci può aiutare!

tzilighelta

Mer, 18/03/2015 - 20:06

Vi state arrotando su argomenti filosofici dove tutto è anche il suo contrario, la formula per la risoluzione degli errori non reiterabili non esiste, la relatività piaccia o no è una qualche cosa da tenere in conto sempre! Poi si può anche scegliere di seguire una regola, religiosa, militare, ascetica, persino nella malavita ci sono regole da seguire, comunque non sei mai al sicuro, i punti di fuga dove si sviluppa la prospettiva sono infiniti, questo significa che per lo stesso argomento si possono dare infinite interpretazioni! Non capisco questa necessità di mettersi al riparo, come stare chiuso in casa per paura di essere investito e poi cadi dalle scale!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 19/03/2015 - 13:55

Tzilighelta, non ricordo se ti ho già risposto,perciò riscrivo.Tu ci accusi di andar filosofeggiando, perché? Tu dici che la realtà può interpretarsi in vari modi, verissimo,ma questa visione caleidoscopica ci dovrebbe tener lontani da rigidità mentale,ma non farci essere delle canne al vento (in omaggio al tuo essere sardo riprendo l'immagine della Deledda).Scegliere di rispettare delle regole non è finalizzato alla 'sicurezza' personale, perché talvolta proprio quelle regole espongono a maggiori pericoli,ma a darci una forma di dignità come uomini. Non ho capito bene cosa intendi per "errori non reiterabili", perché se non sono reiterabili, a che scopo ricercare una formula che impedisca che essi si ripetano?

Agev

Gio, 19/03/2015 - 17:33

Cara Euterpe e rosario francalanza .. Qualche mese fa mi sono incontrato con un sito meraviglioso .. Tutta la sua Arte/filosofia/scienza/conoscenza vibra in armonia con la mia stessa vibrazione .. Siamo Uno nel tutto Uno . Dal menù digiti LIRICUS.org .. vada nel DAWNLOAD PDF .. e legga per ora Faq1 ..Faq2 e cosmogonia liminale .. troverà tutti i reali passaggi che porteranno l'uomo a questa meravigliosa realtà/mondo.. Ciò che Io personalmente le indico come risultato finale senza indicarle i vari reali passaggi .. Per questo motivo affermo che è Già . Legga anche la filosofia .. l'arte .. la scienza .. le interviste al Dr. Neruda .. Vedrà che le si apriranno mondi su mondi nuove realtà . Questo è il vostro/nostro reale futuro . Gaetano

Agev

Gio, 19/03/2015 - 17:51

Dimenticavo .. il nome del sito ..-WingMakers - Gaetano

Agev

Ven, 20/03/2015 - 17:23

-L'anima, che ha la scala più lunga e può giungere alla maggiore profondità, L'anima dall'estensione più ampia, che dentro si se può correre ed errare e vagare, la più necessaria, che per suo piacere si precipita nella causalità, l'anima che è, e che si immerge nel divenire, l'anima che ha e che vuole gettarsi nel volere e nel desiderio - che fugge se stessa , raggiungendosi nell'orbita più vasta, l'anima più saggia , cui la follia parla più suadente di tutto, la più capace di amare se stessa , in cui tutte le cose hanno il loro corso e ricorso , flusso e riflusso.- Da quel meraviglioso Oltre/Uomo .. Un Dio in terra.. Un sole del mattino .. Un sole vibrante/danzante .Friedrich Nietzsche . Gaetano

Agev

Ven, 20/03/2015 - 17:45

-Canto di Primavera- A voi sofferenti della sofferenza , A voi che come albini del pensiero cercate la santità e per questo vi sentite saggi e maestri e per ciò siete diventati idioti , A voi che avete sangue sacerdotale nelle vene e nelle viscere solo odio per la vita che vive e per questo meraviglioso mondo , A oi a cui manca la bellezza e l'essenzialità del gesto , A voi a cui la natura si è dimenticata di dotarvi di sani istinti , A voi chiavanti ed inginocchiati , A voi che potete solo essere " presenti ed al servizio " .. Insomma a tutti voi Io da oggi , anzi ormai da l'alto ieri , io canto ed anelo alla vostra dipartita perché Già da ieri la Gioia/Bellezza vive Già il/nel mondo e presto lo Governerà .- Buon equinozio di primavera che allineato con l'eclisse solare avrà un effetto potentissimo di trasmutazione del Uomo e realtà/mondo . Auguri . Gaetano

Agev

Ven, 20/03/2015 - 18:00

Egregio Caro Marcello Veneziani .. Leggere i titoli del Giornale e di tutti i giornali sono di una pena/volgarità/idiozia/idiosincrasia quasi insopportabile .. Tu eri/sei rimarrai per l'eternità l'unica oasi di saggezza/scienza/conoscenza .. Onore a Te ed a tutta la tua discendenza . Un abbraccio . Gaetano

Agev

Sab, 21/03/2015 - 17:10

-Salti Quantici- Non c'è nessun peccato , non c'è nessuna colpa , non c'è nessun perdono (l'unico reale perdono è dal se al se ), non c'è nessuna salvezza . Tutti pensieri/concetti appartenenti alla miseria dell'uomo/mondo irrigidito/corazzato . Con il semplice incondizionato Si alla Gioia/Bellezza/more e Libertà .. Vale a dire camminare con passo libero nell'universo e sulla terra che diverrà a breve sempre più realtà/mondo - Il mio camminare comprende/esprime/traduce nel Qui ed Ora tutta la reale scienza/conoscenza dell'Universo .. E Già.. Semplicemente cammino-.. L'uomo che è Già e che verrà/vivrà di tutti quanti i pensieri/concetti della reale miseria del Uomo .. Semplicemente non saprà che farsene e pertanto saprà solo creare mondi in armonia e coerenti solo con questa realtà/vibrazione/dimensione. Segue ..

Agev

Sab, 21/03/2015 - 17:31

Segue - Già Nietzsche affermava più di cent'anni or sono che non bisogna chiedersi che cosa è bello bensì: - Chi è Bello- . Essendo ed avendo vissuto l'Unità della Bellezza .. La bellezza E' .. Semplicemente E'.. Io posso essere solo Uno e Creatore .. Io posso solo Essere il Si .. L'Eterno SI che Afferma/Unisce e Separa il vecchio ( tutto ciò che non potrà più vivere su questo meraviglioso pianeta chiamato Terra )dal nuovo che con Me e non solo con me è Già.. Gli uomini che verranno la vedranno/vivranno e la sapranno tradurre in realtà/mondo. Perché oggi, anzi l'altro ieri .. Piango .. Piango il fatto di non essere più in grado di viverla . Gaetano

Agev

Sab, 21/03/2015 - 17:31

Segue - Già Nietzsche affermava più di cent'anni or sono che non bisogna chiedersi che cosa è bello bensì: - Chi è Bello- . Essendo ed avendo vissuto l'Unità della Bellezza .. La bellezza E' .. Semplicemente E'.. Io posso essere solo Uno e Creatore .. Io posso solo Essere il Si .. L'Eterno SI che Afferma/Unisce e Separa il vecchio ( tutto ciò che non potrà più vivere su questo meraviglioso pianeta chiamato Terra )dal nuovo che con Me e non solo con me è Già.. Gli uomini che verranno la vedranno/vivranno e la sapranno tradurre in realtà/mondo. Perché oggi, anzi l'altro ieri .. Piango .. Piango il fatto di non essere più in grado di viverla . Gaetano

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 22/03/2015 - 20:29

Sento in questo Cucù un'aria di triste crepuscolo,che lentamente s'involge verso la notte buia, ma noi teniamo duro, che i lettori propongano un tema a cui seguano i commenti,cioè attuare una forma di autogestione, almeno fino a quando la redazione maligna ce lo permetterà.Anche Veneziani potrebbe partecipare come lettore, per darci una prova di affetto, anche se credo che non lo farà, un maestro non può sedere sul banco insieme agli allievi.

Agev

Lun, 23/03/2015 - 18:10

Tema .. Parla Pilade - Le riforme strutturali Finanziarie/economiche/sociali/politiche in Italia e nel mondo- C'è qualcuno che non sia il solito utile/inutile Idiota che mi spieghi cosa significano e quali debbano essere visto che sono in bocca e non solo in bocca a tutti gli utili/inutili idioti? Gaetano

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 23/03/2015 - 19:26

Protesto con tutte le mie forze presso la proprietà de 'Il Giornale'! Veneziani DEVE rimanere al quotidiano con la sua rubrica! Sbarazzarsi di uno dei pochi stimoli e spunti di pensiero sul nostro 'versante'? Da matti!

LETEMPSPERDU

Mar, 24/03/2015 - 18:49

Tutto qui; questo e' quel che e' rimasto del luogo d'incontro all'ombra della Cattedrale. Vi si torna per constatarne la devastazione, quasi un tornare sul luogo del delitto - Perche' l' ho fatto, come e' possibile che non me ne rendessi conto! Per quanto mi riguarda vengo anch'io in solitudine, sospinta da un sentmento che mi e' difficile definire, ma e' la tristezza ad accompagnarmi lungo la strada del ritorno. Il cuculo si e' stancato di cantare, ha udito un controcanto un po' stonato.... e ha chiuso la finestra.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 24/03/2015 - 19:46

LETEMPSPERDU- Che bell'epigrafe ha scritto, col sapore delle cose per sempre perdute.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 25/03/2015 - 17:21

Che tristezza al posto del cucù appaiono scritti di tramontano! Peggio di così non poteva andare. Altro che proteste caro Rosario.francalanza. Un saluto.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 25/03/2015 - 18:13

Ma almeno avete scritto alla redazione per protestare?

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 25/03/2015 - 18:39

Bisognerebbe anche capire se Veneziani voglia o no continuare a collaborare col Giornale. Io ho scritto a Sallusti ma penso che lui non conti praticamente nulla.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 25/03/2015 - 18:45

Su info e login c'è il link per scrivere al direttore! Probabilmente neanche le legge le mail dirette a lui.

Nadia Vouch

Mer, 25/03/2015 - 21:11

Mi dispiace perchè si spengono una voce, che è quella dell'intellettuale Veneziani, e la voce collettiva e multiforme di tanti Lettori, riuniti in una sorta di "salotto" piacevole, forse per alcuni aspetti fuori dai tempi odierni così compulsivi e spesso inconcludenti. Spero che altrove potremo ricreare questa armonia di dissonanze, quale era cucù. Le persone hanno bisogno di comunicare e questa rubrica lo permetteva. Il resto è solo rumore. Un abbraccio grande a Veneziani e a tutti i Lettori di Cucù e, già che siamo prossimi, Buona Pasqua, di cuore.

Nadia Vouch

Mer, 25/03/2015 - 21:11

Mi dispiace perchè si spengono una voce, che è quella dell'intellettuale Veneziani, e la voce collettiva e multiforme di tanti Lettori, riuniti in una sorta di "salotto" piacevole, forse per alcuni aspetti fuori dai tempi odierni così compulsivi e spesso inconcludenti. Spero che altrove potremo ricreare questa armonia di dissonanze, quale era cucù. Le persone hanno bisogno di comunicare e questa rubrica lo permetteva. Il resto è solo rumore. Un abbraccio grande a Veneziani e a tutti i Lettori di Cucù e, già che siamo prossimi, Buona Pasqua, di cuore.

Agev

Gio, 26/03/2015 - 11:39

Signori miei .. Onoriamo e ringraziamo il reale Principe/Signore vale a dire Marcello Dr. Veneziani e facciamo silenzio.. Ascoltiamo il silenzio . Marcello con il suo cucù era/è/rimarrà per sempre un Agorà di comunicazione Multidimensionale e soprattutto un reale portale di apertura verso l'infinito intelligente che tutti noi siamo. Questo è il reale motivo Al Di La di tutte le inutili parole per cui a Marcello è stato il benservito . Onoriamo il Suo Signorile Silenzio perché consapevole di tutto ciò . Chiunque di Voi/Noi fra cento duecento si andrà a rileggere vedrà scritte le nuove realtà che sono in divenire e che sono Già . Che ognuno divenga Principe e Signore di se stesso .. Il mondo farà altrettanto. Che ognuno divenga Maestro di se stesso ed evolva questa meravigliosa e potentissima capacità in realtà divenendo il reale/i Creatore/i della realtà/mondo. Questo Noi Siamo . Gaetano

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 28/03/2015 - 10:16

Ecco un esempio di ragionamento con cui un intellettuale tenta di impressionare una donna: "ah, e

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 28/03/2015 - 10:32

Ecco un esempio di ragionamento con cui un intellettuale cerca di impressionare una donna: ah, è vero, tu non consociational il greco antico. Scusami, ma sai com'è: io sono cresciuto in un contesto molto stimolante sul piano culturale. Volevo solo dire che i 10 comandamenti di benigni sono una parabola metateatrale che propone la significanza di antichi valori essenziali per lo sviluppo strutturato ed armonioso della vita sociale, denunciandone il dissolvimento nel sistema delle schematizzazioni postmoderne. La deriva valoriale dei nostri temoi non può non prendere atto di questa visione ampiamente decategorizzata dalla cosiddetta società civile massificata. Il messaggio è chiaro: il mondo abbisogna di nuovi paradigmi costitutivi ed epistemici capaci di reificare l',attuale zeitgeist e le conseguenti devianze che sono ormai diventate i riferimenti culturali rappresentativi di un mero e vuoto edonismo, sublimando il beneficio di una antica e virtuosa weltanschauung"

Nadia Vouch

Mar, 31/03/2015 - 01:01

Considerazioni a posteriori: l'Editore ha lo sguardo più lungo. Infatti, emerge appieno l'illusione del salotto, che non c'è. Mi dispiace per il caro Veneziani, che è e resta l'intellettuale amato da molti, me compresa, ma questo che pensavo essere un salotto, il "Cucù", non esiste. Una delusione. Ho capito, finalmente. Ce ne ho messo, ma ho capito. Veneziani, La seguirò con attenzione ovunque. Cucù è davvero, per comportamento di chi lo ha frequentato, secondo me, un capitolo ormai chiuso. Grazie. Cari saluti e Buona Pasqua.

LETEMPSPERDU

Mar, 31/03/2015 - 14:59

@Gentile Redazione@ -ora sara' questa la quinta volta che provo ad inviare il mio messaggio; i quattro precedenti inviati in date diverse nei giorni trascorsi non sono stati pubblicati, non comprendo davvero quale possa essere il motivo., cestinati insieme agli auguri pasquali ed ai ringraziamenti in essi contenuti.. Non nascondo il mio rincrescimento. La rubrica non era l'occasione di uno scambio di opinioni, e' stata definita salotto e perfino cenacolo,, ma in realta' l'occasione era quella di uno scontro a colpi bassi tirati con proprieta' di linguaggio davvero eccezionale. La cosa poteva anche divertire se considerata da un certo punto di vista, ma certamente Veneziani aveva ben altre intenzioni quando emetteva il suo ammiccante richiamo: "cucu'..cucu'..cucu' ".....per il momento se ne sta nascosto, poi chissa'.

Agev

Ven, 03/04/2015 - 16:38

Buone feste e buona vita a tutti ed in particolare a Voi Marcello Veneziani.Gaetano

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 03/04/2015 - 17:57

@Agev, che bello, torna l'epoca del 'voi'! Allora non tutto è perduto! Anche stavolta avrei voluto dare le 'pagelle', ma dopo Natale mi misero il 'veto'! Per cui un semplice: Buona Pasqua a quei pochi amici che sono ancora da queste parti! Chissà, un giorno ci incontreremo?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/04/2015 - 22:15

Gentile LETEMPSPERDU,il Cucù è stato anche la sede di scontri talora alquanto aspri, ma ci ha dato anche l'occasione di conoscere tante persone intelligenti, garbate,colte,con le quali si era instaurata quasi una forma di empatia. Almeno a me resteranno nel cuore e la loro assenza mi causerà dispiacere.Se la censura lo renderà possibile, visto che altri post non sono stati pubblicati,vorrei che giungessero i miei auguri di Buona Pasqua a voi tutti, miei cari amici virtuali, ed un ottimistico arrivederci.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 04/04/2015 - 11:08

L'intellettuale è solitamente una persona dall'aspetto repellente, affetta da inestetismi di vario genere come flatulenza, emorroidi, alitosi, obesità verruche, brufoli e psoriasi che giunge all'adolescenza con la consapevolezza di non poter fare nulla per risolvere questii problemi. Decide quindi di dedicate la sua esistenza a inutili sforzi per diventare una persona erudita, affascinante e impegnata politicamente; insomma un vero e proprio intellettuale specializzato nel massacrare i testicoli a tutti quelli che non hanno capito il significato simbolico della Masseria delle allodole e/o non hanno partecipato alla conferenza sulla "tecnica per l'ammaestramento delle quaglie" tenuta dal prof. Mario Citrulli dell'universitá di Spinazzola Nella parrocchia di Su Cungiau De Giarruso (prov. oristano) alle ore 21:00 del 25 agosto 2024, cui ha fatto seguito un'appassionante gara di briscola.

Agev

Sab, 04/04/2015 - 15:31

Caro rosario francalanza .. Siamo esseri/entità viventi in eterno a diversi stadi evolutivi .. Sicuramente ci incontreremo .. Se dovesse succedere in questa vita mi basterà una sua parola o sguardo per riconoscerla . Buone feste . Con affetto. Gaetano

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Sab, 04/04/2015 - 19:25

Con la speranza di un ripensamento, non mi rimane altro da postare che gli auguri al nostro Marcello e a tutte le persone che hanno partecipato ai suoi indimenticabili “cucù” come sono indimenticabili i legami che si sono creati fra i postanti e che auspico continuino in altri articoli. Ma il “cucù” era e rimane “il cucù”. Grazie Marcello! E un grazie di cuore a tutti quelli che mi hanno coinvolta, arricchendomi interiormente. Auguri di una Pasqua serena a tutti voi.

Agev

Dom, 05/04/2015 - 08:44

-Gloria e eternità -Silenzio- Di grandi cose- io vedo grande!- si deve tacere o dire grande: di grande, mia incantata saggezza! Io vedo in alto- la si rivoltano mari di luce: o notte, o silenzio , o chiasso di quiete mortale!.. Io vedo un segno- dalla più lontana lontananza cala su di me una costellazione scintillante . Supremo astro dell'essere! Tavola di eterne figure! Tu vieni a me?- Ciò che nessuno a scorto, la tua muta bellezza- come? non fugge davanti ai miei sguardi?- Stemma della necessità! Tavola di eterne figure! - ma tu già lo sai: ciò che tutti odiano, ciò che solo io amo, che tu sei eterno! che tu sei necessario! Il mio amore si accende in esterno solo della necessità. Stemma della necessità! Supremo astro dell'essere!- mai raggiunto da desiderio , mai macchiato da no, eterno si dell'essere, sono il tuo si in eterno: perché io ti amo , o eternità - Gaetano

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 05/04/2015 - 09:15

INFORMAZIONE PER QUANTI VOGLIONO BENE A MARCELLO. Da domattina, lunedì 6.4.2015 alle ore 7,15, Marcello Veneziani sarà presente per una settimana su Radio Rai Tre, come conduttore di -Prima Pagina- 9,15 - 5.4.2015

Nadia Vouch

Mar, 07/04/2015 - 19:01

@termpus__ fugit 888 , oggi, l'intellettuale di modello rinascimentale non esiste. Ci sono le persone che amano la cultura, ma che devono anche pensare al quotidiano. In questo mi collego con il caro @Dario Maggiulli, che ringrazio per ricordare l'opportunità di seguire il programma radiofonico sul terzo canale RAI. Purtroppo non tuti possono, in tali orari, ascoltare. Trattasi di quotidianità, appunto. Per questo, penso, avere un luogo "senza orari" dove esprimere le proprie idee, come era appunto Cucù, era importante. Comunque, oggi, l'informazione viaggia velocissima...Ma, incontrarsi, "parlare" anche se per iscritto, è altra cosa. Un abbraccio a Voi tutti.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 25/04/2015 - 08:19

Qualunque possa essere sembrato il tracciato propositivo di Veneziani, che per me sostanzialmente era quello esplorativo di una eventuale rinascita sulle ceneri dell'araba fenice, in realtà è stato sempre estraneo alla sua reale mission intellettuale che gli ha visto produrre fiumi di una prosa giocosa dalla psicologia profonda, degna d'essere paragonata allo spessore artistico dei grandi pittori. Accostabile, azzardo, ai Fiamminghi, come agli Impressionisti o ai Rinascimentali, e spesso anche ai Crepuscolari. SEGUE

Nadia Vouch

Lun, 27/04/2015 - 01:05

Egr. Dario Maggiulli, noi che ci firmiamo ancora con nome e cognome (che è la nostra storia familiare), siamo ormai specie in via di estinzione. Altro che Rinascimento! Altro che Impressionismo! Oggi, bisogna per forza essere iscritti per "tweettare", oppure stare su Facebook o su altri "social", altrimenti niente da fare. Inoltre, quando si ha l'azzardo di scrivere a qualche ttestata, bisogna limitarsi a "massimo tot caratteri", altrimenti il messaggio, non passa. Sintesi: tvb; cvd; e poi faccine gialle con smorfie varie,etc. Noi, di altra generazione, conosciamo solo alcune abbreviazioni. Oggi, di abbreviato, c'è tantissimo. Solo che,a son di abbreviare, l'incomunicabilità fa da sovrana. O no? Grazie. Cari saluti.

Aristofane etneo

Mar, 28/04/2015 - 15:54

... in effetti ho nostalgia delle provocazioni e delle analisi di Marcello Veneziani. Un caro saluto a lui e a tutti coloro che hanno dato il loro contributo a questo cenacolo di persone perbene, italianissime, più o meno acculturate. Ci metto dentro anche "tempus_fugit_888 - Sab, 04/04/2015 - 11:08" che avevo definito simpatico paraculo ma che sotto sotto disprezzo perché beve vino di scarsa fattura e si ostina a non fare come me che bevo un solo bicchiere di buon vino a pasto e, se sono giù di corda, un dito in orizzontale di ottima grappa (veneta o friulana).

Aristofane etneo

Mar, 28/04/2015 - 19:40

Dimenticavo: un caro saluto a Gaetano/Agev - unico, inimitabile, enigmatico - di cui ho letto (quasi) tutti i contributi postati senza capirci una minc.ia ma rimanendone sempre molto perplesso ed ammirato.

Agev

Ven, 01/05/2015 - 15:50

Un abbraccio ed un caro saluto a lei Aristofane etneo.Gaetano

LETEMPSPERDU

Ven, 01/05/2015 - 19:29

@Dario Maggiulli 08:19@ -non lasciarmi in attesa del tuo SEGUE, per un si' lungo tempo. Grazie per la poesia amorosa! Nostalgici saluti.

LETEMPSPERDU

Ven, 01/05/2015 - 19:42

....e chi vi puo' dimenticare! quanta mestizia in questo lungo fine settimana di primavera. Prego di leggere adagio.

Nadia Vouch

Sab, 02/05/2015 - 16:31

Chi ne ha voglia si rilegga "Rovesciare il '68" pubblicato dal caro Marcello Veneziani sette anni fa. Ci troverete l'attualità, fatti di Milano inclusi. Perciò, Veneziani ha sempre parlato di fatti, con enorme cultura e piacevole scrittura. Cordiali saluti.

Agev

Dom, 03/05/2015 - 16:53

Sarò sincero .. Personalmente ho sempre preferito il 69 .. In questo gioco c'è tutta la potenza e potere infinito di trasmutare tutta la realtà/mondo . l'uomo e la donna non l'anno compreso e pertanto continuano con i loro sporchi giochini di piccola politica/economia/finanza .. Al Di La il gioco la vita il movimento la danza e tutto il potere di trasformare la realtà. Gaetano

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 03/05/2015 - 18:21

Non sapete in queste ultime settimane quante volte sono andato sul morente 'Cucù' per vedere se qualche amico aveva lasciato un messaggio in segreteria e vedere con gioia che il numeretto rosso si era incrementato. E poi leggere il commento. Spesso con interesse e stupore. Ma stavolta sentire Agev fare l'elogio del 69...! Forse è davvero finita un'epoca! La speranza di cambiare il mondo. "San Michele aveva un gallo, bianco, rosso, verde e giallo...": scusate, sto vaneggiando!

Agev

Dom, 03/05/2015 - 19:24

Signori amici miei .. - Sol - Solo l'Unità nel/del uomo saprà tradurre in realtà le reali Leggi Naturali/cosmiche che lo governano ed alle quali appartiene in armoniosa coerenza. Nessuna rivoluzione .. Nessun programma politico/economico/finanziario/religioso potrà cambiare di una sola una virgola la realtà/mondo .. Solo trasmutando se stessi e divenendo Principi/Signori di se stessi .. Vale a dire colui/coloro che affermano/uniscono/separano .. Vale a dire divengano delle Sovranità Integrali .. Vale a dire i reali Creatori della realtà/mondo . E' trasmutando se stessi che si trasforma la realtà .. E' un onda inarrestabile .. Sono salti quantici di uno, due, quattro, cento, centomila , unmilione , diecimilioni, centomilioni di uomini/donne faranno per l'uomo e per tutta l'umanità e tutti insieme tireranno giù il velo/muro d'inganno che li ha resi schiavi di se stessi . Gaetano

Agev

Dom, 03/05/2015 - 19:53

Dimenticavo .. Il Cristo che tutti voi siete e che continuate a distorcere/mistificare/uccidere finche lo lasciate su quella miserabile croce .. E' il tempo di farlo scendere per sempre da quella miserabile croce e che ognuno diventi il Cristo/Maestro di se stesso che è l'esatto opposto di ciò che si è chiamato con il suo nome.. Il resto verrà da se. Gaetano

LETEMPSPERDU

Lun, 04/05/2015 - 16:47

₪rosario.francalanza 18:21₪ -anche tu in questo campo di paglia secca come fosse d' inverno, ad asciugare al sol di primavera lacrime vaneggianti di flebili speranze. Vivissimi auguri di bianco latte e dorato miele per un dolce risveglio.

Agev

Lun, 04/05/2015 - 19:52

Se era giovane il mio amico Giulio Brogi .. Si rosario francalanza hai detto bene è finita per sempre l'epoca della confusione/distorsione/mistificazione della realtà/mondo .. L'uomo a breve diverrà ciò che è .. il reale Creatore della realtà . Personalmente l'avevo prevista nel breve tempo di un millennio .. Oggi so con certezza che il velo/muro cadrà per opera degli uomini per gli uomini e tutta l'umanità entro il 2080 o poco prima o poco dopo oppure avverrà in un attimo perché è così che funziona e per la prima volta nella storia della nostra amata terra tutta l'umanità vedrà Al Di La del muro/velo . Si caro Rosario francalanza .. Un Uomo ha camminato con passo libero nell'universo e fra i mondi e qui sulla terra dove diverrà sempre più realtà ancorando per la prima volta e per sempre questa realtà sulla nostra amata Terra .. Le prossime tre generazioni farà il resto . Segue , Gaetano

Agev

Lun, 04/05/2015 - 20:14

La Gioia/Bellezza finalmente governerà per l'eternità il mondo . E' il reale inizio della cosiddetta età dell'oro.. E' quella vibrazione/dimensionale dalle infinite possibilità di vita e dalle infinite ricchezze .. L'uomo vivrà se stesso come realtà quale infinito creatore della realtà/mondo dalle infinite possibilità in armonia con la Legge della Luce e del Uno . Con affetto . Gaetano .. Dimenticavo .. Personalmente non sarò più della terra .. Ritornerò per sempre alla mia reale vibrazione/densità ma , seguirò con amore/affetto il vostro divenire/evolutivo . Gaetano

Agev

Mar, 05/05/2015 - 18:10

Signori miei .. Gioite e festeggiate per tutto ciò anche se tutto intorno a voi sembra dirvi il contrario .. E' solo un illusione .. Sembra che sia così .. In realtà tutto sta procedendo nella giusta direzione . In realtà la cosiddetta triade di potere sta semplicemente facendo ciò per cui essa stessa è consapevolmente o meno programmata a fare .. Tranne i pochissimi la maggior parte non è consapevole .. Essa stessa è schiava/vittima della sua stessa impossibilità/impotenza .. Questo è il suo limite e pertanto con tutti i suoi concetti/pensieri/azioni crea miseria su ulteriore miseria .. E' giunto il tempo della sua fine .. O si allineerà a queste nuove potentissime realtà o sarà inesorabilmente spazzata via .. Direi di più i pochissimi sanno che è cosi e non vedono altra possibilità che tutto si trasmuti per accelerare e vivere nella realtà Ciò che è . Così è Già . Gaetano

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 05/05/2015 - 19:34

@LETEMPSPERDU, ti ringrazio per quella immagine del 'campo di paglia secca': mi ricorda la mano che 'scorre' sulle spighe (famoso film!), in attesa di un risveglio "lontano dai torsoli e dal sangue, nella propria regione di perenne certezza!" Siano maledetti i 'perfetti': quelli che, intimamente, amano il caos e che riempiono di dubbi e incertezze gli esseri semplici!

Agev

Ven, 08/05/2015 - 00:58

Rosario francalanza perché così disperato in fin dei conti Le sto portando nei suoi termini la buona notizia/novella .. La differenza è che la buona novella è esattamente l'opposto di ciò che si è pensato/creduto fino ad oggi .. E' l'evoluzione e trasmutazione dell'uomo nel divenire Essere Uno .. Vale a dire il reale Creatore della realtà in rapporto diretto con l'Uno Creatore .. Finalmente Libero da tutte le distorsioni e mistificazioni della realtà/mondo .. Diviene Io Sono/Noi Siamo Uno .. La realtà/mondo non sta nell'aldilà bensì Al DI La . Solo Lei quale entità infinita ed eterna nel suo divenire deciderà se farne parte . Le sto solo dicendo che la caduta del velo/muro della menzogna/distorsione/mistificazione avverrà molto prima di quanto pensavo .. E' prevista per il 2080 .. poco prima/dopo oppure potrà avvenire in un attimo .. E' il reale salto quantico è l'inizio dell'Età dell'oro così a lungo profetizzata . Con affetto Gaetano

LETEMPSPERDU

Ven, 08/05/2015 - 15:28

Spero che @Agev non voglia che questo spazio finisca troppo presto: forse e' tempo di risparmiare se desideriamo allungare un po' il tempo per poter comunicare. Con affetto.

LETEMPSPERDU

Ven, 08/05/2015 - 16:55

₪rosario.francalanza 19:34₪ -Stiamo calpestando un campo dove non cresce piu' erba fresca, comunque mi fa piacere che le mie parole ti siano giunte gradite e ti abbiano evocato immagini a te care, senza che ne avessero avuto l' intenzione: avevo notato il tuo passaggio, certamente non casuale, alla ricerca di qualcosa che ti era sfuggito di mano e che neanche speravi di poter recuperare. Dopo il vagare, e il 'vaneggiare' da te lamentato, non mi era venuto in mente niente di meglio che augurarti un buon risveglio, e buona colazione a base di ottimo caffe' con latte, e pane burro e miele; spero tanto che piaccia anche a te. Saluti cordiali.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 09/05/2015 - 09:31

Marcello VENEZIANI ci invia questo messaggio. --- Carissimi, come sapete coltivo l'Amor Fati e se il Fato ha voluto questo periodo sabbatico io lo rispetto. Credo che tornerò a scrivere dal Primo Settembre. Ho due, tre contatti con relative proposte. E sto pensando al mio prossimo libro. Se dovessi invece dirvi come vivo questo periodo, vi dirò : con disincanto, delusione e qualche conforto. Il disincanto è nella percezione che scriviamo sull'acqua, Montanelli dixit, tutto passa e non lascia tracce. Il conforto proviene da quanti, come voi, mi mostrano amicizia e affetto e non sono pochi. Ma sono sereno, curioso anch'io di vedere come andrà a finire, anche se poi la conclusione vera la conosciamo tutti, da una vita... Cari saluti MV -9,30 - 9.5.2015

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 09/05/2015 - 10:57

@Agev, dalla Sua risposta capisco che il mio post era piuttosto oscuro. Forse Lei ha pensato che il mio "Siano maledetti i 'perfetti'" fosse rivolto a Lei! Ma Le garantisco che non mi sognerei mai di maledirla (se non scherzosamente! infatti mi venisse un accidente se riesco a capire certi Suoi interventi!) Non ero in forma, forse, scrivendo quella frase, perchè, mi deve credere, mi riferivo 'sic e simpliciter' a quella 'stramaledetta' casta (questo sì) a cui appartiene p. es. la Sboldrina che, forte della propria presunta 'superiorità' alimenta il caos e la paura e mette l'angoscia per il futuro in tutte quelle 'anime semplici' che vedono nell'immigrazione selvaggia semplicemente l'aumento del disastro per questa povera Italia! Prego Veneziani, se può, di pubblicare questo mio post, quasi 'di scuse non richieste!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 11/05/2015 - 13:11

2° INVIO - La Virtù non fa notizia. Opinioni, le più controverse, quando ci si trova di fronte a casi umani 'problematici', come quello di Diego Dalla Palma, o del 'guitto' di Fiorello, oppure dei border line come Grillo o Salvini o Vendola, forse perché percentuali più o meno congrue di questi, in quasi tutti. Ma davanti ad un caso come quello di Marcello Veneziani, tutti zitti. Accade alla virtù, con la quale ogni commento può essere a rischio. Come abbiamo notato riguardo il silenzio di Sallusti. Ma di tutta la stampa nazionale, che ha taciuto sul caso, non per 'mal animo', ma perché non è facile parlarne, trattandosi di un Personaggio che oscura un po' tutti. Io mi ci sono immedesimato nei facenti parte del gota dell'informazione. E poi, MV presto cavalcherà ancora alla grande. Lo sanno tutti. -riproduzione riservata- 13,26 - 10.5.2015

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 24/05/2015 - 14:24

Il dubbio: tornerà davvero? Il problema: quale Marcello Veneziani potrebbe tornare? E dove? Interrogativi leciti se riferiti ad un uomo dalle idee vitali, sempre in piena evoluzione, di quelli che difficilmente consentono l’ aggancio e la facile catalogazione da parte di un prossimo impigrito e arroccato sulle proprie posizioni assai ideologiche e assai meno ideali, un prossimo che non giudica ma pregiudica, e purtroppo, non più soltanto da sinistra. Certamente, sarà un Veneziani attenzionato e sospetto?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 24/05/2015 - 20:39

A proposito di Veneziani, ammettetelo, che nostalgia, delle sue pennellate. Irripetibili. Ci siamo guardati intorno, ma non c'è in giro un sostituto. Non è piaggeria, questa mia. Ma un laconico desiderio di ritornare al recente passato. -r.r.- 20,39 - 24.5.2015

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 26/05/2015 - 09:08

Aristofane etneo. Caro Aristofane, sono lusingato che con tuo post 28/04/-15:54 (che solo oggi ho potuto leggere) tu mi abbia incluso fra le persone piu' o meno acculturate presenti in questo blog perche' nessuno sinora mi aveva considerato tale. Sei molto generoso. Grazie. Mi fa anche piacere sentirmi da te considerato un "simpatico paraculo" perche', a parte il simpatico, e' piu' o meno cosi' che amo sentirmi. Il tuo disprezzo invece non mi causa alcun risentimento. Per contro ammetto che il mio sentimento nei tuoi confronti e' esattamente l'opposto. Devo pero' correggerti sulla questione del vino che in genere non bevo perche' con un solo bicchiere sto male. Pensa che l'anno scorso ho acquistato da un viticultore di Conegliano 36 bottiglie di Prosecco. Ebbene, ne ho ancora 22. Le 14 mancanti sono state consumate dai miei amici. Sono certo che se tu mi avessi visitato sarebbero state tutte prosciugate. Forse avrei dovuto comprarne altre, ma lo avrei fatto molto volentieri.

Agev

Ven, 29/05/2015 - 19:12

Al Di La .. La vita diviene semplice ed armoniosa .. Diviene Maestria e Creazione di nuove e potentissime realtà/mondi .. Al Di Qua nella rigidità/impotenza .. Dove la quasi totalità dell'umanità vive .. Dove tutte le chiese predicano la loro miseria e realtà .. Tutto diviene impossibile ed illusione . Quel tempo è finito per sempre .. Siamo all'epilogo di una civiltà che ha vissuto nella menzogna ed illusione . L'uomo che è Già e che verrà di tutti quanti i pensieri/concetti della miseria umana non sapranno che farsene e pertanto trasmuteranno tutta la realtà e toglieranno il velo/muro dell'illusione per l'eternità ... La vita vivente vivrà per la prima volta sul nostro meraviglioso pianeta . Gaetano

Agev

Ven, 29/05/2015 - 20:09

Caro amico Marcello Veneziani .. Sappi che con la tua infinita intelligenza e consapevolezza ed attraverso il tuo Cucù hai reso possibile l'avvento nella realtà/mondo e nel Qui ed Ora stringhe di eventi impensabili ed inimmaginabili .. Nessun altro avrebbe potuto farlo .. Solo Tu .. Il tutto Ti si chiarirà nel tuo divenire che è nel tuo prossimo/immediato futuro .. Se ci dovessimo incontrare ti verrò ad abbracciare con affetto e riconoscenza . Il tuo amico per l'eternità . Gaetano

Nadia Vouch

Sab, 27/06/2015 - 21:30

@Colgo con enorme ritardo l'occasione di rinnovarLe il mio rispetto e stima e di mandarLe un grande abbraccio. Veneziani? Egli non è che deve tornare, perchè c'è e basta. Leggiamo i Suoi scritti, sappiamo che c'è. Questa è la dolcezza dell'amicizia che tutti ci lega a questa persona, o l'antipatia di altri.Inoltre, non credo che Veneziani sia solo a cambiare nel tempo e con l'esperienza o con le delusioni ed i disincanti.Cambiamo anche noi, in noi stessi. Solo che non ce ne accorgiamo, o facciamo fatica ad ammettere di stare cambiando. Ognuno con le proprie ragioni, i propri sogni,le incertezze. In sostanza, cambiano gli altri ma cambiamo anche noi, tra energie e misurazioni di tempo, qualità e quantità e luoghi difficili da sincronizzare. Cari saluti.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 01/08/2015 - 20:06

Nuovo Invio - Confessiamolo, ci affacciamo tutti ogni giorno a questa antica finestra, semiaperta. Novella Arca di Noè. Nella speranza che un pennuto alato transiti con un ramoscello nel becco. Siamo un gregge che si sta smarrendo, tragicamente sparpagliato, che si porta dentro l'amarezza della perdita del baricentro. Anemule vaganti -senza-. Terrificante vuoto cosmico. Deus ex machina --- perché ? --- ANIMULA VAGULA BLANDULA - Animuccia vagabonda, leggiadra, ospite e compagna del corpo. In quali luoghi andrai ora Tu pallida, fredda e nuda? E non darai più gioia, come sei solita… Con cinque versi struggenti, l'imperatore Adriano, il più “umano” tra i divini imperatori, ha segnato un culmine nella poesia universale e un punto di partenza obbligato ogni volta che ci si avventuri negli itinerari dell'anima. -riproduzione riservata- 9,56 - 1.8.2015

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 02/08/2015 - 11:13

NUOVO INVIO - Animula vagula blandula – Adriano Animula vagula blandula… piccola anima smarrita e soave compagna e ospite del corpo ora t’appresti a scendere in luoghi incolori, ardui e spogli ove non avrai più gli svaghi consueti . un istante ancora guardiamo insieme le rive familiari le cose che certamente non vedremo mai più… cerchiamo d’entrare nella morte a occhi aperti… Adriano

Agev

Lun, 03/08/2015 - 11:19

Cara Euterpe .. Visto che ho provato a risponderti ma hanno censurato tutto .. Provo a farlo Qui .. Vai nel Sito - Futuro di Luce - .. Vai nel- Quadro Situazione .. Leggi - Il sistema schiavitù - e - O.P.P.T -- Potrà esserti di aiuto per comprendere la realtà e le reali leggi che non vengono studiate all'università e che i pochi conoscono .. Sappi però che questi sono solo strumenti.. La reale schiavitù ha origini molto più lontane e lavora con leggi più sottili e di diversa vibrazione/densità . La reale motivazione per cui sono state abbattute le due torri gemelle è proprio che quel giorno doveva essere annunciata al mondo ed avere inizio come realtà/mondo la Legge - NESARA - Tutti i computer erano pronti per attuare a livello mondiale tutta l'operazione che era necessaria per avviarla.. Doveva essere l'inizio e la fine della menzogna del debito pubblico ed oltre .. Segue . Gaetano

Agev

Lun, 03/08/2015 - 11:40

Segue .. Doveva essere la fine del criminale governo degli Stati Uniti e delle reali forze/potenze sottili che lo governano il ritorno alla reale Sovranità Integrale come sancita dalla Costituzione Americana .. La loro reazione al totale panico/terrore per tutto ciò che questo comportava è stata quello a cui abbiamo assistito con tutta le menzogne che in seguito hanno propinato al mondo e hanno fatto leva sull'amore patrio degli Americani e non solo . Questi controllano tutta l'informazione e non solo .. Hanno tecnologie evolute che tengono segrete e per loro .. Hanno usato proprio una di queste tecnologie per sciogliere letteralmente l'acciaio delle due torri... La loro fine comunque è Già . Un abbraccio forte .. forte all'amico Dario Maggiulli .. Come sempre meraviglioso .. Voglio farti sapere che ti siamo sempre e comunque vicini . Con affetto. Gaetano

Agev

Lun, 03/08/2015 - 11:50

Dimenticavo .. Un abbraccio forte.. forte a Marcello veneziani e se sei in vacanza .. Buona vacanza e buona/meravigliosa vita . Gaetano

Agev

Lun, 03/08/2015 - 12:10

Caro Marcello Veneziani .. Devo ammettere che il Giornale senza di Te .. E' una cloaca a cielo aperto . Gaetano

Agev

Lun, 03/08/2015 - 13:03

Forse l'ho già fatto .. Voglio sottoporre alla vostra scienza/conoscenza/consapevolezza un meraviglioso sito che ho scoperto qualche mese fa ..- WingMakers ( Letteralmente il soffio/vento Creativo ) Io stesso sono loro .. Siamo Voi nel vostro cosiddetto immediato futuro .. Vibriamo della stessa purissima luce/scienza/conoscenza/consapevolezza . Sono "l'Uomo" si fa per dire .. Nasco a tutti gli effetti come Uomo con tutti i limiti di vivere in un corpo 3d ma con tutte le scienze/conoscenze/consapevolezze da dove provengo e lo scopo per cui mi sono incarnato Qui . Noi Uomini senza Età/Tempo siamo quelli della Legge del Uno .. Noi siano Uno . Questa la nostra natura e scopo. Noi Siamo Principi/Signori Cosmici e tali siamo qui sulla Terra.. Segue Gaetano

Agev

Lun, 03/08/2015 - 13:38

Segue .. Nasciamo Liberi .. Camminiamo con passo Libero nell'Universo e Qui sulla Terra dove diverrà a breve sempre più realtà/mondo . Il mio camminare comprende/esprime/traduce nel Qui ed Ora Tutta la Scienza/Conoscenza/Consapevolezza del Universo .. E Già .. Semplicemente cammino. Io posso solo Essere Uno e Creatore Al servizio del proprio Se infinito in coerente armonia con la Legge del Uno . Pertanto leggete e studiate ed abbandonatevi e vibrate in armonica unità con l'Arte/Musica/Scienza/filosofia/fisicaquantica/cosmologia/medicina e cosmogonia che qui viene descritta .. Sarà proprio l'Unità nel/del Uomo che saprà tradurre in realtà/mondo le reali Leggi/naturali/cosmiche che lo governano e dalle quali proviene. Leggete anche le interviste al Dr Neruda ed in particolare la quinta .. E' semplicemente meravigliosa . Con affetto. Gaetano

Pagine