Il Messico blocca migliaia di migranti honduregni verso gli Usa

Migliaia di migranti provenienti dall’Honduras e diretti verso gli Stati Uniti sono stati fermati con la forza dalle forze di polizia messicana lungo il confine tra Guatemala e Messico. Il presidente americano Trump dichiara di essere pronto a chiudere le frontiere del sud con l’intervento dell’esercito se la situazione dovesse peggiorare

Un’ondata migratoria senza precedenti, tutta diretta verso gli Stati Uniti. Ecco la previsione della grave crisi umanitaria che sta accadendo in queste ore nel confine tra Guatemala e Messico e che proseguirà senza sosta anche nei prossimi mesi.

Più di quattromila persone provenienti dall’Honduras hanno lasciato il proprio paese con la speranza di entrare negli Stati Uniti per vivere il sogno americano. Ma, attualmente, questi migranti honduregni sono stati fermati e bloccati coercitivamente dalle forze dell’ordine messicane dopo aver attraversato il confine del vicino Guatemala.

Questi profughi honduregni sono stati messi temporaneamente in alcuni rifugi creati ad hoc dalle autorità politiche di Città del Messico nel tentativo di fermare l’avanzata di questo nuovo flusso migratorio. La polizia messicana ha ricevuto l’ordine di non lasciar avanzare quest’orda di persone disperate che puntano verso gli Stati Uniti per scappare da un paese devastato come l’Honduras, considerato uno dei più violenti al mondo e ostaggio di bande criminali violente.

La carovana umana è arrivata in Guatemala a piccoli gruppetti di persone ma ad oggi la loro speranza di poter entrare negli Stati Uniti viene frantumata dalla sfida lanciata dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump di chiudere il confine con il Messico se le autorità messicane non sbarreranno la strada all'avanzata dei migranti.

"Devo, nei termini più forti, chiedere al Messico di fermare questa marcia. Se il Messico non può, chiederò all'esercito di chiudere le nostre frontiere del sud", ha twittato The Donald.

Il pugno di ferro adottato dall’amministrazione Trump nei confronti dell’immigrazione illegale e clandestina rientra nella lista di promesse politiche dette da Trump durante la campagna elettorale per la conquista della Casa Bianca nel 2016. Attualmente, però, queste promesse sembrano essere state rispolverate, in vista delle elezioni di metà mandato il prossimo 6 novembre, considerate come una cartina tornasole per le elezioni presidenziali del 2020.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 20/10/2018 - 15:09

Invece di marciare verso gli USA,"marciare" per le strade del LORO PAESE,lottare nel LORO PAESE,per cambiare le cose nel LORO PAESE?Fare qualche rivoluzione nel LORO PAESE?....Più comodo andare negli USA?

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 20/10/2018 - 15:43

Ma li pratonaggio non interviene?

VittorioMar

Sab, 20/10/2018 - 16:25

..DA QUALE "AGENZIA" E' FINANZIATA QUESTA MARCIA "MONDIALISTA" CONTRO GLI USA ?? DALL'INTERNAZIONALE SOCIALISTA ??...O DAI DEMOCRATICI USA ?...O DA QUALCHE FINANZIERE ??...NIENTE SI MUOVE SENZA UN MOTIVO O DESTINAZIONE PRECISA...!!

nopolcorrect

Sab, 20/10/2018 - 16:37

Grande Donald! Noi avremmo dovuto schierare la Marina Militare e la Guardia Costiera per chiudere le nostre frontiere marittime.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 20/10/2018 - 17:04

Due anni fa, Ortega schiero l'esercito al confine SUD con la Costa Rica da dove provenivano ORDE di Africani che sbarcati a Colon (Panama) si dirigevano a Nord verso gli USA. E Ortega una volta entrati in Nicaragua li faceva RIPORTARE in Costa Rica. Allora negli USA il presidente NON era Trump e nessuno ha ringraziato Ortega, anzi!!! AMEN.

Mauritzss

Sab, 20/10/2018 - 17:10

Ma li pratonaggio non interviene? Bravo Stenos . . .

Mauritzss

Sab, 20/10/2018 - 17:14

A VittorioMar Vero!! C'è infatti, anche secondo me, una pianificazione delle invasioni a livello mondiale, pensata da qualcuno.

tRHC

Sab, 20/10/2018 - 17:39

nopolcorrect:lo abbiamo fatto immediatamente,ma penso che i comandanti abbiano frainteso gli ordini e invece di respingere hanno incamerato tanta Africa ...vabbeh capita confondersi no?

Macrone

Sab, 20/10/2018 - 17:47

Ma sapete quale è la cosa peggiore! Questa gente lascia il suo paese perchè corrotto e violento e vanno negli USA, diventano cittadini USA e votano per i democrat che hanno la stessa ideologia dei governanti dei paesi che hanno lasciato. Se gli Americani non spezzano questo circolo vizioso tra 100 anni gli Stati Uniti saranno uguali ai paesi che queste mandrie umane hanno lasciato.

HappyFuture

Sab, 20/10/2018 - 19:42

Chiunque sta dietro a questi movimenti di massa è un "deficiente"! Deficiente e malvagio. Penso che l'unica deduzione comprensibile e che ci siano "montagne" di soldi dietro. E vanno nei forzieri di qualcuno. Il fenomeno è una cartina tornasole. Ora sapremo se questi vogliono il caos mondiale, oppure gli daranno un taglio. Lasciare che l'occidente "sovrappopolato" venga sommerso da questa gente... è demenziale. Altro che nazismo.

seccatissimo

Sab, 20/10/2018 - 21:15

A me tutta questa gentaglia senza palle mi fa parecchio schifo e neanche un minimo di compassione ! Invece di invadere le altre nazioni e rompere gli zebedei al prossimo, rimangano a casa loro, si diano da fare e combattano per migliorarli !

Marguerite

Dom, 21/10/2018 - 08:16

TRUMP È UN GRANDISSIMO AMICO DI MACRON....FANN LA STESSA POLITICA....SI RIMANDANO IN Messico anche se non sono Messicani....devono tornare da dove sono passati.....come devono tornare IN ITALIA GLI AFRICANI che l’Italua ha fatto scappare in Francia, Austria, Svizzera, Germania, Ungheria ecc...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 21/10/2018 - 09:32

che provi Trump a fermare i signori della droga se ci riesce quelli passano eccome ma chi cerca lavoro onestamente no.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 21/10/2018 - 09:36

io direi un grande ruffiano di Macron non hai visto in tv quando ha tolto il pelo dalla giacca a Macron?

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 21/10/2018 - 11:35

stenos Sab, 20/10/2018 - 15:43,SSSTTTT,non disturbare la toga rossa che è già al lavoro,ipotizzando reati "gravissimissimi" a carico del presidente yankee!!