Prova di forza di Trump: ​bombardieri nei cieli nordcoreani

Dopo l'ennesimo test missilistico di Kim, gli Usa inviano i bombardieri. Trump deluso dalla Cina: "Non ha fatto nulla per fermare la Corea del Nord"

Sale la tensione nella penisola coreana: gli Stati Uniti hanno inviato due bombardieri strategici B-1B sui cieli della penisola. Il sorvolo, confermato da una nota dell'aeronautica americana, è la risposta al test del secondo missile balistico intercontinentale da parte di Pyongyang. Il test, avvenuto nella notte tra venerdì e sabato, è una dimostrazione del regime della sua capacità di potere raggiungere tutto il territorio statunitense. I bombardieri strategici, progettati per l'uso di bombe nucleari, sono partiti dalla base di Guam, nell'Oceano Pacifico e sono stati raggiunti da caccia giapponesi e sud-coreani per un'esercitazione congiunta.

All'indomani del secondo test di un missile balistico intercontinentale (Icbm) da parte Corea del Nord, compiuto insolitamente tardi alle 23.41 ora locale di venerdì, il leader Kim Jong-Un ha lanciato un avvertimento: "Tutti gli Stati Uniti sono alla portata dei missili nordcoreani". Il suo messaggio è stato diffuso dall'agenzia di stampa nordcoreana Kcna, che sottolinea che Kim ha pronunciato queste parole "con orgoglio". Il lancio è stato un "forte avvertimento" a Washington e "il test riconferma l'affidabilità del sistema Icbm, dimostra la capacità di fare un lancio a sorpresa dell'Icbm in ogni regione e luogo in ogni momento, e prova in modo chiaro che tutti gli Stati Uniti sono nel raggio di tiro dei missili nordcoreani". La tv di Stato nordcoreana ha trasmesso le immagini del lancio, mostrando la partenza del missile e Kim che festeggiava con alcuni collaboratori militari.

In risposta alla prova di forza di Pyongyang, gli Stati Uniti hanno fatto sorvolare due bombardieri B-1B sulla penisola coreana mentre la Corea del Sud ha già annunciato che procederà al dispiegamento di quattro unità aggiuntive del sistema di difesa anti-missile statunitense Thaad. Dispiegamento che il presidente sudcoreano Moon Jae-in aveva ritardato per una valutazione di tipo ambientale. Attendista, invece, il ruolo della Cina, principale alleato della Corea del Nord. Da una parte Pechino ha criticato Pyongyang, dall'altra ha invitato gli Stati Uniti ad "agire con prudenza per evitare che continui l'escalation di tensione". A preoccupare la Cina è, in modo particolare, il sistema Thaad perché ritiene che i suoi radar possano scrutare a fondo sul proprio territorio. In un tweet, però, Donald Trump ha detto chiaramente di essere "molto deluso" da Pechino. "I nostri sciocchi leader del passato hanno permesso loro di fare centinaia di miliardi di dollari all'anno nel commercio, ma loro non hanno fatto nulla per noi con la Corea del Nord, solo chiacchiere- ha aggiunto il presidente statunitense - non possiamo più permettere che questo continui. La Cina potrebbe risolvere questo problema facilmente".

Commenti

Pitocco

Dom, 30/07/2017 - 09:46

Verrà il giorno in cui leggeremo la notizia di alcuni bombardieri "stranieri" sul cielo americano. Allora sì che sarà un gran giorno!

pardinant

Dom, 30/07/2017 - 09:53

Queste mi sembrano ottime mosse, loro lanciano i missili e gli altri sorvolano quel paese con bombardieri nucleari. La Cina? Di fatto è la colpevole di questa situazione e "nicchia alla grande" eppure i,forse ancora, odiati vecchi capitalisti, gli hanno permesso di avere un PIL a due cifre per decenni e liberare quel popolo da una fame atavica. Purtroppo il comunismo con la sua falsa promessa di uguaglianza è la peggiore filosofia mai generata in ogni dove e tempo dal genere umano e continuerà ancora a lungo a fare danni.

TitoPullo

Dom, 30/07/2017 - 11:27

Basta guardare i danni che i kompagni hanno fatto e stanno facendo in Italia assieme a quei pirlotti dei kattokomunisti!!

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Dom, 30/07/2017 - 11:33

Verrà il giorno in cui leggeremo la notizia del crollo del comunismo in Corea del Nord, a Cuba, in Cina e nel Venezuela. Allora sì che sarà un gran bel giorno! Se non ci fossero gli USA a impedirlo, tutto il mondo sarebbe dominato da regimi comunisti!

Marcello.508

Dom, 30/07/2017 - 11:37

Pitocco - In latino dicesi periodo ipotetico del terzo tipo.

Reip

Dom, 30/07/2017 - 11:40

Non capisco come sia possibile una guerra in quelle zone. Seul la capitale della Corea del Sud, popolata da circa 10 milioni di persone e da migliaia di civili e militari americani e britannici dista pochi km dal confine e dalle numerosissime basi missilistiche convenzionali e strategiche sparse sul territorio della Corea del Nord. Qualunque ritorsione americana provochrebbe l'immediata distruzione di Seul, sarebbe un olocausto...

Albius50

Dom, 30/07/2017 - 12:05

Diciamo che è una reazione assurda da parte USA; un personaggio come il presidente Nord Coreano si gasa di + perché nel suo piccolo tiene in ginocchio Corea Del Sud e Giappone

agosvac

Dom, 30/07/2017 - 12:56

Non riesco a capire l'utilità di una prova di forza degli USA facendo sorvolare la Corea del Nord da bombardieri. Tutti sappiamo che la Corea del nord nei confronti degli USA è come un topolino di fronte ad un elefante.Ed allora??? Che la invadano e distruggano questo Governo guidato da un folle! Oppure, se hanno paura di eventuali reazioni della Cina, se ne stiano zitti ed aspettino che sia la Corea del Nord ad invaderli, ammesso che qualcuno sia così deficiente da crederci!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 30/07/2017 - 13:25

Bombardare da 10.000 metri è il massimo dell'"etica" di guerra di questo paese delinquenziale. Squallidi gangsters, come sempre.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 30/07/2017 - 13:26

Il secondo americano è un incubo presto concluso. Persino le Filippine hanno trovato il coraggio di uscire dalla loro nefasta dominanza. A parte colonie come giappone e corea, l'Asia è libera da loro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 30/07/2017 - 13:28

Il Grande Satana un giorno pagherà per tutti i suoi incomparabili crimini: dal genocidio dei Pellerossa allo sterminio in Vietnam.

giottin

Dom, 30/07/2017 - 13:28

Ah Trump, Trump noi hai ancora capito che la Cina è alleata con kim. xi jimping e kim sono della stessa pasta, ovvero pasta komunista, peciò il cinese fa solo finta di dire con l'amico kim di fare il bravo, ma in realtà vorrebbe che facesse arrivare veramente un missile sulle coste americane.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 30/07/2017 - 13:28

Gentile signor pardinant, i capitalisti alla falce e martello hanno risolto il problema dei loro conti in banca ipermiliardari, non certo migliorato il tenore di vita di proletarii e lavoratori con gli occhi a mandorla! Perché poi in Cina i comunisti dovrebbero portarsi diversamente da: Corea del Nord, Vietnam, Cambogia, Laos, Cuba, Zimbabwe, Venezuela? Certo non si legge più il libretto rosso di Mao, cessò da tempo la rivoluzione culturale, etc... Sereno anno ... Libertà o cara

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 30/07/2017 - 13:29

Reip - e che c'è di strano ?. Gli USA da sempre fanno guerre il cui è prezzo è pagato da altri.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 30/07/2017 - 13:32

Il thaad è evidentemente uno strumento di alterazione dell'equilibrio strategico. La Cina ha ragione. E risponderà all'aggressione dei gangsters

Anonimo (non verificato)

Ritratto di makko55

makko55

Dom, 30/07/2017 - 13:50

@Pitocco, se poi tu abiti negli USA sarebbe fantastico!!

alox

Dom, 30/07/2017 - 14:29

Trump deluso da Pechino?…il Comunismo non e’ assolutamente sui libri di storia specialmente in Cina, Russia a Cuba e tante isole felici! Gli Ausonio e altri codardi, si nascondono in Occidente e non hanno il coraggio di andare in questi Paradisi e schierarsi e lottare per quello che questi Regimi rappresentano..nonstante la confusione, anomalia Trump non ci sono dubbi da che parte stare: USA USA USA

gianrico45

Dom, 30/07/2017 - 15:26

Trump crede di stare a che fare con gli arabi, non sa che i cinesi sono moto diversi e molto più diffidenti.I cinesi non cadranno mai nella trappola come ci sono caduti gli arabi, che con la promessa del califfato medievale hanno distrutto le nazioni moderne, che erano le uniche vere forze di cui potevano disporre.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 30/07/2017 - 15:33

Ausonio tu bevi troppa grappa. Per ben due volte gli americani sono intervenuti in Europa per togliere la castagne dal fuoco agli anglo-francesi che avevano iniziato le due guerre. E meno male che sono intervenuti altrimenti a quest'ora canteresti il Deutschland über alles. Quanto alla Corea ripassa la storia ne traerai giovamento e dirai meno ka77ate.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 30/07/2017 - 18:20

Pitocco non potevi chiamarti diversamente.