Spinelli gratis per le strade di Washington durante il giuramento di Trump

Nella capitale federale non si rischia nulla per la coltivazione di sei piante al massimo e il possesso personale di 56 grammi al massimo. Non si può però fumare cannabis in pubblico e bisogna avere almeno 21 anni

Avevano annunciato la distribuzione gratuita di 4.200 spinelli per difendere la legalizzazione della cannabis, ma a margine delle cerimonie di insediamento di Donald Trump gli organizzatori sono andati ben oltre il numero simbolico che richiama la data della giornata della marijuana: "Sono tre settimane che prepariamo delle canne", ha dichiarato Alan Amsterdam, uno degli organizzatori dell'evento. L'obiettivo dell'iniziativa è chiedere che nello Stato di Washington non vi sia ora marcia indietro rispetto alla cannabis, legalizzata l'anno scorso. Il messaggio è in primis per il ministro della Giustizia di Trump, Jeff Sessions, contrario alla legalizzazione.

Nella capitale federale non si rischia nulla per la coltivazione di sei piante al massimo e il possesso personale di 56 grammi al massimo. Non si può però fumare cannabis in pubblico e bisogna avere almeno 21 anni. Così durante la distribuzione di spinelli venivano controllati i documenti, nient'altro: "Per noi sono tutti benvenuti, i sostenitori di Trump, di Hillary o di Bernie Sanders. Sono benvenuti tutti quelli che appoggiano la legalizzazione. Vogliamo far sapere a più gente possibile che qui è legale e noi vogliamo che lo resti", ha spiegato Amsterdam.

Ieri non sono mancati i disordini nella capitale. Manifestanti mascherati e incappucciati, con vessilli degli anarchici, hanno infranto vetrine, appiccato incendi e si sono scontrati con la polizia in tenuta antisommossa.

La polizia della capitale ha arrestato complessivamente 217 persone per atti vandalici, compiuti a margine di cortei pacifici che hanno interessato tutta la città. Appena prima dell'inizio della parata, sono scoppiati tafferugli tra un gruppo di dimostranti armati di pietre, tra i quattrocento e i cinquecento, e la polizia, che ha risposto sparando gas lacrimogeni.

Commenti

i-taglianibravagente

Sab, 21/01/2017 - 13:00

È giá....abbiamo anche questi qui...quelli che "mi va bene tutto e tutti purchè mi lasci anmazzare di canne". Per il loro bene, che Donald passa dare una "raddrizzatina" anche su quel versante.

Juniovalerio

Sab, 21/01/2017 - 14:37

sono bravi ragazzi democratici e pacifici, ogni tanto spaccano tutto ciò che trovano, compreso chi non la pensa come loro, anche gli USA hannoi compagnucci che sbagliano

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 21/01/2017 - 17:21

si! distribuzione gratuita di spinelli sicuramente con la benedizione della CIA!