Stati Uniti, Obama toglierà Cuba dalla lista degli "Stati canaglia"

Il presidente americano ha presentato al Congresso la documentazione necessaria per lo storico atto

Il presidente Usa, Barack Obama, ha dato il via libera alla rimozione di Cuba dalla lista nera dei Paesi sponsor del terrorismo. Lo ha annunciato la Casa Bianca. Il presidente ha inviato una nota al Congresso, nella quale ha indicato il suo "intento di annullare" l’inclusione de L’Avana nella lista.

Si tratta di un passo fondamentale nel processo di ripresa delle relazioni diplomatiche tra Usa e Cuba. L’Avana è inclusa tra i Paesi sponsor del terrorismo dal primo marzo del 1982, assieme a Paesi come la Siria e l’Iran. Il passo ufficiale di Washington sbloccherebbe la riapertura delle rispettive ambasciate e si potrebbe così completare il processo di riavvio delle relazioni diplomatiche interrotte definitivamente il 3 gennaio del 1961, quando su ordine del repubblicano Dwight Eisenhower venne chiusa l’ambasciata a L’Avana.

Commenti

ESILIATO

Mar, 14/04/2015 - 23:34

Questo fa di tutto per passare alla storia, anche danneggiare gli USA. I fratelli Castro sono stati dei dispotici tiranni ed assassini; ora che il Venezuela e crollato a causa della crisi petrolifera si voglioni attaccare per comodita agli USA.` Prima devono essere rimossi, poi si parlera con i nuovi rappresentanti del popolo cubano.

Ritratto di scappato

scappato

Mer, 15/04/2015 - 02:01

Speriamo nel voto contrario.

Roberto Casnati

Mer, 15/04/2015 - 04:49

Certo ad aiutare i terroristi ora ci pensa direttamente il negretto!