Trump incontra Theresa May: "La Brexit un asset fantastico"

Alla Casa Bianca il faccia a faccia con il primo ministro . Trump presto a Londra

Una relazione speciale tra Londra e Washington. È questo il senso della fotografia che ritrae il premier Theresa May con Donald Trump, neo-presidente americano, accanto al busto di Winston Churchill, riportato nello Studio ovale della Casa bianca.

Tra i capi di Stato è Theresa May la prima a visitare la Casa bianca della nuova amministrazione Trump, dopo parole con cui il presidente americano ha parlato positivamente della scelta della Brexit da parte del Regno Unito.

I due Paesi "sono stati una forza per la pace e la stabilità", ha sottolineato. Nel faccia a faccia il tempo per discutere di come approfondire le relazioni commerciali tra i due Paesi, ma pure la "cooperazione della difesa". L'inquilino della Casa Bianca, ha sottolineato la May, è a favore "della Nato al 100%".

Trump ha anche accettato l'invito della Regina a recarsi a Londra per un incontro ufficiale. "Sono deliziata che abbia accettato", ha commentato il primo ministro.

In conferenza stampa, Trump ha parlato anche delle relazioni con la Russia, specificando di non conoscere ancora Putin, ma di sperare "in una relazione fantastica", pue se è "troppo presto" per togliere le sanzioni a Mosca.

Ha poi detto di una telefonata "molto positiva" con il presidente messicano Enrique Peña Nieto. Un punto, questo, più complicato della relazione con Londra. Nei giorni scorsi Trump ha firmato il decreto per la costruzione del muro di confine e ribadito che intende farlo pagare al Messico - direttamente o meno -. Al che Pena Nieto ha annullato la visita prevista a Washington.

Trump è tornato anche a parlare di tecniche di interrogatorio e se ha ribadito di credere nell'efficacia della tortura, ha però aggiunto che starà alle decisione di James Mattis, ministro della Difesa, che è invece contrario: "Sarà lui a decidere, perchè io gli ho dato questo potere".

Commenti
Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 27/01/2017 - 20:02

Come primo incontro perfetto. Lui è un diplomatico sopraffine.ma chi semina vento raccoglierà tempesta.

Ritratto di matteo844

matteo844

Ven, 27/01/2017 - 20:15

La relazione speciale tra i loro due Paesi non e' altro che il timore di una Germania forte,un timore mai sopito dalla Seconda Guerra Mondiale ne per gli Stati Uniti (che non sono altro una proiezione dei popoli europei) ne per la Gran Bretagna ne per la Russia. Ora si puo' anche discutere l'attuale gestione politica della Germania,ma e' indiscutibile che come nazione ha una potenza smisurata e la sua forza fa tremare oggi come allora.

edo1969

Ven, 27/01/2017 - 20:35

Volevano invitare anche gentiloni ma nessuno aveva il numero, peccato

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 27/01/2017 - 20:52

Sono costernato Sa va avanti così saranno guai per tutti e anche i lettori del Giornale, spesso entusiasti per certi personaggi, avranno ragione per riflettere e probabilmente per pentirsi di avere anzitempo osannato persone che vogliono dividere anziché unire

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 27/01/2017 - 20:54

C'è chi chiacchiera e chi fa. L'Europa chiacchiera l' America fa.

Una-mattina-mi-...

Ven, 27/01/2017 - 21:14

FANTASTICO!

guardiano

Ven, 27/01/2017 - 21:50

nahum, io invece è un po di tempo che sono costernato e maledico i personaggi che hanno portato l'Italia ad essere una latrina, forse una parte di colpa l'hai anche tu se li hai votati.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 27/01/2017 - 21:53

Caro Nahum, ..dividere anziché unire! Non so per esempio, dove Lei vede l'unità Europea, questo è un "NODO CELTICO" ancora da scogliere. Per quanto riguarda il Presidente Trump, il suo approccio è giustissimo, -At first- salvaguardare gli interessi degli americani e non andare a salvare il mondo con "guerre menzognere"...Il passato insegna! Go ahead Trump!

hectorre

Ven, 27/01/2017 - 21:54

gli italioti sinistri faranno la guerra a trump e moriremo nell'abbraccio asfissiante di germania e eu!!!!.....ora capite perchè la may vuole un'uscita rapida dall'europa, avrà l'america al fianco...mentre noi pagheremo anche i sospiri per restare in un baraccone ormai morto e sepolto....sveglia pidioti, non difendete l'indifendibile!!!!

Ritratto di Pictures

Pictures

Ven, 27/01/2017 - 22:19

Corsi e ricorsi della storia: la Gran Bretagna diventerà, anzi, ritornerà a essere una potenza dominante il mondo. I primi passi andranno sicuramente verso deregolarizzazione e liberalizzazione spinta della sua economia, probabilmente diventerà in un lustro un nuovo paradiso fiscale. Contenti, gli antieuropeisti? Sono proprio curioso di vedere come andrà a finire...

zohar

Ven, 27/01/2017 - 22:42

Invece i clandestini che entrano a migliori irregolarmente in un paese fregandosene delle leggi , senza contare il narcotraffico invece quelli uniscono!

Ritratto di Pictures

Pictures

Ven, 27/01/2017 - 22:58

Sì, fantastico. Ho il presentimento che questa qua farà più danni dei suoi predecessori Blair e Cameron con le loro nefaste campagne interventiste in irak prima e in libia dopo. Non dimenticate che la cultura e il senso della storia degli inglesi, e quindi l'indole che ne deriva, sono segnati da secoli (secoli!) di imperialismo e di colonialismo, direi fino a Margaret Tatcher che, a braccetto con Reagan, è riuscita perfino a far perdurare l'apartheid in Sudafrica fino agli anni Novanta(!), pur di trarre vantaggi da rapporti commerciali preferenziali. Temo che finiremo per rimpiangere la forza mite ed equilibratrice della Germania, sempre oggetto su queste pagine di più o meno gratuiti risentimenti. Avete letto "Viaggio in Italia" di Goethe?

Popi46

Sab, 28/01/2017 - 05:06

@Nahum: io non capisco. Da un lato si inneggia alla società multirazziale e multi religiosa dove tutti, bianchi,neri,gialli vivrebbero felici a contatto di gomito perché la diversità sarebbe una ricchezza sociale,dall'altro si contestano furiosamente opinioni,e dico opinioni,che non siano incanalate nel pensiero unico politicamente corretto....Questa è schizofrenia.

HappyFuture

Sab, 28/01/2017 - 08:12

La Theresa May ha voluto far sapere chiaro e tondo alle Potenze Centrali d'Europa che a condurre il gioco è ancora UK. Con l'aiuto di Golia possono mandare il mondo dove vogliono loro. Del resto il topo UE è troppo impegnato a guardarsi la pancia. I numeri che ci sono scritti sopra sono incomprensibili e distraggono dai veri problemi. A quelli ci pensano UK e l'amico USA-Golia.

Barbadifrate

Sab, 28/01/2017 - 08:24

"anzitempo osannato" dice qualcuno in questi post. Io dico anzitempo calunniato. Lo hanno calunniato un minuto dopo la sua vittoria delle elezioni. Non aveva ancora mosso un dito e già hanno gridato e fatto dimostrazioni di odio. Lasciamolo lavorare, il mondo ha bisogno di rimettere un poco di ordine nello sfascio in cui ci troviamo. Si può essere uniti anche abitando ognuno a casa propria, senza andare ad invadere la "casa" degli altri.

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 28/01/2017 - 13:39

Non pretendo di essere creduto e vorrei con tutto il cuore essere smentito ma ci sono regole internazionali e morali che è bene tenere in conto e che mi sembra sono messe in discussione in modo a dir il vero avventuristico. Personalemente non sono contento della situazione attuale sotto molti punti di vista ma credo che la via sia un'altra. Avrei una domanda per i lettori: ma se, cominciando da Trump e dagli,usa, tutti cercano solo il loro "particolare" (per dirla,come il Guicciardini) come possiamo pensare che il,sistema in quanto tale resti in piedi? E se il sistema crolla (pensate agli anni venti e trenta del secolo,scorso o la,situazionemdopo il crollo dell'URSS) chi pagherà le vostre pensioni e i vostri stipendi? A chi venderemo i nostri prodotti? Come potremo evitare che si vada in un'escalation bellica? Defendere,i propri imteeessi è bene, cercare di imporsi a prescindere molto meno. .