Il vice di Sarraj attacca la missione: "L'Italia viola sovranità della Libia"

Non solo Tobruk contro la missione navale italiana. Il vicepremier Mejbari: "Non esprime la volontà del governo d'intesa". E chiede l'intervento delle Nazioni Uniti e della Lega Araba. Intanto la Farnesina prova a calmare le acque

Fayez Serraj, premier del governo di unità nazionale, arriva a Tripoli

Non solo Tobruk, anche da Tripoli arriva un attacco pesantissimo all'Italia. A sferrarlo è il vice presidente del Consiglio presidenziale della Libia, Fathi al Majbari, che prende le distanze dalla decisione di Fayez al Sarraj di autorizzare la missione navale dell'Italia in acque libiche. "Non rappresenta né riflette la volontà presidenziale e del governo di unità - ha commentato ai microfoni dell'emittente Libya's Channel - gli accordi bilaterali non consentono questo tipo di intervento". Da qui la richiesta di fermare immediatamente quella che definisce "una violazione della sovranità libica" invocando il rispetto dei trattati internazionali e degli accordi tra i due Paesi.

Il primo a stracciare l'intesa raggiunta nei giorni scorsi è stato il generale Khalifa Haftar, l'uomo forte della Cirenaica, e rivale del premier Fayez al Sarraj. Dopo la passerella di Parigi al fianco del presidente francese Emmanuel Macron, ha ordinato alle sue forze aeree di bombardare qualsiasi nave militare italiana che entri nelle acque territoriali libiche su richiesta di Sarraj. L'ordine è arrivato mercoledì sera, a poche ore dal voto del parlamento italiano alla missione in Libia e, soprattutto, dopo l'ingresso della nave "Comandante Borsini" nelle acque libiche. "Le parole di Haftar non fermano la missione italiana in Libia già concordata con le legittime autorità libiche che fanno capo al Consiglio presidenziale", ha assicurato l'ambasciatore italiano a Tripoli, Giuseppe Perrone, in una intervista dal Corriere della Sera. Perrone ha tenuto a sottolineare che l'Italia è interessata a "operare d'intesa con tutti i libici se è possibile, e ovviamente con il generale Haftar. Quindi - ha continuato - cercheremo il contatto anche con lui e faremo in modo di spiegare gli obiettivi di una missione che non è militare, ma di assistenza alle autorità libiche affinché possano esercitare la loro sovranità in tutto il territorio del Paese".

I problemi, per l'Italia, non arrivano soltanto da Tobruk. Anche nel Consiglio presidenziale c'è chi non vede di buon occhio la missione navale partita da Roma. Secondo quanto riportato dalla tivù Libya's Channel, il vice di Serraj ha definito l'accordo con l'Italia una chiara violazione delle disposizioni dell'accordo politico tra i due Paesi. Majbari ha chiesto alle autorità italiane il rispetto dei trattati internazionali e, per assicurare relazioni di buon vicinato, il rispetto degli accordi esistenti tra i due Paesi, ha invitato alla comunità internazionale e il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a prendere posizione ha invitato la Lega araba e l'Unione africana a sostenere la Libia e condannare l'Italia.

In serata arriva la precisazione della Farnesina. Le iniziative del programma italiano a sostegno della Guardia Costiera libica saranno effettuate solo su espressa richiesta della stessa Guardia Costiera e del Governo libico. Ai fini di una corretta informazione, precisano le fonti del ministero degli Esteri, Fathi Majbari non è il numero 2 di Serraj, ma è uno dei membri del consiglio presidenziale libico e uno dei 4 vicepresidenti proveniente dall’est della Libia. Le parole di Majbari circa la asserita violazione della sovranità libica da parte dell’Italia, secondo le fonti, rientrano nella dinamica di un dibattito interno libico - che l’Italia rispetta pienamente - e non inficiano in alcun modo il rapporto di cooperazione tra i due Paesi, mirato a potenziare la lotta contro i trafficanti di esseri umani - questione di importanza capitale per entrambi - e a rafforzare al tempo stesso la sovranità libica, il tutto all’interno di una cornice giuridica certa.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 04/08/2017 - 18:15

se sono andati in acque libiche il musulmano ha ragione.

Anonimo (non verificato)

killkoms

Ven, 04/08/2017 - 18:16

gli unici che violano la vostra,tribale,sovranità sono i clandestini e i trafficanti che li fanno passare!

amicomuffo

Ven, 04/08/2017 - 18:16

ma lo capiscono che la Libia, come era prima non esiste più?

Popi46

Ven, 04/08/2017 - 18:18

Ma non potevamo mandare in giro per il mondo uno con lo sguardo più sveglio?

VittorioMar

Ven, 04/08/2017 - 18:20

..FACCIA UN GESTO "EROICO" SI DIMETTA!!!...SE IN DISACCORDO COL SUO PRESIDENTE...!!!

Demy

Ven, 04/08/2017 - 18:21

Visto che Sarraj è stato imposto dall'ONU perchè non interviene questo organismo inutile a sbrigliare la matassa, magari con una coalizione?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 04/08/2017 - 18:21

Ed ecco che com'era praticamente certo a tutti tranne che ai sagaci cattocomunisti, dopo i viaggi del gentilone con valigie di denaro, strumenti e attrezzature, i libici hanno detto grazie e appena lasciati i doni e voltate le spalle, ce lo stanno mettendo in quel posto.

seccatissimo

Ven, 04/08/2017 - 18:26

Mi sembra che in Libia ci sia un gran casino e che i sedicenti dirigenti libici abbiano le idee e pure gli atteggiamenti piuttosto confusi. Lo sgoverno italiano, in tanto, visto che non gli bastano i casini che procura in Italia, non vede l'ora di buttarsi in mezzo ai casini libici che ci costeranno, come è scontato, un sacco di soldi e delle pessime figuracce !

ClaudioB

Ven, 04/08/2017 - 18:28

Mi par di sognare, ma cosa vogliono allora? A questo punto un bel blocco navale sarebbe sacrosanto e risolutivo e poi si arrangino.

venco

Ven, 04/08/2017 - 18:28

Rimandare in Libia i migranti con le stesse navi delle Ong

antonmessina

Ven, 04/08/2017 - 18:30

sivabbe allora li fermino loro i cosidetti negrieri

leo37

Ven, 04/08/2017 - 18:30

Sono loro che violano i trattati internazionali permettendo l'imbarco su carrette di clandestini,che li fermassero loro che noi andiamo via,altra soluzione chiudere i porti,voglio proprio vedere....

TreeOfLife

Ven, 04/08/2017 - 18:31

Qualcuno paga i Libici:scommettiamo su Soros?!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 04/08/2017 - 18:33

Dopo queste prese di posizione mi piacerebbe conoscere l'opinione del leoncavallino, comunista padano Salvini e della sempre stralunata meloni. Lui con una in mare ruspa ferma tutti.

zen39

Ven, 04/08/2017 - 18:33

Ci sono sempre Macron e Soros dietro che fanno parlare gli altri per non compromettersi. Mai l'Italia è stata così messa alla berlina. Ricomiciare con gli episodi di intolleranza in tutta Italia se no questi si illudono di averci convinti. La gireranno tanto che faranno ritornare tutto come prima. Un saltino da Putin (visto che Trump se ne frega). Qualche incrociatore russo che ci affianchi forse ridurrà gli altri a più miti consigli.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 04/08/2017 - 18:35

Pensa che bello! Quel fantoccio di pseudo-presidente, riconosciuto solo dall'onu, non solo non rappresenta nessuno in Libia, ma neanche se stesso! E noi, geniali diplomatici, con chi facciamo accordi? Ma con lui, naturalmente!

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Ven, 04/08/2017 - 18:35

Allora fermateli voi gli scafisti razza di incapaci stavate bene con gheddafi. se non fermate le partenze le fermeremo noi, e non rompete il cxxxo.

angelovf

Ven, 04/08/2017 - 18:36

Ci tengono alla loro sovranità, se fossi l'Italia mi metterei fuori le aqcue territoriali, però non lascerei passare nessuno ne migranti e ne scafisti, l'Italia una volta tanto mostri che ha le pxxxe, forse il vice di Sarraj pure per lui c'era la mazzetta, tutto è possibile.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 04/08/2017 - 18:36

@franco-a-trier_DE ha ragione un par di palle! a parte il fatto che un musulmano ha selpre tortyo, a prescindere, in acque libiche ci andiamo perché chiamati dai libici, non per una nostra iniziativa unilaterale!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 04/08/2017 - 18:37

dilettanti allo sbaraglio, spernacchiati da tutto il mondo (isole comprese)

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Ven, 04/08/2017 - 18:39

Dalle vostre coste partono ogni giorno clandestini che violano i nostri confini. quindi se voi non siete in grado di fare il vostro lavoro, almeno fatevi aiutare. e non fate tanto i permalosi!!!

antonmessina

Ven, 04/08/2017 - 18:44

date un occhio a quante ong e sar straniere ci sono davanti alla libia tutte in attesa del carico

giusto1910

Ven, 04/08/2017 - 18:44

La missione del Governo Gentiloni si appalesa come una "cagata pazzesca". Era ovvio che la Libia si opponesse. Anche un asino bipede lo capisce. I "governi" non eletti possono permettersi tutto? Chissà quanto é già costata la "missione"! Altre montagne di soldi bruciati. E gli italiani pagano. Pagano. Pagano. E alcuni nostri imprenditori si suicidano..........E i politici che sbagliano non pagano mai.

teo44

Ven, 04/08/2017 - 18:50

la nostra cosa? ma per favore che se il duce non vi faceva quelle quattro strade camminavate ancora sui sassi

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Ven, 04/08/2017 - 18:55

Ci prendono in giro proprio tutti! Perché, coerente con se stessa, e come ritorsione, la compagna Boldrini non chiede la distruzione della Via Balbia?

Pitocco

Ven, 04/08/2017 - 18:56

Chissà come mai questo pezzo di cammello non dice le stesse cose per le ONG che vanno sulle spiagge libiche a prendersi i nxxxi.

TruthWarrior1

Ven, 04/08/2017 - 18:56

La parola di un beduino arabo vale quanto la carta igienica usata per pxxire il cxxo del suo mxxo.

ilpassatore

Ven, 04/08/2017 - 18:58

Mi chiedo quante sovranita' hanno.

TruthWarrior1

Ven, 04/08/2017 - 18:59

Fate entrare qualche squadra dei GOI per prima, fateli individuare gli obiettivi da colpire e poi scatenate l'inferno.

Albius50

Ven, 04/08/2017 - 19:06

Un altro stipendiato dagli SCHIAVISTI stessa situazione del 1815 quando i MARINES USA diedero una lezione a questi nomadi del deserto; attenzione questa è storia compreso l'anno milleottocento quindici.

Ritratto di Quasar

Quasar

Ven, 04/08/2017 - 19:12

Dunque i libici bastardi non vogliono controlli delle loro coste ma non sono in grado di fermare scafisti e migranti. Dunque che fare? Un blocco navale in acque internazionali con rispedizione indietro di eventuali imbarcazioni con pretendenti immigrati a bordo. Ma questo governo e' incapace anche di pensare a una soluzione che riporti alla norma la sovranita' e l'inviolabilita' delle frontiere.

bruco52

Ven, 04/08/2017 - 19:15

i libici non sono mai stati un popolo e una nazione...sotto i Turchi erano dei nullafacenti cronici, con gli Italiani un po' hanno progredito, con Gheddafi prendevano solo bastonate in testa, e l'hanno cacciato solo con l'aiuto esterno...ora pensano di contare qualcosa, abbaiano alla luna e si dividono in mille fazioni, per bassi interessi di piccola bottega...sarà difficile trattare con chi non ha mai conosciuto il concetto di nazione, ma solo di fazione....

investigator13

Ven, 04/08/2017 - 19:22

dove sta il problema? il blocco navale si deve fare al confine, in acque italiane e rimandare chiunque in indietro, sono invasori e ce ne freghiamo pure di salvarli. Smammare....

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Ven, 04/08/2017 - 19:25

Il vice di Sarraj forse non ha capito che quella nave a Tripoli è lì anche per sostenere e difendere il traballante governo a cui appartiene e metterlo al sicuro da possibili incursioni aeree sulla sua capitale. Ai nostri ammiragli consiglierei meno chiacchiere e prevedere piuttosto tutti i possibili punti deboli delle navi impegnate. mettendole in grado di difendersi a vicenda contro pericoli che potrebbero arrivare da ogni dove e quando meno se lo aspettano, comportarsi come se fossimo in una guerra vera perché con certa gente e con gli alleati che hanno non si sa mai. E' opportuno far fare alla nostra "troika" quel famoso giro nelle capitali che interessano per avere la visuale più completa possibile della situazione, come ho avuto modo di suggerire in un altro intervento. .

nauseata68

Ven, 04/08/2017 - 19:30

ma se Gentiloni è alla prima lezione di Inglese...per intenderci THE PEN IS ON THE TABLE....non mandatelo in giro.....che chiaramente non capisce quello che gli dicono!!!!

scimmietta

Ven, 04/08/2017 - 19:33

C'è una sola cosa da fare, permettere l'attracco ai nostri porti soltano alle navi italiane. Medici senza freontiere faccia quello che vuole, basta che non trasbordi i migranti su nostre navi e poi li porti pure dove vuole: Francia, Spagna, Tunisia, Marocco, Algeria Egitto, Malta ... tutti porti sicuri.

maurok

Ven, 04/08/2017 - 19:34

Per difendere i nostri confini era necessario andare in Libia ? Non si capisce niente ! Da una parte consentiamo, anzi noi stessi favoriamo un' invasione sul territorio nazionale di un milione e passa di clandestini e dall' altra per impedirlo andiamo in un paese straniero ????

rosanero65

Ven, 04/08/2017 - 19:35

Riprendiamoci la libia e distruggiamo gli arabi!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 04/08/2017 - 19:36

Finché non ci riprenderemo la nostra Sovranità, nessuno mai ci rispetterà. Neppure l'Isola di Kiribati nel Pacifico.

Ritratto di LOKI

LOKI

Ven, 04/08/2017 - 19:38

Servi dello stesso padrone....

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 04/08/2017 - 19:38

Il guaio è che la vaselina non deve procurarsela solo Gentiloni, oltre che l'inesistente ministro degli esteri Alfano, ma anche il popolo italiano, sgovernato da questi incapaci.

ginobernard

Ven, 04/08/2017 - 19:44

Noi dobbiamo difendere i nostri confini bloccando le navi che trasportano migranti la Libia è un vespaio

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Ven, 04/08/2017 - 19:47

Aggiungo che l'Italia è accanto a Sarraj proprio e solo perché stato riconosciuto dall'ONU come presidente unico di tutta la Libia.

19gig50

Ven, 04/08/2017 - 19:49

Un proverbio recita "Conosco i miei polli"... andrà a finire che saranno le navi della marina a portare clandestini in Italia.

venco

Ven, 04/08/2017 - 20:10

Benissimo, le navi Ong appena attraccano si rimandano in Libia a scaricare il loro carico clandestino.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 04/08/2017 - 20:20

Ennesimo fallimento dei nostri incapaci governanti. Adesso ci facciamo deridere pure dalla Libia. Le ONG, gli scafisti ed i finanziatori gongolano: l'obiettivo di due milioni di clandestini/anno è cosa fatta.

AndyFay

Ven, 04/08/2017 - 20:29

La Marina italiana è l'eccellenza delle nostre forze armate. Sono certamente in grado di monitorare le acque italiane e fermare chiunque ma le navi vanno in acque libiche. Che accordo é stato preso?

amicomuffo

Ven, 04/08/2017 - 20:46

i nostri politici non hanno un briciolo di dignità.....

lupo1963

Ven, 04/08/2017 - 20:51

Prima ci hanno fatto invadere.Adesso sono riusciti nell'impresa di organizzare una missione di aiuto all'insaputa di chi dovevamo aiutare.Sappiamo gia' come andra' a finire . Torneremo in Italia umiliati , con la coda tra le gambe.Come sempre presi per il cxxo da tutti, grazie a questi governicchi di sinistra .Servi ed utili idioti , zimbelli di chiunque.

Tuthankamon

Ven, 04/08/2017 - 20:53

Sig. Sarraj, mi spiega di quale sovranità sta parlando? La Libia non esiste più!

Reip

Ven, 04/08/2017 - 21:00

Prima era una missione sponsorizzata come blocco navale, poi si sarebbe agiti per supportare il lavoro della capitaneria di porto libica, ammesso che ce ne sia una, adesso si agirà soltanto ed esclusivamente su richiesta della Libia, domani riportiamo le barche a casa... Siamo una nazione indegna di avere un territorio, incapace di proteggere i nostri confini...

dakia

Ven, 04/08/2017 - 21:04

Primo ha cominciato il figlio di gheddafi con questa sovranità allora mi domando perché mai Gentiloni sia andato a ficcarsi in questo ginepraio di matti,riportate a casa i nostri soldati che noi non siamo francesi e meno ancora espansionisti, si tenessero la Libia come sta con tutti questi cafoni da cominciare a rimpatriare, questo è il nocciolo della commedia le cui note dolenti nessuno vuole capire e va ancora mendicando fiducia. rimandamogli i loro cittadini e stessero finalmente per conto proprio, questo è orgoglio patrio sora concetta non fare i buoni eroi per forza e il primo berbero che oltrepassa un metro due cannonate, vere però!

Luigi Farinelli

Ven, 04/08/2017 - 21:17

"la Farnesina prova a calmare le acque". Qualcuno avrebbe pensato a un esito differente? Il prossimo passo sarà quello di chiedere scusa (formalmente) per avere OSATO proporre una simile soluzione che sa di "fascismo" e "razzismo" (che sappia anche di buonsenso e di raziocinio non importa a nessuno, nell'Era Buonista e demenziale del Pensiero Unico).

Lovre51

Ven, 04/08/2017 - 21:22

Ad veni' Macron(in Italia),l'uomo forte venuto da sinistra!!Credo che da noi non sia ancora nato!!

Luigi Farinelli

Ven, 04/08/2017 - 21:37

Una coalizione di nazioni (Francia, USA, UK, con accordo tedesco)attacca proditoriamente, a tradimento e senza motivo legittimamente dimostrabile la Libia ed ora i saltimbanchi che, in Libia, hanno approfittato della situazione per arrivare al potere (sostenuti dalle stesse "potenze plutocratiche" che hanno creato il caos) ed ora l'Italia ha ANCORA paura di apparire "guerrafondaia" operando per legittima difesa? .

cgf

Ven, 04/08/2017 - 22:17

al-fano NON ne ha mai azzeccata una.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 04/08/2017 - 22:37

Popi46: hai visto lo sguardo di Gentilocchio?

lappola

Ven, 04/08/2017 - 22:38

Ma cosa ci andiamo a fare in Libia? Non l'ho ancora capito. Non contrastiamo l'immigrazione perché arrivano lo stesso; non ci vogliono, spendiamo quattrini, ma stiamocene a casa e chiudiamo i porti; sarebbe la nostra unica salvezza

Ritratto di walcap

walcap

Sab, 05/08/2017 - 00:46

Ma ancora non hanno capito con che gente si tratta?? Questi beduini non hanno nessun concetto di lealtà, quello che dicono la sera non vale la mattina, grazie al nano malefico e all'abbronzato ci troviamo a trattare con una accozzaglia di selvaggi, in guerra tra di loro ma pronti a coalizzarsi quando devono in....re noi poveri fessi! Noi occidentali ormai siamo pupi inconcludenti e senza palle! E come al solito curiamo il cancro con l'aspirina. Vogliamo invadere la Siria, paese sovrano con un governo e lasciamo un non stato fare danni e minacce. Risoluzione inutilONU e invasione!

unz

Sab, 05/08/2017 - 02:57

voi non avete sovranità, noi non abbiamo sovranità. Ora potete continuare a cazzeggiare.

diegom13

Sab, 05/08/2017 - 08:03

In epoca moderna nessuna "missione umanitaria" è mai stata fatta senza un appello dal Paese interessato. Così fu anche per l'offensiva francese. Mi par chiaro che l'Italia stia usando gli stessi pretesti per prendere posizione prima che lo facciano altri. E fa bene, perché i francesi hanno mosso guerra all'Italia. E se una nave italiana fosse attaccata, sarebbe la scusa perfetta per inviare anche truppe di terra "a protezione"...

Marcello.508

Sab, 05/08/2017 - 08:39

Hanno le idee chiare da quelle parti: a quando il prossimo colpo di stato, visto che molto probabilmente "qualcuno ciuccia denaro" da quel losco traffico di carne umana?

Demy

Sab, 05/08/2017 - 08:44

Prima si và ad elezioni meglio è. Questo stato di cose non può continuare perchè, cosi facendo, gli animi si inaspriscono e nessuno può prevederne le tragiche conseguenze. Tutte le navi NON battenti bandiera Italiana devono sbarcare i clandestini nel paese di cui battono bandiera perchè qello è il loro Stato!! Trattato di Dublino docet.

unz

Dom, 06/08/2017 - 11:28

in ambito internazionale tutti sanno che l'Italia non è più una entità politica sostanziale dal 1945. Quindi è facile fare la voce grossa. Mi ricorda le barzellette dell'infanzia, guest star: il fantasma formaggino.