In mostra il maestro del ricamo tutto meneghino

In occasione della Settimana della Moda, Palazzo Marino svela una fucina dell’arte: dal 26 febbraio al 1 marzo in mostra le creazioni artistiche di Pino Grasso

Ricordate Penelope e le sue tele, quelle che l’abile signora di Itaca ricamava e disfaceva la sera in attesa dell’arrivo del marito Ulisse? Se oggi costei fosse a Milano non potrebbe essere annoverata in questa mostra, né di certo farebbe molta strada nella bottega di Pino Grasso, il maestro del ricamo tutto meneghino al quale la città dell’Ago e del Filo ha dedicato “Mestieri d'Arte, Moda d’Autore”, la suggestiva esposizione che veste di bellezza, arte e lusso la Settimana della Moda di Milano. A Palazzo Marino, dal 26 febbraio e con ingresso gratuito, Pino Grasso e le sue creazioni artistiche sono in mostra insieme ad alcuni abiti esclusivi di Valentino, Giorgio Armani, Gianfranco Ferré, Dolce & Gabbana, Etro, Versace e Mila Schön, allestiti accanto ad alcuni magnifici campioni, telai e strumenti del suo lavoro.

Parliamo di un’occasione al 100% milanese, contemporanea, fashionissima e soprattutto … rara. Dopo oltre 50 anni trascorsi ad impreziosire gli splendidi abiti delle maggiori griffes dell’alta moda internazionale, Pino Grasso finalmente esce allo scoperto e si mostra nel cuore della città della Madonnina, il Palazzo del Comune, diventando il protagonista di una retrospettiva che ripercorre la sua storia attraverso una pregevole selezione di alcuni strumenti e capolavori che sono passati – è il caso di dirlo – sotto le sue mani “d’oro”.

E’ in questo modo che, nel cuore della Milan Fashion Week e “dentro” Milano Loves Fashion (il progetto voluto dall’Assessore Giovanni Terzi per coinvolgere tutta la città durante le Settimane della Moda), la Milano più contemporanea si arricchisce di arte e di una sfilata alternativa alle solite occasioni da Vips (il calendario di tutti gli appuntamenti è comunque consultabile al sito “eventi” di Milanoincontemporanea), una personale in cui sarà possibile incontrare il grande ricamatore milanese, già vincitore a Parigi del prestigioso premio “ Talent du Luxe et de la Création 2010” per la categoria “Innovazione”.

A lui Palazzo Marino ha riservato un percorso espositivo fatto di creazioni, video e pannelli esplicativi, ma soprattutto ha messo a punto un viaggio nei materiali e negli strumenti del suo lavoro, un vero documentario dei suoi quadri in miniatura, piccoli capolavori dai colori e dai materiali straordinari in mezzo ai quali non si avrà difficoltà a riconoscere i 20 abiti firmati da Valentino, Giorgio Armani, Gianfranco Ferré, Dolce & Gabbana, Etro, Versace e Mila Schön, e ricamati a mano dal maestro dell’ago e filo meneghino.

Ma non di sola moda è fatta questa mostra: Mestieri d'Arte, Moda d’Autore è prima di tutto il racconto dell’incontro tra il genio degli stilisti italiani e il talento del maestro ricamatore Pino Grasso. Ha spiegato la curatrice della mostra, già direttore moda di Io Donna, Bruna Rossi: “L’obiettivo della mostra è svelare il dietro le quinte della moda, facendo conoscere al grande pubblico, non solo agli esperti di settore, un mestiere in via d’estinzione come quello del ricamatore, che lavora per lo più nell’ombra per realizzare i sogni degli stilisti. Non è stato facile selezionare tra gli oltre 10.000 campioni dell’archivio di Pino Grasso quali portare a Palazzo Marino per ricreare l’atmosfera dell’atelier”.

Insomma, fra tutti gli eventi e le occasioni da Milano Fashion Week, questa è davvero imperdibile: avreste mai pensato di entrare, gratuitamente, in una fucina dell’arte in Piazza della Scala?

Mestieri d’Arte, Moda d’Autore Milano,
Palazzo Marino Sala Alessi
26 febbraio – 1 marzo 2011
dalle 9.30 alle 19.30
sabato e domenica dalle 9.30 alle 22.00
Ingresso libero

Milanoinconteporanea