Litigano durante battuta di caccia e gli spara: grave un 47enne

I carabinieri hanno fermato con l'accusa di tentato omicidio un anziano cacciatore di 82 anni. Durante una battuta di caccia ha sparato contro un 47enne, adesso in gravi condizioni

Si è presentato questa mattina intorno alle 6,30 dai carabinieri, ferito e con un fucile in mano, pochi minuti dopo è caduto a terra. Protagonista un uomo di 47 anni, rimasto ferito all'addome durante una lite con un cacciatore, di 82 anni, che è stato arrestato ed è finito ai domiciliari per via dell'età. É accaduto a Belpasso, nel Catanese. Entrambi sono originari di Ragalna, piccolo comune in provincia di Catania. Sull'episodio indagano i carabinieri della compagnia di Paternò e della stazione di Ragalna. L'aggressione sarebbe avvenuta durante una battuta di caccia.

Ad avvertire i carabinieri è stata proprio la vittima, che ferita e sanguinante si è presentata in caserma con il fucile sottratto all'anziano cacciatore. Secono una prima ricostruzione, fatta le poche parole che l'uomo è riuscito a pronunciare, l'anziano avrebbe dapprima esploso un colpo in aria con un suo fucile da caccia e poi avrebbe fatto fuoco contro la vittima.

L'uomo è stato soccorso e trasportato in ospedale al Policlinico universitario, dove è stato ricoverato, le sue condizioni sono gravi. I militari hanno avviato un'indagine per ricostruire la vicenda. Per l'anziano l'accusa al momento è di tentato omicidio. In casa dell'anziano, sono stati rinvenuti altri fucili, tutti legalmente detenuti e adesso posti sotto sequestro dai carabinieri.