Politecnico: interattività e tecnologia al servizio di imprese, università e PA

La settima edizione del il congresso nazionale SIe-L 2010 cerca di rispondere alle richieste di un'utenza sempre più interattiva. Aurelio Simone (presidente SIe-L): "Emerge l'esigenza di integrare, distribuire, condividere saperi "informali" riguardo a problematiche e competenze comuni"

Milano - Il congresso SIe-L propone quest'anno una riflessione sui temi dell'apprendimento collaborativo e sul ruolo delle comunità di pratica in diversi contesti come scuola/università, impresa, pubblica amministrazione: come integrare la formazione della ‘net generation’ nelle scuole e nelle università? Come valorizzare le conoscenze e le esperienze interne delle imprese? Come migliorare l'efficienza della Pubblica Amministrazione attraverso le nuove tecnologie?

Ampia riflessione Dal 20 al 22 ottobre numerosi esponenti della Pubblica Amministrazione, delle imprese, del mondo scolastico e dell’università si incontreranno al Politecnico di Milano per delineare lo stato attuale dell'e-learning community, valorizzarne gli strumenti e comprendere meglio la sua capacità di generare conoscenza. Il congresso di quest’anno vuole inoltre fornire importanti strumenti e stimoli di riflessione per ripensare ai modelli organizzativi e alla ridefinizione della governance e dei ruoli professionali.

"Valorizzare la collaborazione" “Il mondo della scuola e dell’università – afferma il professor Alberto Colorni, docente del Politecnico di Milano e presidente del Centro METID, organizzatore del Congresso – è caratterizzato da un’utenza sempre più interattiva sul piano tecnologico e sempre più attiva nella costruzione di reti sociali. Le nuove modalità di apprendimento della ‘net generation’ pongono vari interrogativi su come sfruttare al massimo i nuovi strumenti della collaborazione in rete e valorizzare competenze tecnologiche già consolidate per far crescere e condividere il sapere in modo mirato e costruttivo”.

E-collaboration Il professor Aurelio Simone, presidente della SIe-L, presenta il dibattito che verte sull’importanza di un uso più consapevole dell’e-collaboration per aiutare a far emergere la conoscenza implicita e migliorare i processi di diffusione e trasferimento della conoscenza interna: " Per questi settori si presentano nuovi scenari e nuove necessità nel modo di fare comunicazione e formazione in rete”.

Il programma Il congresso comincerà domani presso il Politecnico di Milano, in Piazza Leonardo 32 e sarà inaugurato dal Rettore del Politecnico di Milano, Giulio Ballio, dal Presidente di Assolombarda, Alberto Meomartini, e dal Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, Giuseppe Colosio. La prima giornata sarà dedicata al tema "Università e scuola: integrare la formazione della 'net generation' ". Giovedì invece si parlerà di impresa per "valorizzare le conoscenze e le esperienze interne. Si chiude venerdì 22con le riflessioni sui miglioramenti possibili all'interno dei sistemi della Pubblica Amministrazione.