Il Sarchiapone spaventa un Continente

Della pattuglia acrobatica delle ministre di culto del renzismo, le mitiche trecce tricolori, Federica Mogherini è la più enigmatica

Della pattuglia acrobatica delle ministre di culto del renzismo, le mitiche trecce tricolori, Federica Mogherini è la più enigmatica. Benché ministra degli Esteri, è la meno estroversa. Ci sono ministre e soprattutto pasionarie che hanno capeggiato le liste del partito renzista-leninista alle europee, assai più vistose, telegeniche, da esportazione, persino qualche vajassa. La Mogherini invece fa parte della corrente ermetica, sul depresso lieve, misteriosa nello sguardo, come se covasse inesplorabili segreti. Che addirittura venga osteggiata a livello europeo per un suo presunto filoputinismo mi sembra surreale.

Credo che tutto dipenda da una foto che ha fatto il giro del mondo in cui la criptica Mogherini stringe la mano al Putin e col suo sguardo da sfinge fissa l'interlocutore come a sancire un patto esoterico con lo Zar Vladmir, che la guarda a sua volta con un occhio mistico-allusivo, forse un po' concupiscente. Ma su una foto non si può impiccare una persona. Vero è che se non si rifanno alle foto non hanno altri indizi per giudicare quest'asteroide piovuta sull'Europa, o per capirci tra noi, questo Sarchiapone nato e cresciuto nel partito.

So che alla Farnesina sono sgomenti per la nuova ministra, ma pensare che il panico si trasmetta addirittura all'Europa ha qualcosa di metafisico e di burlesco al tempo stesso. Via, se il problema è l'alto commissariato all'Italia, ditelo direttamente, senza attaccarvi alla presunta pericolosità filorussa del Sarchiapone venuto dall'ignoto.

Commenti
Ritratto di cable

cable

Ven, 18/07/2014 - 07:07

Ma vatlu piè 'ndla giaca. Sarchiapone del pifero, parole meridionali che usate per conquistarci e distruggerci. Vergogna, italiani del circo equestre.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 18/07/2014 - 08:42

Ma in questo pur poco tempo di incarico la Mogherini ha prodotto qualche risultato? Se no mandiamola in Europa!

Giacinto49

Ven, 18/07/2014 - 09:56

Non è la Mogherini che spaventa l'Europa ma, come sempre, la politica che dà il peggio di sè. cable - Il "sarchiapone", infatti, è il famoso animale da circo reso celebre dal settentrionalissimo Walter Chiari in un suo famoso sketch televisivo. E' presente in tutti i circhi del mondo, solo Lei a quanto pare non lo conosce.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Ven, 18/07/2014 - 10:11

--> cable: 'ntuca avei pasienza ne...vuoi mica che Veneziani, non piemontese e sponsor delle citazioni in pugliese usi altre espressioni...dai! Purtroppo noi, razza in via di estinzione, dobbiamo turarci il naso su molte cose...l'occupazione della Regione è iniziata decenni fa, e prosegue con invasori stranieri. Comunque per quanto riguarda il Sarchiapone...l'altro giorno chattavo con un amico israeliano che mi diceva che le Mogherini era in visita in Israele...e mi chiedeva chi era e se era brava: gli ho dovuto a malincuore rispondere che qui non la conosce nessuno. Buna giurnà a tuti ne!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 18/07/2014 - 10:22

Il vero Sarchiapone è stata la Caterina Ashton, che più brutta, senza meriti altri, non si può. La Mogherini mi piace, 'faticosamente' non diva della politica, ma dovrà guadagnarsi gli allori nel caso Marò. -ripr.ris.- 10,22 - 18.7.2014

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Ven, 18/07/2014 - 10:55

--cable e giacinto: sul fatto che W.Chiari fosse settentrionalissimo non ci sono dubbi. Sul termine Sarchiapone (tratto da wikipedia): ""Si tratta di una parola circolante da secoli a Napoli e utilizzata nei più diversi modi. Il termine sarchiapone compare per la prima volta nel Cunto de li cunti di Giambattista Basile (1634 - 36), all'interno della novella Peruonto, il cui protagonista viene definito «Lo chiù granne sarchiopio e lo chiù sollenne sarchiapone c'avesse creiato la natura»"". Quindi caro cable, senza campanilismo o razzismo alcuno, ci avevi preso...pur magari non conoscendo l'origine del termine". Buona giornata a tutti

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 18/07/2014 - 14:15

@cable - Come vede, è stato un settentrionale ad attingere al patrimonio lessicale delle genti meridionali, forse perché esso è più ricco ed espressivo di altri?

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Ven, 18/07/2014 - 15:09

mi intrometto anche se non sono cable: forse....o forse no...lei cosa ne sa del patrimonio lessicale delle genti del nord? spero molto...altrimenti il forse è doveroso e lascia adito a tutte le altre ipotesi...quindi è "fuffa". un saluto

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 18/07/2014 - 15:37

@brunodoimo - Lei conosce entrambi i patrimoni,nordico e meridionale? So a quale 'fuffa' lei allude, ma le assicuro che si sbaglia, e di grosso.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Ven, 18/07/2014 - 15:57

@euterpe: posso dire di sì, per essere settentrionale (di famiglia immigrata dal nord est nel profondo e provinciale nord ovest) e aver viaggiato nel centro-sud-isole per lavoro per tutta la vita e con permanenze sufficienti. Ho ancora ora amici al sud, con cui scambiare opinioni, letture...espressioni dialettali, etc. Durante alcune permanenze in Sicilia, ho perfino imparato a parlare siculo...con un pò di ilarità in chi mi ascoltava :-). Può darsi che tutto ciò non sia sufficiente in questo paese per esprimere un'opinione, ma questo fa parte della tipologia del paese di cui parliamo, no? Può darsi che mi sbagli, e ne sarei contento. Saluti cordialissimi.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 18/07/2014 - 16:26

Va bene, incontriamoci a metà strada, ho fiducia nelle sue conoscenze linguistiche dialettali. Ricambio i saluti.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Ven, 18/07/2014 - 16:44

@euterpe: come io ho fiducia nella sua obiettività (comprovata dai suoi commenti). Buona serata

Giacinto49

Ven, 18/07/2014 - 17:40

Brunodoimo - Ringrazio per l'utile chiarimento. Resta il disagio per la forma razzista con cui si esprimeva, nel suo commento, il Suo conterraneo. Cordialità.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Ven, 18/07/2014 - 18:00

@giacinto49: il disagio è di quelli che vedono il razzismo dappertutto, anche dove non c'è. La pregherei a tal proposito di illuminarmi sui passaggi del mio commento che le hanno destato disagio, perchè vorrei capire. Io non sono mi stato razzista, sono sempre stato uno che chiama le cose con il proprio nome (magari antico come me) senza fare inutili giri di parole...se questo è razzismo...veda lei. Ho parlato di me come di un "immigrato nella mia attuale regione" dal nord-est (è un dato di fatto che non sono meridionale, non ci posso fare nulla. Attendo suo riscontro gradito, saluti...da vicino quindi

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 18/07/2014 - 18:30

Veneziani, la prossima volta usi termini come PIRLA, BAUSCIA, etc. così darà più lustro allo scritto e farà contenti pure questi. Il termine dialettale sarchiapone venne usato ancora molto prima di Basile, per la precisione dal capostipite della letteratura napoletana Giulio Cesare Cortese (Napoli, 1570 – Napoli, 1640). Tuttavia, non trascuri il MINOLLO e lo STOCCHI, che popolavano le Alpi.

Ritratto di tempus_fugit_888

Anonimo (non verificato)

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 18/07/2014 - 20:02

@Euterpe 14:15 Te ghè rasòn a dire che "nel nord si attinge al patrimonio lessicale delle genti meridionali" parché anca da le me parti i ga scuminsià a usare male el congiuntivo. Ormai de dise un poco dapartuto "che i 'ndasse", invesse "che i vaga", in mona, naturalmente.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 18/07/2014 - 22:28

Tempus_fugit - Vuol dire che i meridionali sono sintatticamente ignoranti, non sanno usare il congiuntivo ottattivo ed hanno contaminato i settentrionali che, come ben sappiamo, sono dei puristi? Forse essi sono più realisti, sanno che usando l'imperfetto esprimono un desiderio irrealizzabile, proprio come il suo nella maggior parte dei casi.

Aristofane etneo

Ven, 18/07/2014 - 23:40

Concordo con "tempus_fugit_888". se dise in mona, naturlamente, ma de to mare (non una mona qualsiasi). E questa espressione è impensabile in Sicilia come quell'altra comune alle genti dello Stivale: "Ti ta morti cani" o "Chi t'è stramalemuort" o "Li mortacci tua". Pensate in Sicilia i regali a noi bambini li portavano i nostri "murtuzzi" e non esistevano brutte befane con la scopa stretta tra le cosce, o scemenze simili.

Anonimo (non verificato)

Agev

Sab, 19/07/2014 - 10:55

Signori miei sveglia .. I sarchiapone o come ci indica il nostro michele lamacchia .. I pirla.. i bauscia o i minollo e stocchi .. Siamo tutti Noi che non abbiamo ne occhi per vedere ne orecchie per sentire .. I miei amici del cielo che non sono angeli ma esseri più evoluti di noi ... milioni di anni avanti Noi .. Sono migliaia di anni che ci indicano le vie dell'armonia e della consapevolezza/conoscenza .. Sono le stesse conoscenze/evolute dell'antica Atlantide che si è autodistrutta con bombe atomiche ed armi al cristallo .. Noi che facciamo .. ci perdiamo in inutili parole .. sterili discussioni .. vuoti pensieri anziché puntare l'ago della bussolo nell'unica direzione possibile di totale evoluzione/consapevolezza/trasmutazione della realtà mondo .. E' ciò che loro stanno aspettando da migliaia di anni per poter intervenire direttamente con la loro presenza fisica Qui ed Ora per aiutarci . Pensate la stessa chiesa con tutte le loro mistificazioni/distorsioni della realtà mondo ci invita a questa consapevolezza .. Il papa nella messa in piazza san Pietro ha affermato/parlato esplicitamente dei nostri fratelli/sorelle del cielo ... Non c'è più tempo .. il vecchio tempo è finito per sempre .. Aprite la vostra Mente/corpo/vita all'infinito intelligente che in realtà tutti noi siamo .. in un attimo la realtà/mondo si trasforma e diviene realtà/mondo . Buona meditazione/contemplazione . Gaetano

Agev

Sab, 19/07/2014 - 11:23

Dimenticavo .. Sono più di cinquant'anni che ci sono già tutte le conoscenze per viaggiare nel tempo/spazio e tutte le conoscenze per avere energia libera a costo zero ma , Il reale potere le occulta e ce le tiene nascoste da molti anni .. uccidendo o denigrando chi vuole renderle pubbliche .. Il tutto per il loro piccolo potere e per eternizzare se stessi e tenerci di fatto in schiavitù . Signori miei studiatevi Tesla .. l'oltre uomo .. la fisica quantica .. tutta la fisica del dopo Albert Einstein .. l'ultimo dei meccanicisti .. Pertanto la fisica del - Punto Zero -.. la fisica vibrazionale/multidimensionale di Larson .. La fisica Orgonica di W. Reich .. ecc .. ecc.. . Buona meditazione/contemplazione . Gaetano

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 19/07/2014 - 11:38

Qualcuno ha ragione a rilevare la distinzione. Ma sulla paternità della "sconsecutio temporum" si affollano diverse scuole di pensiero. Io sono meridionalissimo e chi nutre dubbi in proposito della vexata quaestio vada pure a leggersi i circa 500 miei articoli pubblicati su Meridiano Sud (bari) o le mie circa 23 pubblicazioni editoriali. E ne rilevi almeno uno di questi svarioni. Sono venuto dalla vostre parti più volte come commissario o presidente delle commissioni di esami di Stato e ho letto di tutto nei compiti di italiano e ho udito di tutto durante i colloqui. Lasciamo perdere. Conosco giornalisti di fama, non certo sudisti, che scrivono ignorando la differenza

Aristofane etneo

Sab, 19/07/2014 - 11:57

Prego la Redazione di Portopalo (Sicily) o di Palo Alto (USA) di passarmi il commento in risposta all'ineffabile "cable - Ven, 18/07/2014 - 07:07" in cui consigliavo ai beceri con problemi di personalità che dividere l'Italia in sporchi Terroni e ottusi Polentoni è da co..ioni; e aggiungevo che se ne sono accorti anche in Africa (specie i fresconi senza arte né parte che perché senza documenti verranno accuditi curati e provvisti di paghetta sigarette e quant'altro. Per evitare malintesi, poi, con un altro post mi chiedevo se "viva la Sicilia" e mi rispondevo "No! Viva l'Italia" Sapeste quanto vi sarei grato se pubblicaste almeno queste mie precisazioni.

Agev

Sab, 19/07/2014 - 12:06

Signori miei .. La Legge della confusione e una Legge cosmica .. Opera in Tutto l'universo .. Sulla terra l'abbiamo chiamata - Legge del libero arbitrio - Non può essere infranta sia diciamo per chi ha scelto la propria evoluzione/conoscenza/consapevolezza in direzione del percorso cosiddetto positivo o negativo .. Il Tutto si unirà nel mezzo della sesta vibrazione/densità .. E' l'onore dovere del proprio Io/se/me e si tutta la personalità che diene Uno nel Tutto Uno è l'Io unificato con tutto ciò che esiste .. Questa è la nostra eterna evoluzione/conoscenza/consapevolezza .. che finisce nel mistero .. Se non esistesse la legge cosmica dei quadrati .. Dove 10 richieste di consapevolezza divengono circa 1017 richieste di aiuto .. Le realtà/mondi/esseri superiori non potrebbero essere presenti in questa realtà/mondo .. Pertanto visto che recentemente ho scoperto un buon sito - La nuova umanità - ..Vi invito a visitarlo e nell'indice - Altri - .. digitate - Invito all'umanità - Leggetelo più volte .. E fate consapevolmente ognuno la propria scelta .. Basta un Si o un No .. Questo è ciò che è .. non occorre altro .. Bisogna semplicemente divenire consapevoli di ciò che in realtà siamo .. Siamo Uno nel tutto Uno .. Siamo esseri/eterni di Luce/amore e Amore luce . Buona lettura/meditazione/contemplazione . Gaetano

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 19/07/2014 - 12:08

Qualcuno ha ragione a rilevare la distinzione. Ma sulla paternità della "sconsecutio temporum" si affollano diverse scuole di pensiero. Io sono meridionalissimo e chi nutre dubbi in proposito della vexata quaestio vada pure a leggersi i circa 500 miei articoli pubblicati su Meridiano Sud (bari) o le mie circa 23 pubblicazioni editoriali. E ne rilevi almeno uno di questi svarioni. Sono venuto dalla vostre parti più volte come commissario o presidente delle commissioni di esami di Stato e ho letto di tutto nei compiti di italiano e ho udito di tutto durante i colloqui. Lasciamo perdere. Conosco giornalisti di fama, non certo sudisti, che scrivono ignorando la differenza.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 19/07/2014 - 12:09

@Cara Euterpe(22:28), io non penso che i meridionali siano sintatticamente ignoranti, né che al nord siano dei puristi. Ho solo scritto che anche dalle mie parti è entrata nell’uso comune la sostituzione del congiuntivo presente con in congiuntivo imperfetto (che mi sembra non abbia alcun nesso con la realizzabilità dei desideri). Questo non succedeva fino a qualche anno fa, ma non c’è niente di sorprendente visto che tale stortura è applicata spesso anche da tanti giornalisti, politici o comunque persone da cui ci si aspetterebbe una migliore conoscenza dell’italiano. Ma l’errato congiuntivo è solo un esempio; pensa per esempio all’ INTERPETRARE anziché interpretare o ad altre parole che attingono da espressioni merdionali (soprattutto romane) e che hanno trovato diffusione grazie alla TV, generalmente occupata da persone di questa origine. @Caro Aristofane etneo (23:40). Hai perfettamente ragione. A Venezia si tende alla precisione e si dice “va in mona de to mare” e non in una mona qualsiasi. Praticamente si sollecita il malcapitato ad impegnarsi in una turpe relazione edipica. Devo tuttavia contrastare la tua opinione secondo cui questa espressione sarebbe impensabile nel resto dello stivale. Non sono esperto di questa materia ma credo che a Napoli “a fessa ‘e sorreta” sia qualcosa di assimilabile.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Sab, 19/07/2014 - 13:08

Gaetano....scusi ma mi dice, se fuma, cosa fuma? Vorrei nel caso...provare anch'io a librarmi nell'etereo di simili realtà. Grazie

Agev

Sab, 19/07/2014 - 15:14

Egregio caro brunodoimo .. Noi Uomini senza età/tempo sappiamo bene di vivere in disparte . Ne per acqua ne per terra troverà la via che conduce a Noi . Al Di La del Nord ..Al Di La dei ghiacci .. Al Di La della morte la nostra vita/gioia/piacere/bellezza che diviene realtà/mondo anche qui .. Così è Già .. Noi siamo quelli della Legge del Uno . Nella nostra vibrazione/densità le polarità sono armonizzate , le complessità semplificate i paradossi hanno una soluzione . Noi siamo Uno . Questa la nostra natura e scopo . Coloro che vibrano della Legge della Luce cercano la Legge del Uno . Coloro che vibrano della Legge del Uno cercano la Legge dell'infinito .Oggi non siamo ancora in grado di dire cosa ci sia dietro la dissoluzione Io con tutto ciò che esiste .. Poiché siamo ancora alla ricerca di divenire Tutto ciò che è ,Tutto ciò che esiste e siamo ancora Noi . Così il nostro cammino/evoluzione procede . Con affetto , Gaetano

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 19/07/2014 - 15:29

Bene; adesso sappiamo: ch la tv, per qualcuno, è un’ agenzia culturale; che viene gestita da romani ( Mediaset non conta); che, per qualcuno, gli strafalcioni lessicali sono di importazione in quanto imputabili alla gente del sud perché da nord vi attingono, diciamo come per il tesoro del Banco di Napoli, trascurando, magari, di attingere da autori che non necessitano di menzione. Tesi assiomatica ma davvero interessante. Chissà dove però, hanno attinto il TE soggetto al posto del TU, le pronunce particolari (del tutto diverse da quelle meridionali) delle e, delle o, etc. Dai longobardi, forse. Tanto per restare tra gli esempi e per dare la colpa a qualcuno.

Aristofane etneo

Sab, 19/07/2014 - 17:28

Gentile "tempus_fugit_888 - Sab, 19/07/2014 - 12:09", mi scusi, ma lei è stato un fiantin superficiale nel leggere il mio contributo di Ven, 18/07/2014 - 23:40 dove accomunavo (in alcune espressioni colacli) le genti dello Stivale da un lato e le Genti della mia Sicilia dall'altro. Ma, mi creda, l'ho scritto con tono ironico e pensando ai "cable Ven, 18/07/2014 - 07:07", un po' piccato. Se poi dovessi parteggiare tra Lei del profondo Nord e michele la macchia in quanto Siculo, finirei col parteggiare per Lei, per principio, in quanto non perdono ai Siciliani "studiati come egli si presenta" di disquisire di (supposta) superiorità intellettuale ed essersi fatti fregare in questi settant'anni la Terra Promessa. E sì che ne seguo da tempo con interesse i contributi postati condividendone i contenuti.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 19/07/2014 - 20:22

ARISTO'. Sarei onorato di essere siculo, ma non lo sono, contrariamente a

Ritratto di michele lamacchia

Anonimo (non verificato)

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Dom, 20/07/2014 - 08:53

@agev: grazie per la delucidazione, forse ho capito cosa fuma e vado a cercarlo subito anch'io :-) @lamacchia: inutile darsi colpe a raffica, meglio analizzare la situazione storica del livello della scuola negli ultimi 40 anni...infine la RAI è televisione di stato, fa pagare un canone salato...e quindi deve (dovrebbe) molto più della privata mediaset, promuovere il corretto utilizo della lingua

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 20/07/2014 - 10:17

@Aristofane etneo (17:28) Ti ringrazio per il tuo post delle 17:28, da cui deduco di essere stato male interpretato e me ne rammarico. Ho riletto il mio post delle 12:09 e davvero non vi ho trovato niente di inopportuno. È evidente che la mia negligenza nello scrivere ha causato un cortocircuito. Questo non accade a tanti illustri frequentatori di questo cenacolo, che un tempo definii professorini, che gareggiano ad emulare Marcello Veneziani spesso esibendo in forma barocca una pseudocultura fatta di luoghi comuni. Questo è il loro divertimento; il mio consiste nell’osservarne la vanità. Buona domenica a tutti.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 20/07/2014 - 11:03

Sarei onorato se fossi “siculo” come afferma qualcuno incautamente; ma non mi lamento. E, per quanto mi possa interessare, nemmeno se qualcuno dichiara di parteggiare “per principio”, s’ intende ( e non per motivata ragione ). Non mi sento in competizione ma ho solo argomentato sullo spunto filologico rilevato tra i diversi commenti. Per il resto, preferisco non soffermarmi sulle insulsaggini. Un grazie ad Euterpe che, precisa come sempre, ha offerto una buona occasione per un ripasso.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 20/07/2014 - 11:39

@tempus_fugit- Noto che lei è tornato al suo antico amore, alla definizione di 'professorini'.Perché lei è così malevolo nei confronti di chi, secondo le proprie capacità, porta comunque un contributo alla discussione? Se il loro eloquio risulta fastidioso basta andare oltre, se le loro riflessioni sono giudicate sbagliate, civilmente possono essere contestate. Etichettare gli altri secondo nostri personalissimi criteri valutativi non credo sia una virtù.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 20/07/2014 - 11:59

È curioso osservare come un cucù sulla ministressa Mogherini si sia trasformato in una noiosa diatriba nord-sud. L’essere nati al nord o al sud non rappresenta di per sé alcun merito o vizio. L’essere stronzi presuntuosi invece sì.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 20/07/2014 - 13:29

Sparare su l mucchio con critiche generalizzate ed indistinte, chiamandosi assiomaticamente fuori , continua ad evidenziare una forma di rozzezza che ben si coniuga con l’ uso del prefabbricato lessicale di alcuni termini di maniera, spesso reiterati forse per mancanza di alternative, addirittura mediante l’ autocitazione. Conversiamo, se vogliamo parlarne. Ma si accantonino le patetiche baggianate e le vuotaggini delle tecniche assertive. Amabilmente, ma siamo seri.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 20/07/2014 - 15:21

@tempus_fugit - Io non oserò mai dire che il suo post delle ore 11,59 contiene un'affermazione lapalissiana,cioè che il luogo di nascita è affidato al caso,non comporta automaticamente merito o demerito,mentre il tipo di personalità di ciascuno è frutto di percorsi e scelte operate volontariamente(almeno in larga misura).Ora io la reputo persona intelligente che mai avrebbe detto una simile ovvietà in modo gratuito, per cui sorge il dubbio che la sua ultima affermazione abbia un intento preciso, ed offensivo, diretto a chi? Se dobbiamo restare sulle generali, 'sparare nel mucchio', come il dottor Lamacchia ha detto, senza assumerci precise responsabilità, permetta anche a me di citare il famoso' tirare la pietra e nascondere la mano', ed aggiungerei 'absit iniuria verbis'.

Agev

Dom, 20/07/2014 - 16:12

Cara Euterpe .. In riferimento al suo ultimo intervento vorrei sottoporre alla sua intelligenza un altro aspetto/visione della realtà .. Sappia che ognuno di noi sia che si tratti di .. diciamo umani/normali che di esseri provenienti da vibrazioni/densità superiori .. Un buon 52% per uomini/normali e per la totalità degli esseri/superiori .. Decidono/scelgono prima di incarnarsi in questo mondo di terza vibrazione/densità in quale famiglia e luogo nascere .. Il tutto per vivere le ulteriori esperienze/conoscenze adatte alla propria evoluzione/consapevolezza .. Di fatto per superare se stessi e l'ulteriore apprendimento . Con affetto. Gaetano

Agev

Dom, 20/07/2014 - 17:00

Siamo tutti qui e nelle ulteriori più evolute densità.. Indipendentemente da .. per imparare/insegnare .. Per crescere/evolverci in armonia con le Leggi naturali e cosmiche in armonia con la Legge della Luce per divenire/essere ciò che in realtà si è .. Siamo Uno nel tutto Uno e molto .. molto di più.. ed il tutto finisce nel mistero . Gaetano

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 20/07/2014 - 17:56

@Euterpe. Auleticae artis diva, gratias. Quod scripsi scripsi. Vide epistula 10:17

Aristofane etneo

Dom, 20/07/2014 - 19:03

per "AGEV", che seguo con un misto di crescente curiosità, incredulità e perseveranza nello scrivere cose apparentemente senza senso. Ma se dico che Lei, lui, noi, voi, si è un tutto più un uno e sintetizzo dichiarando che si è un "Tuttuno" ci azzecco o scivolo sulla classica buccia di banana? Per la Redazione: come promesso per la mancata pubblicazione delle mi repliche, bonarie affatto offensive a "michele la macchia" e "tempus_fugit_888" me ne farò una ragione.