25 aprile, Di Maio si smarca da Salvini: "Io sto con i partigiani"

Il capo politico del M5S si smarca da Salvini: "Io festeggio il 25 aprile. Sto dalla parte dei nostri partigiani". Il ministro dell'Interno non andrà alle celebrazioni

Luigi Di Maio ci sarà, Matteo Salvini no. Il governo si divide ancora, con i due vicepremier distanti su questioni di principio e appartenenza politica. Dopo lo scontro sul Def e la Flat Tax, infine accettata anche da Tria, il leghista e il grillino si scornano sulla partecipazione alle celebrazioni per il 25 aprile.

Il leader della Lega ieri ha messo in chiaro che non intende modificare le sue abitudini: da quando è segretario del Carroccio non ha mai messo piede ad una manifestazione dell'Anpi. E oggi, nonostante sia ministro dell'Interno, non intende cambiare opinione. "La lotta a camorra, 'ndrangheta e mafia è la nostra ragione di vita - ha detto il ministro leghista a margine della festa della polizia - Vado a Corleone a sostenere le forze dell'ordine nel cuore della Sicilia". Il motivo? Salvini non intende "sfilare qua e là" con "fazzoletti rossi, fazzoletti verdi, neri, gialli e bianchi".

Diversa l'opione del collega di Consiglio dei ministri. "Io festeggerò il 25 aprile perchè è un giorno importante per la nostra storia, in cui festeggiamo chi ha vinto, i nostri nonni che hanno condotto una battaglia contro un regime e che hanno ottenuto il risultato di darci la libertà e la democrazia", ha affermato il vice premier, Luigi Di Maio, dopo aver partecipato al Consiglio generale di Confindustria. E ancora: "365 giorni all'anno noi contrastiamo le mafie e la corruzione. Ma quel giorno, importante per la nostra nazione, non ci sono due parti che si combattono Io - ha sottolineato - ho ben chiaro da che parte stare il 25 aprile, dalla parte dei nostri partigiani che ci hanno liberato, non dalla parte di chi parla male dei partigiani o di chi vuole dire che il 25 aprile non è stato il giorno della Liberazione".

Intanto anche l'Anpi, attraverso le parole della sua presidente, si è scagliata contro Salvini. "Il ministro dell'Interno ha dichiarato che sarà in Sicilia il 25 aprile per uscire 'dal dibattito fascisti-comunistì e parlare di liberazione dalla mafia - ha detto Carla Nespolo - È istituzionalmente doveroso che Salvini esca dalla sua brutale propaganda contro una festa nazionale che ricorda tante donne e uomini sacrificatisi per ridare all'Italia la libertà sottratta dalla violenza e dai crimini del fascismo e del nazismo".

Commenti
Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 11/04/2019 - 16:05

Boh... Ognuno stia con chi vuole... magari un po' più attuale.

vince50

Gio, 11/04/2019 - 16:09

Libero di farlo e manifestare le proprie opinioni.E non ci sono affatto due parti che si combattono,ce ne soltanto una che con la democrazia(quella vera) nulla ha a che spartire.

glasnost

Gio, 11/04/2019 - 16:10

Poveri 5*, pensare che per un po ci avevo creduto! (ma che pirlone!) Ora si stanno manifestando per quello che sono : una banda di sinistri che non riuscivano a fare carriera nel PD stesso.

kallen1

Gio, 11/04/2019 - 16:16

Di Maio, di quali partigiani stiamo parlando se la guerra è finita nel '45 ben settantaquattro anni fa! Forse di quelli che hanno fatto quelle nefandezze di cui ha parlato Pansa nei suoi libri? E' con questi che lei vuol stare? E noti che Pansa non può certo dirsi un uomo di destra non le pare?

venco

Gio, 11/04/2019 - 16:17

Bravo Di Maio, festeggia i partigiani attuali dell'invasione che sono tutto il contrario dei partigiani del passato che combatterono contro l'invasione.

Franz Canadese

Gio, 11/04/2019 - 16:21

Ma si, dai, un poco di qualunquismo radical chic per ci nella vita professionale precedente faceva il bibitaro al San Paolo... Un poco come la socialista democratica Ocasio Cortez che dal bar di New York si e' trasferita al congresso USA ... facendo buchi nell'acqua.

Tuthankamon

Gio, 11/04/2019 - 16:27

Quali partigiani? Quelli rimasti? Giggino, posa il fiasco!

federico marini

Gio, 11/04/2019 - 16:27

Di Maio fa sua la retorica della sinistra, ma come Salvini,non festeggiando con i cosiddetti partigiani,indossa una divisa ,che non gli appartiene e lo fa solo a fini elettorali, cosi’ fa Di Maio scegliendo la parte opposta.. E voglio ripeterlo per l’ennesima volta: la destra becera e razzista di Matteo Salvini, non e’ neofascismo, ma solo destra becera e razzista e la sinistra di Di Maio e’ solo tentativo di trovare casa,quando non la si ha.

marcovenezia

Gio, 11/04/2019 - 16:27

Ma che si festeggia questo???

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 11/04/2019 - 16:29

A parte che non mi risulta che tutti i partigiani fossero comunisti, il 25 aprile è la festa della Liberazione d'Italia dal governo fascista e dall'occupazione nazista. Un ministro che si dissocia dall'iniziativa si dichiara automaticamente un nostalgico del regime.

agosvac

Gio, 11/04/2019 - 16:31

Se non ricordo male, il 25 Aprile festeggia "la liberazione" pertanto non può essere una festa dei partigiani perché non sono loro ad avere "liberato" l'Italia bensì gli eserciti alleati.

pastello

Gio, 11/04/2019 - 16:33

Povero di maio, sente la nostalgia dello stadio San Paolo. Gli elettori lo accontenteranno. Fine della storia

Papocchia

Gio, 11/04/2019 - 16:35

Di Maio, ci fai o ci sei? Nessuno parla male della Liberazione. Ma sappi che non sono stati i comunisti a salvare l'Italia. Per cui nella manifestazione i rossi sono fuori posto. Salvini l'ha capito ma tu no.

Ritratto di EXAKK76

EXAKK76

Gio, 11/04/2019 - 16:36

Non bastavano i cattocomunisti, eccone un altro che crede che siano stati i partigiani a vincere la guerra !!!!!

Cheyenne

Gio, 11/04/2019 - 16:51

il bibitaro sta con la vulgata dei Libertadores, quindi non sta con gli Italiani

glasnost

Gio, 11/04/2019 - 16:58

Ma i Partigiani nel 45 ci difendevano dall'invasione no? Adesso invece propugnano l'invasione!!! Ma che persone sono????

Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 11/04/2019 - 17:00

Se "certe cose" non le hai sentite da VICINO, rischi di far solo della retorica. I libri raccontano la visione della verità di chi scrive, persino le fotografie secondo l'angolazione hanno impatti diversi.

amicomuffo

Gio, 11/04/2019 - 17:07

Ormai il 25/04 ha perso il suo valore. E' una festività che divide, invece che unire, questo perchè qualcuno si è arrogato interamente il diritto di dire che è stato l'unico a liberare l'Italia. Purtroppo la storia, come la sappiamo ora, dice diversamente, ma fargli cambiare idea, è come vincere al superenalotto!

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 11/04/2019 - 17:07

Sinceramente non vedo dove sia il problema, credo che in democrazia ognuno di noi è libero di manifestare con chi desidera... dopo 75 anni stare con i partigiani significa stare con nessuno, sono al 99% andati all'altro mondo e molti di loro hanno dovuto rendere conto al Buon Dio di qualche grave malefatta. Festa della liberazione da chi poi non si capisce, il giorno prima eravamo alleati ai tedeschi e poi ci siamo alleati con i "liberatori anglo americani" che con i bombardamenti a tappeto hanno raso al suolo molti quartieri delle nostre città. Mah...

Nick2

Gio, 11/04/2019 - 17:15

L'Italia è l'unico paese occidentale in cui il Ministro dell'Interno, di fatto premier, si esprime, indisturbato, con slogan tipici del ventennio. Se un ministro tedesco facesse una cosa del genere, finirebbe in galera. In Germania, i discendenti di Hitler, per la vergogna, hanno cambiato cognome e si sono tenuti lontani dalla vita politica. In Italia, nipoti e pronipoti di Mussolini sventolano fieri il loro cognome alla ricerca di consensi politici. In Italia il Ministro dell'Interno ha fatto sapere che non festeggerà il 25 aprile. In qualsiasi paese civile, un ministro che si dissocia dalla festa della Liberazione sarebbe costretto a dimettersi. Chi non si riconosce nella festa della Liberazione E’ UN FASCISTA!

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 11/04/2019 - 17:21

1) Per quanto mi concerne, il 25 APRILE è la festività di San Marco e, a Venezia, gli innamorati si scambiano un boccolo di rosa in segno di amore e fratellanza, contrariamente al noioso tedioso e bestiale intento "liberatorio" di perpetuare l'odio tra gli italiani. – - - 2) Un certo (noto) suddito britannico d.o.c., tale Sir Winston Leonard Spencer Churchill, disse : Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 11/04/2019 - 17:24

Io festeggio i 'nostri' partigiani, dice il tomo. Informate il boccalone vesuviano che di partigiani non ne é rimasto uno, che é uno. Sono tutti morti sepolti. Informatelo pure che una parte dei partigiani (quelli con il fazzoletto rosso) volevano vendere il Friuli, la mia terra, alla Jugoslavia. Meno male che gli USA si opposero. Per i francesi ed inglesi era cosa fatta. Informatelo pure di leggere Pansa e di meditarci sopra. Gli consiglierei pure il film Porzus.

Ritratto di Antonosofiro

Antonosofiro

Gio, 11/04/2019 - 17:25

DI MAIO è assolutamente coerente. L animo di sinistra non può esimersi dalla sistematica partecipativa acclamazione della festa che come poche altre testimonia in modo inconfutabile la storica inaffidabilità ed ipocrisia di questo paese. A distanza di oltre 70 anni ancora con la tiritera dell'ANPI ... che poi tra loro e i garibaldini poco passa... così come si festeggia l'unità d ITAJIA

faman

Gio, 11/04/2019 - 17:30

lasciamo perdere la polemica sui partigiani, il 25 Aprile ricorda la liberazione, qualcuno si chiede: da cosa? Dal fascismo e da una occupazione spietata, certo che poi ci sono stati degli eccessi commessi dai partigiani, come dopo tutte le guerre, ma l'importante è che è nata la democrazia e chi ha commesso i crimini dopo la fine della guerra non ha conquistato il potere. Mi lascia molto perplesso l'atteggiamento di Salvini, che da grande opportunista quale è, strizza l'occhio ai nostalgici, e in questi commenti purtroppo ne vedo parecchi, l'importante è arraffare un pò di voti.

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 11/04/2019 - 17:32

@Nick2 egregio: il 25 aprile sono in Russia, se così non fosse, come mia abitudine, in quel giorno mi sarei fermato davanti a un monumento dei caduti a chiedere loro scusa. Tutto il resto è ipocrisia.

Ritratto di rebecca

rebecca

Gio, 11/04/2019 - 17:35

Se Salvini avesse detto che avrebbe partecipato al corteo del 25 aprile il "bastian contrario" avrebbe dissentito.

Antenna54

Gio, 11/04/2019 - 17:40

Ma di quali partigiani parla il bibitaro? Qualcuno lo informi che la guerra è finita oltre 70 anni fa, che si legga i libri di storia.

INGVDI

Gio, 11/04/2019 - 17:53

Da buon comunista.....

guardiano

Gio, 11/04/2019 - 17:56

Gigino non ne imbrocchi una quali partigiani festeggi quelli attuali che si autoproclamano partigiani che la guerra se la sono sognata o quelli delle nefandezze del triangolo rosso.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 11/04/2019 - 18:01

L'ANPI è da chiudere,questi non sono partigiani,saranno forse gli eredi.

antoniopochesci

Gio, 11/04/2019 - 18:02

Povero Giggetto da Pomigliano. Condannato ad inventarsi qualcosa per smarcarsi e marciare in senso opposto a Salvini. Se a quest'ultimo piace la Nutella, a lui piacerà Kinder buono, se Salvini ama la montagna, lui ama il mare, se all'uno piace il calcio all'altro piace il rugby, se ad uno piace il badminton, all'altro piace il curling, se uno passeggia per Lungotevere di destra, lui passeggerà per quello di sinistra ... E purtroppo l'Italia sta a guardare!

guardiano

Gio, 11/04/2019 - 18:03

Nik 2 solo i malati di ideologia non vedono quello che non vogliono vedere.

vasarana

Gio, 11/04/2019 - 18:04

Ma questo signore ha la profondita' intellettuale di una pozzanghera.

Giorgio Mandozzi

Gio, 11/04/2019 - 18:05

Di Maio si tenga pure i suoi partigiani farlocchi (peraltro dovrebbero essere estinti per il solo fatto anagrafico), noi stiamo dalla parte dei PATRIOTI! W l'ITALIA!

michele lascaro

Gio, 11/04/2019 - 18:07

Complimenti a "glasnost"!. In poche parole ha centrato l'essenza degli stallieri: un gruppo di sinistra che non ha trovato luce sufficiente nel pd.

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Gio, 11/04/2019 - 18:13

Se Salvini e i pecoroni che lo amano sono contro il 25 aprile vuol dire che è una festa giusta! il contrario sarebbe stato preoccupante.

LuPiFrance

Gio, 11/04/2019 - 18:15

Bravo DiMaio spero che tu prenda un po' di voti al pd

LUCATRAMIL

Gio, 11/04/2019 - 18:16

Spesso simpatizzo con Salvini, ma un Ministro di un Governo della Repubblica non può non festeggiare la Liberazione, che è di tutti, anche i molti che hanno fatto i voltagabbana dal 42 in poi. I partigiani non erano tutti di sx, bisogna ricordarlo al PD (che dimentica che fascismo e nazismo nacquero dal socialismo, ossia dalla Sinistra) e a quelli che negano le foibe. Nel molmento in cui si condannano ex aequo fascismo e comunismo, allora si può festeggiare.

cardellino

Gio, 11/04/2019 - 18:18

Il 25 Aprile festeggio la fine di una tremenda dittatura fascista e l'inizio della democrazia. La festeggio da sempre , prima con i miei genitori ora con i miei figli. La festeggio da italiano libero non ideologizzato. Chi blatera contro questa festa è perché dentro è fascista. Come lo è il felpino. Gravissime le sue dichiarazioni che vanno contro la costituzione. Se fosse coerente si dimetterebbe il pagliaccio leoncavallino

tatoscky

Gio, 11/04/2019 - 18:18

Vai con i partigiani, bibitaro, gli attuali partigiani sono solo opportunisti ipocriti e lazzaroni, la peggiore specie, come tanti di voi 5stelle.

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Gio, 11/04/2019 - 18:28

5 stalle uguale comunisti

un_infiltrato

Gio, 11/04/2019 - 18:30

Intanto, una precisazione: non è stato il di maio a "smarcarsi", ma ben altri a ordinargli di prodursi in questa ennesima bouta(na)de smaccatamente preelettorale. Gli è che, in tutto questo, però... il mentore del Nostro non ha ancora... capito che ca' nisciun è fess!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 11/04/2019 - 18:32

FIORI SULLA SCELTA DI DI MAIO...W il 25 Aprile w l'ANPI w i Partigiani cattolici liberali socialisti comunisti monarchici repubblicani azionisti anarchici repubblicani (i partigiani ebbero oltre 44000 vittime) w i badogliani w gli Alleati...w la Democrazia e chi il 25 luglio rendendosi conto che la guerra era persa per non far radere al suolo l'Italia prese quella decisione. W 8 settembre. RICORDO A TUTTI CHE INNANZITUTTO IL 25 APRILE È LA DATA DELLA FINE DELLA GUERRA e di una DITTATURA! Abbasso tutte le dittature le xenofobie e le guerre e più di tutte quelle offensive e quella dichiarata da Mussolini fu una guerra offensiva, mise in piedi una dittatura razzista, cancello tutte le libertà di dissenso ...rosse o nere o azzurre o ciclamine...io sono contro tutte le dittature e le xenofobie. abbasso tutti gli orrori da varie parti commesse.

Ritratto di Gisvelto

Gisvelto

Gio, 11/04/2019 - 18:34

Che è di estrazione comunista lo si sapeva; però le marcature denotano il grado di ignoranza democratica.

Ritratto di Gisvelto

Gisvelto

Gio, 11/04/2019 - 18:34

Che è di estrazione comunista lo si sapeva; le marcature denotano il grado di ignoranza democratica.

Gianx

Gio, 11/04/2019 - 18:40

Si sa che i topi tendono a riunirsi.

btg.barbarigo

Gio, 11/04/2019 - 18:41

Poverino,fà tenerezza,crede ancora alle favole.Ah ah ah!

frabelli1

Gio, 11/04/2019 - 18:43

Il 25 Aprile è sempre stata la festa della discordia. Meglio andare al mare o in montagna. Oppure a lavorare perché ti pagano il festivo

Gianx

Gio, 11/04/2019 - 18:45

@Nick2 vai col solito malox via rettale. Esagera!

onurb

Gio, 11/04/2019 - 18:45

Alle celebrazioni dei finti partigiani non ci vado nemmeno io. Spero che sia una bella giornata, così me ne andrò a camminare in mezzo ai boschi.

sergio_mig

Gio, 11/04/2019 - 18:53

Ma che partigiani, questi sono impostori. Se c’è ancora qualche partigiano in vita oggi ha più di 90 anni quindi difficilmente fanno una sfilata, quindi che senso ha fare cortei fregiandosi di meriti che non hanno?

cecco61

Gio, 11/04/2019 - 18:53

Partigiani quali? L'Italia è stata "liberata" dalle truppe alleate coi partigiani che, più che azioni di guerriglia, commettevano ruberie ai danni della popolazione già stremata dal conflitto. Senza gli stessi, e le loro azioni che nulla hanno portato ai fini del conflitto, non ci sarebbero neppure state rappresaglie contro i civili.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Gio, 11/04/2019 - 18:55

ma di quale partigiani parla ? forse di quelli menzionati da Pansa nei suoi libri ? anche te come il tuo compare Fico non vi smentite........avrete quello che vi spetta dagli elettori

Sabino GALLO

Gio, 11/04/2019 - 18:57

Lo scriventenon non ha alcuna voglia o abitudine di offendere chicchessia !Mi ritengo solo libero di esprimere una opinione : tutti coloro (in particolare i più giovani) che non hanno alcuna conoscenza accettabile della Storia degli ultimi 80 anni (o solo una "conoscenza" per "sentito dire" !) affermano di tutto con una "sicurezza scorcertante"! E fanno la stessa cosa con altre materie a loro del tutto sconosciute, per es. : energia in generale, energie rinnovabili, energia nucleare, riscaldamento globale, politica "universale", economia, tecnologie, morale, religioni, civiltà, ecc. ecc. ! E parlano, parlano e parlano. Ed organizzano rivolte , cortei con cartelli a colori di ogni tipologia, per chiedere tutto e niente! Ma non si confrontano mai con la loro coscienza! Si ritengono tutti "nati imparati"!!

maurizio-macold

Gio, 11/04/2019 - 18:58

Il 25 aprile e' la festa della liberazione dal nazi fascismo, ed e' la festa di tutti gli italiani LIBERI e non la festa dei soli partigiani. Ed in ogni caso i partigiani non erano certamente tutti comunisti, anzi, la maggior parte di loro erano e sono dei democratici e moderati. Dispiace leggere in questo forum post di persone che per leggerezza ed ignoranza non sentono questa festa. Ma mi dispiace per loro.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 11/04/2019 - 18:58

Mi chiedo se di Maio, abbia studiata la storia e tutte le porcate fatte dai partigiani e quei lavativi di comunisti!!! Fategli leggere qualche libro sulle "FOIBE" e se poi non la pensa diversamente, """ALLORA, AL GOVERNO NON STA DALLA PARTE ONESTA DELLA POPOLAZIONE"!!!

Killimangiaro

Gio, 11/04/2019 - 19:09

A quando l'abolizione dell'ANPI?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 11/04/2019 - 19:10

Nick2 Gio, 11/04/2019 - 17:15,non è colpa tua ma della matrigna Natura,se sei nato gueguere!Alutammo

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Gio, 11/04/2019 - 19:12

Quel che si deve fare per pescare qualche voto. Del resto 5* ha fatto la sua fortuna sulla gestione Renzi, quindi e' coerente che continui a cercare voti in quella sponda

frapito

Gio, 11/04/2019 - 19:17

Il 25 Aprile l'ho sempre ritenuta una festa effimera e storicamente distorta. Infatti si festeggia (?) la fine, con la sconfitta, di una tragica guerra, l'invasione di quattro eserciti alleati e vincitori, la fine della fase storica del fascismo voluto e sostenuto per vent'anni da 45 milioni di Italiani, di cui qualche milione ha sacrificato la propria vita. Secondo me, c'è ben poco da festeggiare.

pinosala

Gio, 11/04/2019 - 19:21

Sig. Federico Marini 16:27, per favore mi può spiegare perchè definisce la destra "becera"?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 11/04/2019 - 19:23

@glasnost - meno male che hai capito. Hai ragione in tutti e due i post.

nopolcorrect

Gio, 11/04/2019 - 19:29

Certo che cercare nonni partigiani ad Avellino non sarà facile...

salvatore40

Gio, 11/04/2019 - 19:40

La Potenza dell' Antifascismo è assoluta. Renzi intendeva creare una Anagrafe Antifascisti Puri : una Razza Pura, da tutelare e incrementare. La Nasa fa sapere : trovate tracce tracce di salvinite sulla superficie di Marte.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 11/04/2019 - 19:52

Bravo. Portati anche Fico e quell’altra invasata.

pilandi

Gio, 11/04/2019 - 19:54

@abj14quello che Winston Leonard Spencer Churchill non sapeva, e forse non l'hai capito manco tu, è che "il giorno prima" 90 milioni di italiani erano fascisti per forza...

Ritratto di zeropa91

zeropa91

Gio, 11/04/2019 - 19:55

Festeggi pure i partigiani che,insieme ai titini,parteciparono alle porcate delle foibe?!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 11/04/2019 - 20:16

Bene così!il DNA di questo "movimento" è sempre più evidente,e chi continua a votarlo,ne sia consapevole!

ESILIATO

Gio, 11/04/2019 - 20:30

Ma Di Maio sa chi sono i partigiani?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 11/04/2019 - 20:33

Embè? Ognuno festeggi quello che vuole festeggiare in quella ricorrenza.

ESILIATO

Gio, 11/04/2019 - 20:35

Onore al Principe Borghese e la X MAS che combatterono in difesa dell'Italianita contro gli invasori alleati e i falsi "compagni"profittatori che colpivano alle spalleed a tradimento.

ziobeppe1951

Gio, 11/04/2019 - 21:08

ZECCHE ROSSE..LA VOSTRA FESTA È IL 21 MAGGIO....ANNIVERSARIO DELLE MAROCCHINATE

moichiodi

Gio, 11/04/2019 - 21:52

Perché contro salvini?

ARGO92

Gio, 11/04/2019 - 22:35

immondizia che festeggia immondizia partigiana che schifo

ARGO92

Gio, 11/04/2019 - 22:37

caro giggino prima ddi festeggiare informati delle mattanze fatte dopo la guerra dai kriminali partigiani komunisti ixxxxxxxe

nopolcorrect

Gio, 11/04/2019 - 22:41

O' guaglione è in campagna elettorale e deve inventarsi qualcosa, tutto qui.

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 11/04/2019 - 23:02

Se Salvini e i pecoroni amano ricordare le vittime innocenti delle foibe vuol dire che è una festa giusta! il contrario sarebbe stato preoccupante.

morello

Gio, 11/04/2019 - 23:02

"Festeggerò chi ha vinto"...." i partigiani che ci hanno liberato.. "Ma questo IGNORANTE non ha neanche la decenza di documentarsi un poco? Di quale guerra parla ? Si inventa anche la storia? Veramente indecente!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 11/04/2019 - 23:26

Ecco un altro motivo per cui starò sempre con Salvini.

onurb

Ven, 12/04/2019 - 11:13

maurizio-macold. I partigiani hanno commesso anche tante azioni nefande. Tra le altre, a Codevigo, a guerra finita, ammazzarono 136 militi della controparte. Io avevo i nonni che abitavano di fronte alla casa di uno di costoro. Ovviamente i nonni mi hanno raccontato vari particolari. Nella zona di Treviso sempre i partigiani ammazzarono più di 600 militi della controparte dopo la fine della guerra. Il 25 aprile va ricordato anche per questi aspetti.