Addio Province, restano i fantasmi 9mila stipendi ma senza un lavoro

La Madia: "Garantiremo un posto a tutti". Ma molti dipendenti potrebbero non avere una collocazione per due anni. E i sindacati protestano

Fine d'anno col botto per la Pubblica amministrazione precipitata nel caos. L'abolizione delle Province prevista dalla legge Delrio si intreccia con gli effetti dei tagli imposti dalla legge di Stabilità, approvata due giorni fa dal Parlamento. In estrema sintesi non è affatto chiaro il destino di circa 20.000 lavoratori che dal 1 gennaio risultano in esubero. Una volta abolite le Province che cosa faranno? Prenderanno lo stipendio per girarsi i pollici? O finiranno in mobilità per poi essere licenziati nel giro di due anni? I sindacati sono già sul piede di guerra e chiedono il varo di un provvedimento concreto per tutelare oltre ai dipendenti anche un migliaio di precari che dal 1 gennaio 2015 resteranno disoccupati. La soluzione dovrebbe arrivare oggi in Consiglio dei ministri. «Garantiremo una collocazione a tutti i lavoratori delle Province - assicura il ministro della Funzione pubblica Marianna Madia - L'obiettivo è garantire un lavoro a ognuno di loro vicino casa». Ma se le Province sono abolite e risultano esuberi in alcuni casi del 50 per cento (come a Padova, Treviso, Rovigo, Verona) in altri del 30 (Milano, Torino, Palermo) che faranno questi lavoratori? Le promesse della Madia non convincono i sindacati che già proclamano agitazione e scioperi. Ieri lungo tutta la penisola migliaia di lavoratori hanno protestato davanti alle rispettive sedi provinciali per il clima di incertezza che avvolge la riforma e che coinvolge tutti i dipendenti. Che cosa succederà? La legge Delrio prevede il riassorbimento di una parte del personale da parte dello Stato, per esempio l'agenzia delle Entrate, o da parte delle Regioni e dei Comuni. Si tratta di circa 20.000 lavoratori. Di questi 8.000 lavorano nei Centri per l'impiego e verranno ricollocati nello Stato. Ne restano ancora 12.000 ma di questi circa 3.000 sono in zona pensione. Quindi il problema reale si porrebbe per 9.000 dipendenti che messi in mobilità dovranno trovare una collocazione entro i prossimi due anni o verranno messi fuori servizio, conservando però l'80 per cento dello stipendio. In alternativa un posto di lavoro part-time.

Un piano funestato da diversi punti interrogativi. Le Province mantengono alcune competenze come quelle sulla manutenzione stradale, l'edilizia scolastica e la difesa del suolo. Le altre funzioni dovrebbero essere assorbite dalle Regioni. Molti governatori però hanno già detto no sia all'assorbimento del personale sia a quello delle competenze. Ecco perché la Madia ieri cercava di gettare acqua sul fuoco spiegando che «non ci sono pasticci tra la legge di Stabilità e la legge Delrio» come invece sostengono i sindacati. «Abbiamo bloccato tutte le assunzioni - afferma la Madia - Proprio per dare priorità insieme ai vincitori di concorso non assunti alla mobilità delle Province». Insomma le Regioni non devono assumere altri lavoratori ma ricollocare gli ex dipendenti delle Province accollandosi anche le spese delle nuove competenze.

A sentire quel che resta delle Province poi i tagli previsti dalla legge di Stabilità non consentirebbero di garantire i servizi ai cittadini ancora a carico delle Province. È quanto sostiene il presidente dell'Unione Province italiane, Upi, Alessandro Pastacci. «La legge di Stabilità ha imposto alle Province e alle Città metropolitane tagli non sostenibili - dice Pastacci - si apre una fase difficilissima per la continuazione dell'erogazione di servizi essenziali ai cittadini e per risolvere la complessa operazione di ricollocazione del personale».

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mer, 24/12/2014 - 12:22

Vi preoccupate? Tutti elettori del pd, una soluzione la trovano. Mungeranno un po' con qualche patrimoniale e si garantiranno il raccolto.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Mer, 24/12/2014 - 12:27

Quindi i dipendenti della Province continueranno a fare ciò che sono abituati a fare, percepire lo stipendio senza lavorare!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 24/12/2014 - 12:31

La mia Storia ha poco di interessante, sebbene sia importantissima per tante persone conosciute, e dovendo dire una cosa comincerei col dire che è meglio un male noto che un bene ancora da conoscere. Infatti se undici anni or sono ero Dipendente dell'ex Genio Civile di Ancona, ora sono ex Dipendente della Provincia di Ancona e domani Dio Provvede. Il mio pensiiero è noto ai molti miei Colleghi che ridono di me ed è il più semplice sistema per diminuire il peso di tanti Dipendenti Statali; compresi i Parlamentari e i Giudici. Ridurre del 10% lo Stipendio a tutti indistintamente, via i doppi incarichi, se possibile e istituzione in ogni ex Provincia del Genio Civile che potrebbe essere di nuovo Statale con deroga a tutte le Leggi sulla Difesa del Suolo. Shalòm e Buon Natale al meglio ci vediamo a Santo Stefano.

FRANZJOSEFF

Mer, 24/12/2014 - 12:32

DEVONO ESSERE TRATTATI COME OPERAI IMPIEGATI E DIRIGENTI PRIVATI. NON SI COMPRENDE PERCHE' IMPIEGATI DELLA PROVINCIA DEVONO AVERE TRATTAMENTI PARTICOLARI E BENEFICI ORMAI APPARTENENTI AL PASSATO COME AD ES. GLI IMPIEGATI DI BANCA SE C'E' DIFFICOLTA' SIAMO TUTTI UGUALI NON E' VERO CHE LA COSTITUZIONE INSEGNA QUESTO? E ALLORA INVIATE LETTERE DI LICENZIAMENTO COME I PRIVATI. BASTA QUESTI FAVORITISMI

glasnost

Mer, 24/12/2014 - 12:34

che questa Armadia sia come la Fornero con gli esodati??? Dilettanti ladri allo sbaraglio!

roberto zanella

Mer, 24/12/2014 - 12:35

carissimi non vi capisco, siete o no liberali ,credete o no nel libero mercato o soffrite di socialismo occulto ? Gli diano i cartoni e foera dei bal che hanno vissuto fin troppo bene questi signori...io è dall'83 che ho iniziato a cambiare posto di lavoro e a cercarmelo quando Cefis mi chiuse lo stabilimento Montefibre dove acvevo iniziato da poco a lavorare...per cui ...non vi capisco in questo pianto sindacale...

roberto zanella

Mer, 24/12/2014 - 12:39

non vi capisco amici de Il Giornale...credete nel libero mercato ? Si? e allora questi signori hanno vissuto sulle loro scrivanie da troppo tempo,dategli i cartoni...io ho iniziato a perdere il lavoro nel 1983 quando Cefis chiuse lo stabilimento Montedison dove mi avevano assunto da tre anni...e ho iniziato a girare e a cercarlo il lavoro..ora tocca a loro..non capisco il vostro socialismo ...ha fatto bene Renzi sperando sia vero...e spero che il Berlusca non si metta a fare il sindacalista per loro creando un altro caso Alitalia...

Ritratto di .MAFIAcapitale...

.MAFIAcapitale...

Mer, 24/12/2014 - 12:41

madia la ministra per caso: Garantiremo un poltrona a tutti.... ora tornatene a guardare i cartoni di Peppa Pig

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mer, 24/12/2014 - 12:41

Abolite quegli sceriffi 'particolari' della polizia provinciale, hanno piu' mezzi loro che l'esercito. Fanno piu' danni della grandine. Per non parlare di quelli che fanno la manutenzione delle strade, mentre uno triincia l'impossibile, altri 10 fanno colazione.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 24/12/2014 - 12:45

Non mi sembra un grosso problema anche se continuano a prendere lo stipendio: - Intanto se non fanno niente non fanno neppure danni con una burocrazia idiota e paralizzante; poi se le Province sono abolite non ci saranno più assunzioni in futuro; infine tutti questi dipendenti "in parcheggio" potranno essere recuperati via via che altre amministrazioni avranno necessità di personale per effetto dei pensionamenti.

Zizzigo

Mer, 24/12/2014 - 12:51

Come tutti ben sanno, il privato è stato decimato dalla crisi politico/economica... perché il pubblico (impiego) non dovrebbe subire la stessa sorte? Continuiamo a mantenere, forzosamente, un sistema burocratico pesantemente inutile? Dividiamoci un po' le sofferenze, in modo equo e non sempre caricate solo sulle spalle di chi vive di misere pensioni o di posti di lavoro oramai precari!

Sise

Mer, 24/12/2014 - 12:51

Come volevasi dimostrare: l'unica cosa che hanno abolito è il diritto di voto dei cittadini. Grande Matteo!

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mer, 24/12/2014 - 12:53

5 MILA VOTI IN PIU, MICA SI BUTTANO, E POI PAGATI DA NOI, NON DAL PARTITO

apostata

Mer, 24/12/2014 - 12:57

I dipendenti pubblici non conoscono la durezza della regola economica. Sulla carta eliminare province e regioni è facile, ma all’atto pratico come si fa a mettere sulla strada migliaia di persone? Chi ha lavorato e lavora nel privato sa quanto sia dura la mannaia della chiusura e del licenziamento, chi lavora nel pubblico ha la presunzione del diritto naturale della conservazione del posto di lavoro. L’equivoco sindacala specula su questa differenza a spese dell’economia nazionale, dei giovani e dei disoccupati. Ora si tranquillizza il personale in esubero assicurando che sarà riciclato, ma questa soluzione è ingannevole, incancrenisce il problema. La formazione inadeguata del personale appesantisce la nuova collocazione, è accettata come punizione e allontana l’inserimento di giovani preparati.

Sise

Mer, 24/12/2014 - 12:57

La PRO LOCO di Canicattì al governo del Paese. :-(

daniperri

Mer, 24/12/2014 - 13:10

Questi sono capaci di togliere le pensioni a chi come me ha pagato quarant'anni di contributi, lavorando in aziende private (e se chiude l'azienda sei a spasso), per mantenere vita natural durante gente a girarsi i pollici!

moshe

Mer, 24/12/2014 - 13:16

Altro grandissimo risultato raggiunto dal fallito venditore di pentole. E' l'immagine, assieme a re giorgio ed agli altri due governi che l'hanno preceduto, del FALLIMENTO DELLA SINISTRA.

GVO

Mer, 24/12/2014 - 13:33

.....,ma tanto non lavoravano prima e non lavorano adesso..., perchè preoccuparsi, noi dobbiamo solo preoccuparci di trovare i soldi x pagare le nuove tasse che ci metteranno x mantenere tutto il carrozzone!

matteo844

Mer, 24/12/2014 - 13:40

Oltre le province,dovrebbero accorpare anche le regioni. Basta stare aggangiati a Roma. Grandiosa l'idea di Morassut a quanto sembra appoggiata da molti esponenti politici sia di destra che di sinistra che della lega.

AG485151

Mer, 24/12/2014 - 13:43

Hanno sempre detto che il compito delle province era : 80% le strade , il resto scuola e ambiente . Andate a vedere l'organigramma di una qualsiasi provincia e vi rendete conto di quanti uffici-direzioni-dipartimenti con un sacco di gente che non c'entrano nulla con le strade , l'ambiente e la scuola . Adesso avanzano . Una parte sostituisce il turn over di stato , regioni e comuni ( e dove c'è posto si va altrimenti al secondo rifiuto si va a casa , altro che vicino a casa ) , una parte si prepensiona e una parte si incentiva all'uscita . Così si fa nelle aziende . Il turn over di 4 milioni di dipendenti pubblici , al 5%/anno quanto fa ? Problema chiuso .

Ernestinho

Mer, 24/12/2014 - 13:49

Più che le province io avrei abolito le regioni (ambedue sempre volutamente in minuscolo). Le mie quasi €. 60 di trattenute mensili sulla pensione per addizionale regionale, più i vari conguagli, gridano vendetta! E ben sappiamo che fine fanno! I vari scandali (leggi ruberie) in TUTTE le regioni stanno lì ampiamente a dimostrarcelo.

silvano45

Mer, 24/12/2014 - 13:51

difficile che questi stupidi e incapaci politici riescano a ricollocarli la dove manca personale vero?

Ernestinho

Mer, 24/12/2014 - 13:54

E per i ns. figli diminuiscono le possibilità, già esigue, di un lavoro, dal momento che si dovranno smaltire tutte queste eccedenze! Ovvero, piove sul bagnato!

magnum357

Mer, 24/12/2014 - 13:54

La Madia, UN MINISTRO INUTILE E DANNOSO PER LA COMUNITA' !!!!

Ernestinho

Mer, 24/12/2014 - 14:00

Però, a dimezzare il parlamento (in minuscolo) non se ne parla proprio! A cosa servono tanti mangiapane a tradimento?

antes1

Mer, 24/12/2014 - 14:03

Guarda guarda. Gli esuberi del 50% riguardano le province di Padova, Treviso, Rovigo, Verona. Province del Sud? No! Province del Veneto. Cosa ne penserà Salvini di tutto cio?

vale.1958

Mer, 24/12/2014 - 14:10

Tutti a casa senza stipendio questi dipendenti delle province hanno sempre fatto doppio danno agli italiani che lavorano!!! Stipendi sicuri senza fare un caxxo e voto sicuro al PD che ha sfasciato l Italia!!TUTTI a casa!!!Ladri...

Villanaccio

Mer, 24/12/2014 - 14:10

Piagnoni! Ma e' possibile che anche qundo il governo fa qualche cosa di buono dobbiate sempre avere da dire? Se le province sono state abolite e direi anche giustamente, mi sembra anche lapalissiano che di punto in bianco non si possano mandare a casa qualche decina di dipendenti pubblici. Come fanno per le aziende private, anche qui, saranno facilitati i prepensionamenti , altri saranno trasferiti subito ed altri andranno in cassa integrazione in attesa di una ulteriore collocazione.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 24/12/2014 - 14:18

...Pagheremo ancora una volta gli errori commessi dalla classe politica nazionale e locale, quando, a partire dagli anni settanta in poi hanno fatto crescere, come funghi, il numero delle province, al solo scopo clientelare.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 24/12/2014 - 14:26

@Adriano Romaldi, non mi meraviglia che la sua idea del taglio a tutti del 10% venga osteggiata. Lei vuole diminuire lo stipendio anche a quelli che lavorano veramente e magari fanno molto di più di quello che gli spetta. Le retribuzioni andrebbero invece differenziate in base al carico di lavoro, alla produttività e alla qualità del lavoro svolto. Ci vorrebbero contratti veramente individuali per tutti, come nel privato, non è coi tagli lineari che si risolvono le cose. Lo stipendio va ridotto invece ai fannulloni e a quelli che lavorano male.

laghee100

Mer, 24/12/2014 - 14:29

una scopa in mano e fin che le città non brillano nessuno stipendio (900 euro al mese )

magnum357

Mer, 24/12/2014 - 14:31

Il problema vero è che ci sono 500 mila dipendenti pubblici di troppo in Italia !!!!! Nessuno vuole razionalizzare la spesa !!!!

acam

Mer, 24/12/2014 - 14:37

si faceva il discorso sugli esuberi dell partecipate intorno al milione, se ci attacchiamo quelli delle provincie non cambia molto, dicevamo che a Conti fatti in cinque anni, si potrebbe abbatter il debito publico di circa 150 miliardi se non si dovessero pagare questi stipendi ma dicimo che se queste persone fossero in grado di produrre ricchezza il vantaggio potrebbe aumentare a 350 400 miliardi, un progetto del genere mi apsetterei dal bischero. ma no a parole dice che ha abbasato le Tasse di 20 miliardi, altro che biscero é completamente incoscente insieme a chi gli crede

tristanorivalen

Mer, 24/12/2014 - 14:37

Quanto fango gratuito leggo qua sotto, gente infatuata di demagogia spacciata per efficienza, gente non non supererebbe l'esame di licenza elementare, figuriamoci un concorso pubblico, gente che tutti i giorni, senza accorgersene usufruisce dei servizi forniti dalle Province in particolare di strade provinciali ultimamente rese ancor più sicure con le rotonde, delle scuole superiori, e di tutti quei servizi GRATUITI di cui una società civile chiama anche "benessere"... Il disegno è chiaro: deve sparire la FUNZIONE PUBBLICA, tutti i servizi pubblici passeranno di mano a privati PAPPONI e come avviene già per le privatizzazioni dei servizi di acqua gas e luce pagheremo sino all'ultimo centesimo e SEMPRE DI PIU'. ps perché non denunciate gli imprenditori che evadono e vi sfruttano? Siete solo capaci a far la guerra dei poveri...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 24/12/2014 - 14:43

Dov'essero sudare troppo,questi piccoli pargoletti di mamma Falce e papà Martello....

Ritratto di fulgenzio1947

fulgenzio1947

Mer, 24/12/2014 - 15:18

...e allora? Che essere per gli statali uguali ai lavoratori del privato, costituisce un problema? Sarebbe ora; tutti e dico tutti, sotto il rischio di perdere il proprio lavoro.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 24/12/2014 - 15:23

un altro metodo mafioso del governo di mafiosi di sinistra? :-) resta comunque il fatto che fu il governo di berlusconi il primo ad attuare la riforma delle province! resta comunque il fatto che è sempre la sinistra, sempre e comunque, a bloccare queste riforme! ora che la sinistra è al governo, ecco cosa succede.... sempre qualche guaio!!! grazie alla povertà di cervello dei 20 milioni di elettori di sinistra!!!!!

linoalo1

Mer, 24/12/2014 - 15:50

Domanda:Ma questi 9.000 finora-fortunati,se resteranno a casa,verranno comunque pagati?Lino.

ghorio

Mer, 24/12/2014 - 15:55

Vedo che sulle vicenda province c'è grande confusione anche nel centrodestra. Le province vanno abolite e basta: le sue funzioni debbono passare alle regioni e ai comuni; nessuno sviene. Non solo: con la cancellazione del province vanno eliminati e prefetture, questure, comandi provinciali e tutti gli uffici collegati. La regola vale anche per i giornali e le tv che debbono smetterla per le notizie di cronaca di fare riferimento alle province. La Geografia s'impara sui libri, non dalla cronaca nera.

acam

Mer, 24/12/2014 - 16:02

tristanorivalen Mer, 24/12/2014 - 14:37 carissimo in una struttura dove esistono funzionari efficenti non ci sarebbe nenche bisogno die tuoi commenti, quando si parla di esuberi si parla di persone mantenute per non far niete e produrre voti ognidue o tre anni, queste categorie di cui forse tu fai parte difendono con unghie e denti,quella posizione che moto Volte a fatica li porta alla fine del mese senza un centesimo. sono fermamente dell'opinione che a chiunque difenda l'indifendibile dovrebbe far parte di una categoria priva dta del diritto di voto...

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 24/12/2014 - 16:09

ma questi fanno le leggi senza conoscere le consegunee che arrecano al futuro degli italiani...a voler mantenere questo governo ci stiamo tagliando le palle!

acam

Mer, 24/12/2014 - 16:21

fulgenzio1947 Mer, 24/12/2014 - 15:18 a te una domanda sempliche semplice usciti dalla pancia della mamma si acquistano quali diritti? un essere vivente é fatto de 70% di acque che deve essere mantenuta, la mamma allatta is suo figlioletto per una diecina di mesi per poi passare a nutrimenti che debbono essere guadagnati, originarimente con clave e altre amenità similim leggendo i libri sacri nei piu si legge che si ha il dovere/diritto di vivere di diritto di lavorare non si parla ma si interpreta il dovere di sostenersi compresa la prole. carissimo come puoi distinguere tra statali e altre categorie come puoi forse che ci sia qualcuno che ha il diritto dovere di proteggere il lavoro degli altri e stabilire uk loro guadagno. mi sembra che mamma natura da a tutti la possibilità di formarsi un Ambiente dove sopravvivere come primo pricipio il lavoro é Cosa complementare, di fatto esistono i buzzi i carminati i dalemma e individui Simili mantieni la tua clava se vuoi sopravvivere

acam

Mer, 24/12/2014 - 16:21

tristanorivalen Mer, 24/12/2014 - 14:37 carissimo in una struttura dove esistono funzionari efficenti non ci sarebbe nenche bisogno die tuoi commenti, quando si parla di esuberi si parla di persone mantenute per non far niete e produrre voti ognidue o tre anni, queste categorie di cui forse tu fai parte difendono con unghie e denti,quella posizione che moto Volte a fatica li porta alla fine del mese senza un centesimo. sono fermamente dell'opinione che a chiunque difenda l'indifendibile dovrebbe far parte di una categoria privata del diritto di voto...

vince50

Mer, 24/12/2014 - 17:31

Garantiremo un posto per tutti,molto bene.Magari a fare un c***o essendo totalmente inutili però mantenuti.Poi si parla di diminuire le tasse e alcuni mentecatti ci credono e ci sperano pure,ritorno all'agricoltura sporcarsi le mani e campare del proprio lavoro altro che stipendio garantito.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 24/12/2014 - 17:31

CARO ERNESTIÑO i Tuoi quasi 60 € di addizionale irpef Regionale, per me sono piu di 150 e sai perchè? Perche quale residente all'estero iscritto all'AIRE (è obbligatorio per legge iscriversi) ho visto SPOSTARE d'ufficio sempre per LEGGE, il mio domicilio fiscale a Roma, dove l'aliquota dell'addizionale IRPEF Regionale e comunale è la piu alta d'italia essendo il comune e la Regione Lazio, in perenne DEFICIT e quindi come tale AUTORIZZATI dai vari S/governi DX e SX ad aumentarla oltre misura.!!! Feliz Navidad dal leghista Monzese

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 24/12/2014 - 17:38

CARO ANTES 14 e03 che scrive il 50% degli esuberi riguardano provincie del Nord!! E l'altro 50% ????? Sono per caso di provincie Francesi???? Feliz navidad dal leghista Monzese

acam

Mer, 24/12/2014 - 17:58

hernando45 Mer, 24/12/2014 - 17:31 questa me la devi spiegare perché pagli le Tasse se registrato all' AIRE, io sono fuori dal 70 e le Tasse non le pgo in italia questa é nuova

acam

Mer, 24/12/2014 - 18:04

Ernestinho Mer, 24/12/2014 - 13:49 illuso guarda che se annullano l'addizionale vattelappesca poi tel la chiamano vanneacaccia e la alzao a 80 euro e te fregano lo stesso, la saccoccia prende il posto de cxlo e to lo vai a prede la...

Aquila_della_notte

Mer, 24/12/2014 - 18:15

Alcune funzioni provinciali "desaparecide" nel Veneto, che al momento nessun ente vuole svolgere, senza soldi nè personale: CACCIA-Non sono riusciti ad abrogarla con referendum, ci sono riusciti con legge di stabilita? PESCA-Abrogata anch'essa? Abrogati i quali 3.000 pescatori di professione in lagune di Venezia e Rovigo? Via libera alle periodiche razzie di rumeni, moldavi e cinesi nei nostri fiumi? TURISMO-Abrogata la classificazione degli alberghi con le classiche stelle? AGRICOLTURA-abrogati gli agriturismi o solamente i controlli? Fatti li c...i tua, fatti un agriturismo, anche se non hai i campi, tanto, chi controlla? FORMAZIONE PROFESSIONALE-Basta corsi per pizzaioli (tutti occupati i partecipanti al corso 2013 della Provincia di Venezia) o altro... Ecc. ecc. Visto il taglio dei fondi 2015-2017, sperate poi che non nevichi più, altrimenti le strade provinciali (80% della rete stradale italiana) verranno liberate solo dal disgelo...

Aquila_della_notte

Mer, 24/12/2014 - 18:19

Alcune funzioni provinciali "desaparecide" nel Veneto (al momento nessun ente vuole svolgere, senza soldi nè personale): CACCIA-Non abrogata con referendum, ci sono riusciti con legge di stabilita? PESCA-Abrogata? Abrogati i 3.000 pescatori di professione in laguna di Venezia e Rovigo? Via libera alle RAZZIE di rumeni, moldavi e cinesi nei nostri fiumi? TURISMO-Abrogata la classificazione degli alberghi, le classiche stelle? AGRICOLTURA-abrogati gli agriturismi o solo i controlli? Fatti li c...i tua, fatti un agriturismo, anche se non hai i campi... FORMAZIONE PROFESSIONALE-Basta corsi (tutti occupati i partecipanti al corso pizzaioli 2013 della Provincia di Venezia) Sperate poi che non nevichi più, altrimenti le strade provinciali (80% delle strade italiane) verranno liberate solo dal disgelo...

Aquila_della_notte

Mer, 24/12/2014 - 18:21

Funzioni provinciali "desaparecide" in Veneto (nessun ente vuole svolgerle, senza soldi nè personale): CACCIA-Non abrogata con referendum, abrogata con legge di stabilità? PESCA-Abrogata? Anche i 3000 pescatori di professione in laguna di Venezia e Rovigo? Via libera alle RAZZIE di rumeni, moldavi e cinesi nei nostri fiumi? TURISMO-Abrogata classificazione degli alberghi, le classiche stelle? AGRICOLTURA-abrogati agriturismi o solo controlli? Fatti li c...i tua, fatti un agriturismo, anche se non hai i campi... FORMAZIONE PROFESSIONALE-STOPcorsi (tutti occupati i partecipanti al corso pizzaioli 2013 a Venezia) Sperate che non nevichi più, altrimenti le strade provinciali (80% delle strade italiane) verranno liberate solo dal disgelo...

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 24/12/2014 - 18:31

CARO ACAM Spiego. Io sono residente all'estero ma percepisco un reddito LA PENSIONE IN ITALIA che quindi come tale viene tassata alla fonte. Diverso credo il tuo caso che il reddito NON lo percepisci in Italia e quindi non sei tassato in Italia sul tuo reddito ma solo nel paese dove lo origini. Spero di averti spiegato al meglio. Feliz Navidad dal Leghista Monzese

acam

Mer, 24/12/2014 - 19:01

roberto Zanella Mer, 24/12/2014 - 12:35 io conosco una statale con 43 anni di servizio e nemmeno un'assenza per malattia o balle del genere ha fatto tutta la carriere di professressa rispettatissima, ma come lei ce ne saranno poche, per contro ce nè una gran parte di inefficienti e presuntuosi plloni gonfiati che per il solo fato di aver vinto un concorso si credono di poter ballare in testa ai cittadini ma mi da fastidio solo fare certi confronti e smetto....

Ritratto di pinox

pinox

Gio, 25/12/2014 - 00:18

"garantiremo un posto a tutti!!!"....per forza, i comunisti vogliono mantenere i posti statali e distruggere quelli privati.in pochi anni un milione e mezzo di posti persi nel privato, zero posti persi per i dipendenti statali....questa è la loro ricetta per far prosperare l'economia.

tristanorivalen

Gio, 25/12/2014 - 03:50

Incredibile... italiani all'estero che commentano... che pontificano... per chi non avesse ancora capito l'italiano: si chiamano "esuberi" perché sono la conseguenza di meno funzioni e di meno SERVIZI ai cittadini in capo alle Province e tali funzioni e servizi non se ne vogliono fare carico nemmeno i nuovi destinatari per legge: Regioni e Comuni, semplicemente perché sono ROGNE e grandi RESPONSABILITA'. ps non mi son sbagliato a scrivere che qua non si supererebbe nemmeno l'esame di licenza elementare.

tristanorivalen

Gio, 25/12/2014 - 03:56

Il vero problema in Italia sono i 130-150 miliardi di euro EVASI ogni anno da commercianti, artigiani, autonomi, professionisti. Per non parlare di esterofili, ladri, corrotti e corruttori.

tristanorivalen

Gio, 25/12/2014 - 04:23

Nota di servizio per chi scrive a vanvera: I dipendenti pubblici in Italia nel 2012 erano 3.238.474, l’1,4% in meno rispetto a cinque anni prima, dunque in leggero calo. Non solo, il confronto con l’Europa sarebbe positivo, nel senso che gli statali, in termini assoluti, sarebbero molti di più in Francia (5,5 milioni) e in Gran Bretagna (5,7 milioni). Ci sono dunque più dipendenti pubblici in Gran Bretagna o in Olanda che in Italia, patria dello statale? DITEMI ORA, ammesso e non concesso, che tutti i dipendenti pubblici votino e votino per lo stesso partito quanto possono influire 3milioni di voti? Quando sono 50.662.460 gli elettori aventi diritto al voto e mediamente i votanti sono 30milioni.

SCIPIONEMILIANO

Gio, 25/12/2014 - 21:47

EHI GENTE: "GARANTIREMO IL POSTO A TUTTI " MA STIAMO SCHERZANDO DEVONO SEGUIRE L'ITER DEI DIPENDENTI PRIVATI. TEMO CHE IL SINISTRUME IMPERANTE FARA' DUE PESI E DUE MISURE. IN CASO CONTRARIO PERDEREBBERO OLTRE 50.000 VOTI I 9.000 OLTRE L'INDOTTO. LA MISURA è COLMA. E NON NE POSSIAMO PIù.

tristanorivalen

Ven, 26/12/2014 - 09:27

Già perché tutte quelle volte che lo Stato è intervenuto contro la chiusura di grandi, medie e piccole fabbriche FIAT compresa, con cassa integrazione, ammortizzatori sociali e contributi vari lo ha fatto stampando nuovi banconote... Siamo nel 2015 ma l'intelligenza di molte persone è ferma dal periodo dell'analfabetismo.

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 26/12/2014 - 14:46

tristanorivalen, ammesso che le cifre che hai scritto siano esatte, sono comunque troppi visto che molti non fanno un cxxxo. per esempio io, che vivo in un comune del nord per rilasciare il certificato di morte di mio padre dopo 4 permessi di lavoro presi per andarlo a ritirare in comune, al quinto tentativo ho dovuto chiamare i carabinieri per farmelo fare. i paesi che tu hai nominato non hanno il 140% di debito pubblico sul pil. se tu personalmente fossi pieno di debiti cosa fai? devi mantenere a tutti i costi il tenore di vita del tuo vicino di casa anche se sai che economicamente è messo meglio di te?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 26/12/2014 - 16:48

TRISTANORIVALEN Scrive "INCREDIBILE ITALIANI ALL'ESTERO CHE PONTIFICANO" Egregio, il sottoscritto è uno dei TANTI Italiani all'estero che PAGANO LE TASSE SUL REDDITO IN ITALIA!!!! Avro ben il diritto di PONTIFICARE!! O siamo ENTRATI IN UN REGIME!!!! Dalla pensione del sottoscritto vengono trattenute dall'INPS tra IRPEF e ADDIZIONALE qualcosa come 18.000 EURIIII ANNO!!! Anche se sono residente all'estero da ben 15 anni!!! Buon Santo Stefano,dal leghista Monzese

tristanorivalen

Ven, 26/12/2014 - 20:10

hernando45... lei è un pensionato che vive all'estero giusto? Se le trattengono 18mila euro solamente sul reddito di pensione, significa che percepisce un reddito lordo di oltre 62mila euro/anno e come minimo 3.500 euro netti di pensione al mese... appartiene già alla categoria delle pensioni d'oro... oltre a non spendere i suoi soldini in Italia... in Patria. A volte meglio tacere... che fare certe figure.

tristanorivalen

Ven, 26/12/2014 - 20:38

pinox... abbia pazienza, a parte che non le credo, risponderò volentieri alle domande quando le scriverà grammaticalmente corrette. ps anche io abito al nord, i certificati anagrafici li ordino on-line, e li ricevo sempre il giorno dopo, è un servizio che offrono i grandi comuni ovviamente.

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 30/12/2014 - 19:19

hai ragione tristanorivalen, anch'io vengo qui prima di tutto per fare l'analisi grammaticale di quello che scrivono gli altri.

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 30/12/2014 - 19:50

tristanorivalen, quelli che lei chiama imprenditori papponi ladri sfruttatori ecc ecc, sono quelli che generano lo stipendio ai tanti parassiti dello stato che lei difende a spada tratta. anche se lei non si abbassa a fare la guerra dei poveri e il suo livello di istruzione è superiore a quello dei tanti commentatori, compreso me, mi permetto ugualmente di ricordarle che l'ideologia che professa in quello che esprime nei suoi commenti, ha fatto fallire economicamente e socialmente tutti i paesi del mondo dove è stata applicata.